Ciao ragazze!

Colori, profumi, musiche, texture… per me andare da Sephora non vuol dire semplicemente “fare shopping”, ma rappresenta prima di tutto un’esperienza sensoriale, capace di rilassarmi ed emozionarmi ogni volta come se fosse la prima. Vi sembro matta? Aspettate di leggere il resto! 🙂

1538674_10151968755466051_1008089939_n

Prima di iniziare la mia esperienza su Youtube, ero semplicemente una ragazza appassionata di trucchi, come tante altre; se a Belluno ho timidamente mosso i primi passi nel mondo della cosmesi, a Milano ho scoperto un ambiente vivace e dinamico, rappresentato dalla sezione beauty della Rinascente e dalle numerose profumerie sparse in giro per la città. Quando mi sono trasferita a New York e ho visitato per la prima volta una Sephora americana… bè ragazze, TUTTO È CAMBIATO! Sephora negli Stati Uniti è il mio punto di riferimento per l’acquisto di trucchi perché vende tutte le marche, anche le più diverse: dal lusso di Ysl ai colori di Urban Decay, dalla natura di Tarte alla professionalità di Make Up For Ever, ogni desiderio cosmetico può venir esaudito.

Sephora

Rispetto all’Italia trovo che ci sia un assortimento molto più vasto, ma soprattutto c’è un’atmosfera diversa: da voi i trucchi si guardano quasi con reverenza e timore, sotto gli occhi attenti delle commesse, che appena fate qualche swatch sulla mano si avvicinano chiedendo se vi serve aiuto. Qua Sephora adotta una policy completamente diversa: i trucchi vanno guardati, testati, amati, ma soprattutto PROVATI, infatti ci sono ovunque delle postazioni con scovolini da mascara, applicatori per gloss, spatoline e sfumini da ombretti usa e getta, messi lì per consentire alle clienti di sfruttare in modo igienico i tester. Ragazze, vi giuro che ogni volta vedo donne che entrano senza un filo di trucco ed escono con un make-up completo, perché vanno in negozio a truccarsi con i tester! L’effetto d’insieme è di un luogo divertente, rilassato, in cui le commesse hanno look stravaganti e ti lasciano “giocare” per ore senza disturbarti.


VDA12 0530 sephora  07.JPG

Per me una grande sofferenza è andare da Sephora quando ho poco tempo o sono con Claudio che mi aspetta; in quei casi entro, prendo ciò che mi serve, pago ed esco, ma non sono mai veramente soddisfatta. Se sono da sola e ho un paio d’ore a disposizione, allora mi scateno! Avete presente nel libro La Fabbrica di Cioccolato le descrizioni delle meravigliose stanze piene di dolci in cui vengono condotti i bambini? Vi ricordate l’entusiasmo di Charlie, l’ingordigia di Augustus e la follia di Willy Wonka nell’avvicinarsi al cioccolato? Bè, quando entro da Sephora provo le stesse emozioni: gli ombretti sono sirene che mi ammaliano con i loro canti, i rossetti mi supplicano di essere adottati, i fondotinta mi promettono amore eterno, i mascara flirtano senza pudore con le mie ciglia e i blush saltano da soli nel cestino degli acquisti, senza che io possa fermarli! Il tutto avviene tra le nuvole inebrianti dei profumi allineati ordinatamente alle pareti, mentre poco più in là vedo con la coda dell’occhio gli stand della skincare e gli espositori di prodotti per capelli, offesi perché sono sempre gli ultimi ad essere considerati.

Sephora+Fifth+Avenue+Celebrates+Fashion+Night+gwswpJYQUQZl

Il mio rituale è molto semplice: entro in negozio e passo in rassegna tutte le marche, una per una, ordinatamente, alla ricerca delle ultime novità. Se non trovo niente di nuovo non mi faccio prendere dallo sconforto e mi concentro sui prodotti delle linee permanenti che non ho mai provato o notato: spesso in questo modo trovo delle vere chicche di cui altrimenti non mi sarei mai accorta (sul web si parla sempre solo delle ultime uscite, ma a volte i migliori sono i grandi classici). Nei cambi di stagione, quando tutte le case cosmetiche lanciano le loro collezioni, il gioco si fa duro e io perdo la testa: commossa da tanta bellezza, volo da uno stand all’altro cercando di capire su quali prodotti investire. In ogni caso non mi limito mai a guardare, ma inizio subito a testare: nel giro di pochi secondi ho le mani completamente sporche, piene di segni di matite e ombretti di cui voglio capire la durata e la pigmentazione. Rossetti, fondotinta, correttori, blush e mascara finiscono direttamente sulla faccia, con l’aiuto dei famosi applicatori usa e getta di cui vi parlavo. Il cestino si riempie sempre di più, così ogni volta mi trovo a dover fare delle cernite non da poco, riportando a malincuore i trucchi nelle loro casette (non piangete bambini miei, tornerò a prendervi un’altra volta!) Le mie scelte possono essere guidate da diversi criteri: a volte compro in base alla qualità del prodotto, per esempio se sto cercando un semplice ombretto nero che sia pigmentato e sfumabile non do importanza alla marca, ma guardo unicamente la performanza. Altre, invece, mi lascio abbindolare dalla bellezza dei packaging, soprattutto per le edizioni limitate, che acquisto per collezionarle. Altre volte ancora compro semplicemente i prodotti di cui si sta parlando di più sul web, così posso provarli e recensirli; infine cerco di acquistare trucchi che siano reperibili anche in Italia, per potervi aiutare nella scelta.

Ehm, forse nel caso delle tinte 4 in 1 mi sono fatta prendere un po' la mano ;)
Ehm, forse nel caso delle tinte 4 in 1 mi sono fatta prendere un po’ la mano 😉

Insomma ragazze, per me andare da Sephora rappresenta un momento magico, di estasi, un rituale in cui isolarmi nella mia bolla e lasciarmi prendere dall’entusiasmo; al contrario dello shopping generico, che mi piace fare in compagnia, per il make-up ho bisogno di calma e preferisco essere da sola, o al massimo con persone che condividano la mia passione e non mi prendano per pazza!

Spero che questo post vi sia piaciuto e che vi abbia divertito, ma soprattutto spero che non siate rimaste sconvolte hehe! Voi avete qualche rituale di questo tipo? In che negozi passereste le ore? Quando comprate trucchi come vi comportate? Andate dritte al bersaglio o vi lasciate tentare e distrarre dal resto?

368 COMMENTI

  1. Buongiorno!! Molto bello il post..clio sembri una poetessa quando scrivi 🙂 qui a belluno non c’è più sephora da anni..sono andata a venezia ma l’accoglienza non era delle migliori e non ho potuto toccare molto..voi a NY siete troppo avanti 🙂

  2. Credo di provare la stessa sensazione quando entro nella profumeria del mio paese, dove potrei stare ore e ore a guardare e provare … E la ragazza che mi segue mi consiglia nel migliore dei modi, mostrandomi le novità o i must have senza mai insistere. Da sephora ultimamente devo entrare con lo scudo, perché le commesse sono molto insistenti. Non faccio in tempo a dire “ciao, do un’occhiata” che ti trovi una o perfino due commesse attaccate che provano rossetti con te, osannando ogni prodotto … Io invece preferisco una ragazza che mi consigli ciò che è più adatto a me …

  3. Sono appassionata di trucchi e make-up, ma quello che a te succede da sephora, a me succede nei negozi di abbigliamento. Diciamo che sui trucchi sono più controllata, quando vado a comprare qualcosa è perché mi manca o l’hai consigliata tu. Per vestiti e accessori la questione è diversa 🙂 non ho limiti XD

  4. Clio non ti preoccupare… Non sei affatto la sola a provare queste sensazioni quando entri da Sephora… Io e mia cognata siamo decisamente molto molto mooolto simili a te 🙂 tempo fa siamo andate ad un centro commerciale qui a Palermo e ci siamo state un paio d’ore… Ci siamo separate dai maschietti e noi abbiamo visto solo profumerie e sephora… Che dire, ovviamente Sephora in Italia non e’ nemmeno lontanamente paragonabile a quella Americana( 🙁 ) pero’ meglio poco che nulla! 🙂 un bacione a tutte e buona giornata 🙂
    p.s.: oggi esco prima da scuola ed ho gia’ programmato un bel giretto in profumeria 😛

  5. Proprio ieri sono andata da sephora a ritirare il mio regalo di compleanno: le commesse erano tutte vestite/truccate/pettinate uguali e non ho potuto provare niente xché subito si sono fiondate su di me chiedendomi se avevo bisogno di aiuto, così non ho comprato niente!!! Io credo che qui abbiano tt paura dei furti o cose del genere, altrimenti non mi spiego questa ansia: io ho bisogno dei miei tempi e stai pur certa che se mi serve aiuto te lo vengo a chiedere! eh vabbe’, toccherà fare una puntatina a NY , ma chi lo dice a mio marito che sephora farà parte dell’itinerario!?!
    Buona giornata ragazze!! :))

  6. L’unico negozio di Sephora della mia città si trova in centro e non ci entro quasi mai, ci credete?! Le rare volte che ci passo davanti guardo la vetrina dalla quale intravedo tutte le marche che solitamente usi (Urban Decay, benefit, mufe…) e ho un attimo di bramosia…. Poi so i prezzi e tutto finisce!

  7. Anche da me a Cremona,sephora vuol dire le commesse che si attaccano appena entri per farti prendere qualcosa,ma pazienza! 🙂

  8. Io mi trovo bene da Sephora a lodi, quelle di Milano non le sopporto, troppo poco attente al cliente secondo me, più attente alla vendita in se’. Non sopporto poi se una commessa mi sta addosso e lo faccio chiaramente capire. NY descritta così e’ il paradiso. Anche io preferisco stare da sola e avere tempo per sperimentare. La vedo come esperienza creativa quindi ho bisogno di tempo per farmi ispirare in mezzo a tanti stimoli diversi colorati 🙂 e non ammetto intrusi che mi disturbino!,! Non vedo l’ora di un viaggetto a NY, appena il mio ultimo bimbo sarà un po’ cresciuto! Ovviamente una mezza mattina lui e il maritino avrebbero tutto il tempo di uscita libera mentre mamma si lancia alla conquista del Nu Face (che qui manco sanno cos’è 😉

  9. PS: la sola cosa che veramente non sopporto in questi store sono le luci troppo aggressive che cuociono occhi e testa….forse lo fanno apposta per far spicciare le clienti….

  10. Ciao a tutte! Clio ma non sei pazza!!! Sei solo appassionata di makeup e le altre che non hanno questa passione non lo possono capire! Comunque le sephora italiane non saranno mai come quelle americane! Io Clio se vivessi a NY ogni giorno andrei lì a farmi il trucco completo con i tester cosi sarò sicura su cosa acquistare!!ahahahaha scherzo! Comunque io quando vado a fare shopping di trucchi,anche se ho in mente di acquistare un prodotto,alla fine ne esco con altri due,quindi cerco di andare dritta al bersaglio ma alla fine mi faccio tentare!
    beh questa è la mia esperienza! Un bacione e buona giornata a tutte 😀

  11. Ciao a tutte!!! Sono sta a NY circa tre anni fa ….. Ho notato subito l’approccio differente del personale. Un consiglio su un prodotto é quasi considerato una vera e propria missione. Se, in qualche mido, si rendono conto di non poterti aiutare adeguatamente chiamano i rinforzi. A Milano l’approccio é diverso …. spesso mentre ti rivolgi a loro non solo ti rispondono in maniera sommaria ma spettegolano con i colleghi degli stands vicini. Colpa degli stipendi?!? Sicuramente si …..

  12. “non piangete bambini miei, tornerò a prendervi un’altra volta!” hihihi! Come zio Paperone con i suoi dollarucci! Buona giornata!

  13. Ahahahaha adoro il modo in cui scrivi!!
    Era una vita che non commentavo..ma leggo tutti i giorni eh! 🙂
    Io da Sephora a volte mi sento a disagio perché, come hai scritto tu, le commesse vengono subito a controllare e a dare un “aiuto”: infatti spesso esco dal negozio e non ho comprato quello che effettivamente volevo o non compro proprio, ed è frustante!! A questo punto preferisco alcune Coin in cui ti lasciano libera di poter guardare e testare tranquillamente!
    Buona giornata!! 🙂

  14. Ultimamente sono più da make up che da abbigliamento, ma devo dire che cio’ che sto comprando da sephora sono cose che o hai recensito tu o di cui comunque mi sono informata sul web! Difficilmente, pur guardando tutto il negozio, mi lascio tentare da un qualcosa che non era nella mia lista del momento! P.S clio e ragazze ho comprato una tinta ysl ma su di me sbava tantissimo!!!! Avete suggerimenti per ovviare al problema? Perché così e immettibile!!! Invece ho preso anche il fluid stick dior e lo sto adorando!

  15. mamma miaaaaaaa! che sogno che sogno! Io vivrei da sephora e victoria’s secret se mi trasferissi lì haha

  16. In un certo senso Clio, leggere il tuo post mi fa arrabbiare perché non capisco il motivo per cui da sephora qui in Italia non si possa provare e testare il prodotto in negozio.. Ti guardano come fossi una ladra, e anche se ti lasciano toccare i

  17. PS: credo che sia necessario testare i trucchi prima di comprarli. Sono inutili le disquisizioni tipo ma quale rossetto sta bene se ho la carnagione così, gli occhi così, i capelli così …. 😉 bisogna provarli e farci un giro, e poi comprare – soprattutto se si tratta di prodotti costosi ! Quindi ottimo se a NY permettono di sperimentare a 360 gradi!!! Io ci andrei ogni mattina dopo aver allattato il pupo!!!

  18. I prodotti, ti tengono sempre sotto controllo x vedere se rubi qualcosa o robe del genere.. Non lo trovo giusto!!! Scusate ho postato il commento per sbaglio prima di averlo completato

  19. Ahahahhahahaha clio mi fai morire ….la tua descrizione sul richiamo dei trucchi tipo richiamo delle sirene ad Ulisse é degna del migliore scrittore fantasy!!!! :)))
    Comunque capisco benissimo cosa intendi, è quello che succede anche a me, con la differenza che non mi posso sbizzarrire altrettanto… 🙁
    Quanto alle strategie di acquisto, se una cosa mi serve vado a colpo sicuro: vedo review a bizzeffe e scelgo a casa, non in negozio… Quando invece mi voglio togliere uno sfizietto viene il bello: sarei capace di stare là dentro delle ore, nell’indecisione più totale…e soprattutto pensando “CLIO ILLUMINAMI TUUUUU”
    Secondo me, in quelle situazioni, ci vorrebbe un numero verde “CHIAMA-CLIO” per consigli oculati!!!! Hihihihi 🙂
    P.s. Quando verrò a NY credo proprio che un sephora-day non me lo toglierà nessuno…!!!

  20. A proposito di Sephora, questo è un post che Selvaggia Lucarelli ha condiviso sulla sua pagina FB… Troppo divertente! Lo dovevo condividere con voi!
    “Negozio vuoto.
    Buongiorno.
    Buongiorno.
    Deliziosa signorina mi si avvicina.
    “Le serve qualcosa?”.
    No grazie.
    Passa un minuto. Delizioso ragazzo mi si avvicina.
    “Posso esserle utile?”.
    “No grazie”.
    Passa un minuto. Deliziosa signorina mi si avvicina.
    “C’è la consulenza trucco dei prodotti … le interessa?”.
    “No grazie. Vorrei questo fondotinta”.
    “Le interessa anche la cipria per fissarlo?”.
    “No grazie”.
    Alla cassa.
    “Le interessano i dischetti struccanti in offerta?”.
    “No grazie”.
    “Ha la nostra tessera? La facciamo?”.
    “No grazie”.
    Pago 100 euro per prodotti vari.
    “Abbiamo solo omaggi uomo, le interessano?”.
    Allora. Amici di Sephora, a parte che io non sono Conchita, per cui il dopobarba non è un’urgenza nella mia vita e ad una che vi lascia 100 euro magari un campione di cremina contorno occhi potreste pure rimediarla, ve lo dico col cuore: rivedete le vostre politiche/strategie marketing/strategia vendita, altrimenti poi uno preferisce lacrimare sei giorni per un mascara da 3 euro e 50 ma campare serena. (ora il comitato commesse talebane lascerà messaggi livorosi. Mi sono rivolta al signor Sephora, abbassate le pistole).”

  21. Anche io sono un’appassionata come te clio.. Ma qui in Italia ti tagliano le ali..anzi le mani… Credo che il metodo americano di far testare i prodotti in negozio sia la cosa migliore.. Perché vedi, la settimana scorsa ho preso la matita nera Perversion della UD, che non costa poco… Appena sono andata a provarla a casa mi ha causato una terribile irritazione all’occhio… E questo mi dispiace e mi fa arrabbiare perché se le cose funzionassero come in America, avrei testato il prodotto in negozio senza sprecare soldi e dover mettere da parte quella matita, come invece purtroppo ho dovuto fare… Credo che mi trasferiró in America ahahahah

  22. A mio avviso dipende tutto da come è stato addestrato il personale. Nella mia città ci sono 3 negozi di sephora e soltanto in uno c’è la postazione per truccarsi, ogni volta che entro (struccata) e guardo i trucchi le commesse mi consigliano di provarli

  23. La mia GRANDE SOFFERENZA E’ NON POTER ENTRARE IN UNA SEPHORA AMERICANA….. (faccetta triste)
    Clio, ho ADORATO questo post!
    Credimi, è COME SE TU MI AVESSI LETTO DENTRO.
    Hai dato voce alla mia stessa, IDENTICA, passione.
    Ok non sono pazza, non sono pazza, non sono pazza, non sono pazza, non sono pazza (periodicoooo)
    Sono in estasi!!!!!!!!!!!!!!!!
    (pensa se i miei piedini varcassero una NY Sephora,
    le commesse fanno anche i corsi per rianimare clienti che potrebbero svenire come me????? il defibrillatore c’è??)

  24. Reverenza e timore sono le parole giuste ahahahah si io entro in una trance misticada cui è difficile uscirne ahahaha mi capita da Sephora con questi marchi incredibili e da Mac dove perdo sempre gradi alla vista ma so di non comprare niente quindi esco solo con un groppone. Il vero problema sono kiko (dove ormai non compro più niente perchè la qualità fa davvero pena su quasi tutto) che mi incanta con i suoi smalti (e li ho quasi tutti) gli stand essence, il reparto cosmesi dei supermercati (creme! Creme! Creme!)e sul sito di neve.. tutte cose che mi posso permettere e quindi esco col portafoglio dilaniato ma felice! Ahahaha

  25. Sono entrata solo una volta da sephora, sia xk sarebbe stato troppo triste uscire senza niente (mi mancano i soldi ;P ) sia x l odiosità delle commesse. Non solo da sephora ma anche nella kiko o nella coin. L altro giorno sono andata con il coupon x il rossetto I’m di pupa, io prima di comprare qualcosa ho bisogno di scegliere accuratamente. Lo ammetto. Sono lenta e indecisa. Ma che cavolo sono soldi miei e prima di spenderli devo essere sicura! Insomma la commessa mi si è piazzata davanti a fissarmi fingendo di aggiustare gli ombretti. Avevo già deciso quale rossetto prendere, ma x “dispetto” (ahahahah) gli ho riprovati tutti e quaranta….lei stava impazzendo!! ODIOSEEEEEE

  26. Clio, se dovessi andare a New York e entrare da Sephora (ma non potendo starci ahimé 2 ore), cosa possiamo comprare per andare “sul sicuro”, con prodottimarche che in Italia non ci sono? Cosa potremo acquistare?

  27. Non serve andare in America per una sephora così. Sia in Francia che in Spagna mi sono dovuta cercare io le commesse per farmi prendere il prodotto!! Poi non so se vi è capitato che spingano per un prodotto o per un altro. E a volte non ci sono neanche i tester…

  28. magari qui in Italia si potesse fare un’esperienza cosi sensoriale!!!nello store di Milano sembrano tutte avvolroi,purtroppo alcune nemmeno cosi competenti…mi va meglio in quello vicino a casa mia dovw mi conoscono di piu e mi fanno sperimentare…l’idea di avere a disposizione strumenti x truccarsi in sicurezza coi tester è proprio bella,speriamo arrivi anche qui!!!

  29. Cliooooooo !!! Ci fai venire voglia di venire in Americaaaaaa! !!! Cooooome ti capisco!! Io sono di Perugia…. qui non c’ è nemmeno una sephora degna di essere chiamata tale….ragion per cui…..spesso mi ritrovo a Roma a gongolare tra i vari Store …e tra Mac e sephora impazzisco letteralmente. …. sono solo profondamente rammaricata dalla mancanza di ditte importanti … la nostra scelta qui è molto limitata… sarà forse un bene per le mie tasche????? 😉 post carinissimo….. ps. Tu che sei make up artist usufruisci di uno sconto da sephora?? Io se devo comprare make up forever ad esempio…da sephora lo provo ma poi compro dal rivenditore italiano… qui non ti fanno gli sconti sulle ditte….lì in America come funziona??? Non ti conviene comprare dai singoli brand che applicano uno sconto per chi lo fa di lavoro?? Baaacio

  30. Io faccio così alla Mac!!!! Mi incanto a vedere e provare tutti i rossetti….I’m in love! !!!!

  31. Clio ciao! post bellissimo, e molto utile perchè io vado esclusivamente da Sephora (tranne un paio di cose che prendo da Kiko) anche perchè avendo la tessera mi arriva sempre il 20% e non è male direi. Riguardo le commesse qui in Italia hai centrato in pieno: sono brave, gentili e disponibili ma un pò troppo pressanti. Ho notato cmq che è una tendenza di tutti i negozi qui da noi…avete mai provato ad entrare da Intimissimi?!?!? Ti passa la voglia.. Cmq, tornando al tuo post, dato che tra un paio di mesi sarò anche a NY..non vedo l’ora di fiondarmi da Sephora (la volta scorsa con mia mamma ci siamo state ORE!). A riguardo ti chiedo, e chiedo a tutte voi…mi sai indicare un negozio Sephora a Manhattan che non sia quello di Times Square, ovvero non preso d’assalto dai turisti, dove si possono guardare le cose tranquillamente?? Grazie!!!

  32. Che spettacolo sephora americana ! Quando sono stata in vacanza a Mew York forse ogni giorno ci entravo ! 😉
    Ti fanno il test del colore della pelle per vedere quali sono i fondotinta adatti, ti lasciano truccare e sono pronti a darti tantissimi consigli senza poi spingerti all’acquisto per forza e cosa non meno importante ti riempono di campioncini ad ogni tuo acquisto !
    cosa che da sephora in italia non succede mai, non hanno mai campioncini ( secondo me se li tengono per loro ) e spendendo anche 200€ te ne esci fuori con un misero campioncino di profumo per giunta da uomo !
    L’America è un sogno !!!

  33. Allora è deciso ogni volta che mi serve qualche prodotto di make-up vado a N.Y. .. Perchè qui è davvero insopportabile entrare in uno di questi store senza avere intorno ragazze/i che ti chiedono, che ti propongono ecc ecc. Qualche settimana fa sono andata per comprarmi la Naked 3 e :
    РNon ho potuto provarla perch̬ non avevano i tester!!!!!
    Ma è normale????????????????????
    Io avevo visto la tua recensione e dato che un paio di colori non ti avevano convinto volevo vederli “dal vivo”!!!
    Invece nisba… Comprato a scatola chiusa, anche perchè la gentile signorina della catena di cui sopra mi stava stressando non poco…
    Detto ciò vado alla cassa a pagare e ovviamente (come tutte le santissime volte che compero) mi danno un campioncino di un profumo che non mi piace…
    Ma come????? Possibile che non abbiano mai dico mai uno straccio di crema o che so fondotinta da farti provare???????
    Il campioncino del profumo l’ho lasciato sul bancone…. Io uso solo Narciso Rodriguez da tempo immemore…

  34. :pppppppppppp quando sono stata a NY per 10 giorni e 4 volte ,forse anche 5 o 6, sono stata da Sephora…… Da quando ti conosco Clio è il mio negozio preferito. Mi basta entrare anche solo per dare un’occhiata, vedere se c’è qualcosa di nuovo e uscire. Peccato che dopo aver visitato Sephora in America ,quella italiana non mi piaccia più moltissimo… Sono rimasta estasiata da come tutto sia diverso e veramente si possa toccare e provare tutto senza che nessuno ti rompa le scatole… Poi tutti quei prodotti per la pulizia del viso… Ho fatto la scorta di testine per il clarisonic e mi sono perdutamente innamorata del profumo Pure Grace di Philosophy …. Quando lo finirò sarà una tragedia… E poi stupendi gli espositori con i prodotti del colore dell’anno…. Un sogno che spero di poter rivivere tornando a fare un viaggetto in America…
    Clio, ma perché in Italia sono così diversi i negozi? Perché non diventano come quelli americani aggiungendo anche tutti quei prodotti meravigliosi? Sarebbe bellissimo!!!!!

  35. Quello che tu provi entrando da Sephora, io lo provo entrando alla Feltrinelli 😉
    Però lo shopping lo adoro in generale e i negozi in cui non posso fare a meno di entrare, oltre alla libreria, sono le cartolerie (ammirerei penne e matite per ore), Bijoux Brigitte (comprerei almeno mezzo negozio), ovs (oltre ai vestiti mi piace guardare il reparto make up).

    Ps. Mi piacciono gli articoli di questo genere, Clio!

  36. Io non sono mai entrata da Sephora ..non riesco mai a trovarmi nell’orario di apertura. In realtà tanto so che non potrei spendere molto e quindi non mi pesa… Però io mi comporto come Clio da Kiko… Ormai le commesse mi conoscono e quando entro, mi salutano ma mi lasciano fare quello che voglio (^_-)

  37. è abbastanza evidente che a ny è tutto diverso,c’è più libertà anche dal punto di vista delle politiche di marketing,e la politica di Sephora Italia è diversa,e infatti anche qui a vicenza è sempre vuota ,la maggior parte della gente entra,fa un giro,e se ne va.
    Abbiamo già scritoo qusta cosa parlando del trattamento nei negozi e mi sembra fossimo tutte abbastanza d’accordo. Le cose che scrivi tu Clio,e come le scrivi ,sono indice di una passione profonda per quello che fai,e le grandi passioni ,come i grandi amori ,a volte assomigliano a malattie….ti vedrei attaccata alla tenda (magari quella della doccia ihihihihihi)come le eroine dei film muti…..in questa manca la tenda…l’ha già staccata….besooooo

  38. Concordo pienamente! Il mio primo sephora è stato a las vegas ed era fantastico, poi è arrivato anche qui, e sono rimasta delusissima!!!! 🙁

  39. Io, quando entro da Sephora con il mio ragazzo, generalemte mi avvicino ai brand di lusso e inizio: sai, Claio ha detto che…bla bla bla..durata,…bla bla..colore…pigmentato..bla bla..e che profumo! Bla bla..long lasting..bla bla..non va nelle pieghe.. Altri bla..e poi..peccato costi millemila euro! E il mio ragazzo: amore ti faccio un regalo, dai, prendi sto babbà, (e io:no amore, touche eclat) , si va bene, prendilo così sei felice..
    Io desisto, e ci torno la volt successiva a fargli il tuor dei vari stand e a ripassare la favoletta a memoria

  40. Che bellezza’ un bel racconto, potrebbe essere una favola per bambini perché per noi italiane, è irreale!
    Qualche volta, quando studiavo a Bologna, entravo incantata da Sephora ma appena entravo ero aggredita dalle commesse: alla seconda volta ero così urtata, che non ci ho più messo piede. Non tanto per i soldi che non avevo, manco adesso comunque, ma per la maleducazione! E poi le marche non sono molte.. La Nars è arrivata da poco ad esempio. Visto che abito in un paesino ben lontano dalle grandi città con un punto Sephora vicino, ho fatto la settimana scorsa il primo ordine dopo diverso tempo di risparmi: la Naked 3. Visto che in Oralia non l’hanno come marca, o almeno in pochissimi punti vendita, è arrivata dalla Francia. E ho detto tutto. Tempo fa ho cercato il rossetto della UD di cui hai fatto una review e hai adorato, ma in nessun punto vendita c’era: ho guardato Modena, Bologna e Ferrara, città in cui potevo recarmi con al massimo un’ora di macchina, ma niente.
    Io, sempre mentre ero all’università, avevo questo rituale per la Feltrinelli: entravo e, al chiudersi delle porte, mi lasciavo alle spalle stress e confusione (per me il caos della città era insostenibile dato che sono abituata in campagna) e iniziavo a sentire la musica diffusa dagli altoparlanti e l’odore dei libri. Che bei tempi!

  41. Già….. Speriamo prima o poi che mettano più prodotti e migliorino un po’… Non è giusto che non possiamo avere anche noi tutte quelle meraviglie 🙁

  42. Salve a tutte! Qui a Torino, nei due Sephora che frequento io il clima è moltoooo diverso! A parte le commesse un po’ invadenti, ma la cosa che di più patisco è lo sguardo inquisitore del buttafuori! Ti segue sia con lo sguardo che fisicamente in maniera davvero fastidiosa. Personalmente non mi fa sentire a mio agio…non mi piace comprare da loro e credo dovrebbero rivedere il loro modo di vendere!

  43. Ciao a tutteee !!
    Non ho un rituale ben preciso, ma mi faccio tentare facilmente.. Entro in un negozio per comprare un ombretto ed esco col fondotinta e viceversa

  44. Anche per me è così. Da sephora il tempo si ferma ed alle commesse ,con un sorriso gentile, dico sempre “no tranquille preferisco stare da sola” e loro ,constatati i metri che mi separano dal pavimento ,mi fanno fare. Pensa che ad agosto sarò a NY ed ho già detto ai miei che un pomeriggio io devo assolutamente andare da sephora per poi raggiungerli quando finisco( o quando sephora chiude chissà!). Sto già studiando in base alle tue recensioni tt i prodotti che in Italia nn si trovano, ho un’agenda che si riempie sempre più.I sephora a NY hanno tt gli stessi assortimenti? Mi dici qual è in assoluto il più fornito, il più bello, il tuo preferito? Per me sarebbe un sogno se potessi trascorrere anche cinque min del magico pomeriggio da sephora a NY che mi attende cn te…giusto per qualche consiglio magico che solo tu sai dare. Che ne pensi di fare un video per guidarci negli acquisti in America? Cn i prodotti che secondo te non possiamo assolutamente farci scappare…baci

  45. Questo é il post più bello che ho letto fino ad ora!!! (non commento sempre, ma leggo il blog quotidianamente! ; ) ) davvero coinvolgente… Ecco sono andati a farsi friggere tutti i miei buoni propositi e mi è salito un’irrefrenabile bisogno di fare shopping!

  46. Clio che bello sapere che da qualche parte funziona così…qui in Italia,o almeno dalle mie parti ,non solo Sephora,ma anche negozi più economici non ti lasciano girare e provare in tranquillità!!!! Baci a tutte

  47. questo tuo post capita a fagiolo AHAHAH… era già da un pò di tempo che volevo chiederti un consiglio/tua esperienza sulla scelta /prova dei rossetti, gloss tinte in profumeria; non essendoci da noi la possibilità di provare in sicurezza (igiene) i rossetti l’effetto sulla mano è molto diverso dalla resa sul viso e d’altro canto non mi va di mettermi sulle labbra un prodotto che magari mille hanno provato … aiutino ???? grazie

  48. il mio rituale sephora è…prego che arrivi a casa uno sconticino a quel punto predno la macchina e faccio 30 km per andare nel punto vendita più vicino, con la lista di qeullo che volgio prendere, (qualche gionro fa ho comprato solo regali e niente per me, so troppo generosa) entro da sephora vado dritta a cercare cioò che mi serve, certe volete s non lo trovo inizioa avagre tra gli scaffali senza sapere dove guardare….preso tuto vado alla cassa e predno sempre il cotone…devo dire ch eper me purtoppo sephora non è un esperienza rilassante, erchè mi sento in colpa quando prendo ste cose…

  49. Che bella descrizione Clio! La similitudine con la fabbrica di cioccolato poi è geniale..sarebbe bellissimo fare shopping con te!

  50. Rituale pre-make-up shopping:
    Cosa mi serve? Un rossetto, il fondotinta e magari un eye-liner colorato…guardo tutti i preferiti e le review di Clio alla caccia dei prodotti migliori e poi in profumeria tengo conto solo di quelli

  51. Ragazze secondo me le commesse di Sephora, nel negozio dove vado io perlomeno, si accaparrano tutti i campioncini interessanti e non lasciano niente alle clienti.
    Questo lo dico perché un bel po’ di tempo fa ero da Sephora e parlando con una commessa lei mi dice che la Benefit ha il campioncino del mascara ‘They’re Real’ allora io le chiedo se lo hanno ancora, lei controlla davanti a me in un cassetto e mi dice che era finito; dopo un attimo arriva una ragazza che conosco, che anche lei lavora da Sephora: mi saluta, chiede di cosa stiamo parlando, apre lo stesso cassetto e mi dà il campione!
    Non vi dico la faccia dell’altra commessa…
    Un saluto a tutte!

  52. Io non vado quasi mai da Sephora almeno che non debba comprare un prodotto specifico che ho già scelto tranquillamente a casa sul web 😀
    altrimenti sapendo che tanto vado lì e non compro niente perché costa tanto (sono ancora una studentessa), faccio prima a non andarci. non mi piace guardare prodotti che tanto so di non comprare. In compenso passo delle ore sui siti come neve, ecco-verde a “preparare” la mia lista delle cose da ordinare ^^

  53. ooooooooooooooooooooooooooooooolà! confermo assolutamente quello che dici tu Clio e quello che dice Selvaggia… se chiedi un campione ti fanno sentire una BARBONA ma io voglio poter provareeeeeeeeeeeeeeeeeee! provarlo lì sul posto per nemmeno 2 secondi non ti fa capire se è una cosa che ti piacerà davvero…dai diciamoci la verità…QUANTI TRUCCHI ABBIAMO COMPRATO E SONO NEL CASSETTO MAGARI MESSI UNA VOLTA???? io ho comprato un fantastico gloss nouba (quindi non proprio economico) che prometteva di stare incollato alle labbra tutto il giorno senza seccare… io ero scettica ovviamente, ormai ho esperienza e difficilmente mi fregano… quello era di un rosa shocking che mi faceva impazzire e ho detto “vabbè dai!” RISULTATO… appena si asciuga TAAAAAAAAAAAAAAAC le labbra tirano… e da kiko???? sono allucinanti, tra commesse che ti si lanciano addosso per appiopparti di tutto e ragazza della cassa che non ti fa andar via fino a che non ha acquistato anche qualcosa che ti propone lì mentre stai pagando è un vero incubo. che bello sentir parlare di posti come sephora usa! che sogno!!!!!!!!!!!!! come mi piacerebbe farci un giro! oltretutto nella città dove vivo Sephora ha marchi diversi da quelli che trovi in giro ma mica molti quindi doppia fregatura! e quando vado a fare un giro a milano cerco di guardare tutto quello che mi interessa ma mi stanno addosso come cappotti e passa la voglia… ANCHE IN ITALIA VOGLIO UNA COSA SIMILEEEEEEEEEEEEEEEEE! RAGAZZE ARMIAMOCI DI APPLICATORI PER GLOSS E PARTIAMO VERSO LE NOSTRE PROFUMERIE! TUTTE QUANTE ANCHE QUI DA NOI DOVREBBERO APPLICARE LA STESSA POLITICA USATA NEGLI USA!

  54. Ahahahaha non mi hai sconvolto, xke ” pure x é cosi! Questo mese sono andata 5 volte….una senza mio marito e infatti li mi son lasciata coinvolgere…starei ore a provare di tutto e di più e se sento alla cassa “questo é il mio primo acquisto qui ” rimango sconvolta ahahahaha xke ‘ io nn e potrei fare a meno!
    Ora x un po dovrò cercare di fare la brava. .ssecondo voi ci riuscirò? ! Mmmmm….ahahahaha
    Baci

  55. Sephora a New York è un altro mondo rispetto alle nostre con le commesse stalker…mi piacerebbe tanto venire lí con una carta illimitata ( stile Pretty Woman) e fare shopping sfrenato con te!!!

  56. Ahahah mi hai fatto morire 😀 mi hai ricordato lui http://www.maidire.it/wp-content/themes/mai-dire/video/preview/speciale-medioman-11-mai-dire-grande-fratello-12-1.png
    (solo che mi sono immaginata una super Clio tutta vestita di fucsia che come armi ha i pennelli)
    Anche io le poche volte che vado da Sephora vengo sommersa di domande, sono sorpresa che negli USA ci sia una politica diversa facendo parte della stessa catena…però concordo, é molto meglio e una ragazza é più invogliata ad entrarvi.
    I negozi dove amo passare più tempo sono le megalibrerie su più piani perché ci trovo di tutto : libri,dvd,cartoleria,cd,gadgets carini etc etc.. però confesso che mi attirano anche le vecchie librerie dove puoi sentire il profumo della carta 🙂 (ecco sta sera riguarderò C’é post@ per te con Meg Ryan e Tom Hanks :D)
    Scusate se sono stata prolissa ,un bacione a tutteeeee 🙂

  57. Altro che testare i prodotti e truccarsi,qui in italia adesso si paga!!!
    Clio descrizione che meglio di così non si poteva!!!!!!!un bacio

  58. Magari potessi anche io Clio!!
    Io adoro i prodotti skin care e mi piacciono molto gli stand delle marche lussuose! Anche se non compro nulla mi piace farci un giro!!!
    Per fortuna non ci sono troppe commesse che ti stanno addosso dalla mia Sephora (mia xD) ma c’è spesso il tizio body guard che sta sempre li e mi mette a disagio.. Sembra che i tester siano lì per essere guardati e basta… Bah.. Comunque quando vado in centro sono sempre truccata quindi non è che possa provare chissà cosa.. Però!
    Quindi alla fine se mi serve qualcosa vado al dunque subito.. Al massimo chiedo consiglio ma prendo solo quello che mi serve!
    Mi piacerebbe anche farmi truccare ma poi ho la sensazione che debba comprare qualcosa dopo eheh

  59. Bellissimo post clio…penso che hai racchiuso in questo post le emozioni di tutte noi quando entriamo da sephora o qualsiasi altra profumeria!

  60. io l’unico negozio in cui mi fermo parecchio tempo è la libreria! si, certo, amo leggere e cerco libri introvabili negli scaffali, ma mi piacerebbe fermarmi anche negli altri negozi…. se non venissi assaltata dalle commesse!! che poi ti guardano malissimo se non compri niente… mah!

  61. Body guard che ansiaaaa e tutte le volte che ti pedinano… a me capita spesso perchè vado in giro in sneakers e jeans ma guarda caso quando mi vesto bene nessuno mi considera… che palle

  62. Davvero!!
    Quando andavo in biblioteca avevo lo zaino dietro… Mamma mia.. Mi guardavano come se avessi avuto un kalashnikov sulla spalle invece che uno zaino………!

  63. quando tutte le marche di cosmesi saranno vegan…anche io sarò cosi entrando in profumeria ** spero di essere viva per quella data <3

  64. Hai ragione, io lavorando con il pubblico sono sempre gentile nei negozi ma da kiko e sephora divento una iena. Ti trattano malissimo (e Selvaggia aveva ragione su tutto ma ovviamente le persone devono insultarla)

  65. Le peggio sono quelle di un grande centro commerciale vicino alla città (noi torinesi ci siamo capite!) Il massimo è stato un giorno in cui, pagando in cassa, la cassiera ha tentato di farmi comprare il bancone e lei…. AVEVA TUTTO IL GIRO DEL FONDOTINTA! Io e la mia migliore amica siamo uscite dal negozio ridendo e commentando “meno male che lavori da sephora” baciuzz

  66. bhe cosa dire??!!sephora è il top anche x me x acquistare trucchi e mi sento esattamente come clio…..devo dire che a bergamo le commesse chiedono gentilmente ma non sono insistenti……certo, se fosse come a NY sarebbe perfetto!!!non vedo l’ora di venirciiiiiii

  67. Io ci sto delle ore, ma senza comprare nulla! Al limite prendo delle cosine piccole piccole..e il mio ragazzo intanto mi odia! Kissss

  68. Anche a me piacerebbe passare delle ore da sephora, ma in Italia dopo che stai due minuti davanti ad uno stand le commesse non ti mollano più per cui ultimamente passo delle ore sul web e poi vado quando ho le idee chiare per verificare se quello che ho visto corrisponde alla realtà.
    Ho perso anche molto interesse negli ultimi anni perchè preferendo prodotti bio raramente riesco a trovarne in profumeria e devo mio malgrado optare per gli acquisti on line. Ciao a tutte

  69. Ciao ragazze!!! Anche io provo questa sensazione mistica quando entro da sephora ma devo farlo da sola!!! Dopo anni passati a comprare di tutto senza logica i miei acquisti sono diventati più oculati(pare vero)….. Nn compro più a scatola chiusa e quando chiedo qualche sample di un prodotto che voglio provare mi guardano storto come se fossi la scroccona di turno….confermo e devo dire purtroppo, che le commesse nei nostri sephora si prendono le small size destinate ai clienti…. Alla stazione termini una commessa é stata fermata all’uscita dal vigilante del negozio xke l’aveva vista infilarsi nella borsa il tester di un mascara

  70. si, non si riesce a capire perchè la stessa azienda applichi politiche diverse a seconda dei Paesi in cui si trova

  71. Si, sia nel negozio di via Roma che quello in via Garibaldi tra buttafuori e commesse non si vive!

  72. trovare qui un negozio di makeup in cui ti lasciano libera di provare, scegliere, confrontare senza guardarti con sospetto è un sogno!!!
    ogni volta che entravo (ormai rinuncio) da kiko dovevo fare la staffetta veloce da un reparto all’altro per non essere arpionata dalla commessa di turno, il tutto condito con una faccia stile “non avvicinarti che oggi mordo”.. che ansia!!!

    senza contare il buttafuori che ti guarda come se fossi una ladra provetta
    dovrebbero decisamente politica prima di trovarsi senza clienti

  73. La descrizione delle sensazioni è spettacolare ^_^
    io purtroppo quando acquisto mi lascio trooooppo condizionare dalla presenza delle commesse e da chi mi sta aspettando fuori…con il risultato che non riesco mai a godermi pienamente gli acquisti, specialmente se non so di preciso cosa comprare. Quando invece ho un’idea è già diverso: vado spedita, e se poi resto delusa perchè il prodotto non è come l’avevo immaginato, cerco di trovare qualcosa di simile.

  74. Ahahahahah Clio sei normalissima, altro che pazza!!Anch’io passerei due ore all’interno di un Sephora a New York :Q_____ e comunque l’idea dei tester usa e getta è geniale, io per igiene non provo mai nessun rossetto e se anche qui ci fossero questo genere di tester ne approfitterei ogni volta che vorrei provare un rossetto perché a volte un colore può essere bello ma vederlo sulle mie labbra mi farebbe capire meglio se si intona bene con il mio incarnato, il colore dei denti ecc come nel caso dei rossetti color corallo!Un bacione Clio 😀

  75. Ciao Clio!! È fantastico il modo in cui hai descritto il richiamo dei trucchi! ahahahaha Comunque anch’io quando sono in un negozio e non sono di fretta, amo curiosare qua e la e con calma provare tutti i prodotti per poi scegliere al meglio!! Sono fatalmente attratta da tutti i colori e spesso non so resistere, riuscirei a stare ore dentro sephora o kiko o anche solo davanti ad uno stand essence!! 😉 Questo quando le commesse mi lasciano il tempo e la tranquillità di farlo… in caso contratio mi indispettisco e non compro nulla (a meno che proprio non mi serva un prodotto e in tal caso prendo solo quello!).

  76. Clio,se senti anche il batticuore quando vedi da lontano quelle meravigliose righine bianche e nere di sephora…allora siamo identiche 🙂 eh eh

  77. mi hai fato morire dal ridere 😀
    cmq è vero…qui in Italia vige questa politica di marketing che asfissia la cliente appena entra in quasi ogni negozio…non puoi stare un attimo tranquilla e appena arrivi in cassa con i tuoi acquisti cercano sempre di appiopparti qualcos’altro!
    CHE STRESS!!!
    mi rendo conto che ormai entro solo in quei pochi punti vendita che non hanno l’assalto delle commesse..e sono davvero pochi,..
    cari i miei geniacci del marketing, sappiate che tutti i miei soldi vanno a quei negozi-catene che non mi rompono l’anima con le commesse invadenti insistenti saccenti e spesso pure poco preparate, vedete un po’ voi che dovete fare!

  78. Quando vado da Sephora rimango sempre incantata dalle confezioni bellissime e dai colori dei trucchi! Però compro molto di rado per scarsità di denaro :-[

  79. Ciao Clio!

    sono completamente d’accordo con te: Sephora NY non ha eguali! Sono stata a NY per la prima volta ad aprile e posso assicurati che ho visitato tutti gli Store Sephora della City, altro che musei!! La sensazione che ti lascia lo store è pazzesca! Miliardi di linee e brand che purtroppo in Italia ci sognamo, io sono partita con una lista di prodotti da acquistare, naturalmente seguendo tutti i tuoi consigli, must e top! ( Clio, ti avevo taggata anche in un post su Instagram con tutti i miei super acquisti!), ho acquistato gli olii della Boscia, i lucidalabbra neutri e colorati della Sugar ( fantastici e balsami veri per le labbra!), il correttore di Bobbie Brown, ho fatto la scorta dei prodotti di Laura Mercier tra cui fondotinta e il super correttore con le doppie cialdine ( li trovo anche in Rinascente a Milano, ma vuoi mettere il risparmio di ben 15 euro?!). Ho potuto provare finalmente le matite sopracciglia della Anastasia ( colore perfetto e texture fantastica!) Ho trovato il famoso lucidalabbra della Buxom, quello che fa effetto “labbra canotto” eheheh! Potrei elencare mille altri prodotti, perché in una settimana di viaggio mi hanno dato la Sephora Beauty Insider ( una sorta di Sehora Black che ti permette di avere sconti e campioni omaggio)!! L’aspetto più incredibile è appunto entrare e vedere ragazze che da acqua e sapone si trasformano in super gnoccolone! Nessuno ti disturba, hai a disposizione scovolini e spugnette usa e getta, io ho chiesto alcuni campioni di creme e le commesse me li hanno preparati al momento negli appostiti box in plastica! Ed è fantastico perché provare prima di comprare è l’aspetto più utile! Hai modo di sperimentare, provare i colori e soprattutto correttori e fondotinta ( che immancabilmente con la luce dello store sono fantastici ma appena sei alla luce del sole sei praticamente a macchie!!).
    Ma la cosa più incredibile di tutte la trovi nel serpentone prima delle casse…
    Ci sono bellissime mini size di tantissimi prodotti, a prezzi pazzeschi!! Io ho preso il primer occhi della benefit, lo spray effetto surf della bumble and bumble, piccoli mascara They’re real, shampoo e conditioner della Alterna, l’olio maracuja per il viso! Mi sembrava di essere in paradiso!! Io vivo a Milano e dopo aver visto Sephora NY ormai mi sembra tristissima..qui si gasano per l’arrivo del brand di Marc Jacobs quando in realtà non ci accorgiamo di quanto siamo indietro anni luce!! 🙁
    Addirittura a NY ho beccato alcune giornate in cui si festeggiava il colore phanton dell’anno, e ho una foto ricordo con la commessa che mi ha invitata a scegliere un prodotto Sephora e fare una foto per Instagram ( vedi Iheartlovesephora). Addirittura c’era anche un Dj bravissimo a suonare all’interno dello Store!! Se vi trovate a NY andate assolutamente, sarà un’esperienza incredibile! E io ci sono andata con il mio ragazzo, che ha avuto la pazienza di seguirmi nel mio mondo preferito!:-)
    Spero di avervi aiutate!!
    Un bacione Clio!!

  80. Come mi muovo a Sephora? Dribblo gli infiniti commessi (ma quanti sono?? Tipo 5 per cliente, mabasta!!) prendo quello ciò che puntavo fin dall’inizio, faccio una veloce ricognizione fra le marche che ritengo accessibili (veloce veloce perchè vedo già le commesse addocchiarmi con sguardo goloso) pago e fuggo. Mi piacerebbe davvero un sacco fare shopping in una Sephora americana perchè qui in Italia è quasi stressante come cosa, altro che relax e godimento.
    Comunque Clio questo post mi ha fatto morire, ti immagino a fluttuare in estasi per sephora senza nemmeno toccare terra coi piedi ^_^

  81. Anche io Clio per andare da Sephora devo essere sola altrimenti mi portano fretta e non si può avere fretta da Sephora!!Già le commesse ti scrutano come fossi un ladro!!quindi sono poche le volte che ci vado sia per i prezzi..sia perchè non ce l’ho proprio sotto casa ma devo farmi un’ora di bus e sia perchè ci dovrei andare da sola..solo una volta ci sono andata da sola ed è stato super!!!E quando entro l’imbarazzo della scelta è alto!

  82. Verissimo!! Io passo sempre nel punto vendita di Le Gru e poi ne esco dopo 5 minuti perché il buttafuori che mi segue come se fossi una ladra è insopportabile!! Cavolo ma se voglio spendere 40-50 euro in una palette sarò libera di provarla no? Che poi visto lo stato pietoso dei tester sfido chiunque a volerne prendere uno(oltre al fatto che non sarebbe giusto, ovvio ;))

  83. Anche io mio!!! Quando mi avvicino comincia a chiedermi: avanti che dice Clio? Questo Clio lo promuove? E che boto ha questo secondo Clio? Ne ha le balle un po’ rotte ma in fondo si diverte troppo a prendermi in giro ahahaha
    Senza contare che per l’80% delle volte mi chiede a che cosa servono tutti quei colori così simili ma messi in posizioni diverse ahahaha

  84. bè wow, non posso che essere invidiosa delle clienti americane! io quando vado da sephora ho il terrore che le commesse mi saltino addosso, soprattuto che mi rifilino prodotti di cui non ho bisogno o colori che su di me non c’entrano niente! quindi di solito non sto più di 10 minuti, che tristezza D:

  85. Anima affine!!! Anche per me il fascino delle librerie (soprattutto se piccolo, vecchie e piene di libri usati) è pari a quello di sephora 🙂 infatti le mie amiche odiano fare shopping con me perchè mi fermo davanti a ogni singola libreria e negozio di trucchi. Se creassero store metà librerie metà Sephora potrei passarci la vita (con magari anche un angolino dedicato alle scarpe ^_^)

  86. Ciao Giovanna!!! che bello trovare ragazze di Torino!
    ma…..solo io mi sono trovata abbastanza bene a “Le Gru”?
    beh, sì forse perché ero appena uscita da Kiko (e relativo “ammorbaggio” delle commesse tremendamente appiccicose e invadenti e deconcentranti)!!!
    sarà che dopo il “trattamento Kiko” tutto mi è sembrato meglio… cmq nelle Sephora di entrambi i piani sono stata lasciata abbastanza tranquilla.
    quello che intendevo nel commento di stamattina è che mi piacerebbe poter provare TUTTO, in modo IGIENICO, e vorrei che le profumerie in generale fossero più un luogo di ritrovo ludico, piuttosto che una gara di vendita.
    ciaoooo!!! baciiii!

  87. cliooo è uno dei post più belli del blog questo!! il problema è che se lo rileggo un’altra volta, mi viene davvero voglia di comprare l’impossibile!! purtroppo il negozio di sephora più fornito l’ho visto solo a milano e sicuramente anche questo non avrà nulla a che vedere con i suoi corrispondenti newyorkesi! però ogni volta che mi capita di andarci ed entrarci mi sembra di essere nel paese dei balocchi. io ho un rituale ben preciso (che il più delle volte termina con un timido acquisto di creme per il corpo super colorate della sephora che sono quel contentino giusto per non uscire a mani vuote dato che il resto – per il momento!!- non mi sbilancio ad acquistarlo). il mio rituale consiste nel visitare gli stand delle marche che più mi piacciono ed incuriosiscono (diciamo i “belli e impossibili”) che principalmente sono benefit, urban decay, too faced e ysl, e di ciascuna di queste marche spulcio un po’ di tutto per poi focalizzarmi sui prodotti che più attirano la mia attenzione, come la naked e le tinte per labbra di ysl (chissà chi mi ha contagiato hihihihi :D). arriverà il giorno in cui acquisterò qualcosa di loro!! intanto ho la mia sephora card bella impaziente di acquistare punti ahaha!! un bacione a tutte :*

  88. ciao Elena! siamo vicine!!! anche io passo a “Le Gru” ogni tanto, e lo store che amo-odio è Kiko, l’ultima volta mi hanno fatto impazzire, tanto da scrivere all’azienda, cosa che non faccio praticamente mai perché detesto essere polemica.
    è stato uno sfogo, le ragazze erano veramente esasperanti. non voglio nemmeno dare la colpa a loro perché capisco che potrebbe essere l’azienda a spingerle in quella direzione.
    poi, perché sono così tanto truccate? e lo chiede una che i colori accesi li adora, però così è veramente TROPPO.
    boh… io non capisco queste politiche, anziché invogliare fanno fuggire a gambe levate!
    bacisss!

  89. anche io sono lenta e indecisa. e ho pochi soldi da buttare.
    non è giusto mettere fretta alla gente e pressare.
    poi io sono una che ragiona molto prima di comprare: mi serve veramente? quale colore mi manca? se non va bene come lo posso riciclare, se è possibile? rende bene? che effetto voglio ottenere?
    insomma, il mio cervello è tutto in fibrillazione (oltre che in estasi) e la commessa che mi deconcentra mi fa veramente impazzire (vale soprattutto per Kiko)!!!

  90. Ti capisco perfettamente Clio! a marzo sono stata a Parigi per 3 giorni e già è stata una follia girare Parigi in 3 soli giorni…ma poi, quando ho visto Sephora sugli Champs Elysees.. completamente diverso da quello italiano.. il mio viso si è illuminato.. il mio ragazzo ha fatto una faccia orrenda e anche se non potevo spendere nemmeno un euro avrò passato almeno mezz’ora a passare da uno stand all’altro eccitatissima come una bimba (e fregandomene altamente del mio ragazzo!!). WOW CHE MERAVIGLIA!!

  91. In questa descrizione più che la fabbrica di cioccolato, mi ricordi Becky Bloomwood, la protagonista di I love shopping! 😀

  92. ciao girls!!!
    stamattina non avevo tempo ma….. vogliamo parlare del fatto che le Sephora americane permettono di restituire i prodotti???
    a me questa cosa FA IMPAZZIRE veramente. è un’ingiustizia tremenda che qui non ci sia questa possibilità! (ok, non come la mancata pace nel mondo…)
    ma che cavoletto di Bruxelles, possibile che noi dobbiamo sempre spennarci e invece lì c’è la possibilità di riciclare i soldi in buoni o prodotti?
    sapevo che tempo fa era così, ora non so, ma presumo sia rimasta invariata questa cosa… boh..
    bacissssss a tutteeeee!

  93. Wow! qui per farti dare un campioncino devi spendere 80/90 euro minimo! e se ti provi un rossetto ti guardano pure male! ma c’è scritto TESTER dico io o no?!?!?!

  94. no ma infatti! io li chiedo sempre qui a Milano anche se da Sephora è davvero raro..io personalmente mi informo prima su internet e poi approfitto se c’è un consulente in store per consigliarmi..e solo in quel caso ti preparano un tester, altrimenti devi accontentarti dei campioncini dei profumi più terribili! 🙁 Se sei di Milano, ti consiglio una parafarmacia in via Torino, per l’acquisto di creme, trattamenti corpo e capelli, li ci sono persone competenti e ti riempiono di campioncini!! Io ho cassetti pieni a casa! 🙂

  95. Uno dei tuoi post più belli in assoluto Clio! Quanto ti capisco cara!!! Non sei pazza tranquilla, o forse si, ma in questo blog siamo tutte pazze, e siamo contente così!!! :*

  96. Io sono andata ieri, col coupon, in una esplora di Bologna, in via indipendenza, perciò centralissima! Speravo che la commessa stesse li con me, x fare due chiacchiere e x farmi consigliare, invece mi ha fatto vedere dov’erano e se n’è andata…sob.. Alla fine ho guardato i rossi, ne ho scelto uno li tutta sola e poi l’ho pagato.. Ho preso il 305, lo amo, dura e sembra di non avere niente sulle labbra..tinge anche un po’…love…

  97. Ciao a tutte,
    mi consolo nel vedere che l’impressione che abbiamo sui negozi Sephora in Italia è simile… cavoli io delle volte ordino on line x non dover avere a che fare con le commesse…odiose e lasciatemelo dire a volte anche poco professionali!
    alcune volte chiedo dei prodotti e mi guardano come se fossi scesa da una navicella arrivata direttamente da Marte!!
    a parte il fatto che oltre i negozi delle grandi città, come Milano, negli altri mancano un sacco di marche…un esempio? x comprare la naked 1 tempo fa, ho girato 3 negozi sephora…e non perché il prodotto fosse esaurito, come si potrebbe pensare, ma perché non tenevano Urban Decay… no comment!
    Poi le commesse cercano di rifilarti a tutti i costi di tutto e poiché io sono abbastanza informata non ci riescono…ma più che altro x venderti un prodotto ti danno anche info errate… poverine quelle donne indecise che credono di trovare in loro consulenti esperte!!
    inoltre ti controllano a vista neanche fossi Lupin… e che cavolo!!
    non ci sono mai campioncini disponibili e anche quando ordini on line e fai ordini di una certa cifra x cui dovrebbero mandarti 5 campioncini scelti da te non sono mai quelli che hai scelto…ma dei prodotti scarto che non piacciono a nessuno!!
    Ragazze facciamo una petizione????
    Intanto non ci rimane che…SOGNARE SEPHORA NY!!!

  98. che descrizione accurata!!! dovresti scrivere un libro!!!
    a parte questo, ti devo dire che io adoro spasmodicamente gli smalti!!!
    devo controllarmi però perchè ne sto accumulando una quantità esorbitante!!!!
    colpa della kiko che me li mette a basso costo!!!!!! aaaaaaaaaahhhhhhhhh!!!
    a me piace da morire andar lì e provarne ognuno su un’unghia diversa (e le gentilissime commesse mi lasciano fare!!! 🙂 ) poi qnd fanno gli sconti mi prendo quelli che mi sn piaciuti di più!!! ma è un pò che nn ci passo xkè mi sn ripromessa di essere brava…. x il momento ci sn riuscita….. ma mi è finito il rinforzatore…. 🙂

  99. Come mi trovo???? MALISSIMO!!!! Porto sempre a casa trucchi che le commesse mi consigliano ma che su di me fanno SCHIFOOOO. Purtroppo sto imparando a truccarmi da non molto tempo (grazie a te Clio!) pertanto non so ancora che tipo di trucchi fanno al caso mio. Non parliamo poi del famoso CORRETTORE! ne ho di tutti i tipi ho speso un patrimonio ma peggiorano la situazione. Ho anche scritto a Sephora riportando il mio commento negativo in merito alle commesse (spiegando di quale negozio si trattasse). Sono state anche carine dicendomi che avevo un omaggio in quel negozio ma io voglio ESSERE CONSIGLIATA IN MODO PROFESSIONALE!!! altrimenti che chiedo a fare i consigli … faccio danno da sola!!! Avessi almeno una Clio che viene con me a fare acquisti!!!!

  100. Ciao!!!!! Clio mi hai fatto morire dalle risate con questo post!!!!!! XD Dalle foto e le descrizioni credo che il negozio di Sephora a Parigi su Champs Eliseè sia molto simile a quelli americani!!!! E’ immenso! Quando ci sono stata ho trascinato dentro il mio ragazzo che a sua volta dopo 20 minuti mi ha trascinato fuori con mio grande disappunto!!!!!!! Comunque la cosmesi in generale mi appassiona molto e nella profumerie non ci sto esattamente “poco”, ma i negozi in assoluto dai quale non uscirei mai, sono i grandi fornitori di generi alimentari, pasticceria e gelateria nello specifico!!!! Non mi prendete per matta ma quando entro lì dentro non ci capisco più niente, è come se entro in uno stato di beatitudine dal quale non vorrei più uscire!!! 😀

  101. buongiorno ragazze!
    scusatemi, ma oggi vado fuori tema perchè sono reduce da una terrificante esperienza di prova trucco!!!! avevo una prova trucco della bionike fissata per stamattina, senza nessuna aspettativa o urgenza (non ho matrimoni o occasioni particolari in vista: la mia era semplice curiosità per conoscere dei prodotti di una marca che conoscevo solo per le creme idratanti).
    S A N T A P A L E T T A.
    aldilà del fatto che gli ho detto “guarda, sono già abbronzata, quindi non esagerare con millecinquecento prodotti” e ovviamente lui mi ha messo qualcosa tipo 8 prodotti sulla faccia…ma quello vabbè, ci può stare, lui era lì per farmi conoscere i prodotti…sorvolo.
    quello su cui non posso sorvolare è il lato igienico della mia esperienza. non si è MAI sciacquato le mani o passato una salvietta durante 40 minuti di prova trucco -durante i quali ha toccato miliardi di cose-, ha usato pennelli usati e strausati, sporchi di residui di altrui trucco. prendeva i colori che non trovava sotto mano dai tester dei prodotti in vendita -inutile dirlo, toccati da chiunque-. e cosa peggiore di tutti…udite udite. momento MASCARA. non trova il suo, e cosa fa quello scellerato?!?!? lo prende dai tester e cerca di mettermelo! gli dico no scusa ma non è molto igienico, lo sai no? preferisco andarmene senza mascara (tanto figlio caro, appena metto piede in casa mi strucco).
    lui farfuglia qualcosa e ne prende uno “nuovo” (così mi dice). ora io dico: aldilà del fatto che appena arrivata a casa mi sono bella che struccata (anche perchè uno smokey nero e grigio alle 11 del mattino mi sembra un pò eccessivo)…ma santo cielo, certe cose le conosco io, e non tu, che fai quello di mestiere??
    scusate lo sfogo ragazze, ma siete le uniche che possono capire il mio disagio!!
    tornando in tema, sephora nella mia città non c’è, e l’unica volta che ho visitato gli usa ero in viaggio di nozze e figuratevi se il neo marito poteva sopportare ore e ore da sephora!
    BACI dalla vostra sconsolata -e finalmente struccata- Ila
    PS mi lacrimano gli occhi: suggestione?

  102. ciao Ester! ma come funziona il lato igienico della cosa? loro a loro volta rimandano i prodotti indietro alle aziende?

  103. Ragazze io ho avuto una terribile esperienza da sephora.. sono rimasta cosi traumatizzata che quando ci passo davanti, mi giro dall’altra parte perché la tentazione è tanta.. :(:( però quando avrò la disponibilità economica.. nessuno mi fermerà più 😀

  104. Ciao Ester!!! Si, anche io non sopporto Kiko sia x l’atteggiamento di vendita e sia x i prodotti che la mia pelle rifiuta…comunque non mi sono fatta scoraggiare e da sephora ho preso la mia prima palette UD proprio la settimana scorsa e ne sono contentissima!
    Un abbraccio

  105. io da sephora ho deciso di non mettere più piede! il primo motivo è che in quello della mia città ci sono solo marche costose che non mi posso permettere, a parte pupa. però pupa la trovo ovunque quindi…
    il secondo motivo è che le commesse sono leeeeeeeeeeente. non sono invadenti, ma alla cassa si forma sempre la fila anche se ci sono solo due o tre clienti in negozio! le commesse si mettono ad attaccare bottone con ogni persona, gironzolano, perdono tempo!
    ci sono andata un paio di volte e tutte e due le volte mi è capitato di avere due persone davanti in cassa e perdere venti minuti perchè queste chiacchieravano del più e del meno! mai più!

  106. ciao!!proprio l’altro ieri sono entrata da kiko con un’amica, già rassegnata all’idea di dover uscire subito causa insistenza delle commesse: non dovevo acquistare niente, soltanto dare uno sguardo e capire se c’ era qualcosa di interessante.
    IL MIRACOLO! le commesse, cordialissime, si sono limitate a un buonasera, se avete bisogno sono qui. inutile dirlo, ero basita e ho gironzolato felice per il negozio, acquistando qualcosa e notando con stupore che nemmeno alla cassa hanno cercato di rifilarmi qualcosa.
    non contenta, riprovo il giorno dopo..stessa strategia! che seguano il blog di Clio? 😀

  107. io sapevo -ma non sono sicura- che devono dare i campioncini più “interessanti” alle clienti più o meno fisse, che garantiscono continuità negli acquisti, o a quelle che lasciano in negozio una cifra importante. non so se sia vero…

  108. oddio, mi è capitata una cosa simile anni fa! a parte l’illuminazione mooolto scarsa della stanza, sono uscita che sembrava mi avesse truccata una bimba di 4 anni: l’ombretto era messo diverso, il rossetto sbavato, fondo di 3 tonalità più scure, terra e blush a chiazze..quando sono tornata a casa i miei han preso un colpo! direi che come presentazione dei prodotti non sia stata un successone 😀

  109. Troppo d’accordo con te Elena! E non ti dico quando con me c’è anche il mio bimbo….non ci molla un attimo! Capisco voler tenere sotto controllo i furti ma così è davvero sgradevole.

  110. schiaooooo Clio and girls!!!
    cosa sephora??nonono IO NON METTO PIù PIEDE in quel negozio: primo perchè le commesse si truccano pucciando le dita e altre cose, stai li per vedere cosa contiene un prodotto e ti guardano come se sei un’appestata O.o invece ad esempio da kiko c’è un’altra atmosfera…Sarà forse il sephora che ho qui nella mia città!ma a me non sembra di entrare nella fabbrica di willy wonka anzi mi sembra di entrare in un magazzino abbandonato..tutto in disordine ecc..Mi dispiace essere così criticona ,ma per come ho visto il negozio è così U.U

    Clioooo ascolta hai mai fatto un trucco ispirato ad un dolce???o a qualcosa che ti piace mangiare????

  111. Ciao ragazze.io ho lavorato 7 mesi in una catena francese di profumeria.e devo dirvi (ahimé) che ero costretta dall’azienda ad assalire i clienti e a vendere tutto ció che era in promozione in quel periodo…
    Se non facevo così venivo chiamata direttamente dalla sede di Milano e mi veniva fatto un bel caziatone 🙁

  112. FINALMENTE un post che posso far leggere al mio ragazzo così non pensa che sia l’Unica pazzella auhauahauh Grazie Clio!!! sei Fantastica

  113. Ecco, le librerie sono il classico posto dove dopo aver varcato la soglia, secondo me si viene inspiegalbilmente risucchiati in una dimensione parallela. Sono capace di restarci davvero per delle ore e uscire solo dopo aver letto più o meno la retro-copertina di tutti i libri a disposizione! (E naturalmente non senza una borsa carica di acquisti). E per quanto riguarda “c’è post@ per te”, gran film, è sempre il momento giusto per ri-guardarlo (con una scatola di kleenex accanto! Sono una inguaribile romanticona, ho la lacrima facile!)
    Un saluto! 😉

  114. Solo a me è capitato, da Kiko, di sentirmi chiedere dalla commessa di spostarmi (mentre guardavo dei prodotti che mi interessavano) per potersi truccare lei? :/ mi sono spostata si, sono uscita.

  115. Clio io sarò a NY dal 11 al 19 giugno… mi potresti dire quale Sephora è la più grande e fornita? Grazie mille 🙂

  116. Infatti penso che ci siano commesse maleducate proprio, ma credo che la maggior part esia obbligata a fare così.. Però irritano tantissimo il cliente..!

  117. Oddio! Io che sono maniaca dell’igiene e una ipocondriaca patologica, sarei svenuta al solo pensiero di avere in faccia qualcosa di non pulito!

  118. Sconvolta? Hahaha tranquilla Provo le stesse cose 😀 per me è il paradiso a occhi aperti! Se potessi vivere li dentro non ci sarebbero problemi ..berrei profumi e mangiarei ombretti ahahahah

  119. Anche io mi trovo bene alle gru!!! Le commesse non le trovo per niente invadenti, sarà che mi conoscono (vado spesso) e quindi mi lasciano guardare tranquillamente senza assillarmi!!! Bho, anche il bodyguard non mi sembra mi tampini, e io vado con una bimba che quando siamo li tocca tutti i tester e si trucca tutta!!!:-)

  120. Invece da kiko le commesse non le sopporto proprio 🙁 troppo invadenti, e poi questo fatto di volerti rifilare di tutto di più una volta in cassa e veramente fastidiosissimo!!!!

  121. hai perfettamente descritto il mio stato d animo di quando sono entrata in un sephora di NY!!!

  122. Ciao Clio….anche per me è lo stesso, la maggior parte delle volte che acquisto trucco vado da Sephora, a Napoli nel mio caso, sotto la galleria che è il più grande…non mi scatena questo tripudio di emozioni ma, rilassa e diverte anche me 😉 Io invece amo fare shopping DA SOLA per l abbigliamento….
    Un bacio a presto :*

  123. Pensavo di essere l’unica pazza maniaca di trucchi e profumi a stare due ore in una profumeria 😀 hahha quando vado in giro coi miei amici mi tirano sempre per le mani dicono dai andiamocene da qui, stiamo qui da mezz’ora!!
    Ahhaah per me andare da Sephora a New York sarebbe un sogno, ci starei una giornata intera a provare ogni cosa! ♥♥

  124. Ciao Clio! Mentre leggevo il tuo racconto mi è passata per la testa una domanda: ma li New York ti riconosco quando vai in giro oppure passi inosservata perchè sei più popolare in Italia? Ti è mai capitato che qualche italiano ti riconoscesse li a NY e ti fermasse?? E se ti fermano ti chiedono consigli sul makeup o semplicemente si limitano ai “soliti convenevoli”? 🙂 grazie! ps. sei mitica!

  125. A me da Sephora è successa una cosa che ho apprezzato molto: ho trovato una commessa davvero gentile e professionale che aveva il mio stesso problema di pelle, acne e macchioline rosse che altro non sono che residui. Vedere per una volta una commessa senza la pelle di pesca mi ha fatto davvero piacere!!!!
    E’ inutile che queste senza manco un brufoletto mi guardino sorprese mentre parlo del correttore verde!!!

  126. Ciao Clio credo che hai espresso le emozioni di molte di noi !!!Impazzirei nello store Sephora di new York xche’ e’ vero che qui come provi qualcosa subito le commesse ti assalgono!!! Invece il mio sogno e’ poter girare x il negozio da sola e con la libertà di provare quello che mi attrae!!!E’ stato comunque emozionante viverlo con te!!!Un beso!!!!!

  127. le sephora americane sono il top (anche se quella gigantesca di Parigi sugli champs elysée non scherza): ho anche provato il brivido di riportare indietro un eyeliner che non mi piaceva.. e mi hanno ridato indietro i soldi! un sogno! in italia manco se trovassi un ratto nel fondotinta

  128. Se dopo la laurea mi va male con le professioni legali potrei farlo davvero. Ci mettiamo in società e apriamo un commercio di successo, e soprattutto adottiamo la strategia commerciale delle commesse che “ti lasciano per i cazzi tuoi finchè non chiedi di loro”.

  129. Ciao Clio, capisco cosa intendi e concordo con te per le meravigliose commesse/i di sephora Usa…sono stata in America 3 anni fa ed ho potuto provare la tua stessa sensazione di libertà, poi qualsiasi cosa chiedi loro lo danno…in Italia brrr mi sento a disagio eppure pago! Non ti nego che ho fatto amicizia con molti commessi/e! Baci

  130. Ti ringrazio ma sono di Roma e l’unica farmacia più vicina a casa aperta 7 su 7 se chiedo i campioncini mi guarda come una pezzente.. ed è la farmacia più ricca di zona! tacci loro!

  131. Anche io adoro andare a comprare trucchi,provarli e scoprire le novità. Ti capisco bene Clio,nella mia città ci sono molte profumerie ma pochi negozi come la Sephora 😀 Ma è vero che qui sono rompiballe,pur di vendere e non fare chiudere il negozio,se entri devi comprare qualcosa,e se compri qualcosa non sono contenti e ti devono rifilare sempre qualcosa che non ti serve.
    Anche io adoro spendere molti soldi a trucchi,anche se,non essendo una Make Up Artist,non li sfrutterò mai tutti come te. 😀 Quindi se ho già 4 rossetti,due matite per gli occhi,due eyeliner,due mascara, non ne vado a comprare altri,almenoché siano in offerta,o un buono sconto…

  132. post BELLISSIMO Clio!!! mi sono divertita un sacco a leggerti!!
    io sono una di quelle che si lascia distrarre da tutto e non sa più dove mettere le mani!! proverei TUTTO come te ma purtroppo ho sempre poco tempo e le commesse che ti assalgono mi inibiscono un po’….

    bacioni cara!

  133. Anni fa mi feci truccare da un truccatore Chanel e, devo dire, grande professionalità visto cosa avete raccontato; set di attrezzi (tutti con il logo) aperti davanti ai miei occhi e poi regalati, così li posso usare a casa, cosa che faccio tutt’ora! Purtroppo credo che Chanel non faccia più nulla del genere…

  134. ciao Clio =) volevo chiederti una cosa, (che nn c’entra molto con il post però! =P ) quando vi siete trasferiti a vivere in America cosa hai pensato?l’idea che sareste stati solo tu e Claudio così lontani da casa..come è stato all’inizio?? =) sei simpaticissima!!

  135. Ciao Clio io con i rossetti sono proprio negata però mi piacciono un sacco e da kiko ne ho visti un paio che mi piacciono… ho comprato l’exotic shine 02 ma mi incuriosiscono un sacco gli Unlimited Stylo, quello rosso ciliegia della modella è bellissimo (o sarà lei che è bellissima :P) Nella foto che hai messo mi è sembrato di vederno uno, ci fai la recensione? please!!

  136. Questa cosa è fantastica.. qui in italia non lo fanno perchè l agente se ne approfitterebbe troooooppo! 🙁

  137. Non ho mai messo piede da sephora, però questo “rituale” mi è familiare… io le due ore le passo in fumetteria ^_^

  138. Questo tipo di commesse dovrebbero essere obbligatorie per legge nei negozi, soprattutto in quelli di trucchi

  139. Clio sei una grande….!! La mia situaz e questa…..x dove abito io (dispersa nelle campagne mantovane) ho il probl ke qualsiasi punto sephora nn e vicino…e m se c capito sn col mio compagno ke pazientemente m aspetta ma io nn sn tranquilla e cerco d far presto….xcio entro guardo velicem… e se ho gia qualc in mente la prendo sub ed esco….se no frettolosam guardo e decido….in piu c sn le commesse ke m stanno col fiato sul collo e m stresso subito!! Se venissi in america dedicherei una giornata a sephora!! Qui riesco a xdermi da kiko…xke ce la faccio ad essere sola o con amiche ke m sopportano…li faccio danni….ormai le commesse ke m vedono entrare sorridono xke sanno xke l incasso sara ottimo!!

  140. Clio….mo mi metto a piangereeeeeeee *______* l’invidia mi sta mangiando viva e la totale comprensione delle tue parole e della tua emozione mi commuove…. solo tu e le tue addicted mi potete capire….tutte le mie amiche mi odiano,perchè io quando entro da kiko, o da ovs …potrei restarci delle ore…fare amicizia con le commesse e provare di tutto… ahimè,che brutta malattia abbiamo? 🙂

  141. Ahahha Clio sei meravigliosa!
    Se il mio budget trucco non fosse sempre così limitato mi sbizzarrirei di più..già ora ci passo dentro le ore! Spero di avere più soldi a disposizione quando sarò una donna in carriera! Eheheh!
    Un bacione!

  142. Però è vero, io molte volte preferisco lo scrauso beautystar sotto casa anche se ha meno scelta, ma almeno le commesse mi lasciano scegliere e valutare con calma (non ai livelli di Clio a Sephora!) senza assillarmi e intervengono (professionali e preparate) solo se le chiami!

  143. E’ la prima volta che commento un post di Clio, anche se li leggo tutti, alcuni anche più di una volta (ad esempio se voglio provare una mascara o un pennello nuovo mi vado a rileggere le recensioni/classifiche) e lo faccio perché mi sento “fortunata”, (non come lei che può entrare nelle mega Sephora di New York decisamente diverse dalle nostre) o almeno…diversa….si perché nella Sephora dove abito io (che non è grandissima e non ha proprio tutte le marche) le commesse non sono così assillanti.
    O meglio quando entro, soprattutto se non c’è quasi nessuno, almeno una si avvicina e mi chiede se ho bisogno ma basta che risponda che sto solo dando un’occhiata e mi lasciano in pace.
    Al contrario quando sono io in prima persona a dover chiedere un’informazione o un consiglio sono sempre molto disponibili .
    Infine non solo mi danno sempre parecchi campioncini (certo c’è differenza di numero se mi compro il bagnoschiuma da 5 euro o se faccio una spesa da 100 euro o più), ma soprattutto se ho bisogno di trovare una tipologia di prodotto e non so scegliere mi preparano loro vari camioncini da provare a casa. (è successo poco tempo fa quando volevo cambiare il mio detergente viso e visto che quelli che avevo addocchiato costavano dalle 20 alle 30 euro l’uno, mi hanno preparato dei minivasettini con dentro mi pare quattro marche diverse che mi interessavano così ho potuto provarli a casa e poi scegliere…(e meno male perché quello che in negozio mi ispirava di più una volta provato mi bruciava gli occhi).
    Morale…forse sono fortunata io, forse dipende se i negozi sono più o meno grandi o in che zone siano (piccola città o centro a Milano) o forse è perché ci vado spesso e quindi mi “coccolano” di più (però in teoria dovrebbero anche assillarmi di più visto che sanno che sono una che compra….)…..mistero….

  144. In questo racconto mi hai ricordato Becky Bloomwood da Barney’s in “I love shopping a New York”:-D

  145. Sarebbe bellissimo fosse così anche in italia: qua in piemonte i vari sephora sn sufficientemente forniti (mai cm in america, beneinteso!!) Ma le commesse ti fanno disperare! Sempre li, sempre col fiato sul collo con l’ansia che tu sia entrata per rubare (si, l’ho detto, RUBARE) e nn puoi provare 2 prodotti che sono già li ad assillarti: glielo porto in cassa? Vuoi anche il pennello? L’ombretto coordinato? Un consiglio non voluto?? Dio mio!!! Calmatevi!! Se ho bisogno, GIURO che vengo a chiedertelo! Promesso!! Ps magari fossero cosi solo quelle di sephora: tutti i negozi di cosmesi e/o profumerie sono opprimenti!! Ti fissano ti dicono cosa comprare e non ti mollano più!! Come risolvo io?? Vado durante i saldi: vero, bisogna lottare, ma c’è talmente tanta gente che le commesse sono in minoranza 😛

  146. io non vado mai da sephora perchè ODIO l’invadenza dei commessi.
    a me piace vedere con calma le cose DA SOLA!!!! non con qualcuno che ti fissa o ti perseguita senza farti respirare.
    morale della favola….ci passo davanti e strado….SEMPRE!!!!
    dovrebbero cambiare anche in Italia e lasciarti fare i tuoi acquisti IN SANTA PACE!!!
    tanto se uno ha bisogno, il dono della parola per chiamare una commessa ce l’ha no!!!!!!!!!!!!!!!??

  147. sinceramente passo delle ore solo in libreria e da Tally Weijl ahaha
    in realtà a me spesso succede di stare in un negozio per un sacco di tempo e uscire con le mani vuote e ogni volta è una delusione 🙁

  148. Ma davvero, dovremmo fare petizioni alle varie catene di negozi di makeup per fargli capire che imporre alle commesse di appiccicarsi ai clienti a mò di leggins in pelle sintetica non è una buona strategia di marketing.

  149. Bello questo post ! Hai ben descritto le emozioni che provi , e che sono il riflesso della passione che ti ha portato a fare quello che fai . In Italia trovo le profumerie Sephora molto più noiose , e le commesse petulanti fanno si che dopo 10 minuti , se non mi serve qualcosa di specifico , esco dal negozio . Figurasti se da noi trovi specchi , postazioni e scovolini per testare ! Già quando allunghi una mano per vedere il tester sul polso sei assalita dai venditori ( perché questo sono , altro che consulenti ) . Sephora forse e’ pure la meno peggio su questo punto , ci sono altre , tipo La Gardenia , che a malapena hanno i tester !!! Comunque , a parte ciò , ti volevo ringraziare , perché anche se non posso andare in profumeria ogni volta che mi pare , vedere le tue rewiev mi da la stessa gratificazione . Seguirti e’ come prendere una boccata di aria fresca e frizzante che distoglie per qualche minuto dai soliti problemi della vita . Grazie Clio !

  150. Beate le americane allora che entrano struccate ed escono truccate!!Qui se entri struccata ti guardano malissimo ,truccarti????ma quando mai!!!??Mi ricordo poco fa avevo un colloquio x un lavoro e così pensavo bene e la volta giusta x andare truccarmi…beh ragazze inutile dirvi che non mi ha truccata nessuno!!!!!!!!mi sono messa un velo di fondotinta veloce e blush ,tutto questo sotto lo sguardi tagliente delle commesse !!Qui se non compri nulla(minimo 50euro)nn ti “caga”nessuno figuriamoci truccare…

  151. Ciao Clio! Grazie mille per questo post e prevedo che ci sarà un’aumento di italiane a NY da questo momento! Sinceramente ho avuto quasi sempre il miracolo di trovare delle commesse e commessi simpatici e carini al contrario di molte ragazze! Purtroppo a volte sono i capi però che dicono alla commesse di essere petulanti e non si rendono conto che così perdono solo clienti! Comunque io da Sephora vorrei sta per delle ore o addirittura dei giorni, mesi, anni… ok Clio forse mi hai contagiato???

  152. ciao clio! che post delizioso!! mamma mia io ogni volta che entro da sephora perdo sia la testa sia la cognizione del tempo! anche io ho bisogno di calma cosi sono tranquilla 😉 quanto vorrei venire li a ny sia per conoscerti sia per entrare nelle ”big” sephore!!!!:) un bacione clio!!!!

  153. Come mi piacerebbe fare un po’ di shopping makeupposo con te Clio, sarebbe la cosa più divertente di questo mondo!

  154. oooooh non sono l’unica che entra nel paradiso ogni volta che sono da sephora….ovunque io mi trovi nel mondo il suo profumo inconfondibile attrae il mio olfatto e mi guida dritto dritto verso quel paradiso di cosmesi…se sono triste basta andare lì anche senza comprare nulla! certo le commesse sono odiose, però è sempre una bella esperienza entrarci. grande post Clio!

  155. Sono come gli omaggi che in generale vengono dati con i vari prodotti nei supermercati/drogherie/profumerie etc ci vai il primo giorno della promozione e magicamente… sono finiti! Certo perché in un’ora tutti hanno comprato quel prodotto!

  156. Strane, le commesse di Kiko…se entro per curiosare e provare prodottini mi stanno addosso tipo rotweiler a sottolinearmi le cose in offerta, le creme perfette per le mie occhiaie ( invecchierai anche tu mia adorata commessa neo maggiorenne :-o) se ho bisogno di chiedere…sparite.
    Sonia ( chi fa da se fa per tre)

  157. Purtroppo la prima e ultima volta che sono andata da Sephora per comprare un fondotinta ho trovato solo incompetenza e nessuna gentilezza. A parte che le tre commesse mi hanno “rimpallata” dall’una all’altra, perché una era solo addetta a Benefit, un’altra alle altre marche e una terza per la cipria, alla fine mi hanno rifilato un prodotto non adatto a me (Benefit) e di un colore che non era quello corretto (sottotono, questo sconosciuto…). Ho regalato il fondotinta alla mia nipotina 20 anni più giovane di me… E da Sephora non torno.

  158. Proprio oggi sono andata alla ricerca di Sephora a Barcellona e una volta entrata ero tutta in un altro mondo!Tutte le marche disponibili anche quelle che in Italia non trovo nel mio Sephora store e inizio a swatchare! Ad ogni fermata a uno stand di marca diversa le commesse penso che siano venute 10 volte a chiedermi se avevo bisogno! Come ha detto Clio il mio pensiero era: “Lasciatemi swatchare in pace! So già quello di cui ho bisogno!”. Tra l’altro proprio quando ho chiesto consiglio tra due matite per le mie sopracciglia, anche la commessa era indecisa e siamo rimaste lì 10 minuti a contemplare i colori! Ma insomma! Meglio il fai da te! Un bacio a tutte! :*

  159. Anche io adoro girare da Sephora ( o meglio adoravo…perché adesso devo guardare molto attentamente quello che spendo) riempirmi le mani di strisce di colori provando matite ombretti e fondotinta.. Altro giro per me ultra rilassante è quello in libreria posso starci ore ed ore…e nelle grosse catene di librerie sono molto meno mastini che in profumeria dove ti seguono come fossi Lupin..
    Buon pomeriggio
    Sonia

  160. Scusatemi…qualcuna e’ mai entrata a comprare alla truccheria di bologna? Io volevo spendere soldi tanti soldi ma grazie alla sorridente empatica cordiale commessa d ora in poi acquistero solo on linei prodotti make up forever

  161. Io da Sephora non vado più e leggendo la tua descrizione dell’atmosfera che c’è in Italia in questi negozi, puoi capire il perché!

  162. Concordo in pieno.
    Capisco che le commesse debbano vendere se no non remunerano il proprio costo, capisco che non si possa essere un parco giochi per nulla-facenti signore/signorine che non sanno cosa fare e vanno a paciugare con i trucchi, ma ormai siamo al punto che, per vendicarmi delle commesse oppressive, alla fine, ne scelgo una (quella che mi ispira meno) e la faccio impazzire swatchandole rossetti dal polso fino all’ascella, per poi non comprane nessuno e buttarmi su un altro prodotto (che poi era quello per cui ero entrata). Sono tecniche di sopravvivenza!

  163. Io devo ancora trovare una commessa di profumeria che, non dico ne sappia più di me di cosmesi, ma che sia almeno un minimo preparata! Ma nemmeno da Mac mi è capitato finora per la verità (forse a Torino).
    Non parliamo di fondo e ciprie a puro effetto Simpson che mi sono stati rifilati… bah. Sottotono, chi era costui?

  164. Ciao Giovanna, si si la mia bimba si diverte un sacco quando entriamo li, e soprattutto io posso, anche se c e lei, fare con calma!!! Bho, pero davvero non capisco :-(. Ps. Siamo in diverse di Torino, si potrebbe pensare a un sephora incontro (scegliendo a questo punto accuratamente quale dei diversi punti vendita) 🙂

  165. anch’io ho il 305 (e anche il 306), confermo quello che hai detto! è fantastico..l’ho messo alle 21.00, sono uscita, ho cenato, baciato il mio ragazzo (hihihih) parlato…e ritorno a casa all’una e lui stava ancora li!!! certo un po sbiadito soprattutto nei contorni..ma cmq presente!!

  166. Ciao Clio!
    io sono stata da Sephora a NY ma mai in Italia. A NY ero con il mio neo maritino quindi non mi sono potuta sbizzarire anzi poveretto già si era beccato la MAC di Time Square. Però una cosa mi piace un sacco l’idea degli scovolini ….usa e getta. Qui in Italia sono un pò schizzinosa forse, ma testare un rossetto che passa di bocca in bocca non è che mi piaccia tanto. Con rispetto per noi ciompette. Quindi lo provo sulla mano, con il risultato che il colore non è mai quello che ti aspetti. Come anche il mascara. Il mascara deve essere personale ma il tester è per tutti. Mahhhhhh.

  167. Da Sephora Italia ci sarò entrata solo 3-4 volte in vita mia proprio per le commesse troppo invadenti! Quando sono nel mio mondo devo stare tranquilla (specialmente perchè sono in preda alle allucinazioni dei trucchi-sirena XD) e se mi trovo persone che mi ronzano attorno il mio cervello va in tilt e, per evitare di prendere cose inutili, me ne esco a mani vuote! L’ultima volta che sono entrata è stato per prendere appositamente la naked2, non mi han fatto neanche avvicinare allo stand che già ne avevo una alle calcagna! Mi ha preso la naked e la teneva in mano in ostaggio invitandomi a comprare questo e quello! Avrei voluto gironzolare per prendere qualcos’altro (di mia scelta non della commessa) oltre la palette ma mi ha fatto abbandonare l’idea subito!

  168. adesso ho 17 anni, mia madre all’eta di 14 mi ha comprato la mia prima matita nera….i casini che combinavo hahaha. mia madre non è molto benestante e ovviamente anche adesso non ha la possibilita di comprarmi i pennelli o altro….ma io lo stesso dopo scuola andavo e vado ancora alla stazione dove c’è la Sephora ehheeh le ore passate li dentro sono indimenticabili, l’unico difetto è che ogni 5 min passa qualcuno a chiederti se vuoi una mano e tu molto garbatamente rispondi di no, ma in testa stai dicendo “ma levati” ahahah. beh ora con qualche piccolo lavoretto riesco a comprarmi di tutto ormai la misera paga finisce tutto in trucchi…è una passione che mi conquista ogni volta che provo un nuovo make up è come è come…ok non ci sono parole…alla fine di questo discorso è che come dice Clio i trucchi i loro colori e tutto quello che trasmettono sono un viaggio mistico con una metà ancora sconosciuta

  169. Ciao ragazze! E’ la prima volta che commento!
    Da me Sephora non c’è, le volte in cui ci sono entrata mi trovavo a Catania o Milano!
    Mai successo niente del genere, commesse gentili e per nulla appiccicose!
    Se posso darvi un consiglio non richiesto: siate assertive!
    Voglio dire, entrate in un negozio (Sephora, Kiko, qualunque!) sicure di voi, e se vi chiedono se avete bisogno rispondete gentilmente, ma SUPER FERME “no grazie, in caso domando”. Purtroppo secondo me è tipo ‘la legge del più forte’, se non vi dimostrate sicure quasi ai limiti dello sgarbato, saranno loro a sopraffarvi.
    My two cents 🙂

  170. Ciao Clio!!!!!!!!!!!! A me capita la stessa cosa!!!! Peró purtroppo qui in Italia è impossibile passare tanto tempo in una profumeria senza essere investite da delle commesse invadenti! Leggere il tuo post mi ha fatto venire ancora più voglia di andare da Sephora lí in America!!!!! Un altro negozio dove potrei passare delle ore è in libreria, specialmente quando c’è poca gente e puoi girare e leggere in pace le trame dei libri, sfogliare, curiosare 🙂 grazie per il BELLISSIMO post Clio!!
    PS: non sei pazza ;-)) eheh

  171. Che gioia entrare nelle Sephora Americane!!! Indescrivibile!! Anch’io ci passo delle ORE a guardare ogni prodotto…magari mi serve davvero qualcosa, ma comunque mi lascio abbindolare da tutto cio che mi circonda. Comunque e` una cosa che anche a me piace fare da sola, con tutta calma e tranquilita`. Come dice Clio, ci sono TUTTE LE MARCHE…e guardarle e testarle tutte richiede tempo!! Leggendo questo post mi ha fatto sentire molto meno pazza…a quanto pare, siamo in tante a condividere questa passione!!

  172. quanto ti capisco Clio!!! e invidio il fatto che tu sia in America..ricordo ancora come una delle esperienze più magnifiche della vita il Sephora di Las Vegas in viaggio di nozze…wow…in Italia le commesse ti vogliono anche truccare e ti truccano malissimo!!!!

  173. Giàààààààààà è una cosa assurda! anche i colori sono differenti! ma perché non ti è capitato di andare tipo a londra da Harrods e vedere dei modelli di borse e colori stupendi mai viste qui????? mi hanno spiegato che per l’italia viene richiesto quasi sempre il colore scuro per l’inverno MA PERCHÉ’!!!!!!!!!!!!!!!!! ad esempio qui da noi Chanel ha pochissimi modelli e sempre gli stessi… beh da Harrods a momenti mi viene un infarto! modelli mai visti nemmeno sui cataloghi e i colori… aiuto!!!! TOP! per i trucchi stessa cosa… anche nel sito di sephora italia non ci sono cose di sephora america e sephora francia… UFFAAAA! nemmeno online!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  174. Purtroppo a volte le commesse sn obbligate dai loro titolari ad essere invadenti ed insistenti con le offerte e il 3×2 +8/4 sinceramente non capisco come fanno a nn accorgersi che così i clienti li allontanano e mettono ansia ad una persona che magari entra con l’intenzione di comprare e invece esce con i nervi e senza niente… bah…

  175. si c’è chi insulta così magari perchè selvaggia può risultare antipatica… io sono per il rispetto anche se mi sta antipatica una persona nel senso che se dice una cosa giusta le do ragione 😉

  176. Salve a tutte ^_^ Credo di aver sbavato per tutto il tempo mentre leggevo questo post *____* Cmq anche io sono dell’opinione che spesso l’insistenza delle commesse sia il motivo principale per il quale poi non compro nulla. Mi è capitato proprio lunedì di entrare da Wjcon ( nella mia città esistono solo Wjcon e Kiko) e ne sono uscita inorridita e arrabbiatissima. Innanzitutto avevano degli stand con un cartello enorme con scritto “3.50 euro” ma , per sicurezza, chiedo alla commessa se tutto quello che c’era dentro era in offerta e lei mi risponde di si. Somma gioia per me prendo il due Blush’n’Bronzer della collezione Chicago Symphony ( edizione limitata), una pallette della stessa collezione con due colori mat e due shimmer, un mascara, un ombretto mono nero mat… insomma faccio la mia scorta *_* Quando però chiedo alla commessa di consigliarmi una di quelle palette ( adesso non ricordo il nome) e le chiedo di vedere altri ombretti mat lei esordisce con
    “Questi sono tutti MATTI quelli che vedi”
    Io non vi dico che faccia ho fatto…e quando ho detto “guarda che questi qui sono due mat e due shimmer” quasi mi guardava male perchè, probabilmente, non ha capito cosa significasse shimmer .-.
    Insomma, per non portarla alle lunghe, vado alla cassa con la mia scorta e il prezzo finale invece di essere 14.00 euro è di 25.00 euro O____O
    E dire che avevo fatto i miei conti!! Le faccio notare che avevo preso solo cose dai cestini a 3.50 euro e lei cosa mi risponde??? “No guarda, non tutto è in offerta”… e dire che glielo avevo anche chiesto ç_ç
    Insomma, per non tirarla per le lunghe, ho preso solo il mascara, il duo blush e bronzer e l’ombretto nero lasciando li quella palettina per mancanza di dinero!!
    Credo che in posti così le persone che ci lavorano dovrebbero, non solo avere passione per quello che vendono, ma anche un minimo di competenza e di cortesia….

  177. Io adoro le commesse della profumeria che frequento di solito, dolcissime e disponibili e soprattutto ti lasciano provare i prodotti senza assillarti ma consigliandoti se glielo chiedi! Purtroppo non tutte sono così

  178. Questa purtroppo è un’esperienza che non faccio quasi mai!! Sia perché purtroppo non ho molti soldi da spendere in trucchi, prendo solo quello che mi serve e vado a colpo sicuro, solo raramente mi concedo di togliermi qualche sfizio (sempre economico però). Se invece non devo comprare niente e vado solo per curiosare di solito guardo e basta, perché qui in Italia in quasi tutti i negozi appena ti metti a provare qualche prodotto le commesse ti si appioppano alle spalle, o per controllare che non rubi o danneggi nulla oppure per darti consigli di cui non hai bisogno. Insomma, a volte è brutto dirlo ma fare shopping diventa quasi uno stress! Poi quando gli occhi brillano ma il portafogli piange è ancora più dura…

  179. Cara Clio… vero, vero vero!!!
    Solo in Italia dobbiamo “subire” lo stretto controllo delle commesse a ogni passo che facciamo e siamo guardate a vista in ogni nostro minimo gesto… e attenzione, vietato chiedere un campioncino omaggio, si verrà fissate come delle vere pezzenti (mi è capitato giusto ieri, proprio in un Sephora a Torino: ho chiesto un campione di profumo da uomo per il mio ragazzo e ci ho messo un po’ a ottenere una fialetta invece di un cartoncino con una spruzzata, che dopo pochi minuti non si sarebbe più sentita!!!).
    Io ho vissuto un’esperienza simile alla tua a Londra. La prima volta che sono entrata nel reparto profumeria di Harrods, sono rimasta estasiata dalla cortesia e dai sorrisi di tutte le commesse. Da noi a Torino se entri alla Rinascente senza almeno un prodotto firmato indosso vieni guardata dall’alto in basso come una “poveretta”; lì a ogni angolo mi si chiedeva se volevo provare il nuovo profumo o la nuova crema e, poiché nelle vacanze io scarpino molto, ti assicuro che ero vestita pratica, di certo non elegante. Ho visto due ragazzine, che da noi sarebbero state considerate squatter visto l’abbigliamento, fare una spesa da quasi mille sterline, con tanto di commessa al seguito che portava loro il cestino e le aiutava nella scelta. Invidia nera, ovviamente, ma alleluja… un posto dove non ti giudicano in base all’aspetto!!! Poi sono andata da Selfridge. SPET-TA-CO-LA-RE. Non solo puoi entrare completamente struccata, uscire con trucco da vamp e nessuno di dirà nulla né ti guarderà male. Ogni postazione, ogni marca, mette a disposizione una truccatrice professionista che fa tutto quello che le chiedi, che tu compri o meno i prodotti. Ho visto anche io giovani ragazze passare per prepararsi alla serata o darsi una sistemata. Addirittura, quando sono andata la seconda volta, ho scoperto la postazione capelli: fanno provare i nuovi prodotti per le acconciature. Io sono uscita con i capelli tutti a boccoli, il prodotto in prova era un arricciacapelli e il ragazzo mi ha fatto l’intera testa senza battere ciglio perché “non posso certo farti uscire con due boccoli e il resto della testa in disordine”. Se si considera che i mie capelli vanno oltre la vita direi che non è cosa da poco. Mi ha regalato una piega durata quasi mezz’ora.
    Negozi italiani… aggiornatevi!!!

  180. A Pasqua di 3 anni fa ero venuta a NY in vacanza ed ero entrata in una Sephora vicino a Times Square. Meravigliaaaaa! Pur essendo in centro commesse gentilissime che ti lasciavano guardare e provare tutto! Ricordo anche io di aver visto delle ragazze entrare struccate e farsi tutto il makeup lì dentro! Infatti mi chiedevo come facevano a no dirgli nulla! è tutta un’altra storia non c’è niente da fare!

  181. Post bellissimo,si capisce che in Usa danno più valore al cliente e al denaro che spende.
    Qui in Italia è troppo deludente ormai.
    Commesse che ti seguono ovunque tipo segugi…ok ciccia, seguimi pure ma fino all’uscita che me ne vado!Per non parlare dello sguardo dall’alto in basso che ho incontrato da Sephora se non sei una di quelle clienti che comprano tre eau de parfum alla volta…mah!

  182. 435069295Entrare da Sephora e’ completamente diverso, ad iniziare dalla clientela che latita , nel senso che non c’è mai nessuno, per finire alle commesse disposte accanto agli stand, come fossero soldatini, pronte a buttarsi sulla malcapitata di turno mentre prova, timidamente, una matita o un rossetto o piuttosto un fondotinta , sulle mani tinte di tutto un po’! Per quanto mi riguarda, appieno vedo che mi si avvicina qualcuno ‘per un aiuto’, scappo, dopo aver cercato, invano, il dispenser delle salviette! In Italia siamo lontani anni luce, in questo campo: non esistono ausili usa e getta, i tester dei prodotti, spesso vengono rubati e, se presenti, ci vuole stomaco a provarli anche solo sulle mani per come sono inzozzati!

  183. Che poi i campioncini dovrebbero servire a incrementare le vendite perché una così magari prova un prodotto che non si sarebbe sognata di prendere, invece sembrano regali preziosissimi dati solo a clienti facoltose!

  184. Esatto!!! 🙂 🙂 non farsi mai abbindolare dalle commesse se non sei sicura tu prima di tutto! Io poi compro solo se prima posso provare il prodotto, soprattutto fondotinta, perché ho bisogno di capire come reagisce la mia pelle dopo una giornata ( soprattutto se diventa lucida..mannaggia!!) 🙂

  185. Questa descrizione del tuo rito di shopping da make-up è assolutamente adorabile!!! Post fantastico! Voglio assolutamente venire in America per non essere tartassata dalle domande e minacciata dalle occhiate delle commesse!!! Comunque capita anche a me di darmi una truccatina in profumeria, se ad esempio ho scordato di mettere il blush o il rossetto 😛 però ogni volta mi sento un po’ “ladra”…quindi potermi addirittura fare un look completo sarebbe il sogno!!! 😀

  186. Ragazze, mi dispiace per chi ha sempre da ridire e criticare, ma io vi adoro, e adoro la compostezza e l’educazione che vige in questo blog, a partire da Clio.Gli argomenti e i vostri commenti mi strappano sempre un sorriso, siete una dolce pausa caffè accompagnata da un cioccolatino. Scusate non volevo essere troppo sdolcinata, ma è stato un pensiero flash e volevo condividerlo 🙂

  187. ciao Melania, come tutti i cambiamenti nella vita non è stato facilissimo abituarsi, ma eravamo venuti qui con uno scopo ben preciso e così ci siamo fatti coraggio e pian piano abbiamo superato tutte le difficoltà! dai uno sguardo al mio video Draw my life in cui racconto tutta la mia vita! besoo! 🙂 https://www.youtube.com/watch?v=GiQEcd1qF-A

  188. Da sephora non ci entro piu, sono boriose e incompetenti, a me hanno mandato via perché “non vendiamo pennarelli da sephora” avevo chiesto un pennarello per disegnare le sopracciglia mi hanno presa per matta nn so mi sono sentita davvero a disagio

  189. Riguardo i campioncini: sono appena stata da Sephora e alla Rinascente e indovina? Non mi hanno dato neanche un misero campioncino!

  190. Ma quanto è vero! Io ho inventato infatti “la faccia da Sephora”, che sarebbe la faccia super seria e decisa che uso appunto per entrare da Sephora e tenere a bada le commesse ahah ovviamente senza essere mai maleducata 😉

  191. Tranquilla è normale, non so se lo fanno apposta, ma non sanno neanche loro cosa tengono, e ti trattano male apposta. Se sei certa che lì c’è quello che cerchi non demordere e insisti! Oppure prendilo da sola 😉

  192. Ciao Clio,sono una tua Fans,un po’ imbranata,puoi dirmi per pietà che zucchero hai usato per lo scrub al cocco che ho visto su Real time.? Il mio sembra impasto per biscotti nn un cosmetico.bacio tvb Marilisa

  193. Si ora lo so….preferisco kiko comunque visto che ho la fortuna di averne uno dove le commesse sono adorabili 🙂

  194. Bellissimo post Clio! A me piacciono un sacco le profumerie…l’odore che c’è in ognuna è una droga! e se le commesse fossero più sui “mi faccio i cacchi miei” ci starei delle ore…solitamente faccio una lista di quello che voglio comprare ma poi ci finisce dentro anche qualche altra cosa che non mi serviva…e il bello è che sono le cose per cui spendo di più o quelle che alla fine uso più di tutte…ah ah ah ah

  195. Wow Clio è uno spasso questo post! Saresti l’amica perfetta per girare da sephora come pazze! 🙂 🙂
    Nella mia città ci sono solo Kiko e le profumerie che tengono le marche più conosciute..quindi ogni volta che vado da sephora o da mac è come sentirsi al settimo cielo! Ci passerei ore se non fosse x il mio ragazzo che aspetta fuori con lo sguardo da cagnolino abbandonato! Purtroppo però ho notato che qui in Italia le commesse di sephora sono veramente pressanti, e alcune anche poco preparate, tanto che a Milano ho quasi litigato con una antipaticissima commessa che voleva vendermi una terra shimmer per opaca! Me la sarei sbranata 😀
    Qui da me va molto Kiko e ci entro instancabilmente ogni volta che ci capito davanti, nonostante il mio ragazzo sostenga che io abbia un doppione x ogni rossetto/ombretto o blush (mi odia proprio se entro da kiko), però ultimamente trovo che la qualità sia un pochino diminuita, e sto iniziando a muovermi verso le case cosmetiche un pochino più care ma sicuramente più valide!
    Non vedo l’ora un giorno di poter entrare in una VERA SEPHORA in America!!
    Un bacione! Sara!

  196. Ma solo nei negozi Sephora dove vado io ci sono sempre un sacco di persone e commesse/i carine/i? a me fanno sempre provare tutto, mi fanno sedere e iniziano a truccarmi…per il mascara + di una volta mi han detto di tornare senza trucco così che mi facevano provare!

  197. ehehehe anche io vado con una bimba, solo che quella bimba sono io! e ho 33 anni suonati!!!! hihihihihihi
    ciao Tiziiiii!

  198. Chissà se qualche top manager di Sephora Italia leggerà mai tutti i nostri commenti? Signori, avete qui una survey coi fiocchi offertavi su un piatto d’argento dalle vostre clienti o potenziali tali, tenetene conto.
    Commesse troppo invasive ci irritano e ci fanno uscire dal negozio. (per fortuna non tutte sono così! qui a Venezia, ad esempio, sono molto brave)
    Vorremmo avere maggior varietà di marche e la possibilità di provare i prodotti liberamente, senza sentirci assillate.
    Se poi ci fosse la possibilità di restituire gli acquisti non azzeccati, le Italiane tutte sarebbero in fila davanti alle porte dei vostri negozi… fate vobis. 😉

  199. Già… Così diventa un piacere andarci! E esci rilassata e contenta di ciò che si ha comprato… E anche dei campioncini che rispecchiano le mie esigenze e i miei gusti … Così so cosa comprare la volta successiva:-)

  200. Mi hai fatto venire una voglia di venire a NY e stare ore da sephora che non hai idea 😀

  201. Grande Anais :D! Peccato che le librerie piccine é/o storiche stiano chiudendo..perfino a Milano é proprio come nel film che rivedrò sta sera (che é del 98 :-O).
    Riguardo alle profumerie io preferisco quelle più piccole proprio perché ci ho quasi sempre trovato commesse preparate,appassionate di makeup e profumi ma soprattutto gentilissime :)!

  202. Anche io le adoro :), in quelle a più piani poi esco dopo 3-4 ore perché oltre ai libri ci sono tantissime altre cose! Di solito vado sola o col moroso, le amiche dopo un po’ sbuffano… Ma le capisco, 3 ore sono tante!
    Adoro C’è post@ per te da quando ero bimba (perchè nel 98 si era bimbe anche a 12 anni), mi faceva impazzire la storia anche se non sapevo niente di internet,mail e chat. Tutt’oggi rimango sorpresa nel vedere che allora in America avevano la connessione e il pc portatile (anche se sembrava uno scatolone :-D).
    Un saluto anche a te 😉

  203. Tu Donna… sei pericolosa… leggo il commento alle 7.20 sempre sul mio pullman… rimango con questo post nella testa x l’intera mattinata…
    Oggi è il mio onomastico, ed è una ricorrenza che mi fa tanto pensare al mio caro nonno, che non è più con me da 13 anni, lui mi faceva sempre un regalo per il mio onomastico ed era l’unico…. Ho i brividi a raccontarlo.. Esco dall’ufficio a pranzo e mi reco in centro a Palermo, Sephora è di fronte il Teatro Massimo, arrivo vicino al negozio pensando che non mi resterà solo che entrare e sentirmi un pò Clio, come nel post, senza Soldi però… guardo a terra e i miei occhi vedono una bella banconota Blu da 20€… Sono entrata e ho preso 3 ombretti sephora, un colore champagne, un marrone scuretto e uno bronzato e una chicca Urban Decay, ombretto Sin… tutto un caso?! o qualcuno da lassù oggi, ha voluto continuare la tradizione?!

  204. Sono entrata solo una volta da Sephora, primo perchè purtroppo, o per fortuna per le mie tasche, la maggior parte dei prodotti che vorrei sforano alla grande il mio misero budget, secondo perchè devo fare i km per entrare in un negozio!
    Con me, in quell’occasione, la commessa si è dimostata disponibile, non posso negarlo.
    Quando sono in un negozio, mi piace provare i prodotti, senza fretta, pensare “ma quanti ne ho a casa così?” per poi pensare che sarebbe un crimine lasciare quel prodottino lì da solo senza di me 😉 ma anche io ho dei problemi con il fidanzato che non sa cosa vuol dire scegliere e valutare (ma davanti ai videogiochi sì!), quindi a volte esco da sola così faccio come voglio 😉

  205. Mi piace moltissimo come hai scritto questo post cliuzza! Hai proprio una vena creativa e si vede, sia quando scrivi che quando crei i tuoi meravigliosi trucchi!

    Magari le Sephora italiane seguissero questa linea “politica”, ci passerei volentieri anche io due ore dentro! Invece quando vado da Sephora a Milano (oggi stesso per esempio) faccio una toccata e… fuggooo, proprio nel vero senso della parola!!

    Mi praparo i “compiti” da casa, guardo sul sito cosa hanno e se è disponibile sullo store, cerco recensioni online e quando mi sono decisa, vado-compro-esco!

    Se mi appello alle commesse è solo per quei prodotti che sono nei cassetti sotto l’espositore, per il resto faccio tutto da sola e la parola d’ordine è “NO GRAZIE :-D” (con sorrisetto annesso)

    E ovviamente nemmeno oggi mi hanno dato un misero campioncino, nemmeno dopo aver speso 24 euro (con lo sconto eheh) per la Naked Basic, idem dopo quando sono andata alla Rinascente.
    Per fortuna poi ci sono le case cosmetiche come Neve Cosmetics che poco ci manca, ti lanciano gli ombretti in casa quando fai un ordine anche non troppo sostanzioso ahah
    Baciooo :-*

  206. Ah come vorrei fare un bagno sensoriale in una qualsiasi sephora americana!Qui come dici tu le cose sono un po’ diverse!Mi ritrovo moltissimo in quello che dici, per me è un modo per rilassarmi e svagarmi ..oltre che per strisciare la povera carta di credito.Ad onor del vero amo profondamente anche le librerie..

  207. ciao a tutte!!
    chi di voi in questi negozi non vorrebbe una carta di credito e tempo illimitato??ahhah a parte gli scherzi in genere in un negozio vado prima a cercare quello che mi interessa realmente poi se avanza un pò di tempo…

  208. Carissima Clio, mi hai incantato con la tua descrizione! Peccato che nella mia città non esista Sephora e il negozio piu’ ” vicino” è all’interno di un centro commerciale in provincia di Brescia. Da me un’ora di strada…sigh… sono andata e delusione delle delusioni: è piccolissimo! ci sono pochi prodotti…. ero molto affranta….se mi capiterà di andare a Milano faro’ una bella scorpacciata!!!! un bacione

  209. Sai che pensavo la stessa cosa? Ci si potrebbe trovare e “saccheggiare” il sephora prescelto!
    Chissà se le altre di Torino sono d’accordo, poi magari pizzata insieme a parlare di make-up!

  210. hahhah ottima strategiaa!!!io non sopporto le commesse della rinascente,ti guardano male da quando arrivi e se non svaligi il negozio non sono felici…odio profondo…lo so che sono costrette a farlo ma adotterò questa tecnica la prossima volta che una provassero a mettermi fretta 😉

  211. Giuro Clio…anche per me è cosi! È stra opprimente quando le amiche o la sorella sbuffano perchè tu sei dentro da tipo due ore ad ammirare e a provare, a provare..e riprovare 🙁 dico sempre..finchè non provi non puoi capire!!!!! 😀

  212. Cara Clio come ti capisco! Potrei firmare lo stesso post, tranne che per il fatto che frequento Sephora italiana……una volto una anonima appassionata ha scritto sulla pagina facebook di Sephora Italia una frase che condivido in pieno: grazie Sephora sei la mia dispensatrice di gioia!

  213. Bella Clio divresti vedere il Sephora di Parigi, quello sugli Champs Elysées…é tipo ENORME! Impazziresti 😉

  214. Ahhhh!!!! Come ti capisco!!! Io però più che dall’eccitazione cado in trans… Sembro una sonnambula che vaga tra uno stand all’altro senza senso, mentre in mente cerco di ricordarmi le tue parole e le mie necessità ! Ho sempre snobbato sephora (Italia) ed a marzo sono entrata in una sephora di Miami! Sembravo drogata.. In una settimana ci sono entrata ed ho comprato (siiighhhhh) x tre volte! Fino alla fine… Persino i mini prodotti in esposizione vicino la cassa!! In Italia sono sfigati, lì invece ho preso alcune cose della benefit e il contorno occhi e l’olio di maracuja mini … Un sogno!!! Il portafoglio deve ancora riprendersi peróóóó!!!!!!!

  215. hahaha Clio sei carinissima come sempre 😀 … l’articolo è veramente sorrisoso … mi ha fatto sorridere e dato allegria … non sei pazza … quello che succede a te da sefora a me succede nei negozzi di forniture per fare bigiotteria 😀 ammattisco a furia di girare aon fili di perline colorate e ciondolini … cordini ecc … 😀 stesse esnsazioni di paese dei balocchi 😀 !! Come ti comporti se ti capita di tornare e non trovi più qualcosa su cui avevi messo gli occhi e … è finito o magari non c’è proprio più? … a me capita e ci rimango così male eeee comincio a girare tutti i negozi che posso per trovarle 😀

  216. Non amo avere occhi di commesse addosso, diciamo che non abbiamo la tua stessa fortuna clio, qui i negozi hanno dimensioni più ridotte e cmq spazi per provare i prodotti non ne ho mai visti; ma adoro anche io entrare osservare e provarne qualcuno e non lo faccio mai se ho figli e marito a seguito sarebbe non solo noioso per loro, ma irritante per me che voglio godermi il momento tutto per me!uffff che pizza non aver più tanto tempo per se stesse!

  217. Anch’io passo tanto tempo da sephora, ma le commesse ti osservano continuamente.. Quindi provo poco e cerco di ricordarmi ciò che hai scritto, detto.. Scusate se sono noiosa, ma il posto dove spezzo con la routine e dove la mente può volare è in libreria. Adoro quelle dove si può anche bere qualcosa..

  218. Da quando seguo Clio, mi piace ancora di più andare in profumeria e magari starci un bel po’, tranquilla a fare il mio giro….osservare e provare con calma i prodotti . Poi cerco anche di ricordare le review di Clio su un particolare trucco che voglio comprare. ..hihi se sono da sola è meglio. A volte mio marito mi aspetta fuori, allora devo fare presto… ma ci starei minimo 1 oretta .. Peccato che Dove abito io non c’è Sephora. ..qualcosa la compro su internet . Ciao a tutte!

  219. O probabilmente ha capito tutto il contrario su come svolgere il lavoro 😀 Fatto sta che una cliente (me) l’ha persa.

  220. Bellissimoooooo….una favola!!!! peccato ke qui nn ci sia nulla del genere 🙁 🙁 🙁

  221. Sconvolte? Diciamo che io sono uguale, verrei a New York , unicamente per andare da sephora , almeno lo store on line, vendesse anche in Italia … Mi vien da piangere, oltretutto i prezzi sono più bassi! Ciao, sigh…

  222. Lo fanno per evitare furti, basta far capire che intendete prima , guardare, cercare e vedrete che vi lasceranno fare A me succede così anzi in alcune, dove magari vorrei delle delucidazioni, non c’è nessuno che mi sta dietro! Ciao

  223. Anche io non sopporto queste cose e sono una pessima cliente: non dò una seconda chance.. Se sono trattata male, ci faccio una croce sopra e non gliela tolgo più.

  224. Io adoro andare da sola da Sephora, ci passo una buona oretta! la mia preferita è quella di Corso Vittorio Emanuele a Milano. Purtroppo per avvicinarsi ad alcuni brand devi essere “molestato” dai commessi :-D, tipo Dior, Chanel non riesci a guardarli in santa pace! Diciamo che dopo aver rimbalzato quelle 3-4 persone riesco a guardare come voglio ma il clima non è come quello che descrivi tu Clio!

  225. Cliuzza!! Visto che in Italia sono arrivati sia la nars che marc Jacobs (si sono sprecati)xké nn ci fai una lista dei 3 prodotti top dei brand must have da prendere a NY???? Grz

  226. Una vera esperienza! Wow. Quando io ho sbagliato la pronuncia, una tizia corregendomi ha ghignato ……. con che coraggio sbagliare il nome del tempio dei cosmetici!? mah!! cmq che le commesse non ti fanno sentire a tuo agio è vero……qui è quasi come se disturbassi altro che bella esperienza…..infatti vado solo se non ne posso fare a meno….che pesantezza buuuuuuuu.

  227. A me Sephora non piace. (lo so che mi prenderete per matta… :-D) Tanti prodotti costosissimi per le mie tasche, e quelli economici non mi sembrano un granchè… ma vabbe, a parte questo, ciò che non mi piace sono le occhiatacce delle commesse e della security. Oh, mi seguono in ogni stand! Eppure non ho un aspetto da ladra o da tipa sospetta… 🙁 Nonostante ciò, a Parigi non ho potuto non entrare… Intanto c’era il tappeto rosso per terra e non ho potuto non far finta che fosse li per me… eheh! (e chi non lo fa?). Poi guardi sulle pareti dell’ingresso e noti ‘ste boccette di profumo, che però sono boccione e che partono dai 2.600 € :-/ C’erano tante commesse (io dico una quarantina…) e tutte chievedano se avessi bisogno, ma per lo meno quando ho detto ke guardavo solo, non mi hanno fulminata con lo sguardo… 🙂

  228. Ciao Clio e ciao cliettine, a proposito degli store americani di sephora, ci parli dei marchi come Glamglow, Buxon, Algenist , Maran, Murad, dott. Dennis, Perricone, qualcosa si trova anche qui in Italia e altri on line su altri siti, tipo Asos… Grazie, ciao

  229. Clio ma hai mai provato il fondotintA Lasting performance ivory di Max Factor? Io uso solo quello vorrei sapere cosa ne pensi 🙂 thanks

  230. A Roma i commessi sono invadenti e mal preparati. Un mese fa volevo acquistare un rosetto Chanel di cui non ricordavo il nome ma era nella foto sopra l’espositore e il commesso seccato voleva appiopparmi un altro colore spacciandolo x quello della foto. Giustificazione? Con le luci sembra diverso. Infatti non l’ho comprato perché ERA un altro colore che poi ho trovato alla coin!

  231. Ti avevo già fatto questa domanda ma poi non sono riuscita più a recuperare il commento e quindi la tua eventuale risposta. Potresti farne un accenno in una recensione? Graziee

  232. Oddio Clio, ti invidio tanto *-* anche a me piace guardare e provare tutto con aria sognante ma poi arrivano le commesse e rovinano tutto -.- ahahah cmq io amo rilassarmi andando in giro per negozi, preferisco stare in compagnia ma con persone che non mettono ansia e che non mi dicono di sbrigarmi ahah 🙂

  233. alla sephora di mestre se ho bisogno di aiuto alle commesse devo corrergli dietro… e tra l’altro sono pure impreparate .-. una volta ho chiesto se avessero marche che facessero dei begli ombretti dai colori vivaci tipo rosso, verde acido ecc con un finish matte (non amo le cose sbrilluccicanti!), specificando che non amo i colori “nude”, i marroni, i beige, i rosa… e cosa mi fa vedere questa stordita? le palette naked della urban decay -.-

  234. Ciao Clio! Ciao ragazze!
    quando ho letto il post mi sembrava di abitare su un altro pianeta! A me la Sephora sta davvero antipatica come catena, qui da noi almeno. Perchè appunto appena osi solo avvicinarti ad uno degli stand (scarni qui da noi), le commesse ti saltano subito addosso per tempestarti di “hai bisogno?”, “chiedi pure”, “ti lascio il cestino”…
    Non mi sembra vero che in America invece puoi provare di tutto e di più senza stress! =D Secondo me venderebbero di più anche da noi se adottassero questa politica!
    p.s. la cosa che ho notato, e che mi fa davvero imbestialire, è che se non sei una delle solite clienti fisse che spende un patrimonio in trucchi costosi, ti trattano pure male!

  235. ci avrei messo tre firme che i campioni se li tengono per loro!
    Ben le sta a quell’altra commessa! =)

  236. Io vado sempre nella stessa profumeria da anni… Le commesse sono eccezionali e io ci posso stare ore e ore a provare e riprovare, perchè mi conoscono… Vedo che con clienti nuove sono più asfissianti.. Una volta ne chiesi il motivo e mi dissero che succede davvero spesso che la gente rubi i tester… :/

  237. Clio questo post mi sembra un sogno!!! Entrare da Sephora e poter testare per ore tutti i prodotti con i pennellini usa e getta… è FANTASTICO!!! Ci passerei davvero le ore in una profumeria così *:*!
    Invece qui non ci sto tantissimo tempo… cerco di andare dritta al sodo, perchè , come hai scritto tu, in Italia è mooolto diverso, ma difficilmente ci riesco! Mi fermo sempre a vedere qualosina! E le mie povere mani ne escono tutte colorate! 😉
    Spero tantissimo che prima o poi anche Sephora in Italia diventi così!!!!

  238. Vorrei tanto che in Italia ci fossero dei Sephora così ben forniti e che le commesse fossero un po’ meno “rompipalle” hehe. Anche io quando faccio acquisti di makeup preferisco farli da sola, perché ho bisogno di ore per testare, per capire il prodotto che mi attira di più ecc ecc, mentre quando si tratta di vestiti amo andare a fare shopping con le mie amiche. Cmq Clietta questo effetto di “pazzaria compulsiva da trucchi” ha colpito anche me da tempo ahahah, ogni volta che entro in un negozio dove vendono trucchi è come se mi trovassi in Alice nel paese delle meraviglie anzi Rosaria nel paese delle meraviglie ahahah *.* Un bacioneeee *

  239. Ciao Clio e ragazze io personalmente nn amo molto sephora anzi…
    Il problema nn è il posto o i trucchi di alto livello come prezzi ma sono le odiatissime commesse appena entri ti guardano e si fiondano chiedendoti se hai bisogno di qualcosa a me piace entrare e guardare e solo alla fine se trovo qualcosa di entusiasmante compro 🙂 🙂

  240. perchè qui non è così 🙁 qua le commesse ti mettono un ansia che ti fanno passare la voglia di entrare in negozio 🙁

  241. L’unica volta che sono stata in un negozio Sephora è stato in Italia a Monza.Sinceramente in quel periodo non capivo niente di marche di trucchi e la presi come sottomarca della Deborah xD Mi aspettavo che i prezzi fossero la metà della Deborah xD invece erano il doppio se non il triplo xD

    Devo dire che in quello stesso giorno conobbi la essence e comprai un fondotinda,così,tanto per,e di certo non compro niente di tanto per in un prodotto che costa di più. Quindi è inutile che pressano le commesse se i prodotti sono costosi.Non compro una matita,tanto per, se ha un suo prezzo… Ovvio che ci penso un pò su xD

  242. Ti capisco Clio…. io quando, quelle poche volte che riesco a tornare a Torino, entro da Sephora… (come per un bambino entrare da Disney Store).. VOGLIO entrare in un altra dimensione cercando di isolarmi dalle facce delle commesse e/o commessi….e addirittura dagli sguardi severi dei bodyguard all’ingresso del negozio..anche se è moooolto difficile appena prendi qualcosa in mano x osservarlo meglio il bodyguard inizia a gironzolarti attorno come una mosca e come se tu voglia rubare qualcosa.. NON CAPISCONO LA NOSTRA ADDICTION?!?..sperando che un giorno si avvicini la policy degli USA…. Un bacione, sei grande Clio! <3

  243. l’ultima volta che volevo comprare una cosa da kiko (una matita marrone molto morbida,da sfumare) x colpa della commessa ke mi ha deviato mentalmente, sono uscita con una matita borgogna, durissima e brillantinata impossibile da sfumare ARGHHHH NERVI!

  244. io quando compro trucchi e sono con il mio compagno mi dice “guarda con calma, non avere fretta” ma so che si annoia e quindi do un’occhiata veloce, cerco di prendere quello che mi serve e via. Quando invece sono sola e vorrei rilassarmi negli acquisti la commessa in continuazione rompe e quindi prendo quello che mi serve e me ne vado, a volte per la fretta faccio anche acquisti sbagliati. Come sempre bel post.

  245. Ciao clio!! Wooow da come parli del sephora americano sembra proprio la fabbrica di willy wonka!! 🙂 che bello!! Il sogno di tutti entrate e provare ciò che si vuole!! Io devo dire la verità, nel sephora della mia città (pordenone oppure udine) devo dire ke le commesse ti stanno “addosso”, ma alla fine ti lasciano provare un po’ tutto… io che ormai conosco un paio le commesse approfitto quando ci sono loro e addirittura x i fondotinta/ombretti sono loro stesse che si offrono di applicarmeli!! Poi devo dire che mi lasciano anke tanti campioncini 😉 alla faccia delle commesse tirchie che con 100 euro di spesa ti danno una misera bustina o fialetta di profumo 😉 il friûl è promosso!!!

  246. cara clio ti capisco eccome! altroche matta! poi sephora di NY e completamente diverso da quella italiana. anche in inghilterra i negozi di make up sono completamente diversi:)

  247. io preferisco la profumeria sotto casa quando sono in italia o la coin, almeno mi lasciano gironzolare in pace!

  248. per non parlare della miriade di marche ( sia di abbigliamento che di profumeria) in piu che ci sono…..

  249. Che differenza tu da sephora ti rilassi cara Clio e noi ci arrabbiamo e la domanda scema della fine :”Ha trovato quello che cercava?”…si la bile mi è venuta! ci sono andata di recente perchè cercavo la benefit) però non vado più come prima preferisco mini negozi con poche marche che ti fanno sentire ben accetta anche le comesse di kiko e bottega verde mi irritano e non amo comprare on line perchè mi piace aprire testare.grazie ad una pessima commessa( che mi aveva truccata) con un fondo scuro

  250. Quoto la tua proposta! Libri+trucco=sogno che si avvera!!! E pure io preferisco fare shopping di questo tipo da sola…così ho tutto il tempo che voglio! 😉

  251. purtroppo no….. 🙁 xò, ora sa che non sono l Unica e quindi sono giustificata eheheheh :-* forza ragazzeeeeee!

  252. CLIOOOOOOOOOOOOO ti ho fregato un pezzo di questo post e l’ho già pubblicato su facebook!!! ovviamente citando la tua pagina…. potevo?!? :S
    non ho resistito perchè anche a me succede la stessa cosa 😛
    sei un mito! ti riporto il pezzo che ho preso!
    “Avete presente nel libro La Fabbrica di Cioccolato le descrizioni delle
    meravigliose stanze piene di dolci in cui vengono condotti i bambini?
    Vi ricordate l’entusiasmo di Charlie, l’ingordigia di Augustus e la
    follia di Willy Wonka nell’avvicinarsi al cioccolato? Bè, quando entro
    da Sephora provo le stesse emozioni: gli ombretti sono sirene che mi
    ammaliano con i loro canti, i rossetti mi supplicano di essere adottati,
    i fondotinta mi promettono amore eterno, i mascara flirtano senza
    pudore con le mie ciglia e i blush saltano da soli nel cestino degli
    acquisti, senza che io possa fermarli!”
    cit. ClioMakeup fun page!!!!
    sei un MITO!!
    bacioniiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

  253. Per una volta parlo di una mia esperienza anche se negativa: il portafoglio permette poco e niente per creme e trucchi, quindi mi sono trovata da sephora in pochissimi casi (evito di entrare nei negozi se so di non poter comprare), posso contarli sulle dita di una mano. Nei primi due al centro commerciale Roma Est, commesse cordiali, la prima volta sotto natale erano in grado di gestire ordini e file, ho fatto subito e sono uscita soddisfatta. La seconda durante i saldi, ho comprato due rossetti 2×1 con la mia amica, un veloce consiglio sul colore da una commessa adorabile e poi alla cassa. La terza volta a Roma Termini, confezione regalo per ‘One Million’ un ragazzo mi lascia due campioni di profumi e fa il pacchetto.

    Ed eccoci arrivate all’ultimo episodio: un venerdì pomeriggio primavera/estate di un paio di anni fa. Io che ignoro totalmente i negozi medio/alti e sono comunque abituata ad essere sempre fermata/interrogata da commessi e sicurezza su ‘hai allungato le mani?’ ‘hey tu hai preso qualcosa?’ sono riuscita a rimanere a bocca aperta davanti la scortesia di una commessa e un suo amico della sicurezza. Entro a Termini, faccio un giro veloce tra i trucchi: non trovo quello che cercavo. Faccio un secondo giro ma niente. Una commessa mi viene vicino e col tono più antipatico mai sentito mi fa ‘e a te che ti servirebbe?’ e io ‘scusi?’ – ‘che ti serve?’ già era troppo, le faccio ‘cerco il fondotinta di Deborah con la protezione solare’ e lei ‘Pff noi queste marcucce da affamate non le trattiamo, sfigata’ si gira verso un’altra commessa, si mettono a ridere e io ‘falle i complimenti quando la vedi’ – ‘a chi’ – ‘a tua madre, ignorante che non sei altro. deve essere proprio fiera eh?’ e sento che dice a uno della sicurezza ‘fermala’ ma ero già troppo distante perchè quello allungasse la mano. TUTTI i miei amici l’hanno saputo, nessuno che io sappia si è più servito in quel negozio.
    Io ora capisco che era affollatissimo, stressante, con tanti turisti, e magari quella era acida di suo ma come fai a essere così stron*a? io lo sono a malapena quando litigo con qualcuno e tu rispondi così a una cliente di vent’anni pe puzza solo perchè è bassa e grassa?

    Vi giuro, mia più messo piede da nessun sephora e mai lo farò!

  254. Vi sembrerà strano ma spesso vado al centro commerciale con mio padre però poi arrivati lì ci dividiamo! Lui passa il suo tempo in librerie e io pensate un po’…..passo almeno un’ora da SEPHORA ! Lo faccio una volta al mese è quasi un rituale non posso farne a meno di certo non è come a NY ma devo dire che dove vado io non sono tanto delle “zecche” ti lasciano abbastanza in pace e mi lasciano anche un bel po di regalini! Bellissimo questo post e se mai andrò a NY la prima cosa che farò andrò da Sephora! Ciao Cliooooo 😀

  255. Fantastico post Cliuz!! Che bello, credo che in America andrei ogni giorno da Sephora a testare trucchi, molti hanno prezzi alti e poterli provare sarebbe un sogno, almeno si avrebbe la certezza di spendere bene i propri soldi!!!^^

  256. Guarda, nelle profumerie classiche sono di solito più attente e ti sanno consigliare meglio, soprattutto se hanno una certa età.
    MAC un’altra tragi-commedia: presso il loro corner in un grande magazzino, chiedo di provare il Russian Red, il tipo (suppongo un truccatore) mi rimpalla da un’altra tipa, una ragazzina di neanche vent’anni, la quale, prende il campione, lo pulisce con un fazzolettino di carta e… me lo porge. Cioè, sono lì, intenzionata a spendere un cifrone per un rossetto, lo voglio provare e tu, invece che mettermelo, me lo dai? senza un pennellino, senza niente… Tento di provarmelo con la tizia che mi guarda… Lo metto da cani. Inorridisco al vedermi. La tipa mi dice “eh, bisognerebbe usare la matita, il pennellino”. “Già.” dico io, mentre mi pulisco in fretta e furia. “Vuoi che te lo metta io?”. Non ho avuto la prontezza di rispondere: “Alla buon’ora.” Sono fuggita…

  257. Clio come ti capisco!!!!! Sephora è un’esperienza mistica!!! Io vado da sephora solo quando sono di buon umore e non necessariamente se devo comprare qualcosa. Il negozio è fornitissimo le commesse sono molto carine, basta dire che stai solo guardando e ti lasciano stare. Se lo chiedi ti truccano senza problemi!! Ho trovato tutti i migliori prodotti che ho da Sephora, quel negozio mi rende sempre sempre felice!!

  258. Sephora è straordinaria davvero, da quando “ho scoperto” questo negozio non riesco piu a comprare nelle altre profumerie!! Ragazze non so se sono stata fortunata, visti tutti i vostri post dove vi lamentate delle commesse, ma io a catania mi trovo benissimo! Non solo mi ha riempito di campioncini la commessa, ma addirittura me li ha fatti scegliere riempiendomi quei piccoli cofanettini neri deliziosiii *_* premetto di essere diventata cliente “black” in soli due ingressi,ma davvero non mi posso lamentare. Su una spesa di 190 euro ho avuto 3 cofanetti di primer makeupforever, due di crema x il viso, almeno 6 campioncini di profumo, e altro che nemmeno ricordo piu…e alla fine siccome è suonato il metal detector e ha dovuto controlare la busta mi ha fatto trovare dentro anche una pochette clinique rosa trp carina!!) Ditemi voi se è poco..perche io personamente è la prima volta che lascio tutti questi soldini x il make up e non so bene bene 🙂
    ps: Clio sei fantastica!! da quando ti seguo attentamente e guardo tutti i tuoi video sono riuscita a comprare dei prodotti ottimiii(ok, costano decisamente di piu 🙁 ma ne vale davvero la pena!! -prima spendevo quasi 18 euro al mese per un max factor fondotinta che mi ungeva la pelle e dovevo stendere due volte al gg!- adesso mi sn data all’hd makeupforever che metto la mattina e lo dimentico x tutto il giorno! ) grazie x riempire i miei pm noiosissimi con tutti i tuoi consigli di bellezza! baciiiiiiii

  259. La maggior parte delle volte o non compro niente o sbaglio acquisto perché le maledette commesse ti mettono ansia e ti guardano male appena prendi in mano un tester…in italia è veramente un disastro con le profumerie!

  260. Ciao Clio! Anch’io amo entrare da sephora possibilmente da sola e guardare tutti gli stand provare le novità e a volte cedere anche alla tentazione di acquistare 😛 però è vero qui le commesse ti stanno addosso manco esponessero diamanti! W la nostra pazzia Clio!!

  261. Anche io mi rifornisco a udine e le commesse ed il buttafuori ti seguono ovunque!!! Nn mi hanno mai regalato un campioncino nemmeno spendendo più di 100 €!!E poi le commesse sono poco preparate!!

  262. Peccato che non hai preso RR, è bellissimo! Mah, ti dirò, a me non è mai capitato che mi offrissero un pennello o che si proponessero addirittura di mettermelo loro… in nessuno store in cui sono stata. Al max mi hanno dato una matita su richiesta… mai io metto cmq sempre i rossetti dallo stick e non ci faccio caso…

  263. Mah ti dico che a udine ce ne sono 2 che secondo me sono brave…. io sono andata anke al sephora di villesse e lì mi sono trovata male…. ma a udine qualcuna si salva e infatti prima di entrare sbircio dalla vetrina x vedere se c’è una delle mie commesse…. visogna farsele amiche è brutto da dire… ma in quel caso poi sai ke poi puoi gironzolare sebza ke ti mettano fretta 😉

  264. Anche io sbircio sempre prima di entrare…credimi chi mi fa perdere la pazienza è il buttafuori!!concordo con tè su villesse …..e sono proprio contenta di conoscere una ragazza della mia zona che segue il blog !!!

  265. anche a me fa piacerissimo!! 🙂 cmq guarda.. alla fine io non mi faccio tanti problemi se mi guardano male… sono una che se ne frega abbastanza XD io entro… guardo… acquisto se serve oppure esco senza acquisti… tanto la mia giornata non si negativizza per sguardi di sufficienza da persone maleducate e scontente: la gentilezza prima di tutto… non l’essere avvoltoi sul cliente. se poi sono scontrose perchè insoddisfatte del loro lavoro…. beh c’è la fila di gente che vorrebbe lavorare da sephora con molta più passione e un minimo di conoscenza. Io farei seguire il blog di Clio d’ufficio alle commesse XD

  266. Sono entrata in uno store sephora americano a New York….ed é verissimo….tutta un altra cosa rispetto a quelli italiani….. Avrei perso la testa se il mio ragazzo non mi avesse trascinato via!!! Baci Clio, sei troppo brava!!!

  267. Io adoro passare il tempo in profumeria o nei grandi negozi d’abbigliamento. Però concordo sul fatto che da Sephora ormai non puoi provare più nulla senza che la commessa ti si appiccichi. E poi ovviamente perdo ore ed ore intere da Tiger 😀 Anche se quando torno a casa il mio ragazzo dice che ho comprato tutte cose “inutili”, ma sono così carineeeeeeee *____*

  268. Woowwwww. Ti invidio da sephora a Bolzano ho trovato commessa invadente ma poco preparata ho chiesto se avessero il better the sex di too faced e non sapeva nemmeno che esistesse la too faced Lei… No è sicuramente della benefit IO… no è della too faced Lei …non conosco mon esiste ………Ma dico io ho capito che magari la too faced li non la trattano ma se sephora online e qualche store vendono i prodotti… dovrebbe esserne a conoscenza….. magari proporre un ordine on line ….comunque la cafonaggine le l’incompetenza di quella commessa rimarranno nella storia …. eheheh ps sono una commessa anch’io ma aiutooo

  269. sono d’accordo, e aggiorno con le news dell’ultimo minuto: una delle mie migliori amiche ieri presso il punto vendita di Roma Termini ha ricevuto lo stesso trattamento. Allucinante.

  270. per non parlare del gorilla della sicurezza che ti guarda come se fossi entrata col passamontagna o il casco integrale! Sinceramente EVITO Sephora, preferisco le profumerie “normali”! Ultimamente ho comprato il ricambio per il Clarisonic (21€ con lo sconto tessera) e col cavolo che mi hanno dato il campioncino! A Parigi mi diedero i campioncini acquistando una matita occhi! A pensar male si fa peccato, ma se per gli acquisti online me li fai addirittura scegliere i campioncini e in negozio non me li dai allora saranno le commesse che se li prendono! Soprattutto se come dite voi hanno sempre e solo quelli da uomo! bah

  271. Avevo scaricato un buono per ritirare un campioncino in una profumeria (non Sephora), che era nella lista…naturalmente non sapevano neanche di cosa stavo parlando e mi hanno trattata tipo barbona! In Farmacia invece non mi è mai successo! Spesso la Roche e altre ditte fanno così!

  272. Ciao Clio!! Ma la cosa divertente è che qua in Italia se le persone che entrano in un negozio di cosmetici ti vedono andare in giro per il negozio con le mani sporche di trucco ti guardano quasi con disprezzo come per dire ma quella lì è scema ma cosa sta facendo. Madonna, neanche stessi colorando loro!

  273. Magari non è così…ma è normale che ci viene da sospettare!!! Non è possibile che in alcune profumerie ti riempiono di campioncini (l’altro giorno ho speso 13€ circa all’erbolario sai quanti campioncini mi hanno dato senza nemmeno chiedere?! 4!!) mentre in altre devi metterti in ginocchio …

  274. Eyeliner di stila e kat von dee, too faced chocolate soleil, mufe blush in crema, tarte la matita per la rima interna, correttori di laura mercier e bobbi brown, il piegaciglia di tarte, il multiple di nars, lo skin discovery kit di tarte (con un piccolo olio di maracuia idratante x il viso), la brow wiz e un kit per le sopracciglia di anastasia bh, il rossetto doppio e le matitone labbra di bite beauty (fantastiche!!!) etc etc…ti dico solo che sono diventata VIB durante la vacanza

  275. Purtroppo quando son venuta a NY avevo proprio queste intenzioni ma non me la sono sentita di far passare al mio neo marito altre 2 ore ad aspettrmi come successo poco prima da victoria secret’s!

  276. Magari poter provare tutto come laggiù… qua da noi le commesse di Sephora si incollano cercando di venderti la qualsiasi mentre ti controllano manco fossi una cinquenne che rischia di rompere qualcosa, quelle di Coin non puliscono mai gli stand dei brand low-cost (Essence e Catrice, sto parlando di voi!) tanto che oltre al consueto, frustrante svuotamento da parte delle clienti si aggiungono i tester nei posti sbagliati, fondotinta con le due fasi già separate, prodotti caduti in posti irraggiungibili, e ovviamente prodotti già aperti, provati e mollati in altri stand…

  277. wow questo è un post per sognare! io sono più appassionata ai vestiti per cui faccio un po’ il parallelo immaginando di essere in un negozio primark (a dicembre andrò a innsbruck e sarà una meta obbligata).
    i negozi sephora e di trucchi in generale mi attraggono moltissimo, guardo tutto davvero come una bambina, compro poco per i prezzi e perchè appunto la mia passione sono i vestiti e spendo già tanto! 🙂
    però davvero dico no ai negozi sephora (o kiko) con le commesse che ti guardano male se provi e che ti propongono mille cose, capisco che loro eseguono un ordine ma le alte sfere dovrebbero capire che ormai kiko, sephora ecc sono come zara, H&M, si entra si prova si gioca si sogna e si fa da sè la maggior parte delle volte!
    un bacione
    Carlotta
    http://charlottenotgainsbourg.wordpress.com/

  278. Dunque: hanno ampliato da poco un centro commerciale qui nei pressi, pare che la parte nuova sia stata acquistata “da americani”. Hanno aperto Sephora. Che dire? La card l’ha fatta il mio moroso dopo SUO acquisto 😀
    Sabato ho comprato un rossetto vinaccia che mai mi sarei sognata di prendere. Una ragazza supercarina dagli occhi variopinti mi ha seguita, truccata, aiutata,,è stato amore! Fantastico!
    Manca poco all’upgrade a black, direi 🙂

  279. Questo non è un post, è poesia Clio!! 😛 Complimenti mi è piaciuto molto come hai scritto!! Eh io quando entro da Sephore x una cosa o due mi lascip – ovviamente – tentare!!!! Vado sempre li cmq, e ogni volta mi piace controllare e provare le cose che mi ispirano!! anche se so che non userei mai certi trucchi..resterebbero nel beauty a vita, quindi mi contengo, anche se è difficile!!

  280. Ehehhe bite beauty, tarte e stila in primis, che qua non si trovano.
    Bite beauty è stata una bellissima scoperta, adoro il grape matitone matte e anche gli altri matitoni.

  281. Clio questo post non l avevo letto. È stupendo… io di sephora ne avevo vista solo una poi ultimamente in un giorno solo sono andata in due sephora diverse… vedendo la prima… ke in realtà era il secondo negozio sephora ke vedevo ovviamente in città differenti… mi è sembrato di non aver mai visto davvero un negozio così stupendo di sephora… be ma nel terzo sephora ke ho visto… sono rimasta ammaliata… era il doppio del secondo… con scale mobili… stupendo… e c erano molte marche ke prima non avevo mai visto… tipo nars… bellissimo. Baci

  282. Letto oggi.. sto spulciando un pò nel passato..
    Beh.. 10 giorni fa sono stata da Sephora sulla 5th Av… apriti cielo!!!! Fidanzato seduto all’entrata appena a sinistra dove c’è una specie di “davanzale” in vetrina dove ci si può sedere, connessione wifi per studiare la tappa successiva del nostro giro.. io, una volta varcata la porta, bacino e.. ciao ciao, ci vediamo tra un’oretta circa.. mettiti comodo e riposati! 😉

  283. Anche io mi ero persa questo post..mamma mia Clio come ti capisco..se avessi a disposizione qua in Italia una Sephora del genere ci starei interi pomeriggi, supplicando infine che mi assumano, anche gratis! Eheh!

  284. Ho provato più volte a risponderti, ma data la lista troppo lunga, succedeva sempre qualcosa che mi si cancellava l’invio 😉 comunque grandi scoperte Bite Beauty e Tarte!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here