Ciao ragazze!

Tacchi alti, parrucchiere, cerette, maschere, trattamenti, diete ferree, palestra… tutte noi donne ci sottoponiamo a queste “torture”, ma perché, o meglio, per chi? Per gli altri o per noi stesse? Quello di oggi sarà un post breve, un semplice pensiero che vorrei condividere con voi, magari per aprire una bella discussione.

Schermata 2014-07-26 alle 00.01.26

In questi anni insieme ho sempre cercato di trasmettere un concetto tanto semplice quanto importante: se vogliamo truccarci, coccolarci e curare il nostro aspetto lo dobbiamo fare unicamente per noi stesse, non per compiacere gli uomini o chi ci sta intorno. Certo, è più facile a dirsi che a farsi, ma solo così possiamo essere veramente libere: libere di andare in posta a pagare una bolletta truccate di tutto punto senza sentirci a disagio, libere di uscire di casa senza fondotinta se un giorno vogliamo lasciar respirare la pelle, libere di indossare un rossetto rosso alle 8 di mattina senza paura delle opinioni della gente, libere di sfoggiare un ombretto arancione, giallo, verde o blu e di dare spazio alla nostra creatività.

Hehe certe cose si vedono solo a una sfilata di Chanel
Un abito da migliaia di euro per andare al supermercato? Hehe certe cose si vedono solo a una sfilata di Chanel

Certo, capisco benissimo che non siamo sole al mondo, quindi bisogna anche tener conto di una serie di fattori esterni: l’ambiente lavorativo, le persone che ci stanno accanto (si torna al discorso delle maschere da viso di cotone, non proprio ideali per la vita di coppia), il nostro stile di vita, le aspettative degli altri legate al nostro ruolo… tutti questi sono aspetti importanti, ma è ancora più fondamentale ricordare che in fin dei conti siamo solo noi a dover essere soddisfatte di noi stesse. Ovviamente c’è un’occasione giusta per ogni look, però in linea di massima sarebbe bello se riuscissimo a liberarci dalle costrizioni sociali e seguire il nostro istinto, perché solo così potremmo sentirci davvero a nostro agio: una ragazza abituata a vedersi con le labbra fucsia non si sentirebbe completa se fosse obbligata a rinunciare al suo segno distintivo, non trovate?


Eh già ragazze, sto parlando proprio di me!
Eh già ragazze, sto parlando proprio di me!

Ma le cose stanno davvero così? Scopriamolo insieme nella seconda parte del post!

407 COMMENTI

  1. Cara Clio, credo di avere trovato il mio stile e la mia bellezza dopo le gravidanze…. Sono una slowbeauty!
    Abiti che piacciono a me, trucco con cui mi vedo luminosa, capelli del colore

  2. Chiedo scusa, ho inviato per errore.
    Capelli del colore che preferisco. Di lavoro faccio la dottoressa e in ospedale ce ne sono alcune bellissime e prorompenti. Credimi: se stai male poco ti importa del trucco del dottore! Preghi solo che ti faccia guarire.
    Alla filosofia del “perché mi diverte” Faccio una sola eccezione: nelle serate con le amiche mi trucco per dimostrare quanto una Ciompa può diventare brava con i consigli di Clio… Orgoglio ciompa forever!

  3. Buongiorno! In molti dicono che bisogna essere libere di esprimersi anche a livello di trucco e makeup in generale, poi in realtà non è così e le donne soprattutto sono le prime a giudicare di se stesse e delle altre. Forse per via che ho 44 anni suonati, forse per via del mio carattere vivi e lascia vivere, non ho limiti che non siano il mio credo/spero buon gusto e la mia self-confidence. In realtà il mio look esterno deve DEVE riflettere il mio stato mentale. Ecco di questo mi importa. Poi se qualcuno dice “sei bella” dico grazie, se uno mi dice “sei brutta” dico grazie, come avevo già detto qui sul blog…

  4. Argomento tanto delicato quanto importante….
    La mattina mi sveglio e dentro di me penso che non posso presentarmi al mondo con queste occhiaie, brufoli e macchie… E mi trucco… Lo faccio per me, perchè mi piace truccarmi, migliorare, non mi pesa svegliarmi prima x farlo… Non mi pesa cominciare a prepararmi prima di una serata almeno 90minuti prima perchè devo fare doccia, trucco e parrucco e ho in mente di fare un bel smokey… Non sono ipocrita quindi confesso che lo faccio anche x sentirmi all’altezza/bella quanto le altre… E dico “altre” non altri… Non mi faccio bella x piacere agli uomini, mi faccio bella per il mio ragazzo sempre e per le ragazze… Non so perchè ma c’è sempre un filo di competizione tra donne, soprattutto se nella tua compagnia hai ragazze che non ti piacciono particolarmente e con cui non parlo e vuoi vestirti bene e farti bella x dire “tiè sono più bella di te!”… È sbagliato? È da narcisi? Può essere… È mancanza di autostima? Può essere anche quello…
    È anche vero che non siamo a New York dove potresti andare in giro alle 7 di mattina con rossetto fucsia che molti magari non ci farebbero caso… Io sto studiando x diventare dottoressa e so che non potrò mai presentarmi, in futuro, in ospedale come se fossi appena rotolata giù dal letto… La cura e l’igiene prima di tutto… Un bel viso curato e un sorriso fanno già il 40% di guarigione per un anziano che vedendomi deve sentirsi “in buone mani”…. Siamo in un paese dove l’aspetto esteriore è il tuo primo biglietto da visita e devi essere all’altezza del ruolo che hai…
    Credo quindi che il MAKEUP NON SIA STATO INVENTATO SOLO X SÈ STESSI MA PER SENTIRSI SÈ STESSI IN MEZZO AGLI ALTRI… Mi faccio bella per me e mi faccio bella per sentirmi bella fra le altre… E poi mi faccio bella per il mio ragazzo perchè una donna non dovrebbe mai smettere di perdersi cura di sè e di piacere al proprio ragazzo anche dopo 9anni e mezzo insieme, nel mio caso… Mi piace truccarmi, mi piace vedermi in altri modi, mi piace combinare e sfumare colori e tutto questo lo faccio senza costrizioni… Non perchè “devo essere migliore”, assolutamente no, ma perchè con un trucco così mi sento bella e carica di autostima! E questo aiuta tantissimo…
    Grazie Clio x questa riflessione importante e spero di non avervi annoiato!!! Un bacione ragazze!!!

  5. Cara Clio credo che le risposte a questo post siano condizionate dall’età di chi ti risponde perché con l’età si cambia. Per quel che mi riguarda ti posso rispondere per come la penso adesso.
    !) Alla mattina mi faccio bella per me stessa, perché mi diverto a variare il make up per come mi sento e anche a mettere un rossetto rosso alle 8 quando esco, dipende da come mi sveglio, è buffo vedermi a più di 40 anni con i capelli lunghi che non ho mai avuto e con una linea che a 16 anni potevo solo sognare, ma la verità è che adesso mi piaccio, quindi qualsiasi cosa faccia la faccio per me.

    3) Il consiglio degli altri lo prendo in considerazione, ma poi faccio di testa mia, perché se un vestito è fighissimo ma io non mi vedo non lo metto.oppure gli eyeliner, belli, ma io non mi ci vedo quindi non li metto.

    4) Io penso che non ci debbano essere tabù in generale, ma anche che la libertà a tutti i costi sia un’utopia perchè non viviamo su un’isola deserta e la mia libertà finisce dove inizia quella di un altro, che può essere una frase fatta, ma è vera.

  6. Post interessantissimo davvero… È dura rispondere. Io passerò per antica , ma un’avvocato per quanto si parli di libertà , non può presentarsi al cliente come nella foto che hai proposto (capelli viola). Questo perché , nella maggior parte dei casi, il cliente si aspetta una persona diversa a cui affidare il destino della propria azienda o la propria causa di divorzio… L’impatto purtroppo conta. Io cerco di farmi carina per me , mi fa sentire davvero meglio…e tutto da quando ti seguo

  7. Ciao clio! Prima di tutto..purtroppo mi faccio bella per il mio ragazzo! Anni fa quando l’ho conosciuto non mi mettevo neanche un filo di trucco e anche i miei capelli erano molto al naturale. Siccome avrebbe voluto vedermi più curata cercando per internet ho trovato te! E mi sono appassionata al trucco. Da qui la risposta alla terza domanda…. Mi lascio moolto condizionare dal giudizio esterno di chiunque.. Ma è sempre stato il mio punto debole e non solo per quanto riguarda il make up! Nel tempo ho sempre ricercato uno stile che mi rendesse universalmente accettata, non troppo al naturale e non troppo esagerata, ma (meno male) sempre con un tocco di personalità. Quattro… Credo che i tabù siano “giusti” … Tutti noi creiamo degli standard nella nostra testa indipendentemente dai media o altro.. Ad esempio io sin da piccola sono sempre stata legata ad un ragazzo e per me ogni cosa che diceva/faceva era giusta anche in fatto di bellezza. Tutt’ora il mio ragazzo mi rimprovera se inizio ad atteggiarmi come lui… Ma se in effetti i suoi standard vertevano sulla ragazza acqua e sapone.. Per me una con un filino di trucco già se la tirava

  8. Ooops.. Non avevo finito il commento 😀 Era per dire che tutto è canonizzato ma quello che per noi puo essere un tabù magari non lo è per un altro… Nel paesino in cui abito mi è capitato di vedere pediatre tutto eyeliner mega ciglia e super labbroni rosso fuoco (per dire) …. Beso cliuuz! :*

  9. 1 per tanto tempo per essere accettata ora solo ed esclusivamente per me!
    2 /
    3 le persone a me più care, se mi dicono “sei sciatta” (ed è capitato) sono stata malissimo
    4 libertà ma se si parla di lavoro non dico che ci debbano essere tabù ma la cura di se stessi si. Non sopporto vedere qualcuno sporco e spettinato lo trovo irrispettoso nei confronti delle altre persone

  10. Mi curo e mi trucco principalmente per me stessa , per es anche se ho l’influenza e sono in casa, SE mi fa sentire meglio, mi trucco un po’, o addirittura sperimento un trucco nuovo. Viceversa, è vero che per andare in ufficio non mi metto certo un rossetto viola intenso, cosa che invece faccio anche se devo solo andare al supermercato al sabato pomeriggio! Mi fa sicuramente piacere se gli altri, uomini o donne, mi fanno notare che sto bene…..ma anche se nessuno me lo dice, mi basta il piccolo riflesso di me nello specchio dell’ascensore…(e ditemi voi se questa non è poesia)…..ciao Clio , splendido post!

  11. Ho imparato a farmi bella prima di tutto per sentirmi apposto con me stessa e poi (diciamocelo sinceramente) perché mi piace ricevere complimenti e gongolarmi tutta!!

  12. Ciao Clio! Io mi trucco principalmente perché mi piace giocare coi colori e sperimentare diversi make up ma sempre per me stessa. Trovo comunque che ci siano trucchi adatti ad alcuni lavori ed ambienti ed altri meno, io ad esempio lavoro con i bambini, non rinuncio mai al trucco, uso anche ombretti colorati ma cerco comunque di ottenere un effetto soft perché non mi sentirei a mio agio pesantemente truccata al lavoro. I trucchi più elaborati e particolari li riservo per quando esco, magari anche per fare la spesa ma sul lavoro preferisco non esagerare, mi sembrerebbe poco professionale. Sarò antica ma credo che ci voglia comunque un po’ di buonsenso anche con il make up, ogni trucco la propria occasione!

  13. Io stranamente non mi sento messa sotto pressione nell’ambiente in cui passo più tempo (università), nel senso che nessuno mi fa mai complimenti quando sono sistemata o mi chiede ”oddio ma stai male, sei malata??” se sono struccata xD
    Però quando mi trucco se devo essere sincera non lo faccio solo per me stessa. Sì, in primis mi piace proprio il fatto di truccarmi, sistemarmi, provare colori, trucchi diversi ecc.. ma voglio anche essere presentabile davanti agli altri, se ci sono ragazze voglio essere carina anche io.
    Con gli uomini è diverso perchè loro in genere guadano la donna nel suo insieme (diciamo che spesso è facile ”ingannarli” anche senza essere perfettamente sistemate da capo a piedi ehehe)
    Ps: Il mio sogno è sentirmi bella anche da struccata (secondo me è questa la vera bellezza), non mi piace l’idea dover dipendere da cose esterne tipo ciglia finte, extensions.

  14. 1. La mattina mi trucco per me E per gli altri, non sai mai che ti capita, pure i bidoni della monnezz riservano sorprese!!! La sera sono più curata, per il marituss! Non sarei sincera se affermassi PER ME E BASTA. Però è anche vero che, se sto male, ricorro al trucco per sentirmi meglio, in quel caso è per me.

    2. Mi interessa il parere di entrambi. Degli uomini perché ad ogni donna piace sentirsi ammirata (oh, dobbiamo essere sincere girls, è normale!), delle donne perché i commenti positivi sono i più sinceri. Però, a differenza di ciò che può pensare chi mi conosce fuori di qui, non mi trucco/acconcio/vesto per essere LA PIU’ BELLA, ma semplicemente per essere adeguata agli altri splendori che mi circondano. Ho sempre avuto insicurezze tremende, che mi hanno fatto soffrire moltissimo, quindi punto solo ad adeguarmi, NON AD ESSERE PERFETTA (tanto è impossibile!!!)

    3. In passato mi sono fatta condizionare molto, ora invece voglio urlare un sincero CHISSENEFREGA SE NON VI VADO BENE (qualcuno c’è sempre). Nessuno deve interferire con la MIA vita. E’ MIA!!! Le persone si divertono ad insegnare ciò che dovrebbero imparare. Quanto sarei felice se vivessi una vita non mia?

    4. La libertà della mente è la cosa più bella che si possiede, però, come dicevo ad una ragazza tempo fa, dobbiamo essere modeste, in una certa misura ognuno di noi è influenzato dai pregiudizi, sebbene tanti cerchino di andare controcorrente.
    Io cerco di farlo con tutte le forze.
    Ma non illudiamoci di riuscirci appieno, significherebbe avere di noi stesse una irreale sovrastima.

    L’avvocatessa punk la sceglierei proprio perché sfida le convenzioni,
    PERCHE’ E’ CORAGGIOSA!!! Penserei di avere di fronte una persona forte e sicura! (non dico che le altre non lo siano…)

  15. io mi trucco solo per uniformare l’incarnato e lo faccio per me e me soltanto! Che siamo “vittime” della società è ovvio, in qualunque caso e situazione. Che sia sbagliato o meno conta poco…alla fine ci adeguiamo e basta a meno che non siamo delle vere ribelli! 🙂 un abbraccio a te Clio e a tutte voi fanciulle.

  16. MA FIGURIAMOCI!!!!! ahahahhaha giammai!! giustissimo!!!
    ma vuoi mettere?? un bel gelato cioccolatoso, cremoso, pannoso, pieno di nocciole, che scivola giù per la gola che è un piacere???
    rinunciare??? MAI ! eheheheheh

  17. Fin da piccola ho avuto la passione x il trucco e l’abbigliamento, ricordo che se una mia amica si presentava con trucco fatto male o vestito “inadeguato”, facevo di tutto x migliorarla e poi dritte in discoteca. Diciamo che mi piacciono le “belle cose” e principalmente lo faccio x me stessa……mi trucco x stare a casa ahahah!!!! e non ho problemi ad uscire acqua e sapone, anche se in certi ambienti mi sento un piccolo brutto anatroccolo…..alla fine dunque lo si fa un po anche x gli altri. Dunque via con gli addominali ;-/
    baci a tutti

  18. Ciao ragazze, io per lavoro, essendo sempre a contatto con i clienti, devo essere impeccabile: truccata, ma non troppo, vestita in modo elegante, con i tatuaggi possibilmente coperti. All’inizio mi sembravano regole esagerate e restrittive, con il tempo ho capito che spesso è una questione di marketing, altre volte una questione di buon senso. Ci sono delle regole comuni non scritte, al di là di abbigliamento e make-up, che ci consentono una convivenza “serena”. Non trovo che siano una limitazione alla nostra personalità perché ho sempre pensato che quello che siamo non sia quello che mostriamo ma le nostre idee. Su quello, fortunatamente non ci sono regole, ognuno può pensare come gli pare. Lo dico perché anche se al lavoro sono “obbligata” a vestirmi in un certo modo, comunque riesco ad esprimere quello che sono con il mio modo di fare, il mio carattere, la mia personalità.
    Per chi mi miglioro? Per me stessa e per gli altri. Non voglio essere ipocrita, non sono l’unica persona importante nella mia vita, mi trucco, vado in piscina, mangio bene, ecc per me e per le persone a cui tengo.
    Buon sabato ragazze 🙂

  19. Ragazze innanzitutto sl 3parole:perché io valgo!
    Quindi ciò che faccio lo faccio primariamente x sentirmi meglio io!
    E penso che cmq l ambiente lavorativo o i fattori esterni condizionino il modo di truccarsi e acconciarsi,soprattutto se si svolge un lavoro in cui si ricopre un certo ruolo!
    Personalmente qnd lavoro sono mlt naturale e il motivo principale è il tempo:preferisco dormire un Po di più piuttosto di passare del tempo davanti allo specchio!
    Poi X uscire do libero sfogo ai tutorial di Clio!eheh!!un bacio girls

  20. Ciao Clio =) beh io vado sempre ad umore…certo se ho qualcosa di importante (es non so alla mia laurea o a un matrimonio) è sicuro che non esco struccata con i capelli pazzi..ma in generale baso tutto sull’umore…se un giorno mi sveglio e voglio metter il rossetto rosso lo metto e basta anche se devo andare solo a comprare il pane haha anzi ho il problema che a volte ho voglia di truccarmi e devo andar in palestra….allora lì evito di fare la base, perché so già che suderò tantissimo..quindi lo faccio per la mia pelle hehe
    Riguardo ai commenti e consigli sul trucco in Italia ascolto le donne, in UK invece molti uomini hanno da dire la loro sai? infatti non mi spiegavo come fosse possibile che ricevevo molti complimenti es per un rossetto o un blush..in Italia non verrebbe mai nessuno a dirmi “stai proprio bene con il blush pesca” sì forse un commesso della MAC ma è diverso hehe
    Diciamo che appunto io vado ad istinto…ma se ricevo molti complimenti con un rossetto anziché con un altro dopo un po’ tendo a usare più quello più apprezzato..ma perché io provo tutto..dal rosa pallido al bordeaux..quindi sperimento e poi traggo le mie conclusioni!
    besoooo

  21. Questo post mi tocca particolarmente, perché purtroppo ho dato sempre molto peso al giudizio delle persone.. Sono dalla nascita una ragazza sensibile, e ciò che le persone mi dicono molto spesso può rovinarmi la giornata. Tempo fa’ ho amato una persona, quella che doveva essere la più importante della mia vita, ed invece non ha fatto altro che rovinarmela.. Mi diceva che ero grassa (ed in quel periodo ero 1.60m per 54kg di peso, non esattamente un’obesa), che avevo il sedere enorme, e qualunque cosa io facessi per migliorare il mio aspetto,come mettere un bell’abito o dei bei trucchi, nemmeno veniva visto.. Il mondo era pieno di ragazze più belle di me. Allora mi sono lasciata andare…. Quando è finita ed ho ritrovato i miei vecchi amici mi si è riaperto il mondo.. Ed ho cominciato a non poter fare a meno di te Clio! Lo scrivo con un sorriso.. La tua genuinità e dolcezza mi hanno stregata: ho cominciato a credere di poter prendere nuovamente in mano la mia vita solo mettendo un bel rossetto! Sappi che mi è servito tantissimo.. In più gli amici non hanno fatto altro che dirmi quanto sono bella, e la mia vanità/stima in me stessa è migliorata. Mi sento davvero più bella adesso, anche se a volte vecchie paure ritornano e non so se andranno mai via del tutto. In ogni caso di una cosa sono certa: bisogna piacersi da sole, con o senza trucco, e armarsi di un bel sorriso per conquistare il mondo! 🙂 Dalle mie esperienze ho imparato che giudicare le persone per come si presentano è semplicemente sbagliato: se una lavoratrice è competente nel proprio campo, o in generale se una persona è gentile, che importa se ha il rossetto fucsia, i capelli viola e abbondante eyeliner nero? Che importa se ha un abbigliamento estroso? Il nostro aspetto deve esprimere la nostra personalità, e finchè una persona si presenta pulita ed in ordine (qualunque esso sia) non dovrebbero esserci affatto problemi! A volte penso che questa società sia troppo conformista putroppo…. Dovrebbe valere il motto “vivi e lascia vivere”. Adesso ho finito, perdonatemi fanciulle, sono un po’ tediosa, ma avevo assolutamente bisogno di intervenire.. 😛 Vi auguro buona giornata! Bacione grande grande 😀

  22. Hai proprio detto bene!!! Te pensa che per me la parola “gelato” non ha niente a che fare con i gusti alla frutta!!! Li evito proprio! Se non è calorico che gelato è?!?!

  23. Ciao a tutti! Intanto devo fare i complimenti a Clio per il bellissimo post! Inizio subito:
    1) mi è sempre piaciuto prendermi cura di me stessa, farmi le unghie, ecc proprio perché mi piace ma ad essere onesta una parte è anche perchè io non mi sento “bella”.
    2) onestamente alla mia etá ricevere un complimento da un ragazzo è piû ambito; mi capita spesso che una ragazza mi dica “che bel lucidalabbra! Dove lo hai preso?”
    3) abbastanza importante; nel senso che se una ragazza dice che odia il mio cardigan, io inizialmente le dico che odia la sua t-shirt poi peró ci rifletto e mi chiedo perchè, quindi penso che il giudizio sia una delle cose che temo di piú in assoluto
    4)anche se io sono molto “aperta” in questo campo, credo che c’è il trucco/ccessorio/vedtito per

  24. La frase “il mio look esterno deve DEVE riflettere il mio stato mentale” è davvero stupenda.. Credo rispecchi una gran stima in se stessi, cosa che non dovrebbe affatto mancarci. 🙂

  25. Scusate non mi ero accorta che si era editato. Comunque dicevo che c’é ogni occasione per indossare ogni accessorio, nel senso che se io ho una gara di nuoto, non vado a fare un trucco stile quello della 3a foto (anche se waterproof!) peró trovo che ogni persona debba avere il suo segno distintivo: cioè se io non esco mai senza trucco, per la gara mettetó solo una passata di mascara waterproof!

  26. Bel post e belle domande Clio! Credo che rispondere sia molto difficile perché non ci sono più confini netti tra convenzioni/ruoli/conformismo/ribellione mi sembra… Intendo dire che spesso si nasconde un conformista più dietro a dei capelli viola che a un makeup sobrio! 😀 il fatto è che trucco, abbigliamento, stile e immagine che si da di sé in generale sono tutti strumenti per inviare un messaggio preciso… Chi oggi in questa parte di mondo si veste per coprirsi?? Nessuno! E in questo senso una serie di strumenti che ognuno di noi usa x comunicare qualcosa sono necessariamente rivolti verso gli altri e non solo verso noi stessi… Nel campo del look secondo me la libertà deve trovare un giusto equilibrio con il buon gusto e il buon senso molto più che con le convenzioni. Viaggiando in paesi come l’Africa o il Sudamerica ho capito che noi qui di libertà ne abbiamo davvero tanta… Dobbiamo quindi renderle onore e prendercela quando riguarda l’espressione della nostra unicità 🙂

  27. Sono d’accordo con te!!! Magari a cena mangio più leggero ma al dolcino finale non si rinuncia mai!!!

  28. 1) Sto attraversando un periodo di quelli in cui mi mpesa anche mettere il mascara, e se decido di dedicarmici lo faccio più per il gusto di farlo in uno dei rari momenti di entusiasmo che altro!
    2) Non mi interessa il parere degli altri, però mi piace essere carina per il mio ragazzo (che poi puntualmente non nota minimamente taglio di capelli, presenza/assenza di trucco ecc. La cosa mi fa stranamente sentire una privilegiata!)
    3)non mi è mai interessato il giudizio degli altri, ho attraversato le fasi più stravaganti con grande disinvoltura, e per fortuna le prese in giro mi scivolano addosso!
    4) devo smettere di avere dei tabù, ma più autoimposti che comumi.. Per esempio non andrei mai all’Università con tacchi alti o Smokey pesante, ma la cresta rossa non mi ha creato problemi!

  29. Io lo faccio solo x me stessa…perchè quando alla mattina mi sveglio e mi capita di vedermi 2 occhiaie enormi, la paccia pallidissima (e nn parliamo dei capelli) truccandomi, pettinandomi mi sembra di ritornare ad essere 1 essere umano, mi fa sentire + bella e inoltre mi diverto molto nel farlo!

  30. io non so dirti se mi faccio bella per me o per gli altri, credo sia un mix nel senso che quando mi sento bella sono anche più sicura di me stessa e credo che anche gli altri mi vedano più bella..quindi è un po un circolo vizioso..poi al momento sono single quindi ammetto che faccio qualcosina per farmi notare, da qualche parte bisognerà pure iniziare 🙂
    ma soprattutto vorrei riguardarmi indietro quando saro vecchia, rivedere le foto e pensare “cavoli ero proprio gnocca!” eheheh..no vabbe diciamo che vorrei guardarmi indietro e sapere che ho fatto tutto il possibile per essere al meglio..
    certo è che al lavoro cerco di mantenermi sulla neutralità non rinuncio ad eyeliner matita nera e mascara (qualche volta anche matita colorata) ma di certo lascio perdere glitter, ciglia finte, rossetto rosso e smoky eyes perché penso di dover mantenere una certa professionalità..motivo per cui non ho tatuaggi (ne vorrei fare uno piccolino in una zona nascosta) e piercing perché penso che i miei pazienti debbano sentirsi a loro agio e non intimoriti (già lo sono abbastanza perché sembro giovane!!!)

  31. Mi aggiusto per me e per stare meglio con gli altri ma nel mio modo, secondo il mio stile e seguendo i miei gusti. Tanto comunque se vogliono parlare, parlano. Se vogliono criticare, criticano. Tanto vale cercare il più possibile di essere fedeli a sé stessi.
    Ciò su cui non transigo, per ovvi motivi, è l’igiene.
    Quindi, amica dottoressa, per quanto mi riguarda puoi pure cospargerti la faccia di stelline argentate : se mi tranquillizzi, mi ascolti, mi aiuti, ti giuro che i brillantini te li compro io. E te li applico pure.

  32. Brava hai fatto bene a toccare questo argomento!io personalente lo faccio x me di truccarmi o farmi i capelli dalla parrucchiera…piace a me e mi sento a mio agio,e se preferisco un insalata a un piatto di pasta é xke’serve alla mia salute..!
    credo che cmq ognuno debba sentirsi libero di comportarsi e conciarsi cm vuole 🙂 baci

  33. Sono stata fidanzata per 12 anni e mi facevo bella per lui.. Mi sistemavo solo quando c’era lui, seguendo i suoi gusti sia nel trucco che nel vestire. Rimasta sola fra i tanti perché, mi sono chiesta cosa vuole Claudia? Ora, necessariamente, faccio tutto per me stessa. Certo, ricevere un complimento non può che accrescere la mia autostima. A volte mi trucco, a volte, solo se la pelle è in buone condizioni, esco struccata, semplicemente in base al mio umore

  34. Si, qualunque cosa falla per te stessa.. Per nessun altro, solo te. Gli altri poi noteranno la differenza.. Sarai più bella. 😉

  35. I giudizi delle donne sono molto più attenti o pungenti.. Ultimamente ho accettato il consiglio di mia mamma e di mia sorella per schiarirmi i capelli. Avevamo ragione sto meglio.. Accetto le critiche costruttive.. Penso, infine, che volenti o nolenti ci siano delle regole “sociali” da rispettare, legate al proprio ruolo professionale o più in generale sociale..

  36. Io la mattina mi trucco per me stessa. Trovo che il trucco sia il perfetto completamento di un outfit, e mi piace il mio viso con un bell’ombretto e un rossetto acceso, trovo che mi dia una luce nuova. Mi fa sentire bene, a mio agio con me stessa e col mondo, e sicura di me stessa. Un bell’aiuto per l’autostima insomma! 🙂 in generale peró mi trucco anche per il mio ragazzo. Se dobbiamo uscire insieme mi piace prendermi il mio tempo per fare qualcosa di particolare e per essere bella per lui. Ma al gelato e al piatto di pasta non rinuncio per NESSUNO! Se una persona mi chiedesse di smettere di mangiare per lei semplicemente perderebbe il mio affetto e la mia stima, il cibo non si tocca 😀 per quanto riguarda il punto due l’unico giudizio che mi interessa é quello delle persone che mi stanno vicine, uomini o donne poco importa. Per le scelte mi lascio condizionare principalmente perché mi piace prendere gli altri come ispirazione, e se vedo un outfit o un trucco che mi piace addosso a qualcuno mi piace riprodurlo. Per quanto roguarda i giudizi fingerei se dicessi che non mi toccano per nulla. Mi toccano, come toccano tutti noi, ma cerco di prenderli come critiche costruttive, e quando penso che abbiano una ragione di fondo li seguo la volta dopo. Ad ogni modo io sono per la libertá. Ha senso che ci siano delle occasioni d’uso per cui utilizzare un certo look é consigliato, ma partire dal presupposto che una persona solo perché é truccata/vestita in una certa maniera non sia competente nel suo lavoro é semplicemente un pregiudizio. Dovremmo esseretutti liberi di vestirci come preferiamo e come ci sentiamo meglio con noi stessi. Il giudizio degli altri arriverá necessariamente, ma finché rimane un giudizio puramente estetico ce ne si puó altamente fregare. É quando il giudizio estetico influisce sulla percezione di una persona nella sua totalitá che é sbagliato e profondamente limitante verso la piena espressione dell’individuo.

  37. Ciao a tutte!
    1. Per chi vi fate belle la mattina? Per chi vi truccate, per chi acconciate i capelli, per chi rinunciate al gelato o al piatto di pasta?
    Diciamo che al gelato e al piatto di pasta non rinuncio, ma faccio attività fisica principalmente per me stessa, perchè odio veder “tirare” la t-shirt appena presa. La mattina mi trucco per il lavoro, perchè una receptionist con le occhiaie che toccano il mento non è proprio il massimo, ma quando esco mi trucco principalmente per me stessa: mi fa stare bene, mi piace sperimentare e cambiare un po’ (da trucco super basico del lavoro, a smokey nero con rossetto fucsia la sera).

    3. In generale quanto vi lasciate condizionare dagli altri nelle vostre scelte (parlo di trucco, ma anche di capelli, vestiti, accessori, decisioni di vita)? E quanto vi colpisce il giudizio degli altri?
    Di solito se ho in mente di fare una cosa la faccio, senza tenere molto conto di quello che mi dicono gli altri. Questo vale nella vita e anche nel trucco e parrucco. Così negli anni son passata da senza trucco a trucco maschera, da capelli alla raperonzolo a capelli corti da uomo, e così via. L’unico giudizio negativo che di solito mi ferisce è quello di mia madre. Ma è questione di un attimo, poi penso “ma che me frega, basta che sia felice io”.

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look?
    Secondo me bisogna solo arrivare ad avere equilibrio, come in ogni aspetto della vita. Rendersi conto che per ogni contesto va differenziato il proprio stile. Ad esempio al lavoro porto la divisa, ma non rinuncio per nulla al mondo alle unghie nere. Se mi vietassero di portarle così, le porterei neutre ma punterei su un altro aspetto del mio stile, ad esempio il rossetto fucsia (magari un tono più chiaro del solito, eheh). Insomma, quello che penso è che in alcuni contesti siamo più “costrette” ma questo non vuol dire che il nostro io debba essere soffocato per forza.

    Bellissimo post, molto interessante :*

  38. Buongiorno dolce Clio, sono felice che tu oggi abbia proposto un argomento del genere, perché penso che sia utile per riuscire a fare anche un po’ di chiarezza dentro di noi.

    Magari questo è un argomento al quale pensiamo spesso ,ma alla fine non riusciamo mai a trovare una risposta definitiva.

    Arrivata a ventun’ anni e quindi nella speranza di riuscire a di essere uscita dall’adolescenza, posso dire che per la tua prima domanda in questo momento della mia vita, principalmente mi trucco per me, mi sistemo i capelli per me e cerco di rendermi migliore solo per me!

    Visto che purtroppo non è stato un anno fra i più semplici parlando di questioni personali posso affermare ,che in passato invece lo facevo molto di più per gli altri visto che non avendo trovato ancora un fidanzato come si deve( uno dei miei desideri principali , come penso per ogni donna single) e fisicamente non avendo ancora raggiunto un’adeguata forma fisica, spesso e volentieri cercavo di fare diete e di privarmi di gelati o cose simili, per gli altri, perché credevo che gli otto chili, 9 chili in più non potessero essere accettati dalla società e che potessero essere motivo di critiche sia da parte delle donne ,che da parte degli uomini.

    In quanto a quello che mi interessa di più posso dire che il parere delle donne quando si è fidanzati conta molto di più !!!A volte più di quello degli uomini.
    Non so perché ma io quando vado in palestra, cerco sempre di essere in ordine non tanto perché ne abbia voglia( visto che penso che sia tempo sprecato a causa del sudore, che so che rovinerà tutto il trucco)ma più perché so che magari ci sono diverse ragazze ,sempre pronte a giudicarti.

    Anche mentre si ha una relazione posso dire che il giudizio degli altri uomini è altrettanto importantema ! Magari vi si rinuncia un po’ di più perché non può essere espresso liberamente!!

    Non so quanto sarebbe felice il mio fidanzato se un giorno in palestra qualcuno mi dovesse dire (e parlo di un uomo) : quanto sei bella, come stai bene oggi ,sei proprio in forma! Ehehe

    Cerco di riunire la terza con la quarta domanda in un’unica risposta, dicendo che fino a un po’ di tempo fa ,facevo determinati passi nel make up magari anche un po’ piu’ azzardati perché mi facevano sentire a posto con me stessa, erano la marcia in più che mi serviva ogni giorno per avere una sensazione positiva sul mio aspetto esteriore!

    Parlo del fatto che ho portato le ciglia finte per due anni ogni giorno !!cioè ogni giorno avevo l’obbligo dentro di me di truccarmi normalmente e in più di aggiungere ciglia piu o meno chilometriche!(grande perdita di tempo)

    Ora come ora non so bene per quale motivazione, ma mi sento a disagio a portarle ,un po’ perché preferisco sfruttare le mie ciglia naturali e un po’ perché mi ero stufata di sentirmi dire da tutte se per caso avessi le ciglia finte!

    Non so ma da parte delle donne trovo sempre che fare una domanda del genere in pubblico(davanti a tante altre ragazze) sia un atto di pura cattiveria!

    Il giudizio degli altri più diciamo che non sia importante per noi e più lo è.
    Per cui affermo: si è importante !!
    soprattutto quello delle persone che ci stanno vicino!!anche se il mio obbiettivo di vita è quello di farlo arrivare ad un importanza minima!!!

    Trovo di aver subito sostanziali differenze sempre e solo parlando di make up (perché è questo il mio argomento principale di tutti i giorni in casa) proprio a causa del mio fidanzato che mi ha insegnato a sentirmi più bella e più a mio agio in ogni situazione!
    Non so se possa essere una cosa positiva o no ma da quando per la vita di tutti i giorni mi trucco un po’ meno, ho imparato a sentirmi bella anche senza avere una riga definita di eyeliner e delle ciglia lunghissime!

    E senza stare tutte le mattine a truccarmi per almeno una quarantina di minuti!

    Allo stesso tempo però penso che se ci sono giornate (come capita spesso per me ) nelle quali ho desiderio di sfoggiare un make up molto eccentrico ,voglio sentirmi libera di farlo! !

    E per concludere ragazze proprio ieri ho visto un tutorial che vorrei riproporre oggi!

    Un bacione a tutte e grazie Clio per questa riflessione!
    Riesci sempre a farmi alzare con il sorriso

  39. Che compito difficile ma stimolante Clio!!!
    Allora vediamo.. Io sono una persona, come credo tutte chi più o meno, che ha all’interno due personalità: quella che si fa bella per se stessa e quella che lo fa perché vuole piacere agli altri. Ecco, io penso che bisogna trovare la giusta mezza via, che alla fine è sempre la migliore. Credo che alcuni tabù in fatto di abbigliamento, trucco ecc ci debbano essere, direi più “regole” che “tabù”..
    Comunque rispondo alle tue domande. Alla mattina quando mi trucco, lo faccio sia per me che per gli altri, a ben pensarci. CREDO di farlo esclusivamente per me, ma un minimo lo faccio anche sempre per il fattore “piaccio agli altri?”. A parte che ogni mattina n mi trucco mai è non ho problemi ad andare a far spesa struccata, però quando riesco lo faccio perché mi piace, mi diverto, mi sento un po più carina e un po penso che agli altri magari può piacere. Comunque non rinuncio mai al cibo

  40. Buongiorno. Post davvero interessante. Penso che nel modo di truccarci, vestirci, ecc spesso bisogna adeguarsi un pò al contesto in cui ci si trova. Mi riferisco soprattutto al contesto lavorativo. Ci sono dei contesti di lavoro in cui si è “costretti” ad adattarsi a degli standard. Tuttavia penso che anche in queste “costrizioni”, ci si può concedere la libertà di indossare un accessorio che rappresenta il nostro stile e che non ci annulla completamente. 🙂

  41. Allora…ci tengo a dire che una con quel vestito di Chanel, bisognerebbe arrestarla… Anzi boicottare Chanel che un vestito cosi brutto è indegno …Ovvio per me….:)
    1.La mattina mi preparo e trucco per me…ma nel senso di piacere a chi mi sta intorno… la dieta e la cura corpo, sono i mezzi che ho per piacermi…
    2.Mi piace sentire l’opinione delle donne…gli uomini che ho avuto prima si sono incuriositi dal trucco, rossetto e tacchi e poi iniziano von il sei più bella senza truccvo e il rossetto troppo accesonon mi piace….uUff.
    3.Se una cosa mi piace, trucco o capelli, non mi importa del giudizio degli altri…
    4. Sono per la libertà, ma ho de tabù… per cui non andrei al lavoro con i capelli fucsia o altro…
    Comunque la stravaganza a tutti i costi la lascio alle star di Hollywood …e se qualcosa sta bene, ben venga….ma i capelli lilla o azzurri, donano solo alla fata Turchina 🙂 🙂

  42. Si, credo in quello prima di tutto, perché poi da quello parte la visione di noi stessi nel mondo e con gli altri

  43. Ciao care…come ha fatto notare Clio a volte la bellezza è un handicap!!! Senza falsa modestia mi posso definire una bella ragazza e non nego che nella vita di tutti i giorni la cosa aiuta molto..il problema è nel lavoro perché molti ritengono che una bella trentenne bionda non possa essere anche un bravo medico! Quindi sul lavoro devo ridurre il trucco al minimo. Altrimenti l’equazione dei pazienti è: bella bionda e truccata= stupida e superficiale.

  44. Clio a tal proposito vorrei “ringraziarti” perchè io per tanti anni ho smesso di truccarmi,non mi curavo per niente. poi guardando i tuoi video ho riscoperto il piacere di valorizzarsi e ho scoperto la gioia e il divertimento che si provano quando ci si trucca. quindi grazie,scusa non rispondo alle domande perchè viene un papiro e devo volare a lavoro! baci a tutteeeee

  45. Daiiiiiii!! Una volta un modello ci ha provato con me… Io gli ho detto di no, perché alla fine non volevo far parte del suo harem e lui ci è rimasto male!! Allora mi ha detto… Sei brutta !!!! Che ridere …. Io gli ho detto: va bene!! Lui era imbarazzatissimo!!

  46. Ciao ciao cara Clio…molto bello questo post …beh, io ho 17 anni e non ho il fidanzato ma mi piacerebbe averlo ….io ogni mattina mi trucco per me stessa, ed è una cosa che mi rende felice. Ma ancora di più mi rende felice andare a fare shopping per me, vestirmi esattamente come sogno e sentirmi bella, e tutto ciò solo per me. Se devo cambiare qualcosa del mio look però mi baso solo su me stessa perché se è una cosa che ho deciso, altre persone mi farebbero cambiare idea, e non va bene. Comunque bel post Cliuzza…mi tieni sempre tanta di quella compagnia! Un besooo

  47. Concordo con te… Per anni ho lavorato in ufficio e il fatto di essere bella e un po’ appariscente mi ha creato non pochi problemi. Il fatto di stare bene vestita …. Non andava mai bene… Perché le cose anche normali su di me sembravano calzare fin troppo, alla fine dallo stress volevo mettermi il burqa come quando facevo i miei viaggi in medioriente!!!

  48. Ciao Clio!io mi sono avvicinata al mondo del make-up per me stessa,da piccolina ero una tipa super sportiva e non mi interessava molto di come andavo in giro,maglietta e pantaloncino tutta la vita ahah!però con l’adolescenza e soprattutto con le superiori volevo dimostrare a me stessa di poter anche essere più femminile,ovviamente alle superiori mi limitavo ad usare matita nera o ombretti rosa ma adesso mi piace sperimentare e cambiare look. Nella vita di tutti giorni non mi trucco di giorno,se non in casi eccezionali, e credo che qualche ” restrizione ” in base al luogo in cui ci troviamo ci deve essere però almeno la sera dobbiamo tutte sentirci libere di uscire di casa come vogliamo e di divertirci! 🙂

  49. Buongiornooo! Bel post e belle domande! Premetto che il trucco secondo me deve adattarsi alle diverse situazioni che viviamo, come anche l’abbigliamento, un po’ come quando siamo tra amici e ci sentiamo a nostro agio, libere di dire tutto quello che ci passa per la testa, scherzare, fare battute, al contrario di quando siamo con estranei e ci limitiamo a parlare, così anche il trucco sarà più “spensierato” per un’uscita con gli amici e più sobrio per un colloquio di lavoro! Detto questo, ecco le mie risposte:
    1 – Sarà scontato, ma mi faccio bella prima di tutto per me stessa, per sentirmi più sicura di me, per piacermi. E poi per il mio fidanzato, anche se ormai quando siamo a casa è abituato a vedermi struccata e mi dice che sono comunque bellissima! E infine mi faccio bella per apparire al meglio davanti alle persone che incontro tutti i giorni, perché l’occhio vuole anche la sua parte.

    2 – Il parere degli altri non conta molto per me, certo che però quando ricevo un complimento la mia autostima sale! E in questo caso apprezzo di più il complimento di una donna che di un uomo!
    3 – In passato mi sono fatta condizionare molto dagli altri, ma ero una ragazzina che non aveva ancora trovato il suo stile. Adesso mi trucco e mi vesto come preferisco, il giudizio che conta è solo il mio.
    4 – Come ho detto all’inizio, credo che dovremmo adattarci alle varie situazioni e certi look vanno sfoggiati solo alle feste o a carnevale! In ogni caso siamo liberi di essere ciò che vogliamo, quindi se una ragazza vuole tingersi i capelli di verde, i capelli sono i suoi e può farne quello che vuole, anzi penserei che è molto coraggiosa perché se ne frega del giudizio degli altri, quindi buon per lei! L’importante è quello che siamo, non quello che sembriamo!

  50. Ciao a tutte! Questo è un post davvero interessante, e tratta di un argomento sul quale ho già riflettuto molte volte, ma senza mai giungere ad una conclusione definitiva. Quindi proverò a rispondere sinceramente alle tue domande.

    1 – La mattina mi trucco per me stessa, per piacermi di più e per vedermi più carina, ma anche per gli altri. Purtroppo non ci si può far nulla, il giudizio delle persone che ci circondano, soprattutto delle più care (famiglia, compagno, amici ecc) è importante per noi, ed è una componente che non dobbiamo mai trascurare. Certamente piace a tutte ricevere dei complimenti per il proprio aspetto, e allo stesso modo ci ferisce ricevere qualche critica. Quindi quando ci “facciamo belle” inconsciamente, oltre a valorizzarci, cerchiamo sempre di massimizzare la probabilità di ricevere dei complimenti e allo stesso tempo di minimizzare quella di ricevere delle critiche. Perciò quando io mi trucco la mattina lo faccio non per me stessa, ma per la mia autostima, che dipende sia dal mio giudizio che da quello degli altri.

    2 – Il parere che mi interessa di più non è quello delle donne, né quello degli uomini in generale, ma quello delle “mie” donne (mia madre, le mie amiche) e del mio uomo, ovvero delle persone a me care. Credo però che il giudizio che conta di più tra tutti per me sia quello del mio ragazzo, perché è soprattutto a lui che voglio piacere. A volte mi faccio condizionare talmente tanto che il suo punto di vista passa davanti al mio. Ad esempio, io sono una ragazza da “trucco occhi leggero + rossetto acceso”. È un look che mi piace tanto e mi ci vedo bene. La settimana scorsa ho fatto per la prima volta uno smokey eyes marrone scuro, perché volevo testare un nuovo ombretto. Ero certa che al mio ragazzo non sarebbe piaciuto per niente, perché quando sfoggio dei look molto più “soft” a lui sembrano sempre eccessivi. Invece, sorpresa delle sorprese, gli è piaciuto molto!! Ho scoperto insomma che lui la pensa in modo opposto a me, mi preferisce con un look molto più “strong” sugli occhi con le labbra nude. Da quando ho scoperto questa cosa ho iniziato a truccarmi più spesso in quel modo, perché so che a lui piace, anche se io non mi ci vedo, non mi sento me stessa e anzi a volte mi sento un po’ a disagio.

    3 – Proprio per l’esempio che ho appena fornito, direi che mi faccio condizionare molto, ma soltanto dal parere del mio ragazzo. Io ho dei gusti molto marcati, so sempre quello che mi piace e quello che invece non mi piace, e di solito non mi faccio influenzare molto. Ho scoperto invece che mi faccio influenzare molto dal suo giudizio, forse perché voglio più piacere a lui di quanto voglia invece piacere a me stessa? Non lo so, le questioni di cuore non sono mai facili da districare. Forse col tempo imparerò ad imporre di più il mio giudizio riguardo al mio aspetto. Però è innegabile che ognuno di noi cerca sempre di cambiare per piacere alla persona amata, lui stesso è cambiato molto da quando ci siamo conosciuti, quindi forse questa è un’eccezione.

    4 – Credo che sia giusto avere alcune regole in fatto di look, ma questo lo dico a titolo puramente personale, per come sono fatta io. Diciamo che, avendo sempre avuto un livello di autostima parecchio basso, il mio obbiettivo è sempre stato quello di mantenere un basso profilo, per così dire, di passare quasi inosservata, di non dare nell’occhio. Ultimamente, con l’innalzarsi (di poco) della mia autostima ho iniziato anche ad osare di più, sia con il makeup che con l’abbigliamento. Continuo però a non amare gli eccessi, o almeno quelli che io percepisco come eccessi, quindi la prima domanda che mi pongo quando mi preparo per uscire, dopo “mi piaccio?”, è “non sarà eccessivo?”. Questo però lo dico per come sono fatta io, e sinceramente invidio le ragazze che hanno una forte personalità e che quindi riescono a fare anche delle scelte forti in fatto di look. Vorrei anch’io riuscire ad essere più forte al riguardo, ma non so se ne sarò mai in grado.

    Scusate il commento chilometrico, ma ho cercato di essere il più possibile esaustiva e sviscerare l’argomento nel suo completo, almeno per come la penso io. Un bacione a tutte voi ragazze! 🙂

  51. Ciao Clio proprio un bel post! Brava! Io mi faccio bella innanzitutto x me per piacermi e sentirmi a mio agio, per vedermi bene e la cosa collima col piacere a mio marito xe qnd io mi amo sn più sicura e luminosa e a lui piace vedermi cosi.
    Il giudizio deglo altri mi interessa abbastanza ma non è fondamentale, si ci sto attenta come critica costruttiva ma non condiziona totalmente il mio look e il mio modo di essere. Io sono sempre io.
    La libertà… è una bella cosa…ma ci vogliono comunque delle regole e dei tabù ci saranno sempre. Io amo seguire me stessa I miei gusti e le mie tendenze amo la.moda e le novità ma lavoro anche in in ambiente formale.che a volte prescrive dei limiti.
    Diciamo.che quando posso seguo il mio istinto e le mie “voglie” pero sempre senza strafare e sopratutto sul.lavoro o in determinate ocvasioni mi atyengo al “cerimoniale” 😉 baci clio!!!

  52. Ti capisco! Anche ai congressi, siamo tutte in tubino e tacchi..ma allora perché solo a me fanno battutine?
    Per un po’ mi sono “imbruttita” apposta, zero make up e abiti che non mi valorizzavano per niente…poi mi sono stufata, ora mantengo un low profile ma mi piace sentirmi bella

  53. Cara Claudia, ne so qualcosa del vivere all’ombra di qualcuno… si perde ogni contatto con se stesse, non ci si conosce, non ci si sviluppa nella propria direzione perché non si sa qual è la direzione.
    Mai, mai più.
    Un bacio grande!

  54. Post molto interessante Clio, fai bene a sollevare queste riflessioni di tanto in tanto 🙂
    1. La mattina mi trucco per me e per gli altri. E sono convinta che tutte noi facciamo così. Siamo animali sociali, viviamo in mezzo agli altri per cui è inevitabile tenere il prossimo in considerazione, sia quando ci trucchiamo che quando compiamo azioni in generale. Ci trucchiamo per noi perchè è un piacere prendersi cura di noi stesse ma questa cura che mettiamo si riflette anche negli sguardi positivi degli altri che ci fanno stare bene: le due cose sono strettamente legate, direi quasi inscindibili.
    2. Non mi interessa il giudizio di una categoria in particolare, basta in generale sentirmi a mio agio e guardata con positività. Sottolineerei comunque che spesso i giudizi più malvagi vengono dalle donne: l’invidia e la competizione che a volte ci caratterizzano sono secondo me orrende, spesso le riteniamo naturalmente legate all’essere donne e femminili, secondo me sono naturalmente legate all’essere insicure e cattive.
    3. Non saprei dire esattamente quanto mi lascio condizionare dagli altri. Tendenzialmente mi trucco tenendo in considerazione l’occasione e in modo da sentirmi comoda col trucco che ho, quindi come prima ricerco un generale giudizio positivo. Non accetto invece di sottomettermi alla richiesta o volontà di qualcuno che vuole vedermi in un certo modo: devo comunque sentirmi a mio agio e se un outfit o un trucco, anche se adatti all’occasione, non mi fanno sentire a mio agio non li indosserò. Mi colpiscono i giudizi altrui se motivati e presentati in modo costruttivo, gli altri nascono spesso da insicurezza e invidia per cui non sono poi così degli di nota (ovvio comunque che un commento cattivo ferisce eccome).
    4. La libertà di conciarci come vogliamo si ferma dove inizia il buon gusto 😉 in generale sono d’accordo sul fatto che in un ambiente di lavoro ci si deve presentare in un certo modo, soprattutto se si tratta di lavori a stretto contatto con il pubblico: l’abito non fa il monaco ma di un’avvocatessa mi interessano le sue competenze, non voglio essere distratta da uno smokey eye color arcobaleno. I capelli colorati mi disturbano meno in realtà di un trucco super elaborato: sul lavoro dimostriamo le nostre capacità e competenze, non il nostro estro artistico (a meno di non lavorare nel campo artistico appunto) per cui un aspetto curato ma non eccessivamente truccato mi sembra più adatto e fa passare subito un’idea di maggiore professionalità. Poi nel privato ci possiamo sbizzarrire.

  55. Probabilmente (che tristezza) si tende ancora a pensare che una donna bella dedichi più tempo a coltivare la propria estetica, a discapito della professione.
    Poi, mi dispiace doverlo dire e non voglio essere superficiale, ma credo ci sia anche un po’ d’invidia. Un bel po’.

  56. giusto Ginger!!! dovremmo veramente fare come la emoticon: guardarci allo specchio e farci l’occhiolino!

  57. Ciao Clio! post molto interessante!
    1- Farmi bella la mattina mi fa sentire a mio agio in tutte le situazioni, quindi al 99% lo faccio per me stessa. Lo stesso vale per il mantenersi in forma: quando mi guardo allo specchio voglio sentirmi “davvero io”
    2- per il restante 1% mi faccio bella per il mio ragazzo, anche l’occhio vuole la sua parte in una relazione!
    3- credo che la società in cui viviamo condizioni parecchio le nostre concezioni mentali, spesso mi lascio condizionare anche io, anche perchè in molti casi, come nell’ambiente di lavoro l’abito fa il monaco, non c’è niente da fare… Forse in America la situazione è diversa, ma qui in Italia siamo ancora troppo legati agli stereotipi… Io non sono molto esuberante, quindi non mi sono mai lanciata in look estremi, però di sera lascio campo aperto a rossetti più intensi o ombretti colorati tipo fuxia! Ascolto i giudizi degli altri, ma difficilmente mi condizionano, l’importante è che io sia a mio agio, anche se non piaccio agli altri…
    4- penso sia giusto lasciare a tutti la libertà di creare il proprio look, ovviamente entro certi limiti… Ogni situazione ha un determinato dress code, bisogna distinguere tra lavoro e tempo libero!
    Baci a tutte!

  58. Ma pure se mi mettevo jeans e camicia… Odiavo il fatto che poi fosse proprio alle donne che la cosa non andava bene!

  59. Questo è un post bello tosto. Diciamo che dipende. ora ad esempio voglio mettermi a dieta perchè ho qualche kilo di troppo e quando mi vedo in costume non mi piaccio poi lo faccio anche un po’ perchè voglio che il mio moroso mi trovi sempre bella(non sta con me solo per ilmio aspetto fisico però è giusto curare il proprio corpo); idem per il trucco e i vestiti. Tante volte anche se a lui non piacciono un paio di scarpe me ne frego e le metto lo stesso però ci sono volte in cui vorrei vestirmi e truccarmi in un determinato modo ma mi fermoa pensare a cosa potrebbe dire la gente oppure mi informo su dove si esce la sera….(se si va a ballare oso di più se si sta a casa di qualcuno magri evito uno smokey nero….. in definitiva credo che sia normale farci belle sia per noi stesse ma anche per gli altri ovviamente però non deve sempre cercare di essere se stesso

  60. Ciao cara e ciao a tutte!
    Bello davvero questo post! Mi è piaciuto così tanto che ora ti rispondo =)
    1. Per me, solo per me, assolutissimamente per me. (e, conoscendomi, so che a volte mi fa sentire meglio un gelato, invece che un mascara….)
    2. Anche se mi faccio bella per me, mi fa piacere sapere cosa pensano le mie amiche… magari ho sbagliato qualcosa! Solo le mie amiche però, gli altri che si arrangino (specialmente gli uomini, loro certe cose non le capiscono proprio…. sono piuttosto “basic”, a volte)
    3. Non mi lascio condizionare, anche se l’opinione degli altri mi interessa e magari mi può aiutare, specie nelle scelte importanti, a vedere le cose “dal di fuori”. Trucco, parrucco, vestiti e frivolezze varie però sono scelte mie, anche perchè non c’è niente di irrimediabile!!!!
    4. La libertà è fondamentale, l’unico tabù che mi pongo è il buon gusto, specie nell’abbigliamento. Non siamo tutte uguali, non a tutte stanno bene le stesse cose, anche se sono i dettami della moda del momento (in questo mi sa che un po’ ci assomigliamo, io e te). …però mi sbizzarrisco con gli accessori, specialmente con gli orecchini. Magari sono in total black, ma ho gli orecchini di Wonder Woman….
    Ah, io sono una di quelle che esce alle 8 del mattino con il rossetto rosso. E mi sento un leone!

  61. Buongiorno Clio, buongiorno ragazze!!!
    Cercherò di rispondere, anche se é dura 😀
    1) Per me ti trucchi la mattina?
    Per me stessa uso mascara, matita, ombretti,burrocacao, correttore, un bel gloss! Per gli altri – quando non ho tempo- (siamo quasi tutte ragazze, i maschi sono pochini :D) , se ho occhiaia o qualche brufolo, uso semplicemente il correttore e il burrocacao per essere più presentabile
    3) Nella sfera privata dall’adolescenza fino ai 20-23 anni mi sono sempre vestita e truccata come volevo, ignorando (e rispondendo ad ogni critica costruttiva “non me ne frega niente, mi piaccio cosí”) i consigli di mamma, amiche, sorella,cugine etc ma… col tempo ho rivalutato certi consigli :-P, in effetti non sempre mi valorizzavo col trucco e con l’abbigliamento!Pensate che fino ai 20 anni mi rifiutavo di mettere anche il balsamo nei capelli perché “mi fa perdere tempo, devo uscire! Tanto li raccolgo!” .Rendetevi conto che uscivo anche con qualche maglietta slabbrata perché “continuo a metterle, ci sono affezionata”.Nonostante fossi una schiappa mi ostinavo fino ai 20-21anni ad andare sullo skateboard per ottenere delle ginocchia rosso pomodoro! Sono un tipetto testardo :-P, allora lo ero di più diciamo che mi sono ammorbidita con l’età. In tutto questo c’entri anche tu cara Clio, il mio modo di truccarmi é un po’ cambiato anche se sempre fedele al mio stile, per questo non finirò mai di ringraziarti.
    Una cosa che vorrei sottolineare : ai ragazzi che ho frequentato e al mio attuale moroso il mio vestiario e il mio trucco non é mai importato granché, gli andavo bene così! Questo per dire che sono le donne i giudici più severi :-P.

    4) io sono per la libertà nella sfera privata, mentre per i luoghi pubbilici (scuola, università, ufficio) sono per qualche limite nel vestiario : niente gonne cortissime, shorts, scollature troppo profonde, tacchi da 15 cm. Per il trucco, a meno che non sia carichissimo, trovo che un bel rossetto rosso e tanto mascara non siano un tabù ;).
    Anche in teatro o ad una cerimonia ci vuole un po’ di senso della misura : non credo che nessuna di noi ci andrebbe in tshirt, pantaloncini e infradito (noi… ma ho visto diverse persone vestite così).

    Ragazzuole vi saluto, purtroppo anche oggi il tempo fa schifo ;( piove e ci sono 19 gradi!!! Un bacione a tutte e buon week end!

  62. Concordo con te, li nostre idee e i nostri atteggiamenti dicono di noi molto più del nostro look 🙂 un abbraccio

  63. Buongiorno bellezze!!!diciamo che in primis curo la mia persona per me..mi rilassa curarmi,mi fa sentire meglio,mi da una carica in più..poi lo faccio per il mio compagno..mi piace piacergli e soprattutto credo sia anche giusto continuare a curarsi anche dopo tanti anni ( voglio che quando siamo insieme riconosca la ragazza di cui si è innamorato)..certo,nei limiti del possibile eh eh..ed infine lo faccio anche per gli altri!lavoro in un brand di abbigliamento a Roma centro e per regolamento aziendale devo presentarmi in un certo modo,ci sono regole abbastanza ferree:capelli puliti e curati,truccata ma non troppo e abito rigorosamente nero..quindi non posso permettermi capelli fucsia o occhi verde con glitter..alcune volte la cosa mi scoccia però credo che un parte sia anche giusto..in fondo rappresento un’azienda e se loro vogliono un certo tipo di immagine, mi pagano ed è giusto..secondo me ogni tipo di occasione ha un look adeguato, non so se sia giusto o meno, ma ormai abbiamo talmente tante sovrastrutture che non possiamo negare di avere..bacione

  64. Non potevo trovarmi più d’accordo di cosi..mi hai tolto le parole di bocca..condivido pienamente 😉

  65. Buongiorno a tutte, ciao Clio! Bellissimo post riflessione 🙂
    Io amo truccarmi e avere cura di me stessa (ma non rinuncio mai a pasta e gelato

  66. No, non è affatto giusto così. Infatti nei paesi più avanzati culturalmente non ci sono tutti questi pregiudizi insensati. Come se il trucco potesse compromettere le capacità professionali. Penso che ci debba essere assoluta libertà finché non si scade nel volgare. E per volgare non intendo certo un rossetto blu o cose così, dipende tutto dall’insieme nel complesso. Comunque mi trucco sia per me stessa che per gli altri, stranamente spesso mi trucco bene per farmi vedere bella agli occhi delle altre donne più che per il mio ragazzo (lui mi apprezzerebbe anche un sacco di patate addosso), questo perché purtroppo le donne tendono a essere molto acide e invidiose, non vedono l’ora di trovare un tuo punto debole e criticarti per un particolare fuori posto.

  67. bel post Clio!io mi trucco e mi sono sempre truccata per me stessa…ma é ovvio che io stessa sono condizionata da un bagaglio emotivo-culturale personale che si é costruito negli anni, fatto di esperienze, sensazioni, comunicazioni e discussioni,osservazioni e giudizi..in parte personali ed in parte avvenuti interagendo con le persone che mi stanno accanto, quindi si, é vero che mi trucco per me stessa, ma un pó sono comunque condizionata dagli altri, uomini, donne, amiche, colleghi…penso sia normale!per quanto riguarda invece le mode di solito non le seguo a meno che non mi piacciano veramente, colgo i consigli riguardo il makeup magari guardandomi in giro e, soprattutto da te, sperimento magari, ma poi alla fine mi trucco come piace a me, perché anche se non ho l’acconciatura e i vestiti alla moda del momento, mi sento piú me stessa facendo cosí e penso sia questa la cosa piú importante!ovviamente non ho gusti estremi, quindi non devo limitarmi troppo, al massimo ombretti shimmer o rossetto un pó carico..ma nulla di eccessivonella vita di tutti i giorni, peró da adolescente ho colorato i capelli di verde, viola e fucsia…sarebbe bello rifarlo, ma mi rendo conto che sul lavoro poi mi sentirei a disagio…spesso in certi ambienti di lavoro noi donne veniamo giá viste con qualche pregiudizio e dobbiamo impegnarci al massimo per dimostrare che sappiamo lavorare bene, figuriamoci se ci presentiamo con cristalli agli occhi, ciglia finte e capelli colorati…peró non trovo nemmeno giusto arrivare al lavoro struccate per dimostrare non so, di essere un bravo chirurgo, anzi, a volte le ragazze che snobbano il trucco dicendo che non hanno tempo la mattina di truccarsi, e lo dicono con supponenza,facendoti sentire sciocca solo perché ti sei truccata, mi sembrano sciatte e piú condizionate dalla societá di quanto non sia io in realtá

  68. Buongiorno a tutte!
    1) mi faccio “bella” per me, tant’è che trucco gli occhi anche se sto a casa da sola, così mentre pulisco lo specchio e il lavandino mi vedo mi bella e il ritorno sulla percezione di me stessa e sull’umore e’ positivo.
    2) se non lo facessi per me, mi farei bella, credo, un po’ per il mio fidanzato e poi per uomini e donne in generale (un po’ più per gli uomini..a pensarci bene…lo ammetto, anzi ho quasi l’impressione che le donne se hai un aspetto più curato siano più “diffidenti”).
    3) dalle mode e da chi ha semplicemente gusti diversi dai miei non mi lascio condizionare neanche un po’ (se va di moda un colore o un modello di scarpa che non mi piace, giro per negozi imprecando senza fine, perché tremila negozi ma poi quasi tutti uguali). Dalle convenzioni sociali e dall’ambiente si’: a volte vorrei fare un lavoro diverso, per cui mi possa sentire a mio agio, ad es. se avessi i capelli viola, ma col camice in ospedale 1) temo/sono convinta che perderei autorevolezza (e già essendo giovane donna e’ dura…poi non oso immaginare le battute dei vecchi un po’ disinibiti…) 2) a me stessa, in certe situazioni di sofferenza, un look troppo sgargiante sembrerebbe fuori luogo (ma per un periodo ho lavorato con pazienti pediatrici: ho potuto sfoggiare magliette con la pimpa, spille colorate, scarpe a pois e pupazzetti che saltavano fuori da tutte le tasche!)
    4) mi piacerebbe ci fossero meno pregiudizi e meno condizionamenti sociali (il make up non è espressione, per come la vedo io, di superficialità e vanità, piuttosto di creatività! Rossetto vistoso non significa “facili costumi” e perché mai certe professioni dovrebbero ammettere solo look seri e noiosi?), con alcuni limiti di buon senso (vedi al punto sopra, ad es.)
    Bello spunto di riflessione!

  69. Ti capisco. Nel mondo lavorativo è un pò un problema. è anche triste essere spesso oggetto di battutine che non valorizzano il tuo lavoro ma fanno riferimento solo all’aspetto fisico. 🙁

  70. ciao!!!!
    io mi trucco per me! perchè mi piace sperimentare (a volte faccio un po’ dei pasticci…..). non mi importa di andare a lavorare struccata, anzi spesso e volentieri esco di casa solo con un po’ di crema idratante e burro cacao e mi sento bene!
    io faccio un lavoro in cui devo mostrare la faccia, insegno inglese ad adulti (ed i commenti non mancano certo a lezione) quindi cerco (anche se non sono truccata) di andare sempre ben vestita. ma quello che mi fa arrabbiare e mi fa anche un po’ tristezza è che non ho il coraggio di farmi i capelli del colore che veramente vorrei: LILLA! ho paura che mi licenzino (una volta mi hanno sgridato per vedermi mangiare una mela!!!) e non è proprio il momento per cercare un altro lavoro…………
    il fatto di truccarmi per me credo che venga anche dal fatto che ogni volta che torno a casa in Italia con i miei, mio padre mi dice sempre “ma perchè non ti trucchi un po’? metti un po’ di rossetto” mia nonna “ma perchè non ti raccogli quei capelli che stai tanto bene?” e anche il mio ragazzo mi dice “perchè non ti trucchi un po’ per me?” e io non lo faccio! piú loro mi dicono queste cose e meno io le faccio….anche nei vestiti, io mi vesto come piace a me perchè devo sentirmi bene io! poi resta il fatto dei capelli lilla ma quello è ancora tabú……. sob………..

  71. Wow bella discussione!!mi trucco solo ed esclusivamente x me stessa!!x uscire di casa sentendomi a mio agio con l’umore della giornata 🙂 diciamo che non ho mai esagerato col makeup ma con le unghie Sì (il mio punto debole) fregandosene dei commenti di familiari o colleghe..purtroppo da adolescente non avevo la possibilità economica di “seguire la moda” e alcuni commenti delle coetanee mi hanno ferita molto,mi hanno aiutata anche a crescere ed ora che posso comprare ciò che voglio rimango parsimoniosa preferendo spendere qlc x la mia bimba piuttosto Ke x me.
    vorrei vedere più libertà nei look qndo sono x strada (forse altri paesi hanno molto da insegnarci in qsto senso)ma sn la prima ad ammettere Ke qndo mi recò in 1 luogo ho precise aspettative nei Confronti di chi mi sta di fronte 😉
    GRAZIE CLIO XKE X RISPONDERTI RIFLETTIAMO SU NOI STESSE E SU QUELLO CHE SIAMO. baci

  72. Ciao bellezze 🙂
    Secondo me la fiducia che si ha in se stessi è anche più importante dell’apparenza… Le persone che incontriamo ogni giorno sono molto condizionate da questo, una ragazza sicura di se appare più spigliata, più vincente e se vogliamo, anche più bella.
    Personalmente quando esco di casa, anche se sono vestita bene e tutto, mi rendo conto che è il trucco a fare la differenza! Anche solo con una passata di mascara e coprendo le occhiaie mi sento subito più in ordine e mooolto più sicura di me. E gli altri lo notano tantissimo: anche se il cambiamento a livello fisico è minimo…
    In definitiva, quando mi trucco lo faccio perché è divertente, ma anche perché mi rendo conto che mi basta un po’ di gloss per camminare a testa alta e per sentirmi meglio con me stessa e con gli altri 🙂

  73. Buongiorno carissime! Anche io decisamente mi trucco e mi preparo principalmente per me stessa, per sentirmi a posto, ordinata, gradevole e a mio agio. Penso che sentirsi a posto con sè stesse e risultare gradevole anche agli altri siano due elementi strettamente connessi, in effetti avere cura della propria persona è qualcosa che si fa per rispetto di sè stessi e anche degli altri. Detto questo propendere per la semplicità è sempre secondo me la cosa migliore, semplicità che comunque non vuol dire semplicioneria, ma eleganza, e in questo io comprendo anche look colorati, freschi, perchè personalmente non mi piacciono i make up o i vestiti troppo anonimi o con colori sempre tenui. Comunque sia la motivazione principale per truccarsi e vestirsi con bei look, per rimane la mia personale soddisfazione, ed è un modo per volere bene a me stessa. A parte questo spesso ho voglia di uscire senza trucco o con jeans e maglietta, lo faccio, ma cerco sempre di coprire “almeno” le occhiaie e avere nel complesso un aspetto ordinato, non sciatto 😛 Un bacione a tutte e grazie a Clio per questo post!!

  74. Clio questo è un tema che mi interessa particolarmente
    perchè amo la moda e tutto quello che riguarda bellezza e tutto quello che faccio per apparire al meglio lo faccio in primis per me stessa!
    Truccarmi, vestirmi bene, mettere uno smalto colorato…. sono tutte cose che mi fanno stare bene, tirano fuori la parte migliore di me 🙂 perchè appunto amo fare tutto questo e rispecchia semplicemente la mia personalità!

    alle domande rispondo….

    1- la mattina mi trucco perche amo farlo! e mi sento di apparire al meglio evidenziando i miei punti di forza e nascondendo i difettucci… heheheheh 😉 idem i capelli… io sono veramente innamorata dei capelli lunghi e curati! per me sono una parte super importante per una donna! tirano fuori la sensualità e la femminilità più estrema.
    Sono a dieta perchè voglio migliorarmi, per guardarmi allo specchio e sentirmi più bella vedendo un fisico asciutto… non sono una modella questo è ovvio, ma cerco di mantenermi e gia da mesi ho iniziato una dieta dove ho perso un po di kg e mi sono sentita meglio, ma la scalata ancora non è finita!

    2- La risposta da come si è capito è PER ME.
    Certo se devo dare un parere, preferisco avere approvazione da un uomo che da una donna, l’uomo in questione è il fidanzato 😛 😉

    3- Quello che pensano gli altri delle volte mi da fastidio, ovvero dipende dalla persona in questione…. se è uno/a che non considero importante mi scivola tranquillamente, se si tratta del fidanzato/mamma/sorella/amica etc. qualche domanda me la pongo e penso di accettare i loro consigli.

    4- Penso che si debbano avere alcuni tabù….
    Se vogliamo porre dei limiti credo sia giusto…. ovvero, basta andare

    in strada o a un negozio e vedi carrellate di ragazze con un abbigliamento senza un po di eleganza e contegno. Io per esempio ODIO E DICO ODIO gli short a giroCHIAPPA che vanno tanto di moda quest’anno…. ragazzine e donne adulte con questo chiamiamolo “capo di abbigliamento” di una volgarità unica…. poi per non parlare di tante altre cose che rendono volgare una donna.
    Dei limiti e delle regole secondo me sono essenziali se si vuole apparire belle e eleganti senza esagerare e avere queste cadute di stile… puoi avere anche un fisico mozzafiato ma l’impressione è sempre la stessa. Si può essere bellissime anche con un vestito lungo fino a ginocchio oppure con un paio di pantaloni neri giovanili e un tacco a spillo….. Mostrare troppo il corpo non è sinonimo di PERSONALITA’, BELLEZZA E BUON GUSTO.

  75. Aggiungo: battute un po’ volgari (ricevute in modo diretto o sentite indirettamente) fatte da pazienti che di fronte ad un medico uomo proverebbero solo soggezione

  76. Ciao Clio! Io mi trucco per me stessa! Senza nn mi sento a mio agio in mezzo agli altri. Mi vedo più carina e questo vale anche per l’aspetto fisico. In questo periodo ad esempio sto lottando con me stessa perché ho qualche chiletto in più ke mi fanno sentire goffa : nn posso mettere le mie magliette preferite perché mi tirano….E mi faccio condizionare a seconda dell’occasione, sulla scelta del look e del trucco. Devo superare ancora un mio step: uscire con un bel rossetto rosso!!!!! Bacioni!!!

  77. partendo dal presupposto che..se mi trucco, se mi taglio o allungo i capelli, se mi metto a dieta o se vesto in un certo modo, lo faccio esclusivamente per me stessa, ciò non prescinde dal fatto che viviamo in una società che ci ossessiona da determinati modelli “da idolatrare”.. dei modelli di bellezza quasi standardizzati! quindi.. a parer mio, anche se diciamo di farlo per noi, siamo ANCHE INFLUENZATE da quello che i giornali e la tv ci propinano come verità assolute. Non mi faccio influenzare dai pareri altrui chissà quanto, perchè se sto bene in un certo modo, è quello l’importante; mentirei però, così come tutte, se dicessi che non è gratificante sentirsi dire da altri che si è belli in un certo modo.. quindi, siamo sicure che lo facciamo solo x noi? no.. è bello sentirsi bene e far notare agli altri che si sta bene con noi stessi! e poi se ci sentiamo dire che si è in splendida forma.. non è altamente gratificante? 😉
    Per concludere, penso sia necessario che ognuno sfrutti al meglio la propria libertà, in fatto di stile.. ma ci sono dei contesti, e soprattutto dei ruoli, che necessitano di un minimo di “contegno” , senza tuttavia tralasciare quella che è la nostra personalità 😛
    baciniii

  78. Buongiorno!!! Post mooooolto interessante!!! 🙂
    Senza ombra di dubbio tutte le cure di bellezza, i sacrifici a tavola e in palestra sono fatti esclusivamente per me stessa, per quella parte di me pignola e perfezionista (direi anche un po’ stronza!)
    La prova del 9 è data dal fatto che quando il mio ragazzo mi dice “stai in forma” mi fa’ piacere, ma non mi fa’ sentire rilassata! Diciamo che le uniche voci che hanno un reale peso in capitolo sono la mia e quella dei miei genitori, altrettanto perfezionisti, talvolta in maniera anche brutale! 🙁
    Aldilà del mio spirito perfezionistico che ha sempre l’ultima parola, ascolto sempre anche le opinioni degli altri ..fin troppo direi! Da sempre provo una sana invidia per chi se ne “sbatte” ..ma io non sono mai stata così! La cosa brutta è che le opinioni negative mi segnano molto, mentre quelle positive devono sempre fare i conti con la vocina stronza e perfettina che è dentro di me.. Sta malefica!

  79. 1. La mattina? Onestamente per nessuno. Io di giorno giro senza make-up se proprio sono in largo anticipo metto un po di mascara, ma tendenzialmente zero zero zero! Non perché mi senta strafiga senza brufoli o macchie, ma semplicemente perché mi da fastidio sentire la pelle che non respira tutto il giorno, e se ho qualche imperfezione chissene frega! Non sono la prima ad avere brufoletti e nemmeno l’ultima xD

    2. L’unico parere che mi interessa, soprattutto la mattina alle 7, è il mio ahah

    3. Mi lascio condizionare, nel senso di trucco&parrucco e vestiti, dal mio ragazzo e dalla mia famiglia. Nel senso se a loro proprio non piace come sono vestita qualcosa la cambio, poi ovvio che dipende da dove si va e cosa si deve fare!

    4. Io sono per la libertà, ma credo anche che in certe situazioni ci sia un “codice” da rispettare. Esempio, laurea: assolutamente non in tuta e all star! Cerimonia: un bel vestito e una bella scarpa, che sia un vestitino femminile o che siano dei pantaloni neri con una giacca e un tacco/ballerina non fa differenza per me. Scuola/Univeristà: assolutamente niente tacchi, non gonne micro e non scollature che si vede l’ombelico.

    Fondamentalmente credo ci siano dei canoni da rispettare, ma credo anche che ognuno possa studiare un look adeguato al proprio stile per ogni occasione senza risultare fuori luogo. Che poi agli altri piaccia o meno è un altro discorso, ma l’importante è sentirsi a proprio agio con quello che si ha addosso (make up e abiti) 😉

  80. Prova ,prova…ci riprovo.
    Truccarmi al mattino per me è una gioia.
    È uno dei motivi per il quale mi alzo dal letto entusiasta .
    Mi piace sedermi di fronte alla finestra respirando l’aria pungente del mattino appena cominciato.
    È proprio così che mi sveglio del tutto , sono dieci minuti in cui posso pensare e rilassarmi prima di scaraventarmi fuori dalla porta.
    Mi trucco perché per un’artista ogni scusa è buona per usare i colori !
    …e perché le occhiaie si sono affezionate al mio contorno occhi.

    Dunque lo faccio per me , perché mi rende felice spennellare un po’ qua , un po’ là e perché in passato mi son sentita troppe volte inadeguata, insicura e meno bella rispetto alle mie coetanee.
    Lo faccio per il mio ragazzo , che è così dolce a dirmi che sto bene struccata , e che mi fa venir voglia di curarmi e di valorizzarmi perché non mi ha mai fatta sentire meno bella rispetto a qualcun’altra .

    A quindici anni avevo paura dei giudizi sul mio aspetto e mi nascondevo pensando di non essere abbastanza , oggi ne ho quasi venti , amo i rossetti intensi per la sera e non mi sento a disagio ad indossarli , non mi interessa se le ragazze insieme a me mi trovano audace perché loro non “oserebbero” mai tanto .
    Mi sento bellissima, più sicura e soprattutto me stessa.
    Libera di decidere cosa mi piace e di esprimere la mia personalità a testa alta.

  81. 1. direi che ho iniziato a truccarmi un po’ per accontentare il mio ragazzo, ma poi è diventata una passione tale da spingermi a farlo anche per me stessa.
    mi sono sempre guardata allo specchio e trovata bruttina, ma ultimamente grazie ad un nuovo taglio di capelli, maggior cura della mia pelle, una dieta e un po’ di trucco posso finalmente vedermi allo specchio e trovarmi carina.

    2. il parere del mio ragazzo è fondamentale, se non gli piace un trucco o il mio taglio di capelli, allora forse è meglio cambiare qualcosa. per esempio non gli piaceva la matita burro nella rima inferiore, mi diceva che stavo male e perciò non l’ho più messa. poi grazie al post di ieri ho capito il perchè! ho gli occhi all’ingiù e perciò quel tipo di trucco è sconsigliato! lui mi da un parere esterno e perciò è importante tenerlo in considerazione.
    3. il giudizio degli altri mi ha sempre condizionata, cerco di vestire in maniera adeguata alla forma del mio fisico, perchè una scelta sbagliata mi terrorizza. mi terrorizza la possibilità che tutti puntino lo sguardo su di me e giudichino il mio modo di vestire o il mio aspetto in generale e non devono farlo!
    io devo passare inosservata, l’unico che può giudicare è il mio ragazzo.

    manie di persecuzione causate da bullismo verbale pesante negli anni delle medie, grazie mille ex compagni di scuola!
    4. penso che ci sia un limite a tutto. trucchi, tinte o vestiti esageratamente stravaganti vanno bene magari per una ragazza giovane, ma man mano che si cresce si deve diventare più sobri in tutto, o si rischia di sembrare solo ridicoli.

  82. Buongiornooooo! Post interessantissimo! E’ vero, noi donna ci sottoponiamo a “torture” che gli uomini non sanno neanche cosa siano! Per rispondere alle tue domande Clio, io in primis voglio stare bene con me stessa, quindi mi faccio bella per me, faccio le maschere antibrufoli per me (perchè proprio averli mi fa sentire a disagio), se taglio o no i capelli lo faccio per me; però devo ammettere che ho anche un secondo fine, e cioè il pensiero positivo del mio fidanzato…se sono sola a casa raccolgo tutti i capelli in una coda e amen, se invece c’è il mio fidanzato (si, tengo sempre i capelli magari allo stesso modo) però mi aggiusto un pò di più… Comunque a volte mi capita che quando devo uscire e sono di fretta, esco senza un filo di trucco, magari i capelli sono pure brutti e sporchi…però ci esco lo stesso (se è qualcosa che non posso rimandare). Insomma, in fin dei conti, il parere delle gente per me conta, ma conta di più il mio di pensiero! Concludo dicendo che preferirei uscire sempre in ordine, col trucco giusto, con i capelli per bene, ma se dovessero capitarmi situazioni in cui non posso stare davanti allo specchio a nascondere i difetti esco lo stesso!
    Il parere degli altri si, può anche influensarci, però noi ragazze dobbiamo essere più furbe e pensare solo al nostro bene 🙂

  83. Buon giorno Clio, questo di oggi è un post che mi piace tantissimo ed è molto interessante. Iniziamo con le risposte e premetto di dire che io ho 17 anni quindi potranno essere diverse le risposte a differenza delle altre donne.
    1)La mattina io mi faccio bella per me stessa, perchè amo truccarmi e vedermi sistemata, è la cosa che mi piace di più al mondo essere truccata, tale e quale discorso vale per i capelli. Alla pasta non rinuncio mai (eh eh) però sono una ragazza che evita il più possibile, soprattutto adesso che è estate, le cose dolci come il gelato perchè voglio sempre mantenermi in forma, non voglio ingrassare.
    2)A me in alcuni casi, se faccio delle scelte non per me stessa, mi importa il parere degli uomini non delle donne.
    3)Ecco qui in questa domanda posso dire che non mi lascio condizionare molto facilmente, perchè ho un mio modo di vestire, di truccarmi, di pensare al mio futuro, quindi le decisioni che prendo sono sempre personali. e poi a dire la verità sono un pò particolare eh eh 😉
    4)Secondo me, si può avere la libertà in fatto di look, però certo sempre come dicevi te Clio, è normale che ci si abitua o si cambi in base al lavoro e a tante altre cose.
    Ecco qui le mie risposte, grazie davvero, mi ha fatto piacere condividere con voi queste mie considerazioni,. credo che mi abbia fatto bene parlarne con altre persone. Un bacio a tutte 🙂

  84. 1. mi trucco e vesto per vedermi più carina io, però devo ammettere che mi faccio influenzare dal pensiero delle persone che prevedo di incontrare… voglio dire, su un’isola deserta non lo farei!
    2. Uomini o donne non fa differenza!
    3. Direi che il giudizio degli altri conta abbastanza, soprattutto se sono persone che stimo e il cui giudizio sul mio aspetto è dato a fin di bene (tipo per non farmi fare figuracce!)
    4. Penso che il look debba essere sempre in armonia con la situazione (lavoro, tempo libero, spiaggia, ecc.) senza snaturare mai il proprio stile personale.

  85. Ragazze a chi interessa c’è la palette make up delight di NEVE COSMETICS che fino al 31 luglio è scontata di 10 euro 🙂 per chi è interessato risparmierebbe un bel pò 🙂 bisogna solo inserire il codice per avere lo sconto!

  86. Per me il gelato alla frutta è come una parmigiana di melanzane grigliate. O come le polpette al forno. O come una margherita con la mozzarella light, anzi no, coi fiocchi di latte.

  87. Ciao Clio 🙂
    Interessantissimo questo post riflessione… Io mi sento abbastanza libera nel gestire il mio look, chiaramente adattandolo alle varie occasioni… In generale ho un look abbastanza semplice, ma mi piace seguire le tendenze del momento, ma non per una questione di status sociale, ma perchè mi piace molto il mondo della moda, così come nel make up… Se vado di fretta , devo andare alle poste, a fare la spese o a lezione all’università prediligo un make up minimale che punti sulla base per coprire qualche difettuccio e giusto un pò di mascara e una riga di eyeliner, a volte anche senza eyeliner … Invece per una serata punto più su un bel rossetto , oppure per una giornata libera mi piace fare un trucco occhi un pò più elaborato. Non mi sento assolutamente schiava del giudizio degli altri, mi piace tenermi in forma per il mio benessere personale e per sentirmi bene con me stessa 🙂 se piaccio anche agli altri ben venga! Certo sono assolutamente d’accordo sul fatto che ogni occasione ha il suo look, per una questione di credibilità personale e di come ci poniamo verso gli altri , anche l’immagine ha la sua importanza nella relazione con le persone.

  88. Ciao clio!! Questo post mi ha toccata profondamente .. Sono una ragazza che si trucca ogni giorno, 365 giorni all’anno! Lo faccio perché mi sento bene, perché mi fa sentire bella .. E anche perché in fondo il parere degli altri interessa a tutte noi.. Sentirsi dire “che trucco stupendo” ci fa sempre piacere!!! In famiglia e con le amiche infatti sono io la ragazza che si cura sempre e che cerca di essere sempre impeccabile.. Lo faccio anche per mio marito!! Sono sposata da 3 anni ma cerco sempre di essere bella per lui! Infatti un giorno mi ha detto “uscire con te è sempre un onore, hai una gran classe e non mi vergognerei mai di presentarti alle persone che conosco”.. Questo complimento per me è’ importante!! Diciamo che purtroppo vivo in un paesino in cui certe persone non sono a favore del make up e quindi ti guardano come se fossi una poco di buono.. Ma cerco di non pensarci perché io senza trucco non sarei me stessa!!!!

  89. Scusate forse avevo finito lo spazio per scrivere.. Per quanto riguarda abbigliamento, trucco e parrucco, cerco sempre di piacere prima a me stessa
    Ma tengo conto anche degli altri!! E credo che sia importante adeguarsi all’ambiente e alla circostanza, senza però mai rinunciare del tutto a noi stesse!! Un bacio a tutte

  90. 1. Personalmente non mi trucco mai tutte le mattine sono più le volte che esco senza trucco che trucata ma quando lo faccio lo faccio per me, per essere più carina e in un certo senso “diversa”. Per quando riguarda i capelli, mi sono rassegnata al fatto che stanno come vogliono loro, ogni tanto provo a disciplinarli con il risultato che non mi escono come vorrei o durano tipo 1 oretta, quindi i lascio mossi/ricci ribelli!!

    2. Non mi interessa molto quello che pensano gli altri ma sicuramente devo dire che noi donne siamo più cattive degli uomini, almeno loro ti dicono chiaramente se gli picciono oppure no cosa che le ragazze non fanno (o almeno non tutte!!). Sicuramente tengo conto di quello che dicono le persone a me care, perchè se mi dicono una cosa sono sicura che non lo fanno per cattiveria!!

    3.non mi lascio condizionare moltissimo, ma chiedo pareri così da avere una sorta di quadro più completo! Ma faccio di testa mia, con tutti gli errori e le conseguenze che ne comportano!

    4. Io credo che come in tutte le cose ci deve essere un giusto mezzo, e ci stanno situazioni e situazioni. Spesso per esprimere la propria libertà di espressione si potrebbe mancare di rispetto a qualcun’altro e credo che questa sia la cosa peggiore che si possa fare!

  91. Ciao Clio buon sabato! post molto interessante. Io cerco di migliorare per me stessa in primis anche se spesso devo combattere con la mia pigrizia e con il tempo che manca perchè anche solo per truccarmi decentemente non sono proprio velocissima, cerco di usare lo stesso prodotto per più scopi ma non è che proprio serva molto:-( mi sono rassegnata a svegliarmi parecchio prima eh eh… alla fine quando riesco a far le cose per bene e a mettermi esattamente quel che volevo mettere, seguendo magari un tuo tutorial sono quasi sempre molto soddisfatta:-) certo a essere sincera spesso quando sto particlarmente “in tiro” mi rendo perfettamente conto che gli altri e gli uomini in particolare ti guardano in tutt’altro modo rispetto a che se avessi tuta e viso acqua e sapone. A volte è uno sguardo che non mi piace ma spesso si traduce in comportamenti positivi da cavalleria e galanteria come non si vedono quasi più e la cosa non può che lusingarmi e farmi piacere. Certo a determinare le mie scelte però sono solo e sempre io, se non al 100 per 100 al 90 dai. Credo che per ogni occasione e ambiente ci siano delle cose che vanno bene e altre che risulterebbero fuori luogo, però credo anche che con misura sia giusto che ognuno sia libero di esprimere la sua personalità in ogni ambito e in tutti i contesti. Ad esempio se una dottoressa mi vuole visitare con rossetto rosso fuoco e eye liner marcato io non ci troverei nulla di strano a meno che non avesse più di 50-55 anni, certo se a questo ci aggiungesse una minigonna stile spiaggia e un tacco da drag queen sarebbe un po’ troppo e la troverei davvero strabordante e più adatta a fare altro. Però ripeto preferisco una persona vera, autentica e il più possibile fedele a se stessa in ogni opccasione, l’importante è rispettare gli altri sempre quindi non pretendere di stare ad esempio in Chiesa seminudi o stupirsi se non ci assumono dopo che siamo andati a un colloquio per una lavoro non creativo con la testa di 4 colori diversi… certo lì non è questione di rispetto ma di obiettività, di scelte opportune o no, rischiose o no… magari una volta assunte e conquistata la fiducia dei colleghi pure se mostriamo il piercing o una particolare stravaganza già immagino possa essere meno complicato no? certo è che dovremmo tutti badare molto più alla sostanza che alla forma!!! e mai giudicare prima di conoscere abbastanza a fondo qualcuno. Bacioni!

  92. Mi leggi nel pensiero! Giusto ieri si era creata una sorta di discussione con i miei amici a partire dalla domanda: perché se una ragazza ha già il fidanzato continua a truccarsi? Io personalmente credo che una donna dovrebbe poter essere libera di truccarsi ma anche non truccarsi indipendentemente dal suo status ma semplicemente in base a come si sente in quella determinata giornata.

  93. Giusto l’altro giorno mi è capitato di uscire a cena con “andiamo a mangiare in collina” bene… volevo giusto provare “dragon” di neve, ce l’ho lì da un po’ e vai con lo smoky… poi scopro che era una grigliata con una quindicina di persone tutti vestiti casual, io l’unica in vestito e truccata (ovviamente non conoscevo quasi nessuno)… puoi fare due cose in questi casi: a. trovi un bagno e cerchi di lavarti la faccia (ma lo smoky senza struccante… mmmmmmm….) b. ti armi di bel sorriso e te ne sbatti altamente… ovviamente le persone d’istinto ti giudicano dall’aspetto, ma quello che ho imparato è che con un sorriso e una buona conversazione si può far ricredere quello che ti sta di fronte. ovviamente non sempre succede, ci sono persone estremamente ottuse che continueranno a giudicarti male ma credetemi, con quelle non c’è possibilità di riuscita… quindi chi mi ama mi segua… e chi no… rosichi pure da solo che io non ci perdo nemmeno un pensiero 😀

  94. 1. Quando mi trucco spesso il motivo è che allo specchio vedo un piccolo mostriciattolo e con il trucco cerco di renderlo più carino. E poi mi diverto!
    2. A volte mi piace farmi carina per il mio ragazzo. Certo non capita raramente che dica wow da solo. Gli devo sempre chiedere “come sto??”
    3. Forse inconsciamente mi condiziona di più quello che potrebbero pensare le altre donne. Quando lavoravo in un ambiente principalmente femminile mi truccavo di più ma c’è da dire che ero anche più felice invece quando lavoravo in un ambiente maschile mi truccavo meno però ero anche insoddisfatta.
    4. Credo sia giusto avere dei limiti. Si parla di buon costume. Insomma altrimenti ditemelo che posso uscire in pigiama. In pigiama ma truccata!

  95. Noooooo clio che ridere!! Ho capito adesso il titolo del post! Clio-sophy.. Mi chiedevo da due ore “ma chi è questa Sophy??? Sarà il suo secondo nome???”….. Ahahahahah sono un po’ intontita oggi!!!!

  96. 1)Lo faccio sia per me sia per gli altri nel senso che mi piace se la gente mi guarda o mi fa i complimenti..ma ad ogni situazione il suo trucco,ad esempio quando vado a lavoro la mattina io non mi trucco per niente!!perchè ho poco tempo e perchè faccio un lavoro pesante e il trucco non serve anzi sarebbe solo di impiccio!
    2)Ovviamente preferisco i complimenti degli uomini,ma se qualche amica o ragazza mi fa i complimenti ringrazio!!
    3)Sul trucco e parrucco non mi lascio condizionare tanto..nella vita in generale devo dire che purtroppo penso troppo all’opinione degli altri..ma è sbagliato e cerco di avere sempre maggiore autostima..
    3)Libertà totale no..nel senso che un minimo di pudore e di decenza bisogna averla!

  97. sìììì perché, GIURO, ho incontrato gente che non vedevo da ANNI, dico, ANNI, quando scendevo da casa per buttare la spazza…. figure pietose…
    poco prima di scendere ero così:

  98. quando sono risalita a casa invece ero così:
    (ora tu dimmi se puoi permetterti di essere rilassata a questo mondo!!!! ahahhahahahahah)
    baciooooooooo

  99. Ciao fia!:-) io sono qua a scervellarmi per capire cosa significa il titolo ma non riesco a capirlo:-) qualcuno mi aiuti!:-):-)

  100. Io mi sono fatta un bellissimo smokey x andare a mangiare la paella alla festa della mia parrocchia… Giusto x farti capire… Sono sicura che qualcuno avrà apprezzato come eri bella e curata ma non te l’hanno detto!!!

  101. Io conosco una tipa che quando esce con le amiche senza moroso è tutta truccata e in tiro con gonne o vestiti mentre quando esce col moroso è sempre struccata e curata poco o niente… Ecco.. Lì io mi farei delle domande!!!!

  102. Perchè il tuo commento mi ha fatto sorridere tanto! Cmq può succedere di aver quei momenti di buio totale!

  103. Clio-sophy tradotto in italiano sarebbe Clio-sofia (dal greco sofia σοφία (sophìa) = “sapienza”). È un po’ la filosofia di Clio… in stile Clio 😀

  104. Ciao Clio/tutte (:

    1. Io ogni volta che esco generalmente mi trucco, e lo faccio per sentirmi più sicura (effettivamente senza non mi piaccio granché, o comunque ora come ora mi preferisco così) e carina, quindi per me. Mi piace proprio armarmi di pennelli e creare qualcosa di nuovo, giocare con le sfumature e i colori – poco importa se non devo fare nulla di particolarmente interessante. Sono piuttosto rare le volte in cui invece esco o con niente, o con solo il mascara. Lo stesso vale per la taglia, i capelli ecc, ma a dir la verità prediligo il viso (:

    2/3. Acconciandomi per me stessa e spesso per il fatto che mi piace l’idea che un/a ragazzo/a possa farlo per l’atto artistico in sé – utopicamente pensando che tutti lo accettino -, non mi importa del parere degli uomini più di quello delle donne, o viceversa. Più che altro, come piace piacermi, apprezzo anche piacere alle persone (in generale, ma anche in questo caso). A prescindere da ciò, sto comunque cercando di seguire una sorta di percorso verso l’auto – accettazione ahah (:
    Nei casi in cui qualcuno criticava qualcosa (l’uso dei tacchi, le scollature se le usavo – trattasi semplicemente di qualcosa non a collo alto o girocollo.. -, il piacermi vestire spesso elegantemente non solo di sera, l’eyeliner o i rossetti accesi a volte ecc.), non me ne curavo, anche se sotto sotto ero un po’ interdetta. Forse è anche da queste piccolezze che si impara a prendere coscienza di sé, se si piace e si è convinti di ciò che si fa (cambi di gusti a parte).

    4. Sono per la libertà. I tabù al massimo sono auto-imposti e personali (quindi se uno crede e preferisce abbinare certi look a certe occasioni – anche seguendo altri esempi – va bene), ma non dovremmo prenderci la libertà di applicarli anche agli altri e giudicarli di conseguenza se fanno qualcosa di diverso. E’ questione di abitudine, di crescere fin dall’inizio con l’idea che non c’è moda che detta regole e che non è l’esteriorità a condizionare la persona, ma che anzi, con quella essa possa esprimere la sua personalità, laddove ciò (per quanto ora è socialmente un po’ difficile da concepire e da combattere) non deve condizionare l’idea a priori che si ha di questa stessa persona (io andrei, per esempio, da una dottoressa – pin-up).

    Buona giornata! 😀

  105. Mah oramai è un problema che non mi pongo più. Mi trucco per vedere una faccia riposata, senza mi si legge in faccia la stanchezza e, ovviamente, qualche annetto in più. Mi trucco per sentirmi meglio anche psicologicamente, mi sembra veramente di essere più riposata non essendolo. Per il resto, creme, cerette e similaria, li considero manutenzione ordinaria, come la doccia. Insomma, lavorando con la gente trovo sia rispettoso presentarsi in buono stato, gradevoli. non si tratta di esagerare per apparire ma di essere dignitosi. Tutto qui.

  106. eheheh, io i 50 li ho passati, ma non mi troverai mai senza il mio bel rigone di eye liner, i pazienti si sono abituati 🙂

  107. Io credo di poter dire serenamente che mi faccio bella per mr stessa, è anche vero però che sentirmi “curata” mi fa sentire meglio anche in mezzo agli altri… a partire dal mio fidanzato fino alle persone intorno a me. Dico serenamente perché sono una ragazza che se vuole uscire struccata lo fa senza troppi problemi! La mattina mi faccio bella se riesco ad aprire gli occhi del tutto! Ahahaha cmq mi faccio bella per sentirmi meglio io… facendomi bella mi sembra di coccolarmi! Per questo anche seguire te mi piace, mi prendo più cura di me stessa con le dritte giuste! Per i taboo purtroppo devo ammettere di essere la prima ad averne anche se non estremi… vario il mio look a seconda delle situazioni ma cerco di non giudicare troppo!!!!

  108. Io penso ke ognuno di noi abbia il suo stile e su qll nn bisogna rinunciare .. però penso anke ke non potrei mai andare a scuola con un rossetto rosso o con le ciglia finte xk ci troviamo in un ambiente non proprio ideale .. quindi l unica cosa ke penso è rimanete voi stessi xo fate attenzione alle circostanze e cercate di contenervi xD .. cmq io mi faccio “bella” x me stessa x sentirmi al meglio con me stessa , ovviamente se devo uscire con il mio ragazzo mo faccio bella anke per lui cercando di acconciare i capelli come piacciono a lui e mettere un rossetto no-trasfer per avere un bel colore sulle labbra ma senza rinunciare ai baci 🙂 quindi appunto “circostanze” !

  109. 1. Rinunciare al gelato? AHAHAHAH, MAI! Mi trucco e mi metto carina (oddio, ci si prova eh) per me perché nelle belle giornate mi fa stare ancora meglio con me stessa, e
    nelle brutte giornate mi tira un po’ su… però al gelato non si rinuncia! Vabbé,
    ammetto di essere una di quelle fortunate(/odiate) che possono mangiare come
    ippopotami senza mettere su un etto, ma alla nutella e ai dolci in generale dovrebbe
    essere illegale dire di no!
    2. Ho risposto “per me” ma credo che il parere degli altri interessi un po’ a tutti,
    anche se spesso lo neghiamo. Poi bisogna imparare a dargli il giusto peso. Mi
    interessa di più il parere delle ragazze a dire il vero perché ultimamente sto
    scoprendo che il mondo è pieno di ragazzi che fanno più caso al “bello dentro”.
    Magari un attimino di “essere in tiro” almeno per non farli scappare aiuta, ma
    mi è già capitato di uscire una sera struccata, con gli occhiali, la coda e
    vestita con jeans e maglietta e conoscere un ragazzo che mi ha detto “non ho
    mai conosciuto nessuna come te”, tipo OMMIODDIO ALLORA ESISTONO! Le ragazze
    secondo me invece sanno essere più vipere e acide facendo commentino tipo “hai
    visto come si è vestita oggi quella?!” ed è una cosa che mi dà moolto fastidio.
    Mi correggo, non è che mi interessa di più il parere delle ragazze perché non
    le ascolto e non cambio comunque, ma mi infastidisce di più se il parere è
    negativo.
    3. Le uniche persone dalle quali mi faccio condizionare per quanto riguarda il trucco
    sono Clio e mia sorella. Per le decisioni in generale nella vita raramente
    faccio di testa mia senza chiedere un parere alla mia famiglia.
    4. Non li chiamerei proprio tabù ma “limiti” di buoni costumi! Uno dovrebbe avere il
    diritto di uscire con gli amici o di andare a fare la spesa in pigiama, se
    questo lo fa stare bene con se stesso. Sul posto di lavoro un attimo di decenza
    però ci vuole! Come per quanto riguarda i tatuaggi: è vero, la pelle è nostra e
    possiamo scriverci o disegnarci qualsiasi cosa, ma dubito che qualcuno
    assumerebbe mai un poliziotto che ha tatuato in faccia “F@!# the police”… no?

  110. Lo faccio per me stessa, sono il mio giudice più severo e se mi sento bella la giornata prende una piega diversa!
    I complimenti che mi colpiscono di più sono quelli delle donne, abbiamo un occhio più attento, decisamente!
    Ciò che mi influenza maggiormente è il mio umore (sulla base di ciò scelgo i colori e cosa indossare) e ovviamente i consigli di persone preparate e in gamba come te. 🙂
    Infine, direi che la libertà è bella quando si è molto giovani, ma crescendo ci si deve adattare, fa parte dell’essere maturi, non oso immaginarmi ad un esame all’università con colori accesi e make-up insoliti, in queste occasioni, come anche nel lavoro, opto sempre per la semplicità!

  111. Di solito quando mi trucco/acconcio lo faccio per sperimentare nuovi look su me stessa e perché i gesti che compio quando mi trucco mi rilassano tantissimo! Ciò non toglie che certe mattine mi sveglio sentendomi uno straccio e un velo di makeup mi fa sentire più a mio agio e sicura di me 🙂 Per quanto riguarda l’ultima domanda, sono per quelle che chiamerei linee guida, più che tabù: certi look visti sulle modelle in passerella o nei servizi fotografici sono troppo astratti per i miei gusti e li definirei una forma d’arte da apprezzare in quanto tale ma spesso importabile nella vita di tutti i giorni 🙂

  112. 1-2) A me piace molto truccarmi sopratuttto perchè libera il mio animo artistico, ma è una cosa che riservo per le occasioni speciali. Preferisco infatti che le persone mi conoscano prima di tutto per quello che sono, acqua e sapone, con tutti i difetti che il mio viso può avere, in modo poi da stupirle quando mi trucco e mi vesto carina. Che sia per opinione maschile o femminile, indubbiamente nelle occasioni speciali mi piace meravigliare, quinid non è sbagliato dire che mi trucco per gli altri, ma è in realtà un modo indiretto per sentirmi bene con me stessa. So di essere carina di mio, quindi con qualche accorgimento posso essere ancora più carina, e la mia autostima in quei momenti sale alle stelle. Mi sento più sicura di me, il mio portamento migliora, so di essere più piacevole, io mi piaccio. E’ in definitiva una cosa che va solo a mio vantaggio 🙂
    Per quanto riguarda la dieta, qui posso rispondere senza dubbi che lo faccio per me stessa. Ho un idea ben precisa di come dovrebbe essere il mio corpo e lavoro per avvicinarmi a quell’ideale. Agli altri vado già bene come sono, quindi non sono influenzata dall’esterno.

    3) Non è per le scelte estetiche che mi faccio influenzare dagli altri. Mi piace vestirmi e truccarmi seguendo l’umore e l’ispirazione del momento. Le opinioni altrui hanno un impatto più forte sulle scelte di vita e caratteriali, sui miei modi. Mi rattrista dispiacere gli altri, quindi sono più per adeguarmi nel comportamento.

    4) Credo che non si debba parlare di tabù, bensì di limiti che ci si pone coscientemente. Bisogna partire dal fatto che tutti hanno una propria sensibilità e un proprio riserbo. Imporre a tutti i costi di mostrare agli altri qualcosa molto probabilmente li potrebbe urtare non è carino. è ovvio che qualsiasi cosa facciamo sarà sempre sottoposto al giudizio altrui, positivo e negativo, quindi non si può accontentare tutti, ma credo che una sana via di mezzo sia la cosa migliore. Bisogna seguire la propria indole ed ispirazione, ma non per forza tirarla all’eccesso, perchè alla fine diventa anche ostentazione ed allora è ovvio che si attirano i giustizi più radicali.

  113. Assolutamente! Il bello è che normalmente sono le stesse persone che fanno battutacce e trattano male persone sovrappeso o che non corrispondono ai loro canoni estetici… la donna va bene solo se è bella e stupida. In tutti gli altri i casi merita di essere umiliata

  114. Ciao clio! Io cerco di curarmi al meglio per me stessa principalmente, ma anche per gli altri anche se il mio scopo in questo caso è quello di non volermi mostrare esageratamente sciatta e disordinata..insomma dare l’immagine di una me stessa che non ha cura personale, quando non è cosi. Mi interessa l’attenzione sia degli uomini che delle.donne e penso che questo valga un po per tutti..poi personalmente non mi faccio condizionare molto dagli altri, ma mi piace chiedete consiglio a volte in fatto di estetica. Poi il giudizio degli altri puo colpire o no, dipende dai momenti e dal modo in cui il giudizii viene espresso.
    E infine penso che sia giusto che ci siano delle regole su make up e abbigliamento in certe occasioni, soprattutto quando devi mostrarti agli altri come qualcunk che ha un ruolo specifico nella societá..penso che essere un po piu “anonimi” in certi casi sia anche confortante per gli altri..tuttavia bisogna dire che è la mentalitá della nostra societá a spingerci a dire e fare cio.

  115. Volevo lasciare un commento,ma quando ho visto il tuo non ce n’era più bisogno 😀
    Hai raccolto l’essenza di quello che volevo dire!
    Io vado a scuola e non mi piace andarci con le occhiaie mostruose che ho (soprattutto il giorno di una interrogazione) e quindi metto un po’ di correttore matita e mascara e un velo di blush,ma non ci terrei ad andare a scuola truccata come un pagliaccio con ombretti multicolor anche perchè le prof se ne accorgono e potrebbe guardare e pensare male di te anche se sei la prima della classe.
    secondo me la cosa migliore è la via di mezzo,truccata in modo delicato senza stravolgere il viso,per educazione nei confronti degli altri,e anche un po’ per pudore.Poi quando sono a casa anche io mi metto a fare prove con ombretti più colorati,ma me li riservo solo per carnevale o per sperimentare quando sono in casa.
    Bacio a tutte 🙂

  116. Ciao Clio! Mi piace molto truccarmi, ma per motivi di lavoro, e poco tempo a disposizione per prepararmi, non sempre riesco ad applicare il make up! Ma in compenso curo tantissimo la pelle del viso, pulendola e idratandola due volte al giorno ( mattina e sera) con prodotti specifici per pelli miste. Uso spesso e volentieri anche maschere e gommage! Il sabato sera, invece, mi sbizzarisco con un trucco molto sexy..metto spesso un bel rossetto rosso fuoco e una riga di eyeliner nero: mi fanno sentire subito più bella e curata! 🙂 Non sono il tipo di ragazza che sente la necessità di truccarsi per andare a fare la spesa o una semplice passeggiata, ma per le occasioni ‘speciali’, le uscite con le amiche o con il fidanzato mi piace ‘coccolarmi’ un pò e sentirmi più bella.

  117. buongiorno ragazze. personalmente mi prendo cra del mio aspetto per me stessa, perché mi piaccio carina e perché mi sentirei a disagio con peli sulle sopracciglia e occhiaie blu. Detto questo ammetto anche che una buona percentuale del tempo perso ( o investito) davanti allo specchio è obbligatorio per me che svolgo un lavoro al pubblico. A proposito infatti devo dire che essendo farmacista mi trucco e mi acconcio nel modo più sobrio e pulito possibile senza mai osare, anche se vorrei. Poche volte sono andata a lavoro con gloss e eye liner e puntualmente i clienti me l’ hanno fatto notare, lusingata tanto ma anche imbarazzata ho poi smesso di osare; mi vien da dire quindi che un po la società influenza le nostre scelte…e soprattutto le donne. Lo noto anche quando esco con il mio ragazzo. Serata a due make up leggero,serata con amici o amiche ..ci passo un ora a sistemarmi, perché purtroppo l’ aspetto da il 60% del giudizio che la gente ha di te. Triste forse ma credo reale.
    Grazie degli innumerevoli spunti clio. baci

  118. Buon sabato a tutte!
    Allora, bel post stimolante!
    Al mattino mi trucco pricipalmente per me, per sentirmi in ordine, camuffare un po le piccole imperfezioni, mettere un pochino di mascara, mi fa stare bene, mi sento meglio io, e penso he questo, poi, si rifletta anche sul mio comportamento con gli altri…
    Quindi, si mi trucco solo per me! Per l’alimentazione, divrei stare un po più attenta, nel senso che sto riprendendo un po di peso, ma al momento ho altre priorità, e non mi importa se di un paio di pantaloni invece della 44 ho dovuto prendere una 46.. visto che in questo periodo ho bisogno di più gratifiche possibili non mi va di limitarmi nel cibo, ma mi concedo qualche peccato di gola in più.. pazienza, quando sarò più disposta mentalmente mi rimetterò in riga e sistemerò anche questo aspetto qui, ma non adesso!
    Del giudizio delle altre persone mi importa poco, una delle mie filosofie di vita è il “vivi e lascia vivere” quindi, come io non giudico non vorrei nemmeno essere giudicata.. quello che ho notato, è che il camminare a testa alta e farsi vedere sicuri di se fa un po da scudo a tanti commenti poco felici, visto che spesso (parlo per esperienza) le critiche non costruttive vengono fatte da persone poco soddisfatte di se stesse, ed ho imparato, a considerare ciò che mi viene detto, ma soprattutto da chi mi viene detto! Quindi, se mi va di mettere un rossetto fuxia al mattino per andare a fare la spesa, lo metto! È chissene degli altri!
    Per il discorso del look, in special modo nei posti di lavoro, penso che ci siano delle regole non scritte da seguire, ma a volte mi rendo conto che la professionalità e la competenza di una persona possono anche non andare di pari passo con il look!
    Perferisco un avvocato o un medico preparato e competente con un look poco convenzionale, a uno vestito “a modino” ma con scarsa preparazione..
    Sarà che l’ambiente in cui lavoro è piuttosto bizzarro, e spesso se ne vedono delle belle (lavoro in un maglificio in cui facciamo alta moda) e spesso capitano dei personaggi a dir poco particolari, tra stilisti, e creativi vari, sia uomini che donne abbiamo un mix di stili favoloso! Forse è anche per questo, che a me il “poco convenzionale” non disturba!
    Concordo, comunque con altre ragazze, ok agli stili più disparati ma sempre con un occhio alla pulizia personale e all’igene!

  119. Beh, io se mi trucco (anche poco) e mi “curo” al mattino lo faccio principalmente per me stessa, mi piace l’idea di uscire di casa e per esempio andare all’università, consapevole di essere carina e presentabile! Poi ovvio, se ho il ragazzo mi piace anche farmi un po’ più bella per lui (ma anche viceversa, quindi che lui si curi per me), e penso che sia una cosa positiva, anche per continuare a “stupire” il proprio partner… io ho 21 anni, esco tranquillamente senza trucco per portare a spasso il cane o che, però per una serata o uscire con gli amici penso che se una vuole farsi uno smokey o mettere il rossetto fuxia dovrebbe farlo! Per molte ragazze il trucco sembra quasi un tabù e così se tu lo indossi ti senti quasi a disagio… invece io credo che farsi belle è positivo perché significa dedicare un po’ di tempo a noi stesse…ovviamente nei limiti della decorosità. Penso ci sia un look adatto ad ogni occasione, per la scuola, la discoteca ecc…insomma, belle ma in modo disgnitoso (per risp. alla terza domanda)!!! Ciao Cliooooo :DDD

  120. Mi trucco poco la mattina (sveglia all’alba e preferisco dedicare 10 minuti a una buona colazione che al make up 😉 ) mentre mi prendo cura di me ogni giorno. Crema idratante, peeling, a volte fanghi, ceretta ecc.. sono cose che mi fanno stare bene a prescindere che io debba uscire (o farmi vedere da qualcuno) o meno. Poi ci sono quei giorni in cui ho voglia di un make up più elaborato (di solito per la sera, così al pomeriggio ho più tempo da dedicargli), una pettinatura diversa e particolare..e questo lo faccio per piacere sia a me stessa che apparire più gradevole agli altri (non che di solito appaia sciatta e trasandata ma un bel vestito e un bel trucco a volte possono molto). Alla pasta e al gelato non rinuncio se non per la mia salute, quando sento che il mio corpo inizia a mandarmi segnali di malessere cerco di contenermi e mangiare meno schifezze e abbondare coi cibi sani. Infine sono per la libertà ma con criterio, i giudizi non mi interessano granchè ma esistono e, vivendo in una società è bene tenerne conto, senza farsi soggiogare o stravolgere ma adattandoli alla nostra personalità, gusto (sono certa che tutti un pò ne siamo provvisti) e fantasia. Non sono d’accordo con l’ultima parte del post, se mostrano le competenze necessarie non avrei nulla da obiettare a un’ avvocatessa con la chioma viola e mi fiderei serenamente di una dottoressa con maxi eyeliner, neo disegnato e rossetto rosso! A tale proposito l’anestesista della mia ultima operazione chirugica era portatrice sana di trucco pesante e vistoso con tanto di braccio/mano/collo ingioiellati che nemmeno la regina Elisabetta..ma l’operazione è andata benone e io sono viva e vegeta 🙂
    Bacio a tutte ragazze e..abbiate fiducia e rispetto per voi stesse :-*

  121. Ovviamente la risposta alla domanda 1 è solo per me stessa. Oltre che per sentirmi meglio, il trucco, gli abiti sono puro divertimento!
    Tuttavia bisogna anche tener presente che quando si sta a contatto con gli altri bisogna cercare di essere GRADEVOLI ai loro occhi nella specifica circostanza e truccarsi e acconciarsi di conseguenza è una forma di rispetto per gOppureltri. Che so, il rossetto nero la mattina forse farà stare bene noi, ma di sicuro le altre persone potrebbero trovarsi in imbarazzo, e quindi diventerebbe quasi una forma di egoismo. Sarebbe bello essere liberi al 100%, ma purtroppo non lo siamo, e dobbiamo anche tenere conto che il detto “l’abito non fa il monaco” non è del tutto vero, perché il nostro aspetto davvero racconta qualcosa di noi

  122. Ciao Clio! Post decisamente interessante, secondo me hai toccato un tasto dolente x molte donne e uomini anche. Io personalmente penso che sia importante fare le cose x se stessi, trucco, vestiti, linea ecc…dovrebbero sempre essere condizionati dal nostro personale parere ma penso anche che sia inevitabile truccarsi con maggiore cura o indossare un vestito particolare quando magari usciamo con una persona speciale o sappiamo che lo incontreremo, o magari vogliamo far morire d’invidia qualche vecchia amica/collega malefica. Penso non ci sia niente di male in tutto questo, l’importante è non dimenticare mai chi siamo annullandoci x compiacere gli altri. Quanto ai tabù penso siano inutili frustrazioni alle quali a volte ci limitiamo, ma è anche vero che ogni circostanza necessiti di un certo tipo di vestiario, trucco, ecc…ed è giusto che sia così. Diciamo che x me la regola è più o meno la stessa, l’importante è non annullare mai il proprio gusto personale.
    Baci :*

  123. È un po’ difficile da dire perchè penso di truccarmi per me, per sentirmi più carina e per dimostrare gli anni che ho (ne ho 24 ma ne dimostro 18 – 19) però poi penso che in realtà nel modo idilliaco di cui parli potrei andare in giro completamente struccata! A me piace truccarmi perchè mi piace essere carina però forse lo faccio perchè l’ambiente esterno richiede un certo standard!
    Il giudizio degli altri mi colpisce poco temo di più il confronto!
    Non credo nella completa libertà perchè non esiste…abbiamo bisogno delle regole tutti dai bambini agli adulti, e se non le avessimo le regole ce le faremmo noi da sole…

  124. A proposito di look e di piacere agli altri ci tengo a condividere con voi questa perla: tempo fa stavo con un ragazzo che si lamentava del fatto che quando uscivo con lui non mi mettevo abbastanza in tiro, quindi una sera mi sono stirata i capelli, truccata bene, ho messo i tacchi e un vestitino carino… e mi ha portata al mc donald’s! Ma non solo a cena, proprio “a bere qualcosa”! Morale della storia: no… vorrei trovarla ma non ci riesco :/

  125. 1) Io tendenzialmente curo il mio aspetto ma non sto ad impazzirci, essendo ancora moooolto giovane (18 anni) ho ancora una bella pelle e pochissimi problemi estetici, quindi mi capita spesso di uscire di casa struccata (o con un velo di correttore e di mascara) e con una mollettina o un elastico tra i capelli quando sono indomabili o un po’ scompigliati. Da qualche anno anche grazie a te ho scoperto questa passione per il make up e quindi ogni tanto, quando ho un po’ di tempo, mi diverto a truccarmi, sperimentare con colori e pennelli e questo lo faccio unicamente per me. Una cosa che sicuramente faccio per gli altri è la ceretta, certo che mi fanno un po’ schifo le gambe pelose, ma se potessi evitare l’autolesionismo lo farei volentieri.
    2 e 3) credo che le oppinioni delle ragazze siano quelle che più mi influenzano, per esempio in questo periodo le mie amiche sono un po’ fissate con il peso e hanno cominciato tutte a fare diete o sport per dimagrire e anche io inizio un po’ a fissarmi, ma mi rifiuto di fare una dieta (anche perchè non mi serve) e preferisco fare un po’ di sport. In generale alla fine quello che faccio lo faccio per me e per piacermi di più, ma i miei standard di bellezza sono enormemente influenzati dalla società.
    4) Credo che ognuno si debba esprimere per quello che è, ma credo che ci siano luoghi e momenti per farlo. Penso che dei capelli fucsia possano andare bene per una ragazza tra i quindici e i vent’anni, ma una signora sulla cinquantina sarebbe un po’ ridicola. Penso che, soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento, bisogna distinguere le occasioni (non si può andare a scuola o al lavoro vestite come se si dovesse andare in discoteca!).

  126. Io mi faccio bella per me stessa e per piacermi, anche se indubbiamente commenti e giudizi delle persone a cui tengo hanno molto peso. Non mi lasciò condizionare nel mio stile di vita e nelle mie scelte dalla ‘gente’, in questo credo che vivere all’estero permetta di aprire i propri orizzonti e capire che ci sono molti modi diversi di vivere la propria vita. Indubbiamente per me e per come sono stata educata ci sono dei tabù e dei codici adatti alle diverse occasioni, che io seguo altrimenti mi sentirei a disagio, ma mi sono resa conto che queste regole cambiano, dipendono dallo stato in cui vivi e dal particolare ambiente, e cambiano anche da persona a persona. Io trovo imperdonabile la sciatteria, e sarei inorridita da un’avvocatessa con i vestiti bucati o sporchi (in qualsiasi situazione!), ma non dai capelli viola avendoli fatti anch’io per me sono normali

  127. Buongiorno sono una persona che non ha sempre voglia di prendersi cura del proprio aspetto…perche piu delle volte il tempo non cé!!!
    Ma in quei pochi minuti a disposizione cerco in linea di massima a far si che il mio aspetto sia presentabile e adeguato all ambiente che vivo quotidianamente….per il restante del tempo quando sto con il mio raga cerco di essere naturale e a non truccarmi…cosi mi sento libera e spensierata

  128. Io mi trucco e mi curo ogni mattina x me. Ma al gelato rinuncio x piacere agli altri e a me.. mi piace piacere quindi senza esagerare cerco d avere una buona forma fisica anche sr quest anni zero palestra. Ho lavorato tanto anche il sabato e proprio avevo bisogno d riposare più che andare s sudare 😀

  129. penso alla Carrà: se non l’ha tenuto per lei il caschetto platino… per chi altri?! Noi davvero non glielo abbiamo chiesto! 😉

  130. ciaoo, io mi trucco per me stessa perchè mi piace un sacco fare disfare sperimentare. poi se ricevo complimenti tanto meglio, o critiche vedo quando possano essere reali, il complimento migliore l’ho ricevuto da alcuni colleghi che mi hanno detto” si ma tu non ti trucchi mai sei sempre al naturale e stai benissimo” in realtà io spendo ben 15 minuti a truccarmi ogni mattina ahahhaha, comunque credo che ognuno sia libero di fare quello che vuole, anche se un filo di trucco in tutte le donne da sempre un tocco femminile che non guasta mai, bacione a tutte

  131. Cara Clio…ti rspondo con le parole di una bellissima canzone :”….e se ci trasformiamo un po’ è per la voglia di piacere a chi c’è già o potrà arrivare a stare con noi…”
    Detto questo, penso che bisogna adattare il look al luogo in cui si sta andando e/o al ruolo che si ha : una professoressa deve andare in classe con makeup e abbigliamento consoni, ma la sera in discoteca può osare tranquillamente look sexy e trasgressivi.
    Ciao Cliuzza…

  132. buon sabato a tutte!!
    bel post Clietta, stimolante, riflessivo…e domande per niente semplici a cui rispondere!
    inizialmente ho pensato ah no, io mi faccio bella per me stessa, chi se ne importa dell’opinione altrui…poi invece ho riflettuto e non è del tutto vero. per esempio: ora sono in casa, da sola, in pigiama, spettinata e struccata. probabilmente ho anche le sopracciglia spettinate e i capelli non proprio splendenti. una frana insomma. se fosse stato vero che mi faccio bella solo per me stessa, come minimo avrei dato uno sguardo allo specchio e un saluto alla spazzola!
    questo non significa che io sia totalmente dipendente dagli altri. mi capita di uscire struccata, o in tuta da ginnastica, ma il più delle volte cerco di darmi un aspetto carino e accettabile…e indubbiamente non solo per piacere a me stessa.

    penso che sia inevitabile dare peso a ciò che gli altri dicono o potrebbero dire di noi…tutto sta nella misura in cui questo avviene: mi interessa sapere ciò che gli altri pensano di me, sono un animale sociale, ma non sono dipendente dalla loro opinione al punto di farmi rinunciare a quello che voglio e amo essere per compiacere il prossimo.

    per quel che riguarda i tabù da sfatare o la totale libertà di espressione del nostro essere, penso che qui invece dovremmo imparare a cambiare. il mio medico con i capelli viola non è meno bravo di uno con i capelli di un colore convenzionale, eppure sono certa che tutte (anche io?) avremo un pò di difficoltà ad andare a curarci da jem e le holograms. un avvocato con barba e capelli lunghi non sarà certamente meno bravo di uno sistemato di tutto punto. ma ci faremmo rappresentare da lui? dovremmo, probabilmente. o quantomeno, dovremmo valutare le sue credenziali e non il suo taglio di capelli o al suo abito.

    scusate il post poema! bacio a tutte 🙂

  133. sicuramente la mattina mi faccio bella per me stessa, non riesco a pensare di andare da nessuna parte o quasi senza un po’ di trucco.
    però quando esco per una serata con le amiche, mi “agghindo” di più per emergere forse, ma rimane il fatto che non posso snaturare me stessa, mi trucco sempre e comunque in un modo che fa stare bene prima di tutto me stessa e così in questo modo sto bene anche agli occhi degli altri. In realtà io per prima non mi sentirei a mio agio con i capelli viola, un chilo di brillantini, o una pettinatura da pin up, quindi forse sento un po’ poco il problema…ma se il mio stile fosse quello, beh probabilmente mi “batterei” per mantenerlo in tutti gli aspetti della vita, anche se hai ragione, a volte non è facile, l’apparenza è ancora molto importante!!BACIONIIIIIII

  134. Ciao clio io mi faccio bella per me stessa e per gli altri. Sono convinta che ad ogni occasione ci sia un look più idoneo di un altro:poi ovvio sta sempre nel buon gusto e nel buon senso delle persone. Io ascolto molto i pareri di entrambi i sessi ma se sn convinta di una cosa nessuno mi condiziona…. Sono una testarda da questo punto di vista,… Ciao un bacione

  135. Indubbiamente si cura e trucca per sentirsi a suo agio e accettata dalle amiche, mentre con il fidanzato non ne sente il bisogno e immagino lui la apprezzi al naturale! Ma in realtà che ne so? Potrebbe essere il contrario, che lei si senta a suo agio truccata e curata, e che il suo ragazzo sia uno di quegli uomini a cui il trucco non piace o che dicono alla propria compagna come deve apparire (odio profondo!)

  136. Allora, il mio lavoro mi “obbliga” ad essere sempre di tutto punto, faccio la commessa in un negozio di abbigliamento per donna, e l’immagine non dico sia fondamentale ma, ha il suo ruolo. Quindi, quando la mattina mi trucco, un 50% è per me l’altro 50% è per l’immagine…una commessa sciatta e mal vestita di certo non invoglia la cliente nel comprare. Ovviamente cerco sempre di creare un make-up adeguato, naturale e sobrio. Per quanto riguarda il giudizio altrui, cerco di farmi scivolare addosso le cose, ma a volte ci riesco a volte no…quindi diciamo che un pochino i giudizi degli altri li soffro.

  137. Io faccio tutto quanto per me stessa,mma ovviamente mi fa molto piacere se gli altri mi trovano carina o mi fanno complimenti per un nuovo look. La “prova” che non mi faccio influenzare troppo è che io continuo ad averte tagli di capelli molto corti,nonostante tutti i miei amici continuino a cercare di convincermi a farmeli crescere perchè,a loro dire,i capelli corti non sono da ragazza -.-‘
    E non penso debbano esserci tabù,penso solo che in certe occasioni (ad es. Per la scuola) bisogni solo cercare di moderarsi se si tende ad avere un look eccentrico.

  138. CIao Clio, in effetti è vero, la societa’ di oggi a volte ci impone dei modelli e degli standard da seguire…positivi e negativi. in fatto di look credo che ogniuno debba fare quello che si sente. Certo la maggior parte delle persone segue dei modelli di riferimento ( un attore, un cantante, un vip,un calciatore,ecc), ma credo che ogniuno di noi debba avere un suo “stile”con delle proprie caratteristiche, ed essere se stesso. Io amo truccarmi, non lo posso negare..il mascara, l’eyliner, il blush e il rossetto non mancano mai. La mattina mi trucco in base al mio umore … se è una giornata no, mascara, matita e un velo di rossetto nude…se sono ispirata invece mi impegno un po di piu sugli occhi e sfoggio un bel rossetto sui toni del fucsia o un bel rosso opaco ( che adoro). Certo poi i commenti in ufficio non mancano, lavorando alla cassa di un negozio ( di soli uomini) di materiale elettrico! Ma non mi importa, a me piace un bel rossetto addosso…mi mette allegria e mi fa sentire meglio. Si, lo faccio x me stessa, non di certo x essere guardata e giudicata. Di pareri ne sento…sopratutto di uomini, appunto lavorando prevalentemente con loro. Ma ci sono abituata e ormai non ci faccio piu caso! Non mi faccio condizionare dai pareri della gente su come mi vesto, trucco, ecc. anche se a volte la gente neanche si rende conto che un giudizio puo’ anche far male se detto nella maniera sbagliata. Una volta mi è stato detto da un collega che il rossetto rosso è da “ballerine del night”….convinto lui…l’ho lasciato con la sua convinzione.
    Libertà o tabu’??? io direi che ci vuole una via di mezzo…per ogni cosa c’è un limite…basta non superarlo e non essere volgari.
    Un abbraccio Clio!

  139. Ciao Clio =)
    1 Solo per me, per sentirmi a mio agio e stare bene.
    2 Anche se ho detto per me mi interesserebbe più quello degli uomini.
    3 Mi lascio condizionare solo se vado a qualche occasione importante, dove so che ci saranno persone ben vestite e curate. In giro mi vesto come voglio. Comunque il mio non è un look stravagante, ma molto normale. Quindi diciamo che non devo rinunciare a capelli viola e trucco pesantissimo eheh.
    4 Credo che alcuni tabù ci stanno, soprattutto sul lavoro, perchè già non se ne trova, e chi cel’ ha non deve comprometterlo con look strani che potrebbero far scappare dei clienti ad esempio
    è stato un piacere Clio, mi piace rispondere alle domande, spero ce ne farai altre 🙂

  140. Beh, mi trucco mi pettino, scelgo cosa mettermi e non vado del tutto a caso per me stessa, ma anche per gli altri. Credo sia un buon equilibrio. Io da una parte voglio sentirmi sicura e in ordine, e per gli altri non voglio apparire sciatta e col viso stanco. Però sono convinta che per ogni occasione ci sia l’abbigliamento e il trucco giusto: per il lavoro niente rossetti forti o occhi neri, così come niente vestitini corti o tacchi di giorno. Credo che cmq, potrei cambiare lavoro, o trovarmi un fidanzato, o cambiare città… che da questo punto di vista rimarrei così, abbastanza ponderata nelle “dosi”, ma cmq sempre un po’ truccata e acconciata, nella giusta misura.

  141. Ciao Clio! Sono una ragazza di 18 anni e vorrei ringraziarti di cuore, non solo perché se ora so truccarmi è principalmente merito tuo (è da ben 5 anni che ti seguo

  142. Da appassionata di make up, alla prima rispondo con fierezza “per me”!
    Certo a volte quando mi rendo conto di aver esagerato con l eyeliner e non ho tempo per struccarmi, mi sento un po’ a disaggio !
    Ma la mia routine per la pelle, i miei capelli, le mie diete, i miei vestiti, ecc.. sono tutti per me! per guardami allo specchio e sorridere un po’ e dire “va bene cosi”

  143. 1) In realtà la mattina non so per chi mi sistemo.. adoro truccarmi e sistemarmi la mattina perché mi rilassa e mi fa sentire bene. Quindi forse lo faccio per me? Per i capelli non seguo mai la moda del momento e penso sempre a quello che mi sta bene o a quello che mi va di fare la mattina.. per il gelato o la pasta purtroppo lo devo ammettere lo faccio per il confronto con gli altri.. quindi evito di mangiare (quando ci riesco) gelati e schifezze varie.
    2) Di entrambi
    3) Non mi faccio influenzare più di tanto, seguo le varie tendenze perchè mi diverto ma poi valuto sempre se una cosa mi sta bene o se fa per me (ad esempio il radiant orchid a me sta malissimo). Sulle decisioni di vita è per me importante l’opinione della mia famiglia
    4) Sono per la libertà ma non a tutti costi. Credo che sia importante sentirsi bene ma credo anche che in certe occasioni e luoghi sia importante avere un certo atteggiamento/aspetto come forma di rispetto per la gente e alla fin fine anche come forma di rispetto per se stessi.

  144. Ho dovuto rispondere alla domanda di mio figlio “mamma, ti stai truccando perché gli altri così pensano che sei più bella?” sono stata sincera e ho detto di sì! Quando ero più giovane mi capitava più spesso di giocare e divertirmi con i colori sperimentando.
    comunque vi lascio questo bellissimo video sull’argomento https://www.youtube.com/watch?v=GXoZLPSw8U8

  145. Io alla mattina mi faccio bella ma per me stessa …
    Poi se qualcuno mi dà dei consigli o mi dice se qualcosa non mi sta bene , accetto volentieri i loro consigli 😉
    A me piace la libertà! però non bisogna esagerare! tipo a me piacciono le ciglia finte … ma non è che posso metterle sempre , semmai le metto per uscire a ballare la sera!

  146. Ciao Clio!!! 😀 Di sicuro ognuno ha il proprio modo di intendere i modi di vestire, di truccarsi o di fare, della gente. A mio avviso c’è chi critica troppo e chi è capace di farsi gli affari propri! per rispondere alle tue domande, io la mattina generalmente mi trucco o mi sistemo per me stessa, ma non ti nascondo che mi fa tantissimo piacere se il mio ragazzo mi dice che sono carina (anche se è di parte XD). In genere considero più sincero il parere degli uomini, perchè noi donne sappiamo essere proprio perfide in fatto di pareri personali o nello sminuire qualcuno/qualcosa! Ma, purtroppo, sono una persona molto difficile da convincere, quindi di solito mi faccio dare consigli ma senza mai ascoltarli. Mi piace fare di testa mia, considerando anche il fatto che sono una ragazza mooolto autocritica, e sono convinta di sapere quello che sia meglio per me; ovviamente dipende dalla persona a cui chiedo aiuto! Non penso che esistano dei veri e propri tabù nel vestire o nel truccarsi, perchè dipende dal punto di vista, però di certo ci sono dei luoghi o delle situazioni in cui non si può proprio avere un look o troppo sobrio o eccessivamente appariscente! Penso che a volte basti un pizzico di originalità per smorzare un po’ quei canoni che la società involontariamente “impone”. 🙂 Ciao Clioooooooo ;-D

  147. Io mi curo innanzitutto perché fa piacere a me, poi è chiaro che se piaccio anche agli altri sono contenta 🙂 Trucco a parte (che di giorno scelgo leggero), mi piace moltissimo curare la mia pelle con detergenti delicati, esfolianti, maschere e creme. Cerco di mantenerla liscia e luminosa il più possibile 🙂 Non rinuncio a mangiare qualcosa che mi piace perché ne lo chiede qualcuno, semmai lo faccio per scelta, per esempio se a pranzo ho mangiato la pasta a cena cerco di preferire carne, pesce o uova… ma mi sembra semplice buonsenso 🙂 E in genere cerco di mangiare sano, non per moda ma perché so che mi fa bene.

  148. Fondamentalmente, prima di tutto, per me stessa. Sono assolutamente convinta che l’abito non fa il monaco naturalmente sempre al limite del buon gusto e del buon senso. Solo se mi sento a mio agio nelle vesti che scelgo, che sia trucco, parrucco o abbigliamento non mi condizionano i giudizi degli altri ma anche nelle decisione di vita, ascolto e chiedo opinioni in giro ma poi la decisione finale è sempre la mia giusta o sbagliata che sia. Se devo sbagliare preferisco farlo per colpa mia e non per aver seguito il consiglio di una amica. Per il resto sono per la libertà (il mio detto preferito è: vivi e lascia vivere).
    Ciao bellissima e dolcissima Clio.

  149. So di fare le cose per me, mi piace guardarmi allo specchio e sentirmi bene quando mi vedo, rinuncio al piatto di pasta ma non al gelato 😛 anche se voglio essere bella per il mio lui, so che per esserlo per lui devo sentirmi bene con me stessa. Il parere degli altri se vieni da qualcuno che so che ci tiene a me è bello sentirlo e accettarlo, ma non si può sempre compiacere gli altri, altrimenti non si sta mai bene!
    Anche io sono per la libertà ma ho molto rispetto per le scelte altrui. Un bacione!

  150. Ecco, questa è veramente una cosa stupida e anche molto triste! Pregiudizi e stereotipi che secondo me dovrebbero essere già superati da decine e decine di anni! Mi chiedo se sia così anche nel resto del mondo o se sia un modo di “pensare” solo italiano..

  151. Io lo faccio sia per me che per gli altri, ma soprattutto per me. All’inizio non credo, ovvio che quando sei più piccola, alle medie o i primi anni del liceo, lo fai per piacere di più agli altri, perché vedi che basta una riga di matita a farti più fighetta e con una passata di mascara non ne parliamo, un D E A, tutti che ti dicono “mamma mia, come sei bella, ti sta davvero bene” manco avessi fatto un trucco da red carpet. Però credo che, se non diventa come una dipendenza nei confronti degli altri, può essere l’inizio di una bella storia. O almeno, per me è stato così. Quei complimenti eccessivi in un modo o in un altro aiutano un’adolescente e la sua bassa autostima e iniziando a sentire che gli altri ci apprezzano di più, ci fa iniziare ad apprezzare di più noi stesse. In questa fase può capitare di cadere negli eccessi, a pensare che “ah se con un po’ di mascara mi trovano bella, figuriamoci con un ombretto azzurro glitterato e un bel paio di labbra rosse!”, ma non sempre in fondo.. A me non è capitato perché nonostante con un po’ di trucco mi trovassi più valorizzata sono sempre stata timida e allora non sarei stata a mio agio, ho capito che per me non poteva funzionare. Ora invece, sia grazie alle varie esperienze che hanno segnato il mio cammino che, un po’, al make up, sono diventata più sicura di me stessa ed estroversa e questo mio cambiamento si rispecchia anche nel mio modo di truccarmi: oso di più, uso tutti i colori che mi girano per la testa.. Ma che mi conosce sa che lo faccio non per attirare l’attenzione altrui perché in fondo la me timida non se n’è mai andata del tutto, ma perché mi piace truccarmi, mi diverte, ho voglia di sperimentare, mi piace l’idea di poter dare sempre un tocco di colore e allegria in una giornata triste e grigia! 🙂 quindi sì, ora posso affermare che lo faccio per me, assolutamente 🙂 (e lo stesso vale se decido di perdere qualche chilo: se lo faccio, non è per dimagrire come una modella ma è perché non mi vedo più ben proporzionata e non mi piaccio io.)
    Ciononostante sono d’accordissimo sul fatto che in ambiente scolastico e lavorativo ci debba essere un certo contegno. Apprezzo chi riesce a non fare un trucco banale pur dovendo attenersi a delle regole di decenza che è giusto che ci siano, mi piace prendere spunto da esse. Insomma, puoi fare un trucco carino e originale pur non facendo un arcobaleno sulle palpebre, mettendo otto chili di terra, ciglia finte e rossetto rosso! E questo vale anche in fatto di abbigliamento, che spesso mi dà mooooolto più fastidio quando non è adeguato. Ragazzi che appena fa un po’ caldo vengono a lezione in costume “perché tanto ha la stessa lunghezza dei bermuda” o ragazze con canottierine e shorts inesistenti o vestitini trasparenti che non lasciano nulla all’immaginazione. No ecco, questo lo trovo seriamente inammissibile, a maggior ragione se teniamo conto del fatto che abito in una grande città del nord e non a 10 minuti dalla spiaggia! Io vado sempre in giro con i jeans quindi penso che come ce la faccio io (che soffro il caldo in una maniera atroce) ce la possano fare anche gli altri ma, non è così? perfetto, sono d’accordo, spesso anch’io mi chiedo come faccio ad andare in giro con i jeans, ma allora esistono pantaloncini corti che arrivano anche più in giù del sedere o gonne e vestiti adattissimi alla città, quindi non vedo perché si senta costantemente il bisogno di andare in giro o a scuola/università o a lavoro come fossimo veline che manco negli anni ’90/’00 o modelli beachwear!
    Viva la libertà d’espressione sì, ma anche la sensatezza e il senso di decoro. Il bello della libertà d’espressione per me sta nel far vedere che sappiamo essere noi stessi in ogni occasione senza risultare ridicoli o fuori luogo! 🙂
    Ciao Clioooo :*

  152. http://www.stile.it/essere/tendenze/articolo/art/pubblichi-foto-sexy-forse-non-sei-intelligente-id-18251/

    Vorrei condividere con voi questo articolo: riassumendo, secondo questa ricerca le ragazze che pubblicano sui social network foto sexy di sè rischiano di sembrare poco intelligenti ad altre ragazze. Mi ha interessato perché, da una parte, non credo che tutte dovremmo conformarci ai modelli di sessualità proposti dai media, ma dall’altra perché una donna sexy dovrebbe essere automaticamente sciocca? Curare il proprio corpo significa trascurare la propria mente? Io non credo… voi cosa ne pensate?

  153. Grazie Clio per questo post, solo tu sollevi questioni del genere, ed è bellissimo che nonostante la fama rimani coi piedi per terra. Io lo faccio per me, ma da poco ho cominciato a farlo per me, prima non uscivo di casa struccata perché mi vergognavo. Per merito del mio ragazzo ho imparato ad accettarmi struccata ed è stato bellissimo scoprire che struccata o no la gente non batteva ciglio! ora , anche perché è estate, mi trucco solo gli occhi leggermente di giorno, e un po’ di più per la sera, ma lo faccio solo perché mi piace sentirmi bella ogni tanto! 🙂

  154. Ciao Clio e ciao ragazze, bel post!!
    Non saprei rispondere alle domande, diciamo che mi preparo sia un po’ per me ed anche per piacere agli altri, principalmente per me stessa, ma la mia riflessione è questa: sin dall’adolescenza, quando si comincia ad uscire, ad avere i primi colpi di fulmine ecc.. Iniziamo a voler piacere e quindi ci curiamo più per gli altri e credo che col tempo, anche se ci curiamo per noi stesse, quell’idea di voler piacere resta sempre in noi.. Ciao a tutte e buon weekend

  155. Allora… Sono consapevole che se mi faccio bella è anche per gli altri (tutti, in generale), anche perché da piccola ero piuttosto bruttina ed è una sorta di rivincita personale, oltre al super-io (ebbene sì, citiamo Freud in un blog sul makeup!) che ha il suo peso. Nonostante questo io voglio più di tutto sentirmi bella quando mi guardo allo specchio: al mio ragazzo piacevo di più quando ero bionda e con i capelli lunghi? Se ora io mi sento rossa e coi capelli corti ci rimango, è la mia pelle. Lo stesso con il trucco. Io sono per la libertà quasi assoluta, ma le mamme col tacco 14 e i microshorts che la mattina spingono il passeggino al supermercato mi fanno un po’ pena (pura insicurezza ma povero figlio!). Ah, e chi non si sa truccare e si piazza “smokey” sugli occhi con la cazzuola più rossetto rosso magari potrebbe prima fare un po’ di pratica 😉

  156. Ottimo argomento! Io di solito mi trucco e mi sistemo per sentirmi a posto con ne stessa. Se mi sento “giusta” poi risulto anche più bella agli occhi degli altri! Il mio ragazzo se ne accorge subito, quando mi piaccio io capita spesso che mi faccia i complimenti anche lui. A me piacciono un sacco le cose appariscenti, ma ancora un po’ mi vergogno a indossare qualcosa che attiri l’attenzione e questo secondo me è sbagliato, perché se una cosa piace il giudizio degli altri è superfluo. Sono però anche d’accordo che in certe situazioni, soprattutto al lavoro è meglio non apparire troppo senza però dover rinunciare ai propri gusti. Per dire, magari una dottoressa Pin up no, ma una dottoressa con un filo di eyeliner e un rossetto rosato che quando non è in turno si trucca da Pin up decisamente si 🙂

  157. Sono sempre stata eccentrica,sin da quando andavo a scuola e mi truccavo e vestivo bene xke adoro sentirmi bella e sempre preparata.non ho mai capito certe persone che viste di giorno sono in un modo e di sera a stento le si riconosce.
    Non sono mai stata a dieta,anzi mangio praticamente solo schifezze tra panini e cioccolata ma x fortuna sono sempre stata molto magra…non riuscirei mai a privarmi di qualcosa che mi piace ma apprezzo chi lo fa o riesce ad andare in palestra costantemente xke io mollo subito.
    Anche se dovessi andare a lavorare alle 6 non rinuncerei mai al mio smokey (nero,blu,viola o fucsia che sia) ai miei super mascara e ad un po di sano contouring (tra lentiggini e nei ho un bel po da coprire).
    ho uno stile tutto mio anche x i capelli.ho qualcosa di fucsia da piu 7…dalle punte,ai riflessi alla frangia.ora ho delle extentions fucsia e viola…4 per lato.
    non rinuncio mai ai tacchi e ad avere piu possibile tutto coordinato e in ordine.
    xke lo faccio? Xke x me il mio corpo e il mio viso sono come una tela bianca da dipingere.
    x chi lo faccio? Solo ed esclusivamente x me,soprattutto xke tutti mi ripetono che al naturale sto meglio,ma io senza almeno matita mascara terra e gloss mi sento nuda.
    Preferisco molto di più l opinione delle donne che quella degli uomini in quanto decisamente più esperte in make up.
    credo che la società attuale sia ancora molto indietro x quanto riguarda lo stile,in particolar modo in italia.
    sono d accordo che sul posto di lavoro non ci si possa presentare vestita da cubista,ma è brutto sapere che semmai si e davvero molto brave in quel che si fa ma non si viene apprezzate x una linea di eye liner troppo marcata.ovviamente tutto va in base a dove si lavora.
    Ho lavorato 3 anni in un call center (quindi non avevo contatti col pubblico) e quando e arrivato il momento di confermarmi mi hanno lasciata a casa xke “troppo estrosa da far nascere invidia tra le colleghe”…e non è che andavo a lavorare nuda o cose simili.
    da qualche mese vivo ad Amsterdam,e devo dire che già qui la situazione è molto diversa.
    Spero in un futuro senza vincoli mentali e divieti di espressione, senza formalità dove si viene apprezzati x quello che si è non x il vestito che si indossa…dove un avvocato può avere i capello viola e una dottoressa un trucco da pin up

  158. Essere sexy e curate e sentire il desiderio o il bisogno di mostrarlo-ostentarlo al mondo pubblicando foto sexy sono due cose diverse! Io trovo le sexy selfie narcisiste e un po’ ridicole, sinceramente non le ho mai associate a carenza di intelligenza ma piuttosto a insicurezza (se esagerate) o moda (x le ragazzine!)

  159. Io lo faccio prima di tutto per me, perché mi piaccio di più allo specchio… ma è ovvio (secondo me) che si faccia anche per gli altri.
    Con questo non intendo “per compiacere quelli che ci preferiscono in un modo o nell’altro”, ma per essere “accettati” o visti in un certo modo (mi sono spiegata come una 5enne 😀 ).

    Detto questo: io mi fiderei dell’avvocato coi capelli viola o del medico truccatissimo, onestamente penso che ognuno dovrebbe essere libero di conciarsi esattamente come vuole senza essere giudicato per questo invece che per il proprio operato 🙂

  160. 1. Ogni cosa la faccio per me,per sentirmi a mio agio. Questo anno ho trovato il mio stile e sinceramente mi sento finalmente me stessa e non ha senso che mi aggiusto per gli altri,se devo piacere,devono apprezzarmi e accettarmi così come sono.
    3. Essendo un’adolescente so quanto può essere critico il giudizio altrui,inizialmente ci diamo molta importanza ma quando trovi te stessa non te ne frega granché. Quindi io ormai non ascolto più nessuno e non mi lascio influenzare dal giudizio di ragazzi o di ragazze. 4 io penso che ognuno debba amare se stessa,nel senso trovare il proprio stile,ovviamente in certe circostanze forse non bisognerebbe portare un trucco eccessivo ma d’altronde nel mondo ci sono le regole e vanno rispettate. Ma alla fine non penso conti lo stile di una persona solamente,conta anche ciò che ha dentro.
    Se vado da un avvocato tutto curato,insomma il tipico avvocato ma che non ci sa fare con le parole,insomma non esprime niente e se invece vado da un avvocato appunto dai capelli viola o arcobaleno che si sa comportare e che si dimostra un ottima persona nonché un ottimo avvocato,sicuramente andrò da lei,capelli viola,gialli o blu non cambia. Non bisogna mai giudicare un libro dalla copertina giusto? E poi se lei si sente bene con se stessa,se è una brava persona,non ci faccio nemmeno caso ai capelli colorati,anzi forse mi spinge anche a me farli in quella maniera ahahahahah

  161. Non rinunciare al piatto di pasta, sostituiscila con quella integrale, l’indice glicemico è molto più basso e non fa ingrassare 😉 (il gelato invece è per metà zucchero :/ )

  162. Per chi vi fate belle la mattina? Principalmente mi faccio bella per me stessa, per sentirmi un po’ meglio con il mio corpo, ma anche per “compiacere” (?) gli altri. Mi preoccupo di più del parere delle donne. Noi del genere femminile sappiamo essere veramente delle vipere quando ci impegniamo e facendo parte di una classe quasi completamente femminile ci tengo ad essere sempre presentabile quando vado a scuola. Infatti tendo a prepararmi con più attenzione d’inverno quando vado a scuola che d’estate per uscire con gli amici… Purtroppo mi lascio condizionare parecchio dal parere delle persone che mi stanno attorno, ancora non riesco a fare pace con me stessa e questo mi fa stare male molto spesso. Infine credo che per quanto riguarda il look ognuno dovrebbe essere libero di poter sfoggiare il look che meglio rappresenta la propria personalità e il proprio stile, anche se alcuni tabù dovrebbero esserci. Ad esempio non si può andare a scuola con una gonna che a malapena copre quello che dovrebbe coprire, però credo anche che non si dovrebbe giudicare un avvocato solo perchè ha i capelli viola 😉

  163. io ciò che faccio lo faccio solo per me. Se piaccio o non piaccio non m’interessa: penso, infatti, che se la gente critica o commenta lo fa perché ha una vita vuota, senza autostima e per sentirsi meglio addita altre persone. Il giudizio della gente, pertanto, mi scivola addosso. Quante volte mi sono sentita parlare dietro perché ho l’aria da “snob” o perché “me la tiro” da gente che non mi ha nemmeno mai salutata! Dovrei forse rovinarmi la vita a causa loro? Io vivo secondo le parole di Virgilio nella Commedia: “NON TI CURAR DI LORO, MA GUARDA E PASSA”.
    Al mio fidanzato piaccio sempre, quindi solo in occasioni speciali mi capita di “modificarmi” per lui ( esempio: a lui piace come porto lo smalto rosso o quando ho i capelli lisci allora ogni tanto gli faccio questi regali, ma perché mi apprezzo anche così!).
    Se ci si sente a proprio agio nella propria pelle, il mondo non conta.
    Infine, credo che i tabù da te elencati siano frutto delle convenzioni sociali di oggi che portano a giudicare i libri da una copertina: se l’avvocatessa ha i capelli viola, ma è la più brava in circolazione, nessuno m’impedisce di sceglierla.
    Grazie di questo post, comunque…Baci!

  164. No vabbè.. Se sei “brutta” (che per il 99.9% della gente vuol dire che non rientri nei canoni estetici attuali) ti fanno sentire inadeguata e quasi non degna di stare a questo mondo, se sei bella automaticamente sei anche superficiale, civetta e magari stupida..
    Ma come siamo arrivati ad un tale livello di superficialità???

  165. Ciao Clio io mi trucco per sentirmi al mio agio con me stessa…se non mi trucco sento che appaglio per gli altri che non mi tengo…mi faccio maschere di bellezza per me stessa…vado in palestra e mi tengo in forma x piacere a me stessa e al mio ragazzo:)) mi vesto bene e impeccabile sempre x me stessa non mi importa se al mare sn senza trucco non mi importa del giudizio degli altri. Mi piace vedermi allo specchio sempre ordinata e senza nessun diffetto!!!;

  166. Lunedi ho una riunione ipermegagalattica come neoassunta in cui conoscerò il presidente della società per cui lavoro… e quindi domani penso di farmi i capelli più rossi che posso!! aahahahahahaha magari penseranno che assomiglio a un fiammifero, o che non sono adatti per una che fa l’ingegnere, però io esprimo con i miei capelli, i miei look e il mio trucco quello che sono internamente. E io sono questa, molto prima di essere ingegnere. E ho faticato per trovare questa mia dimensione, tanto quanto ho faticato per diventare ingegnere. Bando a queste ciance:
    1. La mattina mi trucco poco, ma quel poco che faccio è per guardarmi allo specchio e non sentirmi a disagio con me stessa. Al gelato e al piatto di pasta non ci rinuncio, e se lo faccio è perchè non voglio diventare più larga che lunga e perchè sto bene fisicamente quando mangio poco.
    2. Non applicabile XD
    3. Mi faccio condizionare molto poco, sono una decisa. Mi sono tinta i capelli di rosso con il parere contrario di tutti e poi, una volta fatti, hanno tutti convenuto che avevo avuto ragione. Mi sono sempre truccata molto di più di quello che mia madre abbia mai fatto su se stessa e abbia considerato opportuno, abbiamo litigato molte volte, ma io sono sempre convinta che la mia dignità non viene intaccata da un po’ di ombretto o di rossetto in più, che gli altri se ne facciano una ragione, io esprimo me stessa in tutto quello che faccio. Se qualcuno poi mi fa una critica costruttiva sono disponibilissima ad accogliera e magari la ascolto pure, però se mi si fa un appunto posto in maniera del tipo “ma non ti sembra che queste scarpe/questo vestito/questo rossetto/questo trucco siano un po’ troppo?” allora è il momento che mi impunto e faccio peggio per dispetto! xD
    4. Alcuni limiti ci devono essere: non vado a lavoro in calzoncini nè con mini troppo corte nè con tacchi troppo alti, ma lo faccio per difendere me stessa, visto che viaggio, che lavoro in un posto mooolto in periferia e che rischierei su più fronti xD in generale credo che il limite sia mantenere la propria dignità intatta, qualunque cosa si indossi o si faccia 🙂

  167. Ciao Clio, io personalmente quando ero più piccola e andavo alle medie, mia madre non mi permetteva neanche di sistemare le folte sopracciglia con la pinzetta, perché ero ancora una bimba, e io oltre a vedermi brutta ero continuamente oggetto si scherno dei miei compagni. Poi ho cominciato a truccarmi al liceo, ma non avendo esperienza usavo una spessa linea di matita e anziché rendermi più bella agli occhi degli altri, come volevo, in realtà rendevo il mio sguardo più piccolo e triste. Poi sono cresciuta, ho conosciuto te e ho cominciato a truccarmi perché mi piaceva. Sperimento con i colori e cerco di provare sempre qualche trucco nuovo, ma lo faccio per me stessa. Certo è anche vero che se devo andare in un posto particolare e so che voglio fare colpo, magari su qualcuno in particolare, voglio essere bella e ben truccata anche per gli altri. Ma fondamentalmente penso di farlo per me stessa. Tant’è vero che se qualche volta mi sveglio la mattina e decido di mettere solo un filo di mascara e via, lo faccio. Certo sono molto giovane e quindi è più facile vedersi bene senza trucco o con poco trucco, ma comunque penso che lo farei anche più grande.

  168. Il fatto è che per vivere in società bisogna seguire delle regole e la vocina nella mia testa che dice “ma dove stai andando con questi capelli?” è sintomo del bisogno di adeguatezza e del desiderio di essere accettati. Non so se si possa veramente distinguere tra quello che vogliamo e quello che siamo abituate a dover volere… siamo in un certo senso plasmate dalla società.. magari in un lontano futuro ognuno uscirà veramente di casa esattamente come vuole e non sarà giudicato. Ma non oggi. Anche perché siamo le prime a giudicarci..

  169. Ciao Clio, mi trucco per me stessa solo per me stessa!!! La mattina aprire il cassetto dei trucchi é pura gioia e iniziare ad usarli mi procura serenità, attimi di vero relax e gratitudine verso me stessa ( temo sempre l’arrivo delle mie bimbe e allora …..) per poi raggiungere l’ apoteosi con la scelta del

  170. Allora…questo è proprio un argomento interessante. Io semplifico tutto in questa maniera: L’importante è sentirsi bene con se stesse e l’opinione che abbiamo di noi. Le persone giudicheranno sempre e non smetteranno mai di squadrarci quindi sta a noi porci questa domanda: Le opinioni degli altri ci disturbano così tanto? Ci importa davvero cosa pensano di noi? Se la risposta è no ci sentiremo ovviamente più libere di vestire e apparire come più ci piace e se la risposta è no allora probabilmente staremo più attente a come appariamo.

    Non tutti se ne fregano degli altri e delle apparenze, non è una cosa da deboli e nemmeno ci rende “schiavi”, se adattarci alle mode e costumi ci fa sentire bene allora ok, l’importante è che non ci faccia sentire obbligate.

    Poi comunque io penso che il troppo stroppia e il poco spocchia 😛 La mia regola è sempre e comunque una via di mezzo. Scrivere “in casa nostra stiamo in tuta, con i capelli arruffati e senza trucco perché nessuno ci vede” mi sembra più una provocazione che una verità. è vero che in casa, la maggior parte delle donne e degli uomini, si mette comodo ma cosa c’entra con l’andarci in giro? Così come abiti da sera importanti non ce li mettiamo per stare in casa e nè per andare al lavoro o far la spesa… Certo, viviamo in un mondo di abitudini e “dress code”, io personalmente trovo giusto che al lavoro si vada vestiti in un certo modo e puliti, stessa cosa vale per andare al supermercato, per un matrimonio/ricevimento e per una sera romantica o con gli amici. Ma se sentiamo che per star bene con noi stesse ci piace osare con look stravaganti o “comodi” allora agite di conseguenza, ma sappiate però che le persone non si faranno gli affari loro, dovrebbero ma non lo fanno, è la regola. Sta quindi a noi fregarcene o meno.

    Io personalente sono una persona riservata e introversa, di conseguenza non opto mai per trucchi troppo vistosi e bizzari ma nemmeno mi trascuro. Non mi piace essere al centro dell’attenzione in nessun modo perché mi mette a disagio, questo vale anche per i complimenti, ad esempio se ungiorno sono truccata un po’ più el solito, indosso dei vestiti vistosi mi crea imbarazzo se le persone mi dicono che sto molto bene e continuano a fissarmi. Questione di carattere. Diverso è il discorso per le diete. Non sopporto quando una persona troppo magra si vanti della sia figura e non sopporto quando una persona sovrappeso sfoggi il suo corpo e dichiari come “grasso è bello”. Il peso è questione di salute, essere sottopeso non è salutare e così come essere sovrappeso. Ognuno deve essere del peso giusto proporzionato alla sua altezza, in questo caso i giudizi altrui contano poco, esser ein salute è sì un nostra priorità che dobbiamo fare per noi stesse!

    E ora rispondo alle tue domande 🙂

    1. Per chi vi fate belle la mattina? Per chi vi truccate, per chi acconciate i capelli, per chi rinunciate al gelato o al piatto di pasta?
    La mattina mi sistemo per andare al lavoro, lavoro in un’azienda molto “prestigiosa” e dare una “bella immagine” conta. Non ci trovo nulla di male, lo faccio perché lo trovo giusto e perché soprattutto ci tengo al mio ruolo. Ovviamente il mio abbigliamento deve sempre mettermi a mio agio e fortunatamente non è imposto nessun “dress code”. Non riuscirei a indossa tailleur o completi eleganti. Per quant riguarda il cibo, riporto il mio discorso precedente: bisogna essere un peso forma! Se mi accorgo che in giornata ho mangiato troppo, allora rinuncio a qualcosa. Ma io non mangio comunque molto e fortunatamente non ho mai avuto problemi di peso.

    2. Se la risposta non è “per me”, sapreste dire se vi interessa più il parere degli uomini o delle altre donne?
    Per quanto riguarda il lavoro direi entrambi, voglio comunicare professionalità e serietà.
    A volte opto per dei vestiti un po’ aderenti e trucco particolare quando io e il mio fidanzato andiamo a delle cenette romantiche, mi piace ricevere più attenzione del normale 😛 Lui è una persona meravigliosa, non si dimentica mai di dirmi quanto sono bella e per questo, a volte, mi piace risaltare di più il mio aspetto, perché si stupisce sempre ed è per me una bella sensazione 😀

    3. In generale quanto vi lasciate condizionare dagli altri nelle vostre scelte (parlo di trucco, ma anche di capelli, vestiti, accessori, decisioni di vita)? E quanto vi colpisce il giudizio degli altri?
    Per questo sono molto autonoma, vestiti/capelli devono piacere solamente a me! Per le scelte di vita, quando vivevo da sola o con i miei gentiori decidevo sempre per me stessa tutto. La vita di coppia è un po’ diversa, è ovvio che le scelte importanti come una casa, luogo di lavoro sono cose che si devono fare in due. Questo perché rispetto molto le scelte della mia metà.

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look?

    Io sono per il rispetto e la decenza. Per me le persone possono andare in giro come vogliono, è un paese libero. Ma secondo me ci si deve vestire in un modo che stia bene con il nostro corpo. Non mi piace vedere persone che vanno in giro come se fossero in spiaggia solo perché fa molto caldo. Come ho detto: a ogni luogo il suo look così come ad ogni corpo il suo outfit!

  171. Bellissimo post! Ora inizio a risponderti e poi leggerò i commenti delle altre =)
    Allora: mi faccio bella sia per me che per chi devo incontrare,ma principalmente per sentirmi bene io,quindi,per me. Però c’è da dire che quando ero fidanzata tendevo a indossare cose che a lui piacevano,tipo rossetto o vestiti ecc…. ci sta!
    Non rinuncio quasi mai a un piatto di pasta,ma se lo faccio,lo faccio per il mio stomaco ehehehe
    In generale mi interessa di più il parere degli uomini,delle donne solo le mie amiche..
    Non mi faccio influenzare molto: faccio una cosa che voglio fare anche se mi viene contestata o mi viene detto che non mi sta bene. Però,d’altro canto,ci rimango male se qualcuno mi dice che sto male,o sono grassa.. però non mi lascio influenzare! Penso prima: “ehi,vuoi tagliarti i capelli?fallo,se lo vuoi fare.”
    Sono per la libertà,ma anche per il senso civico e la decenza :’)

  172. Ciao Clio! A proposito di questo argomento vorrei suggerirti di ascoltare “Try” di Colbie Caillat, è meravigliosa!! Tanti Baci

  173. premettendo che io sono una ragazza abbastanza naturale e semplice. Quando mi trucco lo faccio, si per me stessa, ma dall’altra parte anche un pò per “piacere” a chi mi sta intorno. Forse perchè, in passato, sono sempre stata vittima di bullismo e mi sono successe molte cose brutte a causa loro…quindi forse per questo vorrei vedermi più curata, anche per non essere presa in giro, non so..anche perchè non ho molta autostima e mi sento sempre meno bella delle ragazze che mi stanno intorno.

    Su una cosa stimo mia sorella..lei è sempre stata una ragazza che se ne frega del giudizio degli altri, ma si cura MOLTO e lo fa unicamente per se stessa..perchè le piace e basta. Anni fa conobbe un ragazzo che la vedeva sempre in ordine ( a parte per l’odore di pollo dato che lavorava in un negozio dove lo vendevano ahahahahah)..il ragazzo in questione fece una scommessa con degli amici, ovvero che sarebbe riuscito ad uscire con lei. Alla fine si scambiano il numero di telefono e lui la convince a farsi trovare sotto casa…..sapete come si è presentata mia sorella? IN PIGIAMA, STRUCCATA, CAPELLI IN DISORDINE, PANTOFOLE E COPERTA!!!! ahahahah la reazione del ragazzo? ovviamente—> OH MIO DIO. Risultato? Sono stati fidanzati per 6 anni ed ora sono sposati da uno =) Questo perchè lei diceva: ma che me ne frega? figurati se a quest’ora devo andarmi a fare bella per lui, se gli interesso devo andargli bene pure cosi. xD per me, non so voi, è un comportamento da stimare 😀

  174. Sarò sincera, è vero lo faccio per me, perché mi piace essere al meglio possibile (nelle mie possibilità), però è vero anche che lo faccio perché sono un po’ vanitosa ed egocentrica e mi piace tantissimo piacere. E a guardar bene anche in questo caso in realtà lo faccio per me più che per gli altri… 😉

  175. Assolutamente!!!non ce l avrei mai fatta! Io invece dopo un po di tempo che uscivo con un ragazzo, sarà stata la quarta volta, ho deciso di truccarmi un po meno. Ho fatto la base completa, anche se usavo ancora prodotti che andavano via in fretta, ma sugli occhi, invece di ombretto marrone sopra e sotto e eyeliner, ho deciso di usare un marrone un po piu chiaro solo sfumato nella piega e un po sotto, piu ovviamente mascara. Volevo essere un po piu naturale, magari pensava che mi truccassi troppo…beh a fine serata mi guardai a casa, e sbiancai: la base era andata quasi del tutto via,e l ombretto pure, praticamente avevo solo il mascara…ahah pensai “miodio da quanto tempo sono in queste condizioni???” 😀

  176. Lo faccio per me per mio marito e per la società! Tutto questo grazie a te da quando ho cominciato a vederti in tv e nei tuoi tutorial che tutt’ora seguo! Grazie Clio sei fantastica TVTB Besos

  177. 1. Per chi vi fate belle la mattina? Per chi vi truccate, per chi acconciate i capelli, per chi rinunciate al gelato o al piatto di pasta? Al momento per me stessa…ma vado a periodi, magari quando so che esco e vedo il tipo che mi piace cerco di sistemarmi il più possibile, sperando di apparire almeno carina ai suoi occhi

    2. Se la risposta non è “per me”, sapreste dire se vi interessa più il parere degli uomini o delle altre donne? Degli uomini

    3. In generale quanto vi lasciate condizionare dagli altri nelle vostre scelte (parlo di trucco, ma anche di capelli, vestiti, accessori, decisioni di vita)? E quanto vi colpisce il giudizio degli altri? PER NIENTE. Posso farmi dare dei consigli, ma alla fine sono sempre io a decidere. Non esco con una cosa che, ad esempio, mi fa sentire a disagio

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look? Libertà fino ad un certo punto, ma dipende anche del contesto. E’chiaro che, per esempio. ad un matrimonio non puoi andarci in minigonna, per me quella persona risulterebbe ridicola e poco rispettosa. Per me la libertà va bene se non si scende nel ridicolo. Poi questo è un pensiero poi se a quella persona sta bene, contento/a lui/lei

  178. Mi trucco soprattutto per me, perché mi diverto, mi piace vedere la mia pelle migliorata e mi piace giocare con il trucco occhi.. E sono anni che non rinuncio mai alla matita nella rima interna, mascara e a un bell’ombretto, neanche per uscire ad andare a fare la spesa.. Non mi faccio problemi particolari con i colori da giorno da sera ( es oggi ho una matita blu sfumata sopra e nella rima interna, ombretto oro e sono in montagna 😀 ) se con questi colori mi sento a mio agio..se metto qualcosa che non mi fa sentire me stessa, automaticamente lo notano anche gli altri..ad es ho provato una volta la matita chiara beige nude nella rima interna, mi guardavo e non ero convinta… E anche gli altri, mi hanno chiesto almeno 10 volte se stavo bene! Idem per i vestiti, io sono un tipo da pantaloni, se metto una gonna, nonostante abbia le gambe abbastanza lunghe e sia alta mi sento a disagio..Quindi… W I Jeans forever!

  179. Io mi trucco perché è qualcosa che mi diverte: i trucchi mi mettono di buon umore, così come gli accessori! Lo faccio per me stessa e non mi interessa molto il giudizio degli altri. Se mi va di mettermi un rossetto fucsia o rosso o un ombretto glitterato alle otto di mattina lo faccio senza problemi. Trovo che sia assolutamente sbagliato giudicare le persone dall’aspetto esteriore. Non è che se un’avvocatessa va al lavoro con i capelli super colorati o con un trucco appariscente allora vale meno di una in tailleur col trucco naturale e la perfetta messa in piega. Per esempio io sono una persona che ama vestirsi in maniera casual ( diciamo casual-chic) e non posso lavorare in certi uffici oppure in banca solo perché non ho il guardaroba “adatto”. Dovrei prima comprare dei vestiti seri e poi andare a fare il colloquio per questi posti. A me questo sembra assurdo. Mi è capitato più volte di sentire che non vanno bene le t- shirt e neppure un trucco troppo colorato e nemmeno accessori troppo visibili. Se per esempio vorresti essere assunta in un qualche ufficio “serio” devi diventare un’altra persona, perché i vari capi o addetti alla selezione del personale ti guardano male e ti dicono che è richiesto un certo tipo di etichetta. E’ la tua vita e per almeno cinque giorni alla settimana devi entrare in una maschera fasulla che non ti rappresenta neanche un po’. Mi sembra abbastanza allucinante. Dovrebbero esserci un po’ più di libertà e meno pregiudizi.

  180. Ciaooooo clio io faccio tutto sempre per me stessa!! Tanto che alcune volte vado a far la spesa in pigiama se mi scoccia vestirmi!!! Ahahah ed anche quando mi preparo per uscire con il mio fidanzato ok che devo piacere anche a lui ma soprattutto a me!!!

  181. 1. Per me (purtroppo però non riesco a rinunciare a gelato o pasta!)
    3. Poco. Mi preoccupo del fatto che sia un giudizio e non un parere…
    4. Per la libertà ma con buon senso (anche pratico)
    Ciaoooo

  182. Io mi trucco per me stessa! Mi diverto troppo! Se devo uscire la mattina e sono di fretta di solito uso colori neutri che anche se non sono sfumati alla perfezione non si nota molto. Se invece esco per divertirmi allora mi lancio in trucchi occhi elaborati! La cosa più bella è provare nuove combinazioni di colori, non faccio quasi mai lo stesso trucco occhi!
    Poi di solito cerco di truccarmi in base alle situazioni, non mi sentirei proprio a mio agio di fronte ad un prof sfoggiando un trucco fluorescente XD
    Per il resto ogni tanto, se sono indecisa di qualcosa, chiedo parere a chi mi sta intorno, non importa se è uomo o donna.
    infine non ho problemi di peso…anzi se non sto attenta rischio di dimagrire XD Questione di metabolismo, quindi non rinuncio a niente e mi strafogo di schifezze .___.

  183. ciao a tutte. io onestamente mi curo e mi truco ogni giorno x me stessa, perche’ mi piace vedermi allo specchio carina come piace a me,certo adatto il trucco alle situazioni, non sono un esibizionista.
    amo assecondare anche nel trucco e nell abbigiamento cio’ che sono e come mi sento in quel momento.

  184. Le mie opinioni da ragazza quattordicenne…
    1. io mi faccio bella per me stessa,per sentirmi a mio agio e piacermi un po’ di più. Questo non vuol dire che per “sentirmi a mio agio” non sia influenzata da alcuni “canoni” altrui.
    3. il giudizio degli altri mi interessa per “migliorare” ma non mi lascio certo avvilire da quelli negativi!
    4. riguardo questa domanda credo si debbano adottare più punti di vista: personalmente trovo sarebbe bellissimo andare in giro con capelli colorati, trucchi stravaganti e vestiti stile pin-up.Mi è già capitato,girando per il centro o luoghi affollati eo di “tendenza” , di vedere persone con dei look non proprio sobri (e credo sia una cosa bellissima). Ma, come hai detto tu, non credo mi affiderei a un medicopin-up. Questo è giusto? non lo so,però credo che questi “tabù” ci permettano di divertirci di più con make up vestiti ecc. infondo è anche bello poter vestirsi in un modo differente per ogni occasione,sperimentare e tentare!
    post interessantissimo un bacio <3

  185. Brava Monica! fai bene se è ciò che ti fa sentire a tuo agio! e poi sono certa che tornando al mio discorso della misura e dell’equilibrio non vai ad aggiungere al tuo presentarti ai pazienti molti altri dettagli “forti” diciamo così.

  186. Ciao Clio e ciao ragazze ho 22 anni..
    1 ho iniziato a truccarmi(fondotinta e matita) tipo in prima e seconda superiore principalmente per nascondere i brufoli quindi per gli altri, poi però sono un paio di anni che ho iniziato a sperimentare e devo dire che lo faccio per me..
    2-3 sono molto condizionata dall’opinione altrui soprattutto per quanto riguarda l’abbigliamento.. sono un po’ in carne( 7-8 kg in più del mio peso-forma) quindi mi vergogno ad indossare vestitini e gonne nonostante mi piacciano molto e tendo anche ad indossare colori scuri e tinte unite perchè “sfinano” e mi condizionano i giudizi di entrambi i sessi..
    4 per quanto riguarda l’ultima domanda libertà assoluta è circa due annetti che provo a non giudicare o fare commenti stupidi/cattivelli su chi ha un modo estroso di vestirsi e truccarsi.. voglio dire a se a lei/lui piace son contenta e soprattutto lo invidio per il coraggio che ha nell’esprimersi, visto che io sono un’agnellino in questo senso..
    un bacio a clio e a tutte le ragazze

  187. Lo so sono io l’ignorantona ahahahah !! Comunque grazie, mi stai facendo compagnia in questo pomeriggio in cui sono sola a casa.. Mi sto guardando tutte le tue review si youtube !!!!! Anche se le avevo già viste!!!! Ti adoroooo

  188. Ciao clio e a tutte le ragazze.. beh allora io cerco di truccarmi per me e per sentirmi più carina, prima quando ero più piccola mi importava molto del parere degli altri, poi ho iniziato a capire che la gente ha sempre da ridire e sparlare..io cerco di non giudicare e fare battute cattivelle sugli atri ( purtroppo alcuni mie amici si divertono molto a fare battutine acidelle); per quanto riguarda l’ultima domanda io sono per la libertà ma con criterio.. cioè sbizzarrirsi con il trucco e l’abbigliamento sì ma in situazione consone, altrimenti si cade nel ridicolo..Un Bacio 🙂

  189. Brava Clio che fa questi bei post , vedo che sei seguita da un pubblico giovanissimo e fa bene far crescere l’autostima di queste giovani fanciulle. A tutte le giovanissime dico: amatevi amatevi amatevi! Non fate le cose perché le fanno gli altri…. Una quarantenne

  190. Sinceramente faccio la maggior parte delle cose per me stessa.. cioè in fatto di make up decido io se mettere il rossetto rosso in pieno giorno oppure mettere un ombretto vivace anche se vado al campus.. però è anche vero che spesso sul modo di vestirmi sono condizionata dal giudizio degli altri anche perchè spesso sono stata criticata in modo pesante e la cosa mi ha fatto molto male per cui ho iniziato a farmi problema su ogni spillo che indosso… lo so che non è una cosa positiva,ma penso sempre a chi mi potrebbe criticare e per lo più temo le donne! Grazie del post Clio

  191. Ciao!
    Io non ho ancora ben capito. In realtà in generale quando mi curo di più mi sento meglio e più carina ed è principalmente per questo che mi prendo cura di me. Mi piace guardarmi allo specchio e vedere la pelle più liscia o i capelli più gonfi. Allo stesso tempo devo fare due considerazioni:
    1. Mi accorgo che però quando esco con i miei amici tendo, a volte, ad adattare il mio look ai loro gusti. Per esempio secondo una mia amica i capelli lisci “non hanno alcun significato”, perciò tendo a raccoglierli in vari intrecci o dare movimento con qualche onda o boccolo; ad un altra piaccio molto con una certa maglietta e spesso la metto se so di vedermi con lei; sono cose che però faccio per le persone a cui tengo!
    2. Sempre sulla stessa scia, quando so che per tutta sera saremo solo coppie, soprattutto se siamo solo io, la mia migliore amica e i nostri ragazzi, tendo a mettere gonne meno corte e vestiti accollati e mai trasparenti, anche se lei non ha nulla da ridire. Questo perché non voglio darle l’impressione di mancarle di rispetto, ma è una cosa mia, non un condizionamento suo. Forse però faccio così anche perché io invece a me darebbe fastidio.
    3. Pur non giudicando la gente dal look, mi accorgo che rinuncio a molti elementi che mi piacciono (i capelli rosso acceso, le braccia tutte tatuate) solo perché secondo un’analisi superficiale ed esterna del look “non sono nel mio stile” o “mi impedirebbero di trovare lavoro”. Questo è un condizionamento forte, ma la colpa di un condizionamento simile è SOLO MIA/NOSTRA. Io quei capelli li vorrei da morire, ma si vedrebbe che non sono naturali e io, invece di dire “chissene” rinuncio.
    Mi consolo dicendomi che l’essere umano è così. Ad Alessandro Magno non cresceva la barba, che prima era simbolo di virilità, e tutti hanno iniziato a tagliarsela. In cina fasciavano i piedi delle bambine piccole convincendole che “il piede piccolo era più bello” e che così avrebbero indossato scarpette più carine; in realtà i piedi così piccoli e deformati impedivano loro di scappare, soprattutto perché erano molto dolorosi, ma per secoli hanno continuato a farlo, perché per essere belle “si doveva essere così”. I vestiti occidentali di qualche secolo fa, con il bustino stretto e la ruota a sostenere la gonna, erano letali quanto quelle scarpette, perché limitavano il movimento e alcune donne si ritrovavano incastrate in porte troppo strette. Solo che è successo durante un incendio e diverse donne sono morte. I tacchi e la minigonna, che a noi piacciono perché sono belli hanno più o meno lo stesso esito. La nostra società influenza la nostra percezione della bellezza in modi che nemmeno immaginiamo, ma è normale così, perché varia da cultura a cultura e da periodo storico a periodo storico.
    Scusate la digressione, ma secondo me non tanto il fatto stesso di prenderci cura di noi, quanto IL MODO in cui lo facciamo è strettamente legato alla società se ci pensiamo bene.
    Grazie a chi ha avuto la pazienza di leggere, spero di non avervi tediate troppo, ma questo post mi ha presa tantissimo!

  192. Io è da novembre che mi trucco e mi occupo di skin care… E lo faccio solo ed esclusivamente per me stessa…. Degli altri non mi importa nulla

  193. Tutto quello che faccio lo faccio principalmente per me, accetto consigli (che non sempre seguo quando vanno in contrasto con i miei gusti!) solo dal mio compagno. Vorrei avere un look molto diverso da come sono sempre, più rock e femminile al tempo stesso, rispetto ai soliti jeans, converse e t-shirt di tutti o giorni, ma non lo adotto per un semplice motivo che riguarda sempre me…sono pigra!!!!!! Stare attenta ad ogni centimetro del mio corpo non sempre è fattibile, quindi opto sempre per la semplicità, anche se al make-up non rinuncio mai, anche per fare la spesa al supermarket sono sempre in ordine!

  194. La mattina non rinuncio al mio filo d eyeliner per me stessa e mi trucco per sentirmi piùbella sempre peró seguendo i consigli del mio compagno per riuscire adavere una buona impressione soprattutto sulle donne..pur sapendo che le donne sono invidiose e magari mi eviterebbero anzicchè “avvicinarmi” (lavoro a contatyo con il pubblico e se facciobuona impressione sulle mogli sono più contente di farsi accompagnare dai mariti)…e so che se ricevi un complimento dalle signore è più sincero di quello ricevuto da un uomo!

  195. Ciao! Scusa l’intrusione, posso chiederti se lo stesso vale per il pane integrale? Quando sento parlare di indice glicemico mi si drizzano le antenne 🙂
    Per quanto riguarda i carboidrati sapevo del riso basmati (ig medio) ma la pasta integrale per me è una novità.
    Un saluto 🙂

  196. Beh devo dire che è difficile ma sono contenta di dire che io mi trucco se e quando mi va, senza farmi condizionare… La mattina, ad esempio, non mi trucco quasi mai perchè non mi va… La sera solo quando mi va, se non mi va o non ho tempo non mi interessa… Ovviamente delle volte mi viene voglia di truccarmi in base ai posti in cui andiamo ma mi rendo sempre più conto che, quando lo faccio, lo faccio per sentirmi migliore io! Prima non ero così ma sono contenta di essermi liberata “dall’obbligo” di vestirmi in questo modo e truccarmi in quell’altro… Faccio sempre come mi va ed è una bella sensazione sentirsi libere

  197. Se fosse per gli uomini ti vorrebbero acqua e sapone, salvo poi guardare la tipa in minigonna, tacco 12 e rossetto rosso fuoco. A me piace truccarmi e prendermi cura di me stessa, mi piace quasi come se la ritenessi una forma d’arte tanto che a me truccarmi è una delle cose che rilassa di piu e che mi fa iniziare bene una giornata. Quindi non mi pesa assolutamente e non è un sacrificio.Non lo faccio per nessuno se non per me stessa e alle persone che mi chiedono ma come fai sempre ad uscire tutta precisa rispondo che è una questione d’abitudine e agli uomini che mi vorrebbero con poco trucco rispondo che non voglio essere cambiata. E’ il mio modo di esprimermi ed è una cosa a cui non rinuncerei mai.

  198. Ciao a tutte 🙂
    1. Tante cose le faccio per me stessa: il trucco la mattina (odio avere un’aria trasandata al lavoro), un’acconciatura particolare, il mio rossetto preferito! Ovviamente in occasioni speciali faccio qualcosa per “gli altri”: un trucco particolare che piace al mio fidanzato, o gli amati/odiati tacchi per far compagnia alle amiche!

    3. Il giudizio degli altri mi colpiva di più una volta, probabilmente anche troppo.. con gli anni ho imparato che è più importante sapere di essere una buona persona che essere apprezzati da tutti per i motivi sbagliati o “superficiali” (una determinata marca di vestiti, frequentare i posti giusti, avere gli amici “fichetti”) ! Per trucco/parrucco seguo i miei gusti ma faccio tesoro delle opinioni e dei consigli di Cliuzza 😀

    4. In quanto ai tabù, io li abolirei: noi donne sappiamo che quando abbiamo voglia di metterci quel vestito o truccarci in un certo modo non ci può fermare nessuno! Mi è già capitato di voler indossare una tinta labbra sul rosso in pieno giorno, aver lasciato il resto del viso pulito (tranne per il mascara) ed essere andata al supermercato! Non credo che le persone che mi abbiano visto si siano stupite!

    Ragazze voi che ne dite?:) un bacione

  199. Ciao Cliuzza!!!
    Eccoti le mie risposte:

    1) Al momento mi trucco per il lavoro, in quanto commessa da Kiko. Però prima, sempre commessa ma in un negozio diverso, mi sono sempre truccata. Magari in maniera più leggera rispetto ad oggi ma sopracciglia definite, mascara e fondotinta NON mi sono mai mancati! Perchè comunque lavorando a contatto con la clientela ho sempre pensato che avere il piacere di parlare o “contrattare” con una persona curata sia piacevole sia per la commessa stessa ma altrettanto per il cliente. Molte volte mi è successo di entrare in certi negozi e trovare commesse sciattissime che mi hanno fatto vedere il loro negozio attraverso il loro filtro: sciatto! Nella vita privata devo essere sincera, essendo una make-up addicted, il trucco non mi manca mai

    2) Il parere degli uomini non mi interessa, a parte quello di mio marito che effettivamente devo dire che è sempre molto obiettivo. Se esco dal bagno truccata come la cara Moira Orfei me lo dice! E delle altre donne nemmeno: nel senso, sono io la prima a fare un commentino o a criticare certe donne truccate malerrimo o sciatte o troppo truccate ecc quindi non posso interessarmi del loro parere perchè di sicuro almeno una avrà da dire qualcosa anche su di me

    3) Io più che dagli altri, PURTROPPO, mi lascio condizionare dalle mode. Adoro le limited edition e i trend di moda quindi spesso e volentieri mi lascio trascinare non tanto da una persona singola ma dalla massa… per la sfortuna del mio portafoglio! 🙁 Il giudizio degli altri fa male. Ricevere critiche non piace a nessuno credo però sono convinta che nel criticare una persona dobbiamo sempre trovare il modo giusto: se una mia amica esce di casa con il rossetto rosso sbavato un conto è dirle “sembri un pagliaccio”, un’altra cosa è farglielo notare in maniera carina o dicendole “sai quello rosa secondo me ti dona di più”. Quindi le critiche costruttive sono ben accette, i giudizi dati per ferire possono rimanere dove sono

    4) Io non sono per la libertà a tutti i costi perchè come dici tu ogni posto di lavoro ha il suo outfit. Ma nella vita privata una volta smessi i panni di commessa-dottoressa-avvocato-barista ecc credo che noi tutte dovremmo sentirci libere di esprimerci come meglio crediamo, come meglio ci sentiamo.

    Clio sei un mito! un bacione!!!!!!!!!

  200. Ciao Clio, premetto che io amo fare dei look molto leggeri con un ombretto nude sugli occhi e un semplice burro di cacao sulle labbra avendo appena 15 anni.

    Ripeto sempre lo stesso genere di trucco con il quale mi sento più bella
    Ci sono alcuni giorni nei quali però ho voglia di un tocco di colore sulle labbra.
    Così ho comprato il mio primo rossetto che è il numero 402 dei rossetti I’m di pupa.
    Il problema è che non lo sto utilizzando molto perchè ogni volta ho paura dei giudizi degli altri.:( Forse sono troppo piccola per il rossetto…
    Baci:)

  201. Grassiee! Ho scritto di getto quel che avevo dentro.. Ogni tanto fa bene sfogarsi.. Meno male che c’è Clio, e ci siete anche voi! 😀 <3

  202. Basta ke lo metti molto leggero e sopra metti il burrocacao 😉 cosi nn e intenso come un rossetto ma e piu delicato 🙂

  203. Ciao Cliuzz :* e ciao a chiunque leggerà il mio commento, premettendo che io ho quattordici anni e non è che abbia un pensiero ben definito su questo argomento (anche se spesso ci penso) queste sono le mie risposte e riflessioni:
    1) Sinceramente la mattina non sempre mi faccio bella per me stessa, ma perchè vorrei apparire carina e ordinata agli altri anche di prima mattina; l’80% delle volte io non mi trucco per andare a scuola e magari ho i capelli in disordine e puntualmente le mie compagne mi dicono ‘quanto sei sciatta stamattina’ oppure ‘ma cosa ti sei messa addosso?’ la cosa non è che mi offende ma, adesso che ci penso quel 20% delle volte che mi trucco, un 10% è perchè ho miracolosamente tempo di truccarmi e quindi anche di rilassarmi nel farlo, ma l’ 10% è perchè voglio apparire carina agli altri e magari vedermi in modo più curato. Un’ altro esempio è quando usciamo, da grandissima appassionata di makeup dato che la mattina non mi trucco quasi mai,la sera mi piace un po’ osare (sempre nei limiti) e le mie amiche dicono ‘ecco vedi quanto sei bella quando ti curi?’ e poi vedo ragazzi della mia stessa scuola che la mattina neanche mi guardano e la sera iniziano a parlare con me! Mentre le mie coetanee tendono a truccarsi tutti i santi giorni (spesso anche male) e se un giorno magari stanno per perdere il bus e non possono truccarsi si sentono uscite dal film horror, oppure il ragazzo la commenta ‘ ma che hai oggi ? Stai male ?’ O.o bhe, a mio modesto parere se mai avrò un ragazzo sarà più le volte che la mattina mi vedrà struccata che invece alle feste dove mi concio e mi trucco, perchè chiunque può essere bello truccato ! E non è un fatto di curarsi o no, ma di sentirsi sicure anche con un brufolo in mezzo alla fronte o un po’ di occhiaie.
    2) Personalmente credo che mi importi di più di quello delle donne…. Perchè ai maschi basta farsi vedere con il rossetto rosso per apparire truccate in quanto non noteranno mai la sfumatura viola o marroncina ecc… mentre in certi casi, le donne sono più ehmm… come dire … Vipere ? 😀 😀
    3) In generale, mentirei se dicessi che del giudizio altrui non me ne importa un fico secco ma, il condizionamento che gli altri hanno su di me si limita allo sforzo in più che faccio ogni tanto la mattina nel truccarmi, ma resta il fatto che se io quel giorno decido di non farlo non lo farò, dipende da come mi va 🙂
    4) Io credo che non ci siano limiti alla diversità e non ho di certo pregiudizi ma riflettendo bene se noi tutti giorni vedessimo un look da pin-up su una dottoressa o capelli viola su un’ avvocatessa si perderebbe la particolarità che tanto contraddistingue questi look, certamente non giudicherei la loro professionalità da questo, ma credo che tenere dei tabu, suddivida inconsapevolmente le categorie professionali. i target d’ età ecc… ed essendo questi limiti ‘naturali’ ,in quanto non c’è scritto in nessuna costituzione che un menager non deve andare in giro con un trucco di glitter, ci saranno per sempre e bho, forse e giusto così… o forse no 🙂
    Ringrazio chiunque abbia avuto la pazienza di leggere tutto il poema,ahimè non sono una tipa di poche parole:D

  204. Ma.. Ma.. Ma.. MI hai letta nella mente? 😉 Io comunque prossimamente mi comprerò un rossetto viola, ma che più viola non si può.. Non riesco a resistere alla tentazione di metterlo! 😀

  205. Il concetto che abbiamo di bellezza è una costruzione sociale. Ci sottoponiamo a queste “torture” perchè non possiamo fare altrimenti, siamo costrette a farlo dalla società in cui viviamo. Se non lo facessimo ci sentiremmo in difetto, perchè non rispecchieremmo i canoni che la società ci impone e ci sentiremmo giudicate dagli altri. Le persone veramente libere sono quelle che, se pur talvolta nella loro follia, cercano di piacere agli altri ed alla società per quello che sono, e non per come appaiono. Quasi mai,però, queste persone vengono capite. Parliamoci chiaro, sono la prima che si trucca, si fa la ceretta, ecc, ma mi rendo conto che questa idea di bellezza e di femminilità che abbiamo non è universale e non è naturale. E’ semplicemente un’idea di femminilità culturalmente stabilita. Quindi rispondendo alla domanda che hai posto, credo che noi mettiamo in atto queste pratiche perchè siamo “costrette” a farlo per rispecchiare i canoni sociali che diventano anche poi canoni personali. Un saluto 🙂
    Cecilia

  206. E beh ti credo che eri negativa, con quello che ti diceva che pretendeva, una tarantella sul tavolo?
    Chi ci ha perso è solo lui stella 😉
    p.s.
    scusa l’intrusione ma mi è venuta dal cuore
    bacio grande 🙂

  207. Io l’ho sempre fatto per me stessa, per mio piacere nel pasticciare in maniera saggia con i trucchi, certo che se gli altri notano quanto mi può stare bene un ombretto o quanto può donarmi un rossetto certo non mi dispiace e può solo darmi la conferma che in fondo in fondo qualcosa di carino riesco a crearlo con il makeup. Ovvio però che se quello a far caso al mio ook

  208. 1. A dir la verità,solo ed esclusivamente per me! In questo caso non mi riferisco prettamente al trucco,ma ai semplici gesti della vita quotidiana..faccio quello che faccio,per soddisfare il mio riflesso nello specchio o allontanare le fisime xD

    2. Anche a questa domanda,di primo acchito,mi verebbe da rispondere di sì: se ad esempio uso un trucco pesante lo faccio perché adoro lo smokey eyes,non certo per farmi notare.

    Al contrario,se mi trovassi qualche strano sfogo sul viso mi truccherei,si comunque per me,ma anche per non essere guardata male da le persone. Credo sia una cosa inconsapevole,ma capita solo a me?

    3. In genere cerco di non farmi condizionare..tutt’al più subentra la curiosità,questo sì,ma fino a farsi condizionare non credo.

    4. Credo che la libertà sia fondamentale,ma come accennavi alla fine del post,alla fine ogni occasione ha il suo trucco/parrucco/ecc.. soprattutto se si tratta di avere a che fare con un certo tipo di pubblico. Poi ovviamente la serietà e la professionalità di una persona sono tutt’altra cosa!!
    Però ammetto che,a primo acchito,avrei qualche perplessità su,che so,un avvocato/essa con un tatuaggio sulla faccia. Il problema in questi casi credo proprio sia il tempo che si ha a disposizione per farsi conoscere per quello che davvero si è: è ovvio che un immagine più pulita trasmette più sicurezza.
    Sostanzialmente credo che il punto 4 sia un discorso molto interessante e pieno di sfumature,difficile da descrivere senza cadere nel classico cliché!

  209. Io mi trucco solo per me e come mi piace, ma per il resto sono un po condizionata: per gli abiti dal mio fidanzato, per la dieta dalla società.
    Volevo aggiungere che un complimento fatto da una donna lo apprezzo molto di più perché lo trovo privo di secondi fini

  210. Se andrei da un’avvocatessa con i capelli viola o da una dottoressa con un trucco da pin-up? Si ci andrei!!!!!!!! L’abito (e in generale l’aspetto esteriore) non fa il monaco!! :-)) un bacione bellezzeeeeeee.
    Grazie Clio x questo bellissimo post! <3<3

  211. 1. Il trucco è l’unica cosa che faccio per me, tant’è che a volte sperimento anche se sono in casa e so che non mi vedrà nessuno..tuttavia, ogni tanto mi farebbe piacere anche uscire struccata, ma non sarei a mio agio per il giudizio degli altri! Per quanto riguarda vestiti, capelli, dieta e palestra..be, se vivessi su un’isola deserta non ci penserei proprio! Giusto un po’ di movimento per essere in salute e sentirmi in forma.

    2. Indifferente, sarà che ho trovato la mia metà ma sono sensibile nello stesso modo al giudizio degli uomini e delle donne.

    3. Purtroppo, abbastanza..in particolare, sono cresciuta con una madre molto “giudicante” e mi rendo conto che questo ancora mi influenza in diversi campi anche se cerco di liberarmene, ma comunque vale anche per altre persone, ad esempio mi rendo conto che se esco con l’amica sofisticata, quella glamour, o quella hipster, finisce sempre che inconsciamente mi vesto in modo da adeguarmi almeno un po’ al loro stile..da una parte un po’ di trasformismo mi diverte, dall’altra mi accorgo che, appunto, ė un po’ un adeguarmi agli altri.

    4. So che è una posizione radicale, ma io nel mondo ideale sarei per la libertà assoluta. In fondo i vari tailleur ecc non sono altro che una forma “soft” di divisa, quindi o si eliminano queste convenzioni oppure tanto vale ufficializzarle, vestirsi tutti uguali e smetterla con l’ipocrisia dell'”accettare la diversità”..siamo ancora un bel po’ indietro!

  212. Io tendo a farlo per me stessa. Sono sempre stata amante del “fashion” però non ti nego che anni fa l’ ho tenuta a bada, perchè ero sempre considerata superficiale. Oggi, da donna, penso che ognuno è bello così com’è. A me piacciono le cose belle, le cose alla moda ma adattate al mio stile e a valorizzare me. La mattina, quando mi guardo allo specchio so che devo prima piacermi io, e gli altri mi apprezzeranno di conseguenza. Ma, ci sono quei giorni in cui ci si sente proprio un cesso! Mi piace giocare con gli stili in base alla situazione e di conseguenza adattare outfit e make-up. Clio, ti seguo da un paio di anni e devo farti i miei complimenti: sei semplice, appassionata, solare e gioiosa. ti ammiro! Spero di poterti incontrare un giorno. Continua così!:*

  213. a proposito di rossetti fucsia oggi ne ho comprato uno superbellissimissimo di Chanel, levres scintillantes n. 169, una meraviglia! è un liquido, morbidissimo e non appiccicoso… soldi spesi bene! meglio pochi prodotti ma buoni!

  214. Agli ordini! 😉

    1. Per me in linea di massima, mi piace sentirmi curata, a posto con me stessa e carina per il mio gusto; mi piace coccolare i miei capelli, prendermi cura della mia pelle e del mio corpo in generale. Certo è che se ho un appuntamento con il mio ragazzo…ho un motivo in più per farmi bella! 😛

    2. Come dicevo prima, mi interessa più il parere degli uomini, se si parla di fidanzato..
    nel momento in cui ero single ricordo che ero semplicemente me stessa e non cercavo di attirare l’attenzione di nessuno in particolare! Le donne non è che non le calcolo, ma considero poco affidabile la loro opinione, perché sono spesso “pettegole” e criticone a prescindere, a meno che non si tratti di un’amica o una sorella…della serie: se ti trucchi e ti metti in tiro sei una frivola, esagerata e vanitosa, se esci struccata, non sei mai quella acqua e sapone, ma quella sciatta..insomma nella maggior parte dei casi non sono molto superpartes secondo me!

    3. In generale no, ora che ho iniziato a trovare il mio stile e che mi sento bene; prima no, vuoi per l’età più ingenua e per il fatto che non mi sentivo a mio agio nei vestiti e nel look che usavo, cercando di adattarmi al gusto degli altri più che al mio.

    4. Credo sia giusto avere tabù come quelli che citavi tu: ci sono professioni, luoghi, situazioni in cui non si può fare ciò che si vuole per un senso di decenza, pudore o semplice formalità; del resto siamo dei singoli soggetti, ma conduciamo la maggior parte della vita in una comunità e una comunità senza regole non è tale. Non dico che se una vuole mettersi le piume di pavone in testa, categoricamente non può, ma non magari in una scuola, in un ospedale…può farlo in un locale, può farlo per la strada: certo, è inevitabile che poi sia presa per pazza, ma se lei sta bene con se stessa, sarà di sicuro pronta a lasciarsi i commenti alle spalle. Non amo i libertini che si accaniscono con la parte sobria della società con etichette tipo “moralista, bigotta, ottusa”, perché se uno è fiero di ciò che è, lo è al di sopra degli altri e non deve per forza “abbassarsi” al livello di fargli la guerra, facendo la vittima; come ci sono gli eccessi di perbenismo censuratore ci sono quelli di volgarità ed estremismo, ma è non è una novità che la verità sta nel mezzo! 😉

  215. Immagino che ispirazione positiva poteva darti uno che si permette di trattare così la propria donna…

  216. Ma veramente..senza offesa per loro ovviamente, ma che domanda ottusa! Come se ci si dovesse truccare solo per acchiappare :/

  217. Io faccio il medico di pronto soccorso.
    Lavoriamo in divisa….praticamente è come un pigiama, abbiamo persino le ciabatte.
    Mi trucco perchè voglio sentirmi comunque femminile. E mi trucco come mi sento e come mi sta bene: oggi verde ottanio.
    È appropriato?
    Finchè salvo la vita ai pazienti va bene!
    Un bacio

  218. Credo che l’espressione “in ordine, qualunque esso sia” sia davvero il punto di congiunzione fra il minimo sindacale del rispetto e un’ottima apertura mentale, complimenti perché non avrei saputo dirlo meglio! 🙂

  219. 1- Il trucco è un momento solo mio e nientraltro che mio. Mi trucco perché mi piace e mi trucco come mi piace… il giudizio degli altri non mi interessa. L’imporante è che io mi senta a mio agio.
    2- pur non facendomi condizionare dagli altri in alcune occasioni cerco di truccarmi come piace a mio marito, ad esempio se usciamo per festeggiare il nostro matrimonio… beh un paio di volte all’anno ci si può adattare 🙂
    3- gli altri non mi condizionano nelle mie scelte. Ho 50 anni e sono riuscita a rafforzarmi negli anni e da quando faccio spalluccie del giudizio degli altri vivo benissimo. Se un trucco mi piace lo faccio anche se so che ci sarà chi mi critica, ma in fondo chi non riceve critiche? Posso far gestire la mia vita dagli altri? Non credo proprio… insegno alle medie e mi trucco come l’istinto mi guida al mattino. Mica sono un’insegnante migliore se faccio un trucco “adeguato” al mio lavoro e alla mia età.
    4- quello che vale per me vale anche per gli altri. Se vado da una dottoressa mi interessa che sia brava e non come si trucca per cui sono chiaramente nemica di tutti i tabù in fatto di look. Lo dico sempre: nella vita ci sono molte regole da seguire, ma credo che almeno nel look bisognerebbe essere anarchici

  220. 1- io la mattina mi trucco principalmente per me stessa, no riesco ad usare di casa senza il correttore per le occhiaie… ahimè! Un po però anche per gli altri, anche se in misura minore.
    2- senza dubbio, preferisco gli apprezzamenti delle donne! Di solito gli uomini non notano i particolari (rari casi a parte) dunque trovo che il giudizio di una ragazza dia molte più soddisfazioni.
    3- Di solito non mi faccio condizionare troppo da ciò che pensano gli altri di me, forse l’unica persona che riesca davvero ad influenzare una mia scelta è mia madre, anche per questo adoro fare shopping con lei, sono certa che lei mi consiglierà solo ciò che è meglio per me, ovviamente viceversa.
    4- secondo me è buona norma avere delle regole base di “bon ton” io sono un’infermiera ed odio profondamente l’idea che molte persone hanno della mia professione e di me, prima ancora di conoscere me e la mia professionalità. Dunque non mi presenterei mai e poi mai a lavoro come una pin up proprio perché non farei altro che alimentare i pregiudizi, che in Italia purtroppo sono ancora MOLTO radicati, su di me e su tuttele nmie colleghe. Intendiamoci, se vessi una collega con il look da pin up a lavoro, e vedessi che lei si sente bene così, probabilmente non le direi nulla! Purtroppo però l’Italia forse non è ancora pronta al “non giudizio” dunque non prenderebbero bene l’idea di affidarsi ad un avvocato con i capelli viola come non tratterebbero allo stesso modo un’infermiera pin up da un infermiere maschio. Ciot è quello che penso, spero di sbagliare. Un abbraccio a tutte :-*

  221. Mi preparo e mi trucco non solo per me, ma anche perchè mi infastidisce far vedere le mie profonde occhiaie. Non rinuncio al gelato, ma soprattutto alla pasta, per nessuno. Non ho problemi di linea, ok, ma penso che se si sta bene col proprio corpo, gli altri possono guardare e/o parlare quanto vogliono! 🙂 Ho avuto i capelli biondi e le lentine ghiaccio, ho usato trucchi pesanti e colorati, fatto tagli di capelli radicali ed improvvisi, colorato i capelli da metà fino alle punte di rosso fuoco (perchè la parrucchiera non ha trovato il rosa), e mi sono sentita dire un bel pò di volta chiedere “Ma che hai fatto?” Semplicemente ho fatto qualcosa che non a tutti risultava “normale” perchè un pò fuori dagli schemi che si sono creati loro, ma non mi sono mai posta il problema. 😉 Viviamo in un paese un pochino bigotto, basti pensare all’idea che molti ancora hanno riguardo piercing e tatuaggi, ma il mondo è bello perchè è vario!

  222. Non ho mai preso un gelato alla frutta, e per me nella categoria dei “non-gelati” rientrano anche i ghiaccioli! 🙂

  223. Ciao Clio!! A me piace truccarmi e vedermi al meglio ma mi piace farlo per me, mi piace sperimentare e “giocare” con il makeup, ma mi piace anche farmi vedere in ordine dal mio ragazzo che apprezza sempre i miei lavori 🙂 Comunque non mi lascio condizionare dai giudizi altrui, se mi piacerebbe fare qualcosa di stravagante ai miei capelli o fare un makeup particolare e iper colorato lo faccio perché mi sento a mio agio… L’importante è quello! Però sono anche d’accordo sul fatto che in questo paese,purtroppo, per essere presi sul serio specialmente nell ambito lavorativo, si debba mantenere un certo limite in fatto di look piu che in altri fattori… Perche troppo spesso un look stravagante rispetto alla “norma” viene associato a molti pregiudizi sbagliati. Un bacione!!!

  224. Allora.. Mi sono innamorata di due rossetti: uno è Kontrol di Illamasqua, che costa circa 20 euri, mentre l’altro è Kooky di Mua Luxe, di circa 5; entrambi matte, il colore credo sia identico a quello di cui parli tu.

  225. Ciao Clio! nella foto dove hai il piatto in mano sei bellissima, hai un bel trucco e un super sorrisone!!! cmq:
    1) diciamo che se non esco non mi trucco perchè mi sembra un po’ sprecato mettere e togliere, poi senza trucco mi vado cmq bene, però se esco mi trucco quasi sempre, non per timore di esser brutta senza (ma una volta era anche per quello) ma perchè mi piace. Per quanto riguarda il piatto di pasta e il gelato, unicamente per me stessa. per me lo sport e la linea sono sacri e mi ci impegno. poi mi concedo mille strappi eh, per carità, però se inizio a prendere uno o due chili mi tengo sotto controllo moderatamente finchè non scendo di peso.
    2)mi trucco perchè mi piace vedermi truccata (uno dei motivi per cui non mi trucco a casa è che posso stropicciarmi liberamente gli occhi ^.^). dalle donne si può pensare di ottenere approvazione, solidarietà (che bel trucco! hai fatto il punto luce! come hai messo bene l’eye liner!) dagli uomini si può ottenere sguardi che ci fanno capire che siamo belle. in generale sui vestiti e trucchi donne e uomini hanno gusti diversi; noi ragazze apprezziamo dettagli tecnici o frivoli (punti luce, dettagli del trucco, dettagli del collant, cose colorate) gli uomini apprezzano cose sexy e sfumate!

    3)non mi lascio condizionare quasi per niente e anzi, se mi si ripetono giudizi negativi non richiesti mi irrito e di certo non smetto di mettere quelle cose che li suscitano. però in generale accetto consigli di buon grado, anche se poi faccio di testa mia. (es. mi dicono che sono troppo bianca e dovrei abbronzarmi! ma io vorrei essere ancora più bianca! quindi chissene!)
    4)secondo me sarebbe bellissimo vedere l’avvocatessa con il trucco glitterato in tribunale, la dottoressa pin-up (mi fiderei, a patto che sia competente in medicina!), il rossetto alle 8 di mattina (e che c’è di male?) eccetera! io andavo a scuola al serale con trucchi rosa-lilla-argento e eye liner tanto che il professore una volta mi chiese se andavo a una festa! sarebbe bello, però forse tutto sommato a tutto c’è un limite. non andrei a un funerale vestita a festa, o ad un matrimonio con un trucco che so farebbe arrabbiare la sposa, o a scuola-lavoro con scollature esagerate ecc, però per il resto che male c’è?

  226. Piccolina, ci sono persone che, per scrollarsi di dosso i sensi di colpa, li fanno venire agli altri…
    Se trovano qualcuno che ci crede e riescono a farlo sentire in colpa sul serio, hanno vinto. Se trovano invece qualcuno che gli urla che NON HA COLPA e lo fa con convinzione, forse abbassano un po’ le ali e si fanno un esamino di coscienza.
    Non farti mai schiacciare e non attribuirti cose che sono GLI ALTRI a causarti.
    Io ne so qualcosa, è un consiglio come fossi tua sorella.
    Un abbraccio grande!

  227. Anche a me tutti dicono che dovrei abbronzarmi, questo accadeva soprattutto quando ero più ragazzina, alle medie per intenderci, ma me non interessa, non è mai interessato, anzi, proprio come te, vorrei essere ancora più bianca 😉

  228. Ahahahahah ma no dai, con tutte le storie che ci rifilano non ci si fida più di nulla..io ho preso per mesi il pane con i semi di sesamo pensando “semi=roba dietetica”….seeeeee certo, come no -_-

  229. E cmq da kiko vendono dei burrocacao colorati molto delicati costano 5.90 puoi provare anke quelli o del normalissimo gloss cosi il rossetto lo tieni al max x un compleanno un occasione speciale 😀

  230. Ciao Clio buongiorno 🙂 eccomi pronta a rispondere:
    1) se mi trucco o non mi trucco (a seconda del tempo, dell’umore, o della pigrizia) lo faccio principalmente per la sottoscritta. Quando mi trucco lo faccio per vedermi più curata e ovviamente lo faccio quando sto per uscire, quindi in un certo senso mi piace che la gente (in generale) attribuisca a me un pensiero di persona pulita/curata. Se però quel giorno vuoi per pigrizia vuoi per morale a terra non mi trucco, me ne infischio del parere altrui. Pensassero quello che vogliono, sto nella mia fase zingara.
    2) uomini o donne per me non fa molta differenza sono punti di vista differenti. Se stai in autobus a un uomo interessa guardare più la scollatura che il colore del rossetto che si porta. Ma l’idea di curato e pulito arriva penso a tutti allo stesso modo. Se ci sono due panchine e in una c’è seduta una zingara mentre in un’altra una persona curata si tende sempre a scegliere di sedersi accanto alla seconda pure se ha 90 anni. In ogni caso il parere di una donna è molto più critico, riesce a vedere sfumature che un uomo non noterebbe.
    3) L’unica che mi condiziona e che lascio che mi condizioni in questioni di trucco se TU. Per il resto difficilmente mi lascio condizionare e difficilmente mi lascio condizionare dal giudizio altrui anche se ci tengo a conoscerlo e a valutarlo. E’ utile per mettersi in discussione e migliorarsi.
    4) La propria libertà inizia quando si è in grado di riconoscerne il limite. Non si può sempre fare tutto in qualsiasi momento e luogo. Si vive in una società e bisogna rispettarne le regole per viverci serenamente nel rispetto reciproco. Anche in fatto di look, in certi posti è bene vestirsi e truccarsi in modo adeguato. Ti abbraccio 🙂

  231. Io invece ho mangiato per mesi, tutti i giorni, riso basmati (con i semi di sesamo tostati e la soia). A un certo punto ho iniziato ad avere visioni mistiche :-O
    Capisci perché urgono alternative?

  232. Vediamo un po che si dice 😉
    1.la mattina mi faccio bella per ME, perdo quei 10minuti solo ed esclusiva per me e per sentirmi a mio agio. Io voglio metterlo il mascara perché mi piaccio di più perché vedo i miei occhi azzurri incorniciati e questo mi fa impazzire….non avendo un fidanzato non rinuncio proprio a niente ahahahah dopo la paata anche il gelato 😀
    2.il parere purtroppo interessa a tutte anche se si finge dicendo “io me ne frego” mmm ci credo poco. Per me influenza soprattutto il parere dei miei amici che siamo uomini o donne
    3.mi lascio condizionare quando qualcuno mi dice una cosa che anche io già sapevo ma facevo finta di niente ed è proprio allora che colpisce
    4. Pura e sana Libertà ♡♡♡♡

  233. Ciao Clio..!! io sono assolutamente per la libertà sempre e comunque. Lo dico anche perchè,io stessa fino a qualche tempo fa mi limitavo nel vestire e nel truccarmi..a volte avevo voglia di mettere un rossetto rosso la mattina,anche solo per andare a fare shopping, ma alla fine non lo mettevo perchè pensavo:” guardandomi,cosa penserà la gente??”..mi truccavo in maniera più sobria,ma alla fine guardandomi allo specchio vedevo che quella riflessa,non ero io..adesso invece non mi interessa più niente..se la mattina ho voglia di mettere un rossetto rosso lo metto,se ho voglia di mettermi un tacco 12,sempre alle 8 di mattina,lo faccio..se decido di mettermi a dieta lo faccio soprattutto per me stessa e dopo per gli altri..l’opinione altrui mi interessa fino ad un certo punto semplicemente perchè ho capito che prima di piacere agli altri bisogna piacere a se stessi. io sono cosi’ e non vedo cosa ci sia di male..se una persona ti vuole bene deve accettare anche che ti piace truccarti e vestirti in maniera sofisticata anche alle 8 di mattina, se non lo fa significa che non ti accetta per quello che sei,e se non ti accetta non vedo perchè dovremmo rinunciare ad essere noi stesse per accontentare gli altri.. quindi la mia risposta è si: mi farei visitare da una dottoressa truccata con una bella linea di eyeliner e un rossetto rosso,semplicemente perchè oltre a non esserci niente di male,penserei ache fa parte dello “stile” di quella donna..in definitiva: LIBERTA’ SEMPRE E COMUNQUE..!!

  234. Ciao clio! In uno dei tuoi post 5 domande e 5 risposte potresti parlarci dei tuoi tatuaggi? Sarebbe mooooolto interessante! Un bacione

  235. Ciao clio. Allora credo che sia il look che il tucco e l’ abbigliamento dovrebbe essere idoneo al luogo in cui ci rechiamo. Tipo in chiesa io nn farei trucchi stravaganti e abiti troppo succinti. Mentre x una festa si può osare divertirsi a esagerare. Stessa cosa il concertto tra mattina e sera. Vedo molto più appropriato un make-up leggero x il gg. E magari appesantirlo la sera stessa cosa x l’ abbigliamento. I cappelli e gli aaccessori secondo me nn hanno limiti. Gli accessori sono segno particolare che stravolgono la nostra immagine. Sia che indossiamo un jeans sia che indossiamo un abitino. I capelli invece e qualcosa che rispecchia singolarmente una persona sia x il tipo di Capello che ai possiede sia x come ci troviamo meglio a portarli. Quindi alla resa dei conti sn un po condizionata dai fattori esterni….sarei ipocrita a dire il contrario. Baci cliuzz

  236. Si vale anche per il pane integrale, anche se è difficile trovarlo veramente integrale in quanto mischiano farine bianche a quelle integrali. È meglio quindi consumarlo solo a colazione (ma se fosse completamente integrale avrebbe IG basso e si potrebbe mangiare anche in altri momenti).

  237. Pensare che mia madre lo adora. Ma mamma 😀 se voglio la frutta, mi mangio una pera. Se voglio il gelato, avoja te: pistacchio, gianduja, stracciatella, nocciola, caffè, vaniglia, zabaione, panna di sotto, panna di sopra, cialde, cannoncini e granella. Olè. Burp.

  238. la vita va presa con leggerezza, non con irresponsabilità. vale per tutto secondo me, trucco compreso. Se devo dirti la verità, quando mi preparo quando penso a cosa indossare, come truccarmi, curarmi un pò in più lo faccio per me( e dipende molto dall’umore prima che dall’occasione), ma certo (ne è una conseguenza) perchè meglio mi sento io meglio starò con gli altri.
    Uomini o donne? dei primi non temiamo il giudizio, cerchiamo di guadagnarci il consenso. Un sabato sera so che un tacco e una riga nera li fan già più contenti…ma con le donne ARGHHH! non sono mai in competizione ma ce le abbiamo tutte le amiche che “ti vedo sbattuta, bastava un pò di fondotinta”,”osa un pò di più”, “no…così è troppo..troppo rosso,verde,giallo etc”… quindi…da tenere in considerazione fino a un certo punto 😛
    Per il resto, penso che ci sia un minimo di regole in ogni posto, ma non è un male….se vedo la tipa in ufficio venire pantaloncini e infradito non penso ha sbagliato look, penso un pò di intelligenza no?!! eh lo so sarò drastica..peròòò… la creatività lasciamola per le “occasioni” giuste 😉

  239. Ahahahahhahaha! Come ti capisco, io settimana scorsa, quasi tutte le sere anguria :O poi sabato ho mangiato una pizza talmente piena che è andata a vanificare tutto lo sforzo settimanale XD

  240. Quando io mi faccio bella o mi metto a dieta o metto un bel vestito o accessorio lo faccio solo ed unicamente per me stessa….non sono ipocrita mi piace anke farmi vedere bella da mio marito (anke se lui mi preferisce più acqua e sapone ma a me piace truccarmi) ma in primis penso a me…..certo faccio la baby sitter penso alla casa e tante altre cose quindi magari x lavoro non mi dedico più di tanto al mio look ma quando si esce mi trasformo! Ragazze dobbiamo volerci più bene e pensare meno agli altri!

  241. Davvero un post interessante. Ho riflettuto per la prima volta su questo argomento quando stavo mettendo lo smalto a mia zia, che è un medico pediatra. Era innamorata di un bello e intenso color corallo che virava un po’ più sul rosso e alla fine mi ha detto che preferiva non metterlo perché poteva sembrare volgare mentre toccava e visitava i bambini. All’inizio mi sembrava una cosa assurda ma riflettendoci mia zia non aveva tutti i torti. Penso che se siamo in un determinato ambiente lavorativo sarebbe giusto ‘fare uno sforzo’ e attenersi ad un look consono che rispetti gli standard. Io personalmente amo da morire gli orecchini pendenti, gli ombretti colorati e le gonne ma se devo andare a scuola e magari sostenere un’interrogazione cerco di contenermi e vestirmi e truccarmi in maniera leggera anche se magari non sono a mio agio al 100%. Sono fedele al mio stile e non intendo rinunciarci. Non mi faccio condizionare dal pensiero altrui e quando mi guardo allo specchio non penso ‘è così che tutti mi vedono’ ma ‘è così che sono e non mi dispiace’. Per me questo è importante 🙂

  242. io per quanto riguarda il makeup e i capelli,decido unicamente per me stessa!a mio marito non piaccio molto truccata,mi dice sempre “e quella mascherina in faccia?”:),e neanche il mio ultimo taglio di capelli gli e’ piaciuto (molto corti,alla maschiotta!).Diciamo che il mio modo di truccarmi ed essere un po’ particolare,ma non troppo,riesce a farmi sentire bene con me stessa,sopratutto perche’ non sono soddisfatta molto del mio lavoro attuale (call-center).Anche il fatto di perdere kg e mangiare un po’ piu’ sano,che sto’ cercando di fare da un paio di mesi,poco alla volta,lo sto’ facendo per me stessa,per sentirmi meglio e piena di forze.Poi,naturalmente,anche un po’ per lui,per sentirmi di nuovo sexy come tanto tempo fa’,ma lo faccio sopratutto per me stessa.Naturalmente,mi piacciono tantissimo i capelli multicolor,ma non avrei mai il coraggio di farmeli!prima ero molto fissata con l’opinione degli altri,piano piano passa,anche perche’ capisci che per gli altri non andrai mai bene cosi’ come sei,ti vorranno sempre diversa!:)

  243. Ciao Clio e ciao a tutte ragazze! Vado subito al sodo e vi lascio le mie risposte:
    1.
    Per quanto riguarda le rinunce alimentari, le faccio solo ed esclusivamente per me stessa e solo quando mi va, anche perchè fortunatamente sono una taglia 40 e ho un metabolismo molto rapido. Invece tutto quello che è trucco e cura del corpo direi 50 e 50. Metà per me, metà per il mondo (fidanzato compreso). C’è da dire però che mi prendo anche giornate libere di no trucco, no manicure e pantaloni lunghi per celare la ricrescita e quelle volte, non c’è fidanzato o mondo che tenga. Se decido che voglio una pausa me la prendo senza problemi (anche se non la mostro).

    2.
    Essendo una donna, so quanto possiamo essere tremende con i giudizi estetici o a livello di “occhio critico” nei confronti delle altre donne, dunque “temo” di più il giudizio delle donne, anche perchè si sa che nella maggior parte dei casi, gli uomini a certe cose non ci fanno neanche caso anche se noi siamo convinte del contrario. Comunque, anche se è difficile non farsi influenzare, l’unico parere che mi interessa davvero è il mio, perchè è impossibile “accontentare tutti, si troverà sempre quello/a che ti giudicherà negativamente, perciò tanto vale…

    3.
    Bisognerebbe capire cosa si intende per “altri”. Perchè del giudizio di chiunque me ne frego altamente, però se mia madre ad esempio, dovesse dirmi uh che corta quella gonna! Un pò in paranoia cadrei…. 🙂 Scherzi a parte, per ciò che concerne capelli, trucco e accessori DECIDO IO! Sulle decisioni di vita decido io al 90% anche perchè cercare “compromessi” con chi si ama è normale. Sui vestiti non nego che la città in cui vivo un pò mi influenza, perchè qua a Palermo è molto facile risultare “stravagante” (anche se quelle che si raccolgono non sono per forza critiche) o eccentrica e nonostante ami look fuori dal comune (anche perchè amo la moda e la creatività) non mi piace essere al centro dell’attenzione (anche quando si tratta di complimenti), perciò un pò mi limito, anche se vorrei avere maggiore autostima e faccia tosta. Poi qui osservare la gente per strada è prassi, tant’è che ogni volta che viaggio, noto l’indifferenza della gente e come questa mi faccia sentire molto più libera e rilassata. Del resto, chi non si sentirebbe in dovere di apparire “bene” in una situazione dove vieni guardata di continuo da tutti (e non solo dagli uomini)??

    4.
    Libertà a tutti i costi secondo me è utopia, perchè vivendo in una società, un minimo condizionamento lo subisci ed è il prezzo da pagare… Premesso ciò, ritengo che sia giusto in linea di massima adeguarsi a delle situazioni. Attenzione ho detto situazioni, non regole (per altro opinabili). Ad esempio: se mi invitano ad un matrimonio e mi voglio vestire di nero, lo faccio liberamente, come anche indossare il rossetto rosso alle 9 della mattina ma di certo se dovessi andare ad un colloquio di lavoro non mi presenterei in minigonna e se devo entrare ad esempio in chiesa (per visita turistica) copro ciò che c’è da coprire. Spero con questo esempio di aver illustrato il mio concetto… Come ho scritto prima io amo la moda (sono stilista) e ho una mente aperta in fatto di estetica, abiti e abbinamenti, ma a maggior ragione ritengo che ci sia una “mise” adatta ad ogni situazione… anche perchè in certi casi si sfocia anche nella tematica del “rispetto” altrui e dunque la libertà a tutti costi, diventerebbe un atto arrogante e fuori luogo. Che poi per farla completa secondo me è proprio il concetto di eleganza. Spero di non avervi annoiato troppo! Un bacio Clioooo

  244. ahahaha la “fase zingara” mi sono riconosciuta appieno, anche io ho i miei momenti “zingara” 🙂 Abbiamo quasi dato le stesse risposte 😀

  245. Carinamentesanti, mi è piaciuto molto il tuo commento. continua così che sei sulla giusta strada!!
    PS: ma le tue compagne una carrettata di fatti loro non se la potrebbero fare? 😉

  246. Bona la pizza! Ecco, mi hai messo la curiosità di sapere cosa ci fosse sopra, ma non voglio essere indiscreta (cosa c’era sopra? :-D)
    Comunque se può confortarti ho fatto una cosa simile ma con mezzo profiterole. Poi mi è apparso l’arcangelo Gabriele :-O ahahahah

  247. Io sono una ragazza di 15 anni, non ho mai scritto ma seguo sempre il blog e leggo sempre i commenti per vedere un po’ le opinioni del
    mondo ahahahahahahah. Questo argomento mi sta a cuore perche di mio sono una ragazza abbastanza timida, una di quelle persone che siriesce a modellare a proprio piacimento,tuttavia ho sempre cercato di farmi una mia personalità.
    1. Mi trucco poco e se lo faccio… Lo faccio perché mi va e basta. Sono una mangiona senza speranze, per fortuna faccio karate a livello agonistico, quindi non ho problemi di linea, ma conunque non rinuncerei mai ad un gelato da 3.50€ o ad una bella carbonara.
    2. Ragazzo o ragazza, uomo o donna… Quello che dice non mi fa un baffo ahahah scusate la schiettezza.
    3. Quanto detto prima, cerco di costruirmi un mio stile, una mia personalità. Se tutti indossano il nero, io porto il blu, quindi il giudizio della “massa” mi importa poco.
    4. Per me come dice una frase latina “Est modus in rebus”.

  248. Ciao Clio e ben ritrovate care ragazze! anch’io vado dritta al punto e rispondo semplicemente alle domande:
    1.Ogni mattina quando mi guardo allo specchio vedo me! E quando mi trucco alla mattina sembra scontato, ma la verità è che lo faccio solo e soltanto per me per sentirmi a mio agio e se il make-up è importante ad incorniciare il tutto ci vuole un minimo di acconciatura e se devo rinunciare (ma spesso non ci riesco) lo faccio perché è meglio non prendere troppo peso, ma non lo faccio per il marito o per il giudizio degli altri.
    3.A me piace ascoltare cosa pensano gli altri (donne o uomini) su trucco abiti, capelli e decisioni di vita e se per il trucco la questione è quali colori stanno bene con incarnato e occhi per gli abiti nn c’è problema perché ho trovato il mio stile e i commenti mi aiutano solo a migliorare, per le decisioni di vita ascolto, medito, pondero pro e contro e mi prendo il mio tempo per decidere cosa è meglio per me.
    4.Io sono per la libertà non a tutti i costi perché come dici tu Clio ci sono un’infinità di variabili nella nostra vita, ma al di là delle ore lavorative siamo donne “libere” che possono sperimentare e poi ci sono le tinte all’acqua che con uno shampoo vanno via!!!! Non bisogna avere o crearsi tabù, ma usare il buon senso, ma soprattutto in fatto di make-up e non solo i tuoi preziosi consigli Clio. Kissessssss a tutte

  249. Angie sei una gran donna e se anche avessi i capelli viola mi interesserebbe ben poco. un grosso kiss!!!!!!

  250. Pizza alta con scamorza, patate lesse, spek, salsa di basilico e pepe..senza pomodoro però eh, mi sono tenuta leggera!

  251. :)) io mi offendo quasi quando insistono! xD poi cos’è ‘sta moda di abbronzarsi? se a uno piace bene, se no niente, non è che sia un dovere morale!

  252. Secondo me è sbagliato giudicare un’avvocatessa con capelli viola una dottoressa con eyeliner, neo e rossetto rosso unicamente per il loro stile. si tratta comunque di persone che hanno studiato e se sono dove sono vuol dire che hanno una competenza nel loro campo e sminuirle per dettagli del loro stile mi pare una cosa bruttissima. parlo da studente di medicina frustrata perchè vorrei avere dei capelli multicolor, ma se voglio laurearmi non posso concedermi nessuna stravaganza

  253. lo smalto una dottoressa non dovrebbe indossarlo a prescindere per motivi sanitari perchè è veicolo di batteri e per quel che ne so il personale ospedaliero che deve entrare in contatto con i pazienti o i pazienti stessi in sala operatoria non possono portare lo smalto.

  254. La mattina mi faccio bella per me! perchè se non piaccio a me, quella è la cosa più grave ..e di conseguenza non mi sento accettabile per il mondo intero, ed anche se una ragazza volesse scendere stratruccata o struccata ,dovrebbe sentirsi libera di farlo!
    Per quanto riguarda i giudizi di trucco vestiti e accessori, l’unica persona alla quale so retta è la mia mamma, per il resto non mi interessa il guidizio altrui!
    Per quanto riguarda i taboo, credo che ognuna di noi dovrebbe conciarsi come vuole..ma purtroppo ci sono situazioni (scuola,università,lavoro) dove si è quasi costretti ad essere “decenti”.
    Un bacione Cliuuuzz, sempre mitica tu e i tuoi post!
    Ti adoro!

  255. 1. Per chi vi fate belle la mattina? Per chi vi truccate, per chi acconciate i capelli, per chi rinunciate al gelato o al piatto di pasta?

    PER ME. E’ facile dirlo.. ma alla mia giovane età di 22 anni sono giunta alla conclusione che è il rapporto più importante di tutti. Mi piace essere ‘carina’. Mi piace sentimi a mio agio, mi fa sentire più sicura di me e rispecchia il mio carattere. Sicuramente non è un pò di correttore a darmi il ‘muso duro’. Però sento di rispettarmi di più.. mangiando sano cercando di esaltare i pregi piuttosto che i difetti e scegliendo outfit carini. Samantha di Sex and City nel film ha detto una cosa del genere ‘ho vissuto 50 anni con me stessa e vivrò per tutta la vita con me è questo il rapporto su cui devo puntare di più’. Per me è un mantra. Un po’ egoistico… da lei estremizzato. Ma preso con le pinze.. è utile come idea

    2. Se la risposta non è “per me”, sapreste dire se vi interessa più il parere degli uomini o delle altre donne?

    Rispondo lo stesso. Se proprio devo considerare qualcuno che non sono io sono le donne… gli uomini non ci capiscono di make up e poco di vestiti (se sei un po’ sexy e non volgari sono tutti TETTE TETTE TETTE!!)…Una donna però sa esattamente che metti le calze scure perchè hai due metri di peli con treccine sulle cosce… 😉

    3. In generale quanto vi lasciate condizionare dagli altri nelle vostre scelte (parlo di trucco, ma anche di capelli, vestiti, accessori, decisioni di vita)? E quanto vi colpisce il giudizio degli altri?

    Nulla per trucco e capelli. Mia mamma spesso non approva, sia i capelli mossi sia i rossetti accesi… solitamente la mamma ha sempre ragione… ma questa volta ha toppato. Sui vestiti… mia mamma.. non tanto per i modelli… ma per sapere la risposta alla fatidica domanda ‘sembro chiatta?’

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look?

    Penso che bisogna semplicemente seguire i canoni del buon costume. Ad esempio.. niente shorts perizomi e gonne corte ad un esame universitario… o in generale a lezione. Penso ci siano occasioni e occasioni.
    Per il make up… è tutta una questione di gusto… nel senso…può capitare la mattina in cui faccio uno smokey nero/blu per andare all’università… anche se.. il giorno è adatto qualcosa di più luminoso… o di mettere un rossetto rosso il giorno di un esame se mi va… anche se mi fa le ‘labbrone sexy’…
    Più che altro cerco sempre di sentirmi a mio agio… non faccio mai nulla e non mi obbligo a fare cose che non mi fcciano sentire abbastanza ‘me’…. cerco sempre di rispettarmi tutto qua 😉

  256. 1. Per chi vi fate belle la mattina? Per chi vi truccate, per chi acconciate i capelli, per chi rinunciate al gelato o al piatto di pasta?

    Io mi faccio più bella per me stessa! perché con un po’ di trucco mi sento più “autorevole”, e non perché gli altri si faccino una certa idea di me, ma perché io mi sento più carina. Ed in realtà però non mi trucco per sentirmi più me stessa, il sentirmi libera in questo senso non c’entra con l’aspetto esteriore secondo me, ma c’entra con il proprio carattere, con la propria sensibilità,ma magari questo perchè il mio trucco non mi ha mai determinato, essendo un trucco molto semplice e non stravagante. Anzi con un rossetto rosso acceso e le ciglia finte mi sentirei ridicola e non lo dico per quello che potrebbero pensare gli altri ma per la mia idea di trucco, per la mia idea di bellezza. Che poi in fondo, si sa, è tutto molto soggettivo!! Trucchiamoci come più ci piace, per noi stesse!

    3. In generale quanto vi lasciate condizionare dagli altri nelle vostre scelte (parlo di trucco, ma anche di capelli, vestiti, accessori, decisioni di vita)? E quanto vi colpisce il giudizio degli altri?
    Non mi lascio condizionare molto, devo essere sincera! Però ascolto sempre i pareri degli altri, li custodisco, li faccio miei ma la maggior parte delle volte non li seguo… li prendo in considerazione!

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look? secondo me libertà vuol dire libertà di scelta, non l’associo al voler fare ciò che più mi piace, esistono criteri, regole da seguire! essere liberi vuol dire anche rispettare!

  257. Prima di tutto mi faccio bella per me: coprire i rossori e dare un tocco di colore al viso mi serve per farmi sentire al meglio con me stessa!
    Poi viene il parere del mio amore: sia chiaro che a lui piaccio anche al mattino con i capelli arruffati e l’occhiaia profonda ma riconosco quel suo sguardo speciale quando metto anche solo un po’ di rossetto o blush! 😉
    Mai rinunciare alla pasta: ma che sono matta?!
    Nelle mie scelte difficilmente mi lascio condizionare: sono sicura di ciò che voglio e cerco di ascoltare i consigli degli altri, ma non sempre li accetto! Sono pur sempre consigli e se non sono d’accordo faccio di testa mia!
    In fatto di look, più che di tabù, consiglierei tanto e tanto buon senso! 😉

  258. A parer mio sarebbe davvero poco credibile ammettere a tutti i costi che mi faccio bella esclusivamente per me, non è molto credibile. Sicuramente il trucco mattutino è un mio piacere e un mio momento di sentirmi più carina, nessuno mi vieta di andare al lavoro struccata; ma per quanto riguarda il resto del look è un pochino più complesso. Credo che a chiunque piacerebbe uscire belle comode in tutone larghe e felpe giganti, invece dobbiamo quantomeno infilarci in un paio di jeans e in un maglioncino. Non si può nemmeno pensare di uscire tutte felici e tranquille con i capelli sporchi o le ascelle puzzolente. Non credo sia tanto questione di condizionamenti ma di semplice e civile convivenza con il mondo esterno.

  259. concordo in pieno con quello che hai scritto anche perché di una persona, chiunque essa sia, quello che ti rimane veramente è quello che ti trasmette e il sorriso di una commessa, ad es., ti trasmette e ti lascia la sua solarità, così come lo sguardo dolce di un dottore ti lascia il ricordo che la tua situazione gli sta a cuore, insomma, il succo è che bisogna sempre essere se tessi. Un bacio grande.

  260. Non riesco a capire bene come sia il colore Mulac.. Dai un’occhiata anche a ESP sempre di Illamasqua, che è meno scuro e più “fluorescente” di Kontrol.. Comunque abbiamo in mente quasi la stessa tonalità, che non è affatto banale.. 😀

  261. Certo, sono i gesti che definiscono una persona, non quello che indossa.. Credo si debba ricordare sempre questo prima di giudicare qualcuno al primo sguardo.

  262. allora.. dunque..
    1- alla mattina mi rendo presentabile per la società e per me 50 e 50, per sentirmi più sicura (della serie mi sento meglio se so che il brufolazzo è meno visibile e le occhiaie un pò coperte..), idem per il piatto di carbonara in meno;
    2- mi interessa decisamente di più l’opinione delle donne (malefiche!). un complimento da una donna vale molto di più!
    3-non mi faccio influenzare dalle opinioni degli altri, però c’ho messo 30 anni per capire che importa come ti senti tu e basta. 10 anni fa ero decisamente influenzabile dalle amiche. oggi mi “acconcio” seguendo il mio stile e scegliendo cose che mi facciano sentire bella (è più importante che esserlo!).
    4-trovo che qualche tabù sia necessario per la convivenza pacifica con il mondo.. nel senso che per il lavoro o la scuola o situazioni “ufficiali” , credo si debba tenere un look che non metta a disagio chi ci sta intorno. Del resto trucco e vestiti servono anche per cambiare la nostra immagine a seconda del contesto in cui ci troviamo, essere sempre esageratamente agghindati o provocanti ci fa perdere un pò la magia del “prepararsi” per la serata con le amiche o il moroso!

  263. allora…se dicessi che mi faccio bella solo per me direi una bugia… Nonostante sia sposata e quindi non devo conquistare nessun’altro credo che comunque mio marito debba conquistarlo sempre…non dico tutti i giorni perchè magari ci sono dei giorni in cui esco assolutamente senza trucco,però poi mi ritaglio quei momenti solo per me e se mi dice che sono bella non può farmi altro che piacere! In linea di massima uso un trucco neutro ma capitano quelle mattine in cui mi sento un pò più frizzante e parto con un rossetto rosso rosso senza pensare alle persone! Per l’abbigliamento faccio come voglio naturalmente cercando di valorizzarmi,però chiedo (non sempre) il giudizio di Stefano (my husband). Ultimamente però (visto il futuro matrimonio in chiesa a fine settembre) le persone non fanno altro che dirmi di dimagrire…ed io più me lo dicono più mi innervosisco…quindi non riesco assolutamente a dimagrire per gli altri…ci provo…ma sto malissimo….

  264. 1: In primis per me perché noto che se non mi curo, se sono trasandata ne risente anche il mio umore, appena inizio a vedere il mio viso ben truccato e i capelli al loro posto mi compare un sorriso smagliante sul viso e inizio a stare bene 😀 Inoltre mi piace essere curata anche perché mi piace che gli uomini mi notino 😉 ahaha
    2: In generale mi interessa più il parere degli uomini perché le donne tendono a giudicare in base alla loro gelosia e non riescono ad essere obiettive, però se ricevo un complimento ,sincero, da una donna vale più di 100 complimenti fatti dagli uomini
    3: Io penso di lasciarmi condizionare al 50% ad esempio se vedo che tu Clio, utilizzi spesso un rossetto che ti sta benissimo lo corro a comprare ahah l’altro 50% riguarda il mio gusto personale. Io preferisco fare ciò che mi fa star bene e ciò che mi piace però rispettando sempre il buon gusto sociale 😉
    4:Penso che in alcuni ambiti sia giusto che ci siano delle limitazioni in fatto di look
    Besooo *

  265. 1. Io mi trucco e faccio bella (per quel che si può) per me principalmente, ma un pochino anche per gli altri, con il fine di risultare presentabile.
    2. –
    3. Non molto, se mi viene dato un consiglio, provo a metterlo in pratica. Per quanto riguarda le critiche, se qualcosa piace a me lo uso lo stesso (in caso di trucchi) o lo indosso!
    4. Io penso che una persona non si debba catalogare per quello che indossa o per come si trucca. Però la società guarda anche l’aspetto esterno, quindi un pochino ci si deve curare anche sotto questo punto di vista.

  266. ATTENZIONE non penso che se una dottoressa avesse un look da pin up sarebbe sbagliato,se ti salva la vita che importa? Chissenefrega se ha i capelli viola e i glitter, se fa bene quello che fa a me che interessa come appare? Qualsiasi mestiere dovrebbe prescindere da come ti presenti,sono i fatti a parlare. Ma qui in Italia e nel mondo l’aspetto,l’immagine vengono prima di tutto. E’ giusto? Non so.

  267. Ciao clio bel post! Io amo truccarmi quasi ogni giorno da pin up senza neo finto xo’ e nn mi sento a disagio e di conseguenza non penso k potrebbe impressionarmi una dottoressa kon questo trucco forse perche’ sono trpp amante del trucco per crearmi trpp.complessi e penso che la donna possa truccarsi kome piu desidera! x quanto riguarda i capelli non riuscirei mai a colorarli di mille colori:-) inoltre perdo piu tempo e mi piace concentrarmi di piu per ottenere un trucco da” favola”quando esco con il.mio fidanzato 🙂 ecco per lui io voglio essere sempre “perfetta”:-)

  268. Ciao Clio! Sono d’accordo con tutto quello che hai scritto… Per quanto riguarda me:
    1. Mi piace guardarmi allo specchio e vedermi in ordine, truccata, con i capelli a posto…mi piace perché mi sento più o mio agio e quando sono a mio agio con me stessa lo sono anche con il resto del mondo. Ovviamente, se ho voglia di uscire struccata e allo specchio mi vedo bene così, lo faccio!
    2. Capita però di uscire ed essere “sotto pressione”, e generalmente quando non so come truccarmi/vestirmi/pettinarmi o non mi sento “adatta” è per il parere delle altre donne! Mi sono accorta che gli uomini (il mio ragazzo, almeno :D) non fanno molto caso ai dettagli…mi ha detto una volta che per lui le borse sono tutte uguali: si sarebbe meritato un ceffone!!! 😀
    3. Io personalmente sono una ragazza molto insicura per quanto riguarda l’aspetto fisico, e se qualcuno a cui tengo mi fa un commento negativo per come sono vestita o truccata ci rimango male e improvvisamente mi sento a disagio! Per il resto, tipo le decisioni importanti, chiedo consiglio e mi confronto (con la mia mamma soprattutto!), però alla fine sono io che decido!
    4. E’ bello poter esprimere la propria personalità (ad esempio con il rossetto fucsia, che è anche il mio preferito :D), però penso che ci sia un look adatto a ogni situazione. Come non mi piace vedere in università, ad esempio, studenti quasi in pigiama, non mi piace neanche vederli vestiti da serata in discoteca… Credo che esprimere la propria personalità sia una cosa che si può fare anche attenendosi a certe regole sociali, e trovo sia anche una questione di rispetto per l’ambiente in cui ci troviamo vestirci e truccarci in modo adeguato!

  269. Ciao Clio, ciao ragazze, ci sarebbero tante cose da dire, ma andiamo per ordine. Cerco di rispondere alle singole domande:
    1) Io, la mattina, non faccio cose particolari. Cerco solo di essere presentabile e in ordine, per sentirmi a mio agio. Al gelato, non bisogna per forza rinunciarvi sempre, perché rinunciare ad un bel gelatino, dopo cena? Ma neanche esagerare. Magari togliendo da un’altra parte. Ad esempio tra un piatto di pasta e un gelato, si sceglie uno dei due.
    2) Quando mi trucco la mattina, come detto nel punto 1, voglio essere in ordine, quindi per me stessa, ma anche per gli altri, quando mi trucco la sera e faccio cose più elaborate lo faccio soprattuto per me stessa, perché amo il trucco.
    3) Credo che ci siano persone di cui non ci interessa l’opinione, e altre, la cui opinione ci interessa molto.
    4) É giusto espimere la propria creatività, se una ragazza, si sente di andare in giro in un certo modo, nel suo tempo libero, buon per lei, sono affari suoi. Ma, al lavoro (in alcuni ambienti) bisogna avere un certo decoro, sia nell’abbigliamento che nel trucco, se si vogliono evitare richiami e sanzioni. Vi lascio con questa foto. Io ho mangiato proprio un quadrato di lasagna stasera. Però non ho mangiato quasi niente oggi e poi… ogni tanto ci vuole! Ciao a tutte! 🙂

  270. ci stavo pensando anche io che il problema e’ un po’ l’italia, io vivo a londra ed un medico truccato in modo non convenzionale non e’ poi cosi difficile da incontrare. non mi crea alcun disturbo sinceramente, anzi penso che e’ bello che la gente abbia liberta’ di espressione.

  271. Ciao Cliuzzz!
    allora, il discorso è piuttosto ampio, premetto che senza dubbio quello che faccio lo faccio per me, ora che sono compagna e mamma è così ma sicuramente qualche anno fa da single l’abbigliamento e il look in generale era anche in parte per attirare l’attenzione di qualche bel maschietto.. ora invece che le cose sono cambiate la mattina il trucco, parrucco e vestiario lo faccio per me ed è talmente variabile che a volte stento a riconoscermi! huahahuahuahuahua
    ci sono giornate in cui mi sento bene in ciabatte, pantaloni svaccati, t-shirt e un velo di trucco, altre in cui mi va il taccone super 12 con jeans ciucciatissimo e top scollato (ok questo non vale per ora che sono incinta, ma fino a qualche mese fa era così, ora il cambio è più nel trucco per ovvi motivi ;*).
    sono fortunata che nel mio ufficio non ci sono pretese per l’abbigliamento quindi anche per questo probabilmente posso essere così variabile, ovvio dove si richiede la “divisa” è tutto un altro discorso, cmq per me la libertà è quasi totale..

  272. Ciao Cliuzzaaaa! 🙂
    Secondo me non è tutto così scontato! Comunque io l’ho sempre vista così, cioè mi preparo (trucco, parrucco & co) fondamentalmente per me stessa perché se sono a mio agio, è molto più facile che io stia bene anche con gli altri. Certo non è sempre così! Sicuramente l’opinione degli altri mi tocca in qualche modo, ma fino ad un certo punto! Preferisco ricevere un complimento da una persona a me vicina piuttosto che da un conoscente che non mi sta poi così simpatico eheh !
    Per quanto riguarda il cibo ho sempre ringraziato il cielo per il mio metabolismo, (so che molte stanno per odiarmi) posso mangiare quello che voglio senza ingrassare di un etto, in compenso i brufoletti non me li toglie nessuno 🙁 Vorrei tanto avere qualche chiletto in più, però non penso che rinuncerei ad un bel piatto di pasta, una lasagna ogni tanto o ad un gelato! Attività fisica a go go piuttosto ahah!
    Ecco, io per esempio quando vado a correre o in palestra mi sento bene con me stessa, non mi frega se poi ho tutta la base colata per via del sudore o se sono rossa!
    Infine io sono assolutamente per la libertà, ma con buon gusto! Ci sono un sacco di ragazze che stanno meglio con il rossetto rosso e altre solo un buon trucco occhi, altre fortunate sono più belle senza trucco! Quindi non mi scandalizzo se alle 8 di mattina vedo una ragazza con il rossetto fucsia acceso! Certo è che ci sono occasioni adatte per un look particolare e altre meno, per esempio mi è capitato più volte di vedere a lezione in università delle ragazze con un trucco da pin up e fin lì non mi scandalizzo assolutamente, però diciamo che non è il modo migliore per presentarsi ad un esame credo… Lo stesso vale per quelle ragazze che vanno mezze nude agli esami, soprattutto se orali! Capisco il caldo e tutto, però si rischia di dare una brutta impressione al professore…
    Questo discorso penso che valga anche per i tatuaggi perché sono molto tentata di farne uno insieme a mia sorella (quindi con un significato) ma in un posto nascosto! Il mio problema è che non so se un domani avrò un capo rompiballs diciamo o meno! Sicuramente non diventerò avvocato o medico perché non sto studiando per questo, però non è una cosa da sottovalutare, perché farlo, per esempio, sul polso con un capo scocciatore comporta una giacca anche a luglio… Sono in crisi mistica ahah!
    Un bacione a tutte 🙂

  273. Complimenti per il post, davvero davvero interessante e molto bello.
    Durante la propria vita il motivo per cui ci facciamo belle cambia. Parlando per me stessa, quando ero più piccola, all’inizio del liceo, mi alzavo alle cinque del mattino per piastrarmi i capelli e truccarmi (dico solo che usavo due mascara!). Nessuno mi aveva mai vista struccata tra i miei compagni e i miei nuovi amici, non permettevo che nessuno lo facesse, volevo essere sempre impeccabile. Mi struccato proprio proprio prima di andare a letto, così, in caso di qualsiasi situazione/emergenza, potevo uscire struccata (portare giù la spazzatura, portare un pacco in posta etc). Mi comportavo allo stesso modo anche per i capelli e, avendoli piastrati così tanto tempo, ora sono lisci naturalmente (ma ovviamente li vorrei mossi come prima…). Ora come ora ci sono giorni in cui evito di truccarmi proprio, voglio far respirare la pelle, al massimo trucco solo gli occhi. Ho anche imparato ad accettare i difetti del mio viso come le occhiaie, venuzze visibili o cicatrici della mia acne ormai passata. Mi trucco anche molto meno rispetto ad una volta e le mie abitudini sono cambiate, ovvero prima mi concentravo sugli occhi poichè volevo ciglia lunghe ed una riga di eyeliner perfetta e mooolto lunga, mentre ora mi concentro molto più sulla pelle, mentre sugli occhi ho la mano più leggera.
    Per quanto riguarda le scelte alimentari, non posso dire che siano fatte solo “per me”, ma spesso e volentieri sono influenzata dal giudizio degli altri sul mio fisico. Questo purtroppo però è tipico delle ragazze della mia età e in generale della nostra società, dove l’importante è essere un fuscello. Io vorrei solo essere tonica e forse anche un po’ atletica.
    Mi influenzano sicuramente sia le donne sia gli uomini: le donne tendono ad essere pettegole quindi, appena hai un po’ di ciccia, ti puntano il dito contro, mentre la maggioranza dei miei coetanei è ancora legato alla magrezza, pochi invece si concentrano su altri fattori come salute, tonicità, atleticità, forza oppure il viso.
    In generale io mi sento una persona particolarmente estrosa, non tanto nel trucco, quanto nell’abbigliamento oppure nella decorazione della mia vita. Io dico “decorare la vita” ed intendo la scelta accurata degli oggetti che possiedo dallo spazzolino all’orologio in camera, poichè desidero vivere attorniata da oggetti che mi fanno sentire a mio agio, che mi piacciono. Traggo spunti da diverse fonti di ispirazione, ma non copio mai, rimango su una linea ben tracciata.
    Terminando il discorso e rispondendo all’ultima domanda, purtroppo bisogna avere dei tabù nella vita. In questa società siamo sotto gli occhi (e giudizi) di tutti, quindi non possiamo certo pensare di fare ciò che vogliamo perchè avrà sempre una ripercussione sul mondo che ci circonda. Allo stesso tempo esistono delle regole per cui tu stessa hai detto che un’avvocatessa non può avere i capelli viola. Non per questo una persona non deve esprimere sè stessa. Se davvero l’avvocatessa vuole farsi quel colore di capelli, può comprarsi una parrucca viola e mettersela in casa oppure in una festa.
    Ciao Clio nè :3

  274. Che bel post Clio…e che argomento scottante..per quanto mi riguarda è un mix…se mi trucco è perché mi va perché mi fa sentire meglio e “apposto” (stamattina ero troppo stanca e non mi sono messa nemmeno il mascara) ma non per gli altri e basta..ma per sentirmi bella e farmi guardare e sentirmi apprezzata…perché no?? una buona giornata a tutte voi!!!

  275. ciao Clio! io personalmente mi trucco/vesto/acconcio per sentirmi a mio agio non solo con me stessa, ma con me stessa nella situazione in cui mi trovo.
    non ho nessun problema ad uscire la sera con un rossetto rosso molto forte e/o uno smokey d’impatto, ma non andrei mai a lavorare così in ufficio. io sono sempre la stessa, ma credo che conciata così in ufficio mi sentirei molto a disagio, al dilà di quello che potrebbero pensare gli altri.
    e poi chi avrebbe il tempo di truccarsi così la mattina col sonno e la sveglia spenta in ritardo?
    e come dici tu, nessuno si fiderebbe di una pazza coi capelli viola come avvocato 😀

    l’abito fa il monaco eccome, ma anzichè sentirmi schiava di questa cosa, la giro a mio vantaggio in modo da “fregare” l’occhio altrui e dare la prima impressione che voglio quella persona abbia di me in quel contesto!

  276. eh si, dopo i vent’anni è molto difficile, riuscire a non pensare a quello che possono dire di noi, pur essendo una abbastanza schiva, devo riconoscere che non mi è facile , secondo me, a meno che non si sia molto ricchi, ci si riesce solo da adolescenti, poi ,vuoi per il lavoro, vuoi per non discutere coi familiari, vuoi per il ragazzo e relativi familiari…, insomma finisci per seguire uno stile tuo, ma certamente omologato all’ambiente che ti circonda….
    Certo che spendere migliaia di euro per uno Chanel di siffatta fattura… Ah, dimentico sempre che esiste il Carnevale…
    Ciao, Cliosophie

  277. 1. Principalmente lo faccio per me… perchè vedermi carina e in forma mi mette di buonumore e mi aiuta senz’altro ad affrontare meglio la giornata… ovvio che però sarei ipocrita se dicessi che il giudizio degli altri non conta affatto…
    2. Ci sono alcune occasioni in cui ammetto di curare di più il mio aspetto in funzione degli altri… ad esempio cene con gli amici del mio ragazzo, cene con i colleghi o matrimoni… ed ammetto che è il parere delle donne ad interessarmi di più.
    3. Non mi lascio condizionare molto dagli altri, mi capita spesso di chiedere consiglio, ma alla fine scelgo sempre quello che piace più a me, anche se diverso da quello che piace agli altri. Il giudizio degli altri mi colpisce fino ad un certo punto… vorrei piacere agli altri, ma non intendo cambiare il mio aspetto o la mia natura per questo.
    4. Io credo che ognuno di noi debba avere il proprio stile e poter esprimere liberamente il proprio modo di essere, però penso anche che ci siano delle situazioni o delle circostanze in cui ci si debba adeguare al contesto in cui ci si trova… ad esempio ci sono molte persone che prediligono un abbigliamento casual (ed io sono una di quelle), ma presentarsi ad un matrimonio in t-shirt, pantaloni corti e scarpe da tennis mi sembra assolutamente fuori luogo!

  278. Dunque, quando mi trucco lo faccio per sembrare più carina e ordinata. Mi piace ricevere complimenti per un trucco ben fatto o semplicemente perché sembro molto più ‘costruita’ rispetto al solito (trucco e parrucco, per es.!). Di solito, sto attenta ai giudizi degli altri, soprattutto delle donne, che sono sempre più velenosette… purtroppo è molto difficile non tenere in considerazione le opinioni degli altri, con una differenza, però: se sono sul lavoro, io sono convinta che “l’abito faccia il monaco” e non mi sembra rispettoso andare a scuola in minigonna o andare in tribunale o in ospedale con i capelli viola e fucsia! Non è ‘libertà’ ma mancanza di rispetto! Invece, nei luoghi di svago e divertimento oppure in vacanza, oso un po’ di più!
    un beso!

  279. 1. Mi trucco e mi pettino per sentirmi bene con me stessa, ho attraversato brutti periodi in cui non mi sentivo davvero io e andavo in giro con un look molto dark con occhioni neri e rossetti super accesi, non trovato la vera me allo specchio e pensavo di attirare più l’attenzione ma allo stesso tempo nascondermi meglio “conciata” in quel modo… quando poi ho trovato il mio attuale ragazzo 3 anni e mezzo fa tutto è cambiato, lui mi ha fatto sentire bellissima e ora grazie al cielo mi trucco e mi vesto in modo più naturale nonostante abbia mantenuto uno stile eccentrico, ma comunque non più nero e esagerato!
    Per quanto riguarda le diete… sono fortunata e ho un bel fisico snello e sano, mai fatto diete e non ho intenzione di rifiutare una pizza a nessun costo! 😉

    2. Per nessuno dei due, voglio solo che la gente in generale pensi che io sia ordinata, pulita e solare. 🙂

    3. Tenendo conto che sono andata avanti anni e anni a vestirmi di nero con catename vario e vestiti gotici direi che gli altri non mi spaventano… non ascolto i consigli di nessuno e preferisco scegliere da sola quello che è giusto per me, solo al mio ragazzo do un piccolo margine di consiglio, ma non è detto che poi lo seguo! ahahahah!

    4. A me piacerebbe davvero tantissimo che non ci fossero tabù di alcun genere, io andrei volentieri da un avvocatessa con i capelli viola o da una dottoressa piena di tatuaggi… quello che c’è fuori non rispecchia cosa c’è dentro, quando ero vestita tutta di nero non ero nè satanista, nè una serial killer, ero la stessa di adesso con meno autostima… ho tanti amici con piercing e tatuaggi che sono dei pezzi di pane… spero che in un futuro non ci siano più problemi di questo tipo!!!

  280. Allora!!! Bellissimo post! Io la mattina anche quando vado a lavoro alle 7 e mi alzo alle 6 curo comunque il mio look (make up capelli etc) e lo faccio per me perché mi sentirei a disagio diversamente. Ovviamente mi lusingano i complimenti e mi piace essere apprezzata più dalle donne che dagli uomini perché ritengo che per colpire un uomo ci voglia poco mentre se il complimento di una donna non è scontato e sicuramente più sincero e senza secondi fini! Sicuramente nelle scelte più azzardate come il taglio dei capelli o un trucco molto vistoso il parere di mio marito mi influenza perché voglio sempre apparire ai suoi occhi perfetta, ma se qualcosa mi piace davvero e ritengo che possa valorizzarmi la faccio a priori perché farà stare meglio me e in questo penso che ogni donna debba essere un po’ egoista! Ritengo infine che la libertà di espressione anche nell’estetica sia giusta ma bisogna capire quando è il caso di evitare gli eccessi in contesti non adeguati anche per il rispetto di chi ci sta intorno. Baciii a tutte!!!

  281. Bel post! E domande interessanti. Vediamo un po’:

    Mi faccio bella, in ordine sparso, per me
    stessa, per mio marito, per le mie figlie (ho due bimbe piccole, ma già la più
    grande – di 4 anni – inizia a dirmi quanto sono bella truccata, ed anzi vuole
    truccarmi lei, e se ho tempo mi faccio impiastricciare un po’ il viso … vorrei che
    imparassero da subito il rispetto per se’ stesse, l’importanza di prendersi
    cura di se’ e vorrei essere un modello positivo per loro, sono già preoccupata
    della loro adolescenza, dato che la mia, da questo punto di vista, è stato un
    disastro!!!) … poi farsi bella … avrei bisogno di bravo un chirurgo plastico ed
    una decina di reincarnazioni fortunate!! 😀 però diciamocelo … mi piace
    arrivare in ufficio più curata (che è diverso da più bella 😉 ) della mia capa
    str***a 😛 😛

    L’unico uomo di cui mi interessa il parere è mio
    marito. Quindi il resto è tutta competizione tra donne!!!

    Alla fine ho imparato a lasciar perdere il
    giudizio degli altri. In fondo sono supercritica di mio ^_^

    Concetto difficile quello della libertà …
    ritengo che ci siano modi e tempi per fare le cose. Anche se ho un vestito da
    sera bellissimo, che mi sta bene e che mi fa sentire bene, di certo non ci vado
    al picnic in campagna, magari col tacco 12 gioiello e trucco glitteratto. Non sono
    più una ragazzina, e non sono a mio agio con certe stravaganze dato che di carattere
    non sono molto esibizionista.

  282. Bello questo post :)… Io sono una persona molto attenta alla propria cura, diciamo pure che mi prendono in giro spesso, dicendomi che sembro una bambola o una barbie, in realtà a me piace truccarmi per me stessa, e in effetti ci sono giorni in cui ho più voglia di usare colori e ombretti, e giorni i cui metto solo mascara e gloss…L verità è che io amo il mio modo di essere, c’ho messo tantissimo ad accettarmi, ad accettare il fatto che mi piacciono i vestiti, i fiocchi, il rosa e i trucchi, ma a me piace essere curata per me… ovviamente la persona che ho accanto conta molto, e nonostante dica che per lui struccata sono bellissima ( e anzi, a volte mi vorrebbe struccata ), io scelgo di essere dentro la mia pelle…

  283. Quando mi trucco lo faccio per me stessa. Il mio attuale ragazzo odia il trucco in ogni sua forma, il mio ex odiava i rossetti rossi… Ovviamente me ne sono sempre infischiata. C’è da dire che il mio trucco è piuttosto basico, non mi trucco mai colorata e se uso ombretti (nude) ne uso uno solo. Tengo molto alla base invece, con terra blush e illuminante. Gli unici momenti in cui mi trattengo sono quando vengo a lavorare, eyeliner e solo la terra in estate o solo il blush in inverno, anche perché lavoro come receptionsit in un hotel frequentati da anziani… Però si divertono sempre a guardare le mie unghie, ogni giorno di un colore diverso, e a farmi battute simpatiche. A giugno un signore mi ha chiesto cosa mangiavo per avere le unghie azzurre e io gli ho risposto “i puffi” scatenando le risate di tutti.
    I capelli li tengo corti, più che lavarli una volta al giorno non ci faccio nulla, anche perché sono lisci di natura…
    Nel mio mondo ideale ovviamente verrei a lavorare coi capelli rosa e coi piercing in faccia e nessuno mi direbbe niente. Cosa che succederà invece ai nostri figli/nipoti.

  284. Ciao Clio! Io sono una dottoressa…e ogni tanto ci vado in ospedale con il trucco da pin up!! 🙂 Magari la riga di eyeliner non è così spessa, il rossetto non è Ruby Woo, non disegno il neo finto e i capelli non sono boccolosi, ma il richiamo agli anni ’50, per chi conosce un po’ il make up, c’è!

    Cerco di essere sempre ordinata e curata sul lavoro perché mi sono resa conto che la nostra immagine è un po’ un biglietto da visita e che il modo in cui gli altri si relazionano a noi dipende anche (non solo, ma anche) dal nostro aspetto. Abiti e trucco aiutano a sentirci più sicure e dicono molto del tipo di impatto che vogliamo suscitare negli altri. I primi anni in cui lavoravo, andavo in ospedale con le scarpe da ginnastica…e tutti mi scambiavano per una studentessa! In un mondo in cui i medici sono tutti vecchi, barbuti e impacchettati ti lascio immaginare la perplessità dei pazienti quando mi vedevano arrivare! E mi toccava faticare il doppio per far apprezzare la qualità del mio lavoro! Un bel giorno mi sono confrontata con uno dei miei capi sul perché di questo fenomeno e lui molto candidamente mi ha detto che il mio problema era proprio il look da liceale. Ho accettato il suo punto di vista e ho introdotto piano-piano vestiti, camicette e tacchi…e la gente ha iniziato a considerarmi una medica vera!

  285. Le maschere di cotone?!? Mio marito le adora. Quindi quando la faccio io se la fa anche lui!!! Comprate proprio settimana scorsa a Singapore a 1-2 euro… Fatta scorta!!!

  286. Ciao Clio! io cerco di curarmi perchè così mi sento più sicura di me stessa… se esco con le occhiaie metto gli occhiali scuri per nasconderle… se non riesco a truccarmi per niente mi accorgo che sono ancora più timida e cerco di non farmi notare proprio… quindi prima di uscire un po’ di trucco o magari solo occhialoni e rossetto! forse sono ragionamenti un po’ contorti, non so se qualcuna è riuscita a capirmi! 😉 Ciao a tutte!

  287. Io mi trucco mi faccio bella rinuncio a un gelato sempre per me stessa! Però purtroppo ci sono occasioni in cui bisogna dar conto agli altri nel mio caso per esempio quando vado a lavoro non posso certo farmi dei trucchi esagerati di buon mattino eheh….. Ciao Clio besoooo

  288. Diciamo che io lo faccio sia per me stessa che per gli altri! Io sono stata vittima di bullismo quando ero più piccola (ora ho 17 anni) e mi influenza molto il parere degli altri, ma poi pensandoci alcune volte me ne frego e mangio il mio adorato gelato, metto il rossetto rosso e i vestiti che voglio perchè tanto gli altri troveranno sempre dei difetti in me e c’ho messo fin troppo tempo per capirlo! La miglior cosa è essere se stessi perchè non ha senso essere qualcuno che non siamo per non essere criticati, devono accettarci per ciò che siamo:) un bacio clio, sei favolosa:*

  289. Trovo che avere delle restrizioni nel look da indossare ad esempio a scuola o al lavoro renda ancora più divertente e speciale prepararsi nel weekend e nel tempo libero, sia per noi che per come appariamo agli altri. non so, voi che ne pensate? 🙂

  290. Clio io posso dirti che curarmi e farmi bella per me sono dei momenti, che come dici tu, dovremmo fare per noi stesse e così io faccio. se la mattina o in qualsiasi momento della giornata voglio truccarmi lo faccio e basta! logicamente se esco per un caffè al bar alle 3 del pm non vado a mettermi glitter o swarovskj ma l’eyeliner non mi manca di sicuro.
    Mi ricordo che una volta uscendo con un’amica lei mi disse:”ma questo rossetto alle 5 di pm?” e io risposi semplicemente “l’importante che piace a me, se agli altri non piace problemi loro” (come sempre io molto delicata nelle mie risposte :D)
    cmq sia io mi curo e mi trucco per me stessa e poi al seguito vengono il mio ragazzo e la gente in generale, di cui devono dire mi importa ben poco XD ahhaha!
    un bacio Cliuzza!! 🙂

  291. Mi ero persa questo post, ma rimedio subito.
    Per me l’argomento è molto difficile perchè nonostante non sia giovanissima, ho ancora dei grossi problemi con la mia autostima. Mi piacerebbe poter ammettere che mi trucco per me stessa, e che al mondo non contano le apparenze, e che ognuna deve uscire di casa come preferisce……ma non la penso così. O meglio, questo è l’ideale a cui ambisco, ma sono ancora molto lontana dalla meta.

    Io mi faccio bella per me stessa……ma pensandoci bene, mi faccio bella perchè mi sento “a posto” solo se vengo accettata e ricevo feedback positivi dagli altri.Anche se non mi trucco mai tanto, è comunque raro che esca di casa completamente struccata, o vestita in modo sciatto, perchè penso ai commenti della gente, e vorrei sempre fossero positivi.

    Uomini o donne?
    per l’aspetto fisico, in modo particolare i chili di troppo, uomini; per l’abbigliamento, trucco e parrucco, invece penso che siano le donne a badare maggiormente a queste cose e quindi mi faccio bella per loro.

    quanto mi faccio condizionare? direi poco, nel senso che se mi rendo conto che qualcosa non mi sta bene, non lo metto anche se va di moda. Però c’è anche da dire che sono sempre sobria e non seguo mode “estreme”.
    Un conto è portare i capelli punk e il rossetto nero e dire che non mi faccio condizionare. Un conto è essere me, la sobrietà in persona, che anche se non seguo la moda non esco mai troppo dai canoni della massa. Facile non fasi condizionare, quando le scelte non sono estreme!

    4. Voi siete per la libertà a tutti i costi o credete che sia giusto avere alcuni tabù, per esempio in fatto di look?

    beh io penso che al giorno d’oggi siamo ancora legati a degli schemi mentali rigidi, per cui una avvocatessa punk non riceve la stessa stima di una in tailleur, ecc. Però le cose stanno cambiando molto , e secondo me tra un po’ di anni diventerà la normalità non lasciarsi condizionare dall’aspetto. Mi piacerebbe che i tabu non ci fossero, perchè credo sia giusto apprezzare la persona per quello che è e che fa, non per l’aspetto. Uno può essere un bravissimo medico, preparatissimo, anche se ha i rasta e il corpo tatuato.

  292. Io non mi faccio molto bella, solo quando ho cene importanti,però come buon proposito c’è quello di cercare di migliorare per me stessa..soprattutto ho un problema con il cibo,io mi sfogo su di esso..ma pian piano passerà ne sono certa

  293. 1 si posso dire davvero che é per me che lo faccio, per sentirmi bene con me stessa
    3 sicuramente il giudizio degli altri non mi lascia indifferente completamente ma di solito i giudizi che davvero mi colpiscono sono quelli delle persone che mi interessano é normale.. Ma non per questo mi faccio influenzare
    4 fondamentalmente non mi interessa se una dottoressa si trucca in un certo modo o un avvocato ha i capelli blu.. Ma é anche giusto che in certi ambienti si richieda un minimo di compostezza e sobrietá

  294. CIAO

    Stiamo registrato, garantiti e certificati governo, società di

    prestito internazionale, e diamo i prestiti a individui, società,

    istituti, organizzazioni imprenditoriali e le persone di tutti i tipi

    in tutto il globe.Are Avete bisogno di un prestito per qualsiasi

    scopo? Sei in un problema finanziario, Avete bisogno di una soluzione

    finanziaria Avete bisogno di prestito urgente per saldare il conto, o

    per gestire alcune sfide finanziarie ?! Avete bisogno di prestito

    urgente per saldare il conto, o per gestire alcuni problemi

    finanziari? O si sta là fuori alla ricerca di pozzi che offrono

    prestiti segreti per ottenere un prestito? FONDI HOME Azienda è la

    soluzione a tutti i vostri problemi finanziari, i nostri prestiti sono

    facile, economico e veloce. Contattaci oggi per tale prestito si

    richiede, possiamo organizzare un prestito per soddisfare il vostro

    budget a solo il 3% di tasso di interesse scriveteci subito:rkoladi@gmail.com

  295. Sono sempre stata molto insicura del mio aspetto, motivo per cui con un filo di trucco mi vedo subito meglio, quindi direi che in primo luogo lo faccio per me, per vedermi valorizzata. Quando indosso un po’ di mascara ed un bel rossetto rosso mi sento più sicura di me, al pari di un buon profumo o di un vestito di buona fattura.
    Certamente, vedo in questo mio valorizzarmi anche un desiderio di essere più gradevole per gli altri; è un argomento molto delicato e c’è il rischio di andare a sconfinare in tematiche “altre”, ma parlando per me, mi fa piacere che le persone che mi circondano mi vedano armoniosa e non trascurata o con un’aria spenta. Allo stesso modo, anche per andare a lezione preferisco svegliarmi mezz’ora prima per poter essere in ordine tutto il giorno (lavata, ben pettinata e con un viso valorizzato, anche con semplicità), considerando che spesso e volentieri ho lezione fino alle sei di sera.

    Sono riuscita a bilanciare i miei gusti personali con un aspetto ordinato e rassicurante per il prossimo; per forza di cose, il mio percorso di studi (giurisprudenza) impone una certa forma mentis ed un aspetto curato ed ordinato, leggermente formale, perciò ho incominciato ad utilizzare serenamente camicette e bluse.
    Mentirei se dicessi che il giudizio altrui non mi interessa: giudichiamo e veniamo giudicati dopo uno sguardo rapido da persone con cui ci relazioniamo. Mi piace pensare di trasmettere affidabilità e buone intenzioni attraverso un aspetto curato ed ordinato… E poi un complimento di tanto in tanto non mi fa male 😉
    Spero di aver esposto le mie idee in modo garbato.

  296. Concordo con quello che dici, @disqus_rQpcx3A37r:disqus. Io sono sempre stata oggetto di battutine per il problema opposto, e cioè perché non rientro nei canoni estetici tradizionali (volto abbastanza asimmetrico, occhi grandi e infossati, zigomi alti, labbra spesse ed un fisico ordinario), facendomi sentire spesso e volentieri inadeguata, fuori luogo e “la seconda scelta”, sia negli studi che in ambito ricreativo, nonostante io mi premuri di essere sempre in ordine, pulita, curata e garbata con il prossimo.
    Da poco sono andata a fare un aperitivo con un’amica; per l’occasione avevo un abbigliamento semplice ma curato: jeans skinny, blusa leggera, blazer nero, un paio di mocassini borchiati, occhiali, trucco leggero a parte un rossetto corallo. Stavamo chiacchierando ed un ragazzo dice alla mia amica: “Che ci fai tutta sola con quella cozza?”. Mi sono sentita a disagio, ma ho risposto con molta calma a questo simpatico coetaneo: “Allora sono capitata in un bel caciucco, caro scorfano!” Se n’è andato un po’ indispettito, ma se l’è cercata, cribbio.

    Credo che in questi casi la superficialità sia accompagnata anche da una buona dose di maleducazione.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here