Ciao ragazze!

Oggi voglio di nuovo affrontare uno degli argomenti delicati per eccellenza: il modello che trasmettono le modelle. L’argomento delle modelle troppo magre è ormai noto, ma si sono fatti meno passi avanti di quanto si pensa. E la “novità” di modelle ben oltre il “curvy”, fa molto discutere.

Recentemente ho notato come ragazze giovani che si trovano a raggiungere la celebrità siano portate a perdere sempre più peso, fino a raggiungere un corpo che proprio non sarebbe bene prendere come esempio. Ma quanto e come ci facciamo influenzare da modelle e celebrities? Quando è davvero solo “costituzione”? Spesso nei commenti mi dite di sentirvi abbastanza immuni dall’ambiente fashion e dai suoi messaggi: ma si riesce davvero a essere così?

10959114_1398735133765361_1406456195_n

L’idea per questo post è nata parlando con mia cognata: una volta, guardando le foto di giovani it girls sempre più magre, mi ha detto di essere preoccupata per i modelli coi quali crescerà sua figlia, la mia adoratissima nipotina. Questo mi ha fatto pensare: spesso pensiamo a quanto noi ci facciamo condizionare da certe storture dello show business e, se ci convinciamo che non ci fa soffrire vedere l’ennesima modella magrissima, ci mettiamo l’anima in pace. Invece, appunto, la preoccupazione nasce anche nei confronti di chi, magari più giovane o più fragile di noi, potrebbe prendere le modelle…a modello.

unnamed

Il fatto non è banalmente l’idea che una ragazza possa vedere un’immagine come questa e pensare “voglio essere così”. Il problema è spostare l’ago della bilancia di ciò che è “normale”, verso un modello invece molto magro. Arrivando così a pensare che, una normopeso sia “grassa”:


tumblr_m2dt1kNrH81rtzbjgo1_500
Ve la ricordate questa scena de “Il Diavolo Veste Prada”? Miranda dice: “ho detto a me stessa, vai avanti, dalle una chance, assumi la ragazza sveglia e grassa”. Ovviamente tutte abbiamo sorriso, è stata girata per prendere in giro questa tendenza nel mondo della moda, ma, tuttavia è reale e ancora molto attuale.

Un esempio perfetto è quello di Jennifer Lawrence, giovane attrice con un fisico tutto tranne che fuori forma, la quale lamenta sempre che ad Hollywood è considerata un’attrice “grassa”, o addirittura “obesa”.

1353601492_jennifer-lawrence-1500

E’ infatti diventata famosa la sua dichiarazione: “Ad Hollywood sono obesa. Sono considerata un’attrice grassa. Mangio come un uomo delle caverne. Probabilmente sono l’unica attrice che non si vocifera essere anoressica! Non mi sono mai affamata pur di ottenere una parte. Sono invincibile. Non voglio che le ragazzine pensino ‘voglio essere come Katniss (il suo personaggio in Hunger Games), quindi stasera salto la cena!‘ ”

Jennifer-Lawrence-on-Her-Body-In-Hollywood-I-m-Obese-2

 

Insomma, sentire sempre parlare di modelle curvy, campagne contro i problemi alimentari promosse da stilisti e grandi testate di moda ecc… ogni tanto ci illude che l’era delle super-skinny stia tramontando. Poi invece capitano sotto gli occhi le foto delle celebrità più giovani, quelle che dovrebbero essere più sensibili all’argomento e dovrebbero, forse, avere la forza di Jennifer Lawrence e il coraggio di essere “normali”… e ci dobbiamo ricredere.

Un esempio è l’it girl nostrana, Chiara Ferragni, che da sempre vanta un fisico asciutto e perfetto per adattarsi al lavoro di modella. Tuttavia, qualche anno fa le sue forme e soprattutto il suo viso erano più pieni e, lasciatemelo dire, sani.

chiara_before-cliomakeup
Chiara qualche anno fa

Proprio per il fatto che già di suo Chiara sarebbe magra e slanciata, mi rattrista un po’ vedere come ultimamente invece si stia consumando: nelle foto il suo viso e le sue braccia sono spigolosi e scarni.

10963899_830132977046225_1969437200_n (1)

 

10952670_1550073511914909_584331106_n

chiara_skinny_ferrabni_cliomakeup

 

Chiara Ferragni non è certo l’unica e lungi da me voler fare di lei-come-persona un caso: il problema è ovviamente l’ambiente in cui vive e lavora. Sembra, che da un certo livello in poi, non si possa fare strada nella moda se non perdendo tutte le taglie che allontanano dalla 00. Questo ovviamente è profondamente scorretto e discriminatorio, ma ciò che forse è più grave è l’effetto che inevitabilmente provoca fuori dal proprio ambito, determinando modelli, misure e criteri per potersi sentire belle o anche solo normali.

353Alexachung-300x0

Un altro esempio, comunque è Alexa Chung. Si “difende” sempre invocando il magico metabolismo che pare tutte le modelle abbiano, dichiarandosi “super skinny di costituzione”. Eppure, qualche anno prima di diventare una it-girl, il suo corpo, pur essendo sempre magro, risultava decisamente più “sano” e normale.

Per vedere le prossime immagini e continuare a leggere il post, passate alla seconda pagina! Alla fine del post vi spiegherò bene cosa ne penso io.

352 COMMENTI

  1. Io sono molto sensibile a questo tema, ho passato tanti anni ad essere presa in giro perchè cicciottella, ho vissuto l’adolescenza come una guerra con il mio corpo dove ho perso tanti chili e ora che ne ho ripresi alcuni sto cercando di fare pace con il mio corpo e accettare la mia fisicità. Sono piccolina di statura ma sono formosa con un seno prosperoso e ho sempre avuto paura di mettere in mostra,.,me. Eppure anche grazie a te Clio mi sto avvicinando all’idea che ognuno è fatto a modo suo e che è giusto prendersi cura di sè per ciò che siamo, non per ciò che qualcun altro ci dice di essere.
    Secondo me il fatto di focalizzarsi o sul magrissimo o sul ciccissimo sono le due facce della stessa medaglia e non vedo nessun vantaggio se non da una parte il dare man forte alla guerra verso la ciccia e dall’altra invitare le persone pigre e in sovrappeso a sedersi ulteriormente e strafogarsi di cibo spazzatura.
    Io penso che ognuno dovrebbe sentirsi a suo agio col proprio corpo e questo significa amarsi per ciò che si è, prendersi cura di sè in ogni suo aspetto. Ad esempio, una ragazza anche un po’ sovrappeso ma che fa sport, mangia sano, i propri peccati di gola li sceglie con un po’ di testa (non un tuffo nei grassi idrogenati ma per esempio in una bella torta fatta in casa) secondo me non dovrebbe farsi problemi, se si piace così com’è. E’ tutta una questione di testa e finchè ognuna di noi non si sentirà sicura di ciò che pensa di sè senza lasciarsi influenzare dagli altri questo tema creerà sempre scompiglio e le soluzioni saranno sempre lontane.
    Concludo dicendo che le nuove generazioni hanno bisogno di modelli sani a cui ispirarsi. Io penso che tua nipote, avendo te come punto di riferimento può avere un’alternativa a quello che viene propinato dai media,.,e un’alternativa può fare la differenza, credimi.

  2. Concordo con te Clio, innanzitutto bisognerebbe imparare ad accettarsi e capire che non siamo tutte uguali, non abbiamo tutte le stesse forme e che la cosa più importante è essere in salute.
    Non condivido però gli standard di chi dice che Jennifer Lawrence è grassa!!
    Bacioni a tutte e vogliamoci bene!!

    http://www.lafantasiadiannalia.blogspot.it
    FB: La fantasia di Annalia

  3. Clio con questo post mi hai letto nel pensiero!!!! Pochi giorni fa sono andata in un negozio (premetto che io sono una 44 “sotto” e una 46 “sopra x via del seno abbondante) e ho chiesto di provare alcuni capi..le commesse mi guardano e ridacchiano e io ho pensato “ma che cavolo si ridono queste?!?!” Cmq nn ci ho dato peso. Inizio a provare quello che ho chiesto un capo dopo l’altro (jeans, magliette , camicie, abiti..) e indovina un po? Neanche 1 capo mi entrava!!!! Su 10 neanche uno!!! Tutte le mie prove erano “giustamente” accompagnate dai commenti e dalle risatine delle 2 commesse! Allora mi prendo la briga di vedere le taglie la più grande era una 38, e grazie al piripicchio che nn entravano!!! Così dico alla commessa di portarmi una 44 e lei fa ” come una 44 questo mica è un negozio x persone extra large!!! Noi seguiamo la moda hai mai visto una 44 sfilare?” Io l’ho guardata scioccata e lei “perda peso e torni dovrebbe più o meno diventare come noi..anche se..” al che io mi sono prp innervosita e le ho detto” anche se?? Ma ci è o ci fa?? Dovrei diventare pelle e ossa e nn riuscire neanche a reggersi in piedi?!?!” Con questo nn voglio dire che le 38 nn sono sane anzi beate loro se hanno un bel fisico naturalmente asciutto!!! Ma quelle commesse sembravano malate terminali e x niente naturali!!! Concludo dicendo quindi che sono completamente d’accordo con te clio la bellezza è legata all’essere sana/o nn alla taglia che si porta! P.s. scusate lo sfogo con il maxi papiro!!!:-) xo ho pensato di condividere con voi questa esperienza xke io sono forte caratterialmente e me ne sono fregata ma qualcuno un po più influenzabile potrebbe sentirsi in dovere di adattarsi allo stereotipo del “corpo perfetto” baciii

  4. Sei stata ancora gentile..fossi stata io le avrei pettinate come si deve!!Loro sono li per lavorare non per giudicare un fisico piuttosto che un altro..ognuno è come è e nessuno deve permettersi di sputare sentenze!!Adesso se una persona ha dei gravi problemi di salute è bene cercare di aiutarla consigliandola con tatto, ma diversamente ogni corpo ha le sue caratteristiche e peculiarità. 😉

  5. Concordo con quanto detto finora da te Clio e da tutte voi. Bisognerebbe trovare un proprio personale equilibrio.
    Le modelle in prima pagina sono decisamente più belle (e sane) nella versione pre-fame. La modella superoversize e’ parimenti insalubre ma la trovo anche coraggiosa visto il modello imperante.
    A proposito dell’eccessiva magrezza in passerella, in Francia c’e’ l’ennesima proposta di legge contro le modelle sottonutrite. Includerebbe anche l’oscuramento dei siti pro-ana, cosa forse più importante (anche se poi tendono a rispuntare). Non so se ci siate mai capitate, sono spaventosi.
    Comunque dire che Jennifer Lawrence e’ grassa e’ una barzelletta. E’ perfetta.

  6. Spesso leggo e non commento quando si tratta di questioni di peso e delle nuove IT-Girl, perchè da un lato provo invidia per la loro vita magnifica in giro per il mondo e dall’altro mi domando: ma cosa hanno fatto per essere lì, oltre ad essere belle, si intende.
    Giusto ieri, però, su Instagram una blogger di moda ha pubblicato un vestito in cui c’era una modella curvy (con un viso bellissimo, sicuramente più bello di quello delle Ferragani & C. lineamenti perfetti e sorriso disarmante) e uno dei commenti sotto era: “Questa modella è proprio orribile!” La discussione si è scatenata e i toni si sono scaldati, ma ciò che mi ha davvero lasciato a bocca aperta è la tranquillità con cui questa ragazza ha sostenuto che la sua era solo un’opinione e che tutti sono liberi di dire ciò che vogliono.
    Ciò che voglio dire io è che la libertà di opinione soprattutto nella moda non deve essere un modo per sfogare le proprie frustrazioni, non si può insultare una modella curvy su un social, e non si può pretendere di farla passare come libertà. Viviamo in un paese ipocrita che demonizza la magrezza e sostiene le curve, ma che poi punta tutto sulle icone di stile super magre. I disturbi alimentari non derivano solo da ciò che passa attraverso la tv o la moda è vero, c’è sotto molto di più, ma entrambi passano un modello o uno stile di vita che vengono presi come esempio soprattutto in un momento di fragilità. A chi non è mai capitato di vedere una bellissima modella con un vestiti mozzafiato e pensare: “se avessi anche io quel fisico..”

  7. anche io sono una 44 ed entrando in un negozio per cercare un vestito la commessa mi ha detto: e lei pensa di trovare qualcosa “per lei”, “QUI”?? – io? sono uscita e stop…. -.-“

  8. Io non ci posso credere.. ma davvero succedono queste cose? quando leggo queste esperienze l’unico pensiero che mi viene è: La gente non sta bene.

  9. Che storia assurda! Oltre che eticamente sbagliata è anche controproducente per loro !!!! Ma si tratta di una catena di negozi?

  10. mi chiedo…ma queste commesse le istruiscono con lavaggi del cervello? o le assumono solo se sono così? lo sono pure nella vita?
    davvero non mi capacito, manco fossero le direttrici di Vogue….

  11. Scusa e io che sono una 48 cosa dovrei fare? Suicidarmi? Un applauso a queste commesse che oserei definire come “stronze”. Perdonatemi il francesismo!

  12. Nn penso sia 1 catena di negozi io so che ce ne sono 2 uno nella mia città e 1 in una città vicina

  13. sono impressionata dalle foto di chiara ferragni e alexa chung perche le seguo spesso su instagram e le ho sempre trovate magre, ma vedendo vicine le foto prima e dopo ci sono rimasta male di come si sono trasformate per la magrezza, ciò che piu mi impressiona sono le braccia che denotano che di salute ce nè poca….

    Pochi giorni fa ho tenuto mia nipote che è in piena adolescenza e abbiamo parlato delle atrici (chi preferiva e chi no) e per fortuna mi ha citato proprio jennifer lawrence ritratto di una bellezza sana!!!

  14. Grazie ragazze x il sostegno e x aver letto il papiro XD è smpr bello parlare con voi *.* cmq nn è la prima volta che succede ahhahahaha dopo aver partorito mi sono rimasti alcuni chili e in un altro negozio dove andavo smpr una commessa nuova mi ha detto “mamma mia che trippa!!!!” (Ok che nn sono piatta ma beanche obesa)E io ” mamma mia che idiota” ahhahahaha sta diventando quasi divertente trovare risp smpr diverse XD

  15. Si parla sempre di piacersi per come si è,ma il problema è proprio questo. Io non mi piaccio per come sono,è da sempre che lotto contro le mie cosce e il mio sedere e purtroppo so che non potrò mai cambiare neanche con 1000 diete perché è proprio la mia forma e questo mi fa stare malissimo perché non nego che vorrei essere una 40 e non una 44! Negli ultimi anni non sono nemmeno più andata al mare perché mi vergogno tantissimo. Ammiro tantissimo chi sta in pace con se stessa. Mi faccio influenzare dai modelli televisivi? Sicuramente! Ma se poi entrando nei negozi si trovano solo taglie 38, forse la colpa non é solo mia…

  16. Ma che 2 imbecilli le commesse!! complimenti a te per le risposte…io che sono una persona molto timida sarei uscita dal negozio zitta e rossa come un peperone!

  17. Si tratta di una questione vecchia come il mondo,o quasi..e purtroppo non credo si possa ribaltare come niente fosse,se ad essere sbagliate sono le fondamenta.
    Mi dispiace molto,ma credo che in questo caso le persone di debbano adattare agli “stereotipi” in questione,o starne fuori. È un gioco,malato forse,ma non tutti/e vi possono partecipare. L’errore più grande è il nostro: comuni mortali che ci spingiamo al limite nella speranza di entrare in un sogno che,di fatto (personalmente),ha ben poco di fiabesco.

  18. Naaaa devi immaginarle con le orecchie da asino o cmq qualcosa che ti faccia risollevare il morale e vedi che le risp ti escono da sole XD oppure scuoti la testa in modo apprensivo e vai via..la cosa importante è che ti devi sentire superiore rispetto al loro comportamento e ai commenti;-)

  19. Anche io sono una 44 e x molto tempo ho lottato con il mio fisico ma niente da fare lui resta li magari tonico magari sodo ma smpr intorno alla 44 mi aggiro. .hai ragione che più facile dire di accettarsi x come si è xo è il modo migliore x vivere bene con se stessi e con gli altri..cmq se hai tempo leggi il mio commento a proposito di negozi e taglie 38 XD

  20. Sinceramente, il commento di tua cognata mi fa riflettere: io sono arrivata al mio equilibrio, a capire che devo privilegiare la salute alla taglia (anche se nel mio caso sono stata “aiutata” dall’avere una malattia che mi impone una dieta sana ma non mi permette di fare molto sport, in quanto fare gli addominali mi provoca dolore), ma come farò quando avrò dei figli? Saranno convinti di dover essere magri per essere belli? Al contrario, diventeranno pigri e mangeranno smodatamente solo perché ci saranno modelle curvy? Subiranno prese in giro perché non “perfetti”? Questo mi preoccupa…

  21. Secondo me il disagio un po’ lo si ha dentro di sè ..ma un altro po’ te lo fanno venire gli altri……
    Sentirsi dire ,SOPRATTUTTO dai maschi profondamente ingiusti e str**zi , che si è ciccioni o lardosi,è davvero un incubo.
    Questo accade sia per ignoranza ma soprattutto per la fissazione con il raggiungiemento di ideali-NON IDEALI !
    Nel tempo i gusti sono assai spesso cambiati in tema di “corpo perfetto”.
    Questo mi lascia pensare che non ci sia in realtà un fisico giusto o sbagliato.
    Io sono una sotenitrice nata che ogni fisico vada benissimo… Anche perchè una persona non può essere ridotta a delle “belle forme”… In primis ci sono sentimenti,emozioni e carattere che rendono magnifico ogni difetto se così lo possiamo chiamare.

  22. Ti stimo tantissimo! Dovrebbero pensarla tutti come te..ognuno deve accettarsi per ciò che è! Però riconosco che purtroppo tante persone si fermano all’aspetto fisico senza considerare minimamente i sentimenti che quella persona può provare..mi è capitato spesso di sentire alcune persone dire “guarda quella, dovrebbe andare in palestra ecc” e mi veniva proprio di saltargli addosso, sono persone odiose..perché non pensano che magari quella persona può avere dei problemi di salute oppure fa proprio fatica a perdere perso! Comunque un consiglio che ti do, è fai la tua vita tranquilla..l’importante è stare bene con se stessi ed accettarsi!

  23. Hai ragione io non entro mai si può dire da Tally Weijl..le misure sono proprio imbarazzanti! Soprattutto i jeans e vestitini!

  24. Proprio l’altro giorno mentre leggevo il post sulle nuove it girls pensavo “wow che fisico che hanno”!! Io andavo in palestra tutti i giorni e sono dimagrita di un po’ di chili, ora porto una 40-42 ma ciò nonostante non sono a mio agio con il mio corpo perchè ho le braccia cicciottele e un pochino i fianchi.. ma potrei passare anche tutta la mia giornata in palestra che tanto le mie braccia non diventeranno mai magre perchè il mio corpo è fatto così.. sono super daccordo con te Clio, dobbiamo accettarci per quello che siamo e sentirci a proprio agio con il nostro corpo, ma non è facile quando sei bombardata da modelli di ragazze perfette e super magre.. concludo dicendo che non sono d’accordo nemmeno con l’eccesso opposto tipo Tess holliday!! Non fa bene promuovere dei modelli obesi perchè non è sano e l’obesità va sconfitta! Magari questa ragazza può sentirsi a proprio agio nel suo corpo, ma qui non si parla più di bellezza, ma di malattia perchè l’obesità è una malattia come lo è l’anoressia e fa male alla nostra salute.

  25. Scusate ragazze ma la 44 è una taglia più che rispettosa non può essere un problema magari la forma può cambiare di molto nell’avere un sedere che può essere più tondo o più piatto ma i cm della taglia 44 non hanno proprio niente che non va

  26. il problema è che quando si è troppo giovani si ha poca consapevolezza….e qualcuno può cascare nel tranello….anch’io a volte dicevo “mamma mia quanto è perfetta!”…ma ora sapendo cosa c’è dietro (photoshop, soprattutto…)so che non sono reali….
    riguardo il peso la SALUTE è la chiave…è inutile che una persona che pesa 140 chili per esempio si senta bene con il suo corpo e le sue forme…è il corpo che non sta bene!! specialmente andando avanti nel tempo… perchè se pesare 20 chili fa malissimo, non è che pesarne 140 faccia meglio!
    quanto odio vedere le foto di modelle&co con le ossa sporgenti e i visi infossati e spigolosi…si vede proprio che non è il loro peso forma…
    comunque Clio hai centrato il punto concordo con tutto ciò che hai detto!!!

  27. allora mi sa che facendo così perderanno e non avranno in futuro moolte clienti..visto che non siamo tutte una 38 anzi!!comunque anche io ho smesso di andare in determinati negozi perchè hanno taglie veramente piccole che forse stanno alle bambine piccole!! ;-D

  28. Dipende anche dall’altezza oltretutto. Io porto una 42 ma coi miei 153 cm di elevazione sono gia’ un po’ troppo in carne (maledetta fame nervosa!).

  29. Te l ho chiesto perché mia madre ha la tua stessa taglia e anche lei ha difficoltà nel trovare vestiti che le entrino soprattutto nelle grandi catene ! Eppure noi siamo pugliesi e qui in dovrebbero tener conto dell Ideal tipo”mediterraneo” .. Chissà

  30. Avresti dovuto chiamare il direttore/la direttrice del negozio e minacciarle di denuncia. Vedi che bella strigliata avrebbero dato alle due commesse…

  31. Il disagio dell’avere un corpo ”non perfetto” non arriva solo dalla TV o dalle modelle… Quante di noi si sono sentite dire ” balena, cicciona, fai schifo….” da chi gli stava intorno?? Io personalmente sì, e credetemi che fa davvero male… Ancora adesso che ho 21 anni guardo le altre ragazze con un bel fisico e penso a quanto vorrei essere come loro! Per carità, non sono obesa, ma avendo fianchi larghi e tanto seno è normale che non sarò mai una silfide!
    E in ogni caso, tornando al post, a forza di mandare queste immagini di modelle super skinny e super fighe non ci sentiremo mai a posto con noi stesse! Ultimamente poi si sta andando da un eccesso all’altro, dalle super skinny alle super curvy…Stanno facendo una confusione assurda -.-

  32. sono stata ultimamente da Tally Weijl…. Mi è capitata tra le mani una canottierina xs… Manco una bambina ci entrerebbe

  33. Anche io sono una 44 e anche me è capitato di essere squadrata da una commessa, prima di ogni richiesta da parte mia, e invitata a cercare altrove perché li non avrei potuto mai trovare nulla per la mia taglia!! Le ho chiesto che taglia pensava avessi, lei mi ha squadrato e se ne è andata!!!! Un’altra, visto che non pensavo di comprare dei pantaloni che mi erano un po’ stretti sui fianchi e larghissimi in vita, mi ha risposto che per quanto avessi cercato, non avrei mai trovato un pantalone adatto ai miei fianchi così larghi!!! È vero ho i fianchi larghi, ma sono una 44 e sono alta 1,70!!!! Mica sono obesa!!!!

  34. Giusto oggi ho letto che a Parigi non potranno più sfilare modelle ‘anoressiche’, ho pensato finalmente! Poi vado a leggere l’articolo e scopro che si definirà anoressica una ragazza con bmi (indice di massa corporea) inferiore a 18. Una di quelle ragazze sono io, molto alta, sportiva, asciutta e piatta come una tavola da surf. Lungi dall’avere un disturbo alimentare. Come chi si è sentito urlare cicciona io mi sono sentita urlare anoressica, e fa male uguale. Di certo bisogna iniziare da qualche parte nella lotta ai modelli sbagliati, ma anche smetterla di etichettare chiunque con un numero.
    Per cui anche se non commento mai, oggi Clio devo dire che hai proprio ragione, bisogna cercare equilibrio e salute. Entrambe cose che ad oggi, nella società, mancano.

  35. Sicuramente l’altezza fa la differenza come la corporatura ma la 42 resta pur sempre un ottima taglia, nemmeno quando ero una ragazzina la consideravo una taglia da sovrappeso, Io sarei orgogliosa di portarla.

  36. Io ho un’esperienza un po’ diversa, sono alta come uno gnomo (1,54) e ho le ossa di un canarino. Da quando ero piccolissima mi sento dire: mangia, mangia, mangia, mangia, finisci quel piatto, sei troppo magra ecc.. Aneddoto divertente: a 15 anni sono andata ad una visita fisiatrica per un problema ai piedi, subito la dottoressa mi ha fatto una tirata lunghissima sul mangiare sano, l’importanza dello star bene, qualche kg in più sarebbe meglio, esistono i disordini alimentari ecc, poi mi fa spogliare per misurarmi e mi chiede scusa perché da vestita sembravo molto più magra, infatti avevo il mio sano straterello di ciccetta ma non si notava per via delle ossa da canarino. Sono magra lo so e so anche che in questo momento (sto ancora allattando quella piccola adorabile sanguisuga di mia figlia) pur mangiando qualsiasi cosa mi capiti a tiro sembro un po’ cadaverica e non mi fa per niente piacere (rivoglio il mio bel viso e non questo musetto magro), ma la gente non la può piantare di farmelo notare e di dirmi di mangiare???? E la volete sapere la cosa divertente: cmq non trovo niente da vestire, la xs e la 38 mi andrebbero bene se non fosse che dovrei accorciare tutto, e non di poco, perché evidentemente sono convinti che una magra è anche alta 1,80! Che poi siamo in Italia, quante donne conoscete voi che siano alte 1,80?

  37. Ciao Clio, apprezzo molto le tue riflessioni sempre interessanti, stimolanti e MAI banali. Onestamente la Ferragni mi preoccupa molto: le sue ultime foto fanno impressione. Quando posta su Instagram le foto dei suoi pranzi/cene mi domando sempre: ma li mangia anche o li fotografa solo?

  38. Sono d’accordo sul fatto che dovremmo solo pensare ad essere in salute: non esiste uno standard, bisognerebbe abolire la parola “normale” dal vocabolario! Nonostante io abbia un fisico longilineo e non abbia mai portato più della tg. 42 anch’io mi sono spesso lasciata influenzare da certi stereotipi. Brava Jennifer Lawrence, e si , se lo può permettere perchè ha vinto un Oscar, purtroppo è così!

  39. Secondo me l’importante è sì, sentirsi a proprio agio nel proprio corpo e con le proprie forme (scarse o abbondanti che siano) me nel rispetto della propria salute!
    Sia Ferragni&Co che Tess Holliday col passare del tempo potrebbero avere dei problemi di salute…diversi ma ugualmente gravi!
    Io fortunatamente sono magra a parte qualche rotolone amoroso che combatto a suon di aerobica, ma ho una cugina in sovrappeso (98Kg per 1,50 m). Lei si sente bella così, però ad ha gli esami del sangue tutti sballati e dopo 5 minuti che CAMMINA in PIANURA le manca il fiato…a soli 30 anni…

  40. Secondo me l’errore sta nell’aspettarsi che qualcuno ci dica come dobbiamo essere “giuste”, che sia rivista, modella o attrice.
    Mi sta bene il guardarsi intorno per scoprire cosa potrebbe adattarsi meglio a noi stesse, non si nasce imparati ed è ovvio che “l’altro” ha qualcosa da cui possimo prendere ma, per me, è appunto solo questo, uno spunto a cui attingere, è un qualcosa che potrei prendere e disegnarmi addosso, non LA VERITA’.
    Dentro di me è questo che in qualche modo demonizzo, l’incapacità di scindere le cose, vuoi perchè nessuno ce lo spiega, vuoi perchè è più facile “assomigliare a” piuttosto che essere.

  41. Concordo. Anche io sono magrissima (e pure bassissima) di natura e quando aspettavo mia figlia una persona si è permessa di dirmi che pensava che non avrei potuto averne dato che ero anoressica… eppure mi vedeva mangiare ehhh…. mah!…
    Cmq si, anche io sono preoccupata per i modelli che avrà mia figlia, e devo ammettere di essere più preoccupata per il fatto che tutti questi personaggi sembrano essere famosi solo per il loro corpo e per nient’altro. Magre, grasse, sederone per me poco importa, mi spaventa il vuoto che c’è dietro o che sembra esserci dietro…

  42. I modelli proposti sono sbagliati da entrambe le parti perché secondo me non è sano né essere troppo magra né essere troppo sovrappeso; quando incominci a fare fatica a fare le scale o camminare perché ti viene da svenire o perché hai il fiatone è un campanello d’allarme che dovrebbe rimetterti sulla giusta strada e indubbiamente farsi aiutare da un medico sia per un verso che per l’altro. Di me posso dire che ho lottato tanti anni con la non accettazione del mio corpo perché i vedevo sempre troppo grassa e non era vero; sono alta 174 cm con un seno abbondante i fianchi rotondi e il sedere abbondante(adesso) a vent’anni ero più in forma di adesso e non mi piacevo; per fortuna ho trovato la persona giusta che mi ha aiutato a far pace con il mio corpo, ma soprattutto cammino e faccio ginnastica anche se da un mese sono ferma per un versamento a livello della caviglia che sto curando. Ciao a tutte e grazie Clio.

  43. Anche io sono pugliese!!!! Cmq in negozi normali nn ho problemi a trovare una 44 e nn è neanche la taglia massima..;-)

  44. Quelle sono persone così insignificanti x me che nn vale la pena dargli tanta attenzione..basta smerdarle ahhahahaha XD

  45. Secondo me è una la cosa che manca: il volersi bene!
    Se uno/a si vuole bene e si ascolta lo sente quando qualcosa non va, quando è troppo, troppo poco, e, soprattutto, non ha bisogno di somigliare a XY, perché lei/lui è!
    Noi siamo continuamente bombardati da frasi del tipo: “devi mangiare di più!” “sei troppo magra” ecc… Ma nessuno parla mai del volersi bene, dell’ascoltarsi, forse è una cosa troppo scontata…
    Buona giornata donzelle 🙂

  46. ti capisco, io ho il problema inverso sono alta 1,85 e ho le ossa grosse, ho fatto sport per secoli a livello agonistico na non mi si può drfinire magra. Per trovare jeans devo cercare su internet perché chi ha la mia altezza sembra che non debba avere fianchi. E se anche passavo 15 ore alla settimana in palestra mi dicevano mangia meno sei grassa. Il problema é inverso ma il senso di disagio é assolutamente uguale:( odio chi giudica senza pensare

  47. Clio in effetti hai ragione.. io ho 14 anni e vedo dappertutto sui social la magrezza estrema delle it girls, o anche le marche di abbigliamento che incitano alla magrezza molto eccessiva(ehm ehm Hollister). Nonostante ciò il modello che io trovo giusto è un fisico allenato e si, magro, ma non magro “malato”. Non posso dire che influiscano tanto sulla mia autostima perchè mi sento bene con il mio corpo, ma sicuramente chi ha un carattere più condizionabile potrebbe essere portata a fare scelte sbagliate pur di avere il fisico grissino.
    Sulla campagna di VS, voglio essere sincera: effettivamente è quello che io ritengo il fisico perfetto..La cosa sbagliata secondo me è imporre che sia universalmente il fisico perfetto, e debba farti pensare: “Se non sei così, non hai un bel fisico”. (tradotto: trovo che lo slogan in sè, “The Perfect Body”, pur essendo a parer mio veritiero, sia sbagliato da imporre a tutte le donne.. se lo potevano risparmiare)

  48. In tutta onestà io sono più preuccupata di altri modelli. Innanzitutto la maggior parte delle donne elencate non sono state scelte come modelle di campagne pubblicitarie (ormai gli stilisti credo l’abbiano capito), quindi non devono necessariamente essere portatrici di “messaggi”. Inoltre da magra so bene che mi basta perdere anche solo un paio di chili per “sciuparmi”, avere il viso smagrito ecc, ma senza per questo essere malata! Magari solo per un periodo più concitato che non mi permette di mangiare con regolarità. E magari questo vale anche per loro e non per chissà quale trip mentale..è troppo facile stare li a criticarle subito, mi dispiace ma non sono d’accordo.
    Il modello che più mi preoccupa? Le modelle ragazzine utilizzate per abiti/trucco e c destinato alle donne. Sfiorano la pedofilia, propongono un modello di donna fragile (e subliminalmente sottomessa) nel quale chi ha superato la pubertà come fa a riconoscersi ??

  49. Clio in effetti hai ragione.. io ho 14 anni e vedo dappertutto sui social la magrezza estrema delle it girls, o anche le marche di abbigliamento che incitano alla magrezza molto eccessiva(ehm ehm Hollister). Nonostante ciò il modello che io trovo giusto è un fisico allenato e si, magro, ma non magro “malato”. Non posso dire che influiscano tanto sulla mia autostima perchè mi sento bene con il mio corpo(mi definisco normale, 1.76 per 57kg), ma sicuramente chi ha un carattere più condizionabile potrebbe essere portata a fare scelte sbagliate pur di avere il fisico grissino.
    Sulla campagna di VS, voglio essere sincera: effettivamente è quello che io ritengo il fisico perfetto..La cosa sbagliata secondo me è imporre che sia universalmente il fisico perfetto, e debba farti pensare: “Se non sei così, non hai un bel fisico”. (tradotto: trovo che lo slogan in sè, “The Perfect Body”, pur essendo a parer mio veritiero, sia sbagliato da imporre a tutte le donne.. se lo potevano risparmiare)

  50. Magari ti e’ utile… Levis (ma magari altre marche, io conosco questa per esperienza) fa jeans per diverse configurazioni fisiche, stessa taglia con fianchi più o meno larghi. E a volte si trovano anche di lunghezza diversa, sono stati i miei primi jeans senza orlo della mamma 🙂

  51. Un altra cosa che non capisco è il fatto che facciano tutti o pantaloni/jeans lunghissimi!!!! Ho le gambe che corte è dire poco e sono obbligata a tagliarli ogni volta!!!! Ma si vedono in giro sti qua?! Solo perché alla modella va bene devo farmelo andare bene anche io?!

  52. Hai ragione, in generale non e’ che mi faccia troppi problemi ma il fiatone nel salire le scale mi rema contro 😀 il problema e’ la ciccia tutta localizzata.

  53. Oddio se Jennifer Lawrence è considerata grassa io sono obesa… Non capisco proprio, a me pare che abbia un fisico normalissimo e che non debba invidiare niente a nessuno…boh?!?
    Palese invece quanto sia dimagrita Alexa, come fa a dire che è così di costituzione?
    Per me l’importante è la salute, dopo se ho qualche chilo in più o in meno non me ne frega nulla, anche perchè non lavoro con il mio fisico quindi l’importante che io stia bene con me stessa… E spero di riuscire a trasemttere questo anche ai miei futuri figli.

  54. mi dispiace molto per tutte queste ragazze che portano il loro corpo all’estremo. secondo il mio parere non sanno cosa si perdono.
    se qualcuno ha già letto i miei commenti in passato saprà che la meno tanto con questo argomento e rischio di risultare noiosa ma DEVO dire la mia.
    dai 12 ai 20 anni sono stata particolarmente sensibile ai modelli esterni di magrezza, tanto da perdere 10kg pur essendo perfettamente normopeso.
    ora, a 22 anni, anche se è passato relativamente poco tempo, non so neanche perchè l’ho fatto, tanto è assurdo. complice l’aver trovato un ragazzo splendido, complice la mia volontà, ho iniziato ad essere a mio agio con me stessa come non era MAI accaduto prima.
    un ruolo di primo piano l’ha avuto lo SPORT: anche se l’ho sempre praticato (seppure a livelli soft), negli ultimi anni ho scoperto cosa significano davvero i termini PRESTAZIONE, CRESCITA, LIMITE. spesso in palestra, o al box, vedo ragazze MAGRISSIME e infighettate che ad una prima occhiata sembrano essere lì SOLO PER TENERSI IN FORMA, PER L’ESTETICA DEL PROPRIO CORPO (potrei anche sbagliarmi, ma sul numero totale che ho visto figuriamoci se non ce n’era almeno una così). le osservo perchè vedo quello che avrei voluto essere qualche anno fa e mi viene da ridere (adesso me la tirerò parecchio): corro molto più velocemente di loro, ho più resistenza, sollevo di più e qualsiasi mia abilità sportiva è più sviluppata della loro. sono fiera di me perchè vado là struccata, tranquilla, con in mente solo la volontà di migliorare. la sensazione che si prova dopo aver finito un duro allenamento è impagabile e non minimamente paragonabile a quella che si prova salendo su una bilancia veificando di aver raggiunto obiettivo di peso. il mio corpo poi è conseguenza del mio stile di vita:slanciato e tonico pur conservando la mia naturale struttura ossea, che non è esile. questo perchè mangio sano e fino a sazietà, senza privazioni.
    ho finito di tirarmela.
    sarebbe bellissimo se una cultura come questa fosse trasmessa da più modelli. vi lascio con una frase che non so a chi attribuire: “passion is born when you catch a glimpse of your true potential” il cui senso è “la passione nasce quando scorgi una briciola del tuo vero potenziale”,scusate se la traduzione non è letterale

  55. mo mama la ferragni come s’è ridotta (non mi è mai piaciuta, ma seriamente, stava meglio prima)
    certo che se danno alla Lawrence dell’obesa a Hollywood hanno proprio dei canoni da cacchissima…
    comunque io mi fido solo dei medici, non di chicchesia per dirmi “sei troppo magra/grassa”, anche perchè se non lo sanno loro siam messi male assai

  56. Ok, secondo il canone di Hollywood sono grassa.
    Ma cosa è successo alla Ferragni? Andare a LA non le ha fatto bene…

  57. Per me questo argomento è particolarmente delicato perchè da ex anoressica (e bulimica) il “problema” del corpo perfetto mi tocca particolarmente.
    Dopo tanti anni posso solo essere d’accordo con Clio e con quella pubblicità che dice che essere in forma è essere al nostro meglio, ognuno al proprio meglio, diverso da ogni modello proposto.
    E con l’esperienza che purtroppo ho posso dire che certe foto sono davvero impressionanti, perchè tutto tranne che sane.
    Una ragazza sana magari non ha le guanciotte perchè portatrice di lineamenti spigolosi, ma sicuramente non ha le braccia che mostra Chiara o le gambe (le ginocchia!) di Alexa, sicuramente non ha il peso della modella del servizio di Vogue.
    Può sembrare troppo magra ma è una che sta bene, è una Keira Knightly piatta come una tavola ma con i capelli folti e lucidi.
    Mi dispiace insistere ma una ragazza sana ha una pelle luminosa e un sorriso che non le “tira” la pelle degli zigomi, oppure ha in sederone ma è muscolosa, attiva, piena di vita.
    Ecco, secondo me il nostro essere in forma è davvero essere al proprio meglio, è essere lo spot di se stesse con quella luce negli occhi che dice “Visto come sto bene? Visto quanta energia ho? Quanta voglia di vivere che ho?”.

  58. Almeno tu li puoi accorciare! Se facessero tutti i pantaloni corti, io che sono alta 176 cm e porto la 41, che cosa farei?

  59. Che bel post!!! Bello bello bello!! Premetto che adoro Lily James, è bellissima ed è stata una Cenerentola romantica e perfetta (altro che 50 sfumature…). Detto questo, sono super d’accordo con te Clio, sono troppo dannosi sia l’eccesso di peso, davvero poco salutare, sia la magrezza incredibile delle modelle, e notavo proprio qualche giorno fa l’aspetto mutato di Chiara Ferragni. W la vita sana, lo sport e una corretta alimentazione, sono queste le cose che contano e che ci permettono di tirare fuori il meglio del nostro fisico, pur non essendo perfette. Baci a tutte <3

  60. Grandissima! Fai bene a tirartela e TU dovresti essere un modello da seguire 🙂
    Non ho una figlia femmina ma se l’avessi crecherei di spiegarle che l’importante è essere sani e che fare sport è essenziale per essere più forti, potenti, resistenti, elastici ecc. certamente non più magri.

  61. Ho notato che Clio è stata molto attenta e precisa nel formulare i pensieri in questo post, nella scelta delle parole, e così via; probabilmente in virtù delle sciocche polemiche scatenate nei commenti in questi giorni. Ci sarebbe da riflettere a riguardo e qualcuno dovrebbe fare ammenda.
    Per quanto concerne l’argomento del post, era da un po’ che non vedevo la Ferragni e devo dire che da queste foto appare molto ossuta e spigolosa, al limite dell’anoressia, e non mi piace. Stesso discorso per Alexa Chung, che tra l’altro trovo abbia un viso molto carino, perciò…peccato.
    Ma al contempo non amo la trovata di marketing delle modelle “curvy”; mi pare una cosa volubile, che porta spesso a confondere l’essere in sovrappeso con l’avere tutte le curve al punto giusto.
    Personalmente, tengo molto al mio fisico ma non sono una fissata. Da due anni circa mangio meglio (senza però precludermi niente), bevo molta acqua e molto tè, faccio esercizi in casa ma senza stressarmi o sottopormi a ore di workout, e mi sento molto meglio con il mio corpo. Fino a qualche annetto fa ero più morbida ma niente di preoccupante, direi un po’ più in forma di Jennifer Lawence, eppure non mi sentivo a mio agio col mio corpo. Ora sono molto più tonica e spesso chi mi sta intorno mi dice che dovrei mangiare di più e cose così, ma probabilmente è solo perché erano abituati a vedermi con qualche chiletto in più. D’altro canto io ora mi sento benissimo, molto più di quando avevo quei pochi chili in più. Ho un bel punto vita stretto, cosce e glutei molto più in forma rispetto a prima, braccia toniche… Questo per dire che è importante anzitutto stare bene con se stessi e capire in cosa consiste vivere in salute, senza lasciarsi influenzare dal parere altrui e senza lasciarsi andare ai modelli vigenti, per quanto difficile possa essere.
    Un caro saluto a tutte.

  62. Grazie 🙂 In ogni caso con questa mentalità sei sicuramente una bravissima mamma 🙂

  63. Proprio in merito a quanto dici, in Francia c’è una proposta di legge, che imporrebbe dei limiti di magrezza alle modelle. Mi pare 1.70 m per 55kg il minimo consentito, proprio perchè l’anoressia sembra essere tornata di moda proprio per i valori sbagliati che vengono passati. Credo che se dovesse passare sarebbe un bel passo avanti, spesso i vestiti indossati in passerella non vengono venduti in quanto probabilmente solo un manichino potrebbe indossarli.

  64. l’unica domanda che mi pongo è perchè certe persone prendono a modello personaggi dello show-biz significa che cè qualcosa di più profondo che nn va ,che ha origine nei rapporti con i propri familiari e dopo con se stessi …io sto bene con me stessa penso alle cose concrete ,mi do da fare ,lavoro studio faccio sport cerco di viaggiare nn do peso alle blogger o alle pagine dei giornali …mi piace il makeup seguo Clio ma rimane tutto li …la vita è anche altro che pensare alla tg 38

  65. Clio ti vuoi fare del male? Sai che con questi post scateni un’orda di luoghi comuni vero? xD personalmente credo che la verità stia nel mezzo, sempre, anche in questo caso. Gli eccessi non vanno mai bene perché portano scompensi, quindi se siamo più paffute, più ossute o più muscolose ma le nostre analisi del sangue sono perfette, non abbiamo problemi di cuore o di circolazione e siamo di felici di mangiare il tanto che vogliamo va tutto bene! Il resto dei discorsi su bellezza e modelli sono aria fritta, sinceramente se avessi una figlia penso che cercherei di farla avvicinare al mondo della moda e dell’immagine il meno possibile e trasmetterle altri valori…. Tutto qui!

  66. Io sono di media una 42, e non ho mai avuto problemi con le taglie. Se vuoi qualche brand economico, come Tally coso, che ho sempre ignorato, vai da H&M; a volte prendo addirittura la xs. In genere la S, comunque. Per i Jeans, Miss Sixty o Guess, sempre trovata la 28, o anche la 27. Da Mango, invece, le ho tutte le taglie, S,M,L… Sono un pò discontinue le sarte 😀

  67. L’altro giorno al telegiornale ho sentito che l’anoressia ormai non è più maggiormente diffusa nella fascia delle adolescenti, ma sta diventando frequentissima nella fascia degli 8-9 anni. 8-9 ANNI? Ma dico ma stanno diventando tutti cretini? Io a 8-9 non mi sono manco mai posta problemi di questi tipi ed ero un po’ cicciottella XD Poi subito al pomeriggio ho visto su instagram una bambina di nove anni che aveva appena aperto un profilo, mendicava like e aveva postato 17 post in 15 ore tra cui svariati selfie, nella cui descrizione chiedeva ” vi piaccio??” e una foto con un piatto di pasta e “noooooo la pasta!!”… a 9 anni pensi ai carboidrati? il mio stupore è cresciuto, ma allo stesso tempo mi sono resa conto di come il mondo si sta rovinando. Vorrei che tutti i genitori si interrogassero come tua cognata clio e che magari guardassero i loro figli e se ne prendessero cura davvero… perché certe volte le mamme, magari per comprare i vestitini alle loro bambine e per farle diventare delle ragazze “appetibili” le istruiscono a dovere e le fanno diventare paranoiche sul corpo. Ovviamente non voglio parlare in generale, ma ho avuto occasione di vedere queste cose coi miei occhi.

  68. Se la Ferragni continua così diventerà presto testimonial delle pompe funebri contenta lei… Di Tess ammiro il coraggio meno i suoi tatuaggi. In ogni caso entrambi non sono esempi da seguire e non certo per le taglie ma ovviamente per la salute. Le due si dovrebbero incontrare e scambiarsi un po’ di ciccia ma solo per stare bene non per sfilare. Poi per il resto bisogna essere se stessi sempre e non cercare di assomigliare a nessun altro. Bel post Clio.

  69. Oddio, ma che ha fatto Chiara Ferragni..?!?!??!?! O_O
    Sono d’accordo con te, come penso, anche, che allo stesso modo sia sbagliato pubblicizzare quelle modelle obese, perché ambedue i casi sono patologici e pericolosi per la salute………

  70. L’anoressia è una malattia, così come la è l’obesità. Non c’è da farne un vanto… sono malattie di origine psicologica, che intrappolano chi le vive. Il comune denominatore è l’incapacità di alimentarsi normalmente (eccessi di fame o impossibilità a mangiare quantità minime di cibo). E’ qualcosa che si può curare solo con la forza di volontà e capendo che il corpo è un mezzo per esprimere sé stessi e che noi non siamo fatti di sola immagine, ma anche di sostanza interiore.

  71. Il punto è che dipende proprio dal corpo, mia mamma è sempre stata magra e per 1.70 m pesa 51/52 kg ma non è che non mangia né niente, semplicemente è così 🙂 Quindi forse non si potrebbe fare una legge, è troppo soggettiva secondo me la questione… bisognerebbe vedere caso per caso

  72. Cibo sano (non poco/niente cibo), sport…idratazione e (se si può) trattamenti estetici sarebbero tutte cose perfette per star in salute. Ma non siam macchine..quindi ben vengano i dolcini (io sono una golosona) e le pizzettine…il giorno/i di “pigrizia” senza sport…insomma il succo è rispetto per se e volersi più bene. Passare questo messaggio è sempre più difficile per i falsi stereotipi creati e per una grande piaga che questo scatena…il bullismo.
    potrebbe sembrare che non collimino gli argomenti..purtroppo è così. Da li il passo è breve all’anoressia /bulimia.
    Ci vorrebbe molta più educazione alimentare e civica a partire dall’asilo.

  73. Io credo che la legge potrebbe essere un inizio. Ovvimente la questione è complessa, ma è chiaro che bisogna trovare una soluzione.

  74. Quello di Jennifer Lawrence DEVE essere un esempio..cioè, mi ha fatto venir voglia di conoscerla proprio di persona!
    Cavolo, ci sono persone SANE che sono SPLENDIDE proprio come lei!
    C’è poi chi è MALATO e deve curarsi.
    Sono d’accordo con te Clio! Ognuna ha il proprio corpo e ispirarsi a degli standard imposti dalla società è sbagliato!
    Il caso della modella di 22 anni è agghiacciante, per la serie ‘Ma le vie di mezzo?!’.
    Esistono medici e professionisti che si occupano di valutare se lo stato di salute del paziente è buono o no: ANDATECI! E ridimensionateVI!
    Io ad esempio sono sempre stata una buona forchetta, ma mai obesa! Ora, per un cambio radicale di vita e di educazione alimentare VOGLIO tornare in linea e lo stesso medico me l’ha consigliato!

  75. Ma non si rendono conto che sono brutte così scheletriche? Sembrano prossime al trapasso, ossute, pallide!ma una dieta equilibrata e attività fisica anziché privarsi del cibo no?

  76. Ciao Iola!
    Un conto è essere magre ed essere sane, un altro conto è essere magre, ossute e non essere sane. Se poi la gente chiama te “anoressica” fa la stessa cosa che potrebbe fare con una donna/uomo in sovrappeso o obesa/o: offende. Non preoccuparti troppo di quello che pensano gli altri e pensa a stare bene te.
    Ed è vergognoso dare dell’anoressica/o a qualcuno, in generale mi sembra che la gente non abbia le idee tanto chiare su come si presentino i disturbi alimentari.

  77. Grazie di aver condiviso la tua esperienza, so che è un percorso difficile quello del recupero dai disturbi alimentari, quindi complimenti per il tuo successo!

  78. OMG…che argomento di fuoco!! Sì perchè capire dove sia la propria normalità è difficile per ognuno di noi, soprattutto per le giovanissimissime che sono più deboli caratterialmente. Io sono una di quelle che è sempre cresciuta con gli sguardi, i sorrisini e gli sfottò dei coetanei perchè ho una costituzione ossea molto grande e quindi non sono mai stata magra. E devo dire che devo ringraziare solo il mio carattere molto forte se non c’ho sofferto poi così tanto! Ora ho 30 anni e indosso la taglia 50, e lo confesso, oltre alla costituzione ossea grande, mi piace cucinare e mi piace la buona cucina…ma quando mi guardo allo specchio mi vedo bella, anzi no, bellissima!!! Sarà troppa autostima??? No…piuttosto credo di aver trovato la mia normalità!!! Ciò che posso affermare con sicurezza è che la mia salute è molto cara per me (anche perchè sono una cantante lirica e ho bisogno che il fisico sia sempre in forma e che mantenga il proprio equilibrio!!!) e quindi mi sento libera di concedermi tutti gli sfizi culinari, avendo contemporaneamente cura della mia salute e del mio corpo. Quindi…Buona ricerca della normalità a tutte!!! 😀

  79. Che argomento calzante. Quanta pressione c’è sul corpo femminile…In un modo o nell’altro non andiamo mai bene. Esperienza personale: da cicciotta non mi piacevo io, sentivo che non era il mio peso forma, ma a famiglia e (allora) ragazzo sì. Oggi, sono più magra e più tonica, mi sento più a mio agio (l’autostima viaggia comunque a giorni alterni, ma tant’è) e ora i miei dicono che sono troppo magra, che ho ‘il viso sciupato’ in un certo senso non mi gratificano, eppure io mi sento meglio. L’immagine di me stessa che ho io non combacia con quella degli altri. E allora, come si fa?
    Dall’altro lato, è evidente che questo ragionamento si incaglia quando la magrezza o il sovrappeso diventano esasperati, eccessivi. Anche se, che ne so, la Chung o la Holliday si vedono bene, si intuisce che non è una corporatura equilibrata: e allora la legittimità del piacersi così come si è vacilla.

    Il fatto è che il mondo della moda fugge come la peste il concetto di normalità: le modelle sono o troppo magre o troppo sovrappeso, ma NON CI RAPPRESENTANO. Quindi gli esempi ce li dobbiamo cercare altrove.
    La questione del modello per le bambine delle nostre famiglie mi tocca da vicino, con due cuginette di 11 e una di 9 anni (nel pieno dell’età critica): posto che il ruolo parentale è insostituibile, io penso che la migliore guida sia farci vedere attente al nostro BENESSERE, quindi non solo alla taglia in sé. Se le mie cuginette vedono che mi piace curarmi ma che non mi affanno ad essere quello che non sono, se mostro la mia personalità non solo attraverso il fisico e l’abbigliamento, se non entro in paranoia per una cheesecake, se mi vedono soddisfatta e gratificata nel lavoro, automaticamente capiranno che c’è una strada alternativa. La miglior guida è essere noi un modello di donna moderna ed ‘alternativa’ perché ‘normale’.

  80. qui rappresentante delle donne italiane alte 1,80! comunque nemmeno quelle alte 1.55 sono tante, o sbaglio? Il problema di stare agli estremi…è un dramma trovare i vestiti della lunghezza adatta!! A me i jeans stanno quasi tutti alla caviglia o poco sopra :/

  81. In realtà io nn mi lamento del mio corpo, mai peserò 50 chili, potrei anche essere brutta a 50 chili! Sono 172 cm e peso 60 chili più chilo meno in base ai giorni, ma vorrei solo migliorarne l’aspetto ovvero un po’ di cellulite e quelle smagliature bianche che mi accompagnano! Purtroppo ho la pelle poco elastica e l’ho sweeper avuta di da piccola…pace amen. Ognuna deve sentirsi bene con se stessa, la ricerca di altro è in realtà insoddisfazione e infelicità.

  82. Sinceramente io sono in perenne dieta…il problema è che dura solo 12 ore :’) a parte gli scherzi anch’io dai 9 ai 14 anni ero abbastanza ciambellosa e mi sentivo inadeguata soprattutto alle medie!! Adesso che diciamo mi sono sviluppata sono dimagrita, naturalmente senza lasciami morire di fame :p e sto bene con me stessa….5 giorni al mese però no ahahahah ma penso non sia solo un mio problema. Detto questo secondo me non dovrebbero chiamarle modelle le ragazze che sfilano ma figuranti….perché MODELLE non sono!
    Non dirò viva la ciccetta perché certe ragazze hanno problemi salutari e non riescono a prendere peso ma ehi tu che stai leggendo il mio commento: mangia ció che vuoi perché è il tuo corpo…non farti morire di fame! Non è bello vedere nero, svenire e fare le flebo!
    Finee
    Ciao a tutteee ♥♥

  83. secondo me è perché la 42 e la 44 sono le taglie di mezzo e quindi sono quelle che vanno via prima! mi rifiuto di credere che la 44 sia considerata “oversize”

  84. Secondo me al giorno d’oggi si cerca sempre di cercare la via più semplice: voglio essere magra, allora non mangio; sono robusta ma sono in pace con il mio corpo, continuo a mangiare ciò che voglio. Il fatto è che prima di pensare a quello che è bene per la nostra salute si pensa a quello che si vede e che gli altri vedono. Condivido quello che hai detto Clio, ma io credo che se tutti iniziassimo a farci un po’ più di cultura riguardo l’alimentazione e il mangiar bene e praticare anche un minimo di sport o di esercizio fisico, la nostra mente ed il nostro corpo ci ringrazieranno in futuro.
    Ognuno è ovviamente fatto a modo suo, ma anche colei che è magra di natura deve comunque impegnarsi nell’avere una conoscenza a livello sportivo ed alimentare per capire cosa è giusto e cosa è sbagliato per il suo corpo. Fino a che non scatterà nella mente di molti che prima di apparire ed essere in pace con sè stessi bisogna partire da qui, continueremo a vedere persone decisamente troppo magre stare bene con il loro corpo e persone visibilmente troppo grosse stare bene con loro stessi e probabilmente diffondere il loro stile di vita come canone da seguire.
    Concludendo, ognuno dovrebbe capire cosa è giusto per sè stessi ed impegnarsi a mantenere il suo corpo! Il giudizio degli altri non conta. Anche se poi, in queste situazioni, vediamo che alla base ci sono seri problemi famigliari e allora bisognerebbe partire da lì, ma questo è un altro discorso.

    Ciao Clio! 😉

  85. Mamma mia… chiara ferragni e’ irriconoscibile! io non l’ho mai seguita, non mi piacciono le fashioniste che possono essere tali soprattutto grazie ai soldi di papino. Magari non e’ il suo caso eh, per carità… pero e’ l’impressione che ho io! Se chiedevo la borsa di chanel per il compleanno mentre venivo mantenuta agli studi mi dicevano “vai a lavorare e mettiti da parte i soldi!”

    Pero’ ero finita sul suo blog (per sbaglio) e obbiettivamente era una bella ragazza! ora e’ tutta pelle e ossa…. che peccato!

    Io stessa ho avuto momenti in cui mi vedevo “grassa” ma era un periodo in cui a causa della pillola stavo anche male, ero gonfia, non avevo le caviglie, insomma, non era il corpo che avevo prima, non era il MIO corpo. Fosse stato solo quello dici vabbe’, chissene, anche perché non ero cosi sovrappeso! pero’ sono subentrati anche problemi di livelli nel sangue di colesterolo e trigliceridi che mi hanno spinta immediatamente dal medico dietologo! Tra l’altro una delle migliori della mia città! Persona fenomenale! (Se siete del vicentino chiedetemi e vi dico il nome!) Poi per lo stress della laurea sono andata nel verso opposto, e arrivata ai 48 kg. Beh non mi piacevo nemmeno li e stavo male, non riuscivo a mangiare, avevo sempre problemi di stomaco!! Ora sono finalmente tornata alla normalità, il mio peso e’ sempre stato tra i 51 e i 55, quello in cui mi guardo allo specchio e (faccia esclusa) mi piaccio! sono armoniosa e morbida/tonica al punto giusto!!

    JENNIFER LAWRENCE, facciamo una colletta e facciamole una statua! MITO!
    bisogna cercare di mandare un messaggio che non e’ questione di taglie o di cm, e’ questione di salute! Di avere l’energia di salire una rampa di scale senza essere senza fiato per il troppo peso o con il giramento per la poca energia a disposizione! Ma poi… perché privarsi dei formaggi… della cioccolata… di un bel piatto di pasta o di gnocchi fatti in casa.. della pizzaaaaa! bisogna godersi la vita!

  86. Clio sono super d’accordo con te!! Come ho detto altre volte su argomenti del genere ognuno è bello con il corpo che ha, sta a noi prendercene cura con serenità, attenzione e anche un po’ di amore 🙂 un bacio a tutte!!

  87. Clio, sinceramente…mi hai un pò delusa con questo post. Parlare di un argomento del genere non è mai MAI facile, c’è sempre il rischio di essere fraintesi o estremisti. Di certo però, due pagine di post sull’argomento con la conclusione “stiamo tutte bene, magre, grasse…e non esistono taglie “normali”” non mi sembra un post degno di essere pubblicato sul tuo Blog che è piuttosto seguito ed apprezzato. Io l’ho visto un pò come “sì dai, tocchiamo gli argomenti che fanno più discutere ma non sbilanciamoci con proprie opinioni”….. un atteggiamento tipico di populisti e demagoghi che parlano a seconda della “folla” che li circonda. E’ ovvio, credo, che tu abbia un’opinione ben precisa a riguardo. Quel “non me la sto prendendo con la Ferragni” …voleva dire esattamente il contrario. Nel momento in cui ti metti nei panni “di una mamma” ma anche della zia, quale sei, non posso credere che non “te la prenderesti” con la Ferragni se tua nipote ti dicesse che vorrebbe essere uguale a lei. Detto ciò… volevo solo farti capire che adoro il tuo blog quando sei VERAMENTE sincera, quando esprimi un’opinione, sbagliata o giusta che sia, ma che rimanga tua, privata, condivisibile o meno.

  88. Ciao a tutte 🙂 io ho sempre avuto problemi col mio peso venivo presa di mira sin dalla mia infanzia purtroppo e mi spiace dirlo anche in famiglia.. inutile specificare che la mia autostima non è mai stata delle migliori; mi sono sempre sentita grassa a disagio e fuori luogo. Questo disagio e accanimento per il mio peso è stato una costante per me fino a poco tempo fa, quando ho capito che mi piaccio come sono e lo so che può sembrare una stranezza ma è stato proprio in quel momento che sono riuscita a dimagrire un bel pò. Non sono “normopeso” ma io mi domando bisogna davvero esserlo? Io ho 20 e mi sento bene con la mia attuale taglia una 48 non sarò mai magra e sinceramente non voglio esserlo!!!

  89. Ben detto!!
    Io porto una 52, sto seguendo un programma di rieducazione alimentare da quasi un anno che mi ha portato a perdere, senza troppi sacrifici, 16 kg e due taglie. Ho imparato a mangiare bene e in modo sano e sto anche imparando ad amarmi di più: perdere peso per me è importante per la salute ma cosa ancora più importante è riuscire a piacersi per come si è, anche con i difetti o la ciccia, nel mio caso. È incredibile vedere come cambia il modo in cui gli altri ci vedono se già noi ci piacciamo.
    Come ha scritto anche parlanchina siamo noi gli esempi per i più giovani, quindi cerchiamo di essere dei buoni esempi!

  90. Anoressia e obesità sono malattie e non ci sarebbe da andarne fieri… Ma da un lato la moda, anche grazie agli stilisti che odiano le donne, celebra la magrezza, come se fosse sinonimo di bellezza, successo e quant’altro. Dall’altro abbiamo il contrappeso, ci ritroviamo con persone obese che vanno fiere del loro corpo. Come dire, da una parte ti dicono di digiunare, dall’ altro di ingozzarti a più non posso in ogni caso basta che ti piaci. Inoltre si tende sempre a non considerare tutte i problemi che queste malattie si trascinano dietro, diabete, infertilità, problemi circolatori e cardiaci.
    Quanto a Jennifer Lawrence, beh se quella è la definizione hollywoodiana di obeso s’andà bene!

  91. Ciao a tutti, francamente è un tema che mi sta moltissimo a cuore in quanto, non so per quale motivo, fino ai miei 11 anni ero anoressica e i miei genitori erano preoccupatissimi per me perché, se mangiavo, mangiavo pochissimo. Dai 12 anni in su (dopo una brevissima parentesi di più o meno qualche mese in cui ero sovrappeso di tre chili) sono ingrassata di 17 kg arrivando al mio peso ideale. Ora voglio specificare che io NON sono alta ma sono 1,55 m per questo per la mia altezza sono nella norma con i miei 44 kg (scusate se faccio questa parentesi ma generalmente tutti mi giudicano anoressica e mi guardano preoccupati, in primis i miei familiari nonostante le rassicurazioni del dottore, ma per la mia altezza va bene). Io non sono uno scheletro ma sono magra e io mi VEDO normale e SONO normale per i miei standard, almeno fino a che non vedo le attrici e le varie modelle che popolano la televisione e il grande schermo. A seconda del modello che vogliono far passare anche io sarei grassa. Vogliamo scherzare? Ho passato anni ad arrivare al mio peso forma ideale e i media mi vogliono far sputare sui risultati che ho ottenuto? Scusate se la prendo sul personale e mi sfogo qui con voi ma ci tengo moltissimo a questo argomento. Io sono un diciassettenne quindi i modelli che guardo sono proprio questi perché sono più vicini alla mia età e la gran parte di questi modelli richiamano a bellezze ancora più secche di me. Personalmente non sono d’accordo con questo e forse è anche per questo che ammiro moltissimo Jennifer Lawrence non solo come attrice ma anche come persona in quanto è un modello positivo per noi. I media non capiscono che è un’influenza negativa soprattutto a ragazze persino più giovani di me?? Io francamente non mi voglio fare influenzare da questi trucchetti mentali, ho lavorato molto per non essere più uno scheletro e mi tengo i miei chili. Vorrei solo trovare altri buoni modelli a cui ispirarmi per sperare così che questa insania follia del o sei magrissimo o sei grassissimo si possa superare.

  92. Anch’io le ho viste con i miei occhi! Ed è agghiacciante. Bambine di 5 anni, sì 5!!!!, che parlano di marchi di alta moda e di come la mamma deve truccarsi per esaltare maggiormente gli occhi. E che dice di no alla pasta “perché a cena è meglio evitarla”.
    Poi guardi la madre e purtroppo capisci tutto.

  93. Io credo che le It girl, come le varie Chiara che conosciamo, non dimagriscano di propria volontà ma siano spinte a farlo. Secondo me c’è qualcuno, marchi o stilisti, che dicono loro chiaramente che se vogliono avere successo, o mantenerlo, devono dimagrire. E’ un peccato perchè queste ragazze si sono fatte conoscere per essere normali, donne nelle quali ci si poteva rispecchiare, infatti noto che più attirano copertine o brand famosi, meno sono apprezzate da chi le seguiva dall’inizio. Per quanto riguarda essere un modello per le bambine, secondo me, non dovrebbero caricarsi di questa responsabilità. Ci sono sempre stati, e sempre ci saranno, modelli sbagliati, ciò che conta è proprio diffondere questo concetto ossia che non fa bene essere così. Il messaggio da dare è che il mondo della moda va visto, osservato, ma non deve diventare un esempio da seguire, ma è un messaggio che non arriverà mai dagli addetti ai lavori. E’ più facile diffondere questi concetti, tra noi gente comune, nelle famiglie, nelle scuole, piuttosto che sperare che un giorno gli stilisti scelgano persone normopeso.

  94. Io non so nemmeno cosa dire..é tutto un eccesso! Due eccessi che credono di compensarsi e generano più danno che altro..ben venga l’esempio di Jannifer Lawrence, almeno cerca di spiegare le cose come stanno! L’importante è rimanere in salute, sempre!
    Dovrebbero ripeterlo allo sfinimento ai bambini in culla ed educarli seguendo anche questo principio. In più ci vuole (tanta) forza a non lasciarsi condizionare dall’esterno. Sarebbe più semplice se la gente non etchettasse in maniera dispregiativa (perché non mi interessa che mi dicano che sono magra, ma il tono e l’accezione con cui me lo dicono sì) in base alla fisicità e non si aspettasse sempre qualcosa da noi.
    Non so se dipenda precisamente dalla educazione che ho ricevuto, dall’ambiente in cui sono cresciuta, dal fatto che sono magra di mio, dal fatto che ho sempre guardato solo l’abito però non ho mai pensato qualcosa del tipo “guarda che belle queste modelle, vorrei essere come loro!” Detto questo non è che viva al 100% in pace con il mio corpo, soprattutto se gli altri mi fanno notare la magrezza o se io mi accorgo di aver perso un kilo..

  95. Ciao Clio! Io sono d’accordo con te! Ogni uno di noi ha il proprio fisico e lo deve rispettare. Chi non vede che essere troppo magra o troppo grassa non è sano vuol dire che ce qualcosa che non va. Per me Chiara Ferragni non è sanna. è troppo magra quasi anoressica. Ed è un peccato perché ha le caratteristiche molto belle. Un bel viso in tutti i sensi, belli cappelli etc. Anche il suo fisico era bello. Adesso no. Se sei troppo magra neanche i più belli vestiti non cadono bene. Ne anche se sei troppo grassa. Ce qualcosa che non va. Non è bellezza questa. è suicidio. Una cosa che mi piace è che sisley ha usato per la sua campagna pubblicitaria della nuova collezione una ragazza di tutto normale. Che rappresenta anche la bellezza italiana. Io non sono italiana ma le donne italiane sono molto belle. La ragazza è normalissima! Poi su 50 shades of grey mi piace che hanno scelto una ragazza normale anche li. Non una con le tette grosse o una super magra che va tutto il giorno in palestra. Una volta ho lavorato con delle modelle vere a milano per un photoshoot e quando mangiavamo la modella ha mangiato un pezzo di pizza e basta. Non aveva neanche fatto collazione e per cena avrebbe mangiato uno yogurt! Sono rimasta in bocca aperta. Era la prima volta che lavoravo con delle vere modelle. Dio erano esauste! E non dovevano fare niente solo venire truccate e posare! Caspita mi dispiace tantissimo…

  96. A me da fastidio che già la tg 42- 44 sia considerata una tg da persona che deve perdere qualche kg

  97. Indosso una 52 abbondante ed essendo esperta di taglie comode non credo proprio che Tess Holliday indossi “solo” una 56…A parte questo, nonostante io sia una ” paladina” della bellezza curvy, trovo che non si possa osannare fino a questo punto l’obesità. Non è giusto anche nei confronti di chi ci convive ogni giorno, a questi livelli non volersi curare vuol dire non ammettere di avere una malattia, che ha questo punto è puramente psicologica. Tess è fortunata ad avere dei bellissimi lineamenti del viso, se non fosse così sarebbe definita dalla maggior parte delle persone un “cesso” oltre a balena, scaldabagno, Cassonetto ecc…

  98. Se non ricordo male Tyra Banks aveva raccontanto in un’intervista che il suo agente le aveva consigliato du perdere 8kg per far carriera (era ancora agli inizi), tuttavia sua madre l’ha convinta a mantenere il cosiddetto peso-forma, e guardare dov’è arrivata : J non è uno stecco ma nemmeno una portatrice sana di ciccia (anche se ultimamente sta dimagrendo un sacco anche lei). La moda è un ambiente strani, clio lo sa certamente meglio di me. Negli anni ’80 le modelle erano ultra in forma e negli anni ’90 cadevano a terra ad ogni alito fi vento. Mi chiedo ma seguire la normale tendenza del corpo no? In Francia vogliono impedire alle modelle di sfilare se troppo magre ed io sono d’accordo sinceramente. W la natura del corpo, per la miseria!

  99. Ciao Clio apprezzo veramente questo tuo post perché mi tocca personalmente. Quando ero bambina ero sulla soglia dell’anoressia e mi avevano chiamata anche la donna invisibile ( spero per chiunque legga di non essere mai chiamata così perché è veramente orribile soprattutto sei hai 5 anni) comunque finalmente sono ingrassata anche se ero leggermente sovrappeso. Quando sono diventata più grande ho capito che dovevo dimagrire ma non per diventare magra ma perché avevo esagerato ed essendobassa questo influiva ancor di più. Ora ho 17 anni e peso 51 chili e non sono neanche 1.60 metri e sinceramente non posso essere più fiera di me per essere finalmente arrivata al mio peso forma e soprattutto perché lo sto mantenendo andando da tre anni in palestra. Guardandomi allo specchio sinceramente mi viene da sorridere e vedere che finalmente sono contenta del mio corpo. Non bisogna essere ne grasse ne magre basta arrivare ad essere quello che vuoi tu e somo totalmente d’accordo con il tuo parere

  100. Io personalmente non ho mai detto “voglio essere come una modella”.. sono molto soddisfatta della mia fisicità perché di mio devo ammettere che sono fortunata.. ho 29 anni e 47/48 chili… ma comunque la mia non è una costituzione tipo braccina che si rompono 🙁 ….anzi :-)! .. per quanto gracile e piccola, perché sono 1metro e 60 ho i muscoletti ;-P a braccia e gambe… io mangio tantissimo e allo stesso tempo brucio tantissimo perché non mi fermo davanti a nessun lavoro..se devo andare a fare la legna per il camino o c’è da andare nel bosco a raccoglie funghi o asparagi io faccio di tutto..oltre che ad occuparmi della mia casa pure :-).. insomma sono in continuo movimento…! Parlando delle ragazze nelle foto cmq mi viene da dire solo che magre o più in carne è la salute che una persona dovrebbe tenere sotto controllo perché ne l’uno e ne l’altro eccesso so che vanno bene 🙁 .. So che non è facile ne dimagrire ne ingrassare per alcune persone perché ognuno di noi ha il proprio metabolismo che funzioni bene o meno bene…. cmq la cosa più importante è stare bene di Salute e questo è in cima alla lista secondo me.. poi al secondo posto una persona deve stare bene con sé stessa… :-))))))) e poi per me non esiste il “magro è bello” oppure “grasso è bello” … Bisogna essere belle dentro.. che una è una super figa e poi è una vera str**a… per me non vale nulla…

  101. Questo argomento mi tocca particolarmente dato che sono sempre stata molto magra di costituzione. Con molta fatica sono riuscita finalmente ad ingrassare e passare dal pesare 41/42 kg a 50 kg. Ora mi sento molto meglio anche se confesso che vorrei avere qualche curva in più ma se ingrasso il grasso non mi andrebbe nei punti in cui voglio. Ma vabbe pazienza.
    Comunque in questo mondo sembra che non esistano vie di mezzo: O anoressica o obesa. Ma perchè dico?
    E poi mi da fastidio anche l’ipocrisia di certe persone che quando vedono le modelle di VS che hanno un fisico magro e atletico subito le chiamano anoressiche, o dicono le ossa ai cani (commento che quando lo leggo mi vienw da dare un ceffone a chi lo dice) e poi si lamentano quando vengono giudicate per il loro fisico. Idem per quelle che criticano le ragazze curvy come Clio chiamandole ciccione ecc. Ma come vi permettete a giudicare il fisico di una persona? Non siamo in un concorso di bellezza quindi basta con queste fesserie e iniziate ad amarvi e a prendervi cura del vostro corpo!

  102. http://www.modaperprincipianti.com/ultimi.html Vi consiglio di dare uno sguardo a questo blog e al relativo canale youtube…io l’ho trovato molto interessante e in linea con il tuo pensiero Clio! Spiega come valorizzare il nostro corpo con l’abbigliamento in base alla nostra forma fisica, quella che madre natura ci ha dato e che ci distingue e caratterizza, come i fianchi larghi, la vista stretta, ecc ecc.. Per me è stato molto utile! 🙂

  103. Cara Clio, apprezzo molto questo articolo e lo dico proprio perché sono una ragazza OSSESSIONATA dal proprio fisico.
    Ho sofferto di anoressia dall’età dei 12 fino ai 14 anni e ne sono uscita solo in parte.
    In soli 3 mesi persi 25 kg, poi il dimagrimento continuò lento, finché piano piano, sentendomi sempre più debole e avendo qualche danno collaterale, mi convinsero a cercare di risollevarmi un po’.
    Avevo paura di ingrassare anche solo annusando i profumi dei cibi che mi erano intorno, alle feste, ai pranzi di famiglia.. un incubo.
    Non vivevo più, passavo le giornate davanti allo specchio e sulla cyclette, a correre, a piangere..Non studiavo, non riuscivo a pensare ad altro che alla perfezione del mio corpo, che invece chiedeva aiuto: blocco dello sviluppo, caduta dei capelli, acne, unghie spezzate e pelle disidratata.
    Sebbene, grazie alla fermezza dei miei genitori, io sia riuscita a recuperare (in parte, grazie a Dio, perché PRIMA ero effettivamente sovrappeso) i kg che avevo perduto, da un punto di vista psicologico, questo disturbo non mi ha mai più abbandondata.
    Vivo nel TERRORE di trovarmi un filo di carne in più sui fianchi, a fine giornata mi incolpo per aver avuto la tentazione di mangiare qualcosa in più e mi tormenta l’idea che quel qualcosa in più contribuisca al mio “ingrassamento”.
    Sì, in ogni essere umano, magro, in carne, alto o basso, si può nascondere un tesoro e sì, la la cosa più importante è la salute, IN OGNI CASO.
    Condivido la tua presa di posizione e so esserla più equilibrata di altre, ma a volte, anche a seconda dell’ambiente che si frequenta, è facile essere condizionati dall’idea di avere un corpo sbagliato, che non non ci appartiene.
    (E lo dico perché ho frequentato e frequento un certo ambiente, nel mio piccolo).

  104. Fino a qualche anno fa ero una di quelle bambine che sembrano gracili gracili… ma non lo ero, anzi! Ho sempre avuto dei buoni muscoli e ho sempre mangiato il giusto. Poi ho avuto qualche problema alle gambe e ho smesso di fare attività fisica.. Adesso sto meglio e vorrei riprendere il mio peso forma, che ho un po’ perso, ma certo non vorrei assomigliare a queste modelle! Ho un’amica che è uguale a loro, ma perchè ha davvero un problema di metabolismo, e nonostante mangi come me (che posso vantare la classica “costituzione meridionale”), non prende un kilo! Dal mio punto di vista, sembrano davvero malate e voler essere così mi sembra quasi “squallido”, pensando al fatto che in paesi poveri (o anche nelle nostre stesse città) vi sono persone davvero scheletriche non per moda, ma per mancanza di cibo!

  105. A volte essere belle dentro non basta per farsi accettare, eppure è così vero che è ciò che conta di più. .

  106. Sarà banale da dire ma io credo che se al giorno d’oggi ci sono determinati standard che si cerca continuamente di emulare la colpa è proprio della società in cui viviamo e della mentalità (malata) secondo cui per essere considerate belle si deve essere alte tot, con una taglia entro certi limiti, con le curve giuste al posto giusto ecc ecc ecc..in sintesi, bisogna rispettare determinati canoni che ci sono stati e che vengono continuamente “imposti”..questo vale soprattutto per il mondo dello spettacolo e della moda (il che può starmi bene da un punto di vista, sono modelle, essere alte e bellissime é il loro mestiere) ma non quando questo si riflette anche in altri ambiti e va ad influenzare le persone, soprattutto le ragazze/i più giovani e insicure/i che di conseguenza sono più facilmente influenzabili…io personalmente sono abbastanza soddisfatta del mio corpo, certo cambierei qualcosa volentieri ma amen, vivo in pace con me stessa e ho imparato a volermi bene per come sono fatta…e questo é dovuto al fatto che crescendo sono diventata forte abbastanza per capire che la chiave per vivere bene ed essere sereni è l’accettazione di sè stessi e del proprio corpo, e non la continua ricerca della perfezione e di un ideale da seguire, che a lungo andare può essere solo dannoso…io penso che finché la scelta di perdere qualche kg e di migliorarsi è finalizzata allo scopo di sentirsi meglio con se stessi va bene, ma nel momento in cui diventa una ricerca patologica della taglia “perfetta”, del corpo “perfetto” allora no…purtroppo siamo costantemente bombardati da immagini di donne bellissime e spesso e volentieri magrissime (vedi le sfilate di moda) che lanciano il messaggio sbagliato, che magari da chi è facilmente influenzabile e volubile possono essere mal interpretati…alla fine il problema secondo me è questo…la mentalità della società in cui viviamo e difficilmente credo cambierà….anche gli stilisti, potranno pure fare qualche sfilata in cui ogni due o tre modelle ne infilano una più “formosa”, ma e rigira è solo una farsa..

  107. A me piace magná, quindi mangio. Ho sempre fatto sport, cosa che mi ha portato ad avere un fisico asciutto e gambe (fin troppo) muscolose, nonostante mangi praticamente come un uomo. L’unica volta che qualcuno mi ha “ripreso” per il mio fisico è stato il responsabile di un’agenzia di modelle dove avevo fatto un colloquio, che aveva detto che “con 175 cm di altezza e una taglia 42 siamo al limite, sarebbe meglio scendere un poco”. Lì ho capito che non mi sarei MAI ispirata alle modelle, bensì alle sportive: esempi di disciplina, sacrificio e mentalità SANI.

    Anche perché “mens sana in corpore sano”

  108. Lo so…purtroppo è vero!… e mi ricordo la frase di non ricordo quale attrice in un intervista che ha dichiarato… “se sei bella nella vita tutto è più facile!”.. Ma io non smetterò mai di pensare che è meglio principalmente essere belle dentro 🙂

  109. La modella all’inizio del post ha un’aria sofferente, non dovrebbero permetterle di sfilare. Qualche settimana fa ho letto di una ragazzina che si è ammalata di anoressia per imitare le modelle su instagram. Questo fatto riassume perfettamente la questione.

  110. Ciao Clio, condivido in pieno il tuo post. Io sono stata una bambina/ragazzina quasi anoressica, non mi piaceva mangiare e mi si vedevano le costole e gli ossicini. Mi vedevo brutta con ogni vestito ma non stavo male…ero solo un grissino. Invidiavo le donne curvy…Poi crescendo sono diventata una magra sana…adesso dopo due gravidanze c’è da perdere qualcosa ma basta buona volontà e impegno…e meno pigrizia. E sinceramente mi vedo meglio ora con la pancetta che prima quando avevo la vita di 61cm! L’importante come dici tu è la salute, essere in forma e stare bene, e vedersi bene, è importante che le ragazzine si guardino e si amino così come sono. Non voglio dire che sia sbagliato cercare di migliorarsi …se una ragazza si vede male con la pancetta è giusto che si metta in forma ma deve essere un istinto sano a migliorarsi non uno stravolgimento perchè ci sente schiacciate dal peso di modelle/modelli impossibili da raggiungere….io credo così.

  111. Dico solo una cosa: Jennifer Lawrence la prenderei volentieri a modello. E’ meravigliosamente stupenda.
    Viso bellissimo, fisico bellissimo, attrice bravissima. Cosa si può volere di più?
    (Vorrei avere il suo bellissimo pancino *_* Pure tutto il resto, ma vabbè XD)

  112. Ciao Clio!!! come ti capisco!!! guarda ogni volta ci troviamo davanti a questo dilemma!!! Il problema è che si parla tanto di “curvy”.. ma poi ci ritroviamo quelle con la taglia 36/38. Io sono magra ma di certo non raggiungo livelli di anoressia, anzi… eppure a forza di vedere in giro questi modelli, in quelle giornate un pò no, mi trovo anche io a dire “eh con qualche chilo in meno starei meglio”… tutta colpa di quello che ci propinano.
    Poi se ci penso agli uomini dell’osso non è che interessa più di tanto…anzi…siamo noi che ci auto convinciamo che magro deve andare bene per forza!
    E poi non si parla mai dell’altezza… anche le donne alte 1.80 non è che siano proprio così tanto femminili… credo ci sia un eccesso in questi due aspetti, eccessiva magrezza ed eccessiva altezza… chissà che in un futuro cambierà tutto!

    Instagram @mybluesjeans87_official

    InMyBluesJeans Blog

    InMyBluesJeans Facebook

  113. Che brutta esperienza! O_O Sono incredula a leggere le frasi che ti hanno rivolto le commesse.
    La 44 è una taglia normale, da normopeso se si è anche un po’ alte. Ma proprio normopeso, quindi niente extra large, ma neanche large.
    Una commessa deve saper fare il suo lavoro, queste due evidentemente non lo sanno fare proprio (oltre ovviamente ad essere maleducate).
    Ci sarebbe da scrivere una bella mail al direttore del negozio per far notare la mancanza di professionalità di queste due.

  114. Jennifer Lawrence per me è una delle attrici più belle. La trovo meravigliosa. Lei sì che la prenderei ad esempio, un fisico bellissimo!

  115. Sono d’accordo con quello che hai detto, soprattutto sulla frase “è il corpo che non sta bene!!” Hai perfettamente ragione, ma molte persone non lo capiscono. Parlano di costituzione, senza neanche sapere cosa sia.

  116. Questi argomenti sono sempre moooooooooolto difficili da trattare e soprattutto da scrivere, si rischia di non farsi … io provo a dir la mia sperando di non offendere nessuno.
    Credo fortemente che “Grasso non sia bello” anche se fecero un film a questo proposito, Hairspray. Vanno benissimo i 5 chiletti di più però esagerare anche dall’altra parte non va bene e non credo nemmeno che le persone obese siano poi così tanto felici. Mi sento di poterlo dire in base alla mia esperienza, ho amiche e una sorella sovrappeso e nessuna è contenta ma non per un fatto di moda, è per come si sentono loro, per come si vedono allo specchio. Credo anche che il “non amarsi” provochi dei cambiamenti netti nel carattere, ho colleghe non proprio magre che sono antipatiche, acide, scorbutiche e puntualizzano sempre che loro stanno bene così come sono e che chi si mette a dieta è ridicolo. La cosa bella è che io non parlo mai del peso ma loro ce lo buttano sempre in mezzo e ho notato che lo fanno solo con chi è magro/normale. Certo potrei anche crederci se le vedessi felici e serene ma visto che non lo sono qualche dubbio mi viene. Oltretutto dalle battutine che fanno si capisce benissimo dove vogliono andare a parare.
    La Ferragni mi piace ma devo dire che è un pochino troppo magra, a me piace il magro sano mentre lei adesso sta esagerando. Non so se è tutta farina del suo sacco nel senso che ho amiche con un metabolismo favoloso e che mangiano di ogni rimanendo magre ma non così come lei… guardandole le braccia e le gambe sembra solo poco nutrita.
    Io invece se non sto attenta ingrasso e allora corro subitissimo ai ripari perchè mi sento meglio con me stessa. Adoro provare qualsiasi cosa e vedere che mi sta bene. Questo non vuol dire ridursi a pelle e ossa e non vuol nemmeno dire seguire la moda, vuol solo dire che mi piaccio di più senza rotolini.
    Posso immaginare la preoccupazione della cognata di Clio ma credo che da quel punto di vista la famiglia GIOCHI UN RUOLO FONDAMENTALE… credo che infondere a una giovanissima mente la sicurezza in se sia il regalo più grande che si possa fare.
    Devo dire che fino a poco tempo fa non ci avevo mai pensato ma la sicurezza in se porta all’autostima che porta a far del bene a noi stessi…per lo meno con me funziona così. Questo mio lato mi ha portato spesso a superare cose pesanti che mi sono successe… avere coscienza di sè e credere fortemente in se stessi non significa essere altezzosi o snob ma è tutt’altra cosa. Vi dicevo che ho preso coscienza della sua importanza da pochissimo, da quando una mia vecchia amica è rientrata nella mia vita e ho visto come la insicurezza le ha rovinato cose importanti. L’insicurezza in sé stessi è un’emozione negativa e presenta sentimenti quali l’inferiorità, il non sentirsi amati, dubitare di sé stessi e la paura delle critiche. Credo che la sicurezza in se giochi un ruolo importantissimo nella vita di tutti i giorni e ti porta a fare scelte ben precise che possono aiutarti o al contrario spezzarti. La sicurezza non è una cosa che tutti hanno dalla nascita e spesso non dipende dal genitore se si è insicuri, si è fatti così e basta, questione di carattere. Per questo dico che insegnare a un bambino a credere in se stesso gli dà un vantaggio nella vita non indifferente.
    Nessuno mi metterà mai in testa che anoressica è bello! Nessuno mi metterà mai in testa che avere la borsa di Hermes metta sul piedistallo una persona e nessuno mi metterà mai in testa che denigrare persone grasse differenti da noi sia la cosa giusta da fare. Secondo me è questo che bisogna insegnare alle future generazioni… che il loro Status Symbol non viene da cosa si possiede o dalla taglia dei jeans ma dalle idee, dalla mente, dal cuore. Certo è che troppo magri e troppo grassi non fa bene alla salute

  117. questo post mi ha fatto pensare a un film di qualche anno fa, mean girl se non mi sbaglio, dove la protagonista faceva di tutto per entrare in una 42 ed essere accettata dalle ragazze più in della scuola (una cosa del genere).. a quei tempi ero una 44, ora è qualche anno che sono una 42, ma non per questo ho meno pancia!
    ormai ho capito che la pancia resta, è costituzione! posso invidiare quanto voglio le ragazze con la tartaruga, io non ce l’avrò mai!
    e, dopo un anno passato tra dieta (non troppo rigida) e palestra 4 giorni a settimana per essere in forma per il mio matrimonio, appena ho smesso ho ripreso qualcosa, ma vabbè!
    preferisco essere un pochino più in carne che essere tutt’ossa! anche perchè sennò poi cosa tocca mio marito??? xD

  118. Io sono alta più o meno 1m65 e peso 50 kg. .. d’estate mi sento dire da molta gente ” mamma che braccine magre che hai ma mangi?!?” .. Si signori! Io mangio magari non come un camionista ma mangio! Adoro la pasta e non vivrei senza dolci e Nutella ( la carne non la mangio per mia scelta!) Il problema è che ho diverse intolleranze alimentari e quando la gente non mi vede mangiare il gelato o dolci con la panna e mi dicono “guarda che non fa ingrassare!!!”… Beh signori un bel cazzotto a sta gente ci starebbe tutto!!! Questa è la mia costituzione sono sempre stata più magra nella parte superiore del corpo anche a 15 quando quando pesavo qualche kg in più!

  119. Come ti capisco!!! odio quando fanno così… io per fortuna non ho intolleranze e mangio come un camionista però 🙂 e sono 1m60 per 47 chili… non amo pane e pasta per non parlare dei dolci… non mi piacciono.. a un dolce preferisco una fetta di capicollo o salumi… :-))) … odio quando poi mi trovo ospite davanti a pasta o dolci e mi sento dire.. “guarda che non ingrassi se li mangi solo stavolta!”…che rabbia… sembra non sia concesso che ognuno ha i suoi gusti…. passare x quella che vuole mantenere la linea mi fa infuriare anche perché ripeto..a casa mia a gusto mio mangio come un camionista ahahah…il mio ragazzo mi dice sempre.. “ma possibile che tu mangi e io ingrasso!???”…. 😛

  120. 90 minuti di applausi! Era quello che cercavo di dire nel post dell’altro giorno dove Clio aveva messo la foto della ragazza dal fisico non perfetto con l’abito indossato dalla modella. Probabilmente lei non l’ha fatto apposta, o non ci ha pensato bene, ma l’effetto che hanno dato quelle foto era come se stesse dicendo a quella ragazza che non era adatta. E tante persone nei commenti hanno difeso la loro libertà di opinione di dire che non poteva permettersi quel vestito. Ma l’opinione non può essere libera se espressa alle spese di qualcun altro! Bisogna attivare il filtro cervello-bocca e pensare alle reazioni che i giudizi taglienti non richiesti possono avere su un’altra persona!

  121. La cosa triste (e grave) è che ormai siamo arrivati al punto in cui la questione “Jennifer Lawrence è grassa” non è più considerata un fatto strano e circoscritto ad Hollywood. La magrezza eccessiva come standard di bellezza da raggiungere è entrato nelle nostre case e, come ci faceva notare Clio, sono i bambini a subirne l’influenza maggiore. Gli effetti, e ahimè ve lo posso assicurare, sono già visibili e preoccupanti. La taglia 40 non è più nemmeno contemplata come decente, nascono come funghi blog che promuovono diete ipocaloriche, il digiuno è diventato un trend e ci si complimenta con chi riesce a farlo. Non dico altro perchè il discorso è mooolto delicato, ma a chi non fosse a conoscenza di questo fenomeno sul web chiedo di provare a scrivere su google “Pro ana”, io personalmente ne sono rimasta sconvolta.

  122. Ciao Clio, spero che ad una certa età ognuna di noi sappia amarsi per come madre natura l’ha fatta, preoccupandosi della sua salute e non dei diktat della moda. Il problema sono le ragazzine, i vestiti che vendono per le ragazzine e il momento fragile dell’adolescenza. Adesso però ti dico che la cattiveria dei bambini c’è anche prima: la mia amica ha una bambina di 6 anni con un fisico robusto. Non si può dire che è grassa, ma ha le sue belle gambotte, braccia forti…insomma non ha un fisico da fatina come molte bambine della sua età che l’hanno definita grassa.
    La bambina ci è rimasta molto male per quanto abbiamo cercato di spiegarle che non siamo tutte uguali…
    le femmine soprattutto sanno essere molto crudeli…basta accendere la tv su un qualsiasi programma per bambine e vedere come anche la pubblicità le sproni a crescere prima del tempo, a pensare al fidanzato a suscitare invidia nelle coetanee. È vergognoso e diseducativo, altro che modelle. L’indottrinamento inizia molto prima. Rimpiango Anna dai capelli rossi e Candy Candy.

  123. io sono alta 1metro e 67 e peso molto più di quanto mi aveva consigliato anni fa il dietologo. Sono ingrassata per problemi di salute, e anche se in quest’ultimo anno ho perso circa 20 chili devo ancora lavorarci su….. so bene che essere troppo “in carne” causa molti problemi (problemi alla schiena, malattie quali il diabete, ecc….), ma penso che comunqueanche troppo magro non fa bene…. e mi infastidisce molto quando ad esempio sfoglio una rivista e leggo “modella curvy” perchè magari è una 44/46!! non solo mi sento ferita e giudicata da una società troppo rigida, ma mi da anche fastidio pensare che con questi schemi si possa “convincere” le ragazze (anche molto giovani) a seguire quelle regole che il mondo della moda e dello spettacolo impongono.
    E anche i dietologi sbagliano (per lo meno quello dal quale ero seguita io…): alla prima visita aveva subito calcolato (si proprio con la calcolatrice!!) il mio “peso ideale” in base ad altezza, età, ecc…. ma non credo che ci sia un “peso ideale” per nessuno, ognuno deve stare BENE con se stesso ed il proprio corpo, nei limiti della salute. senza eccedere nè da un lato nè dall’altro.

    Probabilmente non sarò mai una taglia 44, ma anche se non dovessi mai esserlo me ne farei una ragione, e sarei felice lo stesso anche con qualche chilo in più.

  124. io vorrei spezzare una lancia in favore delle modelle. sono alta 165 cm e peso circa 52 kg. perfettamente normopeso. faccio 5 pasti al giorno, faccio il bis della pasta, mangio tanto e di tutto (amo la frutta e la verdura e limito le schifezze e la carne per una questione salutistica). faccio yoga due volte la settimana. in estate nuoto al mare e amo uscire in bici. eppure io devo lottare per NON perdere peso! se per qualche motivo salto qualche pasto intermedio per qualche giorno perdo peso; al rientro da una vacanza di 5 giorni in cui per forza di cose ho camminato tanto e non mangiavo come al solito ho perso peso; in estate mi diminuisce un pò l’ appetito e perdo peso. e se ve lo state chiedendo le mie analisi sono perfettamente nella norma. è proprio la mia costituzione. quindi, sarò scema io, ma credo che la stragrande maggioranza delle modelle possa avere una costituzione e un metabolismo simili al mio e, complici uno stile di vita frenetico (parlo soprattutto delle fashion week dove saltano da un aereo all’ altro e da una sfilata all’ altra per tutto il giorno, quindi difficilmente hanno il tempo di sedersi a consumare un pasto completo), possono perdere molto peso, arrivando ad avere l’ aspetto emaciato sicuramente contestabile. poi certo ci saranno sicuramente casi di anoressia/bulimia alexa chung aveva guance più piene certo (chi non le ha da “giovane”?!) ma le gambe fini come le mie braccia le ha sempre avute! (tra l’ altro lei mi piace molto ma non ho mai apprezzato il suo fisico, troppo alta e longilinea).
    jennifer lawrence penso abbia proprio un bel fisico, anche atletico se vogliamo (ha proprio le spalle larghe, beata lei! io proprio di spalle sono magretta).
    sinceramente la modella CLINICAMENTE OBESA non mi piace e non manda un messaggio migliore delle modelle/it girl emaciate! grasso non è bello, cosi come eccessivamente magro non è bello! molto bella l’ altra modella sicuramente abbondante messa da clio.

  125. come ti capisco! io mi impegno proprio a non PERDERE peso! e la gente (che non mi conosce bene) non ci crede

  126. per me gli eccessi sono sempre sbagliati,ma se devo essere sincera mi infastidisce di più vedere una persona particolarmente magra piuttosto che una in sovrappeso per vari motivi..il primo è perché penso siano modelli che influenzano più facilmente le ragazze,io stessa quando guardo quelle foto mi sento per un attimo “inadatta” e il mio primo pensiero è quello di mettermi a dieta,eppure peso 62 kg e sono alta 1,72 m e mi rendo conto che non ne avrei bisogno..ma mi scatta!!secondariamente perché è molto più raro trovare esempi di donne affette da obesitá portate come esempio..trovo veramente assurdo che Jennifer Lawrence sia considerata “grassa”..ma stiamo scherzando? ?come la polemica che era uscita fuori con Emma..ma come si fa!!comunque sono del parere che finché saremo noi donne a esaltare la bellezza di donne estremamente magre o con fisici irraggiungibili,non cambierà nulla!!siamo noi che dobbiamo far capire che quelle donne non ci rappresentano!

  127. Eccomi qua! Sono una delle tanto tartassate modelle! Sono alta 175 e il mio peso in genere oscilla fra i 50 e i 53 kg. Volete sapere cosa mangio? Mattina un uovo sodo, frutta in abbodanza, 10 mandorle. Oppure latte di soia, 4 fette biscottate con la marmellata. Pranzo e cena carne, verdure, pesce. Merenda udite udite…cioccolata fondente oppure gelato! 3 giorni a settimana pasta o riso. A cena fuori: ciò che voglio. Questa è la mia dieta, cioè mangiare sano, evitando fritti, intingoli, troppi carboidrati, alcool, ma concedendomeli ogni tanto, altrimenti che vita sarebbe? Non mi ammazzo in palestra, cerco solo di camminare tanto e quando mi va correre. Porto la terribile e temuta taglia 38. Non sono anoressica, ma mi si vedono le ossa. Il mio viso è un po’ scavato. Le mie analisi sono perfette, il mio medico si complimenta. Sono felice. Non piango davanti allo specchio e non invidio le altre. Mi piacciono le ragazze con le curve, così come le magre, perchè ognuna ha il suo tipo di bellezza. La cosa importante è stare bene. Non sono affatto magra di costituzione e sì, se mangiassi quello che si mangiano le ragazze più in carne, sarei come loro. Ma sono in perfetta salute e ho tanta energia! Allora, prima di demonizzare, io inizierei a valutare non i corpi, ma l’alimentazione: mangiare fritti, esagerare con gli zuccheri, fa malissimo, anche se siete una taglia 42! Grazie Clio per i tuoi suggerimenti e per lo spazio che ci concedi!

  128. avrai sicuramente un fisico normale e fai bene ad essere fiera dei risultati! dobbiamo trovare il giusto per noi stesse, capire quando si esagera da una parte o l’ altra 🙂 come si può dire a una bambina di 5 anni “donna invisibile”?! o___O probabilmente eri solo un pò gracilina, a volte succede… la delicatezza di certe persone non ha limiti

  129. E tu non le hai mandate affantuffo? Sei stata fin troppo gentile ed educata! Comunque due incompetenti e pure maleducate

  130. non credo che Jennifer Lawrence se lo può permettere perchè è amata, ma se lo può permettere perchè ha capito che non deve farsi influenzare e si è accettata. poi la sua situazione la avvantaggia nel diffondere il suo messaggio!

  131. Io ho sofferto di problemi alimentari, ma non per aver seguito modelli sbagliati: il mio era un problema legato a una grande delusione ricevuta da una persona molto importante della mia vita. Posso dire che sì, i media lanciano messaggi sbagliati, ma non è tutta colpa loro. L’anoressia (chiamiamola con il suo nome) è una malattia a tutti gli effetti, e come tale risponde a dei sintomi ben precisi: chi ne soffre ad esempio non si siede a tavola, sale sulla bilancia svariate volte al giorno, cucina per gli altri, è iper critica con se stessa e, soprattutto, nega di avere un problema. Non si parla di tutto questo, e anche se lo si fa, non si entra mai veramente nel vivo dell’argomento, che viene “liquidato” 9 volte su 10 con il classico luogo comune delle modelle che sfilano sulle passerelle. l’anoressia e l’obesità esistono, giusto? Ecco invece di fermarci a constatare questa cosa ovvia, andiamo oltre: come si manifestano?come si affrontano?perché ci si ammala? Prendersela sempre con i media, come possiamo vedere, non solo non basta, ma non cambia le cose. Bisognerebbe educare le famiglie e le scuole a riconoscere in tempo quei “sintomi”, educare all’osservazione e al dialogo, discutere su come prevenire e affrontare i momenti di fragilità, spiegare l’importanza di un supporto sicuro quando si perde l’amore per se stessi e la fiducia nella vita. Io credo che sia molto importante fin da piccoli imparare ad amarsi per ciò che si è, al di là del proprio aspetto, e crescere forti e consapevoli del proprio indiscusso valore. E’ un compito che spetterebbe alle famiglie e alla società. Personalmente spero in una rivoluzione culturale: la vanità che dilaga è paura di non essere amati.

  132. La Lawrence è bellissima e ha un aspetto assolutamente sano! Anch’io critico l’ostentazione della magrezza malata, ma anche dell’obesità perché in entrambi i casi si muore! Ci sono ragazze magre per costituzione, ma quando le guardi non ti viene voglia di regalargli un panino, si vede che sono sane! E’ anche una questione di struttura ossea! Io vorrei essere più magra per questo vado in palestra e piano piano sto mettendo su il fisico che vorrei a suon di pesi, ma mangiando anche più di prima! I muscoli vanno nutriti! Le persone mi dicono che sto scomparendo, ma in realtà sto mettendo su massa muscolare che a parità di peso occupa meno spazio del grasso! Sotto i vestiti invernali non si vedono i muscoli! Per me un corpo sano è un corpo atletico! Avete mai visto Cally di grey’s Anatomy ballare in slip e reggiseno?! Lei non è assolutamente un giunco, ma non ha un filo di cellulite e ti da l’idea di essere in salute e sexy!

  133. non credo che le ragazze anoressiche siano ossessionate dalle modelle, di solito sono persone cerebrali, più interessate al proprio cervello anche se credono di essere concentrate sul corpo. La lawrence è bellissima e normopeso e se la ritenessero obesa non le farebbero interpretare Mystica

  134. Ciao tutte! Difficile ritrovarsi nella giungla delle taglie! Jennifer Lawrence è bellissima! Grassa? Ma per favore! Tess al contrario non è sana, si puo sentire bene nel suo corpo ma la salute rimane comunque compromessa. Mia cognata si è fatta operare perchè dopo una vita da “cicciona” e 4 figli, il dottore gli ha detto che se non fa niente, non verrà crescere i suoi figli! E non era cosi esagerata come si vede su Real Time!!!! Però lei ha fatto una scelta per il suo futuro! Oggi è piu magra di me e puo indossare vestiti che si sognava da ragazza…giusto in tempo per la laurea di suo figlio maggiore!
    Io devo dire che dopo due gravidanze sono passata da 56 a 66 kg, da una 40 a una 44-46! La mia pancia è il mio difetto piu grande, mi mette a disagio ma mi sento comunque bene. Non ne faccio un ossessione, spero trovare la motivazione per perdere questa pancia. Non dico perdere i 10 kg e tornare al fisico da ragazzina, ma solo un po di pancetta! Anche perchè un girovita importante è pericoloso per la salute. Ecco io dico che piu della taglia del vestito, mi interessa essere in forma!

  135. Tess non è sana ma ha comunque il diritto di fare la modella come ce l’hanno le sue colleghe fortemente sottopeso (ed entrambe in là con gli anni potrebbero avere problemi se testano come sono). Una 44-46 è una taglia regolare, non ti preoccupare e fai bene a non farne un ossessione..la pancetta puoi smaltirla senza problemi.

  136. Guarda io sono una di quelle persone che guarda le modelle in modo un pó diffidente…alcune di quelle che vedo non mi sembrano affatto in salute, hanno il viso particolarmente scavato e il corpo fin troppo esile, ma con questo io non voglio farne un discorso generale…per carità ci saranno anche ragazze di costituzione che portano una 38 ad es, in quel caso ben venga!!! Io cosa condanno è l’eccesso…in un senso o nell’altro perché sono consapevole che in quel caso si sconfina nella malattia…ma quando invece una persona è in salute ( a prescindere dalla costituzione e dalla taglia) e si sente bene con se stessa allora nient’altro conta 🙂

  137. No beh non a tutti capita.. Ma molto spesso è quello che si vede purtroppo in giro.. Che cosa triste 🙁

  138. una persona grassa può essere felice o infelice come chiunque altro,.certo le tue colleghe sono infelici e lo si vede da come puntualizzano anche quando nessuno parla del loro peso, ma non rappresentano tutti i grassi

  139. Io penso che i media abbiano parecchia influenza e di conseguenza possano andare ad incidere sulla singola persona, ma con questo il discorso che ho fatto io ad esempio prima non voleva ricadere nel luogo comune delle modelle..quando si parla di anoressia e bulimia sono consapevole che si tratta di malattie con alla base problemi seri e che possono variare da persona a persona, detto questo non posso spingermi oltre nell’argomento specifico non conoscendolo più di tanto e non vorrei rischiare di dire cose errate. Sono comunque d’accordo con te sul discorso di amarsi per come si è fatti, a prescindere dalla taglia o dal peso…alla fine non è il corpo che fà la persona, e penso anche io che ognuno abbia un proprio valore che non debba essere messo in discussione!

  140. Mi trovo molto d’accordo sul fatto che nessun tipo di esagerazione sia giusto. Sono invece in disaccordo su ciò che tu chiami “modelli”. Come diciassettenne, sono molto portata a confrontarmi con le mie coetanee, le star, le personalità dello “show biz” e le modelle. Questo non significa che io ritenga necessario essere magrissima (o obesa), anche perchè i miei genitori mi hanno insegnato ad apprezzarmi e soprattutto a fare una distinzione tra magro e in salute/in forma. L’influenzabilità degli adolescenti o dei bambini è SOLO e solamente data dall’educazione che gli viene fornita, a mio parere.
    Poi, il fatto che i modelli forniti dalla società possano essere sbagliati, è tutta un’altra storia. Ricordiamo, però, che a renderli dei modelli siamo NOI. Quindi Clio, l’unica cosa che risponderei a tua sorella è che insegni sempre e costantemente alla tua nipotina che non c’è bisogno di identificarsi in qualcuno, o avere un “modello” da seguire o da raggiungere. La società ci impone dei modelli solo perchè noi ce li facciamo imporre.

    Comunque ragazze, se posso permettermi, alcuni di questi post mi sembrano fuori luogo. Diciamo sempre che tra donne non bisognerebbe giudicarsi, ma poi vedo che alcune ragazze vengono etichettate come “troppo magre” o “anoressiche”. E se fosse una loro scelta? Magari indipendente dalla società? Perchè le vediamo SEMPRE e SOLO VITTIME di un sistema? La cosa mi irrita e mi stupisce.

  141. Mi ricordo quella scena ed è stupenda!! Lei che balla mezza nuda quando viene sorpresa da Webber! Fan di grey’s anatomy al rapporto! Lei è effettivamente un esempio di una persona non proprio filiforme ma allo stesso tempo atletica ed in salute!! (oltre ad essere molto bella!!)

  142. Esattamente!! Magro non significa in forma, come “curvy” non significa divano e patatine. Tanto che, ad esempio, un sacco di ragazze magre per costituzione non fanno per niente attività fisica, mentre ragazze curvy ne fanno eccome.
    Il punto è che oramai si tende ad accomunare magro con in forma, va in palestra, mangia bene, ma non è così, o almeno non sempre.
    Si può essere magri e “flappi”, curvy e tonici. E lo stile di vita salutare non si misura con le taglie…

  143. sono d’accordo con te 🙂 bisogna trovare il giusto per noi, non esiste la taglia perfetta perchè tutto è in relazione anche all’ altezza, all’ ossatura, alla massa magra, allo stile di vita… non a caso se si va dal dietologo tiene conto di tutti questi fattori per individuare il peso forma e il range da “non oltrepassare”. in realtà una persona anche in sovrappeso di 10 kg se comunque non è sedentaria e mangia sano va benissimo così! a volte certe forme fisiche (e certe forme mentis purtroppo) non si possono cambiare più di tanto: per questo spezzavo una lancia dicendo che un ‘alexa chung siano o no sottopeso, le gambe da stecchino (non me ne voglia chi le ha così) ce le avrà sempre! io per contro sono normopeso e ho dei polpacci piuttosto muscolosi e tonici che non si assottigliano manco se le passo all’ affettatrice! 😀

  144. “La vanità che dilaga è la paura di non essere amati”.
    Mai frase fu più vera. Credo che, se gli ultimi decenni fossero una casa, bisognerebbe incidere questa frase sul portone. Iconica.

  145. La cosa che mi stupisce maggiormente è che, oltrettutto, nella realtà non piace un solo tipo di donna, come non piace un solo tipo di uomo.
    Gran parte dei ragazzi che conosco, non apprezzano le ragazze troppo magre, o quelle troppo grasse, ne conosco molti che adorano le ragazze curvy, altri che cercano la ragazza con diversi chili in più del normopeso. Siamo noi che ci mettiamo queste gabbie mentali, che esistono solo dalla prima all’ultima pagina di Vogue, dall’inizio alla fine del tappeto rosso/passerella.

  146. sono d’accordo con te ma se ci sono le modelle emaciate ci può stare anche l’obesa

  147. Sono d’accordissimo! In particolare sul “stare bene con se stessi”. Conosco ragazze curvy che risultano davvero bellissime, perchè si accettano, mentre altre che hanno lo stesso fisico che puntualizzano il loro aspetto molto spesso, perchè non si sentono a loro agio con se stesse.

  148. Ecco io invece faccio un discorso simile per i fianchi…di costituzione li ho un pò pronunciati, ma sono cosciente che quelli sono e non posso farci niente, quindi ho imparato ad accettarmi dalla testa ai piedi, fianchi compresi 😛 Alla fine come dici tu spetta a ognuno di noi trovare il “giusto” peso, la giusta “taglia”, l’importante è stare bene…

  149. Diciamo che bisogna fare differenza tra l’essere “troppo magre” e anoressiche, perché la seconda è una vera e propria malattia, mentre la prima può essere dovuta a tante cose. Quello che dici tu è vero, può non dipendere dalla società, anzi! L’anoressia è una malattia legata alla psiche, allo stato d’animo e a tanto altro di profondo che vive dentro sé una ragazza, mail punto è che non è una scelta consapevole quella di non mangiare. Diventa un bisogno e un disagio verso il quale quella ragazza non sa resistere, ed ecco che allora inizia a digiunare e a fare esercizio fisico a più non posso. Quindi quando dici che è una loro scelta non è proprio sempre vero… Nel caso invece lo sia, perché magari si parla di modelle o ballerine, o anche ragazze comuni, allora è una scelta evidentemente sbagliata. Qui non si vuole giudicare con cattiveria, ma guardare la realtà. Non si giudica la persona, ma la scelta che ha fatto sì, perché è una scelta che può mettere a rischio la sua salute!!!

  150. Lo so….alcune ragazze stanno bene ma non sono mai soddisfatte… è questa è la cosa peggiore… 🙁

  151. No, certo, io non stavo parlando di anoressia, ma dell’etichetta “anoressica”. Quello che voglio dire è che come una qualsiasi persona non ha diritto di dire ad una ragazza curvy “dimagrisci e passa da una 52 a una 38” così non capisco come noi possiamo dire a una Chiara Ferragni di ingrassare, anche perchè anche se non sembra totalmente in salute, non possiamo sapere il suo normopeso, o cosa sta passando. Ci sono troppe variabili e trovo che in post del genere ogni tanto queste vengano sorpassate, non ben enucleate, e si sfocia sempre nel “la società qui..” “la società là…” dimenticando che la società siamo NOI.

  152. Ma non ti scoccia dover sempre seguire la dieta, dover stare sempre attenta a quello che mangi? Questo sì, quello no, quell’altro domani… io darei di matto dopo mezza giornata!

  153. Mia madre, in quanto dottoressa, mi ha sempre detto che la pasta a cena è meglio evitarla. Ma non perchè faccia ingrassare, ma perchè il tuo organismo ci mette il doppio a digerirla perchè sei in rilassamento, e questo non ti garantisce un riposo adeguato.
    Idem con i marchi e i trucchi: tra mia madre e mia zia non so chi ne sia più appassionata, e questo mi ha sempre affascinato molto. Questo non significa esserne “schiavi” o sfoggiarli.
    C’è differenza nel dire una cosa e nel porla nel modo sbagliato. Ai bambini puoi parlare di qualsiasi cosa, dalla morte, all’amore, al sesso. Tutto dipende da come le cose vengono spiegate e poste.

  154. Certo! Tutto sta nel motivo per cui dici le cose. Nel senso… È sbagliato dire “guardati,ma sei anoressica!! Ma mangi??”. Io ho una taglia normale e quando me lo dicono non capisco, perché io mangio cavolo!!! Diverso è dire “ti vedi stanca… Ma stai bene? Hai perso l’appetito?”, quindi in questo caso mi preoccupo con affetto di quella persona e non le do la colpa, non la giudico, ma le do un consiglio per il suo BENE. A volte i consigli danno fastidio, lo capisco, ma non ci posso dare nulla, un po’ a causa del lavoro che faccio e che vorrei fare, vorrei poter aiutare tutti a vivere meglio, sempre a modo loro, ma volendosi bene!! Sono u a rompi palle insomma!! Eheh

  155. Cara Clio, è la prima volta che commento un post, perché devo dire che trovo questo argomento stimolante…Premetto che sono una persona nella norma, né magra né grassa. Nonostante questo quando ero più giovane sentivo la pressione verso la perfezione fisica come qualcosa di imperante nella quotidianità…Vorrei allora dire che secondo me alle bambine/ragazzine di oggi bisognerebbe indubbiamente trasmettere il messaggio che ogni corpo è bello fin tanto che è sano ma sopratutto che tutto ciò riguarda solamente l’immagine di quella persona (come detto sempre nei limiti dell’essere sani), “Mens sana in corpore sano” prevede, per l’appunto, anche – e soprattutto – la mente, non solamente il corpo! Direi loro che viviamo in un società sbagliata in cui l’immagine ha sostituito la sostanza, ma che loro possono essere meglio di così. Penso si debba proporre dei modelli diversi e migliori alle giovani di oggi e ricorderei loro che nessuno commenta il peso o l’aspetto di Rita Levi Montalcini o Margherita Hack o Aung San Suu Kyi o Nilde Iotti o Samantha Cristofoletti o tante tante altre incredibili donne, che possono prendere a modello ed ispirazione per essere qualcosa di più di una taglia: un cervello, una persona, una risorsa per il futuro. Alle mie nipotine dico e dirò sempre che se vogliono puntare in alto nella vita allora che puntino al premio Nobel, non alla copertina di una rivista…

  156. Presente Grey’s anatomy dipendente …… e concordo in pieno……. ricordo anche io la scena e appena l’ho vista ho pensato che fosse stupenda……

  157. Quello che dici è vero, cara Clio: l’importante è avere un corpo sano e star bene con sé stessi. Secondo la mia esperienza personale, sono giunta a questa conclusione: il cibo sostituisce spesso quello che non abbiamo, agisce da compensatore.
    Passata per l’anoressia e l’ecessiva attività sportiva, ero giunta al punto di stremarmi e a concentrarmi solo su due cose: non mangiare e consumare calorie. Tutto il resto, che avrebbe mi avrebbe riempito e saziato completamente, l’avevo cancellato dalla mia routine. Uscire fuori a pranzo con gli amici?? Oddio mangiare da McDonald’s?? C’ero solo io e la ginnastica artistica e la bilancia. Avere il controllo sul cibo, cioè essere in grado di trattenermi di fronte a ogni tentazione culinaria, mi dava l’illusione di essere potente e di avere tutta me stessa e la mia vita sotto controllo.
    Poi sono passata gradualmente alla fase opposta: come un boomerang questo autocontrollo si è ritorto contro di me e ho cercato di recuperare tutte le golosità di cui mi ero privata negli anni precedenti. Risultato: estrema scontentezza, delusione, vuoto. Avendo ancora ben in mente il mio corpo longilineo e avendo ben fissa in mente l’idea di bellezza magra e sensuale, i miei nuovi fianchi erano la riprova concreta della mia sconfitta. Avevo cambiato il mio approccio col cibo, ma la mia mente era rimasta un passo indietro. Esagerando col cibo mi autopunivo. Pensieri come “fai pure il tris che tanto ormai è andata” o “un muffin in più o in meno, credi che farà la differenza ormai?” erano delle costanti ormai sedimentate. In un circolo vizioso senza fine non sentivo più nemmeno il sapore dei cibi. Quello che però ignoravo è che in questo circolo faceva una parte anche la mia insoddisfazione generale per la mia vita quotidiana. Nessuna cosa che facevo mi dava uno spunto e una spinta in più per essere felice. L’Italia tutta mi metteva tristizza. Dalle notizie al tg, al treno perennemente in ritardo al mattino, dai cazzoni seduti al governo all’onestà non riconosciuta a scuola – dove fare una versione per davvero o copiarla fa ormai lo stesso – dal desiderio di avere un ragazzo, alla depressione di non vedere un futuro roseo davanti a sé. E allora dove rifugiarsi? Ma in quell’attimo di gusto in cui un dolce si scioglie in bocca!
    Finchè, finite le superiori sono partita, sono uscita per sempre da questo paese privo di slanci e positività e, una volta separatami fisicamente dalla pesantezza della quotidianità arrancante italiana, mi sono separata dalla pesantezza del mio corpo.
    Cominciando ad appassionarmi al lavoro, allo studio, a una semplice cosa fatta però bene e fino in fondo, ottenendo i primi risultati, riconoscimenti e vivendo una quotidianità più snella e chiara a livello di sistema come è quella tedesca, mi sono liberata definitivamente anche dei miei “complessi” legati al mio corpo e al mio rapporto con il cibo. Ora mi sazio di quello che faccio e “produco”: un’intensa giornata di studio, una chiaccherata con un’amica, un giorno di lavoro riuscito bene. Tant’è che in questo clima mentale positivo, il cibo gioca solo un ruolo secondario. Ho trovato un equilibrio nella mia alimentazione, non esagero più, ma non devo più nemmeno trattenermi, perchè la cosa mi viene naturale. Ora ho un bel corpicino, ma soprattutto mi sento a posto con me stessa, a mio agio. Credo che i modelli che ci vengono “suggeriti” giochino sì un ruolo importante, ma credo tuttavia che quello che invece guasta ancora di più l’approccio col cibo è la vita che conduciamo: più siamo insoddisfatti più tentiamo di compensare con qualcosa di piacevole, sia questo una fetta di torta in più o la piacevole sensazione di essere riuscita a resisterci ancora una volta. Non bisogna inculcare modelli “normali”, bisognerebbe garantire a ognuno la possibilità di soddisfarsi sul lavoro, a casa, nella vita. Dato che però nessuno garantisce, bisogna costruirsi con costanza e tenacia la propria idea di felicità. Una volta sazi di vita, si smette di saziarsi di aria o di zuccheri.
    Grazie per questo blog, Clio, frutto di una costanza ammirevole;)

  158. vero!!io uomini che amano donne magrissime non ne ho mai conosciuti..mi fa comunque tanta rabbia che tutte le case di moda diano come esempio sempre ragazze così..poi se una donna della tv ha un fisico ordinario (come nel caso di Emma) è incredibile la rapidità con cui si scatenano quei cretini degli stilisti a dire che non è magra ecc..ci fosse stato qualcuno che avesse detto che Rocio è troppo magra!o che della moglie di Clooney tra un po’ si vedono solo i vestiti..

  159. Carissima, che dire!! Un storia come la tua fa pensare e sperare! Ti auguro davvero ogni bene, e di continuare a saziarti della tua vita e del tuo sorriso!!!!

  160. Ciao Clio..io ti parlo da ex super obesa, portavo una 56/58, e non sono mai andata d’accordo col mio corpo, ancora oggi per me è difficile guardarmi perchè devo ancora imparare a vedermi con gli occhi diversi..è difficile da spiegare a qualcuno che non ha provato una perdita di peso consistente, è come se allo specchio io vedessi ancora tutto la ciccia che c’era prima addosso a me..ci vuole tempo per accettare anche queste cose..in ogni caso, io ora sono una 48/50 devo perderne ancora un pò, ma già ora ci si sente meglio, e vedere la modella super curvy mi ha messa a disagio, ma per lei! Io personalmente ho sempre cercato di non attirare l’attenzione in nessun modo, e vedere che lei espone così tutto il suo essere mi ha fatta sentire a disagio..neanche ora farei mai da modella, essendo iper critica vedrei solo tanti difetti e niente di bello da mostrare..

  161. Ecco ho pensato la stessa cosa! Forse le ragazzine finiscono per credere che il successo sia nella moda, nella notorietà, nella fama. Ma tutto questo, se sei solo bella, passa… Mentre l’intelligenza resta, e ti fa andare avanti consapevole di ciò che ti circonda!!!

  162. Cara Clio, ci tieni tu come ci tengono.tante mamme,nonne e zie. Io peso 79 kg e sono alta 1.57, 4 mesi fa pesavo 85 kg, da un mese a questa parte mi sono messa a dieta, che poi non è una dieta semplicemente mangio sano, mi concedo qualche schifezzuola ogni tanto e stop. Le diete ferree non servono a niente secondo me, faccio attività fisica tutti i giorni, mezz’ora al giorno. Ho intenzione di arrivare a 68 kg che è il mio peso forma, ma non voglio diventare troppo magra, voglio tenermi le mie curve, dato che ho la fortuna di averle al posto giusto.:)
    Ho tutto il supporto di mio marito,il quale mi sta affianco e mi sprona ad andare avanti e questa è una cosa importantissima secondo me. A lui piacerei anche se pesassi 100 kg, ma mi sono messa a dieta per essere sempre bellissima per lui e per dei futuri figli, voglio essere una moglie e mamma sana e bella. Per qualcuno potrebbe essere una motivazione stupida,per me invece è il motivo che mi spinge a dare sempre di più.

  163. Ho amato cally in quella scena, e invidiata con tutto il cuore! Lei ha veramente un fisico bellissimo, poco valorizzato secondo me..ma quella scena è stata epica 😉

  164. Ciao Clio, volevo dire una cosa che andrà contro corrente. Per me Jennifer Lawrence è stupenda, simpaticissima con un fisico perfetto. Sinceramente però sono stufa delle sue dichiarazioni dove afferma che Hollywood la considera obesa e che a lei piace abbuffarsi (mmm… piacerebbe molto anche a me abbufarmi ed avere quel fisico e cmq non mi sembra un bel messaggio). Sentire una ragazza con un fisico perfetto e MAGRA che continua ad asserire che viene considerata obesa non fa solo che accrescere l insicurezza nelle persone fragili. Se jennifer Lawrence è considerata obesa allora una ragazza davvero con qualche chilo in più come deve sentirsi???? E se fosse qualcuno come Adele o la cantante dei gossip a dichiarare che gli piace mangiare patatine ed hamburger? Anche in questo caso le ammireremmo? Io sono stufa di gente famosa con un fisico mozzafiato chr viene considerata in carne o si autodefinisce obesa. Sono queste le cose che creano insicurezza.

  165. ti capisco, sono 168 cm e in un anno ho preso ben 20 kg D: in pratica ho da buttar giù 20 kg più i 10 che avevo prima … ho da poco scoperto di avere un problema tiroideo e che i 20 chili li ho presi per questo .-.,, .
    Però è davvero orribile entrare in un negozio e vedere ragazze più cicciottelle disperarsi e star zitte e ragazze magre lamentarsi di come quel vestito non gli stia bene. Io nemmeno posso permettermelo.
    S volte farei a cambio con una ragazza magra per un mesi solo per farle capire quanto il suo lamentarsi sia inutile e insensato.

  166. Certo, sarebbe bello, ma credo che ci sia un limite, sia per le taglie 0 che per le super curvy..alcune modelle curvy sono veramente bellissime, fatte bene, con le curve belle.. io ripeto, non potrei mai, sono fatta “male” (come ripeto sempre a mia mamma!).. però in un certo senso invidio quelle che si accettano e accettano di mettersi in gioco..

  167. No, bisogna avere un po’ di pudore per il proprio corpo. Tess è veramente obesa e mettersi in mostra così, non la fa sentire uguale alle sue colleghe, ma la fa sentire un pesce fuor d’acqua. È giusto che ci siano modelle in carne, ma da in carne a obesa ce ne passa di acqua sotto i ponti. Se una persoba obesa vede tess pensa…” beh se Vogue l’ha scelta per un servizio vuol dire che essere obesi non è poi così grave, allora continuo a mangiare” dopo 1 settimana muore di infarto. Cioè ma veramente?sei obesa, ti fai curare e abbi rispetto per il tuo corpo. Ovviamente questo è il mio pensiero. 🙂

  168. Secondo me non è una motivazione stupida anzi la trovo dolcissima *___*. Buona fortuna e figlie femmine (così le porti nel mondo di Clio quando saranno grandi ;))!!!

  169. Ma infatti! La Lawrence ha il fisico perfetto e ci sono sue colleghe molto piu curvy di lei comr la Johansson, Jlo, Salma Hayek etc. Io penso che la Lawrence debba smetterla con queste dichiarazioni poiché non fa chr aumentare l insicurezza nelle persone che davvero hanno qualche chilo in più.

  170. La principale differenza che nessuno (sì, nessuno, nemmeno clio) pare capire è che come una persona appare non ha niente a che fare con quello che succede ‘dentro’ a livello biologico. L’unica differenza veramente inevitabile è che quando PRENDI troppo peso, i tuoi organi e il tuo corpo si affaticano; quando il peso lo PERDI il tuo corpo e i tuoi organi si consumano.

    Servirebbe, invece del thin shaming che anche clio contribuisce a portare avanti, molta più educazione, sia nei grandi che nei piccoli, di come funziona il corpo umano, dell’alimentazione, di come NUTRIRE il nostro corpo e non come ingozzarlo. E’ inutile lamentarsi di modelle anoressiche stando con il culo sul divano a mangiare porcate. Io mi sento dire da qualunque dottore con cui inizio una terapia quanto sono eccessivamente grassa per la mia statura, che dovrei perdere 15 chili e compagnia bella, poi quando si mettono a studiare tutte le analisi del sangue e la mia ‘dieta’ che dieta non è (ma semplicemente un regime alimentare equilibrato e libero di mer*a, che non è mai giustificata) mi fanno i complimenti e ingoiano il rospo.

    Imparate a sfruttare il vostro corpo in modo che possa resistere quando più a lungo possibile in termini di età, non a seconda di quanto più piccola può essere la taglia dei pantaloni che comprerete! COMPRATEVI UN LIBRO SUL CORPO UMANO E BUONA LETTURA!

  171. Secondo me se ci fossero modelle (e anche protagoniste di film e telefilm) di tutte le taglie non la penseresti così, cioè secondo me tutti si accetterebbero di più.

  172. Ahahahaha sicuramente le porterò nel mondo di Clio 😉
    Grazie per l’augurio…quando raggiungo l’obiettivo ti faccio sapere!! Baci

  173. Purtroppo Clio è sempre la solita storia che si ripete. Solo poche donne possono permettersi di mangiare molto e non ingrassare…La magrezza diventa sinonimo di salute, successo, bellezza, questo almeno a livello mediatico. Io trovo che la bellezza di un corpo sia data dalle proporzioni, dal equlibrio delle forme e da un bel sorriso aperto, generoso e contagioso. Mi capita per lavoro di vedere persone famose, quando in tv sembrano burrose dal vivo sono secche secche e quando sembrano magre sono anoressiche e comunque nella maggior parte dei casi molto meno avvenenti…consoliamoci donne!! E viva la salute, il buon cibo e l’attività fisica che più ci piace e ci fa star bene.

  174. Grazie Clio per aver affrontato un discorso così importante!
    Sono d’accordo con quanto hai scritto e gli estremismi non vanno mai bene, in nessuna delle due direzioni. Questi discorsi sono davvero DAVVERO importanti quando si tratta di pensare alle giovani e giovanissime d’oggi o alle ragazzine di domani.
    I modelli “malsani” e l’attenzione ossessiva sul corpo possono essere molto dannose per una crescita sana ed equilibrata! Lo dico da 26enne che negli ultimi dieci anni ha assistito e cercato (quanto è difficile!) di aiutare due care amiche affette da bulimia e anoressia nervosa.

    A questo proposito cara Clio e care fan di Clio rinnovo la proposta fatta in un post di qualche tempo fa!
    Firmate la Carta di Milano di Terre des Hommes, uno statuto che vuole spingere art directors/grafici/fotografi e case di moda a una corretta rappresentazione dei bambini nei media. ( = non adultizzarli, non sessualizzarli, non vestirli in maniera inadeguata alla loro età, non stereotipizzarli etc)

    Ci vuole un attimo e può significare tanto per le nipoti, le figlie e le sorelline di tutti.
    Grazie
    http://www.cartadimilano.org/

  175. Assolutamente Sì!non mi perdo una puntata,anche di quelle vecchie Ke ho visto e stravisto… 🙂

  176. Secondo me Clio intendeva “non me la prendo con lei” nel senso che è un esempio, ma di modelle magre c’è ne saranno tante.

  177. Io dopo anni, a 18/19 anni, ho imparato ad accettare il mio corpo dopo diete in cui facevo la fame e che non erano adatte al mio corpo dato che richiedevo molte più calorie…. Odiavo i miei fianchi cosi larghi rispetto alla vita e il mio seno troppo abbondante… Poi mi sono fidanzata con un ragazzo d’oro che mi ha fatto crescere l’autostima e capire che il “bello” non è unico ma ha tante forme e dimensioni diverse e che per prima cosa noi dovremmo piacerci per quello che siamo perché intanto ci saranno sempre le persone che apprezzeranno le tue forme ma soprattutto il tuo carattere… Io devo dire che sono stata molto fortunata a trovare un ragazzo che mi adora e che mi ha fatto capire tante cose però se posso trasmettere un messaggio attraverso il mio commento è quello di piacersi così come si è…la ciccia di troppo non è sbagliata, il seno piccolo non è sbagliato, il naso grosso non è sbagliato… L’importante è condurre una vita sana (non esageratamente) e non farsi scalfire dagli sguardi della gente…perché già una persona che giudica dalla forma che si ha, non è degna di considerazioni 😉

  178. Ciao Clio e ciao ragazze, secondo me i media influiscono molto (magari non tanto alle malattie come anoressia che credo dipendano sempre anche da altri fattori) sul farci sentire inadeguate. È per questo che vorrei modelle e attrici di diverse taglie 😀 (infatti mi sono piaciuti molto i film Che pasticcio Bridget Jones).
    Anche se tabelle nutrizionali dicono che siamo normo-peso per i media non andiamo bene.
    In più qualcuno ha deciso che se si hanno le spalle strette si debba essere magre per forza, cioè ho fatto molta fatica a comprarmi una giacca primaverile, perchè sta volta ascoltando il consiglio delle amiche non l’ho comprata larga nelle spalle, ma l’ho presa giusta di spalle anche se nella pancia mi andava stretta (adesso ormai mi sta, immagino si sia allargata ahahah, però la prima volta che l’ho provata a malapena si chiudeva).
    Jennifer è molto bella e fa bene a ribellarsi!

  179. Io sono del parere che GRASSO NON È BELLO ma neanche SCHELETRO È BELLO. Da 17enne quale sono ti dico che secondo me solo SANO è bello. Ma allo stesso tempo non posso negare che non invidio le modelle e che non mi piacerebbe avere il loro fisico a qualunque costo. Ci sono giorni nei quali odio il mio corpo. Mi vedo grassa (forse lo sono anche visto che sono 168x60kg) ma In altri giorni mi sento a mio agio. sarò immatura ma io ho un mio ideale di bellezza e vedere le modelle di VS da un lato mi crea invidia ma meglio ancora sono uno stimolo per raggiungere il mio ideale di bellezza. quindi… spero con il tempo di riuscirci e di essere come voglio essere 😉

  180. Ciao, ho letto quello che hai scritto e perdonami se mi soffermo solo su un fatto, ma mi piacerebbe sapere di più sulla tua esperienza in Germania, se possibile. Ti ringrazio!

  181. qui voglio proprio dire la mia. Sono cresciuta in una famiglia con dei nonni che avendo fatto la guerra, mi rimpinzavano perchè grasso era per loro sinonimo di forza, di vitalità. Ma per quanto tentassero non c’era verso. Mi annoiavo a mangiare perchè mangiavo lentamente. Ma non sono mai stata anoressica. Semplicemente ero slanciata e magra. Al liceo mi rimpinzavo di porcate: panini, patatine, bibite gassate, mcdonalds e fumavo 20 sigarette al giorno. ho fumato dai 16 ai 26 e dopo ho smesso di botto. da 50 kg sono passata a 5 (per 1,76 m). Pensavo che l’aumento di peso fosse dovuto all’aver smesso di fumare, ma il nutrizionista mi ha detto semplicemente che dopo una certa età il metabolismo cambia. Ora mi dà un po’ fastidio non il vedermi “non più magrissima”, ma la tonicità data da quella magrezza. E io sono la quintessenza della pigrizia. Mi devo proprio decidere a tonificare perchè sennò la cellulite mi invaderà anche le chapet! Ma comunque meglio ora che prima!! 🙂

  182. Io soffro di disturbi alimentari quindi l argomento mi sta a cuore. Quello che so è che dipende tutto da noi. Da quanto siamo forti e sicure di noi stesse. Una persona fragile è subito soggetta a soffrire di questi problemi. E sì le it Girls possono influenzare ma una ragazza che si ammala x voler essere magra nn sta seguendo un modello. Le origini del problema sono sempre altre.

  183. Sono d’accordo con tutto, tranne con il concetto che si possa stare bene sia con 50 che con 100 chili, basta essere sane e in forma, mi dispiace ma è una cavolata: se pesi troppo ti si distruggono le ginocchia e ti ritrovi a cinquanta, sessant’anni con i menischi distrutti e la cartilagine che ti fa ciao, che tu sia in forma o meno… la salute non dipende solo dalla assenza di patologie direttamente legate all’alimentazione o ad uno stile di vita attivo, dipende anche da come stanno le nostre articolazioni, che non sono fatte per supportare più di un certo peso, e alla lunga queste cose si pagano…

  184. Non mi stancherò mai di dirlo: Non sono le modelle che vediamo in TV a far entrare le ragazzine in questi brutti tunnel, c’è sempre qualcosa di più grosso dietro. Una donna (o ragazza) SANA e in pace con se stessa, mentalmente e fisicamente, non salterà di certo la cena perché su Vogue vede modelle con la 38 invece che con la 46! Se stai realmente bene con te stessa e sei sicura di te non hai bisogno di paragonare il tuo fisico a quello di una top model, pensi a te stessa e basta. Leggere il blog di Clio fa parte della mia routine, penso sia una donna in gamba e la rispetto molto, ma trovo davvero incoerente scrivere articoli sul femminismo e subito dopo scrutinare il corpo della Ferragni o di una modella a caso sentendosi in grado di diagnosticarle disturbi alimentari da una semplice foto.
    PS: ricordiamoci che il mondo della moda è un marketing (come tutto quello che ci circonda); se abbiamo Cara Delevingne ovunque invece che una Ashley Graham dovremmo prendercela con noi stessi e basta, significa che una vende e l’altra no. Una piace e l’altra meno, così funzionano le cose! queste modelle con la 36 non sono il ”male”, sono semplicemente quello che la gente (in questo momento) vuole e desidera.

  185. Stessa altezza e stesso peso. E no, dai, non diciamo grassa, sennò non è diverso da chi dice a Hollywood che la Lawrence lo è…
    Possiamo avere qualche rotondità che se eliminata migliora la silhouette. Pure io ammiro gli angeli di VS, sono bellissime. Però, non sarò mai come loro, mi basta il mio corpo di qualche tempo fa. Attualmente sto cercando di adottare un po’ di abitudini buone. No schifezze, no pasta/pane la sera, camminare il più possibile, usare il rullo massaggiatore sotto la doccia, l’olietto drenante alla betulla subito dopo. E devo aggiungere il decotto concentrato sempre alla betulla, perché uno dei problemi della mia silhouette è il gonfiore, dovuto alla ritenzione idrica. Notte!

  186. Ma perché non diciamo il segreto di pulcinella, una volta per tutte? E cioè che per essere così ossuta ed estremamente magra quando prima non lo eri – e quindi non è costituzione – o sei anoressica o fai uso di droghe? Nel mondo della moda circolano molte droghe, alcune proprio per permetterti di stare a palla e non mangiare. Diciamolo una volta per tutte.

    L’obesità ha i suoi rischi, indubbio, ma onestamente preferisco una ragazza in sovrappeso a una modella che si deve prendere le metanfetamine perché può mangiare un paio di mele al giorno.
    Di obesità si muore, ma credetemi: di anoressia e bulimia si muore e molto, ma molto, più rapidamente. Oltre al fatto che possono provocare danni irreversibili.

  187. appunto, la gente vuole il male! Che analisi è, hai solo presentato come sono i fatti senza dare un’opinione. O forse vuoi solo dire indirettamente che accetti che questo modello della size 0 venda e sia ancora preferito dalla società.

  188. Mi sembra di averla espressa la mia opinione: le cause dei disturbi alimentari non sono le ragazze che si vedono nelle copertine dei giornali o su instagram. Le stesse modelle plus size sono ragazze bellissime, alte 1.80 con la vita stretta e la quarta di seno. Fatico a credere che le ragazze in carne siano tutte fatte in questo modo, quindi i complessi potrebbero nascere comunque se vogliamo dare la colpa a questo

  189. Un post davvero BELLISSIMO! Mai parole più SAGGE e GIUSTE sono state scritte! Come vorrei che si cominciasse a pensarla così. Che questo fosse veramente quello che si insegna, il vero trend, il modo di pensare. E invece siamo ancora molto lontani da questo, al di là anche di tutte le campagne, spesso ipocrite, che si fanno in tal senso. Ecco perché se le it-girl sono lontane da abbracciare veramente questo modello un barlume di speranza viene da esempi super positivi come la fantastica Jennifer Laurence. Quanto mi fa arrabbiare il fatto che la definiscano grassa!!! Ma dove??? E soprattutto, come si fa a voler combattere l’anoressia e a dire che una ragazza splendida come lei è grassa! E’ vero, si sta perdendo il concetto della vera normalità e le taglie considerate “normali”/”giuste”, se continuiamo così, si avvicineranno davvero allo zero! Finché viviamo in un mondo come questo sarà sempre difficile non vedersi “anormali”! Un plauso allora a tutti (pochi) esempi positivi di tentativi di “instillare” un po’ di buon senso in tutta questa follia. CLIO SEI GRANDE!

  190. Ciao Celestica,
    vivo in Austria, alla fine delle superiori sono partita e ho preso il primo lavoro che mi capitava: cameriera in un ristorante “italiano” (erano slavi…) a Bregenz. Nel frattempo ho studiato tedesco, perchè all’università non ci entri se non lo sai bene.
    Così dopo un anno mi sono iscritta all’università di Innsbruck e ora son qui da che studio e lavoro, sempre come cameriera. E niente!
    È brutto dire che in Italia non mi sentirei mai felice, ma è così purtroppo. Qui funziona tutto e, risparmiando un sacco di tempo e di nervi, ti puoi concentrare al meglio su quello che è veramente essenziale: la tua serenità, i tuoi progetti, le amicizie, …
    Ciao!*

  191. Sinceramente anche io ho visto le foto di Chiara Ferragni e mi sono chiesta cosa diavolo si era messa in testa di fare… sembra che debba sgretolarsi da un momento all’altro

  192. Vedere quelle ossicine, braccettine e gambine non è un bel vedere. Mi crea disagio. Veramente scheletrini viventi e il bello è che sono brutte e non se ne accorgono… Ma anche vedere la modella obesa, mi crea un disagio. Ma non c’è più una via di mezzo o anoressiche o francamente pericolosamente obese? Ma non esiste più il peso forma, sono il peso ideale?
    Io le bannerei ugualmente. Sono comunque modelli pericolosi che minano la salute.

  193. Argomento molto spinoso!!!!
    Da quando avevo 16 anni combatto con il mio peso….
    Finalmente a 31 anni posso dire d essere normopeso (sono seguita da una dietologa) bravissima, che m ha fatto capire che mangiare in modo sano ( non intendo un pisello a vapore 1/2carota e via) è la cosa + bella
    Da settembre 2014 sono volati 8 kg senza sforzi
    E se devo dire una cosa per il collegamento modelle-peso-copertine
    L’unica cosa che invidiavo a loro quando avevo 16 anni erano i capelli !!! O.o
    Concludo dicendo care mamme volete che vostra figlia segua un “modello” sano ???
    Assicuratevi VOI d come mangiate … E sopratutto fate che la classica domanda
    -hai mangiato??
    Diventi un come t senti….?
    Date priorità alla mente … E non ad una pancia da riempire… 🙂
    P.s adesso vado a fare una torta!!!

  194. Assolutamente Paolo… stavo parlando in questo contesto e l’ho sottinteso ma non siamo tutti uguali per fortuna. Ho una amica obesa che è favolosa e la sua bontà la vedi in ogni cosa che fa… però non è felice di pesare 130 kg

  195. Mi sono appassionata tardi a Grey’s anatomy ma sto recuperando tutte le puntate su sky e sono arrivata alla stagione 6 ! Cally più la guardo più la vedo gnocca ! Anche il suo viso mi piace molto e secondo me ha un taglio di occhi bellissimo ….

  196. Io sono pienamente d’accordo con te Clio. Parlo per me quando sono in normodotati peso sono una normalissima taglia 46 da molti considerata grassa ho passato la mia adolescenza a combattere con il mio corpo a sfiorare l’anoressia, per poi cadere nella bulimia ed essere ingrassata di 20 kg in 3 mesi….adesso ho 38 anni e sono mamma, e sono preoccupata per mia figlia. Secondo me la Holliday passa un messaggio scorretto. ..quello non è essere sani. Lei sta bene così, ok ma non pubblicizzarlo come qualcosa di buono…secondo me è estremizzare nel senso opposto.

  197. Sarai stupenda….sei più alta della media e pesi solo 60k…sarei proprio curiosa di vederti. Sappi che tra un po di anni la vedrai diversamente. Ma già sei sulla buona strada

  198. A me è venuto un colpo!Un cambiamento allucinante! O_O Basterebbe una folata di vento per farla sparire!

  199. Ciao a tutte e ciao Clio! 🙂 Jennifer è stupenda nella foto in costume,spero mantenga sempre quella forma fisica.Personalmente,vedere ossa ben visibili mi fa molta impressione,preferisco di gran lunga vedere un po’ di ciccia.Poi penso anche che,come dici tu Clio,l’esagerazione fa male sia in un caso che nell’altro.E anche che bisogna prima di tutto stare bene,in salute,e poi stare bene con se stessi.In adolescenza portavo una 38 e pesavo circa 45 chili…uno scheletro.Poi crescendo,il mio peso forma (per me),si è stabilizzato sui 60-65…e sto benissimo!Considerando che 5 anni fa ho avuto una gravidanza,portare una 44 è perfetto per me 😀 quindi spero davvero che mia figlia non si lasci influenzare dal “perfect body” di Victoria’s Secrets o della troppa carne…bisogna trovare il giusto bilancio 🙂

  200. in realtà apprezzo molto la campagna che Tess Munster ha avviato, la “effyourbeautystandards” perchè il discorso che fa è come il tuo: accettarsi che si sia magre grasse alte o basse. Che poi lei se ne sia fatta bandiera la vedo come una cosa piu che altro provocatoria, appunto in contrasto a questo trend della taglia 38.

  201. quando bruceranno dal palinsesto programmi come Victoria’s secret (di cui ancora mi è oscuro il senso) allora forse potremmo essere sulla buona strada……yeyy

  202. cavolo la fama ha cambiato notevolmente alexa!
    mi chiedevo clio se quando parli di personaggi italiani ti sia mai capitato che ti contrabattono..ad esempio se chiara ferragni dovesse leggere questo post sarei curiosa di sapere che cosa ne pensa lei… UN APPELLO ALLA FERRAGNI ahahahha

  203. Allora secondo me il problema non è tanto sentirsi un pesce fuor d’acqua tra le colleghe, perchè evidentemente non è così che si sente e, volendo, può anche essere apprezzabile considerando che esistono ragazze che per una taglia 44 si considerano delle balene.. Il punto è che come dici tu l’obesità è una malattina, porta problemi di ogni genere e tipo.. Finchè si tratta di un massimo di 20 kg di sovrappeso ancora ancora ci si può pensare a lasciare un messaggio positivo (perchè spesso possono essere frutto di disfunzioni o di cure mediche che per forza di cose ti fanno ingrassare) ma qui si parla di almeno 50 kg di sovrappeso… Allora entra in ballo il problema della salute e allora mi associo a Clio quando sostiene che magro o grasso uguale bello non esiste.. Bisogna solo sentirsi in forma non accusare dolori nelle articolazioni e nella schiena, non avere problemi cardiaci e diabete—-ma questo non vuol dire che se si ha un filo di cellulite bisogna andare dal chirurgo a bombardarsi di liposuzioni… Stessa cosa se invece di una 40 porti una 44 non sei malata sei solo più tonda, non malata… Si insiste sul problema degli eccessi perchè non esiste più la via di mezzo ed è tristissimo come concetto…

  204. estremizzare è sbagliato concordo ma se ci sono le ultra-magre che fanno le modelle può starci anche lei: le modelle magre non anno diventare anoressiche e lei non credo che induca qualcuno a diventare obeso. Una forte obesità è un fattore di rischio per la salute e lo sappiamo ma se tess vuole fare la modella ne ha diritto come le sue colleghe taglia 38

  205. Argomento difficile: premetto che ho 40 anni e due figli e sento parlare di questo da quando avevo 15 anni e mi spiace constatare che continua solo a parlarsene. Mi ha fatto piacere leggere qualche gg fa che mi sembra in Francia vieteranno le passerelle e le copertine a modelle chiaramente “non in salute” forse il divieto da parte delle istituzioni è l’unico modo per far cessare le pressioni ad una eccessiva magrezza??

  206. no vabbè… ma questa è maleducazione … viva le curve… il mio ragazzo dice sempre che se amava gli spigoli si metteva con una sedia aahahahaha ^_^

  207. :-)))) mio marito pare che prima di conoscermi pare fosse attirato da ragazze androgine e magrissime, ma. evidentemente, visto che è 8 anni che continua a scegliermi, l’avrò convertito al morbido ! :-))))
    Cmq: quanta maleducazione e quanta stupidità in giro!

  208. Io penso che nonostante il messaggio positivo che tu vuoi darci Clio é impossibile non farci influenzare dai canoni estetici e dalla società in generale… é impossibile che ognuna di noi che sia magra o grassa alta o magra si senta a proprio agio e accetti il proprio corpo ..tutte vogliamo e vorremmo sempre migliorarci in qualche cosa. Io mi auguro soltanto che tutto rientri in certi limiti (che sono quello della salute alla fine) ..perché parliamo chiaro la modella obesa di 22 anni oltre che appunto a serio rischio di salute é seriamente inguardabile !

  209. io personalmente mi sento sempre stra complessata…mi sembra di non essere mai giusta per le mode prima le iper magre,poi il seno grosso, poi il culo grosso,poi tutti e due, poi il curvy che non è curvy ma è oversize! Tutte queste tendenze che si susseguono velocemente mi danno sempre la sensazione di non essere NORMALE… poi mi guardo e capisco che alla fine della fiera l’unica a cui devo piacere sono io…ma ci sono arrivata alla veneranda età di 27anni… passando anche per disturbi alimentari e mentali (ecco forse questi ultimi sono comunque rimasti ma è poi un altro discorso 😀 ) e sempre alla mia età sono arrivata alla conclusione che gli eccessi sono comunque sbagliati e poco salutari! Poi a parlare si fa presto…io rimango comunque complessata spesso e volentieri :/

  210. ma? Clio, ragazze, la Alexa secondo me è sul punto di non ritorno dell’anoressia non credete? ma perché si devono rovinare queste fanciulle io non capisco, sul serio non capisco :((((

  211. Se penso che quando ero piccola io il modello di riferimento era quello della ragazza (e ragazzo) super sportiva, in forma, un po’ alla Baywatch, mi metterei davvero a piangere… ._______.

  212. anche la Canalis da quando vive negli States è dimagrita molto rispetto a quando viveva in Italia. ha fatto un periodo dove era eccessivamente magra.

  213. Ciao ragazze,questo post mi colpisce molto…io mi vedo e mi sono sempre vista grassa nonostante sia appena appena obesuccia..ho avuto problemi d bulimia per dieci anni e ora grazie alle cure ne sono uscita e ne sono felice..è stato come essere in prigione ma il mio problema sfogatosi nel cibo andava ben oltre,fatto sta che è dall eta di diciotto anni che mi curo,ora ne ho trentasei ma grazie alle cure riesco ad avere una vita normale con un marito stupendo..però a volte mi prende lo sconforto perché vorrei stare bene di salute..cmqrestando nel post io m vedo grassa però riesco a sorridere guardando il mio viso allo specchio,per tanti anni non mi sono specchiata,quindi la considero una mia conquista

  214. Ciao Clio e Ciao Ragazze!
    Posso dire che la ferragni e la chung ora fanno senso.. Mi fanno proprio senso, se non fosse per il trucco e parrucco mi sembrerebbe di guardare le immagini di persone malnutrite.. E lo stesso per la ragazza obesa..
    jennifer è sana e in forma un ottimo esempio 🙂

  215. Che dire Clio, io oscillo tra una taglia 46 e una 48 dipende da come sto, dalla stagione e da come mi sento, mi capita in certi periodi dell’anno di muovermi meno e perciò assimilo di più complice il fatto che amo mangiare e che non sono mai stata una di quelle che escono a cena con gli amici e poi guarda il menu schifata. Sono nata tondolina e non sono mai stata obesa, mi autoregolo e cerco di nn andare oltre un certo limite pur ammettendo che accettarmi coi tempi che corrono è sempre stata dura. Confesso che il periodo nel quale sono stata così magra da essere invidiata è stato perchè il mio allora uomo mi aveva lasciata malamente e io mi sono quasi esaurita. Non mi vergogno di essere io, ma mi preoccupa si questa società che passa da un estremità all’altra… bisogna puntare ad essere sani…questa è la cosa importante! E basta con questo messaggio che per forza magri sennò nn ce la fai nella vita…sono tutte cavolate! Capisco la preoccupazione per le nuove generazioni…hanno dei modelli sballati che non si sa bene dove le porteranno…Ed è evidente che se non sono seguite come devono si rischia di incappare in grossi problemi alimentari! Sono sempre più perplessa…

  216. Ciao Clio so che con il post non centra nulla ma volevo chiederti una cosa a nome mio e di tante altre ragazze a proposito del concorso dei 4 pacchi….
    Purtroppo non ho Instgram e non riesco nemmeno a scaricarlo !
    E a quanto pare non è solo un mio problema, leggendo i commenti delle altre ragazze ! Vorrei chiederti se il concorso può essere effettuato anche su fb se puoi fare qualcosa x fare lì i concorsi in modo tale che tutte abbiamo l’opportunità di partecipare ! Io sono abbastanza ciompa con il computer e il cellulare, e non riesco proprio a scaricare quel programma ! Perciò se puoi venirci incontro diversamente,
    sarebbe fantastico ! Grazie un bacio bellezza !

  217. Io sono d’accordo con te Clio, un corpo sta bene non solo quando è bello, ma sopratutto quando è sano dentro! e questa è la cosa più importante.. e mi hanno fatto tanto impressione le foto dei dopo della Chung e anche della Ferragni.. mamma mia…

  218. C’è una cosa che continua ad ossessionarmi: io credo costantemente che le altre persone mi trovino grassa, più di quanto in realtà percepisco io. Il mio pensiero oscilla costantemente tra “forse non sono poi così grassa come pensavo” a “cavolo di sicuro quelle persone pensano che io sia troppo grassa” . E’ come se avessi una visione distorta di me a seconda delle situazioni. Sono assolutamente in salute e attiva e per fortuna sto piano piano acquisendo la consapevolezza che è questo quello che conta, anche se continuo a sentirmi fuori luogo in molte occasioni. Spesso mi piaccio così come sono, poi vedo delle ragazze magre con un fisico invidiabile e penso che con un piccolo sforzo potrei diventare anch’io così (magari perdere una taglia e arrivare alla 42 , abbondante eheh). Probabilmente sarò costretta a vivere con questi complessi ancora per un po’. Detto questo adoro mangiare e non mi priverei mai di questo privilegio 😀 Imparerò prima o poi a convivere con il mio corpo 🙂
    Ps. Jennifer Lawrence, a mio parere, ha un fisico meraviglioso *-*

  219. Troppo magre come queste no davvero!ne va della salute oltre che dell estetica…ma neanche come i modelli curvy che vogliono propinarci x riequilibrare dopo che x tanti anni e anni hanno fatto sfilare le anoressiche!sono entrambe un esagerazione… le foto che hai messo negli ultimi casi a parte la modella obesa che sinceramente non si può guardare sia esteticamente che x salute ma neanche l altra quella definita “curvy” non starebbe meglio con una decina di kili in meno o almeno da non eseere sproporzionata sui fianchi?ma se si sentono bene loro x carità io personalmente non mi ci sentirei a mio agio io fumo peso 50 kg e quando corro mi affanno pensa se pesassi 40 kili in più.. andiamo oltre l estica e guardiamo la salute magari troppo magra é una malattia ma anche l eseere sovrappeso lo é con grasso colesterolo e tutti i vari altri problemi che ne seguono…via di mezzo come diceva mia nonna e aveva ragione!

  220. Si sempre tanto brava Clio! Complimenti per le tue riflessioni sempre intelligenti e sensate!! ^^

  221. Cioè…definire la Lawrence obesa??? Sono pazzi..lei ha un aspetto che scoppia di salute ed è anche una stra – figa , se me lo consentite!!!
    Invece non avevo fatto caso di quanto fosse magra la Ferragni…così come la Chung…le braccia sembrano spezzarsi e sono visibili le ossa….
    Per carità….

  222. D’accordo con te Clio offri sempre riflessioni molto attente E rispettose delle scelte personali……

  223. La magrezza della Ferragni sta alzando dei veri e propri polveroni, ricordo che qualche giorno fa, Selvaggia Lucarelli su suo profilo facebook, aveva postato una una sua foto con delle scarpe dalla suola alta, paragonandole alle presunte bistecche di carne che lei dovrebbe mangiare. Il commento in se è un pò acidino ma, riflettendoci, ha un suo perchè. Anche a me queste foto fanno impressione, le braccia mi lasciano senza parole. E poi penso che ora la Ferragni stia esagerando in tutto: fa di tutto per far sembrare i suoi selfie spontanei, il suo makeup-nomakeup è fin troppo studiato e può sorridere quanto vuole ma non ha affatto un aspetto radioso e sano. La cosa che più mi fa rabbia è che ci sono milioni di ragazzine in tutto il mondo che la prendono come esempio e potrebbero farsi venire in mente il peggio per avere il suo aspetto e, cosa ancora più importante, lei (come tutte le sue “colleghe”) non assume nessuna posizione in riguardo: non cerca di giustificare il suo aspetto adducendolo, magari, ad un’attività fisica intensa e non cerca neanche di affrontare la questione “eccessiva magrezza” in tutte le cose che fa. Fa finta di niente, continua a guardare il mondo dalle sue borse Chanel e intanto continua a scavarsi la faccia … 🙁

  224. si parlava di messaggi, io non crocifiggo nessuno, ci mancherebbe! 🙂 a me non piace l’ obesa come non mi piace quella che ha messo nel posto davvero mooolto magra e col viso emaciato. non mi sanno di sane, nè l’ una nè l’ altra. e, visto che si parla di moda e vestiti, non indossano bene gli abiti nè l’ una nè l’ altra. perchè il requisito fondamentale di una modella dovrebbe essere quello: indossare degli abiti

  225. io ho il problema opposto! Ho le spalle larghe, ma pancia e seno magri (il problema sono le cosce ma vabbè). Comunque mi trovo nella situazione di prendere giacche almeno della xL o non mi entrano, ma poi ci navigo dentro 🙁 Dovrebbero pensare a fare delle differenze come cominciano a fare ora con la lunghezza dei jeans e le taglie. Mia sorella è magra ed è 187 cm, tutti i pantaloni la fanno sembrare una con l’acqua in casa

  226. Chissà perchè per noi donne deve essere sempre una guerra tra due opposte fazioni? In questo caso troppo magre o troppo grasse? E cosa ci aspettiamo da una ragazzina che legge questo post? Per forza sceglie la magrezza estrema piuttosto che l’obesità. Scusate ma io sono in giro da tanto, con i miei 40+ anni mi tocca sorbirmi da anni articoli in cui le riviste, apparentemente rinnegando il loro credo “magro è bello” pubblicano articoli osannando donne a loro dire normali ma decisamente sovrappeso, come il caso di Vogue che mi sembra una presa in giro di dimensioni colossali. E’ risaputo che Anne Wintour è fissata con la magrezza tanto da aver negato copertine credo anche a Ophra finchè non è dimagrita in po’. Comunque ancora una volta la normalità è assente da questi articoli. La maggior parte delle donne non è ne’ cosi magra nè cosi grassa. La maggior parte delle donne è come Kate Winslet, messa in croce – ma oer davvero – per anni per la sua linea. La Lawrence ha detto quelle cose ad inizio carriera, anche lei adesso è dimagrita anche se non moltissimo. Ma prima di concludere vorrei dire un paio di cose. La prima è che di fronte ai canoni di bellezza che ci vengono proposti forse molte di noi (io per prima) si sono dall’adolescenza sentite un po’ grassocce. Motivo per cui se devo scegliere preferisco essere sottopeso di un paio di chilo che sovrappeso di due. E l’altra è che ci sentiamo a disagio a vedere donne fortemente sovrappeso perchè abbiamo paura di diventarlo anche noi. Lo confesso senza vergogna. Cerco di stare attenta a non ingrassare perchè so benissimo che più si accumulano i chili e più è facile accumularne di più….

  227. Dovrebbero davvero capire che esistono diverse taglie e non solo quelle che loro si sono inventati.
    Anch’io ho il problema delle cosce.
    Io invece sono bassa, quindì i jeans e pantaloni sono sempre da accorciare (spesso li arrotolo all’indentro :D).

  228. Grazie per aver portato la tua testimonianza Laura. Posso chiederti quanto tempo fa ti sei trasferita? Perché, che io sappia, è un po’ difficile al momento andare in quei paesi senza conoscere benissimo la lingua (e non vale neanche conoscere bene l’inglese!). Mi sbaglio?
    Scusate l’OT, anche se immagino non sia l’unica ad essere interessata da questa esperienza!

  229. Ho 20 anni, sono alta 170 cm e peso 47 kg. Non per regimi alimentari serrati, troppo sforzo fisico o altro; semplicemente son fatta così. Il mio peso ha oscillato nel tempo, raggiungendo al massimo i 53 kg, indipendentemente da quanto mangiassi. A tavola sono una vichinga. Mangio davvero molto. E non metto su un grammo. Clinicamente parlando, tuttavia, sto bene; ho sofferto di lievissimo ipertiroidismo che si è risolto in breve tempo.
    Fatte le dovute premesse, posso garantire che fa malissimo sentirsi dire “sei anoressica?”, “sei dimagrita ancora?”, “devi farti vedere da qualcuno, non è possibile”, “il tuo medico cosa dice?”, “fossi in te farei una dieta ingrassante…”, “ti si vedono le costole/clavicole”, “oddio, hai una 38, sei vicina all’anoressia” e chi più ne ha più ne metta. È brutto uscire con amici che non vedevo da tempo, e sentir far commenti sul mio peso o aspetto per tutto il tempo che passiamo assieme.
    Sono stanca che la gente pensi erroneamente che “non esiste il metabolismo veloce”. Io ne sono la prova vivente. È non è nemmeno vero che chi è “magro di natura” non possa ingrassare. Io stessa ero ingrassata e avevo le guance molto più paffute, le braccia più piene, le gambe alla Beyoncé e non più alla Ferragni. Ma quella non ero io. E non lo dico perché odio quei chili in più che ero riuscita a prendere: lo dico perché è durato poco. Non sono fatta così. Punto. Se fossi una modella (cosa che per fortuna non sono) verrei sicuramente additata.
    C’è da aggiungere un’ultima puntualizzazione: quando viaggio molto o ho l’agenda piena, il mio peso crolla (nonostante, ripeto, il mio stile di vita sia sano ed equilibrato, e la mia dieta pure). Immaginate una it girl con le mie stesse caratteristiche fisiche, costretta a viaggiare parecchio e sottoposta a tonnellate di stress: perdere peso in situazioni simili è normale. Non è un’ossessione. Siamo fatte così. Sono fatta così. E sono stanca di sentirmi dire “sfiori l’anoressia”!

  230. Ho 20 anni, sono alta 170 cm e peso 47 kg. Non per regimi alimentari serrati, troppo sforzo fisico o altro; semplicemente son fatta così. Il mio peso ha oscillato nel tempo, raggiungendo al massimo i 53 kg, indipendentemente da quanto mangiassi. A tavola sono una vichinga. Mangio davvero molto. E non metto su un grammo. Clinicamente parlando, tuttavia, sto bene; ho sofferto di lievissimo ipertiroidismo che si è risolto in breve tempo.
    Fatte le dovute premesse, posso garantire che fa malissimo sentirsi dire “sei anoressica?”, “sei dimagrita ancora?”, “devi farti vedere da qualcuno, non è possibile”, “il tuo medico cosa dice?”, “fossi in te farei una dieta ingrassante…”, “ti si vedono le costole/clavicole”, “oddio, hai una 38, sei vicina all’anoressia” e chi più ne ha più ne metta. È brutto uscire con amici che non vedevo da tempo, e sentir far commenti sul mio peso o aspetto per tutto il tempo che passiamo assieme.
    Sono stanca che la gente pensi erroneamente che “non esiste il metabolismo veloce”. Io ne sono la prova vivente. È non è nemmeno vero che chi è “magro di natura” non possa ingrassare. Io stessa ero ingrassata e avevo le guance molto più paffute, le braccia più piene, le gambe alla Beyoncé e non più alla Ferragni. Ma quella non ero io. E non lo dico perché odio quei chili in più che ero riuscita a prendere: lo dico perché è durato poco. Non sono fatta così. Punto. Se fossi una modella (cosa che per fortuna non sono) verrei sicuramente additata.
    C’è da aggiungere un’ultima puntualizzazione: quando viaggio molto o ho l’agenda piena, il mio peso crolla (nonostante, ripeto, il mio stile di vita sia sano ed equilibrato, e la mia dieta pure). Immaginate una it girl con le mie stesse caratteristiche fisiche, costretta a viaggiare parecchio e sottoposta a tonnellate di stress: perdere peso in situazioni simili è normale. Non è un’ossessione. Siamo fatte così. Sono fatta così. E sono stanca di sentirmi dire “sfiori l’anoressia”!

  231. una mia amica di 20 anni è diventata anoressica seguendo l’esempio di ferragni&co… solo ke lei ora non è finita sulle copertine ma ricoverata in una clinica e con questo ho detto tutto

  232. Anche io ho sempre provato l’invidia per i capelli delle modelle!!! Sempre belli lucidi, voluminosi… mentre io in testa ho una scopa di saggina! ;D

  233. come ti capisco, sono alta 1.55… e quelli che hanno i decori o le zip sul fondo mi fanno imbestialire… ora che si fa l’orlo, tutto il bello dei pantaloni se ne va.. ahahah!!!

  234. Cara Clio, come sempre mi trovo sula tua stessa lunghezza d’onda!
    Anche io credo che la cosa fondamentale, alla fine, sia
    quella di sentirsi bene con se stesse sia dentro che fuori. E soprattutto come tu stessa hai detto, tenersi in forma è la parola chiave!!! Conosco ragazze più magre di me che non riescono a fare le scale senza avere già il fiato che viene a mancare,
    o che non riescono a portare due buste dell’acqua perché pesano troppo! Per
    fare un esempio stupidssimo! Meglio un corpo sano e forte, piuttosto che un’acciuga
    senza forza!!! 😉

  235. ragazze ma veramente esiste gente così cafona e maleducata? io non ci credo è assurdo! se esistono davvero sono proprio delle mentecatte :0

  236. Guarda, chiamale come vuoi. Tu sei sicuramente più elegante di me. Io aggiungerei anche un bel “insensibili, ignoranti, ignomignose”. Però il succo è quello. Come se fossero belle solo loro poi…..!!!! La taglia 38 non è bella per forza, come non lo sono tante altre taglie.

  237. le persone magre di natura possono pure aumentare un po’ di peso ma obese non saranno mai allo stesso modo chi è obeso può dimagrire in maniera sana fino al normopeso ma esile non sarà mai

  238. Io amo gli spot della dove per questo è mi fa piacere che abbia messo anche l’immagine dello spot nel post!☺️

  239. Non sono mai stata magra, ma sono stata sana. Pesavo 65 kg, portavo la 44, facevo sport, avevo molti ammiratori e anche molti detrattori, gente che mi diceva che avrei fatto meglio a perdere altri 5 chili, che non ero una bellezza standard, commesse che guardandomi dicevano che non mi potevo permettere di indossare questo o quello. Io ne ho sempre sofferto e ho trovato sempre in me mille difetti. Un periodo mi allenavo anche due volte al giorno, ma non dimagrivo.. anzi ero sempre più tonica ma il peso rimaneva invariato, perché il mio corpo era fatto di muscoli e non di grasso. Fino a quando non ho conosciuto il mio attuale marito, che mi ha fatto sentire bene, bella e senza difetti, persino quando sotto natale tra fritti, pandori e cenoni prendevo cinque chili in una settimana. Circa tre anni fa qualcosa è cambiato. Era un periodo molto molto brutto della mia vita e la depressione ha fatto capolino. Dopo pochi mesi sono iniziati anche i problemi medici. Ho iniziato un lungo peregrinare da un ospedale all’altro, ma nessuno ha saputo spiegarmi cosa sia successo. Così ho preso peso, quasi 40 chili in soli 2 mesi. Voi riuscite ad immaginarlo? Svegliarsi al mattino e i jeans che avete indossato il giorno prima improvvisamente non salgono oltre il ginocchio. Vi risparmio tutti i miei malanni, problemi, operazioni e controlli, a quanto pare il mio problema è la tiroide, ma nessun medico è riuscito a capire ancora cosa io abbia precisamente e nessuno ha saputo darmi una cura che abbia funzionato. E non riuscendo a diagnosticarmi nulla e dandomi solo medicine sbagliate, ogni dieta dopo i primi risultati, quando ci sono stati, sono fallite. Il giorno del mio matrimonio sarei voluta sparire, per tutto il giorno mi sono vergognata di me stessa. Guardo le foto di tre anni fa e capisco solo ora quante inutili paranoie, a quanti inutili giudizi mi sono sottoposta, a quante stupide persone ho concesso di ferirmi. Pagherei oro per tornare come prima, non solo per il peso ma per non farmi bucare più le vene ogni due settimane per le ennesime analisi. A chi è riuscito ad arrivare fino a qui, so che ho scritto troppo, voglio dire che nulla è più importante della salute. Non importa se avete la buccia d’arancia, un seno piccolo, i fianchi larghi, gli zigomi sporgenti, i piedi fini o le caviglie grosse, ciò che è importante è essere sane. E se non trovate l’abito che cercate andate da una sarta. Se qualcuno vi offende voi sorridete, perché non sarà più in grado di rispondere. Abbiate cura di voi, sottoponetevi a controlli regolari e se volete dimagrire affidatevi ai medici, se qualificati. Bellezza non è la taglia che si porta, ma amarsi guardandosi allo specchio e vedere una persona sana. Quindi grazie Clio per aver scritto questo post, intelligente e onesto, e se un giorno dovessi tornare come prima ripenserò alle tue parole. Grazie.

  240. Ciao, sono 2 anni e mezzo che sono qui! Sì, hai perfettamente ragione, con l’inglese non risolvi molto;) Tra l’altro una volta arrivata mi sono resa conto di quanto parlassero il dialetto qui, e quindi dovevo sempre chiedere se potevano ripetere “in tedesco”. Io ero partita avendo fatto un semestre al Goethe e poi ho frequentato qui in Austria altri due corsi. Certo, se parti “già imparata” hai indubbiamente dei vantaggi… Però anche imparare la lingua sul posto ne ha: sei immersa in questa tutto il giorno e, per potere dire qualcosa in più di quelle due paroline che sai, devi e vuoi imparare questa lingua al più presto!!
    Ciao!**

  241. Be’, già l’aver fatto un semestre al Goethe Institute è stata un’ottima scelta! Non sapevo parlassero così tanto il dialetto, non si finisce mai di imparare! Grazie per la tua testimonianza Laura, ciao ^^

  242. fermo restando che le donne sono tutte belle, la bellezza non è esteriore, e queste tipe con ste frasi dimostrano tutta la loro pochezza

  243. Quindi, ciò per cui siamo tutte condizionate e costantemente influenzate non è tanto l’idea del corpo perfetto, quanto l’idea del corpo “normale” con uno standard che semplicemente non esiste! Normale significherebbe sano, equilibrato e ognuna di noi, nella sua versione più sana sarebbe diversa da tante altre ragazze… quindi…!

    Se solo tutti lo capissero! Messaggio giustissimo e verissimo.

  244. Esatto! più che altro perché noi ne ridiamo, e siamo capaci di vedere che sono loro nel torto. Ma qualcuno di più debole potrebbe risentirne molto! Io non concepisco proprio come si possa arrivare a trattare qualcuno così!

  245. a me da fastidio che ogni volta si parli di alimentazione sana ed esercizio fisico si lanci il messaggio che: se lo fai, sei magra quindi bella. Se non lo fai, sei grassa quindi brutta.
    Sappiamo tutti quanto sia salutare mangiare bene e muoversi, ma allora perchè non si fa passare il messaggio che queste cose vanno fatte PER LA SALUTE, invece che puntare sempre tutto sull’ESTETICA?
    Io sono una 46-48, non mangio benissimo ma nemmeno malissimo e cerco sempre di muovermi un po’. I miei esami sono tutti perfetti, non fumo e non bevo. Eppure, so che nel mondo dell’apparenza passo per quella che si scofana lattine e patatine mentre sta tutto il giorno sul divano. Non è vero. magari potrebbe farlo la ragazza magrissima che conosco…..ma a lei non lo dicono. Ecco, credo sia ora di piantarla con queste generalizzazioni! E’ questo che fa male e che rovina la persone! che rovina una ragazza in carne che dopo la pizza prende anche il dolce (ma che magari si è fatta 10 km di corsa al pomeriggio), e che rovina la ragazza magra che un giorno non ha molta fame, e si sente fare la battuta scema “ecco perchè sei così magra, non mangi”. Basta!!!!!

  246. Sei in perfetta forma direi! Io sono alta 1,65 m , porto la 38 ma ho il punto vita basso ed il fianco rotondo, e faccio un’enorme fatica a trovare vestiti che mi valorizzino (specialmente i pantaloni), eppure con i miei 47kg circa sono tutt’altro che obesa.. Il problema è che si vuole dare 1 pantalone e 1 gonna per tutte, ma siamo tutte diverse! Cos’è questa fissa poi di appiattire i fianchi poi non lo so..siamo donne che cavolo, lasciateci le forme!!! Sempre in salute ovviamente 😉

  247. Bellissimo post Clio!! E grazie per aiutarci a riflettere su questi temi così importanti! Io concordo pienamente con te: bisognerebbe davvero cercare di essere la versione migliore e più sana di se stesse, senza farci condizionare da modelli estremi.. purtroppo non è semplice, data la società in cui viviamo.. società che tende ad enfatizzare la magrezza come sinonimo di bellezza.. e concordo anche sul fatto che probabilmente sono le più giovani ad essere maggiormente esposte a questi modelli.. ma sono sicura che, per quel che riguarda la tua nipotina, non ci saranno problemi perché tu e tua cognata saprete farle capire nel modo migliore che è importante amarsi per come si è! Un bacione!!

  248. Al di là della mia esperienza personale (non sono mai stata modello-stecco ma ultimamente mi sono decisamente lasciata andare) sono del tutto concorde con te nel dire che ll’importante sia essere in salute! Onestamente dubito che lo siano le prime modelle le cui braccia/gambe sono davvero preoccupanti, come dubito che lo sia la ragazza che ha fatto il servizio su vogue. Come dicevo prima ormai il mio IBM (indice di massa corporea) tende molto più al sovrappeso ma nonostante questo cerco di muovermi il più possibile: ovviamente non so una maniaca che va in palestra 5 giorni la settimana ma cerco di fare delle attività che mi piacciono e che mi fanno bene (zumba e camminate)

  249. Io mi sento ancora una vittima di questo stereotipo, sono a dieta sempre, ma senza farmene un’ ossessione
    Magrissimo è orrendo, quasi quasi direi che è più bella la ciciotta!
    E secondo me, si vede che non sono magrissime di natura
    La mia amica del cuore, quando avevo 16anni, era una di costituzione magra, anzi magrissima, mangiava barcate di dolci, e non ingrassava, anzi mangiava il triplo di quello che mangiavo io, ma niente, neppure una pancia più gonfia…
    Io me ne stupivo, ma ho imparato e a mie spese, che se non sei magra di natura, diventarlo, vorrà dire essere meno bella e correre dei seri rischi per la salute, mentale e fisica
    Se però vuoi entrare nel mondo della moda, questo è quello che vogliono: un manichino, anche perché addosso a un manichino sta bene qualsiasi cosa e risparmiano sulla stoffa
    Ma poi a parte il denaro, è così bello essere famosi o stare in quel mondo?
    Truccati e struccati, ti mettono le mani addosso, vuoi o non vuoi, è davvero una bella vita?
    Forse per qualche anno e quando sei giovanissima… Forse, perché a me stare nuda e soprattutto farmi maneggiare, non mi piace affatto
    Besos

  250. Allora… ovviamente promuovere l’obesità da parte di Vogue é stato sbagliato perché noi tutte sappiamo che è una parologia, però penso che per le ragazze di oggi sia una lezione importante. Io personalmente non sono magra, sono in sovrappeso e ogni giorno muoio per questo non perché mi rifaccio ai modelli televisivi, ma perché sono circondata da ragazze magrissime con un fisico invidiabile, quindi rispetto a loro mi sento a disagio …

  251. La gente è ossessionata proprio perché si sta continuamente ad additare chi è più magro e chi è più grasso. La soluzione è ricominciare a guardare le persone e smettere di guardare i corpi. Basta, non renderti complice anche tu di questa mentalità Clio

  252. Mamma mia Chiara Ferragni come si é ridotta.. Stavo molto meglio prIma decisamente, oltre ad avere un’aria più sana era decisamente anche più bella..

  253. Sei stata anche fin troppo gentile o_o
    Cioè, entri in un negozio, trovi qualcosa che ti piace e ti prendono per i fondelli perché hai una taglia diversa dal “malato terminale”?
    Ma che se ne vadano a giocare a mosca cieca in autostrada!!!

  254. “Mosca cieca in autostrada” fantastico!!!!!..se succede si nuovo userò questa frase!!!! XD cmq nn gli do importanza ..nn la meritano sono solo idiote..

  255. eh si, purtroppo siamo invasi dall’ignoranza, però se è recente potresti provare a parlarne con un responsabile del negozio, così le fai passare un brutto momento anche a lei.. ciao

  256. Un BMI di 18 è quello che si considera il limite tra sottopeso e normopeso… ecco probabilmente come hanno scelto da dove iniziare a tagliare.. Resta il fatto che è un metodo secondo me sbagliato perché moltissima gente è leggermente sottopeso per semplici ragioni di costituzione… Come te anche io sono sotto il 18 ma lo sono fin da bambina E così è tutta la mia famiglia… Eppure siamo in forma e molti di noi (me compresa) donatori di sangue, indice secondo me di buona salute, se no non ti permetterebbero di farlo…
    L’anoressia coinvolge ovviamente il fisico ma è prima di tutto un problema della psiche e non si valuta in base a un numerino..

  257. Ciao Clioooo! Allora, mi sento un pò chiamata in causa su questo argomento. Premetto, sono una ragazza di 18 anni SANISSIMA. L’estate scorsa ho iniziato a dimagrire senza una motivazione “voluta” (probabilmente per il semplice fatto che ero sempre in movimento senza mai fermarmi). Comunque sia, dai 75 kg ho raggiunto i 63/64 kg in due mesi. Ora sto bene. Prima era una continua lotta con lo specchio, la bilancia e me stessa, perchè non mi sentivo a mio agio, quasi come se quel corpo non mi apparteneva. Ora ho trovato un equilibrio che devo cercare di mantenere costante e credo che ognuna di noi debba trovare ciò, cioè quel benessere interiore che può partire dall’aspetto fisico. C’è da dire che ogni donna è bella a modo suo, ma è pur vero che il “troppo storpia” e che per avere un buon fisico, bisogna stare bene in primis propri a livello salutare (altrimenti è tutto un cavolo eheh). Ciao ciao 🙂

  258. Scusatemi eh ma la taglia 38 è una taglia da donna? La taglia 38 la portava mia nipote quando aveva 11anni…ma dai ma che cavolo è roba da denuncia ste cretine di commesse…e poi ragazze vi posso assicurare agli uomini piacciono le curve

  259. Io rimango veramente scioccata, io sono alta pure 1,70 ma porto la 46-48 quindi sono obesa? Poi si fanno campagne contro l anoressia,contro le modelle troppo magre e bla bla bla la verità è che bisogna cambiare la mentalità di certe persone

  260. Scusami non voglio offenderti e criticati,ma per essere 1,75 e pesare 53 non stai bene,sei sottopeso.

  261. Sei stata una vera queen cara Angelica!
    Ma come si sono permesse? E soprattutto quanti anni avevano 16? Perché solo delle “bimbe minkia” potevano trovare la totale assenza d’educazione e concezione di rispetto, per interpellarsi cosi a una cliente, in un posto di lavoro peraltro! Bah…scioccata!!!

  262. Grazie x la “queen” ma se devo essere sincera ho imparato a controllarmi con il tempo XD cmq potevano avere tra i 25 e i 28 anni..mah vabbe..meglio riderci sù XDXD

  263. Sono alta 180 cm e, causa stress lavorativo, adesso peso 54 kg.
    Sono due anni e mezzo ormai che non riesco a mettere su peso.
    Sono sempre stata magra di costituzione; ero sottopeso di alcuni chili.
    Non apprezzavo il mio corpo, perchè ritenevo che fosse sproporzionato: magra nel complesso, ma un sedere alla J-Lo (così mi dicevano) che non mi piaceva per niente; mi ha sempre creato problemi con gonne e pantaloni.
    Poi mi sono sposata nel giro di 7 mesi e i preparativi hanno fatto la loro parte (6 kg in meno).
    Speravo di poter presto recuperare, perchè avevo riscontrato qualche ripercussione a livello di salute, ma lo stress del lavoro mi ha letteralmente sciupata ed anche il mio punto B è ormai inesistente.
    Sono più che felice per il mio fondoschiena dalle proporzioni che mi fanno sentire a mio agio; adesso il problema è il resto del corpo.

    Esattamente non so cosa pensare; sono diventata peggio di Chiara Ferragni e non mi piace… vorrei capire e sapere come poter rendere il tutto omogeneo, sebbene la parte più difficile adesso sia riprendere tutti quei chili, perchè il mio stomaco si è totalmente chiuso

  264. Io sono una ragazza di 19 anni , alta 1.54 e peso sui 48-50 kg . Nonostante la mia taglia sia la 36 38 perché sono davvero molto piccola spesso non mi stanno le camicie a causa del seno e delle mie spalle piuttosto larghe né i jeans skinny a causa dei fianchi tondi . Questo nelle grandi catene tipo H&M , Zara, bershka … Ma non vi pare assurdo ? Io sono una ragazza anche magra , trovo assurdo che i jeans skinny gioisti per la mia altezza e per la misura delle mie gambe non mi vadano bene in vita perché ho i fianchi . Che devo indossare , un sacchetto ?

  265. Io non so neanche più che dire su questi argomenti, ero e sono ancora complessata alla perenne ricerca di un equilibrio.. ma NON vorrei mai essere come questa Chiara o la seconda foto tutta scheletrica ma cos’è. Mi piacciono le forme del mio corpo.. piacciono al mio lui, il mio cruccio è solo imparare a mangiare sano e fatto in casa. Per il resto bravo Dove che promuove la bellezza di ogni corpo e non ” the perfect body “. La bellezza è soggettiva quindi non capisco perchè continuano a promuovere il fisico scheletrico e non magro o normale o anche più curvy che ogni persona ha, e non imparino ad adattare quei vestiti che creano a tutte. Che stupidi.

  266. Quello che non è chiaro a molte è che Tess non passa il messaggio”son grassa quindi inquartatevi” ma semplicemente”sono grassa e sto bene con me stessa, anche voi dovreste accettarvi a prescindere da come siete” che è importantissimo soprattutto per le ragazzine. Infatti anche su instagram va moltissimo la campagna”eff your beauty standards” per l’accettazione di ogni tipo di corpo.
    Se poi Tess ha il colesterolo a seimila veda lei, ma se guardi bene Clio vedrai che mette molte foto e video dei suoi allenamenti, anche ora che è incinta: semplicemente, è “tanta”.
    Ma non sta conducendo una campagna di lavaggio del cervello per promuovere l’obesità, solo tiene molto all’autoaccettazione di tutte noi.

  267. mi rendo conto che campo di shopping online anche per questo.. io porto una 50 (per ora, appena partorisco riprendo a lavorarci), pensa un po’ le facce che farebbero ste qua

  268. Io rimango a bocca aperta! Non ci sono parole per descrivere l’ignoranza di queste commesse! A tutte piacerebbe entrare in una 42, ma quando non si può si cercano capi che stiano bene alle proprie forme!

  269. Ciao Clio, voglio raccontarti la mia storia.
    Fino all’estate 2013 il mio peso era uno yoyo, perdevo chili e li riprendevo con una facilità estrema. Fino al 21 Giugno 2013, giorno in cui mi sono pesata (era davvero molto che non lo facevo) e mi sono spaventata. Avevo messo su’ una cosa come 12 kg.
    Ho pianto, mi sono guardata allo specchio e mi sono odiata, tantissimo.
    Sono una nanetta di un metro e cinquantasette centimetri e pesavo oltre i 70 kg.
    Mi sentivo, poi, affaticata, andavo a ballare con le amiche e la notte non riuscivo a dormire dal dolore che riportavo alla schiena (ero arrivata a portare una quinta coppa D!!) e dal dolore alle gambe!
    E dal dolore che portavo dentro: loro così belle e asciutte e io così…grassa.
    Loro che rimorchiavano a destra e manca e a me i ragazzi mi schifavano.
    No, mi sono detta che così non andava bene.
    Così quel 21 Giugno sono rinata: ho cominciato a fare attività fisica, a mangiare SANO, con l’aiuto del medico, a bere MOLTA acqua, liscia senza bollicine. Ho anche ridotto le sigarette, e ho calibrato in modo regolare i carboidrati.
    Ma i consigli del medico li ho seguiti poco, e niente.
    Volevo di più!
    Ad Agosto sono partita per Gallipoli e prima di salire in macchina mi pesai, il due Agosto avevo già perso quasi 9 kg!
    Ero felicissima e in vacanza ho continuato col mio regime per me “Sano”.
    Poi è arrivato il brutto.
    Ne ho fatta una malattia, ed è stato ugualmente umiliante, quasi quanto pesare 73 kg.
    Mi pesavo dalle 20 alle 30 volte al giorno, mangiavo sempre meno, ogni volta che facevo pipì salivo sulla bilancia e calcolavo quanti grammi avessi perso.
    Sempre.
    Ogni giorno.
    E sono arrivata a 59 kg, a metà settembre. Ho perso 14 kg con 3 mesi.
    Le analisi sballate, le gambe mi cedevano di nuovo, avevo la pressione bassissima e la glicemia quasi nulla, e non parliamo del ciclo quasi inesistente!
    Per non parlare della distesa di afte che giaceva nella mia bocca.
    Da un estremo all’altro.
    Il peso andava bene, anzi ero (e sono) anche qualche chiletto sopra, ma E’ STATO IL MODO SBAGLIATO DI PERDERE PESO.
    Una fissazione, una malattia.
    Beh, dopo le dovute cure con integratori, vitamine sono rimasta stazionaria, con la mia ciccetta sui fianchi che il mio ragazzo (CHE MI AMA COSì MORBIDOSA) adora.
    Faccio attività fisica, sono tonica, mangio sano, ma mi peso si e no una volta a settimana, e non più ogni volta che vado a fare pipì!!
    Bisogna amare il nostro corpo e non portarlo a fatiche estreme, soprattutto per piacere agli altri!
    SANO E’ BELLO!

    Volevo condividere con voi questa mia storia, un abbraccio!

  270. Purtroppo succede molto più spesso di quanto si creda..io ora ho 33 anni e una taglia 42..44,ma da ragazza portavo la 46 e in molti negozi mi guardavano come se fossi una balena..poi basta pensare che in molti negozi dove fino a qualche anno fa compravo tranquillamente hanno cambiato le taglie e ora una m equivale alla 40 e non vanno oltre la 42..io lo trovo assurdo oltre che di cattivo gusto

  271. Hai proprio ragione. Ormai oggi c’è solo una priorità nella nostra vita. Essere come “quelle famose”. trattiamo il nostro corpo come un oggetto. Cerchiamo di diventare ciò che in realtà non siamo. anche sul mio blog ho scritto un articolo a riguardo. è una storia vissuta in prima persona. è la storia di chi ha lottato per recuperare se stessa allo specchio.
    http://www.thestyleiswoman.it/index.php/2016/02/11/e-poi-silenzi/

  272. Questo è un discorso che mi sta molto a cuore, non perché sia una 46/48 ma perché vedo giorno dopo giorno ragazze sempre più sotto pressione per via della taglia che non mangiano o che seguono dietro ristrette per poter entrare in quel vestito che hanno visto su una qualche modella scheletrica! Purtroppo le ragazzine iniziano ad avere problemi con se stesse a scuola, lì ci si sente confrontate con le compagne che magari sono più magre e che hanno conquistato anche il ragazzo che ti piace , per me questi disco si dovrebbero essere fatti molto nelle scuole perché c’è una sorta di bullismo psicologico che non aiuta nell’adolescenza, io stessa ci sono passata. Purtroppo la televisione, i giornali e le pubblicità mostrano sempre e solo modelli scheletrico da seguire e nelle menti di quasi tutti nasce questo “idolo” da seguire del “Magro è meglio, povero chi è in carne.”
    Grazie per l’attenzione, mi sono divulgata molto.

  273. Ciao ragazze, la questione è sempre la stessa, il concetto generale che dovrebbe passare la società è quello di amare il proprio corpo, questo non vuol dire che se peso 100 chili e mi piaccio amo il mio corpo, perchè amare il proprio corpo significa anche mantenerlo in salute. Io sono alta 1.70, ho una struttura equilibrata e abbondante, che non mi permetterà mai di entrare in una taglia 38, ora che ho 26 anni peso quasi 90 chili, so che non è il mio peso ideale e che devo dimagrire per il mio corpo, perchè se volessi rimanere incinta non sarebbe salutare per me, questo non mi impedisce di sentirmi bella quando ho i momenti buoni, e il fatto di sentirmi bella nonostante i miei 90 chili non mi impedisce di dire alle persone che si stupiscono del mio reale peso, (ho la fortuna davvero di averli distribuiti in tutto il corpo e non darli troppo a vedere) e che mi dicono che sto bene così che invece devo effettivamente dimagrire, per la mia salute. Quello che non è corretto è che chi ha una struttura come la mia debba vivere una vita con l’impossibilità di concedersi questo o quello perchè è troppo grassa. Sono sempre stata una bambina rotondetta, e mia mamma mi ha sempre insegnato a mantenere una dieta equilibrata, concedersi dolci, fritti e bibite gassate solo in determinate occasioni, l’importanza dell’attività fisica, stile di vita che mantengo tuttora, eppure tutto questo mi ossessionava anche quando a 13 anni ero alta 1.70 pesavo 75 chili entravo il una 46 ed ero effettivamente normo peso per la mia struttura. Mi sono accorta che la percezione del mio corpo non è cambiata da quando pesavo 75 chili ad ora che ne peso quasi 90, perchè anche all’epoca dovevo comunque dimagrire qualche chilo, anche all’epoca, non trovavo vestiti della mia taglia, anche all’epoca gli adulti mi dicevano che ero bella, ma i ragazzi della mia età mi prendevano in giro perchè ero grande e grossa e spesso nelle occasioni sociali mi sentivo in adeguata. Forse se il messaggio continuo non fosse stato quello che il mio fisico non era adeguato nonostante lo fosse, il mio rapporto con il cibo sarebbe stato diverso e non l’avrei usato come anti stress, che è poi ciò che mi portato ad ingrassare tutte le volte che affronto un periodo di tensione.

  274. E chi é alta pochi cm piú di te (nella media italiana) deve portare i pantaloni alla zompafosso, scusa? Che discorso é

  275. una testata e ti faccio vedere io la 44 >.< io non capisco certe persone che gusto ci trovino nell offendere deliberatamente gli altri! mah! sei stata fin troppo educata!

  276. Ciao a tutte,questo articolo e davvero bello ed e ciò che penso anche io,quando ero piccola ai tempi delle elementari e anche medie,mi hanno sempre preso in giro per la mia mia forma fisica(non ero grassa ero anzi sono di costituzione robusta)e quindi ho sempre avuto paranoie per il peso non mi sentivo a mio agio,poi a 20,anni faccio una dieta (seguita da un personal trainer)e perdo 26 kg e ne peso 70,poi li ho ripresi con la gravidanza e sono ritornata com’ero(96kg),pero ad un certo punto della vita te ne fai una ragione che non si può mai essere grissini se si e nati panini

  277. Io ODIO quell’obesa patologica di Tess Holliday.

    Vuoi essere una supercicciona? Affari tuoi, ma con il seguito che hai, andare in giro a dire che essere grandi obesi sia compatibile con uno stile di vita sano e che ci si deve accettare anziché – chessò – farsi una camminata e qualche insalata anziché vivere di schifezze (il genio ha avuto il coraggio di dire che mangia sano e fa esercizio, ma per cortesia).

    La detesto.

    Delle magrone mi importa meno: essere leggermente – leggermente, già la Ferragni è troppo – sottopeso, nelle statistiche mediche è meglio che essere leggermente sovrappeso, diciamo che nel magro c’è uno span più ampio di “salubrità”.
    Comunque pure la buona Chiara, che da magra ancora accettabile aveva delle gambe orrende perché coniche, bastava si facesse un po’ di palestra anziché la dieta dell’uccellino.

  278. Ho quasi 20 anni e porto la 38 anche io, sono alta 1.58 e ho sempre dovuto sopportare gente che mi chiedeva SEMPRE cose come: “Ma tu mangi???”.
    Sì, mangio. No, non ho 11 anni. E il tuo commento mi sembra molto poco rispettoso.

  279. Ma cosa c’entra? Io sono una 36 e sono fiera del mio corpo. Non sono scheletrica ma semplicemente piccolina di statura, quindi la mia taglia è perfettamente conforme al mio peso. E poi sinceramente a me non interessa degli uomini, sono IO che devo piacere a ME STESSA

  280. Appoggio in pieno il tuo discorso! La scorsa estate pesavo 47 kg (sono alta 1.64), ero sottopeso ma mi vedevo bene perché conforme ai modelli standard. Da quel momento ad ora ho preso 5 kg. Fino a poco fa questo mi faceva sentire a disagio e vedevo sul mio corpo del grasso che in realtà non c’è. Poi però ho dovuto fare delle analisi e,finalmente, i valori del ferro sono risultati nella norma ( sono stati sempre bassi negli ultimi anni); da quel momento ho capito che ad essere sbagliato era il mio vecchio corpo. Effettivamente ora mi sento meglio, ho più energia e faccio molta attività fisica,quindi so che un eventuale aumento di peso non può che essere dovuto all’aumento di massa muscolare. Mangio bene, evito ovviamente grassi inutili,ma non mi privo certo di una pizza il sabato sera ho di un piatto di pasta per pranzo.
    Quindi ragazze non fatevi condizionare dalla bilancia,date retta alle esigenze del vostro corpo, nutritelo e allenatelo…la salute prima di tutto!

  281. Questo è un argomento che mi tocca da vicino e che onestamente mi fa male.
    Ho 24 anni, alta 1.60 e il mio peso varia dai 43 ai 45 kg. Si sono sottopeso e si, mangio come se non ci fosse un domani, ma kg in più non ne metto. Ed è una sofferenza per me che invece vorrei ingrassare ma non riesco. Nonostante i miei kg, non sono scheletrica ma ho specifiche parti del corpo che sono ossute e me l’hanno fatto diventare un complesso. Le spalle, le braccia, le gambe. E credetemi è pesante star lì a sentire i commenti della gente “ma mangi?” ” ah pensavo fossi anoressica”( che poi si vede chiaramente anche guardandomi il viso che sono sanissima). Ma voi pensate che commenti del genere non distruggano una persona? Non pensate che i vostri ” agli uomini piacciono le curve” “le ossa diamole ai cani” ” se vuoi vedere le ossa vai al cimitero” “una VERA donna ha le forme”, possano creare reali problematiche? Soprattutto per chi non riesce a cambiare questa condizione. Il rispetto lo volete solo per voi stesse? Sappiate che c’è anche gente particolarmente magra che ha magari parti del corpo più ossute del normale, che sono così non per colpa loro e vorrebbero cambiare, e lottano una vita intera contro i pregiudizi e per accettarsi per quel che si è. Nella mia vita ho avuto per fortuna educazione trasmessa dai miei genitori e la sensibilità di non giudicare nessuno. Come fa male a voi, pensate faccia male anche a noi venire screditate così. Questo è ovviamente uno sfogo personale e ho capito l’intento del post. Anche se vedere il discorso della Ferragni con le braccia più magre di quel che erano e dire non è sano, mi ha ferita. Va bene dirlo per chi normalmente non è così, ma ricordate che ci sono ragazze e donne che sono così non perchè lo vogliono, ma perchè si trovano in queste condizioni e non tutte possiamo permetterci la palestra o chissà altro. Bisognerebbe avere semplicemente il buon senso di non parlare più del dovuto. E che agli uomini piacciano le curve, tanti auguri. Di fidanzati ne ho avuti ed evidentemente quel che toccavano a loro piaceva, più in carne o no. Impariamo ad accettarci e a giudicare meno chi ci circonda. Le parole hanno un peso, ricordiamolo sempre.

  282. Ciao, io sono esattamente come te e mi sento come te! Ho 24 anni, sono alta 1,67 e peso 47 kg. Parenti, amici, conoscenti hanno sempre detto cose come “ma mangi? Non mangi abbastanza, sei troppo magra ” oppure tutti gli anni mi dicevano e mi dicono tutt’ora “sei dimagrita!” Io mangio tantissimo e credo anche bene, mangio piatti abbondanti di pasta, due fette di carne e contorno, e latte e cereali tutte le volte che ne ho voglia, anche pane e nutella perché no! Ma non metto un filo di grasso e non ho muscoli alle braccia! Da 5 mesi vado in palestra e sono leggermente aumentata di gambe! Anche io vedo offensivo, nei confronti di noi magre, se riferendosi alle foto della ferragni o di victoria secret dicono che non sono sane, perché finché uno si sente bene, i valori sono nella norma e il viso è normale, non capisco perché definirlo non sano!

  283. Nel mio caso sono 1,67 e peso 47 kg. io sono magra, si, ma sono sempre stata fiera del mio corpo, giuro non ho mai invidiato nessuno, né vip e né amiche mie. Ho lo stesso fisico delle modelle di victoria secret, gambe magre ma leggermente toniche, le braccia sono identiche, non ho un filo di grasso ma non è colpa mia! La fissazione cercano di crearmela le persone.. Dicendomi continuamente di mangiare, perché sono troppo magra,senza sapere che mangio tantissimo! E poi il viso me lo vedo bello e sano e i miei valori sono nella norma. Le persone che non sanno, non parlino, perché si rischia davvero di offendere e soprattutto di portare le persone, anzitutto alla fissazione, nei casi peggiori alla depressione, e non è una bella cosa…

  284. Io ho 14 anni, sono alta 1.72 e peso 61/62 chili. Penso di essere normopeso, mi vedo bene, eppure per i standard di modella o fotomodella in Italia sarei curvy! Io davvero non posso credere che sarei in una categoria di persone per la maggior parte in sovvrapeso, perché io non lo sono!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here