Ciao ragazze!

Nel post di oggi voglio parlare di tutti quei prodotti per i quali non spendo mai più di tanto, perchè mi trovo alla grande con le versioni economiche che ci sono in commercio o semplicemente perchè trovo ingiustificati certi prezzi ! Tra l’altro ho voluto curiosare tra le abitudini delle ragazze del team e ho chiesto anche la loro opinione! Curiose? E allora leggete oltre!

101718834_web

L’idea di fare questo post nasce da una frase che mi è rimasta molto impressa ma sulla quale non avevo mai riflettuto a fondo: qualche tempo fa un mio amico parrucchiere mi ha detto che non ha molto senso spendere tanti soldi per lo shampoo, mentre un investimento per il balsamo è sicuramente più utile e giustificato! Ciò perchè lo shampoo resta pochissimo sui capelli, mentre il balsamo, che rimane più minuti in posa e penetra più a fondo, può realmente influenzare il risultato finale!

john-frieda-smooth-start-shampoo-conditioner590do031810

Nonostante questa scoperta ho continuato a mantenere le mie abitudini in fatto di shampoo: diciamo che sono una tipa che si fa catturare facilmente dalle pubblicità più accattivanti, e che tende a spendicchiare per questo genere di prodotti! Recentemente, però, c’è stato un episodio che mi ha fatto tornare in mente la frase del mio amico: Claudio si è ‘invaghito’ di un bagnoschiuma decisamente costoso e me lo ha fatto acquistare! Si tratta del bagnoschiuma della Aesop al geranio… pensate che il tubetto da 120 ml costa ben 29 euro!


337114_in_xl - Copia

Beh, ci ho riflettuto un po’: che senso ha spendere così tanto per un bagnoschiuma? In fondo la sua funzione è analoga a quella dello shampoo, sta pochissimo a contatto con la pelle! Se dunque è vera la teoria del mio amico, anche i soldi spesi per un bagnoschiuma costoso possono considerarsi buttati: tutti infatti riescono nella loro ‘missione’, che è quella di lavare, a prescindere dal costo e dalla marca! Ciò che tutt’al più può fare la differenza è l’odore, ma sono convinta che si possano trovare buone profumazioni anche tra i prodotti più economici! Non a caso il mio bagnoschiuma preferito è super mega economico: si tratta di quello della Borotalco, che mi fa impazzire perchè mi fa tornare alla mente gli odori della mia infanzia! Pensate che sono riuscita a trovarlo anche qui a New York, anche se ovviamente lo pago di più rispetto a quanto costa in Italia!

Borotalco_Docciaschiuma_Idratante_250_ml_Unisex_0_1414254007 - Copia

Ne approfitto per sottolineare quanto siete fortunate da questo punto di vista: qui a New York ho veramente delle serie difficoltà a trovare dei prodotti con una profumazione decente mentre in italia avete l’imbarazzo della scelta!! Mi riferisco non solo al bagnoschiuma, ma anche al deodorante e al sapone per le mani!

indecisa-shampoo

Se andate nei vari Tigotà e Acqua e sapone trovate bagnoschiuma, saponi e deodoranti a bizzeffe, di ogni sorta e qualità, di ogni prezzo e profumazione! Lo stesso discorso vale per i prodotti per lavare i vestiti e per l’ammorbidente: qui fatico veramente a trovarne di decenti, quindi quando vengo in Italia faccio la scorta!

Oltre al bagnoschiuma ci sono anche altri prodotti per i quali, a mio avviso, non ha tanto senso spendere: innanzitutto le ciglia finte! In alcuni tutorial mi avete visto applicare anche delle versioni più costose, della Urban Decay e della House of lashes, da 10-13 dollari il paio, ma vi assicuro che si è trattato di eccezioni alla regola: mi sono fatta affascinare dal marketing e influenzare da tante altre youtubers americane che le utilizzano spessissimo!

houseoflashes_aunaturale2_grande

I miei cassetti in realtà sono pieni di ciglia finte da 3 dollari: mi affido praticamente sempre alle mie fedeli Ardell e a quelle della Andrea, che sono le mie preferite in assolute per rapportò qualità-prezzo!

-font-b-Ardell-b-font-false-eyelashes-font-b-110-b-font-natural-dense-handmade - Copia

 

512NQRVHQEL - Copia

Per le ciglia finte da tutti i giorni, secondo me, non vale assolutamente la pena spendere tanto, tipo 20/30 dollari! Ce ne sono di ottime anche tra i brand più economici, basta ovviamente cercare quelle che non hanno un aspetto troppo finto!

ciglia-finte-essence - Copia

Ecco, diciamo che queste le eviterei se volete un effetto naturale!!!

Qualche soldino in più lo meritano invece le ciglia finte più spettacolari, come quelle delle edizioni limitate di Shu Uemura… che però non si possono di certo utilizzare senza avere un’occasione particolare!

14xmas_ne_1_922x1024 - Copia

Un ultimo prodotto per cui secondo me non vale la pena spendere tanto è la limetta per unghie! In giro se ne trovano di fighissime, d’acciaio, di vetro, ma io resto fedele alla solita lima di cartone da 1 dollaro, perchè è l’unica con cui mi trovo veramente bene: ha la lunghezza giusta, è facile da impugnare e da utilizzare e dura svariato tempo!

lima-per-unghie-nera-dritta

Come vi ho già anticipato, ho posto alla ragazze del team la fatidica domanda: “E voi per cosa trovate inutile spendere tanti soldi?”… se volete scoprire cosa mi hanno risposto leggete oltre!

382 COMMENTI

  1. Cosa può avere di speciale un bagnoschiuma da 30$? Il brand hight profile. Scusami ma non mi è piaciuto troppo questo post, credo che non abbia alcun senso parlare di quali prodotti valga la pena comprare in alta profumeria e quali nei magazzini della grande distribuzione. Di ogni prodotto valuto validità e affidabilità, solo questo mi importa. Poi se costa poco tanto meglio..

  2. Io non spendo poco per le creme, per il viso e per il corpo. Però non conta il brand o la pubblicità ma l’inci, la pelle le assorbe e rimangono a lungo.

  3. Io spendo poco per qualsiasi cosa 🙂 non posso permettermi di spendere troppo per dei prodotti (come i trucchi) che magari non uso tutti i giorni… Anche perchè sono allergica a bagnoschiuma creme e cremette e gli unici brand che non mi fanno assolutamente niente sono nivea e garnier quindi non ho molta scelta…

  4. La mia situazione economica non mi permette di poter spendere tanti soldini..e ccomunque non acquisterei mai un bagnoschiuma così costoso! Spendo un po’ di più solo per la crema viso ma per il resto il mio make up è caratterizzato da prodotti neve cosmetics ed essence.. effettivamente il tuo amico parrucchiere ha ragione!! Per saponi e bagnoschiuma ricorro al proshop.. acqua e sapone da me ancora non c’è! !

  5. Io cerco di spendere il meno possibile in ogni cosa cercando però di avere il più alto rapporto qualità-prezzo! Questo vale soprattutto x il makeup in cui i miei gusti cambiano col tempo e con la skincare perchè ho bisogno di provare tanti prodotti x ogni mia esigenza quindi sono sempre alla ricerca di un prodotto valido e x questo non voglio spendere tanto… Valuto attentamente le review e valuto a lungo l’acquisto…Per shampoo e bagnoschiuma uso tranquillamente quelli da supermercato così come x il deodorante (trovato quello giusto non lo abbandono più!) e anche spazzolino e dentifricio…
    Sono una che cerca di spendere poco anche nell’abbigliamento, le sole occasioni in cui ho speso di più è stato x un matrimonio con un vestito da 100€, ma del resto cerco di trovare cose belle a poco prezzo .. Ho visto,x esempio, che mi durano un’eternità i jeans comprati in una bancarella al mercato mentre l’unico paio di jeans Levis che ho avuto nella mia vita col tempo si erano allargati tantissimo….insomma, credo che si riesca a trovare prodotti buoni anche a poco prezzo e posso far fronte ai miei cambiamenti di gusti senza i sensi di colpa x i soldi spesi!!

  6. Gli unici prodotti che compro e che sono abbastanza dispendiosi sono i prodotti per la skincare… Non mi sono mai trovata benissimo con i prodotti da supermercato e da quando mia sorella mi ha iniziato regalandomi una crema della Clarins, ora mi compro sempre prodotti che appartengono a quella fascia di prezzo.. Che sia Clarins, Clinique, Biotherm, shiseido etc… L’unica è il peeling, della Nivea,ma lo uso una volta a settimana e quindi non tantissimo …
    Che siano più efficaci? … Non saprei dirti con certezza.. Di sicuro mi ci trovo bene e mi piace usarli, sono un rito per me la mattina e la sera! La mia coccola insomma!
    Per i trucchi… Fino a due anni fa mi chiedevo come una persona potesse spendere tanti soldi per cose che scadono presto e che comunque non devi usare sempre.. Poi boh.. Ho conosciuto questo blog, ho capito che la matita che mi sbavava dopo mezz’ora era una cattiva matita etc etc…
    Ora mi trucco meglio e mi coccolo anche con qualche trucco costoso! Preferivo non spendere in trucchi, però ora che conosco di più questo mondo mi chiedo Why not? 😛
    Ovviamente mi posso permettere qualcosina ogni tanto è per quello la mia wishlist è lunga km!! XD

  7. io ho un budget fisso al mese di 100 euro da spendere x make up manicure e pedicure ed altri 100 circa x i capelli …nn spendo tutto ovviamente ,ma se mi serve qualcosa o vedo un prodotto nuovo me lo compro .come le creme x ilviso spendo e i risultatili vedo ..x cura corpo uso guam e la Roche …mi trovo benissimo

    nn spendo in smalti li metto in negozio ne ho uno solo rosso diYsl che mi porto in vacanza nel caso sbeccasse e nn spendo in intrugli erboristici. henna ecc nn mi piace mettermi in faccia o sui capelli pappette fatte in casa x paura di reazioni allergiche

    Nn sono x nulla d’accordo con il parrucchiere di usare shampo scadenti allora lo stesso discorso varrebbe x lo struccante tanto lo lavi via ..

    uso sempre prodotti stessa linea e i mieicapelli sono splendidi sani lucidi facili da gestire…anche i prodotti Elvive l’Oreal sono ottimi …ma li in Usa da cvs si trovano prodotti Aveda Paul Mitchella prezzi contenutissimi ecc brand costosi che da noi trovi solo in salone..e poi io mi ricordo grande scelta di deo saponi ecc ottimi a prezzi stracciati …anche lecreme corpo ne usavo una alla centella asiatica favolosa …da Whoole food poi reparto cosmetici ecura corpo capelli pieno di prodotti buonissimi …

  8. Ciao!! Io sono una di quelle persone che tende a spendere poco, ma…quando mi metto in testa che voglio una cosa…devo averla! Ci penso e ci ripenso, poi alla fine la compro.Tendo a non investire su bagnoschiuma, creme per il corpo (anche perchè ho trovato che l’olio di mandorle dolci salverá il mondo! È economico, dura tanto, lo uso per idratare il corpo e per struccarmi ed è pire bio, cioè…), creme per il viso, shampoo e balsamo anche se ultimamente sto usando uno shampoo un che non definirei economico (10€) che spero riesca a rafforzarmi la chioma. Non spendo patrimoni in maschere, vorrei provare la mint julep ma non so dove comprarla.., compro monodose di tutti i tipi e mo trovo benissimo! Con il make up è un po diverso…la stragrande maggioranza dei miei trucchi è economica, però quando mi voglio fare (o far fare) un regalo mi concedo un brand lussuoso…per rincuorare l’ego… Probabilmente non potrò mai permettermi una borsetta di Chanel ma una passata di rossetto mi fa sentire subito Sensuelle 😀 Cosí…uno sfizio per Natale o per il compleanno o se mi sento giuissimo… Baci!!

  9. Ciao Clio! Oggi non mi trovi assolutamente d’accordo con te! I prodotti che lavano sono tendenzialmente pericolosi più di altri che magari rimangono più a lungo. Questo perché la loro caratteristica di dover lavare/pulire li fa essere a volte un ricettacolo di porcherie che basta il contatto per scatenare problemi alla pelle o ai capelli. Quindi più che al prezzo bisognerebbe puntare ai componenti, evitare come la peste il vari SLS, SLES e compagnia bella. Ci sono dei buoni compromessi….per i capelli la linea di Phyto non è costosissima ed è ottima, praticamente distillati di erbe e sostanze eccezionali. Per i detergenti i migliori sono quelli della Eucerin in base olio, sempre dermo affini e per nulla costosi…poi se uno vuole l’essenza di geranio…vabbè 🙂 basta che non contenga componenti troppo aggressive!

  10. Buongiorno! Io tendo a spendere poco in generale ma perché non ho una lira! :))) sono d’accordo per quanto riguarda matite occhi, mascara, bagnoschiuma (salvo problemi cutanei particolari), creme corpo. Io queste addirittura le ho abolite e uso quasi solo oli. Super economico! Il detergente pureness l’ho usato anche io ma anche li ho trovato un valido sostituto con il vivi verde coop. spendo un po’ di più per capelli e skin care ma forse perché sono sempre alla ricerca di qualcosa che mi soddisfi! Baciotti e buon venerdì!

  11. Il mio parrucchiere ha una teoriacompletamente opposta: è lo shampoo che deve essere di buona qualità, è la base di una bella chioma. Anche il bagnoschiuma è importante (senza arrivare a spenderci 30€) deve essere delicato e non aggressivo. Io non sapendo mai più di un euro per il solvente per un ghie, preferisco investire su una buona base magari. Come investo su creme corpo e viso. Poi non risparmio su make-up occhi, preferendo magari un rossetto da tre euro e investendone 18 per un ombretto!

  12. Questa storia che da noi si trovano tante e buone profumazioni di saponi, detersivi e doccia schiuma e in America no mi ha incuriosito tantissimo! Come sarebbe?! Avrei detto il contrario!

  13. 120 ml di bagnoschiuma 29 euro mi sembra leggermente elevato il costo hihi cmq io spendo un po di più x i prodotti x capelli.. nel makeup diciamo che ultimamente acquisto prodotti di brand che prima non consideravo neanche xke trp costosi! ho capito xò che un fondotinta meglio acquistarlo una volta buono che faccia il suo lavoro piuttosto che comprarne uno low cost che dopo poco lo devi buttare xke non ti soddisfa! ovviamente approfitto sempre di sconti hihi

  14. Buongiorno a tutte!!! Penso che in linea di massima il tuo amico abbia ragione xo se avesse una cliente con i miei stessi capelli penso anche che spenderebbe sia x lo shampoo sia x il balsamo (ho dei capelli veramente difficili..direi odiosi) cmq personalmente nn spendo tanto ne x bagnoschiuma ne x creme viso e mani mentre x le creme corpo mi “butto” su una fascia media di prezzo xke ho le gambe abbastanza secche e i prodotti economici dopo 5 minuti perdono l’effetto idratante, se trovassi 1 prodotto economico con validi risultati lo prenderei al volo!!! Nel make up invece sono più simile a Susanna cerco smpr di comprare più prodotti low cost xo se cado al peccato il mio portafoglio dimagrisce XD xo è da diverso tempo che cerco di nn cedere alle tentazioni e cercare prodotti low cost xke io e mio marito nn navighiamo nell’oro e i soli preferiamo spenderli o metterli da parte x il nostro pupino*.*
    Cmq molto interessante questo post..baciii (ps scusate il papiro)

  15. Io prendo solo cose buone controllando gli inci e che siano a basso costo… lavorando da quando sono adolescente do un valore ai soldi e per quanto meravigliose siano le cose so quanto ci devo sudare e per meravigliose che siano una crema mani rimarrà sempre tale…
    Per la skin care tutta la vita w la coop con la sua linea viviverde… ormai ho tutto e mi trovo da dio

  16. In generale per make up spendo zero! Non mi trucco molto e soprattutto non sono soldi miei quindi mi sento una schifezza a spendere per cose che userò forse una volta a settimana e che voglio solo io. Per le creme (sono poco cosmetiche) , pulizia del viso e creme solari spendo già di più perché avendo la pelle sensibile non posso affidarmi troppo ai prodotti del supermercato. Il bagnoschiuma é un po’ un problema, uso quello del supermercato ma devo stare attenta a quello che compro.

  17. Negli states ce ne sono molte ma improbabili! E chiunque abiti in america si fa le scorte di fazzoletti di carta in Italia ahahah

  18. Io cerco di affidarmi a prodotti non costosi per quanto riguarda il make up, finora mi sono sempre trovata bene con questi e al momento non mi sento di spendere 20€ in un rossetto o un mascara…però mai dire mai! Qualche sfizio prima o poi me lo toglierò! Il discorso bagnoschiuma, deodoranti ecc…dipende soprattutto dal tipo di pelle, se si hanno allergie di qualche tipo è praticamente impossibile trovare prodotti a poco prezzo. Io per fortuna non ho allergie ma solo la pelle molto sensibile, per cui non mi trovo bene con tutte le marche del supermercato e per quanto riguarda doccia schiuma e deodoranti purtroppo devo prima provarli per verificare che non mi diano problemi…se si ha pazienza prima o poi si trovano cose buone, con un buon inci (ultimamente mi sono un po’ fissata) anche a poco prezzo! Per cura viso e corpo sto in una fascia media, ma anche qui prima o poi vorrei togliermi qualche sfizio!

  19. Io non spendo capitali per praticamente nulla. Se si va a cercare si trovano ottimi prodotti a poco prezzo di qualsiasi categoria, make up o skincare. Soprattutto per quanto riguarda la skincare i marchi high-cost più conosciuti fanno praticamente solo papponi e maschere inutili, anzi, utili solo a far “sembrare” la pelle più bella per qualche ora, perché le riempiono a mille di silicone e di ingredienti banali che si trovano anche in una qualsiasi crema da supermercato (glicerina e simili), gli attivi “rivoluzionari” (solitamente senza mezzo studio clinico a certificarne l’utilità) che vantano di solito li sbattono in fondo all’inci (il che vuol dire che ce n’è meno dell’1%, e a quelle concentrazioni neppure l’ingrediente più favoloso può far niente). Per il resto solo silicone, qualche umettante di bassa lega, tanto profumo e conservanti.
    L’unica eccezione che faccio sono i fondotinta, ma solo per ora, perché non ho ancora trovato dei sostituti altrettanto validi di MUFE e MAC (però devo dire che ultimamente l’offerta low cost di fondotinta sta migliorando tantissimo, penso per esempio ai fondi di Pupa e L’Oreal). L’unico altro prodotto per cui io abbia speso tanto ma che ha dato risultati concreti è un regalo che ho fatto a mia madre, il siero antiossidante di Biofficina Toscana: circa 35 euro però è bio certificato, in un packaging bello e funzionale, con ingredienti veramente ben studiati e a mia madre ha spianato un sacco di rughette intorno a bocca e occhi, mille volte più che certe schifezze che usava lei di L’Occitane, Chanel e simili.

  20. Io tendo a spendere solamente per creme contorno occhi e olietti vari da abbinare perché al momento causa prime rughette è il mio unico cruccio, nella speranza che funzionino, ma le mie spese sono comunque limitate rispetto a certi prezzi che ci sono in giro, per una crema del genere non vado mai sopra i trenta euro,e l’altra cosa più costosa che ho comprato è stato l’olio di rosa mosqueta e basta… insomma, credo che alla fine ci siano prodotti più convenienti per tutto il resto… certo quando andando avanti con l’età noterò altre esigenze sicuramente spenderò di più per altri sieri e cosette varie; per il make up invece mai e poi mai mi allontanerò dai brand low cost, secondo me l’unico prodotto per cui varrebbe la pena spendere sarebbe un buon fondotinta nel caso si avessero problemi di pelle, ma sono fortunata e quindi non avendone ho a malapena una bb cream della elf e un paio di correttori economici per occhiaie e sporadici brufoletti e mi sento a posto così…

  21. Nel forum nella sezione “prodotti bio” ho aperto una discussione dal titolo Crema idratante corpo, le ragazze me ne hanno consigliate diverse, prova a dare un’occhiata!

  22. Ah, per quel che riguarda i capelli l’unica cosa su cui spendo un po’ di più sono le fiale di cheratina (circa 20 euro nei supermercati). Però funzionano.
    La mia maschera balsamo preferita, senza siliconi e con tanti olietti naturali che mi fanno dei capelli leggerissimi, luminosi e soffici, costa ADDIRITTURA tre euro. Altro che 29 euro di bagnoschiuma (Clio hai ragione ma neanche tanta, è vero che il prezzo in un bagnoschiuma non conta tanto, ma se è delicato senza SLS e SLES io lo preferisco, non è che siano proprio tutti uguali)…

  23. Se la tua crema per il viso è di buona qualità, la puoi usare benissimo anche per il contorno occhi (tanto ha bisogno degli stessi buoni ingredienti del resto del viso), e ci risparmi visto che i contorno occhi di base sono quasi sempre le stesse creme, ma in un tubicino piccolo e a prezzo maggiorato 🙂

  24. Ho sempre comprato i prodotti skincare di alta profumeria e mi trovavo bene…poi nell’ultimo anno mi sono trovata ad usare prodotti da “drugstore” anche per il viso e ho notato che la mia pelle non ne ha risentito per niente…anzi.quindi per ora continuo così…
    per quanto riguarda il make up,da quando seguo il blog faccio molta più attenzione alla resa dei peodotti e beh…anche in questo caso prodotti low cost tutta la vita.gli ombretti essence e kiko su di me durano tutto il giorno anche senza primer, stesso dicasi per blush,matite ocChi e mascara…
    e anche per il corpo non spendo cifre folli eppure con la crema geomar la mia cellulite è davvero migliorata e da quando uso il garnier ultradolce i miei capelli sono “decenti” (in ogni caso da loro non posso pretendere più di tanto…)
    ehm…e quindi perché se uso solo prodotti economici il mio conto beauty è sempre esagerato????ahahahah perché ne compro troppi!!!!
    Buon WE ragazze, oggi vado a ritirare la macchina!!(scusate l’OT….farò penitenza tutto il giorno promesso!!!!)
    baciotti a tutte!!

  25. Io uso solo prodotti bio sia per lo skin care che per il trucco ; certo non posso dire che siano low cost come essence ma sicuramente sono meno cari di brand tipo shiseido o clinique !!

  26. Ma la mia crema viso è della garnier e non credo sia proprio ottima però se spendo per il contorno occhi è perché mi ci trovo molto bene… prime rughette d’espressione a parte ho delle occhiaie abbastanza marcate e ne uso una della Clarins che veramente me le attenua un po’ e mi dona più luce, cosa che non mi capitava quando usavo la crema viso anche per il contorno occhi… Credo di essere stata fortunata e aver trovato quasi subito il prodotto adatto a me, per questo non l’abbandono 😉

  27. Io per i capelli cerco di usare solo prodotti bio e cerco di fare un rapporto qualità prezzo. Ad esempio uno shampoo bio al 100% costa non meno di 4-5€ ma uno shampoo della Garnier accettabile mi costa al massimo 2€ e per me quest’ultimo è un buon compromesso. Per la pelle cerco di usare prodotti bio perché vedo che la mia pelle sta meglio anche se ancora non è perfetta e penso che non lo sarà mai. Uso prodotti più costosi perché ci tengo di più ma visto che durano parecchio, direi che è un buon “affare”. Per il trucco direi che purtroppo sono molto suscettibile alla pubblicità.. mi ha incantato la naked 3 e dopo diversi ripensamenti, me la sono presa nonostante cerchi di spendere poco. Anche se ultimamente il mio motto è Emeglio pochi prodotti di qualità, che un mare di prodotti medi o scadenti”.
    Comunque la cosa che per me è più assurda è spendere 25/30€ per uno smalto di Chanel o Dior o YSL che ha lo stesso effetto di un Pupa da 3€.

  28. Vero! Tra poco vado a trovare mia sorella che abita negli States e mi ha chiesto un paccone di fazzoletti di carta e il deodorante 🙂

  29. io da qualche anno cerco acquisto solamente prodotti bio e/o cruelty free dando un occhio ai loro INCI. sebbene ovviamente sia attratta dai grandi marchi di profumeria, cerco di evitare. l’unica cosa per cui vado in profumeria è il profumo…però cerco di rimanere sempre entro certe cifre e sono fortunata perché non mi faccio incantare dalle pubblicità o dal packaging ma sono attenta al profumo di per se stesso..di solito Coco Chanel sebbene poco tempo fa abbia trovato un profumo di Dr Taffi che è meraviglioso, purtroppo dura poco sulla pelle quindi dovrò aggiungere anche una crema per il corpo….

  30. Ah. Vi riporto però la figura EPICA della mia amica sui prodotti costosi. Lei è una ragazza abbastanza benestante che un pomeriggio è entrata da Hermes a Bologna e si è comprata una sciarpa da 600€: non capisco il valore perché ok, era morbidissima, ma tutta grigia e classicissima. Alla sera siamo uscite a cena e un’altra ragazza che era con noi le ha detto “uhhh che bella sciarpa che hai. Dove l’hai presa?” e questa mia amica, fiera del suo acquisto, “da Hermes”. L’altra “AH, ma è identica alla mia che ho preso dai cinesi al mercato a 5€”. Sotto sotto stavo andando in brodo di giuggiole perché è stata una pazzia spendere così tanto.
    Morale: a volte non vale la pena spendere una cifra ASSURDA per qualcosa che puoi comprare a molto meno.

  31. Fantastica la linea Viviverde Coop! La migliore crema mani che io abbia utilizzato. La crema idratante è perfetta, quella corpo pure.
    Lo shampoo lava benissimo e costa pochissimo.
    Devo ancora provare le altre due creme che ho preso e il gel detergente, ma sono sicura che non mi deluderanno!
    Ottimi prodotti a ottimi prezzi. E’ questa la cosa migliore secondo me.

  32. Sono d’accordo con te. Il fatto che il prodotto resti poco tempo sui capelli non vuol dire niente. E’ comunque un prodotto che va anche sulla pelle e se non è fatto bene può dare problemi al cuoio capelluto, anche se sta sui capelli per poco tempo!
    Oppure potrebbe non lavare bene, e quindi anche costando poco, sarebbero soldi buttati.

  33. Posso chiederti qual è il siero con cui tua madre si sta trovando bene?
    Ho pensato che potrebbe essere una buona idea per mia madre, visto che sto cercando per lei dei prodotti con buon INCI, ma ancora sono poco esperta.

  34. Per la palette Naked secondo me è un po’ un investimento. Non è come una crema, che si consuma più rapidamente. O anche una matita, che usandola spesso o temperandola, finisce.
    La Naked ha tantissimi ombretti e dura un eternità. *_*

  35. Puoi provare il contorno occhi di Viviverde Coop. Costa poco e ne ho sentito parlare benissimo. Io l’ho comprato, ma ancora non usato.
    Uso la loro crema idratante per il viso, che è fantastica! Costa anche quella poco, ma è fatta molto bene, ottimo INCI, morbida, si stende bene, si assorbe bene e non unge per niente.
    C’è anche la crema giorno per pelli mature! Ho preso anche quella, da alternare con quella idratante normale.

  36. Infatti è stata una delle mie valutazioni, una delle tante, quando ho deciso di comprarla. Idem il Clarisonic. Anche quello è un investimento.

  37. Anche io ho pensato la stessa cosa per il Clarisonic!
    E’ vero che vanno cambiate le testine, ma so già che le prenderò con lo sconto da Sephora, come ho fatto con il Clarisonic stesso. L’ho preso quando ho avuto il 20% di sconto. In più io uso creme idratanti poco costose (Viviverde Coop) quindi mi va benissimo una spesa come quella per il Clarisonic.

  38. Idem! L’ho preso con lo sconto e le testine, ne ho già cambiata una, l’ho presa con uno sconto anche se solo del 10. Il detergente costava un sacco è finito il campioncino, ho preso il gel detergente della Viviverde (come le creme).

  39. Anche io ho regalato il siero antiossidante Biofficina Toscana a mia mamma (e tra l’altro gliel’ho pure fregato qualche volta perchè ha un profumo troppo buono) però io l’ho pagato 13€ non 35!!

  40. AMEN!!!
    Molte volte non valgono neanche il loro prezzo: si rompono facilmente, si rovinano o cambiano forma… E vuoi mettere la soddisfazione di ricevere complimenti x il tuo capo d’abbigliamento preso al mercato?!? IMMENSA!!!

  41. Ok, magari sono io tirchia, ma mi sembra ovvio non spendere una fortuna per un bagnoschiuma.. oh, in fin dei conti è un sapone! Per il resto invece devo dire che per la skincare più che il prezzo valuto l’inci (ma comunque non spendo mai più di 20 euro per una crema), mentre per il make up cerco di spendere il giusto.. Non compro la Naked perché sono imbranata con le sfumature, mentre mi diverto a comprare matite colorate..

  42. Ragazze.. Oggi volevo condividere con voi il mio lutto.
    Mi scende una lacrimuccia quasi. Era il mio preferito

  43. Prova a riattaccarlo 🙂 a me era successo con un lip balm della eos. L’ho riattaccato sciogliendo la base con un fiammifero e poi ho riattaccato il pezzo. 🙂

  44. Clio concordo con questo post, ma alcune volte dipende anche dalla pelle. Io da novembre scorso ho un serio problema con tutti i bagnoschiuma da supermercato e sto usando il sapone di marsiglia della Bio Nike che è l’unico che la mia pelle riesce a sopportare 🙂 mentre shampoo uso quello solido della Lush che adoro ed è comodo essendo che viaggio spesso 🙂 Il balsamo attualmente è uno molto economico che è uguale identico al quello della Pantene!!! e costa meno della metà! Per il make up vario tantissimo, dipende da cosa mi serve quindi passo dalla Essence alla Benefit 🙂

  45. A me sembra abbastanza inutile spendere tanto per i pennelli, proprio non riesco .. Sarà perché non sono una MUA

  46. Io sto cercando di fare lo stesso ragionamento per quanto riguarda il mascara. Vale la pena spendere 30€ per un buon mascara o se ne trovano di ottimi anche a meno? Beh purtroppo per ora nella mia ricerca mi sono arenata al They’re Real. Non ne ho ancora trovato uno più economico che mi piaccia allo stesso modo.

  47. Per capelli spendo tanto: soffro di desquamazione e gli unici prodotti che risolvono sono alterna e…l’ henné. Per la skincare solo prodotti bio. Mentre per il make up…purtroppo mi piacciono TUTTIIIIII

  48. A volte è solo l’esibizione di una firma a far gongolare le persone..basti prendere ad esempio Louis Vuitton ecc..

  49. Per quanto mi riguarda non spendo capitali per…niente! I negozi in cui più faccio spese sono Oviesse e Terranova per l’abbigliamento, Kiko ed Essence per il makeup! L’unica cosa in cui spendo un pò di più sono i prodotti per i capelli bio ad esempio Biofficina Toscana perchè è una mia fissa ma anche li non esagero! Il bagnoschiuma è proprio una delle cose a cui meno guardo il prezzo, se costa poco e ha pure una profumazione accettabile, va più che bene!

  50. yeeeee anche il mio bagnoschiuma preferito è borotalco! qui a Madrid non lo vendono ma ogni volta che vado a casa me ne compro un paio uhuh!

  51. Io non spendo molto per bagnoschiuma, shampoo, balsamo, prodotti di styling, deodorante…Però per quello che riguarda il viso, preferisco creme di buona qualità, non sempre care, ma per esempio quelle che si trovano in parafarmacia. Per il trucco, dipende, non sono una che compra solo prodotti di profumeria o prodotti di supermercati, veramente mi lascio sedurre al feeling diciamo!

  52. I prodotti per cui non riesco a spendere sono il solvente delle unghie e le limette (di legno, ancora più economiche vista la durata). Per le creme ora cerco un compromesso tra inci, efficacia e prezzo, comunque resto sotto i 20 euro. Solo una volta, grazie a un buono-regalo, avevo osato con Turnaround di Clinique; la commessa mi aveva ricoperta di regali in cambio: una pinzetta con luce, lima di vetro, pennello retrattile e una matita nera. Ricordo il momento con commozione… Infine spendo volentieri per uno shampoo mirato e per i prodotti più vicini all’occhio come matita kajal e mascara.

  53. Sono d’accordo con il 90% del post! xD
    Personalmente risparmio anche sul make up non tanto per tirchieria,quanto perché alla fine mi trovo ad utilizzare sempre i soliti colori/prodotti- e soprattutto perché li utilizzo solo su di me! Certo questo non vuol dire comprare cose poco invitanti da bancarelle del mercato..tutt’al più mi affido a marche come Essence,Kiko..
    Prodotti sui quali preferisco non risparmiare troppo sono invece i prodotti per la pelle come creme corpo/viso! Principalmente a causa della mia pelle iper sensibile,e un pò perché diciamoci la verità: se si ha una buona base al naturale,ci si può permettere il lusso di utilizzare anche solo una semplice BB cream,piuttosto che un fondotinta iper coprente e costoso!

  54. allora vediamo un po: parto dai capelli, di solito usavo shampoo normali da supermercato, poi ho iniziato ad usare vari shampoo dal mio parrucchiere, Wella, SP professional etc… poi è arrivato lui il mitico Paul Mitchell per capelli ricci, amore a primo lavaggio, non posso farne a meno.
    Crema mani, sempre supermercati, ma le mie mani erano sofferenti, poi ho scoperto una crema fatta da un farmacista, semplice, ottima, leggermente più costosa delle solite. La uso da 15 anni.
    Per quanto riguarda, “non ne vale la pena”, per me sono gli smalti costosi, ho YSL, Dior, Channel, ma come resistenza non dico uguale a Kiko, che fa veramente pietà, almeno sulle mie unghie, ma marche normali da supermercato vanno benissimo. Invece preferisco spendere di più sui fondotinta, cipria.

  55. D’accordo per i detergenti, si sciacquano via e non serve che abbiano altra funzione se non quella di lavare: se fanno bene quella per me sono OK. Per il resto io comincio sempre dal basso: se il prodotto low cost acquistato mi soddisfa mi fermo lì, se non mi soddisfa provo a salire un gradino. In questo modo ho avuto delle belle sorprese sia nel campo del make up che dello skincare, e ho limitato di molto l’impatto economico delle delusioni.

  56. Posso chiederti una cosa? Io ancora non ho mai usato il Clarisonic. Tu il detergente lo metti sul viso e poi ci passi il Clarisonic oppure lo versi sulla testina?

  57. Spendo sui 10 € per shampoo e balsamo bío. I detergenti e bagnoschiuma, sacrifico il profumo agli ingredienti bío. Bagnoschiuma e shampoo li prendo sempre eco compatibili, che se ne usa molto… OK poi ho una centrale turbogas che scarica nel mio mare, per cui potrei usare qualunque detergente…
    Le marche high cost spesso mi deludono, ma è normale. Un mascara da 10 € anche se non è il massimo, non mi delude come un mascara da 30 € che fa lo stesso effetto.

  58. Ciao! Potresti dirmi di più sullo shampoo che usi per i ricci?? Io ultimamente ho un grosso problema perché alcuni shampoo mi rendono la cute grassa con tanto sebo e forfora altri mi seccano i capelli! Grazie!

  59. Di nulla! Io sono contentissima dei prodotti Viviverde *_*
    Ah, visto che ho lo scontrino qui di fianco alla tastiera ti scrivo anche i costi, magari ti interessano.
    Sia la crema idratante sia quella giorno per pelli mature costano 5,34 euro.
    Il contorno occhi costa 4,75.
    La crema mani (fantastica!) costa 2,39.
    Poi c’è la crema corpo a 4,35 e il gel detergente a 3,78.
    Insomma, tutti prezzi bassi per dei prodotti che sono fatti molto bene e che funzionano.

  60. AAAAAAA, ragazze, mi sono dimentica di dirvi che ho appena comprato ieri il phone Paralux 385, perfetto, finalmente riesco ad asciugarmi in meno di 1/2 ora, sono già più lucidi, soldi spesi bene!

  61. Hai provato qualcuno della Essence? Io ho provato, seguendo le ottime recensioni, il MultiAction e l’I Love Extreme rosa. Preferisco il secondo, mi trovo molto bene.
    Ho sentito parlare bene anche dell’I love Extreme nero (però è più pastoso di quello con la confezione rosa e va lavorato un pochino di più) e di quello con la confezione argento, non ricordo il nome >__<
    Lo consigliava anche Clio.
    Poi ho sempre sentito parlare bene di uno di Pupa.

  62. Io spendo di più per creme viso, fondotinta, shampoo per capelli lozioni…avendo problemi di acne ci tengo molto alla mia pelle del viso, che sia idratata e non secca o in alcuni punti lucida quindi utilizzo una fascia di prodotti media….

  63. Per quali prodotti non vale la pena di spendere tanti soldi?? La mia risposta è: tutti!!! Purtroppo questa è una risposta dettata in gran parte dalla necessità (diciamo che ultimamente una delle mie canzoni preferite è “Non me lo posso permettere” di CapaRezza, non so se rendo l’idea…), ma devo dire che finora sono sempre riuscita a scovare ottimi prodotti (in alcuni casi anche più che ottimi) spendendo sempre pochissimo!! Certo, quando spendi poco per qualcosa, che si tratti di prodotti make up o di skincare e cura dei capelli, puoi aspettarti facilmente qualche delusione, ma, dato che hai speso poco, non ci rimani mai troppo male, e in fondo un po’ te l’aspettavi. Quando invece ti ritrovi ad innamorarti di un prodotto pagato 3€, invece, beh, è un po’ come se avessi vinto alla lotteria! Quindi sì, sono fiera di spendere poco un po’ per tutto! E in realtà faccio lo stesso identico ragionamento anche per quanto riguarda l’abbigliamento e le scarpe! Insomma, se una maglietta di H&M oppure un paio di sandali di Pittarello si rovinano dopo una stagione, in fondo non ci rimango male, perché avrò speso al massimo 20€ di ognuno! Non vorrei mai invece che mi capitasse la stessa cosa che è successa ad una mia amica: aveva speso 120€ per un paio di jeans neri della Diesel, e la prima volta che li ha messi in lavatrice si sono tutti scoloriti, diventando tutti a righe grigiastre, e ha dovuto buttarli!! Quindi no, non vorrei mai (ad esempio), spendere 40€ per un fondotinta di Dior, col terrore che non mi piaccia o non faccia per me, quando mi trovo benissimo con tanti fondotinta da 10€!

  64. Io ho preso i pennelli Neve Cosmetics (li ho presi sempre con gli sconti) e sono davvero ottimi. Un costo medio per un prodotto veramente valido.
    Secondo me è un buon affare, soprattutto se li prendi quando c’è lo sconto e le spese gratuite o abbassate a 1 euro.

  65. Dici che davvero fa la differenza questo phon? O potrebbe essere suggestione data dalla voglia di dare una giustificazione alla spesa, o dai commenti positivi degli altri? Io spesso mi pongo questo dubbio :/

  66. diciamo che non sono disposta a spendere molto proprio in generale per prodotti cosmetici.perchè mi piace averne tanti e non avere il vincolo di non poterne comprare altri perchè ho appena speso 50€ per una palette! io invece mi butto sui dupe e così ho accumulato 10 (10!!) palette in brevissimo tempo, tutte bellissime e simili ai brand costosi!!! l’unico prodotto per il quale sono disposta a spendere fino a 20-23 € è il fondotinta, (ho usato per anni il toleriane taint di la roche posay, sia compatto che liquido) perchè ho avuto una pelle tormentatissima e ci sto più attenta! ma ho sfatato anche questo mito…ora sto usando il made to last di pupa e mi trovo benissimo! l’unico prodotto in vita mia che ho pagato tanto è stato il they’re real,,,ma era un regalo di papino e mi ero fatta trascinare dalla febbre per questo mascara! di certo non lo ricomprerò dato che ci sono equivalenti economici altrettanto belli!

  67. Prova la crema corpo nutriente di Viviverde Coop. Costa 4,35 euro ed è ottima. *_*
    Oppure c’è il burro corpo in vasetto, di cui ho sentito parlare benissimo.
    Io preferisco il tubetto al vasetto, quindi non ho preso il burro, ma so che è molto buono.
    La crema corpo nutriente è morbida, si stende bene massaggiando un pochino per farla assorbire, non unge, non ha profumazione (che potrebbe dar fastidio), lascia la pelle molto morbida.

  68. Anch’io non amo spendere troppo per la skincare sopratutto dopo che un chirurgo plastico di mia conoscenza mi ha detto che spendere cifre astronomiche per una crema è del tutto inutile visto che la migliore in assoluto sul mercato è vecchia cara Nivea.

  69. Quali fondotinta hai trovato ottimi a 10 €? Sarei veramente interessata xke nn vorrei spendere 1 botto

  70. Sul fatto che lo shampoo possa essere scadente per il poco tempo di posa mi permetto di dissentire. Innanzitutto c’è la famosa questione siliconi si o no, e se siete per il no quasi sempre tocca spendere qualcosa in più. Come esperienza personale io che ho capelli sottili che cadono (e per fortuna ricrescono) spesso, ho notato grandi cambiamenti usando uno shampoo (costoso ahimè) della phyto, il phytocheratine. Sono ancora sottili però non sono più rovinati, ma più nutriti, e la sensazione mentre li lavo è diversa rispetto agli altri shampoo, da quando l’ho provato non riesco più a farne a meno…

  71. Grazie anche a francy75 appena ho 2 minuti vado a cercare 1 delle creme che mi avere detto*.*

  72. Hai provato i prodotti Viviverde Coop?
    Nivea e Garnier non sono granché come INCI (per non dire peggio XD).
    Le creme Viviverde Coop costano poco (tra i 3 e i 5 euro al massimo), hanno ottimo INCI, sono morbide, si assorbono bene, non ungono, non hanno profumazione. Funzionano bene e costano poco.
    Se ti capita prova a dargli un’occhiata.
    Quelle consigliate (ho sentito recensioni online) sono la crema viso nutriente, quella viso giorno per pelli mature, il contorno occhi, la crema corpo nutriente, il burro corpo, la crema mani (fantastica!).
    Consigliatissimo anche lo shampoo, il gel detergente e il gel doccia.

  73. Se ti interessa della Viviverde Coop sono molto buoni anche la crema viso nutriente, la crema viso per pelli mature da giorno, la crema contorno occhi, la crema mani (fantastica!), il gel detergente, lo shampoo e il gel doccia.
    Io sono contentissima di averli scoperti, perché costano davvero poco e funzionano benissimo *_*
    Il costo delle creme va dai 2,39 della crema mani ai 5,34 delle creme viso.

  74. Io lo shampoo ce l’ho buono della Lavera.
    Tanto lo uso una volta ogni dieci giorni, i restanti lavaggi li faccio col solo balsamo (il più amato dalle capellone, òp Splend’Or cocco.. la bellezza di 1,50€)!

    Perché il discorso della Clio sul “rimanere” potrebbe pure essere giusto, ma se si hanno capelli corti/medi/di media foltezza…
    Se come me se ne hanno tanti, lunghi, tendenzialmente secchi e annodosi, per usarne uno da 15/20 pleuri a boccia si dovrebbe accendere un mutuo!

    Invece per il trattamento mi permetto di spendere un po’ di più, usando la Phyto.

    In generale i prodotti su cui investo di più sono creme/trattamenti per viso&corpo e protezioni solari..
    Per il make up ho poche cose, con le dovute eccezioni di alta qualità (difficilmente compro Essence e Kiko).

    Ecco, quello su cui non sopporto di spendere è lo smalto: tolto qualche “love at first sight”, ho quasi tutti smalti da meno di 10 euro (sarà che non lo ho sempre addosso, non ne sono appassionata, ma tendo a comprare colori pazzi e immettibili XD).

  75. Io ho un portafogli di Burberry che si è proprio sfilacciato ai lati. Pelle, marca, qualità.. seee tutte ca**te. 400€ buttati nel cesso. E pensare che al momento dell’acquisto pensavo che mi sarebbe durato 10 anni.

  76. Io sono disposta a spendere se vale la pena… ma un discorso generale è impossibile farlo.
    Tendenzialmente, quando si tratta di abbigliamento sono una fan del “poco ma buono” e per buono intendo di buona fattura. Non necessariamente costoso. Non riesco a mettere cose fatte male o di materiale vistosamente scadente a meno che non siano pezzi così carini che mi fanno bypassare il materiale o la fattura scadenti.
    Ad esempio, da zara non riesco ad entrare senza criticare quasi ogni singolo pezzo che vedo, e comprare mi è quasi impossibile… faccio eccezione per i cardigan (che con me hanno fatto sempre una buona riuscita) e per qualche t-shirt quando siamo sotto i dieci euro . Stessa cosa per H&M o per Promod.
    Piuttosto, sono un’affezionata cliente Benetton e dell’outlet di Ralph Lauren al mio punto Macarthur-Glenn più vicino (benedetto chi ha aperto quell’outlet!).

    Tra l’altro ritengo che nella vita tutti abbiano bisogno di quell’uno o due pezzi di designer, specie se nella vita si fanno lavori per cui si deve andare a congressi, o meeting importanti…o ci si rapporta semplicemente col pubblico.

    Per quanto riguarda il Make-Up, ci sono diverse considerazioni che faccio se devo comprare qualcosa… Innanzitutto, a prescindere dal prezzo, guardo a come il prodotto funziona. Il rossetto longlasting di Essence, che trovo funzioni non ottimalmente, pure se costa due euro non me lo compro. Piuttosto, punto altrove -che di rossetti economici carini ce ne sono- oppure compro meno rossetti ma di qualità migliore e prezzo più alto. Quando si tratta poi di comprare un prodotto più caro, la cosa che mi chiedo è: posso ottenere la stessa cosa spendendo meno? Questo prodotto è abbastanza unico da giustificare l’investimento? Ho speso volentieri 30 euro per un rouge allure di Chanel che era un color corallo leggermente “frosty” perfetto su di me, perchè è un colore unico, è altamente performante e mi sta benissimo. Non ho invece voluto spendere 28 euro per un rossetto Lancome nonostante ne abbia visti di belli, perchè so che posso trovare colori simili da MAC spendendo non poco in meno. Ancora, quando ho deciso di comprare un mascara per sopracciglia di quelli riempienti, prima di decidere di comprare il Gimme Brow, ho provato a vedere se c’erano alternative valide economiche, e dopo aver constatato che ahimè quelli economici non erano altrettanto validi su di me, ho deciso di fare l’investimento.
    Inoltre, altra cosa importante per decidere se l’investimento vale la pena o no è quanto credo di usare un certo prodotto e quanto credo mi piacerà.
    Io non uso eyeliners, non spessissimo… quindi investire in un eyeliner in penna costoso per me non vale la pena, anche se quelli di Essence sono di fatto penosi per quanto si seccano in fretta. Piuttosto, Kiko fa degli ottimi eyeliner neri liquidi non in penna a cinque euro. Stessa cosa, se voglio sperimentare con un colore labbra che non son certa di usare spesso o che mi piacerà, cerco l’alternativa economica.

    Questo è il tipo di ragionamento in generale coi cosmetici.
    Nel dettaglio:
    -Per il mascara l’ideale per me è non spendere sopra i 25 euro. Arrivo a 25/26 se proprio sono d’avanti ad un prodotto eccezionale (EG: i mascara di benefit). Semplicemente perchè qua siamo in tre ad usare il mascara e i mascara li divoriamo… quindi non vale la pena andare troppo in alto. Tra l’altro sotto ed intorno ai 20 euro si trovano ottime opzioni, tipo collistar o clarins. Allo stesso tempo sotto i dieci euro non mi sento di scendere, perchè quel che trovo sotto i dieci euro o non mi ha soddisfatto (io i mascara maybelline che tutte amano li ODIO! Il Rocket? Acqua fresca sulle ciglia, non ha funzionato minimamente) o su di loro non ho alcuna informazione (I mascara Kiko) oppure sono tenuti in maniera così anti-igienica che non vedo perchè dovrei rischiare la vista per due euro di mascara (si parlo dei mascara Essence. Ragazze, i mascara aperti ed usati sono PERICOLOSISSIMI. Rischiate congiuntiviti e cheratiti che in ultima istanza possono portarvi a PERDERE L’OCCHIO. State attente quando comprate i mascara Essence a che non siano aperti!).

    -Per i rossetti, purchè funzionino non mi precludo niente. Ma se devo salire sopra i 19/20 euro col prezzo devo farlo per comprare qualcosa che non avrei potuto trovare ad un prezzo più basso (ovvero quel rossetto deve fare meglio di MAC). Il mio go-to comunque per i rossetti è mac XD

    -Per gli ombretti: qua penso che ci sia una NETTA differenza in termini di qualità tra i brand più costosi e quelli drugstore, quindi IO preferisco investirci negli ombretti… ma comunque guardando al rapporto qualità/prezzo. Non preferirei mai un quad di chanel ad una Naked, perchè per un prezzo su per giù simile con la Naked ci guadagno più ombretti di ottima qualità. Quindi diciamo che quando si tratta di ombretti mi butto su questi brand “intermedio/costosi” e non su quelli di lusso… poi per carità, quando il brand di lusso merita perchè no? Gli ombretti marc jacobs mi son sembrati più performanti degli UD…
    Le matite occhi invece si trovano ottime anche a poco prezzo.

    -Blushes e polveri viso: I drugstore brands hanno proposte molto valide in questo settore, quindi quelli costosi non sono i primi che vado a vedere.

    -fondotinta: su questi non posso in alcun modo risparmiare. Innanzitutto perchè sono pallida, e i colori chiari abbastanza per me sono difficili da trovare nei marchi economici. E poi perchè con la storia dell’eczema atopico e della pelle secca… io voglio avere una commessa che mi consigli e mi faccia provare, e prodotti gentili sulla mia pelle..e questo è difficile averlo per i prodotti economici.

    Quest’è, più o meno. Aggiungo anche che un validissimo modo per comprare prodotti costosi è quello di approfittare dei Kit che escono a natale o che fanno parte delle linee permanenti (come ad esempio fa la Benefit che ha sempre dei set con diversi prodotti dentro). Sono un ottimo modo per provare diverse cose pagando di meno…

  77. Immagino che possano essere molto simili, ma identiche dubito fortemente.
    I cinesi non hanno certo le stole 100% seta (anche se lo vedi scritto, non è vero XD) né cashmere.
    In più le sostanze chimiche usate in Cina nel campo abbigliamento non sono le stesse usate in Europa, ce ne sono alcune di tossiche che in Europa sono vietate.
    Non dico assolutamente che il prezzo Hermes sia giustificato, figurati!
    I prezzi Hermes sono assurdi. +_+
    Però i capi dei cinesi presi al mercato sono davvero di bassa qualità. In più se non hanno etichetta né del marchio né della composizione sono pure illegali.

  78. Ragazze una domanda: Per le borse di quale marca vale VERAMENTE spendere? Io ho borse di Michael Kors, Coccinelle, Twin Set, Liu-Jo, che si sono rovinate in due stagioni. Forse la qualità migliore che ho trovato finora è Mango e Zara. Voi?

  79. Beh, ad esempio il Fit Me di Maybelline (se hai la pelle tendenzialmente secca quello normale, se invece hai la pelle mista quello nuovo opacizzante), il Flat Perfection di Neve, e poi ho sentito parlare molto bene dell’Unlimited Foundation di Kiko, che proverò appena finisco quello che sto usando adesso… Ce ne sono comunque!! Basta provarli! 🙂

  80. Aspetta che mi faccio un tè e poi mi metto a leggere il tuo commento 😉 E’ il più lungo che ho visto finora 😀

  81. sai cosa? io trovo che quando si decide di investire in un prodotto costoso i rischi che sia un flop sono di meno… perchè non si tratta di un acquisto d’impulso, anzi, è di solito un acquisto ben studiato…si guardano recensioni, si chiede alla commessa di provarlo…
    Insomma, essendo una decisione maggiormente ponderata trovo che il rischio di comprare qualcosa che poi non ci piace è minore rispetto all’acquisto economico d’impulso

  82. Non sono d’accordo sul discorso shampoo e Bagnoschiuma: un prodotto con ingredienti magari aggressivi ti riduce i capelli in uno stato pietoso o ti fa rimanere la pelle secca, e poi se un buon profumo fa star meglio sono soldi ben spesi.
    Il prodotto per cui non sono disposta a spendere molto sono le salviette assorbi sebo: agli inizi usavo quelle di shiseido e di Chanel, poi ho provato quelle di kiko e sono uguali…e le prendo pure quando sono in sconto!

  83. Che peccato! Però bisogna anche vedere come viene usato un prodotto. Il portafogli viene usato spesso e in borsa si scontra con varie cose. Dipende anche da cosa si ha in borsa, magari chiavi libere che graffiano, altri oggetti metallici che rigano o possono impigliarsi nella stoffa.
    Di solito portafogli così costosi si usano ogni tanto, non tutti i giorni.
    Il materiale è certamente buono, ma un materiale buono non è un materiale indistruttibile. La seta, per esempio, è un buon materiale, ma non la puoi strapazzare.

    Per farti un esempio di prodotto costoso tenuto male. Hai presente lo “scandalo” degli iphone 6 plus piegati? I furboni che li hanno piegati li hanno tenuti nella tasca posteriore dei jeans stando poi seduti per varie ore di fila. +_+

  84. Buon giorno Clio ,buon giorno Ragazze :-)! Devo dire che io sono d’accordo con Clio e il suo parrucchiere riguardo lo shampoo.. io uso quello dell’antica erboristeria di circa €1,20 e mi soddisfa tanto ma riguardo al balsamo compravo quello di Franck Provost.. una coccola x i miei capelli sempre Sani e luminosi..:-).. purtroppo dico compravo perché la situazione economica ora è molto chitica e non posso certo spendermi 6€ di balsamo :_( Però a i bagno schiuma non rinuncio.. ci sono quei 2/3 che quando trovo in offerta compro 🙂 come il Johnson o il Nivea bagno crema o anche il borotalco che anche se è tra quelli economici della lista del post 4€ di bagno schiuma sul budget di una famiglia pesano! 🙁 i miei preferiti in assoluto cmq sono e rimangono i Palmolive….adoro come lasciano la pelle :-)))))) e quando li trovo in offerta faccio le scorte ahahah 😀

  85. Ho provato sia la crema nel tubo sia il burro corpo nel vasetto e devo dire che quest’ultimo è STUPENDO! Lo eleggo mio prodotto viviverde preferito!
    So che non è acqua di Lourdes, ma da quando lo metto la mia pelle sembra più compatta e con meno smagliature!

  86. Io ho un parlux e la differenza la fa notevolmente!! Non so se è lo stesso modello di mikycristina ma in quanto a potenza è unico!

  87. Credo che il tuo amico parrucchiere abbia ragione: per mesi e mesi ho provato tutti gli shampoo di farmacia e parafarmacia alla ricerca di uno che lenisse il prurito dovuto al cuoi capelluto facilmente irritabile, poi mio marito mi ha convinto ad usare il Fructis al tea tree oil! Non riuscivo davvero ad ammettere che a differenza degli altri shampoo più costosi, quello finalmente ha risolto il mio problema (stento a crederlo tutt’ora che lo uso da svariato tempo!).
    Ciò per cui proprio non riesco a spendere poco sono i prodotti idratanti e detergenti per il viso, nel senso che non li compro mai nella grande distribuzione, ma li compro in farmacia, cercando di non spendere un patrimonio. Per quanto riguarda il corpo sono più conciliante. Stessa cosa per il trucco: tendo a non comprare mascara, matite ed ombretti costosi (anche se ho ceduto anch’io al fascino della NAKED1!!!!), ma per il fondotinta tendo a spendere un pò di più.

  88. non so dirti una marca, perchè io ne possiedo solo una costosa. Però direi quelle in pelle vera! anche se si rovina un po’ diventa sempre più bella nel tempo. Io ho trovato una borsetta vintage a un mercatino, che ho pagato tipo 15 sterline, e che ha un aspetto magnifico! (almeno fuori, dentro sarebbe da sistemare) Secondo me nella pelle vale la pena investire. Louis Vuitton fa pagare a peso d’oro roba che è quasi platica, io non sprecherei mai i miei soldi

  89. Per me la linea viviverde ha odori orrendi e proprio non riesco ad usarla: ho comprato qualche prodotto e li ho sempre dovuti regalare perché insopportabili. .. non riesco a capire come tanti la ricomprino!

  90. Ciao 8nata8.. guarda non voglio sembrarti una sfigata con quello che sto per dirti ma io ti dico la mia… mi è stata regalata una borsa di non ricordo quale marca perché ormai non c’è l’ho più era meravigliosa.. rosso vernice..il mio colore preferito, me la tenevo come un bimbo e s’è rovinata dopo averla usata solo 3 volte :_( .. così le borse le compro senza vergogna dai Cina che pago 8/10€ ma almeno se si sgualcisce e la butto dopo una stagione poco me ne importa..anzi..a me piace cambiare e avere sempre cose nuove e diverse 😉

  91. Beh, forse, come dici tu, un prodotto costoso ha meno probabilità di deluderti (anche se non ne sono poi così convinta, perché soprattutto in ambito make up ad influire sul prezzo finale per l’80% è il nome del marchio), però c’è da dire che quando ti delude la delusione è sicuramente cocente! E poi, chi ti ha detto che un acquisto economico è fatto sempre d’impulso?? Essendo una squattrinata (sob) io pondero con attenzione OGNI mio acquisto, quindi in realtà non rimango delusa molto spesso! Non mi butto d’impulso nemmeno per i prodotti della Essence da 2€, perché DETESTO buttare via i miei soldi! Inoltre, anche volendo, non posso permettermi di spendere più di 30€ nemmeno per un capo di abbigliamento, figuriamoci per un prodotto make up, quindi in realtà il problema non si pone…

  92. Io l’ho preso apposta di pelle in rilievo (non so come si chiama, hai presente?) pensando che fosse più resistente, e infatti la pelle è ottima niente graffi ma si sfilaccia ai lati in corrispondenza delle cuciture. Lo devo portare dalla sarta periodicamente..

  93. sinceramente per shampoo, balsamo e bagnoschiuma mi trovo bene con quelli di Yves Rocher… i primi due costano sui 5€, mentre l’ultimo ancora meno. Mi trovo bene, fanno il loro lavoro e hanno un buonissimo profumo!
    Per la skincare la crema più costosa che ho è costata 25€ della Khiel’s ma è l’unica che ho provato che d’estate non mi fa colare la faccia! Avevo provato le marche più low cost ma non avevo avuto “risultati”… mentre per il trucco vado principalmente su kiko ed essence, ma mi sono fatta anche io abbagliare dalla Naked XD tendo a spendere un po’ di più nei rossetti (dannata Mac e UD) e nei fondotinta… ho seri problemi a trovare il mio colore (se trovo la tonalità è sempre troppo rosata, mentre io ho un sottotono giallo.) e con le marche low cost faccio sempre fatica a trovarmi!

  94. Io sono disposta a spendere molto solo se non ci sono alternative economiche per me valide e se il loro uso è frequente/fondamentale per me. Un esempio il fondotinta, che nonostante le mie scelte siano per lo più bio, ho scelto di prendere il Diorskin forever, perchè è una certezza, è leggero e dura a lungo.
    Spendo poi un sacco per i correttori (ne ho tipo 6, alcuni intorno ai 20 euro) ma perchè son fissata con le occhiaie e tanto mi durano anni.
    Non spenderei più di 5-6 euro per uno smalto, anche perchè a me durano tutti un bel po’ e non vedo differenze se non nei colori.
    Matite occhi e labbra pure prendo cose economiche e per il mascara mi affido ad essence e ora a Pupa per quello marrone da tutti i giorni (trovarne uno marrone sotto ai 10 euro è impossibile). Per me il Vamp è già costoso comunque.
    Per gli ombretti sto nella media, diciamo non più di 5-6 euro, considerando anche la naked 2 perchè gli ombretti singoli varranno più o meno quella cifra.
    Non spendo in shampoo perchè mi trovo bene con il garnier ultra dolce senza siliconi e vado avanti così.
    Inoltre non spendo quasi niente per lo struccante e il tonico, perchè me li faccio da me 🙂
    A parte il fondotinta, credo che cercando si trovano versioni economiche valide un po’ per tutto ormai. Discorso diverso se qualcuna ha allergie, perchè limita molto il campo.

  95. Prima le compravo in un negozio nel carrugio di Loano, ma sono tanti anni che non compro più borse perché me le regalano sempre. L’ultima che mi hanno regalato è di Miu Miu e dopo un anno era già rovinata…

  96. io per il bagnoschiuma proporrei le confezioni ricaricabili! Comunque fai benissimo lo stesso a pensare all’ecologia, è un bel gesto 🙂

  97. ciao, se hai vicino un Acqua e sapone ti segnalo che i prodotti Provost sono in offerta! in effetti sto pensando di prendere una maschera o un balsamo 🙂

  98. Ragazze, se guardate gli inci noterete che moltissimi prodotti di farmacia hanno gli stessi ingredienti di quelli del supermercato solo con un prezzo maggiorato! Guardate quello che c’è dentro e non dove lo comprate e spendete quando gli ingredienti valgono!

  99. guarda io paul mitchell la usavo negli Stati Uniti che costava tipo 10 dollari, e comunque non era il mio preferito. Dipenderà da me forse, ma da quando son tornata ormai non sono più disposta a spendere cifre esorbitanti per cose che so che là son vendute per meno di un terzo…

  100. Condivido la tua filosofia, però ho qualche cautela per quanto riguarda l’abbigliamento e gli accessori. Magari mi sbaglio, ma ho sempre paura di comprare qualcosa che sia stato prodotto in regime di sfruttamento. Certo lo stesso vale anche per i grandi marchi, anzi a volte anche di più, come ha dimostrato il servizio di Report! Anche se la moda etica esiste, guardate qui: http://www.corriere.it/moda/news/15_febbraio_26/quando-moda-diventa-vegan-ecco-certificazione-animal-free-d31157ac-bde6-11e4-8a38-1230a4c6f057.shtml

  101. veramente!!!??? devo vedere se c’è un Acqua e sapone qui vicino a me.. cercherò con Google! cmq te lo consiglio x esperienza diretta.. da quando non l’ho più potuto comprare i miei capelli hanno fatto ammutinamento :_(

  102. ciao! io per tutti i giorni sto usando da più di un anno una borsa nera di Stradivarius, che mi ha stupito perché non si è quasi rovinata!

  103. Meno male che la pelle almeno è integra. Forse le cuciture sono proprio quelle più sfigatelle, magari vengono a contatto con oggetti metallici?
    Di solito sono chiavi, penne, occhiali da sole che possono rovinare la stoffa in borsa, in questo caso la stoffa delle cuciture.

  104. Ciao ciao!!
    io ho deciso di limitarmi molto nella spesa. Non per il discorso dei soldi in se ma perché penso che basti semplicemente cercare per essere soddisfatti senza doversi svuotare il portafogli. L’ultima spesa pazza che ho fatto e’ stato un rossetto lucida labbra lancome ma devo dire non mi ha fatto impazzire. Il colore e’ bello si ma non dura e mi da un feeling strano.

    In generale per la skin care non spendo più tanto come una volta per due motivi:

    1) nel corso degli anni ho speso e buttato via talmente tanti soldi per prodotti anche farmaceutici che promettevano miracoli per l’acne che ho capito che pagare per il brand non ha più senso. Sebbene anche io in passato abbia usato creme shiseido e dior che tra l’altro mi piacevano un sacco, non mi pare il caso di pagare sopratutto il brand quando al drugstore ci sono creme formulate esattamente allo stesso modo se non meglio a meta’ o un terzo del prezzo. (alla fine fa tutto parte di unilever!).

    2) ho trovato le mie creme/detergenti/tonici e li pago (a meno che non vada su lavera) sui 3 euro. E mi hanno salvato la pelle questo inverno! (Dio benedica il capo formulazioni di alverde!)

    Stessa cosa per shampoo/capelli. Ho trovato la mia marca preferita, i miei capelli stanno una favola e sono sempre sotto i 5 euro. Eccezione sono i solari capelli e l’heat protector (phyto) dove cerco una formulazione più ricercata. (anche qui Dio benedica il capo formulazioni di alverde!)

    Make up: se trovo il mio colore su un fondotinta meno costoso lo prendo senza battere ciglio! siliconi per siliconi non sempre mi pare giustificata la spesa per brand più costosi. L’ultimo che ho preso e’ stato il NARS, nel 2011. dopo di che sono rimasta sotto i 20 euro più che altro perché raramente mi sono truccata. ho fatto prove con altri da sephora ma o per colore o per feeling non mi hanno mai soddisfatta!

    Mascara: preferisco averne di più ma senza spendere un capitale. I più costosi che ho sono di maybelline. Ma sto facendo un pensierino su they’re real. Sono semplicemente rimasta molto soddisfatta da marche come essence/p2 che non vado più su un lancome hypnose.

    Per i blush: anche qui ho magari qualcosa più costoso (illamasqua che adoro!) ma preferisco stare più in basso cosi da poter avere una grande scelta colore (tanto su di me cmq non durano cosi a lungo!) Se trovo un colore particolare non mi faccio problemi a spendere un po di più.
    Rossetti non disdegno una spesa maggiore per occasioni speciali ma per ogni giorno ho una ricca collezione tra essence, kiko, maybelline, wjcon, catrice. e mi trovo bene con quelli. In realtà l’unico pezzo della collezione costoso e’ il lancome di cui sopra! 😛

    Matite: qui sono rimasta delusa dai brand di lusso e ho apprezzato quelli poco costosi. Quindi mai e poi mai andrò a prendermi qualcosa di più costoso! 🙂

    Ombretti, ho un sacco di pigmenti di neve ma per il resto non ho molti ombretti pressati. E’ una di quelle cose che non compro spesso. Una cosa di cui necessito e’ il primer e li si non mi faro problemi a spendere di più cosicché anche ombretti più economici possono darmi una migliore performance!

    Insomma diciamo che in generale resto abbastanza in basso con la spesa a meno che non ci siano proprio necessita’ di colore o di performance a giustificare la spesa! 🙂 Tra il double wear e il color stay se quest’ultimo ha il mio colore non vado a spendere doppio/triplo per il brand!

  105. molto interessante questo articolo, in effetti ognuna di noi ha dei proprio criteri su ciò per cui vale la pena e ciò che no, ma indubbiamente alla fine è il portafogli che ci condiziona più di tutto ehehe
    personalmente ho tutti prodotti di make up low cost (kiko,loreal ecc) se proprio volessi fare una follia la farei per un fondotinta o per una bella palette.

    come shampo sto amando molto Omia e mi sbizzarrisco invece a cercare balsami e maschere 🙂 ho trovato un kit biopoint alla keratina con 3prodotti a 15euro e sono molto soddisfatta 🙂

  106. Io bagno la testina del Clarisonic e il viso con acqua ma il detergente ne metto una puntina sul viso ma non sulle setole. Io almeno mi trovo bene così.

  107. Il marchio infatti non conta un tubero..
    E’ solo un modo per fregare soldi. Non dico che sempre sia così, ma a volte capita.

  108. Io ho usato per secoli delle Mandarina Duck. Le MD20, quelle di quel materiale particolare, sono indistruttibili. Le ho prese solo scontate però, perché costano tanto per me.
    Quelle che uso sempre, tutti i giorni, da anni, senza il minimo danno sono le Samsonite.
    Solo che sono introvabili °_°
    Non ci sono neanche nel sito Samsonite. Hanno solo borsoni o borse da lavoro.
    Io invece ne ho prese di normali, femminili, in un negozio nella mia città che vende varie marche.
    Ce n’è una, in particolare, di una stoffa indistruttibile, che uso davvero tutti i giorni. Visto che sto traslocando, ho tutto in quella borsa e non la cambio praticamente mai XD
    L’ho messa a Gardaland, l’ho portata ovunque. E’ perfetta.
    La adoro *_*

  109. Ciao! Posso chiederti che palettes hai? e cosa pensi possa equivalere al they’re real? visto che l’hai provato….io ancora no 🙂

    Ho una collezione di 7 o 8 mascara :p

  110. io detesto lasciare molti soldi negli smalti: non credo ci sia nessun tipo di innovazione tecnologica che possa giustificare 30 euro a bottiglietta, per una cosa poi che si elimina dopo qualche giorno, e che per i colori viene replicata con molta facilità anche dalle case più economiche. nel mio cestino gli smalti più costosi sono quelli di Pupa, se no Kiko tutta la vita. Poi sono d’accordo sulle matite. A meno che una non abbia problemi specifici di irritazioni, allergie ecc. spendere 42 euro per una matita mi pare una follia.

  111. Ciao ragazze! Io solitamente spendo molto per la crema idratante sia per il viso che per il contorno occhi! Uso quotidianamente infatti due creme della stessa linea molto costose, 20 euro l’una! Questo perchè ho una pelle molto molto secca, in inverno addirittura in dei punti si screpola. Ho provato molte creme ma queste sono le uniche che riescono a curare la mia pelle. Per tutti gli altri prodotti sia per i capelli e il corpo sia nel makeup non spendo mai molto. Mi affido sempre a marche low cost perchè mi sono sempre trovata bene.

  112. Grazie proverò sia kiko sia maybelline. .ho la pelle mista qual’è il migliore? E x caso hai 1 correttore abbastanza coprente e illuminante x occhiaie smpr low cost?

  113. Io non ci credo. Anche perché come i grossisti italiani comprano certe stoffe, lo fanno anche loro. Calcolando poi che la seta più pregiata è quella cinese, facendo 2+2, potrebbe essere che sia vera. Tempo fa vidi un reportage di Report in cui c’erano un sacco di laboratori cinesi che ricevevano direttive da marchi molto prestigiosi (non voglio dire i nomi ma ci siamo capite) e facevano capi e borse e scarpe a non più di 10€ e poi erano venduti in boutique a migliaia di €. Ecco non solo fregano il Made in Italy vero e puro, ma anche noi clienti.

  114. eheheh vabbè penso che la tipa abbia voluto mettere un po’ in difficoltà l’amica con la hermes, ci sta pure eh, noi donne siamo un po’ perfiducce eheh,
    però nonostante io non compri niente di queste super marche, non posso e spesso nemmeno mi piacciono, dubito davvero che la sciarpa fosse uguale a quella dei cinesi.
    Poteva averne una ugualmente valida spendendo la metà o meno? probabilissimo, ma le grandi case di moda vivono di questo no? del fascino del loro nome

  115. Anche io adoro Benetton. Trovo i loro prodotti sia molto carini esteticamente sia fatti molto bene.
    Adesso che ho la tessera vado solo nei Benetton aziendali e ho un sacco di sconti! *__*
    Fino al 15 avrò lo sconto del 20% e ho già deciso di comprarmi due cose.
    Ralph Lauren è una delle marche preferite di mia madre. Io ho delle polo (stupende) e delle gonne prese su Yoox scontatissime (una costava 500 euro in negozio, io l’ho pagata 50 euro! E’ meravigliosa *__*).

  116. Questo poco ma sicuro. Il nome fa tanto.
    Ad esempio, devo comprare le fedi per il matrimonio ma se le prendo da un orefice mi vengono a costare 250€ mentre se le prendo di marche come UnoAErre ecc, costano più del doppio. Ok che l’oro costa un botto e si sa, ma paghi il nome. Come ogni cosa poi..

  117. Ciao che x caso hai un dupe della naked? O in genere anche io vorrei sapere che dupe di palettes hai?

  118. Io lavoro al pubblico e partecipo anche a meeting e riunioni e no, di pezzi di designer non ce n’è bisogno. Quello che serve è essere in ordine, con un che di curato, e questo lo si ottiene in un solo modo: sapere cosa ci sta bene e cosa no. Oggi si traduce in “trovare il proprio stile”, ma il concetto è quello. Se una cosa ci sta bene addosso sembra anche migliore di quello che è, e l’insieme è piacevole. Anche a me piacciono le cose di buona qualità, ma non le cerco nei negozi. Se voglio un bel cappotto, o una bella giacca me li faccio cucire. Adesso sto pensando anche a farmi fare una borsa tutta mia, voglio progettarla mettendo sotto il consorte che è architetto e fargli disegnare anche i singoli pezzi che la andranno a comporre.

  119. prego, mi fa piacere 🙂

    seguirò il tuo consiglio, di Provost ho il termoprotettore e mi ci trovo bene

  120. Per me, se proprio si vuole spendere un po’, Balenciaga tutta la vita, Più si usano e più si “usurano” e più sono belle. Ora ho compiuto una svolta etic e non la ricomprerei, ma ce l’ho e confesso che la adoro

  121. si appunto, l’oro è sempre oro, il suo valore specifico non cambia, questi marchi possono essere un valore aggiunto o un extra inutile sta a noi definire le nostre priorità.

  122. Ah ma figurati anche io pondero bene ogni acquisto… Perché non importa il prezzo, non mi piace buttare soldi per cose che non funzionano e finisco per non usare. Ma, ammettiamolo,in generale, uno si sente meno male ad aver comprato un prodotto da due euro che poi non funziona rispetto ad uno da trenta… Quindi l’acquisto di quello da trenta lo si pondera meglio! Almeno nel mio caso, gli acquisti che meno m’hanno soddisfatta (che per fortuna non sono molto) e che tendo ad usare meno sono proprio cose che ho pagato poco! Tipo un quad rimmel da otto euro che avevo visto in un video… Non ci ho indagato troppo prima di comprarlo, e onestamente me lo dovevo risparmiare .-. Mentre prima Di comprare la naked 3 ho indagato… Anni.

  123. Oh io adoro sentir raccontare questi particolari!! Dunque in America non esistono i fazzoletti di carta?!

  124. Io sono disposta a spendere di più se sono certa che sia un prodotto sia valido che utile in base alle mie esigenze. Ad esempio le creme idratanti, visto che sono fondamentali e stanno a contatto con la pelle oppure, visti i miei capelli secchi, crespi e ricci, per qualche buon prodotto per capelli come balsamo, maschere o prodotti per ricci. Per quanto riguarda il makeup tendo sempre a cercare prodotti buoni low cost. Non mi sento “più figa” a prendermi un prodotto costoso se poi la qualità è peggiore o al pari di uno low cost. O al limite se voglio togliermi uno sfizio, me lo faccio regalare per il compleanno o natale (come ho fatto per la naked) 😉

  125. Ciao! ho anch’io la pelle molto secca e vorrei trovare una crema viso e un contorno occhi che siano validi! mi sapresti dire il nome e la marca delle tue creme? sono antirughe? grazie in anticipo 😉

  126. La seta pregiata cinese non è quella che trovi nelle bancarelle. Quella che trovi a pochi euro non è 100% seta, anche se c’è lo pseudo-cartellino che lo indica.
    In Cina ci sono anche negozi lussuosi, perché ci sono alcune persone ricchissime (ma davvero tanto ricche). Non sono tutti poveri in Cina.

    So che alcuni marchi costosi italiani fanno fare prodotti in Cina (non so però quali, non ho visto il servizio di Report, lo cercherò perché mi interessa!), ma i materiali che usano sono conformi allo standard Europeo. Tanto il materiale lo paga la ditta e non i lavoratori.
    Vengono utilizzati i laboratori cinesi, perché i lavoratori prendono uno stipendio bassissimo e lavorano a poco costo (cosa che non mi sembra giusta).
    In Cina ci sono regole diverse per le sostanze utilizzate. Utilizzano senza problemi sostanze che da noi sono vietate, perché tossiche. Sono meno costose.
    Queste sostanze non possono essere usate su prodotti che hanno marchio Made in Italy, anche se vengono fatti in Cina.

    A occhio non puoi certo vedere che colorante viene usato, non puoi sapere se è stata utilizzata una sostanza tossica. Se il prodotto che stai guardando non ha l’etichetta della composizione è un prodotto illegale, perché in Italia è obbligatorio mettere la composizione.
    Un po’ come è obbligatorio per un alimento che si siano scritti gli ingredienti, o per i cosmetici l’INCI.
    Pensa che in Cina taroccano anche gli INCI XD

  127. Buongiorno in ritardo, ragazze! Oggi giornatina incasinata (meno male che tra un’ora si apre la schiscetta!)…
    Venendo a me…. I miei trucchi sono prevalentemente Essence e Kiko, anche se ho qualcosa di costoso ma che quei soldi se li vale tutti. Per la skincare/shampoo/ bagnoschiuma, a parte qualche siero,mi mantengo sulla fascia medio-bassa (e guardo spesso gli ingredienti :), pur non essendo una fanatica del bio).
    Non risparmio sempre quando si tratta di abbigliamento, ma delle firme non me ne può fregar di meno … So che alcune potrebbero pensar male, quindi metto le mani avanti : non condanno certo chi le ama anzi, se piacciono e si hanno i soldi per comprarle va benissimo; purché questa persona non si senta in dovere di trattare come rifiuti chi non possiede roba griffata (in quel caso per me é lui/lei il rifiuto, uno dei tanti miliardi di esseri umani che per me potrebbe benissimo scomparire… Oddio, oggi intolleranza portami via!).
    Molte persone pensano che comprare vestiti & accessori di costose marche sia una garanzia, mi spiace deluderle ma purtroppo non é sempre così, lo é stato fino alla fine degli anni 70. Per fortuna il mio occhio é abituato ai tessuti, una cosa sulla quale non risparmio sono le scarpe, le giacche e i giacconi ; per quanto riguarda le magliette/camicie/gonne mi assicuro che non abbiano nulla di sintetico. I tailleur e i pantaloni me li fo cucire e risparmio molto più che nei negozi.
    Sono parsimoniosa su tante altre cose (mia sorella mi chiama “la maniaca dei volantini” LOL), pur concedendomi/ci qualche viaggio (scegliendo bene il periodo,le offerte si risparmia parecchio)! Ah quando posso uso sempre la bici 🙂
    Un bacione a tutte e buon pranzo :*

  128. Certo, ci mancherebbe! Io che c’ho un’età le fasi le ho passate un po’ tutte, e oggi mi trovo bene così, ma per altre può essere diverso. Concordo sul fatto che è difficile oggi trovare qualcuno che sappia cucire bene.

  129. in generale preferisco spendere di più per prodotti che effettivamente hanno una durata molto lunga o che facciano il loro dovere in maniera eccelsa! Finora però, pur bramando prodotti di marchi costosi tipo Too Faced, Urban Decay, Mac o altri, sono sempre riuscita a soddirfarmi con prodotti di fascia economica o permettendomi qualche eccezione solo per la cura del viso come creme viso o contorno occhi!

  130. Discorso molto soggettivo questo..personalmente so per cosa val la pena spendere:fondotinta e creme viso.Non mi fiderei mai a metter sul viso un fondo tipo essence,ma anche L’Oréal perché cmq a me il fondo dura tipo anche un anno e poi perché a contatto con la pelle non voglio mettere schifosate. Stesso discorso per le creme viso…tranne poche eccezioni cerco sempre prodotti da farmacia o profumeria,anche se devo dire che uso anche creme bv che mi piacciono molto.Ho appena acquistato siero e crema Lierac Mesolift una linea illuminante e in tot speso 66 euro scontati…non me ne pento perché anche qui una crema mi dura parecchi mesi quindi il costo è ammortizzato.Ultimamente per i detergenti viso sto andando sul low cost ma mi trovo bene,anche se devo dire che la differenza coi detergenti shiseido che ho usato per parecchio tempo si sente eccome!!!

  131. Io ho talmente troppi trucchi che l’unico modo per risparmiare ormai è tirare via dritto davanti alle vetrine dei negozi.
    Di recente ho chiesto in farmacia per un prodotto per unghie che so esser buono,per rinforzarle un po’,ma quando mi ha sparato 20 euro WHAT??? Ehm no grazie…mille volte meglio provare subito l’alternativa economica,che se ti trovi bene subito sei già a posto.
    Detto questo,se voglio qualcosa che mi piace da impazzire lo prendo,punto. Mi è successo per cappotti e giacche. Per i prodotti di cosmesi, costosi o meno, ormai il metro di giudizio sono gli ingredienti. Per farmici spendere soldoni devono garantirmi il risultato firmando col sangue!

  132. Io spendo qualche euro in più per le creme viso perchè ho varie imperfezioni (sto usando quella di Avene e costa 17€). Ho provato quelle low cost ma su di me non avevano effetti..
    Shampoo Head&Shoulders (non so se si scrive così ahaha!!) perchè ho capelli tendenti alla forfora e balsami UltraDolce Garnier perchè mi piace il profumo buonissimo che hanno e mi lasciano capelli molto morbidi. Non mi sognerei mai di spendere 20€ per un balsamo/maschera!!
    Riguardo al make up uso fondotinta fascia medio-alta perchè con quelli economici non mi trovo bene.. voglio una bella base a qualsiasi prezzo! lo stesso x il correttore occhiaie e brufoli. Invece x gli ombretti, matite, blush uso quelli della Kiko.
    ps:Mascara x tutti i giorni Wonderful della Rimmel.. x le occasioni speciali They’re Real <3 <3 <3

  133. Davvero? Io le Mandarina Duck e le Samsonite le ho sempre considerate un po’ sportive o da ufficio, non ci ho mai fatto caso alle loro collezioni più eleganti! Grazie della dritta! :*

  134. Io comprerei un sacco da stradivarius, se solo non puzzasse, davvero non riesco a stare più di due minuti in quel negozio o.O

  135. Non sono disposta a spendere troppo x:
    – shampoo, balsamo, bagnoschiuma e sapone mani (sono molto più attenta invece a comprare saponi intimi di qualità)
    – matite occhi, smalti, mascara, ombretti (ma ho una palette benefit: unica ma buona), blush
    – crema mani, corpo e deodorante (spendo tanto x crema solare in estate)
    Sono disposta a spendere di più x il dentifricio e lo spazzolino, x creme e sieri viso, x fondotinta e cipria, x struccanti: credo che tutto dipenda dalle priorità di ciascuno

  136. Ciao Clio, post piacevole!!!! come sempre, io non spendo molto per lo shampoo, ma l’unica condizione è che non contenga troppe schifezze ultimamente mi sto trovando molto bene con quelli di Omìa laboratoires così come i bagnoschiuma che di questa marca costano poco e non sono schiumogeni e per la mia pelle sono una manna. Il motivo è semplice io ho un tipo di pelle secca, delicata e tendenzialmente facile a irritarsi per cui i bagnoschiuma schiumosi in genere sono quelli pieni di siliconi & co. che lavano via letteralmente il film idrolipidico dell’epidermide e per rispondere alla tua domanda se vale la pena spendere tanto per un bagnoschiuma è SI, solo se è valido e salvaguarda questo strato così importante che protegge la nostra pelle dagli agenti esterni. Per quanto riguarda il make-up l’esperienza fa la differenza!!!! nel senso che a volte mi capita di comprare dei prodotti accattivanti, ma che a conti fatti sono o diventano delusioni, ma con il tuo aiuto e con le varie recensioni che leggo ho imparato a contenere le “perdite” di euro soprattutto!!!!!!!
    Per la skin-care vale il discorso che facevo prima, ma per fortuna ho trovato un latte detergente che costa circa 3/4 euro e mi ci trovo benissimo anche perché è di origine naturale al 95% e è della Kaloderma……ma quello per cui spendo veramente poco è per le maschere: Sephora 3,90 e HQ. Questo è tutto grazie Clio e anche allo staff per questo post.

  137. Conosco molto bene ciò che dici, non sto difendendo le bancarelle a pochi euro che ci sono in piazzola. Il mio era un discorso in generale.

  138. Noo mi dispiace per la tua borsetta rossa! Anche a me piange ancora il cuore per una borsa di Michael Kors di pelle bianca che si è rovinata un sacco 🙁
    Comunque fai bene a comprarle economiche se ti piace cambiare spesso, ti risparmi la delusione e i quattrini!!

  139. Ne avevo un paio in pelle vera, chiare e si sono rovinate, la pelle si è tipo non so come dire, cancellata, usurata! Secondo te può essere colpa del colore e dovrei puntare su quelle in pelle vera scure?

  140. Hai ragione nel ragionamento sono d’accordo, ma ti faccio un esempio su schifezze che è meglio non spalmarsi sul viso. Il fondotinta Armani Maestro ha come primo ingrediente il dihmenticone che è silicone e a dire la verità i fdt L’orèal hanno un inci migliore. E lo so perché pensavo di acquistarlo, ma visto l’inci ci ho rinunciato. Va da sé comunque che tutte utilizziamo ciò che ci piace e con cui ci troviamo bene. Ciao e buona gironata.

  141. Uso lo stesso tuo metodo col Clarisonic,ma di recente ho letto che la pelle andrebbe lasciata asciutta, quindi probabilmente intendevano anche senza detergente sul viso,magari appunto sulla testina, è fattibile secondo te? (per sbaglio stavo per usarlo con la testina asciutta,e no,questo decisamente non si può fare )

  142. Io ne ho una ormai da tre anni che ho acquistato da Coin(Pavia) di una marca che si chiama Vendula London è in pelle ed è ancora nuova, la uso tutti i giorni ed è una tracolla. In primavera/estate Desigual forever, ci sono anche fantasie non troppo eccentriche se non ti piacciono troppo colorate. Ciao e buona giornata.

  143. Le Mandarina Duck ci sono anche meno sportive, però dipende un po’ da cosa si intende per elegante. Non so se ci siano anche da sera. Le ho prese solo scontate e non vado mai nei loro negozi.
    Le Samsonite dipende un po’. Eleganti forse no, femminili sì però.
    Ne ho due di un materiale più leggero, una panna e una lilla molto graziose, però non sono eleganti. Quel materiale nella lilla si è un po’ rovinato, in alcuni punti è un pochino ingiallito.
    Quella che sto usando sempre, invece, la trovo un pochino più elegante, considerando che hanno tutte la tracolla. C’era però anche la versione senza tracolla.
    Non ti posso far vedere una foto, però ti dico che è un bel marrone cioccolato, cerniera in alto poco visibile, due tasche davanti con cerniera nascosta. Quello che vedi sul davanti sono due linee morbide (la stoffa sale per coprire la cerniera dando un effetto cicciottoso) oblique.
    Mia madre ha la versione più grande blu, molto carina anche quella.
    Dipende un po’, però, dai tipi di borse che ti piacciono.
    Queste che ho io sono comode, pratiche, le uso sempre.
    La marrone la metto anche di sera, tanto vado solo al cinema XD
    A teatro non la metterei (forse… ma forse sì, perché è troppo comoda XD)

  144. Questo è verissimo. Il nome è un po’ come una garanzia oppure una questione di “fedeltà” del cliente.
    Io, per esempio, adoro i Dodo di Pomellato. Non ne ho mai comprato uno, ma ho avuto la fortuna di averli regalati come regalo di cresima (proprio l’anno in cui uscirono!).
    Quando mi sono stati regalati costavano molto meno di adesso.
    Li trovo bellissimi, sia come idea, sia come forme, sia come fattura. Insomma, per me sono stupendi.
    Però non li compro, perché costano tanto (per me). Mi limito a guardarli tutte le volte che vedo una loro vetrina dicendo “quello è bellissimo, quest’altro pure” XD

  145. Ah, pensavo proprio che ti riferissi alle bancarelle dei cinesi, quelle che vendono prodotti a pochi euro.
    Io a quelle mi riferivo (riprendendo il discorso della sciarpa del post).
    Sorry, non avevo capito ^^

  146. Non saprei.. Io ho letto sulle istruzioni che la pelle dovrebbe essere bagnata. Non so, forse è a discrezione di ognuna, però so che se uso la testina bagnata sul viso asciutto, con la pelle sensibile che mi ritrovo, mi scortico.. Infatti preferisco detergenti che fanno una bella schiuma così le setole, almeno questa è la mia logica, fanno meno attrito sul viso.

  147. Io adoro le fedi di Tiffany *_*
    Non ci posso fare niente, desidero le fedi di Tiffany *-*
    Sono pure lisce, uguali a tutte le fedi normali, lisce senza niente. Ma io desidero quelle di Tiffany XD
    (Quelle però non sono in oro, sono in platino).
    Siamo anche già andati io e il mio compagno a vederle e gliele ho pure fatte provare. Con la piccola nota che non ci stiamo per sposare X°D

  148. Mi sembra 500 euro. Ma non vorrei dire una scemenza galattica °_°
    Vado a controllare XD

  149. Ciao Clio, ciao ragazze! Essendo una studentessa squattrinata non mi piace spendere troppo soldi… Per qualsiasi cosa xD soprattutto se poi si tratta di prodotti di secondaria importanza o addirittura superflui. Le palette costose mi attirano, ma ho provato quelle economiche e mi sono trovata bene, mi piaceva il Clarisonic ma ho scelto la spazzolina di Kiko che sta comunque facendo il suo lavoro… Non mi sono mai lasciata sedurre né dalle firme né dai packaging, non sono alla portata delle mie tasche e non ne sento la necessità!
    Un bacione!

  150. Eh magari. In oro costano da 650€. In platino non oso guardare, ma costa decisamente di più come metallo.

  151. Ciao ragazze, dato che parlavate di contorno occhi vorrei suggerirvi quello della linea provenzali bio (ottimo inci), l ho trovato da limoni e preso in offerta per 5 euro circa. è secondo me molto buono si assorbe in fretta e lascia il contorno occhi bello idratato per tutto il giorno. Era un pò di tempo che la mattiva mi alzavo con delle occhiaie viola ( cosa che non ho mai avuto per 25 anni !) usando questo contorno occhi non mi è più successo, se la sera mi dimentico di darlo la mattina ho di nuovo le occhiaie… questa cosa non me la spiego!

  152. Ciao a tutte! Io ho solo prodotti low cost, piú che altro perché non ho mai avuto grandi disponibiliá economiche: i trucchi sono sempre stati una spesa personale, e ho preferito spendere poco per ogni cosa e avere piú cose, che spendere molto per pochi articoli. Anche se adesso ho iniziato a lavorare, non ho cambiato approccio: spendo un po’ di piú per correttori e BBcream (mi sto trovando bene con i prodotti di Bottega Verde), ma per quanto riguarda smalti, mascara, eyeliner, matite, rossetti etc continuo a non spendere piú di tanto. Per quanto riguarda deodoranti, bagnoschiumi e creme, li cambio di continuo e non faccio neanche caso a quello che uso! In compenso mi sono innamorata di uno shampoo naturale al carciofo che penso sposeró!

  153. ecco infatti mi hai fatto pensare, io ho la catenina che porto sempre <3 è d'argento, sicuramente no logo costerebbe nemmeno un quarto di quanto l'ho pagata, ma la amo proprio perché è Tiffany 🙂

  154. Io sono innamorata di The Bridge: la linea classica di borse di pelle. Mia zia ne ha alcune che hanno una trentina di anni e giuro che sono perfette! Certo, se non ci stai attenta la pelle rischia di segnarsi, ma se le tratti bene fidati che sono un investimento! 🙂

  155. e a me piange per la tua bianca :_(.. ne ho sempre voluto una bianca io e non l’ho mai presa proprio per la consapevolezza che purtroppo il bianco si rovina alla velocità della luce e per come sono gelosa delle mie cose ne morirei…. Cmq sì preferisco risparmiare delusioni e quattrini…preferisco avere 10 borse diverse da 4 soldi da abbinare a scarpe e vestiti più tosto che una sola costosa col rischio che si sgualcisca presto e mi faccia piangere….

  156. Eh magari. In gioielleria parlano di coppia. Da Tiffany di singola.
    Tiffany platino, 1600€ l’una.

  157. Ciao…personalmente per shampoo balsamo e bagnoschiuma non ho mai speso tanto perché penso che non ne valga la pena! Per gli altri prodotti dipende…☺

  158. Le cose di Tiffany in argento sono carinissime *w*
    Io mi sono fatta regalare il cuoricino (small) Elsa Peretti per l’anniversario. L’anno dopo gli orecchini con lo stesso cuoricino *-*
    Mia madre mi ha regalato una chiave piccina, molto graziosa.
    Le altre cose le guardo con gli occhi che brillano solo sul sito internet o nelle vetrine XD
    Però non è che ci rimango male. Mi piace guardare, anche se non compro. Ci sono delle collane davvero bellissime *-*

  159. Ah, pensavo ti riferissi alla singola, errore mio. >__<
    Ho controllato! Allora, qualche anno fa quando sono andata a vederle con il mio compagno costavano dalle 500 alle 600 euro.
    Adesso costano 740 T_T
    (mi riferisco a quelle più economiche, spessore 1,7mm)

    Da 1600 saranno o quelle grandi o quelle con dei decori.

  160. 1.7 è un filo che quasi non vedi. Quelle che dico sono da 3mm, quindi proprio piccole e lisce..

  161. Il metodo CERCO sempre di apllicare ai miei acquisti in fatto di makeup è questo:
    Ciò che fa parte del kit di base e che sta più a contatto con la pelle (fondotinta o correttore), può essere composto da materiale più costoso e di qualità. Ciò che invece fa parte dei trend di stagione o ciò che si una saltuariamente (uno smalto di un colore di moda o una matita dal finish un po’ particolare) va ricercato nei Brand più economici! È inutile spendere 20€ per un rossetto di un colore che, si sa, la prossima stagione non andrà più!

    Ma è ddddiffiiiicile!

  162. Io ho comprato due borse Caleidos e secondo me ne vale la pena. Una la uso tutti i giorno in universitá da due anni e mezzo e, a parte l’interno che non é più perfetto, è indistruttibile. La seconda é super nuova, di pelle ma pagata ragionevolmente perchè era in saldo. Per le marche “modaiole” ne ho vise parecchie (anche perché esteticamente mi piacciono le borse) ma dal vivo sono veramente di roba brutta e costano un fuoco!

  163. i prodotti makeup e skin per i quali non vale la pena spendere cifre astronomiche sono TUTTI. E questo non è dettato dalla necessità o vincoli economici, è dettato dal leggere le etichette e dal fatto che prodotti di diverse marche usano le stesse formulazioni e che spesso i prodotti sono creati da una stessa azienda e poi marchiati dai diversi brand. Importante è leggere un po’ l’ INCI, ma senza nememmeno farne troppo un dramma, e poi vedere la reazione e performance sulal propria pelle. io poi amo provare, sperimentare, cambiare continuamente trucco quindi preferisco la varietà a poco prezzo. Mi sembra inoltre che sia meglio ruotare un po’ i prodotti sia nel make up che nella skin care.

  164. Non mi piacciono quelle più spesse. >__<
    Io ero andata a provare proprio quelle sottili. Non so quali fossero, ma mi ricordo che la fascia di prezzo era tra i 500 e i 600 o poco di più. Non arrivavano proprio a 700 euro.
    Quindi immagino fossero queste che ora costano 740.
    Non penso che in pochi anni siano aumentati così tanto i prezzi °_° O forse sì? Non ne ho idea °_°

    Tornerò per curiosità a vederle, perché mi sembra strano che si siano alzati così tanto i prezzi. Almeno provandola posso capire quale fosse quella che avevo provato qualche anno fa.
    A saperlo prima che i prezzi sarebbero aumentati così tanto… T_T

  165. Ciao, se posso esprimere un commento non tanto sui contenuti quanto sulla forma, non mi piacciono molto i post in cui parli “per conto” delle ragazze, come se ti avessero riferito qualcosa. Non sarebbe meglio che scrivessero direttamente loro, o che cmq il post fosse alla prima persona e non alla terza? Magari il mio commento è fuori luogo perché ignoro qualche principio di funzionamento del blog, però volevo farlo notare. Sono la sola a pensarla così? Ciao, Francesca

  166. a me no, io sono alla seconda matita nera e ho anche quella marrone, e mi trovo molto bene, pero devo dire che io uso la matita tutti i giorni, forse la tua era aperta da un po?

  167. Non credo siano aumentate di tanto perché il brand è di lusso e si rivolge ai ricchi soprattutto e non hanno problemi..

  168. Quando si tratta di make up cerco di risparmiare su…tutto! XD sono fissata ma anche quando lavoricchiando ho messo da parte qualche soldo, ho sempre comprato con molta attenzione..le mie spese pazze finora sono state la naked 3 e il 217 di mac, degli investimenti per me XD.. per il resto cerco di comprare da kiko e wycon (mai a prezzo pieno!) e di sfruttare quello Che ho già,cercando nuovi utilizzi per i prodotti..

  169. Ciao ragazze! Allora io per quanto riguarda i capelli ho sempre speso poco, insomma prodotti da supermercato, la settimana scorsa ho voluto provare uno shampoo della vichy che costa 4 vole tanto rispetto a quello che prendo di solito e devo dire che non mi fa impazzire… invece tendo a spendere di più per i prodotti che riguardano la skin care, fondotinta e creme per il corpo. Penso che sia importante che i prodotti più a contatto con la nostra pelle siano di buona qualità! Buon weekend a tutte 🙂

  170. Ciao ragazze, qualcuna di voi ha il maybelline color tattoo nel colore permanent taupe (quello di cui parla Clio a volte) ? secondo voi incupisce un pò come colore? perchè stavo cercando un colore per la mattina da applicare da solo sulla palpebra sfumandolo senza usare altri colori… grazie

  171. Si, sono aperte da un po’. Stamattina l’ho usata ed era secchissima, solo dopo diversi passaggi ha iniziato a scrivere.

  172. Ciao clio e ciao ragazze,ho notato che spendo un botto per la skin-care,make up dipende in generale uso essence,catrice,pupa ecc xo alcuno prodotti di lusso ogni tanto ci scapanno tipo stila,dior,benefit ecc..per il corpo e capelli vado di super mercato quello che trovo al momento:)

  173. io per il bagnoschiuma e shampoo non spendo un patrimonio, ma essendo passata al bio qualcosa in più costano rispetto a quelli del supermercato, ma almeno non ho più la pelle irritata!!!

  174. Io forse faccio la voce fuori dal coro, ma vorrei sottolineare una cosa… Per me la salute passa anche dalla pelle.. Quello che ci spalmiamo addosso che ci resti solo poco tempo (come il bagnoschiuma) o a lungo (come trucco e profumi) va ad influire sulla nostra salute perché la pelle non é una barriera statica (un semplice rivestimento), la nostra pelle é un mezzo di scambio tra dentro e fuori il nostro corpo. Perciò quello che ci spalmiamo fuori (anche se per poco) può influenzare cio che é “dentro” e influire sulla nostra salute.. Per questo io preferisco guardare alla qualità, anche in queste piccole cose, ed essere sicura di usare un prodotto non dannoso per la mia salute… Indipendemente dal prezzo… E non lo dico perché navigo nell’oro.. Anzi sono una studentessa universitaria sempre squattrinata!

  175. Io spendo pochissimo per gli smalti! Di solito li compro da KIKO o da Essence e mi trovo benissimo. Qualche anno fa a Natale mi hanno regalato uno smalto di Dior che sarà costato circa 20€ e…orrore! Il giorno dopo era già tutto sbeccato! In generale comunque cerco di approfittare di sconti per i prodotti di make up, per non dissanguarmi

  176. io ce l’ho ma lo uso per le sopracciglia, l’ho preso apposta per questo scopo..sinceramente non l’ho mai usato sulla palpebra ma è un grigio marrone abbastanza scuretto..magari da applicare nella piega dell’occhio

  177. era quello che pensavo anch’io dato che sono già pallida vorrei evitare qualcosa di cupo… cercavo qualcosa da applicare al volo e che stesse bene anche da solo

  178. io non ho mai speso troppo per prodotti di makeup in genere, soprattutto perchè con la varietà di prodotti in commercio e un po di astuzia si possono trovare tanti prodotti di alta qualità che soddisfano i bisogni di tutti i giorni..penso ai pennelli della real techniques che costano relativamente poco, o rossetti e i mascara di essence..
    stesso vale per la pulizia del corpo, non spendo piu di 5 euro per prodotti per capelli etc..l’unica cosa per cui spenderei di più è la skin care e i lip balm ma solo perchè essendomi informata so che un prodotto potrebbe darmi beneficio!
    sapete la vera soluzione? informarsi e comparare i prezzi..si risparmia un sacco..e una volta ogni tanto ci può anche scappare l’eccezione così!

  179. Io sono come Susanna non spendo molto se non per la naked che proprio ho dovuto comprare.. è stato più forte di me 😉 ma per il resto tutti prodotti low cost 🙂

  180. Di solito non spendo tanto per i bagnoschiuma e per gli smalti (che cerco di prendere piccoli come quelli della Mavala ma di buona qualità), invece per quanto riguarda shampoo, balsamo, schiuma per capelli e soprattutto trucchi e skin care sono disposta a spendere di più, ma magari son prodotti che durano di più e quindi il loro costo è ammortizzato nel tempo.. 😉

  181. Io ce l’ho e lo uso come ombretto quando ho i minuti contati: ne prelevo poco (sennò mi va nelle pieghe) con le dita e lo sfumo bene bene. Comunque anche a me lascia un po’ perplessa come colore perché me lo immaginavo più chiaro e meno grigiastro (l’ho comprato online). In sostanza non so se lo ricomprerei… Cioè come qualità è ok ma il colore… Meh… 🙁

  182. Ahhh finalmente quelli della wjcon hanno capito che era un nome impronunciabile e si sono adeguati a tutti noi che praticamente abbiamo sempre detto wycon piuttosto che wjcon! Dopo qst premessa iniziale dico che anch’io sono d’accordo sullo spendere poco per bagnoschiuma, shampoo e tutte qst cose d’igiene in generale, per le creme corpo spendo un pochino in più perché cerco quelle senza petrolati e schifezze varie che mi squamano la pelle, per quanto riguarda il makeu secondo me non vale la pena spendere tanto per i gloss o i rossetti non a lunga tenuta, son prodotti che consumiamo tanto perché vanno riapplicati e poi i colori sprspesso durano una stagione!

  183. io ne ho provato una marea credimi, ho i capelli ricci, lunghi, non facile da gestire, io uso tutto, dallo shampoo, balsamo, mouse per ricci, per me è il migliore, se costasse meno sarei più contenta. Qui solo il balsamo mi costa 25 euro, ho già iniziato a cercarlo sul web vediamo un po…

  184. grazie per la risposta, anche a me è sembrato molto grigio! Già che ero in profumeria ho dato un’occhiata anche ai nuovi ombretti in crema della pupa vamp…ma di neutro sul marrone c’era solo un beige e un altro che sembrava sul marrone ma una volta steso virava al viola…

  185. In effetti neanche a me piace leggere alla terza persona, sarebbe più bello se dicesse: adesso passo la parola a Costanza….e quindi ognuna parlerebbe in modo diretto

  186. Clio aveva consigliato anche il Maybelline color tattoo nel colore Creamy Beige, è della linea Leather. Non so se siano usciti in Italia… Sembra un beige più portabile e luminoso del permanente taupe.

  187. Io spendo tanto per la skincare, in particolare per sieri, creme viso e contorno occhi/labbra. Ma per esempio, per me anche il latte detergente fa la differenza, anche se serve solo per struccare.. ho la pelle sensibile e molti mi bruciano o irritano o peggio fanno venire imperfezioni, quindi per il mio latte detergente spendo anche un po’ di più, stesso discorso per i saponi compreso i prodotti per capelli. Tra l’altro per queste cose uso solo prodotti eco-bio perchè mi trovo meglio.
    Per il make up la cosa per cui spendo di più è decisamente il fondotinta in quanto i prodotti low cost non sono mai stati abbastanza performanti per me, preferisco un prodotto di alta profumeria ogni tre mesi che investire soldi sprecati in prodotti da profumeria che poi non mi soddisfano.

  188. no no, per quanto mi riguarda, visto che ci impiegavo minimo mezzora x asciugarli, figurati, va decisamente meglio, in finale 2,3 minuti aria fredda ( forse anche questo aiuta un po alla brillantezza del capello, chiudendolo meglio, no so)
    poi, io sono disposta spendere se il prodotto è valido, per me lo è, ciao ;D

  189. ciao ,spendo un bel po per bagno schiuma e shampo ma ho la pelle delicata e allergica e non posso fare altrimenti …per il trucco vado sull’economico kiko essence pupa e quant’altro perchè mitrucco pochissimo …ora sarei tentata di comprare la neked 1 bellissima ma costa 55 euro comprese la spedizione ma ne vale veramente la pena ? secondo voi merita veramente ? grazie per chi mi rispondera

  190. Io spendo pochissimo nell’acquisto di prodotti per lo styling dei capelli. Sarà che sono proprio impedita ad usarli e ormai ci ho rinunciato…

  191. Io compro tutto low cost 😛

    Qualcosa di “relativamente” costoso della rimmel,kiko,maibelline,pupa
    compro quasi tutto della essence e della debby…

    brand high cost non mi interessano più di tanto, non posso permettermeli e sinceramente mi pesa troppo risparmiare e spicciolare per un rossetto…

    Proprio ieri curiosavo nel sito della sephora e mi ha scoraggiato troppo nei trucchi e non penso che comprerò mai li… forse spendo di più nella skin care, ma sempre in prezzi inferiori ai 5€ e i prodottini della HQ sono efficacissimi

  192. Personalmente non vale la pena spendere tanto per:
    – bagnoschiuma-sapone per le mani, ce ne sono di buoni a prezzi bassissimi, non vedo perché spendere di più…preferisco investire qualcosa in più sulle creme che nutrono veramente la pelle..oppure degli oli da usare sotto la doccia
    – smalti, quelli di kiko vanno più che bene…e poi non è un prodotto che uso assiduamente, non ne ho mai finito uno e spesso i colori sono stagionali…
    – gloss e lucidalabbra, in fin dei conti mi sembra che una volta messi sulle labbra abbiamo tutti lo stesso colore e durata, certo c’è quello più appiccicosino o con più o meno glitter, ma alla fine è sempre la stessa roba
    – mascara, ce ne sono di economici che non hanno nulla da invidiare a quelli super lussuosi….. anche se qui ammetto che alcune volte mi faccio fregare dal marketing ecc. perché, anche non avendo particolari necessità, ho un po’ la fissa per le ciglia lunghe! *.*

  193. allora, io sto usando Paul Mitchell da circa 6 mesi, shampoo, balsamo/maschera, mouse finale per ricci. Prima di tutto li districa, poi la cosa che mi ha veramente meravigliata e stato il riccio stesso, non più crespo, bensì definito, la cosa più bella per un capello riccio secondo me. Sono molto più idratati di prima, comunque io mi trovo benissimo, se vuoi l’unico neo è il prezzo, solo lo shampoo costa 25 euro, adesso in effetti mi sto guardando un po in giro, in internet intendo, ci sono prezzi più ragionevoli, almeno un po. Ciao

  194. Io solitamente non acquisto prodotti costosi, a meno che non sono profumi: il profumo parla di noi, è un biglietto da visita per chi non ci conosce! Altra cosina che costa un pó è la mia crema viso antietá (ma siamo comunque sulle 25 euro, non di più). Per il resto cerco la qualità ad un prezzo conveniente per me! Ad esempio dopo aver provato diversi shampoo (anche professonali) mi sono fermata ad uno economicissimo: l’ Ultra dolce alla camomilla di Garnier che lascia i miei capelli soffici, profumati e puliti a lungo. Quindi se posso risparmiare, perché non farlo?

  195. io mi trovo da dio con le palette neve cosmetics..puoi anche assemblarle e scegliere tu i colori da mettere! altrimenti c’è la elegantissimi che ha chiari e scuri di diverso tipo..cerca anche le recensioni. per me è fantastica!

  196. Ciao clio!! bellissimo questo post!!
    io in generale sono per la politica del risparmio!! ehehehe ….vero è che se trovo qualcosa di molto valido, chiaramente dopo averlo provato con il tester o da qualche amica, allora lo compro anche se costa un po’ di più….
    Comunque fino ad oggi ho trovato che vale la pena spendere solo per i prodotti di skincare (io uso quelli bio e spendo volentieri anche 20 euro per una crema perchè ho notato la differenza) e per il fondotinta….eh si, io ho un debole per l’hd si muf e appena posso lo compro, anche se qui in Italia costa sui 45 euro….

  197. anche io ho la elegantissimi. è proprio bella e io colori vanno bene sia per il giorno che per la sera! il problema è che gli ombretti mi vanno nelle pieghe succede anche a te? mi succede anche se uso il primer di neve rugiada…

  198. Sinceramente mi aspettavo che avessi un diverso atteggiamento sui prodotti tipo shampo, balsamo e bagnoschiuma. Quelli che costano di più, di solito, oltre ad aver un packaging particolare, sono anche prodotti naturali, non testati su animali e senza parabeni o agenti che sono tossivi per il corpo. Per questi motivi costano più degli altri classici da supermercato. Borotalco, per quanto sia profumato di sicuro non è la migliore marca da usare, così come non lo è la Dove (che usa olio di palma nei sui prodotti contribuendo alla deforestazione). Credo che così come utilizzi prodotti per il viso tipo Neve, che rispettano l’ambiente oltre che la nostra saluta, dovresti anche farlo su quelli che usi per il corpo…vale la pena spendere un po’ di più ed evitare di intossicare la pelle.

  199. Ho scoperto che per avere dei buoni risultati devo utilizzare prodotti con inci bio o quasi (non dico che sia così per tutte – se vi trovate bene con i siliconi meglio per voi, io parlo della mia pelle e i miei capelli), quindi per me è quello ciò che conta.
    Tuttavia, mi oriento anche io su prodotti da supermercato. La Viviverde fa prodotti a due-tre euro, perché dovrei pagare 10 volte tanto per un prodotto bio che magari ha la stessa resa?
    Ciò per cui comunque spenderei di più è: shampoo, balsamo, gel ricci, prodotti pulizia del viso, detergente intimo (anche se di tutti questi uso le alternative economiche, sempre valide)
    Spendo poco per: bagnoschiuma, sapone mani
    La crema corpo si può fare con così poco (ingredienti davvero stupidi) che non ha senso spendere per comprarla. Crema solare da far andare prima che scada (tanto l’estate dopo non potrei più usarla), aloe, miele, un olietto vegetale.. idrata così bene che non serve nemmeno mettermela tutti i giorni 😉
    Tengo sottomano quella della Viviverde per portarla nei viaggi, perché sarebbe scomodo portarsi barattolini vari.
    Il fondotinta non lo uso 😉 ne ho uno minerale che tengo per le emergenze ma non era costato uno sproposito. E mi trucco solo con eyeliner e matita (a volte anche mascara e matita sopracciglia, stop), ma comunque è tutta roba con un prezzo accettabile.

  200. Sulla qualità non posso aiutarti perchè non la possiedo, ma se ti trucchi molto poco, forse puoi comprare qualche cialdina coi colori che ti piacciono di più (e soprattutto che useresti) senza spendere una fortuna!

  201. io faccio un discorso a parte:
    ho eliminato i trucchi e le creme classiche, quindi erbolario, vichy, bottega verde, kiko, madina ecc perchè ho notato che mi stavano rovinando la pelle (pori dilatati, punti neri, sebo in eccesso)
    e sono passata al bio 🙂 ovviamente non è tutto perfetto e fantastico..anche li ci sono cose fatte bene e cose fatte male..una funziona e un’altra no.
    io spendo un paio di euro per il bagnoschiuma (esselunga bio baby) ahahahahah mi trovo benissimo, profuma ed è delicato..senza tensioattivi e sgrassanti troppo forti. secondo me non vale la pena spendere di più, se vuoi una pulizia profonda si può passare un guanto o fare uno scrub, per me un bagnoschiuma con buoni ingredienti ad un prezzo basso va più che bene.
    per lo shampoo spendo sui 9euro (verdesativa e phitofilos) mi dura un sacco e per me sono i migliori! (cute grassa e capelli sottili) per lo shampoo li spendo, lo lascio agire qualche minuto mentre mi lavo il corpo, e devo dire che mi aiuta. ho visto la differenza con altri shampoo.
    per le creme…anche lì spendo, non tantissimom però la crema deve funzionare. sui 20/30euro. mi durano un sacco, anche 4 o 5 mesi. le migliori sono quelle di alchimia natura, sto risolvendo i problemi causati dai siliconi che mi hanno tappato la pelle..e ho ridotto del 50% pori e punti neri solo usando queste creme (e naturalmente il detergente sempre alchimia – 18€).
    per il makeup la fascia è sempre media..15€ un blush, matite 4€, mascara 15€, fondotinta..ne sto prendendo uno a 30€ perchè gli altri mi hanno deluso. ombretti 4€ (neve cosmetics, terre d’oc, sobio, 100%pure)
    spendo un pò per tutto..deodorante 7€, la cosa positiva è che durano veramente tanto, mesi.
    sono molto soddisfatta e non cambierei mai i prodotti..piuttosto rinuncio ad altro. i vestiti li compro con i saldi se ne ho bisogno. ma le coccole giornaliere sono più importanti!! 😀

  202. Bel post Clio! Ce ne farete uno sui prodotti in cui preferite investire? Io non investo molto sui pennelli (la Zoeva li fa buoni e abbastanza economici), limette e smalti visto che non sono una patita della manicure (mi basta uno smalto nude e la limetta della essence), l’acqua micellare (la Bioderma la fa buonissima e strucca benissimo e mi basta solo quella) e il balsamo labbra che non intendo spendere più di 5 euro (adoro quello della Vivi Verde della Coop) e le pinzette per le sopracciglia (essence le fa buonissime), e il mascara perché altrimenti spenderei troppo all’anno e con quelli costosi non mi ci sono mai trovata bene (il There’re real! della Benefit non mi piace), il bagnoschiuma, le creme per il corpo (che tanto non uso) e le maschere viso.

  203. ah, mi sono dimenticata di aggiungere una cosa..
    spendo anche per i trattamenti tipo maschere e argilla da fare a casa!! compro le buste (che durano 7/8 mesi) le applico un paio di volte a settimana..costo 4/5€. sono le erbe di janas. sono fenomenali..e non rinuncerei mai neanche a quelle!!

  204. ciao la naked se aspetti i saldi da sephora la trovi anche al 20% di sconto, io la mia l’ho comprata a circa 40 € ora non ricordo bene, cmq considera che dentro ci sono 12 ombretti, una provetta di primer potion e un pennello, quindi non la considero costosa per questo motivo, però ovviamente se si finisse per usare un solo colore sarebbe sprecata, ma sono colori talmente naturali che cmq la palette la si sfrutta, spero di esserti stata d’aiuto, ciao! 🙂

  205. ho proprio il cuore di Elsa Peretti, lo porto sempre, mi piace tantissimo 🙂
    poi ho il bracciale col pendette cuore-targhetta che però è molto ingombrante, (pesa tantooo) certo è un ricordo splendido perché preso a new york, come ti luccicano gli occhi da Tiffany …da nessuna parte al mondo ehehe

  206. Io a dire il vero non sono d’accordo totalmente. Si è vero che ci sono prodotti/vestiti economici che magari sono meglio di quelli costosi, tipo io prima avevo un conditioner della Davines e ora ne ho uno della Oyster che costa 2/3 volte meno e mi trovo meglio con quello della Oyster. Tuttavia per alcune cose preferisco spendere di più e andare sul sicuro. Tipo gli shampoo della Conad/Pantene,Garnier da 1€ mi fanno schifo, preferisco spendere 2/3€ in più e prenderne uno migliore come quello della Head & Shoulders che secondo me è migliore di quelli sopra citati.

  207. Ciao clio!! considerando che adoro il make up preferisco spendere di più in quello rispetto ad altro,per esempio rispetto anche all’abbigliamento,però anche per il make up preferisco molto il low cost,tipo essence, che è uno dei miei brand preferiti.primo perché non posso permettermi almeno al momento nnt di costoso e poi preferisco spendere cifre relativamente importanti portandomi a casa un intero Beauty case piuttosto che comprare solo una cosa,tipo la naked! poi sono dell’opinione che costoso non è sempre sinonimo di qualità! infatti la essence mi delude molto raramente,se magari fossi una make up artist,purtroppo non lo sono 🙁 il discorso cambierebbe un pó,nel senso che è giusto investire nel proprio lavoro, ovviamente in base a quello che si ci può permettere 🙂 senza mai snobbare brand meno costosi

  208. sono assolutamente d’accordo per le matite occhi.. tempo fa ne comprai una di Dior, pagata un patrimonio ed è ancora infondo al cassetto usata solo un paio di volte! è durissima, non scrive, una vera delusione! io adoro le Glamorous della Kiko, sono facilissime da sfumare e hanno un prezzo ragionevole! preferisco investire in un buon fondotinta o correttore piuttosto che nelle matite che non uso tutti i giorni..

  209. Io non spendo cifre elevate per gli smalti (quelli kiko o simili vanno più che bene), per il sapone mani (ce ne sono di delicati e nutrienti anche al supermercato), per il bagnoschiuma (uso quelli bio ma parliamo sempre di cifre contenute, di certo non di 29 dollari :P), per le matite occhi (ce ne sono di ottime di brand economici), per la crema per il corpo o quella per le mani (perchè ce ne sono di buone e idratanti a prezzi abbastanza contenuti). Mentre ci sono altre cose che di per sè non si possono considerare costose, ad esempio l’olio di cocco per struccarsi o l’acqua micellare. E altre ancora per cui spendo qualcosa in più rispetto alla media,cioè crema viso (sempre rimanendo su prezzi umani cioè mai sopra i 40€), shampoo (ho bisogno di prodotti che siano delicati col mio cuoio capelluto perchè a causa dei prodotti da supermercato ho avuto un sacco di problemi di irritazione), detergente viso. Penso che in generale più che il prezzo, la questione sia il trovare ciò che è adatto alla nostra pelle, tenendo presente che a volte i prodotti più economici non rispettano l’ambiente, testano sugli animali, contengono ingredienti che possono alla lunga risultare aggressivi per la nostra pelle. Per cui penso che si possa trovare una buona crema viso che non costi 120€ tipo quella di chanel, ma nemmeno pagandola 5€ al supermercato.. Esistono molte vie di mezzo validissime!

  210. Un prodotto per cui vale la pena spendere per me che non ho ciglia è il mascara: hypnose di lancome o ooops! di marc jacobs.
    Clio puoi fare un altro post al contario?: per quali prodotti vale la pena spendere?

  211. non sono d’accordo per lo shampoo, chi ha problemi di dermatite come me non può sicuramente usare uno shampoo del supermercato, ma dai non scherziamo…

  212. Io matita occhi uso quella di essence e mi trovo benissimo, in generale non spendo molto per niente!

  213. Personalmente gli unici prodotti per cui non spendo davvero mai molti soldi sono il mascara e gli smalti.
    Per quanto riguarda il mascara, lo ammetto, sono abbastanza fortunata ad avere delle belle ciglia, scure, lunghe e folte, quindi anche un mascara economico riesce a soddisfarmi quasi sempre.
    Al momento sto usando il lash mania reloaded di Essence e lo sto amando, ma anche il ciglia finte di maybelline mi è piaciuto molto.
    Per quanto riguarda gli smalti i miei preferiti sono quelli della Essie e quelli di Rimmel Salon pro, gli unici colori per cui ho investito tanto sono due smalti di dior serie limitata in un marrone bellissimo e un bordeaux perchè è il mio colore preferito. Un altro smalto costoso che ho è il nero perchè, essendo il mio preferito, preferisco sia di alta qualità!

  214. Ciao, scusa se mi intrometto ma penso che ci siano marche ben peggiori di quelle che hai citato come esempio di “creme classiche”, e non paragonerei L’Erbolario a Vichy, Kiko o Bottega Verde. Per il resto sono d’accordo con te 🙂

  215. Dipende molto dalla qualità, per un fondotinta minerale sono disposta a spendere anche molto. Per il resto no a meno che io non ceda al fascino del marketing (Naked e Chocolate bar sono fra i miei obiettivi futuri….)

  216. Anche io guardo sempre “dove vale la pena spendere i miei soldi”. Personalmente non mi trucco tantissimo e quando lo faccio, punto su prodotti con un prezzo del tutto normale: il mascara Vamp della Pupa (color marrone e lo ADORO), la BB Cream della Garnier per pelli grasse (la trovo ottima! unifica il colore della pella e non lascia notare le zone grasse) e i correttori Luminys Touch sempre della Pupa (colore 03 per togliere il violetto delle occhiaie e lo 02 per illuminare). Io amo la Pupa ed ho quasi esclusivamente solo i suoi prodotti. Anche la l’Oreal la trovo molto buona e anche alcune cose della Kiko (non tutte, dipende molto da ciò che si prende). Ho provato in profumeria lucidalabra o rossetti delle “grandi marche” (Dior, Chanel ecc.), ma spesso non ho trovato alcuna differenza tra quelli della Pupa o della L’Oreal. Insomma, valuto sempre quando ne vale veramente la pena spendere quei 10/20€ in più per un prodotto. E finora le marche più economiche non mi hanno mai delusa 😉

  217. Ritengo che la teoria del tuo parrucchiere lasci il tempo che trovi….E’ vero che si trovano prodotti buoni a basso prezzo, ma non penso che il balsamo sia più importante, anche perchè in molti casi non lo si usa…nel mio caso, per esempio, che ho capelli corti e con poco volume, mi è sempre stato consigliato di usarlo solamente una volta ogni tanto e di usare invece uno shampoo più valido….mai pensare che esistano teorie di questo tipo valide per tutti allo stesso modo (detto da un parrucchiere, poi….mah)

  218. Ciao Eleo, sono d’accordo con Betta: sulla mia pelle olivastra risulta spento, in quanto mat, e grigiastro. ..te lo sconsiglio! Buona giornata

  219. Concordo pienamente, anche perchè penso che ciò che rovini la cute siano proprio gli shampoo: per quanto possano stare poco tempo, l’ impatto può essere disastroso (a differenza del balsamo che, ad esempio, non si applica nella cute)!!! Anzi, proprio in questo periodo mi ritrovo ad avere il cuoio completamente desquamato proprio a causa di shampoo scadenti da supermercato (dalla splend’or, alla pantene passando per la fructis i risultati sono disastrosi!!!) e sono dovuta correre ai ripari con uno shampoo acquistato in farmacia che in soli due lavaggi mi ha risolto completamente il problema!!! Detto da un parrucchiere, concordo con te, suona davvero molto strano!

  220. conordo con le tue considerazioni in questo post (bango schiuma limetta…), tutta via devo dire ce oggi la classificazione tra prodotti low cost e costosi associata alla qualità ed efficacia lascia il tempo che trova, in quanto si possono trovare prodotti a basso o medio prezzo ben più effcaci e pregiati di altri che costano di più solo per la marca. molti brand sono sotto l’oreal (da chanel, lancome, biotherm, opi, l’oreal eccc) se per esempo un certo tipo di prodotto esce prima nella fascia costosa, dopo qualche anno uscirà anche nella fascia bassa. (facendo un esempio in generale parlando comunque di prodotti innovativi ma pur sempre poco pregiati perchè contengono schifezze). se poi uno oi guarda gli ingredienti poi bi song afare proprio un discorso a parte, a me piacciono i brnad come ren o pai, credo che si distingunao in qualità, ma in latre marche come aesop ho visto mascehre con formulazioni con molto alcool ecc. quindi ribadisoc che il binomio prezzo qualità oggi solo in pochi casi di prodotti top super top va di pari passo

  221. beh, dipende. Il senso dovrebbe essere che più paghi più ricevi. Ciò dovrebbe significare che anche se un certo prodotto economico performa bene, se spendo di più per ottenere lo stesso prodotto da un brand più costoso dovrei ottenere di più. E..spesso succede.
    Le matite per occhi di Essence sono buone, specie le automatiche. Non ho niente da lamentarmi su di loro (forse il range di colori potrebbe aumentare, ma vabè). Sono carine e buone e costano poco.
    Però se le confronti con le 24/7 della UD… tutt’un’altra cosa! Le UD sono migliori. Ora, dal momento che quelle Essence sono comunque buone potrebbe non esserci motivi per spendere di più per un prodotto anche se migliore ma… accidenti, se voglio spendere di più voglio anche ricevere di più!

    Tra l’altro, i marchi più costosi tendono ad avere un livello di qualità più omogeneo dei marchi più economici, che hanno picchi di qualità e picchi di schifio senza pari, alle volte all’interno di una stessa linea di prodotti.

    Comunque è questione di opinioni, io preferirei portarmi a casa un singolo prodotto valido (che sia anche ovviamente conveniente) piuttosto che dieci scarsini. Per dire, se devo scegliere tra sei rossetti di essence e un rossetto mac (con 19 euro compri un rossetto mac o sei essence), io preferisco mille volte andare con quei 19 euro da Mac e comprarmi un bel rossetto che posso sfruttare e che sia ottimo. Ma sono punti di vista. C’è chi per la stessa cifra preferisce comprare di più spendendo di meno per ogni prezzo e chi preferisce comprare di meno spendendi di più per ogni prezzo… l’importante alla fine è gestire bene il proprio denaro, cosa che si può fare in entrambi i modi.

  222. Merita davvero. Contiene tutti colori perfetti per chiunque e a maggior ragione se tu ti trucchi poco, la dentro troverai tutto quel che ti serve per giorno, notte ed occasioni speciali. Con una delle naked (1&2), potresti addirittura non avere MAI bisogno di altre palette.
    Oltretutto la qualità è altissima e il prezzo conveniente rispetto ad altri brand costosi (conta che con lo stesso prezzo di chanel ci compri un quad, contro i dodici della naked). Secondo me una palette di ombretti di qualità e versatile come la naked è una di quelle cose su cui val la pena investire. Poi per gli sfizi ci si da all’economico (magari scavando tra le cialdine di Kiko che ogni tanto ci escono fuori delle gemme).

  223. Merita davvero. Contiene tutti colori perfetti per chiunque e a maggior ragione se tu ti trucchi poco, la dentro troverai tutto quel che ti serve per giorno, notte ed occasioni speciali. Con una delle naked (1&2), potresti addirittura non avere MAI bisogno di altre palette.
    Oltretutto la qualità è altissima e il prezzo conveniente rispetto ad altri brand costosi (conta che con lo stesso prezzo di chanel ci compri un quad, contro i dodici della naked). Secondo me una palette di ombretti di qualità e versatile come la naked è una di quelle cose su cui val la pena investire. Poi per gli sfizi ci si da all’economico (magari scavando tra le cialdine di Kiko che ogni tanto ci escono fuori delle gemme).

  224. la cosa buona di benetton che me lo fa adorare è che ci sono certi pezzi che ha SEMPRE. Tipo maglioncini, dolcevita e cardigan. Poi benetton è quel che di più simile abbiamo ad un marchio Preppy… e io sono Prepster inside (Se non si capisse dall’username rubato alla regina delle Preppies dell’UES), quindi non posso non adorare Benetton. Ah se solo qua da noi avessimo J Crew e Lilly Pulitzer…
    Poi vabbè io e zio Ralph abbiamo una intensa relazione, specie io e il suo outlet (che tra l’altro sembra una clubhouse di un circolo di equitazione, quanto è figo?? :D)… dove le polo stanno 15 euro e i maglioncini 30 *-*

  225. Da quando ho scoperto di essere intollerante ai latticini, sono costretta a stare attenta anche ai componenti dei vari prodotti. Quindi, più che la distinzione tra prezzo alto o basso, la prima caratteristica che controllo è l’inci. Cosa c’è dentro un prodotto? E il prezzo (mi chiedo davvero come mai…) non c’entra nulla!
    Quindi, gradualmente, ho smesso di guardare al marketing ma alla sostanza e a preferire prodotti ecobio, ad un prezzo molto abbordabile. Che siano cosmetici o make up, devono avere un buon inci! Quindi via libera a Nabla, Neve Cosmetics, Bio Alkemilla e qualcosina anche di Essence (i rossetti con stick nero e alcuni blush).
    Via tutti i prodotti con presenza di siliconi, petrolati, sles, parabeni. Tutti eccipienti che, nella migliore delle ipotesi, riempiono la pelle di comedoni!
    Ho iniziato ad utilizzare gli oli vegetali puri e il mio prediletto è l’olio di cocco. Per i capelli, per la pelle… lo adoro! Idem per quanto riguarda il burro di karitè e il gel di aloe vera. Qualunque tonico non è paragonabile ad un idrolato di rose ecobio…
    Ho imparato a fare in casa il burro di cacao e non riesco più ad usare altro se non il mio.

  226. Ciao, se posso consigliarti, il taupe non è un colore da usare da solo sulla palpebra perché è troppo scuro e spegne lo sguardo (soprattutto se sei chiara). Ti consiglio piuttosto, nella stessa fascia di prezzo, l’ombretto in crema wycon (o wjcon?) n 10 o 11: è luminoso, si stende in un attimo, con il dito, e ti apre tanto lo sguardo. Se invece vuoi spendere qualcosa in più, io mi trovo bene coi chubby stick della clinique: il più chiaro, lavish liliac, è un lavanda con riflessi violacei ed è molto bello e delicato, perfetto per tutti i giorni. Spero di esserti stata utile! 🙂

  227. Ciao, se posso consigliarti, il taupe non è un colore da usare da solo sulla palpebra perché è troppo scuro e spegne lo sguardo (soprattutto se sei chiara). Ti consiglio piuttosto, nella stessa fascia di prezzo, l’ombretto in crema wycon (o wjcon?) n 10 o 11: è luminoso, si stende in un attimo, con il dito, e ti apre tanto lo sguardo. Se invece vuoi spendere qualcosa in più, io mi trovo bene coi chubby stick della clinique: il più chiaro, lavish liliac, è un lavanda con riflessi violacei ed è molto bello e delicato, perfetto per tutti i giorni. Spero di esserti stata utile! 🙂

  228. Io di solito la uso con un pennellino perché non si sfuma molto e preferisco un effetto più soft. Mi dura molto ma magari dipende da questo tipo di applicazione…

  229. Quanti commenti di brave donnine manine d’oro che ho letto… Non ne vale la pena, me lo faccio a casa io, gli ingredienti di una crema sono così semplici che qualsiasi cifra è un furto, io faccio tutto con l’olio d’oliva… Donne da sposare!! Io invece donna non brava e non semplice mi sono appena regalata la Diorskin BB cream piena di inutili, cattivissimi e costosissimi siliconi.
    Sì è stato un furto ma quanto ti fa stare bene!

  230. Ciao a tutte ragazze! 🙂 allora, io sono una di quelle molto alla mano… nel senso che più cose trovo a basso costo (meglio di qualita!) meglio è! 😉 devo dire che in generale non ho mai acquistato prodotti super-costosi, anche perché quello che devo comprare da ‘sola’, e non con i soldi dati dalla mamma, pago con le manciette dei nonni! Heheheh… 😀 comunque io investo soprattutto sui prodotti della skin care e sui prodotti per capelli! Raramente sul make up perché molte volte riesco a trovare prodotti economici ed adatti alle mie (non grosse) esigenze! 🙂 ora ragazze torno sui libri che domani ho l’esame di inglese…. ^-^ un bacione a tutte! :-***** buon fine settimana!

  231. Spendo poco per accessori beauty vari tipo lima x unghie, temperamatite, solvente unghie (non male quello della essence), pinzette ecc. Spendo poco anche per saponi, detersivi e ammorbidenti. Però sui cosmetici e igiene personale è molto difficile: prodotti ne ho provati a decine e le differenze le vedo. X shampoo e balsamo solo prodotti Lush: ho provato a tornare ai prodotti normali ma dal primo lavaggio subito gli stessi problemi che mi hanno fatta passare al bio. X creme varie uso prodotti di fascia media tipo l’oreal o pupa ma… vedo la differenza rispetto al periodo in cui ho usato dior (purtroppo). X il makeup non guardo il prezzo ma la qualità: ho di tutto, da essence a chanel… se devo spendere ovviamente vado sul sicuro e mi affido a recensioni varie 🙂 fin’ora mi è andata bene!

  232. Anche io sono una fan dell’ecobio, ma mi permetto di rispondere perché la questione comedogenicitá soffre di cattiva informazione. Non é che i grassi naturali (oli, burri) siano meno comedogenici di quelli sintetici (siliconi, petrolati, condizionanti vari). Ci sono oli naturali non comedogenici come ci sono siliconi non comedogenici.
    Per dire, l’olio d’oliva e quello di cocco se usati sul viso senza poi pulirli possono creare comedoni eccome! Poi ogni pelle é a se, s’intende, e un prodotto può creare problemi oppure no, ma non é che se é naturale non può far male.

  233. Certo Giuliagiò, hai ragione! Ogni prodotto ha il suo utilizzo.
    Io ad esempio uso l’olio di cocco prevalentemente per i capelli e come struccante occhi, da risciacquare sempre con una successiva fase acquosa.
    Più che altro, ciò che mi lascia sempre perplessa è la discrepanza enorme tra l’operazione di marketing legata ad un prodotto e l’effettivo inci. Spesso si tratta di formulazioni molto semplici o “vuote”, con più incipienti che principi attivi.
    Sei d’accordo con me?

  234. Ciao! Io preferisco spendere poco per ombretti e matite occhi perché mi piace provare cose nuove e cambiare spesso. Per quanto riguarda la skin care prima compravo le solite creme al supermercato ma non mi hanno mai soddisfatto appieno. Avendo la pelle olivastra che non cicatrizza bene le macchiette da post brufolo ci mettevano mesi e mesi per sparire. Adesso ho scoperto le creme della Bionike prese in farmacia e la differenza si vede! Eccome! Per i capelli preferisco spendere anche io in maschere e sieri che nutrono i capelli e comprarli dal parrucchiere così facendo uso meno la piastra e l’asciuga capelli. Preferisco la qualità per le cose che devo mettere tutti i giorni e se questo significa spendere cerco di fare economia su altre cose.

  235. Costoso spesso non vuol dire di qualità, ma alcune persone sono restie a crederci. Primi tra tutti i prodotti beauty, basterebbe leggere l’inci per rendersene conto. Per quanto riguarda il vestiario conosco bene una persona che veniva pagata da un noto negozio italiano (costoso) per riempire di strass jeans comprati dai cinesi che poi loro vendevano a 200 euro e rotti. Siete sicure del vostro poco, ma buono?

  236. Cerco di comprare prodotti di buona qualità, al di là del prezzo perché anche un bagno schiuma o uno shampoo possono danneggiare la pelle! Buon we ragazze!

  237. Non so Clio. Io non mi faccio questo tipo di domanda. Non perché scialaquo. Per me c’è differenza tra prezzo e valore. Il punto è che credo si trovino ottimo prodotti al prezzo giusto. Specie tra quelli “verdi”. Ad esempio, io non comprerei mai la skin care da profumeria, prezzi alti, con mille schifezze dentro. Mi sento presa in giro. Però cerco una buona crema viso bio sui venti euro. Potrei arrivare a 28, ma mai superare i 30. Un tonico non lo pagherei più di 15 euro, idem per il latte detergente, anzi è pure troppo, ma non ho ancora trovato un valido sostituto di quello che ho.
    Sul make up, ha senso investire su ciò che dura, come la terra. Infatti non mi importa che il prezzo di Les beiges sia alto. Li vale. Questo è il punto, il prezzo deve rispecchiare il valore. Ovvio che se riusciamo ad avere alta qualità con un prezzo più contenuto, possiamo dire di aver vinto.
    Infine, non sono d’accordo su ciò che dice il tuo amico parrucchiere. Lo shampo è importante. Io non spendo cifre assurde, però se gli shampoo bio che uso, dovessero aumentare di prezzo li comprerei lo stesso, perché per me sono importanti. Non potrei mai usare prodotti scarsi sul cuoio capelluto. Idem per la pelle con il bagnoschiuma. Io cerco il meno caro, tra i prodotti “verdi” che non mi fanno venire prurito rossori e co.
    Se esuliamo dal discorso beauty, per me vale la pena spendere per soprabiti e scarpe. Sono quelli a destinati ad un uso più continuo. Ad esempio il Refrigwear costa 500 euro, ma li vale tutti. Idem per degli stivali buoni.

  238. Ciao Clio e ciao ragazze, in generale mi piace spendere poco (anche perchè non ho soldi), le cose più costose che ho sono: la naked 1, la naked 3 e il fondotinta Dior Star.
    Per i mascara, dato che ho le ciglia corte quindì è difficile che facciano miracoli, non mi piace spendere manco 10€ (in passato ho provato deborah, collistar e maybelline), preferisco i mascara essence (adesso adoro il lash princess). Anche se mi incuriosisce il mascara Grandiose di Lancome.
    Anche per le labbra spendo poco (uso i rossetti loglasting e i gloss essence), anche se vorrei che qualche marca meno costosa copiasse le tinte labbra YSL Voluptè Tint In Oil.

  239. Brava. Anzi ti dirò di più, non puoi capire quanto rosico quando nei negozi di marca ci sono degli stracci a cifre allucinanti che proprio non li valgono. Sono meglio i capi di H&M a confronto. E di sicuro più onesti. E concordo su scarpe e soprabiti. I migliori mai usati sono i refrigewear. Costano, ma il valore c’è fino all’ultimo euro. E mi tengono al caldo sempre.

  240. Concordo in pieno su i mascara. Clinique mi ha sempre soddisfatta. E sono 20 euro ben spesi.

  241. Concordo con te per il semplice motivo per cui i prodotti migliori che ho provato sono sempre stati low cost; beauty o abbigliamento che siano. Pensa che recentemente mio marito mi ha regalato il profumo e in profumeria mi hanno dato un paio di campioncini di creme, due contorno occhi uno di Chanel e l’altro Sisley, brand high cost che mi hanno fatto venire la congiuntivite da contatto e questo è uno su tanti esempi….scusa il paragone che vado a fare perché ti sembrerà strano, ma è come quando al supermercato fai la spesa e a casa ti accorgi che i biscotti così pubblicizzati come di ottima qualità hanno tra i primi ingredienti l’olio di palma che è un olio scadente per l’alimentazione umana!!!!!

  242. Voglio sperare che quella di Hermes fosse almeno in cashmere, perché l’altra di sicuro era in acrilico. Però una sciarpa non può valere 600 euro. No. Quelle di ottima fattura dovrebbero avere un prezzo al massimo sui 100 euro. Quella che ho io in 100% cachemire, costa così, ed è perfetta da sei anni.

  243. Anche io sono una superfan del Borotalco! Anche il deodorante mi piace molto. Altro mio amore è il Nidra bagnolatte. Quando non avevo famiglia non stavo tanto a badare a quanto spendevo per la bellezza…risparmiavo sull’abbigliamento. Ora un poco alla volta, interessandomi molto su cosa compro, cerco prodotti che mi diano una buona resa pur non spendendo molto. Se nel low cost non trovo niente che lo possa sostituire, resto fedele al prodotto costoso. Diciamo che per il makeup sono disposta a spendere di più per: il correttore, il fondotinta e qualche rossetto di buona qualità. Sul resto, soprattutto i mascara e le matite, il low cost non ha niente da invidiare all’high cost. Per i capelli mai speso tanto, li ho belli e forti di natura. Sulle creme viso seguo il blog creme che funzionano e finora non mi ha delusa.

  244. Neppure io skincare di profumeria. Ciofeche immense…si salvano pochissimi prodotti storici che vendono ancora molto perché comunque ben fatti.

  245. Come ti trovi con Ren??????? Vorrei provare la loro crema per i rossori anche se costa oltre la spesa che prevedo per la crema viso. Ma ormai sono abbastanza esasperata dal mio naso rosso! Dimmi tutto!!!!

  246. .. onestamente io guardo l’inci con molta attenzione poi decido. Non mi piace scialacquare, cerco dif are in ogni caso acquisti mirati e adatti… prima di comprare mi informo. In ohgni caso ciò che resta a contatto o si assorbe con la pelle deve essere ‘sano’ per me…questa la mia priorità.

  247. Meglio olio di palma che grassi idrogenati. Non ho ancora trovato biscotti senza olio di palma…nè costosi nè economici. Solo i grissini riesci a trovarli con olio d’oliva

  248. Si si era cashmere e al tatto si sentiva ovviamente, ma visivamente era una normalissima sciarpa da pochi euro.
    Certo è che il prezzo non è spropositato, di più. Non so che aggettivo usare per dire “troppo”.

  249. Oddio…io non posso stare senza silicone nel makeup…nel bio ancora niente può eguagliarne le performance…ma per le creme viso, almeno non sia al primo posto

  250. Io l’ho comprata da sephora con lo sconto del 20%. Da quando ce l’ho uso pochissimo gli altri ombretti che già possedevo (kiko, pupa, sephora…) perché quelli della naked sono un’altra cosa: scriventi, sfumabili, etc… Se Sfrutti tutti (o quasi) i colori, credo valga l’acquisto anche perché se dividi il costo per 12, il singolo ombretto non è poi così costoso.

  251. Dunque, con l’età (e la saggezza che al suo avanzare si accompagna) ho deciso di spendere di più per:
    – profumi (durano tanto e fanno davvero la differenza) – i miei preferiti sono il Gaultier e il Kenzo
    – scarpe: sono una consumatrice seriale di stivali e scarpe comode, le distruggo letteralmente e cammino molto. Ergo, mi servono scarpe ottime, comode (tutte mi fanno male) e robuste!
    – fondotinta/bb cream: mettendolo tutto il giorno ci tengo che sia di buona qualità.
    – makeup occhi: soffro di allergie e ho gli occhi sensibili, tutto ciò che va a contatto con la zona deve essere perfetto (mascara, matite, ombretti).
    – deodorante: c’è davvero bisogno di spiegare perché?!

    Non spendo tanto per shampoo, balsamo, bagnoschiuma, crema viso/corpo, crema profumata per il corpo, rossetti (anche se mi sono concessa un paio di sfizi), balsamo labbra, smalti, crema mani, struccanti (ne alterno diversi, tutti economici) e maschere viso (anche se mi è piaciuta quella della Lush). Siccome i miei capelli non stanno mai in piega, sarebbe inutile spenderci tanti soldi ehehheeh!
    Bell’idea, comunque.

  252. Non vale la pena spendere troppo per la matita trasparente contorno labbra…quella della elf è validissima….testata personalmente, per la matita nera per occhi….io uso maybelline ed è buona…..mascara vamp della pupa…validissimo.. fard della revlon in crema…validissimo (tua recensione!!!) ombretti kiko e sephora lon lasting stick……spendo e spando per il primer, il fondotinta, il rossetto che sono il fulcro nel mio make up

  253. Grazie Elisabetta ho chiesto consiglio sui pennelli nel forum e anche lì mi hanno consigliato quelli di neve io ho solo il flatbuki ,ma non mi piace molto per stendere i fondi liquidi 🙂 grazie mille

  254. Ecco,io ho rischiato lo scorticamento lasciando x sbaglio la testina asciutta, mi azzardo a fare una prova…

  255. Magari visivamente era “classica”, e sono sicura che non solo al tatto ma anche alla vista si poteva notare la differenza con quella delle bancarelle. Ad esempio, due settimane fa, la madre del mio fidanzato gli ha regalato 3 maglioni. Belli, per carità. Ma senza leggere l’etichetta, a vista sapevo che c’era una buona percentuale di acrilico. (45%) spero non facciano pallini e sfilacciature, però io so che quelli che gli regalo di Lacoste (prezzo medio 130, ma anche meno) sono 100% lana o misto cachemire e restano perfetti dopo 100 lavaggi. Soldi ben spesi e prezzo giusto. La sciarpa da 600 euro è invece una ca*****. Nemmeno la lana di un animale estinto può giustificare il prezzo. Perché non li vale.

  256. Con tutti i prodotti buoni che produciamo in Italia dobbiamo andare in giro come Sherlock Holmes per trovare prodotti “abbastanza” sani sia alimentari che non!!!!! Per me è assurdo, ma purtroppo è tutto in mano alle multinazionali!!!

  257. Boh, secondo me tutto nella vita è relativo. Però, anche se avessi tanti, ma tanti soldi, non so se li spenderei in bagnoschiuma o shampoo costosi, preferirei tenerli da parte per tempi di magra, o per un viaggio, o un investimento più duraturo! A mente fredda direi che non vale la pena spendere tanto per tutto, nel senso che, il rossetto di Chanel è caro, e ce ne sono molti a prezzo inferiore che assolvono alla stessa funzione! A mente calda, però, io almeno un rossetto Chanel lo voglio! E infatti sto mettendo da parte i soldi ;P quindi sì, sono una contraddizione vivente!
    In generale, penso che non valga la pena spendere troppo per il sapone per le mani, soprattutto se si è tanti in casa, o per le saponette…
    poi attualmente sempre più prodotti bio, o con buoni ingredienti, si stanno affacciando sul mercato, con prezzi competitivi, quindi non è detto che low cost sia sinonimo di bassa qualità!

    ps. come avevo già detto tempo fa, non riesco a concepire come la Garnier non abbia portato in USA gli shampoo Ultra Dolce… li ho visti su amazon.com a prezzi allucinanti! Se mi sta leggendo, signor Garnier, stai compiendo una vera e propria ingiustizia!

  258. Ciao! Mi dici di preciso come si chiama la crema Clarins per il contorno occhi? Appena ho letto “me le attenua un po’”, le mie occhiaie si sono sentite un po’ riavere!

  259. allora, di base io spendo per la skincare. Detergenti, siero, crema viso, maschere etc… Diciamo che la mia crema idratante benefit difficilmente verrà rimpiazzata da una nivea, mentre il mascara lancome può essere sostituito senza problemi dal maybelline. Per il corpo un buon esfoliante e una buona crema fanno la differenza nel tempo, se ne trovano di ottime senza spendere un patrimonio, ma a molti prodotti del supermercato ho detto ciao da tempo, tranne che per cose tipo quelle della Athena’s, la loro mousse doccia acqua termale e 7 oli essenziali è fantastica e costa 6 euro.

  260. ciao io ho usato per più di un anno la maschera invisible pores detox mask. ho provato solo quello. anche se è costosa usandola una volta a settimana a me è durata quasi un anno. io l’ho presa sul sito lookfantastic che spedisce gratis per posta. ho sentito parlare bene della crema evercalm della ren nell’ultimo video di lisa eldrige sui rossori, in cui trucca una modella dai capelli biondi con il rossetto rosso. prova verificare se va bene anche per la primavera estate. a dicembre ho provato un camione della pai skincare camomille e roseship e calmava molto la pelle e i rossori, per l’inverno era giusta bella idratante non troppo pesante comunque. io adesso sto usando la crema della phytorelax a i fiori di bach (perchè io ho comuqnue la zona t grassa) e magari la miscelo con una goccia dell olio khiels midnight ricovery. anche il siero della biofficina riequilibrante è abbastanza calmante. prova a vedere sui siit ingelsi come lookfantastic, fellunique, naturismo (questi ultimi due non gli ho mai provati) ho visot i prodotti ren in un erboristeria vicino a me maggiorati di 10 euro rispetto al prezzo assurdo…

  261. Che ti è successo con Twin Set? Io ho una Cecile, ma non so se è per via del materiale ( stampa coccodrillo) o perchè sono maldestra, ma si è rovinata sui lati, in basso… una rabbia! L’ho voluta così tanto che per me è una “bambina”!

  262. Pienamente d’accordo con te! Mascara solo essence nonostante lo usi sempre non ci spendo tanto perché posso trovare un risultato soddisfacevole pur spendendo poco!
    Preferisco investire sul fondotinta e sto cercando un ottima maschera per capelli e credo di prendere una della Framesi dal parrucchiere 🙂

  263. Io spendo di regola abbastanza poco per :
    Bagnoschiuma
    Balsamo
    Burrocacao
    Matitoni ombretto colorati
    Gel e spume per capelli
    Mascara…
    Perché ho trovato marche economiche ma con un buon rapporto qualità prezzo, es: la Viviverde Coop della quale uso il burrocacao e il contorno occhi, o Kiko ed Essence per il makeup.
    Spendo di più per creme viso, fondotinta e.. La matita nera.. Perché mi sono innamorata della Perversion di UD!

  264. Ciao! :* io credo che il concetto di quanto spendere dipenda non solo dal prodotto in sè ma dal tipo di uso, dalla frequenza, dalla possibilità di reperirlo etc(es. io spendo poco per i blush perchè li uso una tantum e uso solo la terra!).
    Quindi dal valore che per noi ha quel prodotto (fa tanto l’effetto finale che ha su di noi, quanto ci coinvolge una pubblicità, una testimonial.. io per es. ho iniziato a pensare “vabbè lo usa pure Cliio..” ehehehehhe mi convinco così che vale la pena almeno provarlo 😉
    infine credo serva precisare il concetto di tanto e poco che cambia da persona a persona.. per me “10€” per molte cose può essere tanto…perchè sono un sacrificio… per altri 30 è è nella normalità etc. tutte vorremmo poter provare i prodotti che sponsorizzi di armani (il maestro..etc) e i rossetti chanel…ma poi si fa i conti con la realtà eheheheh e le priorità anche negli sfizi…

  265. Io spendo poco per lo shampoo, bagnoschiuma, struccante. Ultimamente anche per il make up. Sfortunatamente ad Amsterdam alcuni dei miei marchi preferiti non si trovano e per non rischiare compro un sacco di cose della Essence… Insomma se vanno bene, bene, sennò al massimo ho buttato tre euro! Per ora mi sto trovando bene. E poi maschere monodose come se piovesse! Costano poco, se mi piacciono le riprendo, se non mi piacciono si cambia! Quelle della Montagne Jeunesse (spero di aver scritto correttamente

  266. Io di clinique non ne ho mai provati, ma ho sentito cose buone… Mi piacerebbe darci un’occhiata presto o tardi! Quelli Clarins mi hanno sorpreso. Credo che Clarins sia un marchio sottovalutato. Il mascara che ho ora non sarà il più drammatico/effetto ciglia finte di sempre, ma è ottimo comunque

  267. Io spendo molto per le creme viso .. Ma non spenderei mai 30€ o più per un mascara che dopo 2 mesi è già secco .. Oppure non spenderei mai 40€ per un fondotinta dato che usandolo tutti i giorni mi durerebbe un mese.. Per la cura dei capelli (sieri rimpolpanti, maschere) non risparmio assolutamente … E non risparmio nemmeno sui correttori.. Il mio sogno resta infatti il correttore di Laura Mercier

  268. Per me ci sono prodotti per i quali la qualità è fondamentale e per i quali penso valga la pena investire di piú! Allo stesso tempo QUALITÀ NON SIGNIFICA per forza PREZZO ASSURDO!
    Per esempio per me è importante che le creme viso e contorno occhi siano di ottima qualità, che vadano bene per la mia pelle e diano dei veri risultati! Per cui per le creme sono disposta a investire un po’ di piú se davvero il risultato mi soddisfa! Ma mai comunque cifre esorbitanti!
    Anche per il balsamo, lo shampoo e il deodorante voglio la qualità e i risultati, ma non per questo spendo cifre ingiustificabili, anzi mi mantengo sulla fascia economica e sto benissimo così (il deodorante deve durare tutto il giorno e anche più!! Per questo uso sempre e solo il Dove classico in stick; il balsamo deve rendere i capelli districabili ma non ci spenderei mai una fortuna! Perché si possono trovare ottimi prodotti a ottimi prezzi!)! Alla fine penso che i prodotti che costano TROPPO siano solo prodotti di lusso che giocano sul prestigio del marchio e non tanto sulla qualità del prodotto, qualità che possibilmente è sovrapponibile a quella di un altro prodotto di prezzo decisamente inferiore!
    Stesso discorso per il make up: punto sempre sulla qualità e la buona resa dei prodotti, ma non sono disposta a spendere troppo se so che posso ottenere lo stesso effetto anche con prodotti meno costosi!
    I prodotti dai quali pretendo davvero molto sono i mascara, i fondotinta e le matite sia occhi che labbra e per ogni categoria sono fedele a un prodotto che reputo di ottima qualità nonostante il prezzo abbordabile! Anche i rossetti per me devono essere di buona qualità, ma non vado oltre una certa cifra: a un certo punto, se svanisce un quarto d’ora prima ma mi costa venti euro meno… Sarò felice di ritoccarlo più spesso! XD

  269. Cioa Clio, Io ho sempre sostenuto il “poco e buono”, ovviamente, però, ero sempre alla ricerca di prodotti per scoprire su cosa valesse la pena investire di più. Ho trovato molti prodotti nella cura della pelle e dei capelli con prezzi medio alti che mi accompagnano da anni, solo che, da un po’ di tempo seguendo chi parla di ecobio mi sono resa conto che molti prodotti costosi non hanno buoni inci, quindi, non rivoluzionerò tutto ma ho deciso che vorrei togliere i siliconi almeno dai prodotti viso e capelli, quindi ora spendo molto meno con lo shampo, da l’orel professionnel sono passata a garnier ultra dolce o fructis della linea senza siliconi e parabeni, la crema viso invece la sto ancora cercando, per il fondotinta uso il minerale, mentre lo struccante bifasico lo faccio in casa, altri soldini risparmiati.
    Per quanto riguarda il trucco, l’importante è che non abbiano ingredienti nocivi, quindi, anche quando scelgo di spendere poco mi affido comunque a marche tipo maybelline o pupa o l’oreal, amo poi chanel ma per il costo elevato compro solo ciò per cui credo valga la pena e cioè i mascara e lo smalto rouge noir, infine, Urban Decay, ho iniziato ad usarla da quando ti seguo, solo che molti prodotti mi hanno delusa, poi, gli ombretti non sono male ma trovo che alcuni pupa o kiko siano uguali se non migliori, infine il primer potion, ti avevo già scritto che mi fa uno strano effetto sulla palpebra ed ha un inci pessimo.
    In conclusione, penso valga la pena spendere per la qualità (ma se si trova a un costo basso è meglio) e per i prodotti che si usano più spesso, quindi le cose basiche, o comunque le preferite, non vale la pena spendere molto per cose che si utilizzano raramente o per un’occasione particolare, per un solo uso non vale la pena comprare un’intera confezione costosa.

  270. Grazie. Qui a Roma li vendono da Coin Excelsior, ma non mi pare abbiano tutta la linea. Solo che non vorrei comprare on line da Beauty Alcoholics che li distribuisce, perché vorrei verificarne la consistenza. Visto il video della Eldrige, infatti è proprio da lì che mi è venuto il desiderio di prenderla. Notte!;)

  271. Di Clarins ho solo un correttore, ottima coprenza, effetto luminoso, però la durata Mmm. Devo cominciare ad usare un pò di cipria per fissare.

  272. Guarda io nn sono una talebana bio…solo coi capelli da qualche anno cerco di usare roba bio…ti dico io non mi metterei mai un fondo L’Oréal perché non mi piace questa marca,poi son d’accordo che tutti i fondi,a meno che non siano bio,hanno tutti schifezze dentro….ho fatto l’esempio del fondo anche perché per la mia esperienza ho sempre visto la differenza tra fondi costosi e quelli medi…Cmq riguardo l’esempio che porti tu Armani fa parte di L’Oréal, per cui non credo ci possa essere così tanta differenza di ingredienti:-D 😀
    Un abbraccio e grazie del commento

  273. Io piú posso risparmiare e piú sono contenta! 😀
    Per lo shampoo uso i Palmolive, ce ne sono tanti, costano poco e hanno una confezione grande! Mi piacciono i profumi e lavano bene! Invece il mio balsamo preferito è lo splend’or!
    Una volta ero fissata col Panthene e i prodotti Garnier, ma ora che ho provato questi mi trovo piú che bene!

    Anche per il make up mi butto sul low cost! Entro da Kiko solo quando c’è qualche sconto, e mi faccio la scorta di prodotti! Anche perchè ultimamente hanno gonfiato troppo i prezzi. In piú gli sconti da kiko sono pazzeschi oggi ho trovato gli smalti a 1 euro!
    Ovviamente la mia marca preferita è la essence XD Trovo sempre qualcosa di carino da prendere anche se dei loro ombretti non ki fido :/

    Per gli ombretti in generale ho un po’ di problemi di reperibilità, di buoni a pochi soldi non ne trovo. Ho qualche ombretto kiko ma mi sono resa conto che la qualità non mi piace! Perció avevo intenzione di puntare sulle palette urban decay, magari comprandone una ogni tanto, ma oggi sono andata a vederle dal vivo, dato che non ho sephora vicino non le avevo mai viste XD e insomma :/
    A parte che me le aspettavo moooolto piú grandi, ma poi i colori mi parevano un po’ anonimi, sicuramente sono di qualità e sull’occhio farenno la loro figura, ma boh in generale mi è passata la smania di averle. Ormai mi sono convinta a comprarmele in versione dupe! Perchè i colori non mi hanno fatta impazzire ma sono comunque utili per trucchi semplici ed eleganti! Insomma sono dei colori pass partout, ma che io uso poco, perció i dupe mi vanno piú che bene per fare un trucco serio quando serve!

    Poi vabbeh risparmio anche sui vestiti, aspetto il periodo dei saldi e poi passo a saccheggiare XD trovo sempre montagne di cose che mi piacciono per pochi soldi. Poi da h&m i saldi sembrano infiniti D:

  274. Anch’io la volevoo, ma dopo averla vista dal vivo sono rimasta un po’ delusa. I colori sono troppo noiosi per i miei gusti, le confezioni piccolee, avendole viste solo in foto non avevo mai notato questa cosa. Non metto in dubbio la qualità, ma io la userei poco e solo per trucchi piú eleganti. Se la vuoi lo stesso, ma non vuoi spendere tanto puoi provare la Make up revolution che fa le copie delle naked. Ne ho sentito parlare bene, infatti sto solo aspettando il momento giusto per prenderle! AAh e costano 5 euro l’una, con 15 euro ti prendi tutte e 3 le naked XD

  275. Ciao Diana!! Come la fai la crema corpo? Sono molto curiosa perché non riesco a trovarne una che mi soddisfi appieno, lasciando la pelle davvero idratata.. Grazie, bacio!

  276. in profumeria basta che chiedi del contorno occhi antifatica Clarins, sul tubetto è scritto in francese “Défatigant eclair contour des yoeux” e in inglese “eye reviv beauty flash”, la scatola l’ho buttata ma credo ci fossero scritte le stesse cose, ma fidati, se vai in profumeria con queste informazioni sapranno sicuramente di cosa stai parando 😉
    Cmq ti lascio un immagine:
    http://www.clarins.it/contorno-occhi-antifatica/C010301008.html

  277. Guardda io trovo insopportabile gli odori dolci… il boom delle cose allo zucchero filato non me lo spiegherò mao

  278. Leggendo i commenti mi pare che ci siano alcune questioni malposte. Secondo me bisogna chiarire quello che ci si aspetta da un cosmetico, se la qualità intrinseca o la performance. Perché è plausibile che spendendo parecchio per un fondotinta si porti a casa un prodotto con una bellissima resa sul viso, ma non è sicuro che non contenga “schifezze”, Lo stesso vale per i canali di vendita: i prodotti venduti in farmacia sono identici a quelli venduti in profumeria e talvolta lo sono anche alcuni distribuiti in erboristeria, Sono scelte di marketing ben pensate, a dire il vero, visto che alcune pensano davvero di acquistare prodotti qualitativamente migliori e meno dannosi. A me piace cercare le comparazioni fra prodotti fatte da organismi realmente indipendenti – tipo Altroconsumo, ma ce ne sono altri per esempio tedeschi – perché si impara molto. Non solo a trovare prodotti realmente efficaci e con buone composizioni, ma spesso si scopre che creme molto costose – 100 e più euro – hanno efficacia bassa o nulla. Questo non significa che tutte lo siano, è chiaro, ma solo che il prezzo da solo non è un indicatore efficace del reale valore del prodotto.

  279. Wow grazie Clio di aver risposto!! 🙂 comunque sono riuscita a salvarlo per fortuna! :)✌️

  280. Pienamente d’accordo! Anche io soffro di dermatite e ne ho provato di ogni. L’unico che mi aiuta Costa tantissimo. Ma ne serve molto meno ed é l’ unico che mi ha risolto il problema

  281. Io non sono molto d’accordo per quanto riguarda i prodotti per capelli da supermercato. Li ho usati per una vita, ma da quando ho scoperto he siliconi e solfati sono il male per i capelli ricci é iniziato il dramma. Non ce n’é uno, e dico uno, che rispetti queste caratteristiche. In tutta Italia. Per questo sono piú che disposta a spendere di piú facendomi arrivare i prodotti della Deva Curl dall’Inghilterra, perché la differenza di risultato non ha proprio paragone.

  282. io ho solo questo mascara… ma volevo provare qualcuno dei prodotti labbra, tipo l’olio e quei lucidalabbra/balsami…

  283. per me la skincare si compra in farmacia, preferibilmente sotto consiglio di un dermatologo. ma vabè è soggettivo

  284. si può essere tranquillamente allergici anche a prodotti di lusso, non è che sono immuni… io sono allergica a Chanel n°5, ma non è che vado dicendo che è un pessimo prodotto solo perchè mi fa allergia.

  285. peccato che per una cosa così si configura quasi quasi la truffa…
    E si, sono sicura del mio poco ma buono: I maglioncini che mi sono azzardata a comprare da H&M mi sono durati nulla, sformati al PRIMO (!!) lavaggio, scambiati e inindossabili (letteralmente quel maglioncino dopo un solo lavaggio -e fatto bene, non lavaggio sbagliato- è diventato un sacco di juta marroncino grigiastro da che era carino e giallo ocra)… mentre ho maglioncini di Benetton o di Ralph Lauren che sono ETERNI.
    Stessa cosa se confronto le magliette di zara che dopo due giorni si bucano e si slargano, mentre ho avuto t-shirts di armani jeans che mi sono durate in perfette condizioni per sei anni e più!

    C’è da dire che ci sono eccezioni (nel senso che ci sono cose costose che palesemente non vale la pena comprare e cose più economiche che sono fatte stranamente bene, tipo certi cardigan di zara)… ma se uno è un compratore attento e non arraffa le prime cose che capitano se ne accorge. Ad arraffare un sacco di roba economica si rischia solo di spendere un botto comunque e di trovarsi con cose che il mese dopo magari saranno tutte scassate (Ribadisco, esperienza personale con capi di H&M. Infatti la dentro non ci compro +!).

    Poi infine va detto che non è il brand di “lusso” che fa la qualità… ma ci sono molti marchi di prezzo medio che offrono cose ottime. Benetton, ad esempio… la maglieria di Benetton è di qualità decisamente buona!

    Non è che le persone sono restie a credere che prezzo non è uguale a qualità… è che l’esperienza magari a quelle persone dice cose diverse.

    Io con certe catene d’abbigliamento low cost, con qualche eccezione, mi sono sempre trovata male. Mi trovo male con Zara (roba di pessima fattura poco duratura), con l’eccezione dei cardigan e di qualche altro pezzo, mi trovo male a maggior ragione con H&M (buono solo per qualche camicettina sheer con bella fantasia…che comunque non metti tutti i giorni, quindi il rischio che si rompa è ridotto) e con Promod (di nuovo, buono solo per qualche pezzo sfizioso che conti di non usare tutti i giorni). Mango invece è una signora catena low cost. Prezzi decorosi per una qualità buona. I miei soldi su un pezzo di mango li spendo volentieri.

    Idem, con certe marche low cost la differenza coi brand più costosi la sento ECCOME. Gli ombretti Essence potranno fare il loro lavoro magari decorosamente, ma impallidiscono di fronte ad ombretti più costosi che posseggo ( e che non mi si venisse a dire che performano come quelli Urban Decay… non è proprio vero. Funzionano, per qualcuno possono anche funzionar bene e non far sentire il bisogno di qualcosa in più, ma NON funzionano bene come gli UD). Kiko ha una disparità di qualità nelle sue linee che fa paura, passando da cialdine ridicolmente brutte a cialdine che pagarle due euro è averle regalate, cosa che è difficile trovare in una linea più high end.

    In definitiva… non è che la gente non si convince, è che l’esperienza dice loro tutt’altro.

  286. Per lo shampoo spendo dai 3 ai 4 euro. Ormai uso solo Schultz o quello all’ortica Yves Rocher, perché mi lasciano i capelli morbidi senza usare altri prodotti.
    Come bagnoschiuma uso qualunque cosa, ma non faccio più comprare quello al muschio o cose del genere perché non mi piace, mi sa di maschio…
    Per il resto non spendo neanche tanti soldi

  287. La splendida Lisa Elridge in un suo video sulla skincare fa lo stesso ragionamento con i detergenti viso: prodotti delicati ma non eccessivamente ricercati, infatti consigliava qualche prodotto drugstore se non sbaglio, proprio per il fatto che lavare lavano tutti e poi li sciacqui via … io adotto la stessa filosofia per tutto cio’ che va a risciacquo … bagnoschiuma, detergenti viso, shampoo … delicati ma nulla di ultraricercato … per il makeup sono disposta a spendere un po’ di più per fondotinta e prodotti viso … rossetti e ombretti ci sono tante alternative economiche che funzionano bene, sugli smalti invece ho notato una differenza abissale tra uno generico e quelli di alta profumeria, non ne ho molti ma sono entrata nell’ottica che ne preferisco due in meno nella mia collezione rispetto ad uno di livello!
    Un bacione :*

  288. Dopo che il dermatologo mi ha consigliato un latte con paraffina, a me che ho la pelle secca, e con couperose, vabbè. Purtroppo, ignorano i prodotti che non sono di farmacia. Conoscono giusto la Weleda, perché è distribuita anche lì. Ma non esiste solo quella. Io mi posso recare da loro se ho un problema, ma a questo punto per i prodotti quotidiani, riesco a trovare da sola ciò di cui necessito.

  289. Io spendo un po’ di più x i fondotinta,mascara e x il latte detergente,x il resto del trucco mi mantengo su pupa,kiko,anche xché nn mi trucco spesso gli occhi,soffro d allergia praticamente tutto l anno,e quando cominciano a lacrimare gli occhi…non c è ombretto che tenga! Shampoo/maschera/balsamo dell elvive, e bagnoschiuma… Quello che capita!spendo un po’ di più l estate x i prodotti per i capelli,li prendo dal parrucchiere,xché tra decolorazioni e piastra…ci metto pure l acqua salata,la sabbia,sole…è mi ritrovo con la stoppa!!

  290. Io credo che sia tutto molto relativo! Io ad esempio spendo di più per le creme perchè vanno spalmate sulla pelle, su shampo e balsamo per un determinato effetto (ma allo stesso tempo uso anche shampo e balsamo economici uso lo shampo e balsamo di Coppola all’henné per mantenere il trattamento che ho fatto ma solo una volta a settimana, solitamente nel weekend quando ho bisogno che i capelli siano più belli; mentre in settimana, vado tanto in palestra quindi i capelli si sporcano di più, uso gli shampi di Garnier senza parabeni e siliconi.. insomma tento di mediare un po’ tra quelli costosi e quelli economici). Inoltre spendo per fondotinta (primo perchè vanno sulla pelle e secondo perchè ho la pelle che si squama e quindi ho bisogno di un fondotinta particolare), rossetti (se voglio che duri o anche qui un colore particolare), smalti (solo se c’è un colore che non ha dupe o che mi colpisce particolarmente), mascara (non ne trovo uno migliore di Bettere than Sex), alcuni ombretti (come la palette naked). In generale dipende anche dai colori, ad esempio un ombretto giallo non lo comprerei mai se costoso perchè me lo metterei forse 2 volte mentre ho speso per la naked perchè i nude e marroni li metto tutti i giorni e quindi in un certo senso il presso è amortizzato, stesso discorso per gli smalti il famoso Chanel Mimosa non l’ho comprato e neanche mi attirava ma il Particulière e il Nouvelle Vague li ho finiti da tanto che li ho messi.

    Insomma è tutto personale!

  291. Molto d’accordo! Infatti da quando ho imparato a leggere gli inci riesco a distinguere una formula utile da una senza sostanza. Allora posso chiudere un occhio se in un prodotto con buoni attivi si trovano anche ingredienti cosí cosí, e evito invece del tutto quei prodotti (tanti in veritá) in cui non c’é nulla di buono.
    Poi mi diverto a esaminare gli inci di prodotti costosissimi per scoprire che non valgono nulla. Creme da 60 euro che in cima alla lista degli ingredienti hanno un bel paio di siliconi… 🙂 e mi sento un sacco furba.

  292. Il tuo ragionamento non fa una piega, ma ci tengo a fare una nota di demerito ad Altroconsumo.
    Qualche tempo fa ha pubblicato online un articolo in cui bocciava i dispositivi tipo Clarisonic perchè non efficaci, cosa assolutamente infondata (almeno per come l’hanno affrontata loro). L’efficacia di prodotti del genere non si può testare su un unico trattamento, sono cose da monitorare nel tempo con un uso costante.
    Non a caso la loro azione presso l’authority di competenza per la tutela dei consumatori è stata dichiarata infondata.

  293. vabbè, ovvio ^^
    Però in certi casi secondo me è meglio farsi dire cosa prendere da qualcuno…
    Nel mio caso tutto quel che uso mi è stato prescritto dal dermatologo e dall’allergologa, e ci vado benissimo. Roba di farmacia, Uriage e Bionike.
    Una cosa di cui non vedo la necessità ad esempio è la luxury skincare… Non so, non comprerei un idratante chanel o dior o…insomma ci siamo capiti. Non ne vedo la necessità…

  294. In effetti concordo su Altroconsumo, qualche volta toppa, l’ho citato perché mi ricordo che la prima volta che lo sentii nominare era proprio per una comparazione di creme – in sintesi il grande perdente era l’idratante giallo di Clinique e il migliore il plebeo Oil of Olaz, son secoli! – e ora invece mi ha aiutato a scegliere il mio antirughe, marca Cien preso alla Lidl, che costa 2,99 euro e ha un buon inci. E ho scoperto che pure molti altri prodotti della Cien sono molto validi, ad esempio i burrocacao. Per molti anni sono stata abbonata, ma ora è tanto che non lo sono più. Diciamo che Altroconsumo può essere UNO degli strumenti a nostra disposizione per scegliere, non l’unico.

  295. Siiiiii!!!! Anche io e mia sorella ci siamo fermate da Douglas a leggere l’inci di una crema Carita che costava più di 120 €, e i primi tre componenti? Dimethicone, mineral oil, aqua, solo verso il fondo faceva capolino qualche estratto di foglie di non so più cosa e di olio di mandorle! Ma per la carità, il trionfo degli eccipienti ad un prezzo folle! Se tutte sapessimo leggere l’inci e capire cosa ci spalmiamo (anche solo quanto sia pessimo un banale labello), avremmo meno impurità nella pelle e il protafoglio più gonfio!

  296. Ciao! Secondo me è una questione di bilanciare tra loro i prodotti, nel senso magari si compra un mascara più costoso e lo si utilizza per le occasioni speciali e le serate mentre quello della essence lo si utilizza per tutti i giorni che tanto il suo lavoro lo fa.. I prodotti su cui io non risparmio sono quelli della skincare (anche se qualche maschera della HQ la uso anche io ogni tanto) e i trucchi per la base, fondotinta in primis, quello oil free della clinique stay matte, che ricompro periodicamente, ma lo faccio per necessità, avessi una bella pelle senza problemi probabilmente risparmierei anche su questi prodotti. Poi nel resto non sono in generale una spendacciona, i miei trucchi sono per lo più low cost, kiko, essence&co. Più che altro, se anche un prodotto economico funziona bene perché spendere il doppio per avere il suo dupe costoso?

  297. Io non ho detto che sono tutti pessimi prodotti ho semplicemente condiviso la mia esperienza e non ho scritto che sono pessimi prodotti, quello lo hai scritto tu, per quanto riguarda l’olio di palma mi sono documentata e ho ragione sul fatto che è pessimo per l’alimentazione. Poi ognuno fa ciò che vuole naturalmente.

  298. Sul l’olio di palma non ho mai detto nulla… Semplicemente mi pareva non troppo pertinente il bollare come non validi dei prodotti Perchè si ha avuto una reazione allergica :-S quello va oltre la validità e il prezzo… Io ho avuto reazioni allergiche a profumi costosi e a mascara da drug store indifferentemente…

  299. Eh, secondo me il migliore che ho provato finora è l’Instant Anti Age di Maybelline!! 🙂

  300. Io non ho mai capito e non credo valga la pena di spendere per il packaging. Anche io compero delle magliette, borse, vestiti carini anche se ne ho magari di simili ma di un trucco perchè dovrebbe importarmi della confezione? Per esempio il famoso blush di Too Faced a cuore, carino per carità, ma quando è sul viso mica si vede che proviene da una scatoletta a forma di cuore! Mi sembra proprio una strategia di marketing per spillare soldi ai clienti…

  301. Ho capito!!!! Tu hai ragione e io ho torto!!!! Ti ringrazio comunque per tutte le puntualizzazioni che hai fatto, ma come ho già scritto ho condiviso solo la mia esperienza sei stata tu ha scrivere che sono pessimi prodotti forse per te sarebbe stato più pertinente se avessi citato prodotti kiko o essence allora sono sicura che l’esperienza personale sarebbe andata più che bene. Ti auguro una fantastica festa della donna!!!!!

  302. Ciao 🙂 allora, specifico che io NON spignatto, perché non ho conoscenze specifiche (anzi di chimica ero proprio una scarpa), quindi non mi fiderei mai a spalmarmi una crema creata da me partendo da zero.. sai, su youtube la fanno tanto facile, però mah.
    Come base mischio la crema idratante della Viviverde (o qualsiasi crema con buon inci, io uso questa perché sono 200 ml a 2/3 euro) e la crema solare di quest’estate (avevo quella della Phytorelax, ma basta che ne usi una con buon inci), ma basterebbe anche o una o l’altra, non è indispensabile metterle entrambe, è che io la crema solare devo smaltirla in qualche modo 🙂 In più, le creme solari, se fatte bene, contengono ingredienti come l’ossido di zinco che sono molto lenitivi, quindi va molto bene ad esempio dopo la ceretta.
    Poi ci metto un pochino di miele (poco eh, se no ti rimane appiccicosa e non la riesci a spalmare), gel d’aloe vera e olio di jojoba e/o olio di karitè (quello dei Provenzali è buonissimo, ha come unica aggiunta la vitamina E), ma tu potresti provare anche con l’olio d’oliva (sì, quello da cucina ^^), che è il più ricco di tutti.. l’odore dovrebbe rimanere coperto dalla crema di base.
    Sinceramente come ti ho detto non me la sentirei di dare consigli tecnici in merito a queste cose, però insomma questi sono ingredienti così stupidi che sarebbe impossibile sbagliare 🙂
    Un bacio 😉

  303. Io in generale non investo molti soldi nei prodotti, poi certo dipende dal prodotto in questione; per esempio non spenderei mai 50euro in una palette come la Naked, semplicemente perchè non mi serve: io sono giovane, mi trucco in maniera delicata e non mi sembra che valga il prezzo. In genere vale per tutti il make-up in generale: che senso ha spendere un sacco di soldi per un prodotto solo? Tanto vale che ne spendo di meno e compro più prodotti.
    Gli accessori: io li compro dai cinesi o nei negozi dove vendono tutto a poco prezzo, dai pennelli da makeup alle lime (buffer, opacizzante, levigante e chi più ne ha più ne metta) al piegaciglia; che senso ha spendere un sacco di soldi per un piegaciglia di Chanel se posso ottenere lo stesso -ovviamente facendo più passate- con il piegaciglia preso da Tiger a 1euro? Certamente so che il risultato è uguale, ma a me va bene così e sinceramente alla mia età preferisco investire in altre cose .
    Per quanto riguarda la skincare e i ‘prodotti da bagno’ quali bagnoschiumi e deodoranti li prendo alla Yves Rocher -della quale sono rappresentante*-, faccio scorta quando sono in offerta e ho prodotti buoni pagati relativamente poco.
    E voi come acquistate?

    *A proposito di questo: se qualcuno fosse interessato ad avere maggiori informazioni e a diventare Beauty Promoter, mi contatti su facebook: sono Giulia Lo Giudice 😉

  304. Ammazza!! Ho appena controllato e hai ragione tu, ho sbagliato il prezzo (l’ho preso a natale ordinandolo insieme ad altri regali, devo essermi confusa 😛 )
    Tua madre come ci si trova?

  305. Buon pomeriggio a tutte! Anche io sono assolutamente a favore di POCHI PRODOTTI MA OTTIMI! Non spenderò mai poco per la skin care…mai e poi mai! Ho sempre acquistato cose costose ma non ho mai ottenuto quello che sto ottenendo con i prodotti Sensai. Costosi?????? DA PAURA purtroppo però capisco perchè. Sia chiaro, ho provato molte cose di questo brand e alcune le trovo assolutamente uguali a creme di livello medio ma altre cose sono FAVOLOSE e vedendo poi i risultati non posso far altro che acquistarle nuovamente. Pian piano sto provando moltissime cose e ho intenzione di farlo per altri brand per poi trovare le cose perfette per me. Per il make up dipende, ad esempio uso solo il rimmel di Bionike che è fatto apposta per occhi sensibili e non compro ombretti da poco da mettere su gli occhi. Con il trucco sto solitamente su prodotti medio alti. Per quanto riguarda i capelli uso shampoo al collagene o alla cheratina ma punto di più sul prodotto che metto prima di asciugarli.
    Il mio struccante è Dior Oil… ne ho provati altri anche da farmacia ma mi uccidevano gli occhi e quindi torno sempre lì.
    Certo è che se spendo molto pretendo anche molto e se non trovo il risultato che voglio cambio senza rimpianti.

    Per quanto riguarda il bagnoschiuma mi lascio trasportare dall’olfatto ahahahhaahahahahhahaha
    Credo cmq che ogni pelle abbia le sue esigenze e che ci sono persone fortunate e persone meno fortunate… io ho amiche con pelle bellissima e si danno solo la nivea! QUESTA E’ INGIUSTIZIA!!!!!!!!!!! AHAHAHAHHAHAHAAH

    Anche io userei la nivea se potessi!
    Sono cmq anche scelte, ci sono ragazze che non sopportano di entrare in profumerie dove le commesse ti stanno addosso… anche io sono così ma non per quello che conta per me. Nel senso, per quanto riguarda le creme che metto sul viso voglio una “consulente” che possa darmi il meglio e allora mi piace. Poi i prodotti a livelli altissimi hanno campioncini non come tutti gli altri… è tutta un’altra storia! E anche lì hai modo di provare altra roba quindi devo dire che sono molto soddisfatta….è un dare avere perfetto!

  306. Si!! infatti non hai capito dall’inizio che con la mia esperienza ho solo voluto dire che quei prodotti griffati che ho citato non vanno bene per i miei occhi…..tutto qui, solo non pensavo di aver espresso un concetto così semplice con parole incomprensibili. Ora tolgo il disturbo!!

  307. Secondo me un’altra cosa per la quale non vale la pensa spendere molto è lo scrub, sia per il viso che per il corpo: si può fare velocemente in casa con ingredienti presi dalla cucina, ci vuole un minuto, si spende zero e il risultato finale è lo stesso!!!

  308. Non condivido la questione shampoo/docciaschiuma, visto che sono allergica. Infatti devo trovare prodotti senza profumi/nichel/porcherie, per evitare di avere brandelli di pelle attaccati ai vestiti o croste gialle e pruriginose sul cuoio capelluto.
    Per quanto riguarda i balsami, invece, quelli di L’Oreal che trovo al supermercato sono quasi tutti ottimi e curano nel miglior modo i miei capelli lunghi fino al giro vita. Mai viste le doppie punte!

  309. io sono disposta a spendere tanto per tutti quei prodotti che non hanno un degno sostituto low cost!!!!!!

  310. Grazie mille Diana (bellissimissimo nome!!!!) per l’idea!
    Solo una cosa: il miele, gel d’aloe e olio in che proporzioni li metti? Oppure mi regolo io? Anche se in verità non saprei proprio….
    Grazieeeee! Bacio anche a te cara! 🙂

  311. No in realtà non peso niente xD vado un po’ ad occhio.. non credo nemmeno mi venga uguale ogni volta che la faccio 🙂
    L’unico consiglio che ti posso dare è di farla in piccole quantità.. prima di tutto perché essendo la prima volta che la fai non puoi sapere se nelle creme che usi ci siano ingredienti che a te danno allergie (ma se le hai già usate da sole dovresti andare sul sicuro); oppure potrebbe essere che non ti piace e quindi se ne hai fatta tanta hai sprecato un bel po’ di roba; e poi perché non so quanto si conservi 🙂 IN TEORIA dovrebbe durare molto come crema: le cose vanno a male quando hanno l’acqua, mentre qua non ce ne devi mettere (quindi asciuga benissimo il contenitore!), in più le creme e tutto il resto contengono già di loro dei conservanti, quindi anche qui dovresti andare sul sicuro, però non saprei dirti con precisione perché io dopo un mese / un mese e mezzo la finisco sempre, dato che ne faccio poca alla volta 🙂 per darti l’idea, uso uno di quei barattolini da miele che trovi alle fiere, è alto tipo quattro dita, e lo riempio solo a metà 🙂
    Per le dosi, indicativamente, conta che la base sono le due creme, il resto sono solo aggiunte.
    Ti metto la foto perché facciamo prima, tanto dovevo rifarla ^^
    – Il miele è quello lì in basso ma mi sa che ne ho messo troppo, quindi tu contane anche di meno.
    – Quello trasparente a destra è il gel d’aloe.
    – Quella giallina in alto è la crema solare
    – Quella bianca sotto la crema Viviverde
    Gli oli non si vedono perché sono trasparenti, ma lì devi decidere tu se la vuoi più asciutta o più.. oleosa 😀
    Conta che più aggiungi aloe più ti rimane “leggera”, come fosse panna.
    In ogni caso, quando hai mischiato tutto e ti rimane una cosa omogenea, se non ti piace puoi aggiungere ancora qualcosa e vedere come esce. Infatti, avendo messo troppo miele, a me è rimasta un po’ appiccicaticcia quindi bilancerò con crema e ancora un po’ d’olio 🙂
    Fammi sapere come ti esce 😉

  312. scusa il ritardo!!! si ho il dupe della naked 2 e mi piace tantissimo per qualità e scrivenza e il dupe della chocolate bar di too faced, in assoluto la mia preferita! un acquisto azzeccatissimo!!! e poi ho il dupe dell’ombretto stila, che pure mi è piaciuto tantissimo

  313. allora della make up revolution ho iconic 2, i heart chocolate, mermaid vs unicorn, matte brights e color chaos, poi tavolozza del mar di sleek, comfort zone di wet’n wild, la palettina da 4 di essence e una palette di ombretti depottati di kiko ed essence e una palette di nude di h&M. come equivalente dell’effetto del they’re real ho provato il mascara di essence lash mania reloaded, ma amo di più l’effetto del ciglia finte di maybelline!!! non lo cambierei con nessuno!

  314. ciao Sissa! io sono d’accordo sull’aspetto della qualità, ma questo non sempre significa prezzi astronomici o marche famose. Per me, qualità significa ingredienti non dannosi, quindi TUTTI i miei prodotti sono tendenzialmente bio, o comunque privi di schifezze. Ho trovato prodotti molto validi a prezzi decisamente accessibili nei supermercati bio e nelle bioprofumerie; vado spesso a fare acquisti in Slovenia (sono friulana), dove trovo una scelta molto più grande di prodotti come piacciono a me (credo di essere l’incubo di alcune commesse, povere care!). Anche per il make up scelgo prodotti bio, alcune marche sono più costose di altre ma in generale riesco a cavarmela senza far piangere il bancomat!

  315. Anche io intendevo con ‘prodotti di qualità’ prodotti privi di schifezze e con ‘indipendentemente dal prezzo’ intendevo che non é il prezzo alto a farne la QUALITÀ, ma gli ingredienti… Per la serie non scelgo il prodotto per il marchio conosciuto.. Io ho circa il 99% dei prodotti che uso di marca economica o di ‘marchi sconosciuti’..

  316. Scusa, ti era arrivata la mia risposta? Perché ti avevo risposto con tanto di foto allegata, ma non ho mai visto il mio commento pubblicato, poi ci sono stati anche problemi nel sito, insomma non voglio passare per scortese 🙂

  317. ciao Diana!
    mamma mia… SCUSAMI!!! non so le altre, ma io ho proprio problemi con disqus, spessissimo non mi fa vedere i commenti, li scopro scorrendo gli altri. cmq scusami davvero tanto!
    grazie mille per le tue dritte!! proverò quanto prima! deve essere molto nutriente, proprio quello che mi serve 😉
    un abbraccio cara, mi ricorderò di te perché hai un nome incredibilmente bello!!! 🙂

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here