Ciao ragazze!

Immaginatevi questo scenario: vi state preparando per una serata speciale, magari un appuntamento galante. Il vestito è pronto, i capelli sono perfetti, il trucco è quasi finito, manca solo l’eyeliner: sarà la fretta, sarà l’agitazione che vi fa tremare le mani, ma ecco che in pochi secondi rovinate tutto il lavoro di ombretto e sfumature con una riga imperfetta. Provate ad aggiustarla ma (orrore!) non c’è più niente da fare, avrete un’espressione spiritata per tutta la sera. Un incubo vero?

Fendi
Fendi ha usato pezzi di stoffa per creare l’eyeliner sulle sue modelle

Per fortuna l’industria del make-up è venuta incontro a tutte le povere sventurate che da anni, nonostante l’esercizio, combattono con matite per occhi, eyeliner liquidi e in gel, lanciando un nuovo, rivoluzionario prodotto: l’eyeliner adesivo.Comparso per la prima volta in occasione della Vogue Fashion’s Night Out del 2011, in una versione haute couture firmata Dior, è stato ormai proposto da numerose case cosmetiche, tra cui anche Sephora e Essence, marchio low cost, ma sempre aggiornato sulle ultime tendenze.

Soffermiamoci sulla creazione dei make-up artist Dior: i Velvet Eyes- Eyeliner Patches.

Picture 11

Nella confezione sono presenti quattro diversi tipi di stickers, due in velluto opaco e due ricoperti di paillettes e cristalli Swarovski. Le istruzioni informano che vanno attaccati sulla palpebra completamente pulita e opaca (in realtà in caso di pelle oleosa consiglio di stendere un leggero velo di cipria per mattificare l’area). Considerato il prezzo, che si aggira intorno ai 68 euro a kit, è rassicurante scoprire che gli adesivi sono riutilizzabili: per sfoggiare i patches in più occasioni sarà sufficiente applicare sul retro un po’ di colla per ciglia finte. L’idea di Dior è stata sicuramente innovativa, ma per molte donne è risultata un fallimento, per un motivo semplice, ma fondamentale: gli stickers sono prodotti in una misura unica, pensata per un occhio grande e dalla forma perfettamente definita, che solo pochissime di noi hanno la fortuna di avere, mentre le altre devono adattarsi a palpebre poco spaziose o cadenti, sulle quali l’eyeliner adesivo non raggiungerebbe l’effetto desiderato. Nel caso voleste sperimentare questo tipo di prodotto, vi consiglio quindi di confrontarlo prima con la dimensione dei vostri occhi, per evitare brutte sorprese al momento dell’applicazione; se la forma non dovesse adattarsi alla perfezione alla curvadell’attaccatura delle ciglia, basterà riempire l’eyeliner nero.

Schermata 2013-05-27 alle 20.55.13
In questo caso si può riempire il “buco” con l’eyeliner nero

Ricordate anche che non bisogna per forza spendere cifre esorbitanti: se non vi fosse possibile reperire la versione economica di Essence (Frame4Fame, circa 2.49 euro), potete cercare nei siti di e-commerce soluzioni più convenienti.

Un’ultima considerazione: dai miei video ormai avrete capito che per me il make-up è sinonimo di creatività e sperimentazione. Spesso pensiamo che un trucco ben riuscito sia solo questione di colori abbinati correttamente tra loro, ma dimentichiamo che a rendere davvero interessante un look è l’originalità, quel tocco diverso dal solito in grado di attirare l’attenzione, quel dettaglio inaspettato che colpisce e stupisce.

Schermata 2013-05-18 alle 15.36.07

Da qualche anno, soprattutto in occasione di Halloween e Carnevale, ho iniziato a sbizzarrirmi con piume, stoffe, ritagli di carta e perline per arricchire in modo unico e originale le mie creazioni make-up: basta avere del tempo a disposizione, l’ispirazione giusta e la voglia di osare un po’ per ideare delle vere e proprie opere d’arte sulla nostra pelle.
Certo, gli eyeliner adesivi sono una soluzione divertente per una serata particolare, ma in fin dei conti credo che nessuno dei prodotti che promettono di semplificarci la vita (dagli smalti istantanei ai tatuaggi temporanei per labbra) possa veramente competere con i seppur imperfetti tentativi di esprimere la nostra personalità. Dopotutto non sarà di certo una riga imprecisa di eyeliner a rovinare quel famoso appuntamento galante!

(Link ai tutorial più fantasiosi:

http://www.youtube.com/watch?v=LqQylBlRx8o;

E voi cosa ne pensate? Condividete il mio punto di vista? Vi incuriosiscono questi prodotti salva-tempo? 🙂 page2image20688 page2image20848