Vi siete mai soffermate a notare come fossero i makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta? In quei decenni in Italia c’è stato un vero e propio boom delle serie animate nipponiche, gli anime, e delle loro sigle che, ancora oggi, ricordiamo perfettamente a memoria e che ci divertiamo a cantare! Pensate che l’Italia è stato uno dei principali fruitori ed esportatori dell’animazione giapponese, insieme alla Francia.

Titoli come Kiss Me Licia, Lupin III, Occhi di Gatto, Sailor Moon, Candy Candy, Lady Oscar, I Cavalieri dello Zodiaco, Il Mistero della Pietra Azzurra, Magica Emi e moltissimi altri ancora ci hanno tenuto compagnia e ci hanno fatto divertire durante il corso di tutta la nostra infanzia e anche adolescenza. Diciamoci la verità, ragazze, chi non ha mai sognato, almeno una volta, di trasformarsi nella propria guerriera Sailor preferita? Noi sicuramente sì!

In questo post ci siamo divertite a scoprire i migliori makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta che, molto spesso, riflettevano proprio le tendenze e le mode di quegli anni. Siete pronte a fare con noi un bel tuffo nel passato e nei ricordi? Allora non vi resta che continuare a leggere!

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi

Via Pinterest

TRA I MAKEUP DEI CARTONI ANIMATI GIAPPONESI ANNI ’80 E ’90 C’É (INASPETTATAMENTE) UNA PREDOMINANZA DELL’EFFETO “ACQUA E SAPONE”

Sembra – quasi – incredibile, eppure è così ragazze! Dando un’occhiata ai makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta più famosi vi accorgerete facilmente che le protagoniste femminili sono quasi sempre struccate o comunque con look dall’effetto “acqua e sapone”, fatta eccezione delle maxi ciglia che caratterizzano praticamente tutti i personaggi!

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-terry-e-maggie

Via Pinterest



Le ciglia folte e lunghe sono un must dei makeup dei cartoni animati giapponesi anni ’80 e ’90

Personaggi iconici come Licia di Kiss Me Licia, Lady Oscar, Terry e Meggie e Candy Candy – solo per citarne alcune – sono praticamente sempre struccate! Questo, però, non ci deve stupire: molto spesso, infatti, questi personaggi sono giovanissimi, con un’età compresa tra i 14 e i 16 anni o anche meno!

Non mancano, fortunatamente, dovute eccezioni, che siamo riuscite a “catalogare” in quattro principali trend dei makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta!

CIGLIA WOW E ROSSETTO: I MAKEUP DEI CARTONI ANIMATI GIAPPONESI, DA OCCHI DI GATTO AI CAVALIERI DELLO ZODIACO

La prima tendenza che abbiamo scovato tra i makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta è quella dell’abbinamento maxi ciglia (must assoluto di tutti i personaggi) e labbra con rossetto. 

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-lupin

Credits: @fujikomine_official Via Instagram

Abbiamo notato che questo tipo di trucco è principalmente sfoggiato da protagoniste adulte come Fujiko Mine – uno dei personaggi principali della serie anime e manga Lupin III creata da Monkey Punch – e Kelly Tashikel, la sorella maggiore del trio Occhi di Gatto, senz’altro quella con più fascino. 

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-fujiko-mine

Credits: @fujikomine_official Via Instagram

Fujiko Mine indossa tendenzialmente rossetti scarlatti o di tonalità intense color lampone che a noi ricordano moltissimo il rossetto cremoso Baciami Stupido CreamyLove ClioMakeUp, non trovate anche voi?

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-fujiko-mine-rossetto-fucsia

Credits: @fujikomine_official Via Instagram

pack_primario-CL07-baciami-stupido3_1024x1024

ClioMakeUp, Rossetto Cremoso Baciami Stupido CreamyLove. Prezzo: 12,50€ su cliomakeupshop.com

Kelly di Occhi di Gatto, invece, preferisce rossetti di un rosso più caldo e aranciato, come il rossetto cremoso Spice Rouge CreamyLove ClioMakeUp o il rossetto liquido Spritzante LiquidLove ClioMakeup. Sarà in palette come vuole l’Armocromia secondo voi?

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-kelly-occhi-di-gatto

Via Pinterest

cliomakeup-rossetto-cremoso-creamylove-CL19-SPICE-ROUGE-1_1024x1024

ClioMakeUp, Rossetto Cremoso Spice Rouge CreamyLove. Prezzo: 12,50€ su cliomakeupshop.com

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-sorelle-occhi-di-gatto

Via Pinterest

Un personaggio che si discosta, in quanto a colori di rossetti, rispetto alle altre protagoniste che abbiamo appena visto, ma che è perfettamente in linea con i trend del periodo, è Lady Isabel di Thule, uno dei personaggi principali della serie di anime e manga I Cavalieri dello Zodiaco.

Via Pinterest

Lady Isabel, infatti, sfoggia spesso nuance di rossetti color pastello, in particolare il lilla!

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-lady-isabel-rossetto

Via Pinterest

A TUTTO GLOSS: LA TENDENZA GLOWY TRA LE PROTAGONISTE DEI CARTONI ANIMATI ANNI ’80 E ’90 

Un altro trend che spicca tra i makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta sono le labbra super glowy, illuminate da rossetti MLBB dall’effetto specchiato e glossy. Possiamo notare questa tendenza in tantissime protagoniste degli anime di quegli anni, come Maria Antonietta in Lady Oscar, Magica Emi e Georgie. 

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-magica-emi

Via Pinterest

In realtà Georgie indossa un rossetto lucido MLBB praticamente solo nelle immagini della sigla, mentre durante le puntate la vediamo sempre struccata. Possiamo suggerirle di usare il Lip Balm & Glam MLBB CoccoLove ClioMakeUp, siamo sicure che le piacerebbe molto!

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-lady-georgie

Credits: @love_lady_georgie Via Instagram

cliomakeup-lip-balm-colorato-coccolove-CCL01-MLBB-2_1024x1024

ClioMakeUp, Lip Balm&Glam MLBB CoccoLove. Prezzo: 12,50€ su cliomakeupshop.com

Anche Sailor Moon e le altre guerriere Sailor – che noi ci siamo divertite a impersonificare insieme ad altri personaggi cult degli anni ’90 – sono sempre in versione acqua e sapone, ma c’è un personaggio della serie animata che sfoggia un look che entra di diritto tra i migliori makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta.

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-guerriere-sailor

Credits: @sailormoonloveforever Via Instagram

Ci stiamo riferendo a Queen Serenity, che nell’adattamento italiano della saga televisiva, viene chiamata Regina Selene. Queen Serenity ha capelli argentati – non a caso è la regnante del Silver Millennium – e splendidi occhi grigi: le sue labbra sono sempre colorate da un rossetto rosa baby, proprio come il rossetto cremoso Pop Princess CreamyLove ClioMakeUp, illuminate da un tocco glowy davvero chic. 

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-Queen-Serenity

Via Pinterest

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-creamylove-pop-princess

ClioMakeUp, Rossetto Cremoso Pop Princess CreamyLove. Prezzo: 12,50€ su cliomakeupshop.com

A onor del vero, un piccolo tocco beauty c’è anche per le guerriere: durante le loro trasformazioni, le unghie delle guerriere Sailor vengono tinte da smalti corrispondenti ai colori dei loro costumi, ovvero Sailor Mercury in blu, Sailor Mars in rosso, Sailor Jupiter in verde e via dicendo… peccato che poi le loro manicure vengano coperte da lunghi guanti bianchi!

Cliomakeup-makeup-cartoni-animati-giapponesi-sailor-mercury

Via Giphy

Ragazze, non abbiamo ancora finito. Nella prossima pagina vi sveleremo altre due tendenze che abbiamo scovato tra i makeup dei cartoni animati giapponesi anni Ottanta e Novanta. Continuate a leggere!

87 COMMENTI

  1. La menzione d’ onore tra gli uomini la meritava sicuramente anche Shiller, il bisessuale di Kiss me Licia !

  2. Adesso vogliamo la versione anni ’90 ahahah dai alcune le conosco, ma noi dell’ 87-88-89-90 siamo un po’ a metà, e io ricordo molti altri cartoni

  3. SI però ragazze, la maledetta pubblicità di Onda su Onda che continua a comparire a tradimento mentre leggo il post è diventata insopportabile!!!! Mi ha interrotto la lettura 4 volte : non si può far qualcosa? È odiosa!!

  4. La mia preferita è Kelly di occhi di gatto. Comunque sono stufa di sentire parlare dell’ombretto azzurro e labbra corallo come il trucco di nonna abelarda: anche la mia Barbie anni ’70 era truccata così ed era bellissima. Io trovo più oscene le labbra marroni, le sopracciglia alla Instagram e il contouring…puah! Quello Sì che è cattivo gusto. E ci scommettp che queste si truccheranno così fino a 70 anni. Allora saranno le nuove generazioni ad associare quel tipo di trucco al trucco da vecchiarda.

  5. Ma qnt erano belli i cartoni degli anni 80-90??? Niente a che vedere con quelli di oggi!!!
    I miei preferiti in asooluto mila e shiro e occhi di gatto!!!

  6. Che bel post! Grazie! 🙂 ….ne approfitto per chiedere a Clio o alle ragazze del team un coolspotting sulle …WINX! (Chiesto a gran voce dalla mia bimba di 6 anni..:D)

  7. Beh intanto devo dire che io ero una fan sfegatata dei Cavalieri dello Zodiaco. All’epoca ero alle medie ma non nascondo di aver rivisto la serie più e più volte. L’ultima non molto tempo fa.
    Purtroppo non ero fan nè di Pegasus nè tantomeno di Lady Isabel per cui sono di parte. Però anche essendo obiettiva la combo rossetto viola / capello viola è tremenda.
    Poi che dire, adoravo Kelly di occhi di gatto, ma era bella proprio la serie in generale.
    Georgie non l’ho mai sopportata, trucco a parte, mentre invece mi piaceva Candy.
    Lady Oscar è il mio mito, ecc.. ecc…
    Potrei andare avanti ore, ma non è il caso. XDXD

  8. Ranma (nei manga cambiava, ma di solito l’ombretto era lilla), Sailor Pluto (e anche Sailor Mars, ogni tanto), Faye Valentine e l’odio sa Principessa Millerna. Poi ci sono anche Gina ed Eboshi, due personaggi dell’universo Ghibli :)! In tempi moderni ricordo solo i demoni Hōzuki, Hakutaku e Oko dell’anime Hōzuki no Reitetsu. Dimenticavo Bera del cartone Bem e la strega Noa di Bia (agh quanto ombretto celeste

  9. Sono i cartoni della mia vitaaaaaaaaaaaaaaaaaaa li amo tutti e adoravo ogni trucco ogni rossetto ogni colore di capello tutto di tutto!
    Su di loro stavano d’incanto quei colori e i capelli poi??? Perchè dai non eravamo tutte innamorate di Mirko dei Bee Hive??? è!

  10. Io se posso, li guardo ancora, e leggo pure i manga!!!
    Lamù, il mio amore!! Ma quanto è sexy??? E lì, mica solo lei è truccata. Le labbra rosse di Sakura???
    In tutti gli anime di Rumiko Takahashi, le ragazze ci danno di make-up.

    Poi la signora Tsukikage non era cattiva, solo molto severa ed esigente.
    E voglio credere che la mia bella Rosa di Versailles avesse ciglia naturali!!! Lei è super

    Ps. Comunque secondo me, quel saggio che dice che l’unica cosa buona degli anni 80 è che sono finiti, non è tanto saggio.
    Gli anni 80 NON sono mai finiti.

  11. questo post mi ha fatto venire la voglia di acquistarmi un rossetto viola, ma non ho vicino ne mac ne un sephora che abbia i melted della too faced T__T me tapina…

  12. Ma perché quella volta che georgie è caduta dentro il fiume e abel si è infilato dentro il letto nudo per scaldarla?? Me lo ricordo ancora oggi

  13. Divertente questo post! Però non si può sindacare sul trucco dei cartoni, sono un pilastro della mia infanzia, e poi quando rubavo i trucchi alla mamma mi spalmavo l’ombretto viola su tutto l’occhio! Come creamy!

  14. diciamo che era più che altro un cartone per adolescenti…
    no ma le scene di nudo!!? con totale assenza di parti intime!!!

  15. Non mi sono mai piaciuti i cartoni giappo , preferisco di gran lunga quelli che trasmettevano su Sky almeno una quindicina d’ anni fa , li guardavo con la mia bimba , il trenino Thomas , l’ orso che parlava alla luna e tanti altri …

  16. Anch’io vorrei la versione anni 90-primi 2000, mi piacerebbe tanto rivedere le protagoniste che ammiravo da bambina !!

  17. Mila e Shiro!!!! Bellissimo!! E poi a me piaceva tantissimo Johnny è quasi magia.. E ovviamente Lady Oscar! Altro che peppa Pig!

  18. Hai citato due dei miei cartoni preferiti. L’ incantevole Creamy e Magica Amy. Forse per questo da ragazzina ho iniziato a truccarmi gli occhi di azzurro xD

  19. Non solo. Gli anni ’80, socialmente parlando, non sono mai finiti. Tutto ciò che succede oggi, è iniziato in quella decade. Mai letto American Psycho?

  20. Ma Jared riesce a essere un gnoccone anche in versione tamarra con i capelli alla Mirko?!
    E restando in tema con il mio avatar, ma il trucco che compariva magicamente alle Sailor durante la trasformazione? Pure lo smalto non si facevano mancare.
    Da bambina guardavoi tanto Giorgie e mi arrabbiavo ogni volta: non capito perchè i personaggi fossero degi figoni nella sigla e poi si “imbruttivano” nelle puntate: solo dopo anni ho scoperto l’esistenza del manga! 😀

  21. Le mie adorate Creamy e Jem!!! **
    E come dimenticare Kiss me Licia e i telefilm che ne seguirono?! Ho intenzione di riguardarmeli appena possibile!! 😀

  22. Verooo, durante la trasformazione sfoggiavano una riga di eyeliner non indifferente! E le unghie si coloravano dello stesso colore del pianeta a cui appartenevano ehehe

  23. Ragazze anche Bulma di Dragon Ball non scherza! Tra capelli verde acqua, rossetto color fuoco, curve prorompenti e scene censurate… Meritava di essere menzionata! 😀 Non dimenticherò mai la scena in cui Iamco, per rubare le sfere del drago, tocca “per sbaglio” il seno di Bulma!
    E poi le Sailor quando si trasformavano si riempivano di make up <3 Ho adorato una puntata in cui un mostro cerca di vendere del trucco "miracoloso" per le ragazze single appena lasciate dal ragazzo… ovviamente Bunny smaschera l'inganno e uccide il mostro! Che ricordi! *.*

  24. beh..alcuni, tipo Georgie, erano un po’ troppo ambigui in effetti, ma altri sono veramente inimitabili..mi viene in mente Candy Candy.
    Comunque in linea di massima cartoni più adatti a bambini dai 10 anni in su..

  25. Io li conosco più o meno tutti per sentito dire, vedevo ogni tanto Sailor Moon e Lady Oscar, ma abbastanza di rado… per me “cartoni” significa più che altro “Puffi” 😀

  26. Che ricordi … i cartoni anni 80 trattavano temi piuttosto adulti! Davvero da reparto di psichiatria! La mia eroina preferita Fujiko di Lupin 3 ma solo nella versione primissima serie che era molto pulp, poi è stata ripulita, peccato. L’eroe Capitan Harlock con la pezza sull’occhio e tutte ste donne eteree intorno … ma lui immovibile

  27. Ricordata? Io sono MALATA per gli anime giapponesi, non dimentico mai un personaggio! Quando poi si parla di Licia…

  28. sul commento sulle ciglia di Lady Oscar e il blush di Heidi sono morta! 😀
    Lady Isabel ha sempre fatto scelte discutibili non solo sui rossetti purtroppo ma un pò su tutto a partire dal suo cavaliere preferito ( è circondata da figaccioni epici ma ha occhi solo per Pegasus…mah..)
    infine menzione d’onore per Lamù e Creamy : loro sono talente adorabili che si possono truccare come vogliono <3

  29. Ora non sto leggendo manga da un bel po’ di anni…
    Ma ho letto: Urusei Yatsura, Maison Ikkoku, Versailles no bara (perfetto), la finestra di Orfeo, Caro Fratello, Garasu no Kamen (mi sono fermata, perch̩ voglio aspettare che lo finisca di scrivere), Tokimeki Midnight (Ransie), Love me Knight, occhi di gatto, Shadow Lady, e infine metto due super manga РVideo Girl Ai e Mars.
    Vorrei trovare il tempo di leggere Inuyasha.

  30. Ho recuperato tutti i numeri del manga!!!! *w* non appena mi arrivano mi fiondo in una full immersion 1 –> 21 di Nana! XD
    Per colpa sua sono entrata in fissa con gli orecchini di Vivienne Westwood.

  31. e ma il gloss perennemente inamovibile di Aphrodite dei pesci e misty della lucertola di Saint seiya??? (nb du maschi)

  32. Garasu no Kamen? Seee, se aspetti che finisca per leggerlo, fai in tempo ad andare in pensione XD Io avevo ancora i capelli quando l’ho iniziato T_T

  33. e infatti mi sono scocciata. Sono anni che non leggo un numero. Credo di essere rimasta indietro di 7 volumi. Se li prendo in mano, mi può rivenire la scimmia, quindi, quando lo finisce, li riprendo in mano, sennò amen.

  34. Gli anime anni 80 non si toccano, anche se erano truccate demmerda rimangono dei miti intoccabili (anche se, diciamocelo, le loro ménage sull’amore hanno condizionato tutta una generazione).
    Il fatto che alcuni fossero birichini e quindi censurati dipende dalla differente visione che Occidente e Giappone hanno del fumetto e dei cartoni in generale: per noi è un prodotto generalmente ad appannaggio dei bambini, in Giappone è un prodotto per adulti. Provate a leggere il manga di George e Lady Oscar e lì sì che scatta il trauma.
    Altro trauma, nonché tristezza infinita, il telefilm di Kiss Me Licia, che io sto vedendo mentre faccio colazione (lo danno la mattina alle 6.15, e il fatto che io sia già sveglia incrementa il trauma e la tristezza). Cioè, nel cartone Mirko è un figo della Madonna, sembra David Bowie. Nel telefilm ha dei capelli demmerda (non somigliano proprio a quelli del cartone), il monociglio e delle camicie che aiutatemi a dire aiuto. Poi nel cartone Licia andava ai concerti e lui le dedicava le canzoni (che erano sempre quelle 3 ma pazienza), nel telefilm ogni tot li vedi che cantano ste melensate deficienti…e notare queste cose mi fa sentire molto vecchia… Eh niente, è lunedì

  35. Volevo leggere anche io gli altri manga della Ikeda ma non li ho mai trovati…Lady Oscar grandi pianti….love me knight qual è? È un titolo familiare

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here