Ciao ragazze!

Per la serie “Superclio alla riscossa”, oggi vi voglio parlare di un problemino abbastanza fastidioso, che sto provando a risolvere, con risultati niente male! La questione è sempre la stessa da anni: le odiate macchie della pelle! Eh sì, dall’iperpigmentazione ai segni lasciati da brufoli e dal tempo che passa, sono tanti i fattori che ci impediscono di avere un incarnato da principessa Disney, ma vediamo insieme cosa fare per combatterli!

Schermata 2014-03-18 alle 19.30.43

Ragazze, iniziamo con la solita premessa: non sono una dermatologa, posso solo raccontarvi la mia esperienza personale e ciò che ha funzionato su di me. Oltre a tutto vedrete che i prodotti che ho usato sono da profumeria o farmacia, quindi formule abbastanza blande, niente che richieda ricette mediche o con principi attivi aggressivi. Questo perché sono dell’idea che se non ci sono problemi gravi, non è il caso di stressare la pelle con sostanze troppo forti. Per quanto mi riguarda, avendo una pelle delicata, mi capita spesso di trovarmi delle macchiette scure una volta che i brufoli scompaiono, così in questo periodo, tra l’inverno e la primavera, inizio dei trattamenti schiarenti per arrivare all’estate con un incarnato più compatto. Mi raccomando ragazze, quando si usano questi prodotti è FONDAMENTALE non esporsi al sole, perché i raggi possono scatenare il processo inverso e far aumentare le macchie invece di nasconderle. Per non rischiare, quindi, bisogna utilizzare una protezione solare tutti i giorni che abbia almeno un fattore 30; anche se non vi abbronza, il sole c’è e non è il caso di peggiorare la situazione quando si può evitare facilmente il problema!

Dopo questa lunga premessa, arriviamo alla mia storia: ho dovuto affrontare per la prima volta la questione macchie circa quattro anni fa, quando per diversi mesi mi ritrovai con uno sfogo in fronte, simile all’acne. Ricordo di aver passato davvero un brutto periodo, perché i brufoli non se ne andavano più e non si capiva la causa, né la cura. Quando giravo dei video sull’argomento molte ragazze commentavano che non mi potevo lamentare, perché soffrivano di acne ben peggiore, ma per me, che non avevo mai avuto problemi di pelle neanche nell’adolescenza, quello sfogo rappresentava certamente una devianza dalla mia normalità, quindi il segnale che qualcosa non stesse funzionando a dovere (e non si è mai capito cosa fosse). Per farla breve, una volta spariti i brufoli mi ritrovai con la fronte piena di macchie, che dovevo coprire accuratamente ogni giorno. Avevo sentito parlare bene dell’Elicina, la crema a base di bava di lumaca (e sempre di lumache si è parlato qualche giorno fa sul blog, ma in termini ben più estremi… se vi siete perse il post, cliccate qui, ma solo se non siete deboli di stomaco!), così spinta dalla curiosità decisi di comprarla. Usandola con costanza per diverse settimane mi aiutò davvero tanto, infatti i segni dello sfogo sparirono del tutto.

cremaelicina

Dopo quell’esperienza ho deciso di continuare anno dopo anno a combattere le macchie che si erano create durante l’inverno; visto che mi piace sperimentare, però, ho scelto di volta in volta prodotti nuovi, per farmi un’idea sulle varie possibilità che offre il mercato. L’anno dopo il fatidico sfogo, per esempio, mi affidai a Kiehls, che ha un’intera linea dedicata alla correzione dell’incarnato, il Clean Corrective White Regimen. All’epoca comprai un kit che comprendeva un detergente, un tonico e una crema, ma ho visto che ora un best seller è il siero Clearly Corrective Dark Spot Solution. Anche con questo trattamento mi trovai benissimo, mi rivoluzionò la pelle! Certo, i prezzi non sono proprio economici, ma è difficile cavarsela con poco quando si parla di skincare.

catg_main_AXE_Face_CCM_ELLE-1

Schermata 2014-03-18 alle 18.53.43

L’anno successivo diedi una chance al Clinique Even Better Clinical Siero Antimacchie; rimasi tanto delusa dal correttore per occhiaie della linea, quanto impressionata da questo prodotto, infatti lo uso con piacere ancora adesso quando mi viene dato un campioncino in profumeria! 

m1360531_P106524_princ_la

Nel video in cui io e Claudio esploriamo Chinatown e i suoi negozi, invece, vi ho parlato di un trattamento sbiancante koreano, chiamato Bulgarian Rose Laser Whitening Program, della marca Isoi (che sta per I‘m SO Intelligent!). Lo sto usando da tre settimane contro il mio nemico principale del momento… un brufolo ENORME al centro della fronte, proprio tra le sopracciglia, che mi è durato più di un mese! Non sapevo più come fare per mandarlo via e immagino che i segni resteranno a lungo, ma devo dire che con questo siero la situazione è già molto migliorata e la macchia si sta schiarendo.

Bulgarian_Rose_Laser_Whitening_Program

Ovviamente ragazze con questi prodotti serve costanza, vanno applicati una o due volte al giorno e i risultati si iniziano a vedere in genere dopo 4 o 6 settimane; aiutano a uniformare e illuminare l’incarnato, riducono discromie, macchie, cicatrici da brufoli, segni del tempo e lentiggini (non quelle adorabili che ci vengono d’estate sul naso, ma i casi più estremi). Io personalmente mi sono trovata bene con tutti e posso solo consigliarveli!

Ragazze, anche voi soffrite di questi problemi? Avete mai provato questi o altri trattamenti? Quali? Come vi siete trovate? Un bacioneee