Ciao ragazze!

Oggi parliamo della linea di cosmetici ad alta coprenza Vichy Dermablend; tuttavia non ci interessiamo ai prodotti, ma alle storie di alcuni incredibili testimonial che ci insegnano ad affrontare le nostre imperfezioni a testa alta. Dalla bellissima Cheri, che soffre di vitiligine, a Cassandra, che convive con l’acne, passando per Rico, il ragazzo tatuato, capiremo l’importanza di coprirsi, ma soprattutto il valore di scoprirsi. 

Schermata 2014-03-16 alle 14.38.55

Cheri a prima vista sembra un’attrice di Hollywood: ha una pelle scura che sembra cioccolato, lunghi capelli neri, labbra carnose e un viso perfetto. Ci chiediamo quale sia la sua “confessione“, cosa possa mai avere a che fare con Dermablend, finché non tira fuori un panno e inizia a struccarsi. Vediamo subito che ha le mani bianche, con appena qualche spruzzo scuro, e capiamo il problema: Cheri ha la vitiligine. Se già sulle pelli caucasiche le macchie si notano, immaginate l’effetto su una ragazza nera.

Schermata 2014-03-16 alle 14.33.15
Cliccate sulla foto per vedere il video!

Dopo essersi struccata e aver rivelato il suo aspetto, inizia a raccontare la sua storia: sembra incredibile, ma soffre di questa malattia da appena tre anni. Iniziò tutto al secondo anno di college; a quei tempi viveva in Texas e a quanto pare il sole ha accelerato notevolmente la diffusione delle chiazze bianche. La gente le chiede spesso se fa male, se è contagiosa e se può condurre comunque una vita normale e avere successo. Cheri sa bene come rispondere: “no, non fa male”, “no, non è contagiosa”, “se posso avere successo? Hell yes, certo che sì!” Ovviamente i bambini sono i più diretti, quelli che la indicano e fissano con curiosità, ma Cheri ammette di preferire chi le fa una domanda schietta rispetto a chi resta in silenzio e immagina chissà cosa. Infine arriva il messaggio potente: coprire il suo problema la aiuta, le dà sicurezza e la rende più “accessibile”, ma rimuovere il trucco e mostrare il suo vero volto ha un effetto terapeutico. “Non vi nascondete, c’è qualcosa di sbagliato in tutti, nessuno è perfetto al 100%. Se una persona come me si espone in questo modo, allora la gente penserà di poter fare lo stesso, ed è ciò che spero di ottenere da questa esperienza”.


In questo video potete vedere un tutorial, girato sempre per Dermablend, di come Cheri trasforma il proprio aspetto con il fondotinta, la cipria e il correttore.

Come dicevamo, Cheri non è l’unica testimonial di questa campagna; la storia di Cassandra è altrettanto toccante. Cassandra è ormai una star su Youtube: ha sofferto di acne acuta per molti anni (ora la situazione è decisamente migliorata, ma potete ancora vedere i suoi tutorial più vecchi, per esempio questo), ma ciò non le impedisce di lavorare come modella. A prima vista sembra una semplice reginetta di bellezza, ma quando tira fuori il panno bianco e inizia a struccarsi rivela una pelle ancora tutt’altro che perfetta.

Schermata 2014-03-16 alle 14.31.26
Cliccate sulla foto per vedere il video!

Racconta di essere stata vittima dei bulli per anni; la chiamavano “scherzo della natura” e addirittura quando il suo amato nonno era in punto di morte, qualcuno osò dirle che era un bene, almeno non avrebbe più dovuto vedere la sua faccia. Sentirsi ripetere queste cose tutte i giorni ha reso difficile amarsi e accettarsi, finché non ha scoperto il make-up e una passione profonda per quel mondo. “Personalmente definisco il mio successo in base a quanto riesco ad aiutare gli altri; voglio che tutti si sentano belli e a proprio agio con il loro aspetto e credo che un enorme malinteso sia credere che la perfezione esista. Pensiamo che per avere successo dobbiamo essere in un certo modo, mentre la verità è che la chiave per la felicità è semplicemente essere noi stessi”. 

Cliccando qui potete vedere Cassandra truccarsi con i prodotti Dermablend:

Infine c’è Rico, sicuramente il testimonial più famoso dei tre: chiamato anche Zombie-Boy, è interamente coperto di tatuaggi dalla testa ai piedi. I più estremi sono quelli che riproducono uno scheletro sulla sua faccia, con tanto di cervello in bella vista e occhi incavati. Nella sua intervista dice che la pelle di solito non riflette chi siamo dentro, ma la sua lo fa; spesso la gente lo giudica e lo evita, perché si ferma a giudicare le apparenze. Anche qui il concetto è semplice: accettiamo chi siamo e cerchiamo di esserne fieri.

ZOMBIE-BOY-RICK-GENEST-DERMABLEND-CONCEALER
Cliccate sulla foto per vedere il video!

Ragazze, a me queste storie hanno dato una carica di forza pazzesca! Soprattutto trovo interessante che la pubblicità di un fondotinta consista nel toglierlo, e non nell’applicarlo; il significato è profondo e simbolico, ma allo stesso tempo vengono messe ancora di più in risalto le caratteristiche del prodotto. Insomma, si tratta pur sempre di una campagna pubblicitaria, ma almeno è interessante, colpisce a fa riflettere. Oltre a tutto trovo molto bello che i tre testimonial invitino a condividere la nostra “confessione”: sono stati mandati tantissimi video di persone con problemi vari, che si struccano e condividono la loro storia. Potete vederli sul canale Youtube di Dermablend.

Qual è la vostra opinione su questa campagna? Avreste il coraggio di mostrarvi al mondo senza trucco se foste in quelle situazioni? Un bacio bellezze!

234 COMMENTI

  1. Soffro di acne acuta dall’età di 9-10anni… Ho passato la fase peggiore proprio nel periodo delle medie ed è stato difficile, molto difficile… Il mio viso era come quello di Cassandra se non peggio in alcune situazioni… Che dire… Sono cose che ti segnano per sempre… Per esempio non guardo più le foto della mia Cresima perchè ero un mostro… Sono stata fortunata perchè non sono mai stata vittima di bulli per questo, forse anche perchè ero la più alta della classe e forse incutevo già timore nei maschi più piccolini… Ho ritrovato la serenità con una cura di Roaccutan della dermatologa, nell’estate della 3 media… Ho cominciato le superiori con un viso nuovo, ho indossato per la prima volta canottiere in pubblico… Ho una schiena piena di cicatrici di acne che ancora fatico ad accettare ma è dietro e tutto sommato non ci penso!!!
    La mia rinascita è andata di pari passo con la scoperta del makeup… Mia mamma mi prende sempre in giro perchè passo ore in bagno a truccarmi ma questo MI FA STARE BENE, mi sento bella tanto quanto le altre, mi sento a mio agio in pubblico, mi sento perfetta per quella situazione… E se questo vuol dire alzarsi prima al mattino o metterci 1ora x prepararmi pazienza, lo faccio… Quando mi strucco è sempre difficile perchè ho tuttora l’acne (anche se meno di prima), ho cicatrici (fortuna pochissime in volto) e macchie rosse… Accettarsi è difficile quando i canoni di bellezza odierni mirano alla perfezione più assoluta… Ho la grande fortuna di aver trovato un fidanzato che mi ama x quello che sono, senza trucco e con tutti i miei difetti ed è la cosa più bella che possa accadere…
    L’autostima è quella che è… Ma quando mi sistemo e mi piaccio SPACCO TUTTO!!!

  2. Bellissimo e utilissimo post clio!!! Mi ha fatto molto riflettere e trovo che mostrare il vero lato di una persona sia fondamentale!:)

  3. Sono sempre scettica su ciò che riguarda le pubblicità perché si sa che lo scopo primario è colpire e attirare l’attenzione, in qualsiasi modo. Non credo che il loro fine sia darci forza o coraggio per accettarci come siamo. Se poi è questo il messaggio che passa ben venga ma mi sembra sempre un’arma a doppio taglio. Detto questo, il bello del trucco è coprire qualcosa che ci fa sentire a disagio quindi non capisco perché struccarsi, per sentirsi forti anche con le nostre imperfezioni? Già lo siamo nel momento in cui troviamo un modo per conviverci anche se significa coprirle. Scusate il poema ma ho sofferto per anni di acne e so cosa significa.

  4. Ciao Giulia, io ho usato il dermablend per anni prima di passare al bio e mi sento di sconsigliarti la stesura con le mani perché fa le strisce, io usavo un pennello con setole compatte e picchiettavo oppure la spugnetta (metodo che su di me dava il risultato migliore). Baciii

  5. Credo che la pubblicitá abbia fatto capire, nel gesto di struccarsi e rivelare le imperfezioni, non tanto quanto sono forti ma la potenza del prodotto cosmetico usato… Quando ho visto per la prima volta la pubb di zombie boy sono partita pensando certe cose di lui e durante la visione ero sempre più incredula dall’efficacia (veritiera o meno, ma lì c’è un team di esperti mua che fanno miracoli) del fondotinta… Credo che il messaggio sia solo “guardare oltre alle apparenze”… Ma questo è il mio parere…

  6. Ci siamo risposte contemporaneamente 🙂 forse mi sono spiegata male ma la penso come te, la pubblicità in sé vuole solo mostrare l’efficacia del fondo 🙂

  7. Grazie!! E con la spugnetta picchiettavi il prodotto o lo stendevi? Ho provato con la spugnetta ma faceva ancora effetto mascherone.. Che tonalità usavi? Forse l’ho preso scuro anche se steso sembrava il mio colore (il 25)…

  8. Ahahahah! Ho visto! Bè cmq se volevano mostrare l’efficacia credo che questo sia il metodo migliore!!!

  9. CLIO potresti fare una serie sulle star PRIMA E DOPO il trucco??!!! Quanto mi piace vedere le star al naturale e pensare che sono esattamente come me!! È una botta di autostima grandissima!!!

  10. Ecco infatti mi sono dimenticata una cosa fondamentale, ne mettevo pochissimo e picchiettavo anche con la spugnetta. Il colore è una nota dolente perché il 25 era troppo scuro, anche se più naturale, il 15 tanto giallino, e io ho il sottotono giallo tra l’altro -_-
    Gli ultimi tempi mettevo un velo con le mani di un fondo qualsiasi o di una bb cream per uniformare e poi con la spugnetta picchiettavo dove avevo bisogno di maggiore coprenza.

  11. A me da una carica pazzesca sapere che anche chi ha dei problemi che non si è cercato (come acne e vitiligine) possa condurre una vita normalissima! Io per un piccolissimo periodo ho avuto una fortissima dermatite diventavo rossa fuoco a chiazze per tutto il corpo…ovviamente nel mio caso un mese di cure è bastato ma ho capito cosa vuol dire essere squadrati quando passi per strada…sapere che il mondo del make-up può “cancellare” certi imbarazzo secondo me è straordinario! ✌️

  12. Hei ….. sai che ho una paura a passare a Dermablend? Io ho una pelle molto bella nell’elasticità (50 anni) e anche il colore, ancora le guance nn mi sono scese e comunque diciamo che mi piaccio ….ma ….. da sempre ho i nei – CHE ODIOOOOOOOOOO – e il trucco mi aiuta a coprirli ma si vedono un pochino lo stesso. E se come Rico mi copro completamente, d’altronde il neo é come un tatuaggio, mi abituo e poi é difficile passare al nulla x esempio d estate oppure in piscina … diventerei dipendente …. comunque ragazze io mi piaccio così … certo se nn li avessi ma chissene frega diciamo a Roma! Vi lovvo a tutteeeeeeee

  13. Conoscevo già due di queste storie, probabilmente io non avrei il coraggio di mostrarmi al naturale nel caso dell’acne, sono sincera… io ho sofferto di acne sulla schiena, e non è una bella vista… ma nel caso della prima ragazza vi dirò che io la vedo bella comunque anche struccata, esteticamente! Senza nulla togliere a cassandra che ha dei bellissimi lineamenti, ma sarei ipocrita a dire che aveva una Bella pelle durante la sua fase acuta! Comunque io uso questo prodotto e mi piace, l’ho usato sia di ragazze con acne, sia su di me e altre ragazze non problematiche… e vi posso assicurare che se è steso bene non fa l’effetto maschera! Utilissimo per chi ha occhiaie marroni scurissime che non riesce a coprire… non troverete il colore complementare che le annulla quindi prendete il fondotinta del colore della vostra pelle e lo usate nel caso solo li! Ey voilà! :*:*:* ciao ragazze ;*:*:*

  14. mi piace il messaggio che viene mandato con questa pubblicitá, peró rimane il fatto che alla fine per essere accettate o per sentiris così bisogno coprirsi e nascondersi…non voglio fare moralismi perchè anche io uso il fondotinta e mi sento meglio quando so di apparire più carina, peró sarebbe bello che potessimo uscire di casa struccate senza che ci guardino come se fossimo alieni

  15. Ciao Giulia, 🙂 la tua storia mi ha emozionato e sono contenta che tu adesso abbia trovato un equilibrio

  16. Secondo me questa campagna pubblicitaria e azzeccatissima…..pubblicizzano il loro prod parlando d un probl diffuso e molto delicato!!

  17. Ciao Clio, ciao ragazze, direi che se questa pubblicità voleva mostrare l’efficacia del prodotto ci é riuscita benissimo, ed il fatto di farlo “al contrario” e cioè partendo da un viso che appare perfetto e che poi mostra tutta la sua imperfezione è una carta vincente, perché fa leva sulle emozioni e sullo stupore dello spettatore. Il messaggio di fondo, e cioè quello di avere il coraggio di scoprirsi e mostrare i propri difetti é molto bello e importante, perché accettarsi è il primo passo verso la bellezza, però questo messaggio mi pare sovrastato dal voler mostrare la forza e l’efficacia di questo prodotto… Almeno io credo che sia così. Comunque, in ogni caso il messaggio è molto bello, imparare ad accettarsi, prima di tutto e poi utilizzare dei prodotti che aiutano a mimetizzare i difetti per sentirsi più belle “e spaccare tutto” come ha scritto Giulia

  18. Incrocio le dita e ti faccio Un grande in bocca al lupo Emily!!!! Spero che troverai il tempo di scriverci, tenendoci aggiornate e facendoci sorridere con le tue perle di saggezza come fai ogni giorno !!! Un abbraccio

  19. Io ho sempre sofferto per i brufoli..ho provato di tutto ma è sempre stata una questione ormonale risolvibile solo con la pillola che ho preso per un po’… ho provato tutte le creme esistenti al mondo… ora a quasi 27 anni cerco di tenerli a bada..ma i brufoli sputano sempre (non come qualche anno fa dai 15 ai 24 anni) e le macchie e macchiettine sono sempre lì (e infatti uso la bava di lumaca per ricollegarci al post di ieri!!).Io non riesco mai ad uscire senza fondotinta…nei periodi in cui sto meglio (raramente però…) magari ne uso più leggero e in estate al mare provo ad evitare e a mettere in casi estremi estremi solo una crema colorata… ma non sono MAI MAI MAI uscita senza fondotinta…sono schiava del fondotinta in pratica…è l’unica cosa di cui non posso fare a meno, mi sento male quando vedo che sta per finire e compro scorte e tubetti che spargo nelle borse e lascio a casa dei miei o dal ragazzo (quando ce l’ho :p ). Uso il dermablend da quando avevo 16 anni, l’ho scoperto e mai più abbandonato…non è passato un giorno in cui io non l’ abbia avuto fra le mani..se uso fondi più leggeri poi correggo le macchie con lui…con l’età ho imparato che non si può coprire tutto e mettersi una maschera allora lo uso come correttore! Io personalmente non invidio niente in termini di bellezza estetica (seno, fondoschiena, etc..) vado bene con una seconda e mi tengo la cellulite che provo a combattere con acqua e creme..ma non so che darei per avere una pelle non perfettissima ma bella..solo per poter provare ad uscire lavandosi solo il viso!!! Cmq VIVA DERMABLEND.. il mio amico fedele!!

  20. Qui in Italia passa sempre e solo la pubblicità del ragazzo, non sapevo delle altre due testimonial.
    Il messaggio è molto bello e l’idea di mostrare l’efficacia di un prodotto facendo una sorta di rewind è geniale.

  21. quanto ti capisco… comunque io uso il dermablend da una vita, avevo 16 anni quando ho comprato il primo tubetto e non l’ho mai più abbandonato… provalo! basta prenderci la mano e se lo stendi bene non risulta neanche una maschera…fidati anche se non vuoi metterlo tutti i giorni (io cmq lo uso sempre!!) nelle giornate in cui devi SPACCARE TUTTO fidati che una piccola mano te la può dare!! Le nostre storie sono simili… con il tempo s’impara ad accettarsi… ed è una liberazione!! ti mando un bacio!!

  22. Condivido ciò che hai scritto e ti mando un grande in bocca al lupo per le tue analisi 🙂 un abbraccio

  23. Ciao Clio,ciao ragazze!Il messaggio é molto bello e la pubblicità testimonia l efficacia del prodotto,approvo! Sono rimasta molto amareggiata per quello che hanno detto i bulli a Cassandra,soprattutto di fronte alla morte di suo nonno,spero che il karma li punisca 100000 volte,maledetti.
    Io non so se avrei avuto il coraggio di mostrarmi al mondo trovando i in quelle situazioni :).
    Un bacio a tutte e buona giornata!

  24. Ciao ragazze, ciao Clio!
    Posso chiedervi una cosa? Scusate, è una domanda un po’ ciompa ma non capisco la differenza fra il dermablend di Vichy e questo http://www.dermablend.com/
    Sono la stessa cosa? O no?
    ps
    Grazie per il post Clio e grazie anche a voi ragazze, davvero. La carica e la positività la trasmettete condividendo anche le vostre esperienze e percorsi più duri, e Dio solo sa quanto questo aiuti a ridimensionare quelle piccole cose che spesso ci sembrano problemi insormontabili.
    Un bacione!

  25. Ciao clio a prescindere che ho acquistato il dermablend e nn ho problemi almeno in viso…sono dalla parte di quelle donne…ma nn di Rico. ..i tatuaggi ha scelto lui di farseli..mentre le ragazze hanno proprio problemi! No..nn uscirei mai di casa con un viso tumeffato dall’acne. ..già solo x un brufolo mi prende l’ansia

  26. Ti ha mai dato problemi di peggioramento dell’acne?! Io l’ho scoperto da poco e approfitto dei campioncini gratuiti ma ho guardato l’inci e non è proprio il max del benessere! Mettendolo tutti i giorni non ti sentivi la pelle soffocare?

  27. Volevo chiederlo anche a te… Come mai sei poi passata al bio? Usandolo x tanto tempo hai visto un peggioramento dell’acne o la sensazione di pelle e pori soffocati? Di solito con i fondo liquidi io ho questa sensazione…

  28. Nono..ho confrontato l’inci con un milione di altri fondi e non è peggio degli altri anzi (se vedi il nuovo di l’oreal fa paura!)..tranne se li confronti con i bio o i minerali (ma i bio non mi coprono abbastanza e spariscono presto, e il minerale mi evidenzia le crosticine dei brufoli..grrr!) a me non ha mai dato problemi e anche il dermatologo me lo approvò!! Adesso comprerò l’antiblemish di clinique e ti faccio sapere se vuoi!!! 😉

  29. Sì grazie!! Fammi sapere di quello della Clinique!! Io sto usando il fondo minerale ma ci metto anche un pò a metterlo e ogni tanto mi serve un fondo liquido x fare prima e ugualmente coprire così pensavo che potesse essere una buona alternativa il dermablend! Adesso intanto mi alleno con i campioncini!

  30. è una pubblicità che spacca. Mi piace molto!
    …e il ragazzo zombie è un figo pazzesco 😀 con e senza tatuaggi.

  31. Allora rimaniamo che adesso ti allena con il dermablend..(fidati ci vuole solo un po’ di allenamento..poi se stai usando sempre il minerale è normale dover prendere la mano con tutti quelli liquidi..quindi tranquilla!) e io fra un paio di settimane ti dico la mia su quello di clinque…tanto ci becchiamo tutti i giorni qui a casa di Clio..ahahahah!! Io non mi dimenticherò ma nel caso dovessi sono Misia e al primo commento scrivi “ohhhh misia….ma che te sei scordata!?” e io mi ricordo…hihihihh!!!

  32. Anche io ho problema di acne, fortunatamente ho scoperto che si tratta di un problema a livello ormonale, quindi sono riuscita a migliorare la situazione, ma comunque mi sento più a mio agio se esco di casa truccata (i segni sono rimasti, ovviamente). Poi il fatto che la mia famiglia mi faccia pesare il fatto che mi trucco (o il fatto che seguo Clio) non è proprio d’aiuto.. ma ormai ho imparato a fregarmene di più (e smesso di menzionare quasi ogni cosa riguardi il trucco o Clio, se non di tanto in tanto).. comunque io continuo per la mia strada.. io il Dermablend l’ho preso e usato, ma ho comunque difficoltà a stenderlo per bene, non sono mai soddisfatta al 100% dell’effetto finale, quindi un aiuto da parte di Clio sarebbe perfetto!! Sono contenta di trovare persone su questo blog con i miei stessi problemi, mi fa sentire meglio sentirne parlare da qualcun altro (senza critiche su critiche ogni 2 secondi).. quindi grazie ragazze e grazie Clio di averci dato questa possibilità!! un bacione!!! 😀 😀

  33. Salve Clio e salve ragazze! 🙂
    Bellissimo, messaggio, concordo pienamente!

    Volevo però segnalare che IL PRODOTTO USATO NEI VIDEO DERMABLEND PROFESSIONAL NON È IL FONDOTINTA VICHY!

    Sono due cose differenti! Come potete vedere dal link postato da Clio, Dermablend Professional è un brand differente che non ha nulla a che fare con Vichy e, tra l’altro, non è venduto in Italia!

  34. Carissima Giulia, com ho scritto su, i prodotti quì utilizzati non sono Vichy, ma sono di un brand differente Dermablend Professional. Purtroppo non mi sembra che siano distribuiti in Italia, ma magari potresti reperirli on line.
    Ecco il link di Dermablend Professional

    http://www.dermablend.com

  35. Non sentirti diversa.. sei solo più forte di tutte perchè hai avuto il coraggio e la forza di non buttarti giù!!!

  36. Post davvero fantastico, avendo io problemi d’acne (soprattutto i resti, perchè fortunatamente ho trovato la causa del mio problema) mi è piaciuto molto, ammiro molto le due ragazze che hanno il coraggio di mostrarsi al mondo per come sono.. Grazie grazie Clio!! un bacio a tutte!! 😀

  37. io ho passato le stesse cose, forse anche peggio perché è arrivata in un’età , a 19 anni, in cui ormai ti senti “salva” dall’acne….. ho fatto tantissime cure, anche il Cortisone, ma avevo un’acne cistica che era imperturbabile a tutte le cure. Il Roaccutan non me la sono sentita di farlo, e comunque ormai quando me l’hanno proposto era già tardi e la pelle era già rovinata. Viste le premesse della dermatologa sui possibili effetti collaterali, davvero pesanti, rinunciai, e adesso che ho 44 anni ho ancora una pelle mista, con punti neri, punti bianchi, ma soprattutto tante cicatrici, concentrate nella zona delle guance, cosa che mi crea molti problemi, ad esempio ad uscire struccata o quando vado al mare, e non mi trucco. Se avessi le possibilità economiche sicuramente ricorrerei a qualche rimedio, tipo laser ecc….. ma ahimè, non posso permettermelo. Capisco bene cosa hai passato

  38. La pubblicità di zombie boy che avevo visto io era con la Vichy… Non sono gli stessi prodotti? O meglio.. Il marchio Dermablend Professional non è che è commercializzato in Italia dalla Vichy? Perchè non potrebbero usare la stessa pubblicità se non fossero lo stesso prodotto…

  39. io ho un tatuaggio sul braccio.. molte volte mi son sentita dire “hai sbagliato.. non dovevi farlo li.. non ti assumerà mai nessuno”.. quel tatuaggio ha un significato molto importante per me e voglio averlo sotto gli occhi ogni giorno, tutti i giorni.. se l’ipotetico datore di lavoro, che un giorno dovrà valutare la mia assunzione, sarà così ottuso da giudicarmi in base al numero di tatuaggi che ho, allora sarò più che felice di rifiutare quell’ ingaggio e trovarmi un posto in cui sarò accettata per quella che sono..
    e siccome sono molto testarda, più le persone mi dicono che ho sbagliato, più aggiungo tatuaggi al mio braccio..
    questi tempi hanno portato le persone ha nascondere le loro diversità per uniformarsi con la massa.. e secondo me è sbagliato..

  40. Guardando le confezioni mi sembrano diverse… Inoltre il video di Rico è da diversi mesi che è on line come Dermablend Professional e non era attinente con Vichy. Infatti mia sorella per coprire un tattoo a settembre ha acquistato Dermablen Professional dall’estero, perchè il fondo di Vichy mon era affatto in grado di coprire il tatuaggio.

  41. Confermo assolutamente quanto hai scritto!! un grosso in bocca al lupo per le tue analisi siamo tutte con te!!!!! un abbraccio 😉

  42. bello e interessante, soprattutto per me che a causa di una pelle non proprio perfetta mi sento fondotinta-dipendente.. ci ho messo mesi e mesi anche solo per farmi vedere struccata la mattina dal mio ragazzo :/ quindi questi video sono davvero un’ispirazione!

  43. Nessuna intromissione! Sai che hai ragione! Non mi ero accorta! Come scrivevo giù, so per certo che a settmbre il dermablend Vichy in farmacia era lontanissimo dal coprire un tattoo di mia sorella ed ha dovuto ordinare Dermablend Professional dall’estero… Booh! Forse in farmacia avevano una vecchia versione?

  44. Anche io l’ho avuta cistica… Provai anche il laser per togliere quello che dà brufolo era diventato cheloide e come prova lo feci nel braccio ma è ricresciuto tale e quale quindi ho abbandonato anche il laser e sembra che abbia fatto il vaccino del vaiolo anke se io sono nata dopo il periodo delle vaccinazioni!!! Ho quasi 26 anni e forse la mia fortuna è stata anche quella di aver sperimentato il Roaccutan quando era appena uscito e io avevo 14 anni… Ho limitato i danni… Ma comprendo bene la tua situazione e in questo caso il trucco è proprio la soluzione temporanea ai nostri problemi!!! Un bacio!

  45. Cliomakeup Blog ClioMakeup fun page potresti fare la review o dire la tua opinione sule matite per sopracciglia nuove della neve makeup?? prima ke scada l’offerta!! :d dicci la tua!!

    spolliciate per la visibilità!! :d anke ki è inetresato!! :d 🙂

  46. Adoro le pubblicità che fanno riflettere e non puntano solo a vendere qualcosa.. ma che sensibilizzano le persone.. Grazie 🙂

  47. Questa campagna è davvero toccante e fa riflettere molto. Storie così ti fanno rendere conto che nella vita nonostante tutti i problemi che si possono avere se si è forti tutto si affronta e tutto si può vincere. Nella mia vita, come tutti, ho attraversato momenti bruttissimi, c’erano giorni che non volevo uscire di casa, mi creava ansia vedermi negli specchi di un centro commerciale, avevo paura di confrontarmi con le altre persone tutto questo perché non ero sicura di me stessa non mi accettavo per ciò che ero, col tempo mi sono accorta che io vedevo cose che in realtà non esistevano, la gente mi diceva ma sei pazza? io non ti vedo così come ti descrivi. Non capivo perché mi odiassi tanto, non capivo come a un ragazzo o alla gente in generale potessi piacere, non capivo tutto questo odio in me stessa dove derivasse… Fatto sta che volevo impegnarmi nel trovare il bello che c’era in me e che gli altri vedevano mentre io no. Clio è stata uno degli elementi che mi ha fatto rinsavire che mi ha fatto dire: Cavolo io valgo e come! In che modo? perché vedevo una ragazza simile a me, una ragazza comune, semplice con le sue insicurezze ma anche con le sue forze, la sua vitalità, la sua bellezza interna ed esterna e vedevo la gioia che provava quando si truccava, vedevo che stava bene e si sentiva bella. Oggi per me il trucco è arte, creatività, esaltazione della bellezza ed è sicurezza, la sicurezza di dire che sto bene anche senza, che non mi serve l’apparenza ma l’essere, l’essere me stessa. Il trucco per me non è una maschera ma è la sicurezza che traspare fuori di noi. Il trucco non crea ma esalta quello che di bello già c’è. Tutto sto “papiello” per dire AMIAMOCI così come siamo e ve lo dice una che si è odiata per circa 5 anni della sua vita. Un bacione 🙂 *

  48. io sono molto fortunata rispetto a chi ha avuto o ha problemi con la propria pelle… non ho mai sofferto di acne o avuto brufoli, forse uno una volta all’anno.. ho scoperto Dermablend perché volevo fare la carnagione bianca bianca da bambola di porcellana e prima di comprarla avevo visto anche io dei tutorial dove parlavano persone che lo usavano per nascondere qualcosa e ricordo di aver pensato “che cose meravigliose riesce a fare l’uomo!”. Uno potrà anche dire “si ma c’è di peggio che avere l’acne!” … molti credono che le sofferenze abbiano importanze diverse mentre io non lo credo proprio. ogni dolore dà a chi lo riceve una sofferenza immensa e non credo che il non riuscire a guardarsi allo specchio perché si “odia” vedersi in quello stato sia meno doloroso. non parliamo poi delle persone che invece di aiutarti ti disprezzano usando frasi terribili. questa ragazza che ha fatto del suo problema un non problema è favolosa! è un esempio! è un onore che abbia condiviso con noi il suo volto! sono anche molto felice che case cosmetiche pensino al genere umano come non tutto uguale e quindi a chi ha una bella pelle e a chi non l’ha perchè è da poco che lo stanno facendo. PER CLIO potresti fare un tutorial dove ricrei il trucco chiarissimo come porcellana con prodotti però che riusciamo a reperire in italia? oppure anche on line ma non di quelle marche che sono solo in america altrimenti non è la stessa cosa… io uso dermablen natural mischiato a un illuminante mac chiarissimo e poi applico la cipria youngblood bianca ma l’effetto non è esattamente come vorrei. grazie mille

  49. 🙂 bisogna prenderci mano, se non se ne usa tanto è fantastico! io sono passata al bio ormai da tanto ma per le occasioni importanti (e soprattutto se so che starò fuori tutto il giorno) faccio uno strappo alla regola e uso il dermablend perchè è fantastico, copre TUTTO e dura tutto il giorno! 😉

  50. Ciao Clio! Grazie per questo post! Anche io soffro di vitiligine ma per fortuna avendo la pelle color fantasmino anche da struccata si vede appena. Un punto però che non riesco mai a coprire benissimo è il contorno occhi per intenderci invece delle occhiaie scure io lì sono chiarissima, un panda al contrario hahaha! Nessun correttore riesce a pigmentare bene durando a lungo e ne ho provati mille . Suggerimenti? Grazie mille mille!

  51. Ho avuto per anni problemi di acne, ho provato di tutto: roaccutan, alimentazione sana, creme di ogni genere e niente non diminuivano mai. In più notavo la pelle spenta. Allora un giorno mi sono decisa e ho comprato tutto bio (detergente, tonico, crema idratante, fondo, cipria e blush: tutti i prodotti che vanno sulla pelle del viso) decisa a provare, indipendentemente dai risultati. Devo dire che non ho notato subito dei miglioramenti, anzi dopo una settimana mi sembrava peggio ed ero anche un po’ giù perchè non mi sentivo truccata alla perfezione come i trucchi normali. Ma ormai li avevo e ho continuato per fortuna perchè dopo un po’ ho visto cambiamenti radicali. Il discorso è lungo e non voglio dire che solo passando al bio ho eliminato l’acne (ho iniziato anche a prendere la pillola, per altri motivi), però la mia pelle è molto molto molto più bella! Non sono una fanatica ma quando inizi a vedere i risultati difficilmente torni indietro, però bisogna avere pazienza e passarci totalmente. Trovo che sia inutile per esempio usare fondo bio e crema idratante piena di schifezze 🙂

  52. io per coprire i tatuaggi uso il dermablend di vichy e copre perfettamente però bisogna prendere la versione body 😉

  53. Sono d’accordo con te!! Tu che crema e detergente usi?! Io adesso sto provando creme e detergenti che mi ha dato la farmacista in campioncini, non sono bio ma cmq non contengono parabeni… Tu cosa e dove li hai presi? Io mi sono avvicinata al bio da natale che ho preso fondo, cipria, blush minerali della Neve e primer della Lepo… Mi ci sto abituando piano piano… Sono alla ricerca di creme e detergenti adatti alla mia pelle…

  54. Hai provato anche il correttore della Dermablend? Ho visto che c’è anche quello… Ma io non l’ho mai usato, non posso aiutarti! Un bacio!

  55. Un brevissimo consiglio..io sto usando un fondotinta curativo che si chiama priori md.clinical mineral skincare. È ottimo x pelli acneiche, è un protettivo solare e fa respirare la pelle. Costa abbastanza, sulle 80€, ma lo straconsiglio x tutte quelle pelli che temono il soffocamento da fondotinta, per pelli acneiche e sensibili.

  56. Bellissima campagna, inoltre, da quanto ho capito, Rico ha inizato a tatuarsi per coprire le cicatrici di un tumore al cervello che gli era stato rimosso…
    Sicuramente queste testimonianze mi fanno capire che quelli che per me sono diffetti macroscopici del mio viso, in realtà non sono nulla, quando c’è una malattia di mezzo.
    Non mi capacito di come la gente possa essere tanto cattiva, quando ho letto quello che dicevano a Cassandra mentre aveva il nonno morente mi ha fatto davvero ribrezzo! Certa gente dovrebbe solo vergognarsi per quello che dice, è proprio vero che tante persone non si meritano nulla di buono…

  57. Dunque ho fondotinta e blush (porcelan) di bareminerals, costano tanto ma durano una vita 🙂 poi ho la bb cream della so bio per quando sono di fretta 🙂
    Per quanto riguarda creme, detergenti e tonici ne ho molti quasi tutti della so bio, la mia linea preferita è quella all’aloe
    (di questa ho tutto) ma non è male nemmeno quella alla calendula 😉

  58. Ciao Clio! Questo post mi ha fatto pensare a qualche anno fa quando il mio viso era pieno di brufoli, mia madre diceva che sembrava una maschera e io per nasconderli le provavo tutte, tenevo sempre i capelli sciolti e lunghi per nascondermi almeno un po’ le guance fino a che un giorno in un negozio una signora mi ha guardata e mi fa: “ma hai problemi?” puoi immaginare cosa avrei voluto rispondere io a quella sconosciuta che mi guardava con pietà, ma ho tenuto a freno la lingua per educazione e le ho dato una risposta cortese ma secca e lei senza tanti pensieri mi ha dato il numero della sua dermatologa invitandomi a prendere un appuntamento…subito avrei voluto buttare quel numero però poi ho chiamato xke ero stanca di sentirmi dire che sembravo una maschera.
    Alla fine dopo qualche analisi del sangue e una visita da questa dermatologa posso dire che adesso la situazione è nettamente migliorata, ci sono ancora brufoletti qua e là però si coprono con un po’ di correttore e via.
    Se qualche anno fa mi avessero chiesto di fare uno spot così non so se avrei avuto il coraggio di farlo perchè non è facile convivere con delle persone che pensano tu abbia qualche problema a causa dell’acne, mina la tua autostima.
    Oggi però sono felice e ammiro le persone dello spot perchè in fondo hanno più coraggio di quanto ne avessi avuto io quando avevo l’acne.

  59. Ciao Emily, ti auguro con tutto il cuore che vada tutto per il meglio!!!! Fatti viva sul blog appena puoi…noi ti aspettiamo!!! 🙂 🙂

  60. penso che dermablend sia sempre della vichy ma esistono appunto 2 versioni.. quella da farmacia che conosciamo noi e che e’ piu’ leggera e poi quella professionale che e’ piu’ coprente ma che non vendono in italia,… per quello hanno lo stesso testimonial:-)

  61. ciao! anche io ho problemi di macchie lasciate dall’acne (soffro di ovaio policistico), e in più ho una pelle chiarissima…proprio da fantasmino!
    che tu sappia, il dermablend ha colorazioni chiare?

  62. Scusa se mi intrometto, la tonalità più chiara è molto chiara però è sul giallo 😉

  63. brava Giulia, volevo solo dimostrarti la mia solidarietà e ringraziarti per aver condiviso la tua – bellissima – storia!

  64. figurati,anzi ti ringrazio!
    nooo che sfiga, io ho il sottotono rosa! mi sa che ci devo rinunciare in partenza 🙁
    la mia ultima speranza sono i rich cover foundation di illamasqua!

  65. Io uso la colorazione nude e m trovo molto bene avendo la pelle chiara. Esiste anche un tono più chiaro ancora.

  66. Ciao a tutte e ciao clio. Soffro di psoriasi da quando sono piccola.a differenza delle mie sorelle (che praticamente non ne hanno) io sono a pois. Ho passato milioni di estati afosissimei in manica a 3/4 e jeans per non parlare dell’anno che ho usato il costume intero. La psoriasi è una malattia psicosomatica quindi nei periodi piu stressanti viene sempre fuori come i fiori a primavera. Il trucco mi ha sempre aiutato molto, MI FA STARE BENE. Poi ho scoperto il derma blend e confesso che ho iniziato a metterlo soprattutto sulle gambe e a mettermi finalmente degli shorts! Ora lo uso solo nei momenti di fase acutissima ma cerco di infischiarmene. O almeno ….ci provo!!!!

  67. E’ fantastica questa campagna… Mi sono venuti i brividi…! Li ammiro molto, tutti quanti, ci vuole un gran coraggio e non so se io fossi in grado di fare come loro..
    Grazie Clio, davvero un bel messaggio 🙂

  68. ecco perché desidero fare pubblicità, perché molto spesso si riesce ad ispirare delle persone, semplicemente mettendole di fronte alla realtà che, se vista en passant nel quoditiano, ci lascia indifferenti, ma se posta in maniera tale da farci riflettere, è una bomba.

  69. Anche io conosco il prodotto e lo uso da qualche anno ormai ed effettivamente ha un elevata coprenza nasconde tutte le imperfezione dovute all acne, sembra che me ne dimentichi e mi sento piu forte piu sicura di me, anche se la sera quando mi strucco e come se facessi un amara scoperta, però con questo fondotinta sembra che ho la pelle come pesca, uso il colore 45, quasi non serve nemmeno il correttore, non appesantisce, è favoloso.
    Prima usavo covermarc l effetto era lo stesso ma appesantiva molto, dermablend e il top per me. Un bacio a tutte

  70. il nude è a sottotono rosa ma per me è scuro, sono chiara ma non chiarissimissima :/ i colori sono una nota dolente purtroppo..comunque in farmacia hanno quasi sempre i campioncini, fattene dare un paio per colore e prova. Oppure sai come faccio io? Metto il fondo del mio colore, un velo leggero giusto per uniformare e poi dove mi serve metto pochissimo dermablend nude..

  71. Scusate se m’intrometto, ma vi racconto la mia esperienza con l’antiblemish di Clinique. Ho l’acne da quando avevo 21 anni, ora ne ho 43. Ho usato un po’ di tutto, anche, appunto, tutta la linea antiblemish di Clinique. Il fondotinta è il primo prodotto della linea che ho abbandonato, troppi pochi colori e non sono riuscita a trovare una nuance che non mi facesse effetto mascherone. Peraltro non mi piaceva nemmeno la texture, che sentivo troppo cremosa. In seguito ho abbandonato anche il correttore, che impastava e non copriva, e l’idratante (sempre antiblemish), a favore di quello Sephora per le pelli impure. Costa meno e funziona altrettanto bene, se non meglio. Ho smesso anche il tonico bifasico, ora uso Acqua di luna di Lush. Della linea ho mantenuto solo la spuma detergente. Uso il fondotinta Bare minerals matte ed il correttore della stessa linea, avendo la pelle grassa non li trovo per niente polverosi, ed ho la sensazione che anche le imperfezioni siano migliorate tantissimo!

  72. Eh no questo mi manca…..ho dato adesso una sbirciata al sito, mi sa che sarà il prossimo acquisto! Grazie!!!!

  73. cacchio non me ne parlare…ho 21anni, mi trucco da quando ne avevo 15 e non sono mai riuscita a trovare né un correttore né un fondo del mio “non-colore” (e ne ho provati veramente tanti!)
    grazie per i consigli comunque, sei gentilissima 😉

  74. Ciao a tutte. Lo ammetto hanno coraggio e autostima da vendere, semplicemente grandi oltre ad essere una lezione di vita. Siamo sempre li davanti allo specchio con le solite paranoie. …… mi ha fatto riflettere! ho la belle scura come Cheri, pelle mista. La mia domanda è se questo prodotto lascia la pelle lucida, se ha una formula grassa. Grazie baci !!!!

  75. Anch’io stessa patologia e sono chiarissimissima…io uso il più chiaro in italia il 15 opal e mi trovo bene anche perchè ha un sottotono giallino proprio come il mio!!ma vai in farmacia e fatti dare un campioncino così lo provi!!!:)

  76. cara Clio grazie di aver parlato di questo tema. noi ragazze spesso, anzi, sempre, cerchiamo di nascondere a tutti i costi i nostri difetti, e più li nascondiamo più ce ne vergogniamo. il coraggio di questi ragazzi sta nel fatto di aver abbattuto il muro della paura di mostrarsi per quello che sono. come sarebbe bello se tutte le persone trovassero il coraggio di accettarsi così come sono, di accettare i loro difetti senza paura. purtroppo il mondo non è esattamente dalla nostra parte, ma è incoraggiante sapere che ci sono dei ragazzi così coraggiosi. ora dopo aver letto questo post sono certa che molte ragazze come me proveranno a vedersi così come sono e si troveranno bellissime anche senza trucco o senza vestiti “tattici”, nonostante, o forse grazie an quel piccolo difetto che nella nostra mente è così grande ma che in fondo ci rende un pò speciali

  77. io l’ho uso da anni per coprire la couperose e lo adoro ora ci copro macchie solari doute ad un protezione bassa 30!(tra l’altro consigliata male) anche in Italia bisogna usare 50 non è vero che non ci si abbronza.Comunque vedete anche il sito nonsensesosmetihc e con letture piu’ scientifiche io non prendo alla lettera tutto.

  78. Io ho la vitiligine.. È uno schifo. Difficile truccarsi senza sembrare una maschera… Ci vuole tempo e pratica… Io c’ho rinunciato.. Cerco di coprire coi vestiti..
    È dura dura d’estate… Tanto di cappello a loro…

  79. Io ho provato anche il corrector.. è una bomba io lo usavo sempre sui brufoloni perchè è davvero secco secco…come quelli di laura mercier di cui parla Clio..per questo non l ho mai usato sulle occhiaie, perchè ho il contorno occhi sensibile, la pelle è sottilissima e piena di rughette (che ho provato ad idratare con tutte le creme possibili!) quindi io non l’ho mai usato, ma fortunatamente riesco a coprire le occhiaie con altro..mia sorella però che ha il contorno occhi praticamente inesistente perchè non ha nè rughe, nè occhiaie e nè borse (e ha 32 anni suonati 6 più di me 🙁 ) lo usa nei giorni in cui non ha dormito bene e si trova alla grande!! quindi se i tuo contorno occhi non è secco o super sensibile provalo!! 🙂

  80. Quella del ragazzo però non l’ho capita…. Non è mica un difetto fisico avere tatuaggi! E’ una sua scelta di cui penso sia orgoglioso, per cui ci sta la pubblicità del fondo, ma non mi sembra sia un atto di coraggio…

  81. grazie Misia, andrò sicuramente a provarlo perché mi sembra il prodotto giusto per coprire tutte le magagne 🙂 colgo l’occasione per dirti che hai perfettamente ragione e aggiungo che quando si ha l’acne l’autostima è un traguardo difficile perché va raggiunto ogni singolo giorno…capita a volte di sentirsi bene, ma di essere totalmente giù il giorno dopo e dover ripartire da capo…

  82. Quindi per chi come me ha tante occhiaie e le pieghette sotto l’occhio è meglio evitare? Va nelle pieghe? Peccato che ci sia solo nel formato in stick, forse liquido era più facile da mettere..

  83. Non saprei Fia.. ho provato a fare una ricerca ma non ho trovato nulla… il dermablend professional sembra appunto una linea professionale molto particolare. l’altro una linea più commerciale… però effettivamente non ho trovato il nome VICHY associato al prodotto professional da nessuna parte! Possibile però che due case diverse usino stesso nome prodotto e stesso testimonial per la pubblicità? boooh! 🙂

  84. Non posso che apprezzare il coraggio di questi testimonial e l’idea di Vichy.
    Sin dalla nascita soffro di dermatite atopica. Ho avuto questo problema ovunque: viso, corpo, cuoio capelluto, … Disturbo debilitante fisicamente e difficile da nascondere: ho passato anni scolastici estremamente a disagio, senza sapere come vestirmi, come e se truccarmi…
    Era da un paio d’anni che miracolosamente sembravo guarita, invece un mese fa, causa stress e nuovo ambiente di lavoro stracarico di allergeni, ho avuto un attacco forte e ora mi trovo col collo che a giorni alterni è rosso fuoco, altri secchissimo e a volte escoriato. Stesso discorso per le braccia. Mentre provo a curarmi, sto anche cercando di mimetizzare il problema perché mi sento orribile e odio dover uscire, ma non è facile. Ho un fondotinta per il corpo della Covermark, ma non so bene come stenderlo sul mio tipo di pelle… Se continuo a star male magari proverò anche qualcosa della Dermablend…
    Se potete consigliarmi un metodo per stendere questi prodotti su pelle molto secca e stressata vi sarei davvero riconoscente… 🙂 Se devono vedersi gli accumuli di fondotinta, a quel punto preferisco lasciare a vista i rossori e continuare con sciarpe e colli alti (finché la stagione lo consente, poi… sigh)

  85. Sisi…non si può proprio usare perchè secca ancora di più..purtroppo liquido non c’è..a me una volta avevano dato un campioncino del dermablend fondotinta numero 35 che per me era scurissimo e abbastanza aranciato..e mi hanno consigliato di usarlo per le occhiaie e non era male!! quindi se proprio non riesci a trovare un sostituto prova con il fondotinta!! 🙂

  86. Grazie per l’info…in effetti anche io avevo pensato di usare al massimo il fondotinta su tutto il viso, occhiaie comprese, perchè se ha davvero questa alta coprenza forse il correttore diventa diventa un “di più”!

  87. Ragazze GRAZIE DI CUORE A TUTTE!! stamattina ero un po’ nella morsa dell’ansia e della paura e visto che considero questo blog una sorta di ritrovo tra amiche ho voluto condividere questa cosa con voi! Vi ringrazio davvero tanto per tutti i vostri messaggi! Giovedì spero di essere in forma per dire a tutte che sto benissimo! Intanto i vostri auguri sono un enorme incoraggiamento. Un grande abbraccio di gruppo!! 🙂 a presto!

  88. Mi pare di aver letto che ha cominciato a tatuarsi per coprire una cicatrice lasciata da un’operazione per togliere un tumore al cervello…poi mi sa che si è fatto prendere un po’ la mano!
    C’è da dire che con quei tatuaggi ha fatto la sua fortuna: modello, è comparso anche apparso in un video di Lady Gaga, e l’ho visto anche sulla locandina di un film…se fosse rimasto senza tatuaggi non credo che avrebbe avuto lo stesso successo, ha un volto molto normale, diciamo!

  89. ciao, scusa se mi permetto, ma ti sconsiglio l antiblemish..cioè non è male però non c’è paragone col dermablend.. è anche un pochino più pastoso tra l altro.. io li ho entrambi e col vichy mi trovo molto meglio 😉

  90. io anche ho la vitiligine dall’età di 11 anni. Ogni giorno alle superiori mi sentivo dire “ti sei lavata con la candeggina stamattina?” Ne ho sofferto molto quando ero più piccola ma col crescere dai importanza a stare male ad altre cose! D’inverno bene o male copro tutto sul viso con il fondotinta (proprio questo della vichy) e i trucchi in generale, ma d’esatte mi si accentua moltissimo perché vado al mare e mi espongo di più al sole quindi in viso e sul corpo sono tutta chiazzata! Non per questo io non andrò al mare, solo perché la gente mi chicchera e sparla dietro guardandomi diversamente. Il problema è loro il mio no di certo! 🙂

  91. Davvero? Io credevo fosse più leggero e meno pastoso..almeno così dicono le recensioni sul web.. vabè andrò da sephora e vedo se mi danno un campioncino o qualcosa!! Uff…con i fondi è una disperazione!!!

  92. Tra i commenti nella pagina Facebook di Vichy ho trovato questa spiegazione fornita ad una ragazza dal team Vichy: “Dermablend Professional è venduto esclusivamente negli Stati Uniti. Per chi vive al di fuori degli Stati Uniti, Dermablend Professional e Vichy hanno creato una partnership mondiale per condividere la loro expertise make-up: insieme hanno sviluppato la selezione di prodotti Vichy Dermablend, venduti in farmacia e parafarmacia al di fuori degli Stati Uniti.”

  93. Grazie Eva! Riferirò! 🙂 Evitare di pagare le spedizioni è un vantaggio non indifferente! 🙂

    Vado un po’ OT. Trovo detestabile dover nascondere i tattoos per lavoro! Io non ne ho, in realtà, però a mia sorella, durante un ingaggio da hostess per un evento hanno chiesto di cancellare un tattoo sulla spalla, che spuntava dal tubino… 🙁 Che storie!

  94. Idem, io ne ho molti ma piccoli e per niente volgari però quando lavoro come hostess me li fanno coprire sempre :/ e in inverno ok, sono vestita ma in estate lo devo usare per forza. Trovo che sia un’assurdità ma per lavorare, questo ed altro!
    (ah mi fanno fatto coprire anche una stellina che ho dietro l’orecchio, nonostante i capelli sciolti :O)

  95. Nell’ultimo tutori al trucco di Clio ha usato il Dermablend e l’ha steso con un pennello tipo questo di Kiko (non ricordo se è di questa marca ma era fatto identico) http://www.kikocosmetics.it/accessori/pennelli/Boulevard-Rock-Face-Brush/p-KC0240501100021
    Sarebbe un pennello per polveri ma Clio non si è trovata bene x quell’uso e l’ha usato col fondo Dermablend e il risultato mi sembra bello!!! Secondo me la cosa fondamentale è usarne veramente poco alla volta! Oppure mi hanno consigliato anche di picchiettarlo con una spugnetta!

  96. Ecco, mi ero persa l’ultimo video di Clio! Stasera vedrò di rimediare… Giulia, grazie di cuore per il consiglio: un pennello della Kiko poi dovrei reperirlo facilmente! 🙂 Speriamo che sia la soluzione che fa al caso della mia pelle, finché non mi rimetto!

  97. Molto bello questo questo post… sapete dove posso trovare questi prodotti e il costo? ho un tatuaggio che adoro ma che mi farebbe comodo coprire quando diciamo l’occasione lo richiede :)…

  98. ciao giulia, anche io soffro di acne, avevo un acne cistica veramente brutta ora è un acne normale, ho trovato che con un alimentazione sana è migliorata veramente moltissimo la situazione, leggo anche che non sai se provare o no il dermablend per via che l’inci non è buono, io ti sconsiglio di “tornare indietro” almeno, per la mia esperienza non lo farei mai perchè avendo preso io stessa un fondo vichy mi riempivo di brufoli in poco tempo, nonostante l’effetto fosse bellissimo T_T se hai problemi a coprire con i fondi bio, io anche in situazioni disperate uso la BB cream texture leggera della so bio etic e come correttore il fondo minerale della neve, lo picchietto con un pennello solo sui brufoli e mi copre tutto, anche i brufoli rossi come semafori dando anche un effetto molto naturale XDD spero di esserti d’aiuto, ciaooo ^^

  99. Io soffro di vitiligine dall’età di 12 anni (ora ne ho quasi 32) ma ho la pelle molto chiara e si nota poco. Non mi trucco molto spesso ma all’inizio è stata dura dare spiegazioni riguardo alla mia pelle. Non mi sono mai fatta tanti problemi ma ammetto che truccata mi sento più a mio agio!

  100. Anche se a livello pubblicitario é efficace, solo io trovo un po’ offensivo che la situazione di Zombie boy venga accostata a quella delle altre 2 ragazze?

  101. Scusate… premetto che non capisco l’inglese alla perfezione. ..però, mentre x le due ragazze è un problema di ” pelle malata” ,lui la pelle non l’ha “malata”. Lui ha deciso di farsi quei tatuaggi. Non capisco il nesso. Cosa c’entra con le altre. Perché lui vuole nasconderli? Chiedo scusa, magari lo spiega bene ed io non ho capito. ..

  102. Grazie Clio per trattare anche questi argomenti. Io non ho mai avuto problemi di acne, solo qualche brufoletto, tranne quando mi sono trasferita a Londra e per circa un periodo di 4 mesi mi continuavano ad uscire un sacco di brufoli e ho risolto con la pillola. Sinceramente, anche se non mi sono rimaste cicatrici nè nulla ho immaginato cosa provano le persone che sofforono di Acne. Penso che chi non ci è passato non possa capire quanto l’acne possa renderti in sicuro, e anzi può considerarlo un problema superficiale, estetico… ma non lo è. Bisogna imparare a capire che cose che a noi possono sembrare stupide sono invece problemi profondi. Sono contenta che queste ragazze si accettano e hanno il coraggio di mostrarsi a viso nudo. Mi spiace ma il ragazzo tatuato non lo condivido affatto, non capisco la sua scelta (La nostra pelle non rispecchia chi siamo dentro… quindi lui è uno zombie dentro e fuori? bo… magari la bellezza è far scoprire chi siamo dentro a poche persone). In genere non sono molto amante dei tatuaggi quindi non me ne vogliate male.

  103. Clio chiedo conferma a te: ma Dermablend, autore di questa campagna, non è un marchio diverso da Vichy?!

  104. Non condivido l’accostamento delle prime due ragazze (una con la vitiligine e l’altra con l’acne) al ragazzo che, senza problemi alla pelle, ha pensato bene di ricoprirsi di tatuaggi… e poi mi va a fare la pubblicità del fondotinta coprente…. secondo me è un c _ _ _ _ _ _ _ ! Perdonatemi, ma quando ce vo’ ce vo’ 🙁

  105. penso che la vera rivoluzione sarà quando una modella con l’acne possa sfilare senza cerone, e una cantante con la vitiligine altrettanto.. ma questa è un altra storia!

  106. la cosa brutta, purtroppo, è che questo genere di pubblicità fa riflettere chi già di suo certi commenti non li fa. Gli ignoranti che si permettono di offendere una persona con un problema più o meno grave spesso e volentieri sono e restano ignoranti e neanche lo capiscono il senso di queste cose 🙁 che mondo triste

  107. inizio col dire una cosa: sono una persona molto fortunata. non ho mai sofferto in maniera persistente di acne o altri problemi dermatologici, perciò posso solo fare ragionamenti teorici.
    i video e l’immagine che danno sono molto belli, sopratutto quelli delle due ragazze (il ragazzo tatuato in fondo si è tatuato di sua spontanea volontà, c’è una bella differenza tra lui e le due ragazze!), ed è un messaggio che fortunatamente emerge sempre più spesso nelle pubblicità: accettiamo le nostre diversità, non abbiamo paura di mostrarle, combattiamo questa uniformità forzata alla quale veniamo sottoposti ogni giorno dalla pubblicità, dal mondo dei media ecc.
    ma è vero anche che io non so quanto coraggio avrei di mostrarmi così “nuda” in pubblico. all’esterno vogliamo dare sempre una buona immagine di noi, e il nostro aspetto fisico è il nostro biglietto da visita, non sempre abbiamo il tempo e il modo di dare una “seconda impressione”.
    poi possiamo fare tutti i discorsi che vogliamo sul fatto che le persone ci devono apprezzare ed accettare per quello che siamo, però è tremendamente vero che tutti teniamo a dare una buona impressione e a piacere. questo sermone per dire che apprezzo il coraggio delle ragazze ma non so se avrei il coraggio di farlo anche io..

  108. su di me si, lo sento più pesante.. poi è chiaro,non siamo tutti uguali.. l ide migliore è infatti di provar un campioncino prima.. visto che non costa poco x) più del dermablend. (che su di me non sento pesante).
    baci!

  109. Trovo che sia una genialità secondo me frutterà loro moltissimo! Ti dà veramente l’idea di quanto ti possa cambiare la vita il fondotinta se hai dei problemi di pelle.

  110. Non capisco proprio qual’è il problema nel ricoprirsi di tatuaggi. Un modello famoso, questa è una campagna pubblicitaria, l’avranno pagato molto bene come è giusto che sia, non capisco dove sia la contraddizione!Nella pubblicità dice ” le persone possono pensare che io sia diverso solo per la mia pelle, io non mi sento così, in molti modi sono uguale a chiunque altro, avevo molti più amici prima, questa cosa mi fa arrabbiare!Io non giudico le persone, sono accettato da molte persone che hanno delle differenze e sono nella mia stessa posizione.La pelle non riflette necessariamente ciò che hai dentro, la mia lo fa. Sento come se fosse questa la mia pelle, che non si lava via, le persone giudicano ogni giorno, ho aperto la porta ad una signora e lei è andata dall’altra parte ad usarne un’altra solo per non passarmi accanto. Sentitevi sempre fieri di voi stessi, per quello che siete e il giudizio degli altri non vi toccherà, oggi io mi sento FIERO, faccio ciò che devo fare,e guardatemi adesso!” Non mi sembra che Rico abbia detto che vuole coprire i suoi tatuaggi, ma l’esatto contrario. Quindi l’idiota qui sarai tu, per quanto mi riguarda, sei solo ignorante come moltissime altre persone che giudicano i tatuaggi una “mutilazione” volontaria del corpo.

  111. Ti copio la traduzione che ho scritto ad un’altra ragazza. ” le persone possono pensare che io sia diverso solo per la mia pelle, io non mi sento così, in molti modi sono uguale a chiunque altro, avevo molti più amici prima, questa cosa mi fa arrabbiare!Io non giudico le persone, sono accettato da molte persone che hanno delle differenze e sono nella mia stessa posizione.La pelle non riflette necessariamente ciò che hai dentro, la mia lo fa. Sento come se fosse questa la mia pelle, che non si lava via, le persone giudicano ogni giorno, ho aperto la porta ad una signora e lei è andata dall’altra parte ad usarne un’altra solo per non passarmi accanto. Sentitevi sempre fieri di voi stessi, per quello che siete e il giudizio degli altri non vi toccherà, oggi io mi sento FIERO, faccio ciò che devo fare,e guardatemi adesso!” Lui non vuole affatto nascondere i tatuaggi di cui va fiero, difatti il senso della campagna è proprio di togliere il fondotinta e non di metterlo.

  112. Ma lui nella pubblicità non dice di volerli coprire, dice che ne va fiero e che la gente è ignorante e lo giudica. Ma l’avete visto il video?

  113. Grazie Clio per aver toccato l’argomento. Anch’io ho delle cicatrici da
    acne
    sul viso e come giulia d. passo sempre molto tempo a truccarmi. Ho
    provato il Dermablend ma ha un sottotono giallo quindi preferisco il
    Couvrance
    di Avène, che è in formato compatto e ha un sottotono rosato che mi si
    addice di più. Anche in quanto a coprenza e finish preferisco il
    Couvrance, il Dermablend è un po’ più “cerone” e grasso, cmq anche lui
    fa il suo lavoro egregiamente. Il problema ovviamente è in spiaggia o in
    palestra, quando purtroppo per via del sudore è impossibile
    applicare tali prodotti. A quel punto scelgo la “terza via” universale:
    fregarsene!! 🙂 Però se qualcuna avesse buoni consigli su trucchi
    coprenti waterproof gliene sarei grata.

  114. Certo è anche diverse volte…infatti io ho solo dato la mia opinione ☺rispetto alle altre ragazze lui ha scelto

  115. Ciao Giulia, mi si è stretto lo stomaco quando hai scritto “per la prima volta ho indossato canottiere in pubblico”… come ti capisco! sembra una cosa così banale e anch’io prima dei 25 anni non ho mai potuto indossare canottiere o maglie scollate sulla schiena, un vero incubo! Cmq mi sento di consigliarti il fondotinta Couvrance di Avène, è più semplice da applicare del Dermablend (il Dermablend cmq l’ho provato ma va applicato col pennello perché con le dita viene un po’ un disastro). Fai conto che Dermablend tende al giallo mentre Couvrance tende al rosa, dipende dalla tua pelle. Grazie per aver condiviso la tua storia!

  116. Io ho un problema simile con la mia pelle, però non cerco di coprirlo con il fondotinta. Ho una dermatite persistente, molto ma molto fastidiosa perché dà molto prurito. La prima volta che l’ho avuta, che anche se era meno estesa era probabilmente più pesante, avevo 16 anni e avevo guancie, palpebre e fronte (più avambracci e la zona dietro alle ginocchia) ricoperte di croste spesse, quindi più che un fondotinta coprente mi sarebbe servita proprio un’altra faccia. Allora mi era durata 9 mesi e poi era praticamente svanita.
    Da due anni e mezzo invece è tornata a tormentarmi (adesso ho 21 anni). Per quanto riguarda zona viso oltre alle zone in cui era prima, adesso ce l’ho anche su tutto il collo, sul mento e a volte sulle labbra (adesso però è qualche settimana che le palpebre stanno andando meglio, quindi ogni tanto riesco anche a truccarmi un minimo) e al posto di avere croste sono infiammata e arrossata con pellicine che non mancano mai. Il fondotinta, come dicevo, non provo neanche a metterlo per cercare di coprire qualcosa, per prima cosa perché credo che in queste condizioni sia meglio se lascio la mia pelle respirare, e poi perché dà davvero tanto fastidio già senza niente e con il fondotinta mi sa che sarei sempre a toccarmi e grattarmi, quindi evito direttamente!

  117. Ma non capisco, lui ha scelto perchè gli piacciono e non li vuole coprire, per lui non è un problema. Il problema è nella gente che lo guarda. L’opinione qual’è? Che ha scelto di essere giudicato? Quindi se io metto una gonna corta perchè voglio farlo e una persona per strada mi giudica una poco di buono dovrei smettere? Non si vive per compiacere gli altri.

  118. Ripeto…ho detto solo quello che penso…Sarà anche un commento ignorante…ma nn mi importa..rispetto x le ragazze che sono NATE con dei problemi!

  119. Quindi avere dei tatuaggi è un problema. MOLTO BENE, direi che possiamo chiuderla qui allora.

  120. Finchè le persone come te non pensano che sia giusto discriminarle. Mi sembra molto contraddittorio! Se pensi che ognuno possa fare le sue scelte allora perchè poi deve sorbirsi le signore che si spostano quando gli apri la porta per non passarti accanto come è successo a Rico?

  121. si anche se il tizio non l’hanno obbligato a tatuarsi, quindi chiamarla imperfezione è sbagliato 🙂

  122. sono storie importanti e toccanti, è sempre bello vedere come le persone riescono ad affrontare i propri disagi e tramutarli in forza.
    per quanto riguarda i dermablend, l’ho provato, ma su di me 1 non è coprente, 2 unge, 3 nn c’è il mio colore, sono praticamente bianca e anche la tinta più chiara che hanno mi fa effetto mascherina

  123. ciao Clio, io ho sempre sofferto di acne…soprattutto alle medie e nei primi anni di scuola superiore, vedevo le mie compagne e amiche che avevano la pelle perfettamente liscia e io no. Mi vergognavo e ho iniziato a truccarmi coprendo i brufoli con correttori e fondotinta, solo che poi risultavo peggio di prima dato che ero inesperta riguardo al trucco. Poi ho conosciuto il tuo canale, ho iniziato a seguirti e fare grandi progressi. Oggi, non soffro più di acne, anche se qualche volta ho punti neri o brufoletti, ma non ci faccio caso. ho imparato ad accettarli.
    Due anni fa ho iniziato ad avere delle macchie chiare sotto agli occhi e intorno alle labbra, inizialmente il dermatologo mi ha detto che era vitiligine, poi dopo una terapia ha detto che sono delle piccole discromie che con il tempo potranno sparire. Questo problema si è riscontrato durante l’estate quindi la mia pelle si abbronzava in modo non uniforme. Conclusione non ho più preso il sole, coprivo le macchie con correttore così che nessuno potesse farmi domande sul mio problema. Con il tempo ho imparato ad apprezzarle, non le copro più come prima, cerco solo di diminuire il contrasto.
    Oggi esco di casa struccata senza vergognarmi, anzi il mio moroso adora le mie macchie <3

  124. Scusate se ve lo chiedo ma questo Dermabled costa tanto?? xké anke io ho problemi di acne e cerco di coprire cn un correttore , amo il trucco senza di esso nn potrei vivere e le mie scelte le mie marche e la qualità dei profotti e cambiata tutto grazie a Clio che mi ha insegnato a valorizzare gli okki, le labbra o addirittura entrambe xD grazie a tutte x quello che fate proverò anche io questo prodotto ♥♥♥♥ vi adoro tutte

  125. Tra i commenti nella pagina Facebook di Vichy ho trovato questa spiegazione fornita ad una ragazza dal team Vichy: “Dermablend Professional è venduto esclusivamente negli Stati Uniti. Per chi vive al di fuori degli Stati Uniti, Dermablend Professional e Vichy hanno creato una partnership mondiale per condividere la loro expertise make-up: insieme hanno sviluppato la selezione di prodotti Vichy Dermablend, venduti in farmacia e parafarmacia al di fuori degli Stati Uniti.”

  126. Avevo visto varie volte il video col ragazzo tatuato…impressionante! Io ho un problema che purtroppo non posso coprire col make up ma ho sperimentato altri modi per farlo, non sempre funzionanti. Il mio problema è la perdita di capelli e un conseguente diradamento. Inutile dire la sofferenza che ho provato e che provo,sapendo che oltretutto non posso fare più di quello che sto già facendo (cure che però non risolvono davvero il problema perché come si sa, non c’è cura a questo…). A volte uso una polvere fatta apposta per colorare la cute in maniera che non si noti il diradamento…in fin dei conti è un po’ come mettersi del trucco. Non lo faccio spesso però perché se da un lato mi aiuta a stare più tranquilla senza pensare continuamente che tutti mi guardino, dall’altro so “che c’è il trucco” e questo purtroppo mi rattrista perché appena laverò la testa, la realtà torna visibile…
    Insomma è vero, nessuno è perfetto e bisogna accettarsi però è davvero dura a volte! ps. clio ti adoro!! =) M.

  127. Forse perchè si è tatuato completamente per sembrare uno scuoiato, ha fatto una precisa scelta estetica respingente e ora ottiene esattamente quello che ha scientemente perseguito? Perchè ci meravigliamo della relazione causa-effetto? Se getto le uova per terra si rompono, e non potrò lamentarmi di non poterle più cucinare.

  128. Ho quasi 34 anni, soffro di acne da quando ne ho 17. Negli anni è andata sempre peggio. Ho provato di tutto, antibiotici, pillola e Roaccutan. Il picco l’ho avuto un anno e mezzo fa, quando mi sono sposata (per dare l’idea, ero messa molto peggio di Cassandra). Allora ho scoperto i video di Cassandra. Ho comprato il fondotinta HD della Make Up Forever, che non faceva miracoli come su di lei ma aiutava. Però credo che il gesto migliore che si può fare per la nostra pelle è non mettere fondotinta. Purtroppo ho delle orribili cicatrici e ancora qualche brufolo. Me ne vado in giro così come sono e se ho dei buchi sulle guance non me ne frega niente. Da quando ho iniziato a lasciare la pelle libera, senza siliconi tutto il giorno sopra i pori, i brufoli sono molto diminuiti.

  129. Anke x me il trucco, e i cosmetici in genere, mi hanno aiutato in un momento difficile della mia vita…credo sia un ottimo incentivo nella ripresa fisica ke mentale ma poi bisogna sapersi accettare ad amare x quello ke si è….è nn c’è vittoria più bella <3

  130. Assolutamente commossa. Io non riesco mai ad andare in giro senza trucco durante l’inverno, me lo concedo solo in estate con l’abbronzatura, ed è una sofferenza, considerato che non sono più un’adolescente ormai. Esistono tante malattie, più lievi e più gravi; avere l’acne non è certo una tragedia, ma ti modifica la vita, l’approccio con gli altri e nelle situazioni sociali. Tipi quando è il tuo compleanno, o c’è una festa a cui tieni tantissimo, e ti spunta un affare rosso, enorme, pulsante e dolorante in mezzo agli occhi. Non fai altro che pensare che quando ti guardano fissano quel coso. E’ imbarazzante se non lo si sa gestire.

  131. Questa poi…quindi se io mi faccio una scarificazione ad esempio, non è per esprimere me stessa e la mia personalità ma perchè con la mia scelta di “scuoiarmi” (potremmo vedere così questa pratica no?) voglio respingere le persone?Voglio essere discriminata e allontanata?Domani mi faccio un tatuaggio con scritto “fuck off” così magari inizio anch’io a respingere le persone chiuse e limitate come voi…

  132. Buona fortuna Emily!!! Io e il mio micio incrociamo dita e zampine x te 🙂 facci sapere!! Un abbraccio forte!! 🙂

  133. Beh, se continui a offendere come hai fatto finora dubito che le persone si sentano incentivate a conoscerti, sopratutto se la tua personalità necessita di forme di espressione come la scarificazione. Poi per conto mio puoi tatuarti anche la lingua.

  134. bellissimo post.. vedevo il video di cassandra fra i suggeriti di youtube da anni eppure non l’avevo mai visto.. è incredibile come riesca a nascondere l’acne io ho solo il mento conciato come lei eppure non riesco affatto, in questi giorni proverò dermablend quindi la loro logica marketing sta funzionando 😉

  135. Ciao Clio! Avevo già visto la pubblicità della dermablend con Rico, mi aveva affascinato il video parte con la frase “How do you judge a book?” e io che sapevo già chi era non l’avevo riconosciuto ma si lui mostra senza paura chi è dentro ed è una cosa fantastica, i tatuaggi possono piacere o no ma lui comunque avanti nonostante i pregiudizi che la gente può avere vedendo uno tatuato da scheletro!

  136. Ho un problema di pelle tra i capelli e la base del collo di cui non si e ancora capita l’origine. Le ho provate tutte, cure per la psoriasi, la dermatite,allergie ma non passa, anzi in periodi di stress(praticamente sempre) e rossa e infiammata, si squama e mi lascia una macchia enorme sulla nuca che si sta allargando sempre piu. Pur non essendo sul viso mi imbarazza tantissimo legare i capelli perche cosi e ben visibile. Soprattutto mi da fastidio la gente che mi guarda con schifo senza pensare il disagio che mi crea questo problema. Non ho mai pensato di coprirla ma a volte vorrei davvero che sparisse.

  137. Ciao Giulia! Ti capisco molto bene..io ho quasi 28 anni e ancora lotto
    con la mia pelle..in viso ho un’acne molto più leggera della tua, ma ho
    sempre il viso pieno di imperfezioni, nei casi migliori punti neri, pori
    dilatati, aree arrossate..e in più mi si sono aggiunte recentemente
    delle macchie solari, insomma un disastro! Per me uscire senza trucco
    sul viso è impensabile, lo faccio solo d’estate quando sono abbronzata..
    La situazione più grave ce l’ho sulla schiena, che a me invece pesa
    quasi di più di quella sul viso. Per me l’arrivo dell’estate è una
    tortura, dovermi mettere in costume e non potermi mai permettere una
    canottiera lo vivo come un dramma..so che i veri problemi sono altri ma a
    volte sento di non potermi godere appieno la vita per colpa di questo
    problema!

  138. Ciao Clio! Bello questo post apprezzo molto questa campagna pubblicitaria, Cheri e Cassandra sono persone “speciali! Rico poi truccato e’ proprio un bel ragazzo! ….

  139. Ciao! Purtroppo ti capisco per il problema dell’acne, ne soffro da quando avevo 12 anni e nonostante diverse cure ancora è presente su viso e schiena, fortunatamente non come la ragazza del video. Tuttavia io non utilizzo MAI un prodotto che mi copra interamente i brufoli, sia perchè quando mi strucco la situazione è peggiorata, sia perchè quando vedo che il mio viso non è perfetto ci sto male.
    Una domanda, che prodotti utilizzi al momento per curarti?

  140. Sono davvero delle storie commoventi che fanno riflettere e sopratutto ci fanno capire che accettarsi è la prima cosa da fare per sentirsi belle 🙂

  141. Io dopo la cura di Roaccutan di 12 anni fa non ho più fatto cure particolari, ora sto cercando di usare prodotti per il viso sempre più idonei x la mia pelle che ultimamente, a forza di usare prodotti aggressivi per l’acne, è diventata anche secca, mentre nella zona T ho punti neri, pori dilatati e brufoli… Sono passata a makeup minerale e sto cercando creme più sane e con meno robaccia dentro… Cerco di pulirla meglio che posso…

  142. Bellissimo Clio… io soffrivo di un’acne davvero leggera da ragazzina e solo negli ultimi 3 anni si è accentuato molto il problema, in particolare negli ultimi mesi ed è sicuramente molto difficile essere sicura di sé quando senti che la cosa che ti fa sentire più insicura al mondo è proprio l’unica che tutti notano. Ma non è così, è solo un piccolo pezzo del puzzle che ognuno di noi è: i nostri difetti e problemi ci rendono vulnerabili, ma ci avvicinano anche a tante persone, sia perché abbiano i nostri stessi problemi, che perché vedano nelle nostre debolezze un’attrazione e un motivo per approcciarci, cosa che magari non farebbero se ci vedessero come delle figure vicine alla perfezione.
    Volevo ringraziarti per tutti i tuoi consigli perché mi hanno aiutata molto in momenti di bassissima autostima in cui non sapevo proprio più cosa fare!
    L’acne sta migliorando grazie ad abitudini più sane nella mia skincare e nel modo in cui mi trucco e i prodotti che utilizzo e tu sei una parte importantissima di tutti i miei processi di ricerca in questo campo. E sei la più affidabile (nonostante tu abbia un altro tipo di pelle) e la più simpatica e vera!!!! 🙂
    Speriamo che per il mio matrimonio (il prossimo anno) tutti questi sforzi portino enormi frutti 😉

    Un bacione e grazie anche per questo post, sono carichissima anche io ora! 😛

  143. Questa campagna mi piace davvero molto e complimenti per il coraggio di mostrarsi al mondo senza trucco in quelle situazioni io non credo che ci sarei riuscita!

  144. Ciao Giulia, puoi dirmi se ha funzionato il roaccutan su lunga scala? Te lo chiedo perché ho appena finito la cura con isotretinoina e ho paura che tra pochi mesi ricominci tutto da capo. Un abbraccio

  145. Con me ha assolutamente funzionato!! Il periodo tragico l’ho avuto durante il trattamento, nel periodo in cui la pelle si sfoga… Sono stati i 3 mesi più lunghi e brutti della mia vita! Già verso la fine del trattamento le cose sono cambiate e io sono rinata! Da quando ho finito il trattamento (ben 12 anni fa) la mia pelle è rimasta uguale… Ho ancora brufoli che vanno e vengono e punti neri ma vedo che è a periodi e soprattutto a seconda di quali creme e makeup uso… Niente a che vedere con la situazione che avevo prima!!! Poi quasi sempre se sono rovinata in faccia è colpa delle mie manine che non stanno ferme e mi strizzo anche quello che non c’è…

  146. Ciao Clio e ciao ragazze! Seguendo i tuoi tutorial abbiamo tutte imparato a truccarci, ma almeno per me il problema più grosso arriva la sera quando è il momento di..STRUCCARSI!! Specialmente quando uso eyeliner o matite, mi resta sempre quell’alone insopportabile attorno agli occhi!! Clio te che prodotti usi per struccarti? Un bacione a tutte!!!

  147. Ciao ragazze,
    siccome sto leggendo nei post qui sotto di tantissime ragazze che hanno problemi di acne, voglio riportarvi la mia esperienza.
    Io ho sofferto di acne da quando avevo 16 anni a causa delle ovaie (non sono policistica ma avevo comunque una ciste ovarica) e dopo medicine e cremine varie inutili prescritte dal dermatologo ho iniziato la pillola. L’ho presa per tanti anni e sotto consiglio del ginecologo ogni tre anni facevo una pausa di tre mesi per verificare che tutto funzionava ancora bene e poi ricominciavo a prenderla. Nei tre mesi di interruzione si scatenava un putiferio di acne cistica tanto che piangevo che non volevo uscire di casa perché anche con i fondotinta non riuscivo ad ottenere un effetto per me accettabile (ma ero piccola e inesperta).
    Ora a 29 anni ho deciso di smettere la pillola ma ovviamente ero a dir poco terrorizzata all’idea causa acne. beh navigando navigando su internet ho letto di un integratore alimentare che si chiama Dikirogen e si compra senza ricetta in farmacia (non è un farmaco!! è un integratore!) che aiuta il naturale funzionamento delle ovaie e (da una mano anche a chi non riesce ad avere figli, chi ha irregolarità mestruale, ci non ovula ecc…). Ho deciso di buttarmi.. e ora è un mese che lo sto prendendo! Ragazze su di me ha fatto il miracolo!! Io tutt’ora non ci posso ancora credere, non sto più prendendo la pillola e non ho un brufolo!A parte un piccolissimo rossore in volto durato tre ore alla prima bustina, poi non ho più avuto il minimo effetto, se non la scomparsa dei brufoli!
    Il trucco aiuta ma non risolve il problema che parte da dentro di noi! Quindi per risolvere il problema si deve agire prima dentro!
    Siccome so benissimo cosa significa convivere e soffrire per l’acne, vi ho riportato la mia esperienza sperando che possa essere d’aiuto anche ad altre ragazze.
    Ciao

  148. Ciao, leggi il mio post, anche io avevo un problema di acne e l’ho appena risolto, magari aiuta anche te. 😉

  149. Ciao, leggi il mio post in questa discussione in cui riporto la mia esperienza, anche io avevo un problema di acne che ho appena risolto, magari può aiutare anche te.. so benissimo cosa significa soffire per l’acne . In bocca al lupo 😉

  150. Buongiorno Clio, buongiorno ragazze! Bellissimo articolo, mi è piaciuto molto leggerlo, e nel mio caso è capitato proprio “a fagiuolo!”, in quanto da un po’ di giorni sono tentata di acquistare questo famosissimo fondotinta Dermablend di Vichy. Ho un po’ di bollicini soprattutto sottopelle (dati dal sudore a quanto mi dicono), un po’ di occhiaie e poco più…. nel senso che qualche imperfezione la ho ma non esageratamente! A chi lo utilizza vorrei chiedere se fa parecchio l’effetto “mascherone”, è questa la mia paura……
    Grazie in anticipo, un bacio a todos!

  151. Grazie! Ho cercato il post e l’ho letto!! 🙂
    Ho iniziato la pillola 10 giorni fa, non l’avevo mai presa, a parte un breve periodo circa 7 anni fa, quindi adesso voglio provare, almeno per un po’. Non ne sono entusiasta, anche perchè conosco per filo e per segno gli effetti collaterali, dato che studio medicina.
    Per natura sono titubante di fronte a tutto ciò che è integratore, perchè non si capisce bene con quale meccanismo agisca, e questo vale per un sacco di altri farmaci con cui si curano altre malattie.
    Per adesso proviamo così, ma ti ringrazio tantissimo per il consiglio, mi sono segnata il nome e ne parlerò alla mia ginecologa 🙂
    Condividere questo problema con altre persone mi fa sentire meno sola <3

  152. Guarda,io ho scoperto da qualche mese di avere l’ovaio micropolicistico,ma proprio non vorrei prendere la pillola. Ho fatto già varie cure dermatologiche a base di antibiotici e cremine varie e non ho risolto granché!
    Ora sto prendendo anche io un integratore per aiutare il funzionamento delle ovaia e quindi questo dovrebbe influire anche sull’acne, si chiama Ovaric HP. Non vorrei scoraggiarti e spero non sia il tuo caso,ma a me all’inizio ha aiutato tantissimo,diciamo per i primi due mesi circa. Ma poi mi sembra come se non la prendessi,nonostante abbia fatto un altro controllo e il dermatologo mi abbia consigliato di non smettere.
    Boh, ci sono periodi in cui sembra mi stia riprendendo ma poi ho delle ricadute pazzesche.
    Cerco di far peeling e maschere frequenti e di truccarmi con prodotti che non mi danneggino (sto usando il fondo de La Roche Posay e come cipria il Mineral Booster di Elf),ma migliora solo un po’,ancora non scompare! 🙁
    Un paio di giorni fa mi sono convinta ad acquistare il Foreo Luna mini. Dovrebbe arrivare a giorni! Ripongo enormi speranze per il miglioramento della mia pelle,dopo essermi informata tanto su prodotti per una pulizia profonda e aver deciso che il Clarisonic non fosse adatto per il mio problema di pelle. Mi fido anche di Clio! 😉 incrociamo le dita!
    Comunque sono contenta per te e i tuoi ottimi risultati! Spero sia la tua volta buona 🙂
    Un bacio!

  153. Non sei sola!;)
    La pillola per me è stata una boccata di ossigeno! Comunque visto che studi medicina, il Dikirogen contiene myo-inositolo dichiro-inositolo e acido folico. Te lo giuro, su di me ha funzionato, magari leggi anche altre opinioni su internet. Ma vedrai che anche con la pillola ora andrà moooolto meglio!
    In bocca al lupo!

  154. Ciao Martina! Utilizza un olio struccante per gli occhi se il tuo problema è quello di far sciogliere matite e mascara! Ne vendono in farmacia,profumerie,ma anche in erboristeria potresti prendere l’olio di mandorle dolci che è ugualmente ottimo! Basta metterne un po’ sulle dita e strofinare finché non si scioglie il tutto e poi risciacquare con un detergente in gel per il viso. Vedrai, non ti rimarrà traccia di trucco sugli occhi 😉
    Baci!

  155. Grazie! Io solitamente uso lo struccante occhi delicato della Garnier. Metterò sicuramente in pratica il tuo consiglio 😀

  156. Questo metodo è delicatissimo, anche a me si irritano facilmente gli occhi, da quando sono passata all’olio non ho più problemi 😉

  157. una domanda dermablend è proprio una marca? che differenza c’ è con vichy dermablend?

  158. Sono felicissima che nello spot di Vichy abbiano messo Cassandra.
    Credo che tutte lo sappiano, Cassandra ha un canale di makeup (e beauty in generale) su youtube, Cassandra Bankson, che io seguo da molto tempo, e che mi ha aiutato davvero tanto nel percorso di accettazione (più o meno) del mio aspetto.
    Ho sedici anni, perciò è proprio il momento in cui guardi le tue coetanee e vedi tutti più belli di te (yee, che bell’età! cc) e alle medie avevo un’acne spaventosa, che sto curando piano piano e che adesso si sta affievolendo.
    Mi ricordo in maniera molto vivida che tre anni fa circa ero disperata, innanzitutto perchè notavo la differenza tra la pelle perfetta delle mie amiche e la mia e poi perchè i soliti amorevolissimi compagni di classe, se gli capitava di toccarmi il viso, iniziavano il gioco del “passa la malattia” eccetera eccetera.
    Una sera sono capitata sul suo canale, in un video lei si struccava, faceva vedere la sua pelle e spiegava quanto l’acne e la reazione che gli altri avevano a questo tipo di imperfezione la facesse stare male e l’avesse fatta stare male. Mostrava come coprire queste imperfezioni; chiaramente a undici anni non mi sono messa a fare il contouring completo sul mio viso, però lei mi ha fatto capire non solo che dovevo utilizzare prodotti specifici (ai tempi utilizzavo il sapone del supermercato per la skincare…) ma che il make up era una soluzione, che adesso sto amando e di cui mi sto impratichendo. Mi ha aiutato tantissimo, sia per un “percorso interiore” che un miglioramento della pelle.

    Grande Cassandra, sei bellissima sia con che senza trucco, tutte lo siamo, nonostante le copertine dei giornali ci vogliano far credere che Barbie esiste!

  159. Sono molto colpita da questa campagna. Trovo le persone che hanno avuto la forza di struccarsi e di mettere a nudo quello che sono realmente siano davvero coraggiose e sicure di sé. Non so se mi fossi trovata nella loro condizione cosa avrei fatto….penso che una cosa bisogna viverla per poter giudicare.

  160. Non hai capito proprio nulla del mio ragionamento. Io non ho mai detto di essere contro i tatuaggi, ma se sei fiero di ciò che sei non vedo perchè debba “coprire il tuo essere” con un fondotinta per poi toglierlo e far vedere ciò che hai scelto di essere, mentre negli altri due casi non hanno scelto… per cui l’ignorante (da colui che ignora, che non sa) sei tu, cara.

  161. Mamma mia come ti capisco! Io ho avuto pure problemi di acne, ma il fatto che comunque quando ero più piccolina ero bruttina, con gli occhiali e capelli improponibili avevo pure l’acne… tutta rossa, piena anche sulle spalle. Insomma, orribile. Poi addirittura ho trovato inizialmente un medico schifoso che mi ha fatto lasciare qualche segno (“qualche” fortunatamente, perchè sono stata io e non i miei genitori a dire di cambiare medico perchè non mi piaceva) ed io fino a un pò le superiori mi sono portata questo problema, fino a quando non ho incontrato un medico meraviglioso che con una cura diciamo un pò pesantuccia – tra l’altro ho anche una pelle un pò grassa, quindi immagina- mi ha eliminato il problema! Per carità quando mi viene il ciclo se non mi curo il viso si vede che ho qualche brufolo in più, ma se non era per questo medico sicuramente non sarei andata avanti… Mi sentivo come te, triste e allontanata, perchè i ragazzini e le ragazzine di quell’età (13 circa) sono stupidi/e, che non ci pensano due volte ad offenderti solo perchè hai quel problema, e quanto invidiavo tutte le altre ragazze perfette, senza brufoli. Avevano la fortuna di non avere questo problema come il mio.. e ti dirò anche questa: con quella cura non potevo neanche prendere il sole perchè talmente era forte la cura che la luce solare poteva ustionarmi! Ed era quasi arrivato il periodo estivo.. quindi pensa.
    Ora penserai che le cose sono diverse perchè fisicamente sei segnata da ciò che hai passato, ma ciò che abbiamo sentito è molto simile.
    Mi piaceva pure un ragazzino che ovviamente non mi degnava neanche di uno sguardo… Mettevo sempre delle fasce per capelli perchè mi portavano un prurito assurdo e se mi grattavo, cambiavo colore! Ora io non sò se anche tu hai avuto lo stesso problema, ma quando mi svegliavo la mattina ero pure rossa, perchè il mio viso sfregava sul cuscino… Insomma, abbastanza incasinata. Però poi con l’età sono migliorata, ora non ne soffro più (tralasciando qualche brufoletto maledetto >.<) ma veramente, quello che ho patito e sofferto era anche il fatto di sentirmi molto sola.
    La sai qual'è la nostra rivincita??? Che ora siamo delle belle persone, sia dentro che fuori e sicuramente siamo molto più forti degli altri!
    Sei sicuramente una ragazza piena di volontà ed io a leggere il tuo commento mi sono scese le lacrimucce perchè pensavo anche a come stavo prima, un paio di anni fa.
    Complimenti davvero! Questa E' FORZA!

  162. Grazie mille!! Vedo che anche tu hai avuto un passato non semplice! Sono contenta di leggere che adesso va meglio!! Io personalmente non mi reputo una persona forte, anzi, esattamente il contrario, ma almeno quando mi trucco, mi dedico a me stessa e mi piaccio mi sento automaticamente a mio agio nel mondo e all’altezza di tutti gli altri… Valorizzo ciò che la natura mi ha dato di bello e nascondo il resto! Hihihi!!

  163. Wow Clio, bellissimo post, sia come contenuto che come riassunto dei video, hai perfettamente colto l essenza. Sono andata a vedere Cheri perché non la conoscevo (gli altri si) e mi sono commossa… Poi sono andata a vedermi delle altre confessions e mi sono emozionata ancora di più. A volte sembra che il mondo abbia dei lati meravigliosi. Grazie mille per questi articoli profondi e per usare il tuo meritatissimo successo per dare agli altri. Ti ammiro tanto!

  164. Grazie ragazze, il primo step é passato e le analisi più fastidiose sono state fatte senza troppo dolore e fastidio 🙂 merito delle vostre dita super-incrociate :* adesso aspetto gli esiti, ma sono più tranquilla! Un bacio a tutte

  165. Scusate ma a me non sembra il Dermablend di Vichy, questo prodotto…
    Io quella scatoletta non l’ho mai vista….Non ho letto tutto per cui …
    Io ho avuto un’acne feroce con cicatrici che ho ancora… mi sono camuffata da paura…ma le cicatrici davano fastidio solo a me…avevo moltissimi corteggiatori…

  166. Ma siamo sicure che sia di Vichy? é vero che Vichy ha una linea che si chiama Dermablend, ma non credo sia la stessa di cui si sta parlando adesso. Guardate il sito : http://www.dermablend.com/ , questa è una marca americana che si chiama Dermablend Professional che sfortunatamente non spedisce in Italia. Saranno la stessa cosa? Boh! Che ne pensate?

  167. A novembre cercavo qualcosa che mi coprisse le pellicine della dermatite sulla fronte e dei piccoli brufoletti sottopelle. Così sono andata in farmacia e provandone un po’ di tipi ho scelto il dermablend perché aveva il colore giusto per me e poi perché era in offerta 😀
    Il problema non era il fondotinta che accentuava questi difettucci ma il fatto che non fossi esfoliata a dovere e la pelle poverina reagiva come poteva! Ho cominciato quindi ad usare tutte le sere l’esfoliante pure skin di essence. Un economicissimo prodotto! La differenza è palpabile nel senso letterale della parola, in quanto adesso ho una fronte bella liscia e zero bollicine e pellicine.
    Oddio! La domanda mi sa che era un’altra….io e le mie digressioni..dunque…
    E’ un fondotinta cremoso e corposo e il risultato cambia in base allo strumento che decidi di usare. Stamattina l’ho messo con un kabuki ed è venuto davvero bene. All’inizio lo senti un po’ pesante ma tempo 10 minuti e non ti accorgi più di averlo. Anzi ti senti la faccia più compatta. Non è opaco però. Se tendi a lucidarti allora metti un po’ di cipria. Io ho notato la differenza tra novembre, in cui la temperatura era più calda, e oggi in cui ci sono 8°, non ho messo la cipria. Non lo uso tutti i giorni perché preferisco una bb ma per occasioni o per quelle giornate in cui ci si sente particolarmente ciompe è perfetto. Ti allego una foto di oggi, capelli indecenti a parte, così vedi che non fa il temuto effetto mascherone.
    Ciao 😀

  168. DiamondHeel ovvero Cassandra è la dimostrazione che una persona è bella a prescindere dall’acne! Ho sofferto di acne severa per tutta l’adolescenza e anche oltre, finché una dermatologa finalmente mi ha prescritto l’Aisoskin che mi ha cambiato la pelle e un po’ la vita!

  169. Beata te che ti è stato prescritto il Roaccutan alle medie! A me hanno dato l’Aisoskin (stessa molecola ma qst è il generico) all’università e ho delle cicatrici orribili sul viso! Oltretutto le cicatrici da acne sono difficilissime da togliere! ufff

  170. Ehiii ma grazie mille per la tua risposta esaustiva! Vedendo la tua foto direi che non fa affatto effetto mascherone, anzi!
    Ma sai che oggi anche io ho lo stesso tuo trucco occhi? Comunque…. ho letto che anche tu hai avuto problemi di brufoletti sottopelle…. e in questo periodo è il mio problema…. ho sempre avuto una bella pelle, invidiabile, solo che da un paio di mesi mi sono comparsi qualche bollicino sottopelle soprattutto nella zona delle tempie e poco sotto, all’inizio dello zigomo… non so se andare da un dermatologo, perchè potrebbero essere dovuti a tante cose: ho provato a cambiare fondotinta, a cambiare latte detergente struccante (anche se ho sempre avuto lo stesso), tonico, crema, e via dicendo…. ma non cambia niente. Sicuramente la soluzione migliore sarebbe il dermatologo, ma non so, magari hai qualche consiglio da darmi intanto? Grazie mille!!! 🙂

  171. e di che 🙂

    tra l’altro dopo averti risposto ho trovato un video in cui clio usa proprio il dermablend
    https://www.youtube.com/watch?v=mbK5DC2D1yU&list=UUZ0jA5BlUHXwBEqVpjiau3Q

    Queste piccole bollicine simpatiche possono dipendere da vari fattori: ormoni, alimentazione, stress, sudore.
    Ogni caso è a sè. Le mie sulle fronte erano residui di acne giovanile, che periodicamente compaiono ancora ma come già ti ho detto riesco a tenere a bada con l’esfoliante e una pulizia del viso quotidiana ( il guaio è che sono una pigrona e :/).
    In fondo sono solo due mesi che ce li hai. Ti direi di aspettare un pochino e se proprio non passano oppure si arrossano o ti danno prurito allora rivolgiti ad un medico competente. Mi dispiace non poterti dire di più.
    Brufoli o no resti sempre carinissima 😀
    ciao Martina e fammi sapere come và.

  172. Grazie Aurelia, grazie mille davvero, sei stata un tesoro! Tanti cuoricini for you! hihihhi <3

  173. Anche a me colpisce molto questa pubblicità. Non perché io abbia qualche difetto di pelle del viso, per carità generalmente non ho bisogno di usare fondi e nulla… il mio problema è il corpo. Sono piena di smagliature e credo che il trucco soprattutto sulle braccia che odio saranno la mia soluzione… le mie più che smagliature sono cicatrici… comunque vedere messaggi del genere è il segno positivo che la nostra società non è completamente marcia… ciao Clioo ciao ragazze.

  174. ciao ragazze.. 🙂 anch’io combatto con l’acne da quando avevo circa 11 anni (ormai ne ho 31). ho passato dei periodi bruttissimi in cui solo uscire di casa – seppur truccata – richiedeva molto coraggio da parte mia. come voi, pure io ho provato di tutto, creme, lozioni, gel, pillole, alimentazione sana, aggiungevo o escludevo tante cose secondo i vari consigli dei medici, degli amici, di chi ha avuto la stessa esperienza. ma inutilmente, la mia faccia, il collo e le spalle erano sempre un disastro, nella mia vita ho consumato chili di trucco per sentirmi almeno un po’ più “normale” e poter avere un minimo di vita sociale. quindi un sacco di soldi buttati, un mare di lacrime versate… poi un giorno una sorpresa: ho riprovato una cosa semplicissima (che tra l’altro anni fa su di me non aveva funzionato!!!) ed è cambiato tutto radicalmente. quel miracolo x me è stata la vitamina B in pasticche.
    ora non dico di avere la pelle liscia come le ragazze photoshoppate delle copertine 😀 ma la mattina riesco a guardarmi allo specchio senza spaventarmi. qualche brufoletto viene ma se ne va in poco tempo, sono molti in meno e non fanno nemmeno così male (non sono quelli infiammati). mentre prima passavo minimo 1 ora (!!!) a truccarmi prima di uscire, ora ci vuole una frazione di questo tempo.
    visto che so quant’è dura convivere con l’acne volevo condividere la mia esperienza che magari può rivelarsi utile almeno per qualcuna di voi,
    un bacio a tutte

  175. Dal mio punto di vista quella messa davvero nella condizione peggiore è Cheri. Capisco che è malata da poco tempo ed essendo una donna sicuramente non deve essere facile per lei cambiare identità d’improvviso, ma dando una rapida occhiata alla percentuale di bianco e quella di nero, non credi che (escludendo appunto il fattore psicologico di un cambiamento tanto drastico) sarebbe molto più pratico per lei iniziare a coprire le parti nere? Considerando anche che ha le mani bianche e parte dello scollo del seno!

  176. ciao eliska ho letto questo tuo post e mi sembrava l’avessi scritto io…mi piacerebbe chiacchierare con te perche da molto tempo mi sento sola cn questo mio problema e sono al limite 🙁

  177. Peccato che video, i prodotti usati su Cherry, Cassandra e Rico sono della DERMABLEND PROFESSIONAL, una linea Americana. Vichy ha preso il video della Dermablend Professional spacciandolo suo.
    Se siete interessate ai prodotti del video, andate su ebay e comprate li i fondotinta della Dermablend Professional.

  178. Peccato che video, i prodotti usati su Cherry, Cassandra e Rico sono della DERMABLEND PROFESSIONAL, una linea Americana. Vichy ha preso il video della Dermablend Professional spacciandolo suo.
    Se siete interessate ai prodotti del video, andate su ebay e comprate li i fondotinta della Dermablend Professional.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here