Ecco, arriviamo al punto: la Pirelli, per esempio, ha scelto una modella bellissima e sensuale, proprio come ha sempre fatto, ma non credo proprio che non si aspettassero il gran parlare che si sarebbe fatto della loro scelta di fotografare una modella plus-size. Non fraintendetemi, non li sto criticando affatto, però senza dubbio hanno approfittato del fatto che questo è un momento in cui quella scelta è un’ottima scelta di maketing, anche. E’ ben peggio quando, come accade tante volte, case di moda, brand e riviste influenti si riempiono la bocca di ideali e battaglie contro l’ossessione della magrezza, quando sono i primi che continuano a mandare il più o meno indiretto messaggio che solo magrissimo è bello.

1348689848_5832_kk
Il servizio su Karlie Kloss uscito su Vogue che statenò polemiche al punto che la rivista lanciò una petizione contro i siti pro-ana, per riparare

E di nuovo poi il rovescio della medaglia: ragazze in soprappeso, quindi non ‘sane’ e che rischiano anche complicazioni del loro stato di salute, non cercano di cambiare il proprio stile di vita, ma provano una scusa al loro stato etichettandosi come ‘curvy’, così come le troppo magre si dicono ‘naturalmente skinny’. In realtà ‘curvy’ dovrebbe essere una donna dotata naturalmente di curve morbide, non una ragazza che mangia male, fa poco sport o che ha problemi di metabolismo. Insomma, anche dall’altra parte molto buonismo non aiuta le ragazze a stare in salute e a stare davvero bene.

hendricks6f-1-web
Christina Hendricks è burrosa e ha un seno abbondantisismo. Però da qui a pensare che sia ‘grassa’ e malsana ne corre!

Chi rimane costantemente ‘fregato’ dai canoni e dalla moda, paradossalmente, sono le ragazze ‘normali’. E con normali non intendo ragazze senza forme, ma semplicemente ragazze che non sono estreme nè nella magrezza nè hanno sederi tondi e pronunciati come Iggy Azalea. Non hanno nè la vita da vespa nè il seno di Pamela: insomma la maggior parte delle donne. Possono avere fisici bellissimi e sani, corpi normalmente allenati e tutto, ma proprio quella mancanza di ossessione non li fa andare di moda. Ha senso? Da una parte sì: la normalità non ha bisogno di essere di moda. Bisogna sempre ricordare che ‘fan’ viene da ‘fanatico’ (infatti, noi solo fUn!!!) e che la moda è fatta di ossessioni e di vite vissute sopra le righe. L’errore è considerare quella cosa lì come l’unico possibile standard di bellezza. Ci sta che determinate ‘eccezioni’ facciano stupire, che attraggano: dal fisico statuario di J.Lo al volto perfetto di Grace Kelly. Ma bisogna (noi donne stesse, dovremmo) iniziare a pensare che ogni corpo fa a sé e che la bellezza non è una sola forma.


8247689_f520
Sfido a dire che una di queste tre ragazze non è sexy e con un bel corpo. Eppure la ragazza più a destra per esempio non è certo una 42! Così come la ragazza a sinistra, magrissima, non ha l’aspetto malsano di altre, ma solo molto allenato e snello: mica è un peccato avere un corpo così, ma sono certa che molti uomini sceglierebbero una delle altre due. E le donne?

Con questo non voglio io stessa cadere nel buonismo di ‘tutti i corpi sono belli allo stesso modo’, ma almeno penso che dentro a qualunque taglia si possa trovare un bel corpo, e penso che un corpo sia bello soprattutto quando è anche sano.

90971a9800b66b484b823cbb6c24d1b2
Ashley Graham è una delle mie modelle preferite in assoluto
6583508_orig
Una delle immagini della campagna Dove

Ecco perché anche io cerco di mangiare bene, di fare attività fisica, di bere tanto ecc. Non per entrare in una taglia 40. Ma per entrare nella mia taglia nel modo più bello e sano possibile.

clio-figura-intera

Ragazze, so già di trovare molte di voi d’accordo con questo pensiero, ma vorrei davvero sapere cosa ne pensate delle clamorose contraddizioni che ci sorbiamo ogni giorno su questo argomento: le donne si fanno davvero abbindolare dal finto orrore verso gli squilibri alimentari (per esempio)? E il fatto che comunque si senta la necessità di far finta di non voler trasmettere messaggi sbagliati, è già un micro passo avanti, o è solo un’inutilissima illusione? Non si separerà mai più il fashion dalla bellezza quotidiana, oppure è proprio lì che stiamo andando? Oppure, si riusciranno ad avere più canoni di bellezza, invece che uno solo? La discussione è aperta! 🙂 Un bacione, bellezze!