Ciao bellezze!

Oggi affrontiamo un argomento super delicato per quelle ragazze che stanno passando dai venti-e-qualcosa ai fatidici trent’anni, ma importante anche per le più giovani e per chi ormai ha da tempo a che fare con l’odioso fenomeno delle… rughette!

Esistono, infatti, alcuni comportamenti e alcuni gesti che possono aiutare la pelle a mantenersi tonica, nutrita e liscia, cercando di evitare la comparsa più o meno prematura di rughe, rughette ecc!

£-kate-moss-in-milan
Anche la divina Kate non è immune all’invecchiamento della pelle

Se siete curiose di scoprirli, ecco a voi il post!

Rughe, rughe, rughe, l’ossessione di tante donne porta proprio questo nome! Anche io ormai devo scontrarmi con questo fenomeno, avendo alcune lineette agli angoli degli occhi e ho pensato di voler stilare una breve lista con le cose più importanti da fare per cercare di limitare il cedimento e l’invecchiamento (inevitabile) della pelle.

juliaclio
Moltissime star hanno avuto più rughette verso i 30-35 anni che dopo i 40 anni. Magia? No chirurgia. Ma non è questo il post in cui ne parleremo: limitiamoci ai metodi ‘senza bisturi’.

Partiamo dal più importante:

1) Proteggersi dal sole.

wpid-enhanced-buzz-6325-1338562946-21
La foto del camionista che, esposto per anni solo da una parte al sole per via del suo lavoro, è invecchiamo decisamente di più dalla parte del viso che durante il viaggio era colpita dai raggi solari. Impressionante non trovate?

Ragazze, lo so che il sole è bello, la pelle ambrata dà tutta un’altra aria al viso e che l’estate piace a tutti, ma, c’è poco da fare: il sole è il nemico numero uno dell’invecchiamento cellulare! Ed è proprio da giovani (ebbene sì, care teenager e ventenni varie, ce l’ho proprio con voi!) che bisogna iniziare a far entrare l’SPF nella propria routine di skin care, più di ogni altra cosa!

Donatella+Versace+Walking+Beach+L7Rc82JGuuml
Donatella Versace ci ha dato dentro anche con interventi di chirurgia plastica, ma la sua ossessione per l’abbronzatura non l’ha aiutata a mantenere un aspetto giovane, anzi!!

Non solo al mare quindi, con l’intento di non scottarsi/spellarsi, ma anche in città, anche d’inverno, anche quando è nuvoloso. Ma di questo argomento abbiamo parlato svariate volte e quindi vi lascio ai post scritti sui vari filtri, spf e fototipi, a quelli sulle creme solari e quello su come correggere le macchie solari con il make up.

In ogni caso, questo è anche il consiglio maggiormente testimoniato dalle star! In ogni intervista in cui si tocchi l’argomento skin care o invecchiamento della pelle, il ritornello è sempre lo stesso: SUNSCREEN! Quindi ragazze mie, c’è poco da fare: proteggiamoci!

blakeface
L’abbronzatura di Blake è ottenuta in modo graduale e mantenendo costante la protezione solare. L’effetto è bellissimo e la sua pelle mantiene la sua tonicità e freschezza!

2) Indossare gli occhiali.

tumblr_mdx9d2wZh21qbsz3ko1_500

Anche qui, altro tasto dolente: parlo sia di occhiali da vista che di occhiali da sole. Questi ultimi li dovrebbero usare tutti (e dovrebbero verificare le la lente sia di una certa qualità: non basta che sia scura per poter proteggere dai vari raggi del sole), i secondi spesso sono ‘snobbati’ anche da chi li dovrebbe indossare. Non serve avere gravi problemi perché, per vedere meglio, si stringano gli occhi: alzi la mano chi non l’ho mai fatto per cercare di mettere a fuoco o di vedere da lontano! Ecco proprio quell’espressione che arriccia la fronte e gli occhi è causa di rughe d’espressione, se ricorrente. La soluzione è semplice: indossate gli occhiali! Farete del bene alla vostra vista e anche alla vostra pelle!

3) Idratarsi.

j_p_stern_250208_01_2_905
Natalie Portman e Scarlett Johansson che bevono un tè

Idratazione, please. La pelle e il corpo sono composti da un’altissima percentuale di acqua ed è importante che questa resti costante e che non si ritrovi rinsecchita e assetata! Quindi bere molta acqua (o tè verde) e usare le creme giuste è importante tanto quanto evitare gli alcolici, i cibi troppo zuccherati o troppo salati, e il fumo, i quali sono tutti nemici dell’idratazione.

Chi ha la pelle secca di suo (presenteee!!) sarà, invecchiando, più ‘sfigatina’ di chi invece per tutta l’adolescenza ha lamentato pelle oleosa e/o grassa. Andando avanti con l’età infatti i ruoli si scambiano: chi è stato sfortunato da giovane verrà riscattato con qualche ruga in meno di chi non ha mai conosciuto la crema contro i brufoli o i fondotinta coprenti e opachi!

I suggerimenti non sono finiti qui! Per non perdervi il resto del post, cliccate qui!