Ciao ragazze! Se siete cresciute guardando film di fantascienza e sognando un futuro più o meno lontano, il post di oggi vi lascerà senza parole!

digital_nails_cliomakeup

Chiusi nei loro laboratori, i più grandi esperti di tutto il mondo lavorano continuamente per stupire il mondo con novità sensazionali; dalla medicina alla comunicazione, dai trasporti all’ambiente, non c’è campo che venga tralasciato. E la bellezza? Bhè, anche questa è una nicchia in fase di esplorazione, e nel giro di qualche anno potremmo trovarci di fronte a una vera e propria rivoluzione cosmetica!

non vi piace la vostra faccia? Cambiatela comodamente con Face Substitution! :P
non vi piace la vostra faccia? Cambiatela comodamente con Face Substitution! :P

Prima di tutto ragazze ci tengo a sottolineare che questo post è stato ideato in collaborazione con… Claudio! Sì, oltre a saper riconoscere un ombretto Mac da uno Urban Decay, mio marito si interessa anche a tutto ciò che ha a che fare con le nuove tecnologie e la scienza, così abbiamo cercato insieme un po’ di informazioni! Quello di oggi sarà un viaggio nel futuro; partiremo dai giorni nostri, per poi allontanarci sempre di più con ipotesi e congetture su cosa ci aspetta.

Future concept billboard and cloudy sky

Probabilmente avrete sentito parlare dei Google Glass, gli occhiali progettati da Google per la realtà aumentata che ci cambieranno la vita. Ormai abbiamo capito che la tecnologia cerca di fondersi sempre di più con l’uomo: dal telefono fisso siamo passati al cellulare, che diventerà orologio, occhiale, anello… Le barriere diventano sempre più inconsistenti e magari un giorno avremo degli schermi supersottili applicati alla nostra pelle! Ma torniamo ai Google Glass…

Google-Glass

Tramite la nostra voce potremo attivare le tante funzionalità: scattare una foto, navigare su Internet, mandare e ricevere messaggi, registrare video, accedere ai social network, condividere i contenuti che visualizziamo con i nostri amici… Insomma, sarà come avere uno smartphone avanzatissimo davanti ai nostri occhi! Ora provate a immaginare come questi occhiali potranno rivoluzionare il mio lavoro: sarà possibile girare dei tutorial dal punto di vista di chi li esegue, così il pubblico potrà immedesimarsi totalmente nell’autore e riprodurre i suoi movimenti con facilità! Sono sicura che a quel punto saremmo tutte in grado di creare lo smoky eye perfetto! 😉

Senza allontanarci troppo, possiamo anche parlare di un prodotto sbalorditivo che sarà lanciato a breve da Shiseido: si tratta di una base sensibile all’acqua calda, che permette di lavare via il trucco in pochi secondi!

fwb

Funziona così: si applica la base, che dovrebbe anche servire da fondotinta e uniformare la pelle, e si procede normalmente con il make-up. Arrivato il momento di struccarsi, basterà sciacquare la pelle con l’acqua calda, a circa 40 gradi, per rimuovere primer E TRUCCO! Vi faccio vedere direttamente il video per capire meglio:

Comodo eh? Se queste novità sono quasi a portata di mano, non possiamo dire lo stesso di altri esperimenti ancora in uno stadio iniziale, che sicuramente necessitano ancora di un bel po’ di tempo prima che possano diventare delle realtà consolidate. In particolare abbiamo individuato due filoni di studio: il primo si basa sull’idea che il viso non sarà più una semplice tela da pitturare, ma uno schermo interattivo. Prima o poi magari avremo dei software installati sul nostro volto che permetteranno di proiettarvi sopra un make-up digitale, che cambi in base al nostro umore, alla luce, al momento della giornata o al tempo o che addirittura sia capace di cambiare i nostri lineamenti al nostro comando come nella app Face Substitution che ho provato nel video qui’ sotto… E’ ASSURDA!!!

Pensate, magari non useremo più ombretti reali, ma digitali, da applicare con un comando e non con un pennello. Per ora i tentativi più grezzi sono principalmente giochi di luce e proiezioni, ma gli effetti sono molto interessanti, unici, come potete vedere in questo video musicale:

Screen Shot 2014-02-06 at 5.54.02 PM

Insomma, il viso potrà diventare uno schermo interattivo, da abbellire digitalmente; tra l’altro possiamo già trovare delle app che richiamano quest’idea, prima su tutte “Perfect 365”. L’app è molto semplice e divertente: carichiamo una nostra foto, lei individua occhi, naso, bocca e guance, dopodiché possiamo modificare ogni elemento. Via le occhiaie, viso più magro, denti più bianchi, ciglia più folte, pelle luminosa… Il risultato è fenomenale:

1559654_10203261235551642_1018578394_n

il secondo filone di ricerca è ancora più estremo e prevede un controllo del viso attraverso stimoli elettrici. Guardate per esempio cos’ha fatto questo ragazzo giapponese decisamente pazzo “creativo”:

Schermata 2014-02-07 alle 19.27.27

Questo è solo un gioco, un divertimento, ma immaginate una tecnologia del genere, ovviamente più raffinata, in grado di tenere sotto controllo… le rughe! Se ci pensate, in effetti, un lifting è un intervento meccanico su muscoli e cartilagini, mentre il botulino segue un procedimento chimico per immobilizzare i muscoli; anche questo ragazzo va ad agire in modo simile, ma non definitivo, sulla propria faccia. Non è quindi così assurdo pensare a un modo per regolare elettricamente la tensione della pelle!

Lo so, lo so, vi sto parlando di fantascienza, ma il fatto che questi primi esperimenti esistano vuol dire che qualcuno sta già lavorando su questa realtà! La mia personale opinione, però, è che alla gente non piacciono le novità troppo estreme e le tecnologie che eliminano completamente il ruolo dell’essere umano. Mi spiego meglio: bella l’idea del rossetto che si mette e toglie con un click, ma sono sicura che molte di noi continuerebbero a comprare trucchi veri per il piacere di provarli e applicarli con quel gesto così familiare, che impariamo fin da piccole guardando le nostre mamme. Insomma, non so se davvero il mondo della cosmesi verrà rivoluzionato dal digitale, però è interessante fare delle congetture sul futuro e scoprire cosa frulla nelle teste degli scienziati! 🙂

E voi cosa ne pensate? Questa prospettiva tecnologica vi ispira o vi spaventa? Ma soprattutto… secondo voi cosa si inventeranno? Lasciatemi un commento con le vostre ipotesi, realistiche o fantasiose! 😉

ps: dovete provare la app Face Substitution e’ a questo link, vi serve solo un pc e una webcam 😉