Ciao ragazze!

Oggi parliamo delle tinte idratanti per labbra a matitone, simil Chubby Stick di Clinique per intenderci!

Schermata 2013-08-05 a 20.57.20

I primi prodotti di questo genere sono stati lanciati qualche anno fa da Clinique: erano i Chubby Stick della prima generazione, idratanti ma dal colore semi-trasparente (ora li hanno riformulati per stare al passo con la concorrenza e mi piacciono molto di più), seguiti a ruota (mi sembra) da Revlon, con i Just Bitten Kissable Balm Stain. Fin dall’inizio si sono rivelati dei successi incredibili, tanto che tutte le marche (e sottolineo TUTTE) sono pian piano uscite con la loro versione, prima in edizione limitata e poi nelle collezioni permanenti. Inizialmente la cosa mi infastidiva e per ogni lancio pensavo “Ma ancora? Ce n’è proprio bisogno??”. Poi invece ho capito che sarebbe come arrabbiarsi perché le varie marche continuano a produrre jeans, o altri oggetti che sono sempre di gran moda nonostante la già ricchissima offerta sul mercato. Se questi matitoni sono validi e la gente li compra, allora è giusto che ogni casa cosmetica esca con la propria versione, sta poi a noi scegliere quali acquistare.

Dall'alto verso il basso: Catrice, Pupa, Madina, Deborah, Kiko, L'oreal, Collistar, Eyeko, Tarte, Revlon, Pop, Clinique. Come potete notare alcuni hanno pure il packaging uguale!!
Dall’alto verso il basso: Catrice, Pupa, Madina, Deborah, Kiko, L’oreal, Collistar, Eyeko, Tarte, Revlon, Pop, Clinique. Come potete notare alcuni hanno pure il packaging uguale!!

Qual è il motivo del boom di queste tinte?

Bè, sicuramente hanno rivoluzionato l’idea di rossetto a lunga tenuta; in origine questi seccavano tantissimo le labbra ed erano davvero poco confortevoli, mentre questi balm sono molto idratanti. Quando li stendete hanno una consistenza glossata, ma col passare delle ore il lucido scompare e resta la tinta. Inoltre sono facili e veloci da applicare (e ri-applicare se volete che restino morbidi sulle labbra), non servono matite per il contorno labbra né pennellini, lasciano un effetto naturale e non troppo impegnativo, ma soprattutto non ci sono grandi differenze da un prodotto all’altro! Ho notato che può essercene uno che dura un po’ di più e uno che se ne va via prima, uno più lucido o uno più opaco, ma in linea di massima sono sempre molto simili! Notizia stupenda per i nostri portafogli, non trovate? 🙂

Quali sono quindi i fattori che ci possono guidare nell’acquisto?

1) La marca: Avrete sicuramente dei brand a cui siete più affezionate e di cui vi fidate ciecamente

2) I colori: Ovviamente non tutte le marche fanno gli stessi colori, quindi cercate quella che produce la sfumatura che desiderate

3) il prezzo: Visto che alcuni di questi matitoni costano meno di 5 euro, mentre l’originale di Clinique ne costa 19, sta a voi decidere quanto volete spendere!

Un’ultima nota: questi 3 necessitano di temperino e sono ormai in via d’estinzione! A parte il fatto che sono più scomodi, pensate a quanto prodotto si perde temperandoli! Sicuramente non li ricomprerei visto che ne esistono tantissimi in cui basta semplicemente ruotare la base!

Schermata 2013-08-05 a 20.57.10

Ragazze, anche voi amate questi prodotti? Quali avete provato? Vi interessa sapere quali sono i miei preferiti? Posso farvi la mia classifica in base ai colori o alle marche, decidete voi! 🙂