Ciao ragazze!

Oggi voglio di nuovo affrontare uno degli argomenti delicati per eccellenza: il modello che trasmettono le modelle. L’argomento delle modelle troppo magre è ormai noto, ma si sono fatti meno passi avanti di quanto si pensa. E la “novità” di modelle ben oltre il “curvy”, fa molto discutere.

Recentemente ho notato come ragazze giovani che si trovano a raggiungere la celebrità siano portate a perdere sempre più peso, fino a raggiungere un corpo che proprio non sarebbe bene prendere come esempio. Ma quanto e come ci facciamo influenzare da modelle e celebrities? Quando è davvero solo “costituzione”? Spesso nei commenti mi dite di sentirvi abbastanza immuni dall’ambiente fashion e dai suoi messaggi: ma si riesce davvero a essere così?

10959114_1398735133765361_1406456195_n

L’idea per questo post è nata parlando con mia cognata: una volta, guardando le foto di giovani it girls sempre più magre, mi ha detto di essere preoccupata per i modelli coi quali crescerà sua figlia, la mia adoratissima nipotina. Questo mi ha fatto pensare: spesso pensiamo a quanto noi ci facciamo condizionare da certe storture dello show business e, se ci convinciamo che non ci fa soffrire vedere l’ennesima modella magrissima, ci mettiamo l’anima in pace. Invece, appunto, la preoccupazione nasce anche nei confronti di chi, magari più giovane o più fragile di noi, potrebbe prendere le modelle…a modello.

unnamed

Il fatto non è banalmente l’idea che una ragazza possa vedere un’immagine come questa e pensare “voglio essere così”. Il problema è spostare l’ago della bilancia di ciò che è “normale”, verso un modello invece molto magro. Arrivando così a pensare che, una normopeso sia “grassa”:

tumblr_m2dt1kNrH81rtzbjgo1_500
Ve la ricordate questa scena de “Il Diavolo Veste Prada”? Miranda dice: “ho detto a me stessa, vai avanti, dalle una chance, assumi la ragazza sveglia e grassa”. Ovviamente tutte abbiamo sorriso, è stata girata per prendere in giro questa tendenza nel mondo della moda, ma, tuttavia è reale e ancora molto attuale.

Un esempio perfetto è quello di Jennifer Lawrence, giovane attrice con un fisico tutto tranne che fuori forma, la quale lamenta sempre che ad Hollywood è considerata un’attrice “grassa”, o addirittura “obesa”.

1353601492_jennifer-lawrence-1500

E’ infatti diventata famosa la sua dichiarazione: “Ad Hollywood sono obesa. Sono considerata un’attrice grassa. Mangio come un uomo delle caverne. Probabilmente sono l’unica attrice che non si vocifera essere anoressica! Non mi sono mai affamata pur di ottenere una parte. Sono invincibile. Non voglio che le ragazzine pensino ‘voglio essere come Katniss (il suo personaggio in Hunger Games), quindi stasera salto la cena!‘ ”

Jennifer-Lawrence-on-Her-Body-In-Hollywood-I-m-Obese-2

 

Insomma, sentire sempre parlare di modelle curvy, campagne contro i problemi alimentari promosse da stilisti e grandi testate di moda ecc… ogni tanto ci illude che l’era delle super-skinny stia tramontando. Poi invece capitano sotto gli occhi le foto delle celebrità più giovani, quelle che dovrebbero essere più sensibili all’argomento e dovrebbero, forse, avere la forza di Jennifer Lawrence e il coraggio di essere “normali”… e ci dobbiamo ricredere.

Un esempio è l’it girl nostrana, Chiara Ferragni, che da sempre vanta un fisico asciutto e perfetto per adattarsi al lavoro di modella. Tuttavia, qualche anno fa le sue forme e soprattutto il suo viso erano più pieni e, lasciatemelo dire, sani.

chiara_before-cliomakeup
Chiara qualche anno fa

Proprio per il fatto che già di suo Chiara sarebbe magra e slanciata, mi rattrista un po’ vedere come ultimamente invece si stia consumando: nelle foto il suo viso e le sue braccia sono spigolosi e scarni.

10963899_830132977046225_1969437200_n (1)

 

10952670_1550073511914909_584331106_n

chiara_skinny_ferrabni_cliomakeup

 

Chiara Ferragni non è certo l’unica e lungi da me voler fare di lei-come-persona un caso: il problema è ovviamente l’ambiente in cui vive e lavora. Sembra, che da un certo livello in poi, non si possa fare strada nella moda se non perdendo tutte le taglie che allontanano dalla 00. Questo ovviamente è profondamente scorretto e discriminatorio, ma ciò che forse è più grave è l’effetto che inevitabilmente provoca fuori dal proprio ambito, determinando modelli, misure e criteri per potersi sentire belle o anche solo normali.

353Alexachung-300x0

Un altro esempio, comunque è Alexa Chung. Si “difende” sempre invocando il magico metabolismo che pare tutte le modelle abbiano, dichiarandosi “super skinny di costituzione”. Eppure, qualche anno prima di diventare una it-girl, il suo corpo, pur essendo sempre magro, risultava decisamente più “sano” e normale.

Per vedere le prossime immagini e continuare a leggere il post, passate alla seconda pagina! Alla fine del post vi spiegherò bene cosa ne penso io.