Ciao ragazze!

Precisamente un anno fa vi avevo già indicato la protezione solare come il primo passo per prevenire o attenuare le rughe, vi ricordate? Beh, il ritornello torna anche quest’anno, non solo perché ripetere aiuta, ma perché ho smesso di predicare bene e razzolare male, iniziando a proteggermi per bene anche io, tutti i giorni, anche se non vado “a prendere il sole”

In questo post vi racconto quali sono le accortezze da prendere truccandosi d’estate: importante sempre l’utilizzo di una crema con protezione!  Oggi vi racconto come mi sono trovata con la linea Supreme 50+ di Singula Dermon.

image

Purtroppo, e sottolineo, purtroppo, quando si hanno 20 anni non ci si preoccupa troppo della protezione solare!

Se non si ha una pelle particolarmente chiara o sensibile è uno step che viene bypassato, spesso anche in spiaggia: la voglia di abbronzarsi prevale su quella che dovrebbe essere una preoccupazione per i danni dei raggi solari! Parlo non solo dei problemi più gravi come i melanomi, dai quali bisognerebbe sempre stare attenti, applicando la protezione ogni volta che si va al sole, dopo ogni bagno, ma anche un invecchiamento accelerato e soprattutto delle macchie cutanee – dalle quali è impossibile scappare senza uno schermo solare.

wpid-enhanced-buzz-6325-1338562946-21Vi ricordate l’impressionante foto del camionista che è “invecchiato da una parte sola”? Viaggiando sempre alla stessa ora per la stessa strada, solo una parte del viso era colpita dai raggi solari. E’ facile capire quale, no?

Ovviamente, l’incoscienza giovanile si trasforma rapidamente in pentimento quando scoccano i 30: spenta l’ultima candelina inizia già la corsa ai ripari. Quando si vedono le prime lineette o le prime macchie (proprio come quando si scopre il primo capello bianco), faremmo di tutto per arginare il fenomeno, per poterci sentire ancora in quell’epoca in cui possiamo pensare che I segni del tempo non sia affare nostro. Naturalmente, a quel punto, torneremmo indietro a cospargere di protezione 50+ i nostri corpi ventenni! (che avevamo probabilmente unto di olio sperando di abbronzarci più in fretta).

PILOT
La clamorosa scottatura di Ted di How I Met Your Mother

Anche io faccio parte di questa categoria e ora odio le mie zampette di gallina intorno agli occhi e soprattutto mi danno l’anima usando maschere e trattamenti contro le macchiesognando un colorito più omogeneo.

10518095_296388593873551_1663960367_n

Ecco: oggi c’è molta più informazione sui rischi dei raggi UVA e UVB e penso che sia sciocco dover arrivare sempre a pentirsi del passato prima di capire l’importanza di certe abitudini. Lo schermo solare è importante anche a 20 anni e non solo quando si va in spiaggia o in montagna: quante di voi corrono o si allenano all’aperto? E a quante piace godersi in città una bella giornata in giro con le amiche e i propri occhiali da sole preferiti? Insomma, a meno che non siate un vampiro, il sole toccherà la vostra faccia e il vostro corpo e ora ben più che 10 anni fa (quando i raggi erano meno potenti) è bene fare questo sforzo (che poi grande sforzo non è) di indossare una crema protettiva.

credits: ENCHANTHED.TUMBLR.COM
credits: ENCHANTHED.TUMBLR.COM

Questo post è in collaborazione con Singula Dermon, brand di cui ho ricevuto la crema viso della linea Supreme 50+, che voi potete facilmente reperire in farmacia. Vorrei prima farvi una breve recensione della mia esperienza con questo prodotto e poi darvi qualche tips&tricks riguardo alle accortezze da prendere col trucco dopo l’applicazione di una crema con protezione solare sul nostro viso.

dermon_detail2

 

La crema Supreme 50+ è una crema foto-dermoprotettiva con azione anti-age: significa che la sua efficacia contro l’invecchiamento cutaneo è legata innanzitutto alla sua azione schermante verso i raggi solari: la crema fa il suo lavoro in combinazione con l’utilizzo di antiossidanti, così da prevenire e curare insieme il problema.

Io dalla mia posso dire che, in effetti, la texture è molto piacevole e leggera, quasi un gel – perfetto per l’estate. Ne metto una nocciolina su ogni parte del viso (le due guance, il mento, la fronte), massaggiandola bene dappertutto. Prima di usare altri prodotti, comunque aspetto due minuti e la mia pelle, a quel punto, è opaca e asciutta. La uso anche sul collo e sul décolleté, visto che, insieme alle mani, sono le parti del corpo più esposte (avete mai sentito il detto per cui è dalle mani e dal collo che si scopre l’età di una donna?)

1363929762410,0

Io posso dire che, a differenza di altre creme, non mi fa lucidare la pelle durante la giornata, mantenendo l’effetto matte. Per potervi dare un’impressione completa e seria ho voluto farla provare anche ad un’amica con la pelle grassa e anche lei ha avuto le mie stesse impressioni!

cipria

Non ho dovuto ritoccare la zona T con la cipria: cosa che detesto fare, soprattutto d’estate!

La uso in combinazione con una crema contorno occhi, ma ha sostituito la mia crema giorno perché riesce a svolgere anche la funzione di nutrizione e idratazione.

Sappiamo benissimo che una delle cose che “blocca” l’utilizzo di un spf è l’idea di aggiungere uno step alla nostra routine, utilizzando un prodotto ricco e dalla texture pesante. In più, l’idea di avere un prodotto in più fa subito sorgere il problema: “quando la metto? sotto o sopra alla crema giorno? Prima o dopo la crema contorno occhi?”. Ecco, io la uso da sola, dopo il contorno occhi e non ho cambiato per nulla la mia routine!!

isolated-variety-of-skin-care-products

Ma passiamo ora alla parte dedicata al make-up: ecco 3 consigli su come truccarsi dopo aver usato una crema protettiva! Nella prossima pagina!