Ciao a tutte!

Chi di voi è cresciuta con “Una mamma per Amica“? Immaginiamo molte. Se è così non potrete certo aver dimenticato la simpaticissima Sookie, amica per la pelle di Lorelai e cuoca imbattibile. Beh, Melissa McCarthy, l’attrice che la interpreta, è molto più del suo personaggio! Ultimamente si è molto sentito parlare di lei per via della sua protesta verso la “segregazione delle plus size”. Ma invece di lamentarsi e basta, Melissa ha preso in mano la situazione e ha creato una linea d’abbigliamento sexy e stilosa… per ogni taglia!

§Melissa McCarthy2

§Melissa McCarthy3[Quando vai oltre la taglia 12 (in Italia corrisponde a una 44), non perdi il senso dello stile]

Che voi lo siate o no: avete mai dato un’occhiata alle collezioni e ai negozi “per taglie forti”? Molto spesso (ovviamente non sempre) sono caratterizzati da uno stile sobrio, lineare e MOLTO “da signora”, senza badare a nessun trend, moda, stile. Come se tutto che che accade sulle passerelle e nel mondo dello star system, non fosse “roba per loro”.


Melissa McCarthy ha avuto, in passato, evidenti problemi di peso. Ora ha trovato la sua linea ed è in perfetta salute. Ciononostante non entra in una 44, la taglia-limite dei più noti e stilosi brand di moda. Lei per i suoi red carpet, ovviamente, ha chi le procura abiti realizzati su misura, ma si è immedesimata nelle donne che non hanno questa fortuna o questa possibilità, trovando assurdo che le “plus size” siano segregate ad una vita e ad uno stile che le nasconda.

melissa-mccarthy-84th-annual-academy-awards-02Melissa anni fa, con un corpo più abbondante

melissa-mccarthy-weight-loss-spy-premiere-12Pre-perdita di peso

"Spy" - UK Film Premiere - Red Carpet ArrivalsMelissa oggi, durante una delle première del suo ultimo film, Spy

20140617-melissacover-x624-1403030213Melissa sulla copertina di Rolling Stone

29906170001_4272930851001_thumb-Buzz60video9132721965427197351
GTY 461140334 E ACE ENT CEL USA CAOggi, in ottima forma

Melissa tiene a specificare che le persone oltre la taglia 44 esistono e non sono necessariamente sempre in attesa di entrare in quella taglia. Ora che lei ha perso più 25kg, sta bene e non intende vivere costantemente a dieta. Adesso che ha ritrovato la salute e il benessere con se stessa sa – dice in un intervista a HollywoodLife – che potrebbe mangiare ancora più sano, bere ancora meno alcolici, “ma così come potrei imparare una lingua in più, imparare un nuovo sport, ecc”. E’ inutile continuare ad aggiungere colpe e negligenze a chi non entra in una determinata taglia: i corpi sono diversi, anche quando si è in ottima salute – e quella della presunta mancanza di salute non deve diventare una scusa per discriminare gli altri.

§Melissa McCarthyLa camicetta blu e nera non è bellissima??

Ecco che allora Melissa decide di dover fare qualcosa. E lancia la sua linea di abbigliamento, pensata non solo per chi supera la taglia 44, ma anche: che sia per altezza, abbondanza o entrambe, ogni capo è adatto ad ospitare diversi corpi, senza doverli necessariamente nascondere.

Inoltre, lo stile della collezione è studiato per una vita di tutti i giorni: andare in ufficio, partecipare ad un colloquio, uscire con le amiche, conquistare un uomo. Il tutto con la carica di ironia e stile che non ha mai abbandonato la mitica Melissa.

§Melissa McCarthy1

Purtroppo, la collezione esiste sono in USA, ma abbiamo pensato che fosse carino condividere con voi la filosofia che ha fatto nascere questa linea. In più, noi piace un sacco!

§Melissa McCarthy)))
§Melissa McCarthy5

Se siete curiose, potete sfogliare l’intera collezione qui. In ogni caso, pensiamo che sia ora che le case di moda, non solo quelle “specializzate”, sentano qualche voce in più simile a quella di “Sookie” 😉 !

Voi cosa ne pensate? Ha fatto bene Melissa a mettersi prima l’anima in pace con il suo corpo, e poi a pensare cosa poteva fare per se stessa e per gli altri, senza dover essere per forza una 44? Pensate che l’idea del “corpo sano” ogni tanto nasconda davvero una scusa per segregare gli altri? Vi piacciono i vestiti proposti dall’attrice? E poi: quante di voi erano fan delle Gilmore 😉 ?

Ciao a tutte dal Team!

183 COMMENTI

  1. “ora ha trovato la sua linea ed è in perfetta salute”. Questa frase è scorretta. Questa attrice rimane sovrappeso quindi in perfetta salute non è. Mi va bene che non si voglia raggiungere la taglia X, che ci si senta bene con se stessi e tutte queste cose per carità bellissime..ma non si può parlare di salute. almeno parlate di salute psicologica se si vuole parlare di salute. Questa attrice sa benissimo (lo dice lei stessa) che dovrebbe manguiare più sano, bere meno alcolici etc etc ma non lo fa perché non le va..scelta consapevole e rispettabilissima dato che ognuno con il suo corpo fa quello che vuole, ma non da prendere ad esempio tout court solo per fare le paladine del “grasso è bello”

  2. guarda che non sempre chi è oltre la 44 non si cura, mangia come un bue e beve come una spugna! c’è anche chi purtroppo è nato così, o ci è diventato per questioni di metabolismo. Addirittura, a volte, fa una vita più sana una persona perennemente in lotta con la bilancia piuttosto che una di quelle magre che non mettono su un etto. Perchè la magra, tanto non ingrassa, quindi (spesso, non sempre), non fa sport, mangia cibi grassi, beve e fuma. La cicciottella è continuamente in movimento, mangia salutare, senza grassi e non beve, perchè sa di avere un metabolismo sfigato, sa che se è una 46-48 è solo per tutto lo sforzo che fa……e che se si lasciasse andare diventerebbe obesa.
    Credo sia ora anche di sfatare un po’ di preconcetti sulle donne grasse, che non sono tutte padellose svaccate sul divano ogni giorno a mangiare patatine!

  3. imparare l’italiano
    parlavo dell’attrice in questione e della frase sopra riportata non di tutte le 44

  4. Sicuramente è ancora sovrappeso però non significa che non sia in salute. Se perdendo 25 kg ha rimesso a posto tutti i valori colosterolo, diabete, etc allora vive bene anche con qualche kg in più.

  5. il rischio cardiovascolare elevato rimane comunque, ma lo dice lei è una sua scelta e ne è consapevole!
    e RIBADISCO che ritengo che la frase fra virgolette sia sbagliata.
    e tra l’altro la sua linea mi piace pure per cui stiamo parlando del nulla proprio

  6. il rischio cardiovascolare elevato rimane comunque, ma lo dice lei è una sua scelta e ne è consapevole!
    e RIBADISCO che ritengo che la frase fra virgolette sia sbagliata.
    e tra l’altro la sua linea mi piace pure per cui stiamo parlando del nulla proprio

  7. Mi unisco al coro del “sfatiamo il mito” per dire che troppo spesso l’essere in salute viene associato e/o scambiato con l’essere in forma per cui una persona in sovrappeso può essere in salute pressoché perfetta mentre una persona all’apparenza in forma può (e sottolineo può) non esserlo.

  8. Lo “stile” non dipende dalla taglia! Ci sono molte persone magre che non sanno vestirsi anche se hanno più scelta di quelle in carne!
    Sane e felici! La taglia non conta!
    Tutte dovremmo poter scegliere se mettere o meno un abito, dovrebbe stare a noi scegliere un vestito non alle ditte che lo prudono solo per certe taglie!

  9. solo il sovrappeso determina il rischio cardiovascolare? chi è magra non ne ha? a me pare che dipenda dalla qualità e quantità di grassi che si introducono con l’alimentazione! il che non ha niente a che fare con i chili che ci si porta addosso!

  10. Stiamo parlando del nulla anche perché il metabolismo dietro cui si nascondono gli eccessivamente grassi e gli eccessivamente magri non ti porterà MAI a essere obeso/anoressico, se uno arriva alle dimensioni di quest’attrice, che tra l’altro mi sembra anche parecchio bassa, non è di certo colpa del metabolismo. Al massimo ti può aiutare a non ingrassare facilmente o a diventare in carne, ma fra “in carne” e “obesa” ci sono quei 20-30 kg in più che non spuntano sicuramente dalle insalate.

  11. Stiamo parlando del nulla anche perché il metabolismo dietro cui si nascondono gli eccessivamente grassi e gli eccessivamente magri non ti porterà MAI a essere obeso/anoressico, se uno arriva alle dimensioni di quest’attrice, che tra l’altro mi sembra anche parecchio bassa, non è di certo colpa del metabolismo. Al massimo ti può aiutare a non ingrassare facilmente o a diventare in carne, ma fra “in carne” e “obesa” ci sono quei 20-30 kg in più che non spuntano sicuramente dalle insalate…

  12. infatti è quello che ho scritto io! sono “in carne”facendo una alimentazione più che controllata. Se così non fosse, cioè se mangiassi AD LIBITUM diventerei obesa nel giro di pochi mesi.

  13. certo che no, ribadisco che sarebbe il caso di imparare a leggere e non mettere in bocca agli altri cose che non hanno detto.
    e comunque ti risulta bene ma in modo molto incompleto e superficiale

  14. applausi
    ma poi perche la cicciotella dovrebbe essere sempre in costante movimento e la magra no??ma davvero per difendere una categoria bisogna costantemente gettare fango sull’altra??fuma mangia schifezze etc??forse non conoscete le magre sane che conosco io

  15. maggiore massa sanguigna=aumento della pressione= aumento del rischio cardiovascolare
    si tratta di banale fisica

  16. L’unica cosa che fa diventare i nostri discorsi diversi è che per me una taglia 46-48 non può dare la colpa al metabolismo 🙂

  17. non mi pare, dimmi dove ho parlato di qualsiasi 44 e non ho parlato dell’attrice in questione e della frase che non mi è piaciuta

  18. Non è proprio così! non è che ci sia più “massa sangiugna”. Cosa vuol dire? maggiore quantità di sangue?
    Veramente, una alimentazione ricca di grassi fa si che questi si depositino sulle pareti delle arterie, ostruendone il lume e pertanto facendo aumentare la pressione del sangue che ci scorre dentro. Questo aumenta il rischio, ma se non si mangiano grassi, o si mangiano grassi sani, il problema non sussiste quasi, tranne rari casi di predisposizione genetica a produrre colesterolo anche indipendentemente dall’alimentazione.

  19. certo maggiore quantita di sangue che le persone con maggiore massa hanno per poter mantenere un’adeguata perfusione periferica dei tessuti…ciò prescinde proprio il discorso placche alimentazione etc…la maggiore massa sanguigna determina stratch delle pareti dei vasi che rispondono aumentando il loro tono muscolare ergo aumentano le resistenze periferiche ergo il cuore deve pompare contro una resistenza maggiore affaticandosi
    è una questione prettamente di fisica
    per quanto riguarda il processo di formazione della placca aterosclerotica non serve che me lo spieghi grazie

  20. Sono d’accordo con te! Anche io penso che non sia tanto in salute…tralasciando il discorso salute penso comunque che sia una bellissima donna…però penso sia sbagliato dire che ora è in salute..
    qualche problemimo penso ce l’abbia

  21. Ma perché parlare sempre delle donne ? Il mio ragazzo ha la 54 e fa fatica a trovare pantaloni che gli piacciano e che non siano sempre gli stessi modelli e colori.

  22. Mi sono sempre chiesta anch’io perché le collezioni per taglie forti sono spesso inguardabili: fiori ovunque, accostamenti di colori che nemmeno al circo Orfei, stili completamente diversi da quelli riservati alle donne più magre. A parte le grandi obese, che obiettivamente sono difficili da vestire, c’è tutta una serie di morfologie che sono perennemente discriminate: donne sovrappeso ma non per forza di 200 chili. Perché oltre la 46 ci si deve mettere solo tuniche? Perché la camicetta carina si trova solo in tre taglie, per il resto mettetevi il maglione informe? Specie nelle grandi distribuzioni, perché limitare un capo a poche taglie?

  23. Mah, io ho tutte persone normali intorno e al massimo arrivano alla 44 le più bassine che riescono a bilanciare meno in altezza, sennò sarebbero anche meno.

  24. Ma una taglia 46 / 48 è a prescindere sintomo di obesità e malessere?? No perché non mi pare… Mia mamma è bassa, porta la 48 / 50 e ha le analisi migliori delle mie che ho la 40, ma mica solo lei!! Ok fare la “lotta” per la salute, ma qui di cosa stiamo parlando?

  25. Basta con questi post! Abbiamo capIto che le discussioni di questo tipo attirano ma alimentano solo litigi

  26. Secondo me bisogna fare una distinzione tra perfetta/ottima forma e salute. Certo, probabilmente è in salute nel senso che dal punto di vista medico non ha problemi gravi (anche se credo che qualsiasi medico le consiglierebbe, se possibile, di perdere ancora qualche kg). Però dire che è in ottima forma mi sembra un eccesso di buonismo. Sta meglio rispetto a prima, sicuramente, è una bella donna, sicuramente, ma il mio concetto di “in ottima forma” è un altro.
    Detto questo, concordo sul fatto che TEMPO FA le collezioni plus fossero tristine, ma basta fare un giro da H&M, piuttosto che da Forever21, solo per citarne alcuni, per capire che non c’era bisogno della collezione di Melissa (che è tutt’altro che economica).

  27. Se si parla di una 12 americana allora corrisponde a una 44 europea, il che significa una 48 italiana. Un po’ di precisione per favore 🙂

  28. è molto dimagrita ma penso che debba ancora provarci perchè proprio in formissima non è ancora, però sta sicuramente meglio! comunque l’idea della linea alla moda per donne oversize è sicuramente molto carina e giusta,che rende meno pesante un problema di salute come l’obesità!!!

  29. Mi è piaciuto molto questo post. Ragazze del team, vi andrebbe di fare un post apposito sul ‘back to school’? 🙂 Magari dando consigli alle ragazze che devono ritornare a scuola su come truccarsi, qualche ispirazione, magari oltre che al trucco anche sullo stile! Io devo cominciare il primo liceo e mi sarebbe molto utile un post così. Ciao! ♥

  30. Be se tu conosci solo persone che portano la taglia 44 non vuol dire che le 46 48 siano anormali…sono taglie normalissime e in salute..che poi io sia d’accordo con il discorso che non bisogna dire che sookie sia completamente in salute per sostenere “il grasso è bello” è un altro discorso…però non bisogna nemmemo dire che al di là della taglia 44 si è grassi.

  31. Sono molto combattuta sul dare il mio parere perchè da una parte credo che abbia fatto benissimo a creare una sua linea e non fermarsi davanti alla cattiveria della gente ma dall’altra parte non credo che la moda debba andare in direzioni ESASPERATE sia da un lato che dall’altro. Quindi ho ORRORE di stilisti che vogliano vestire solo la taglia 34 o 36 ma ho IL TERRORE di negozi che vestono dalla taglia 50 in su…
    Trovare un tipo di soluzione così, come quella del “non c’è la mia taglia 56 e quindi me la creo io!” non è un bel messaggio credo come anche quello di dire “non entro in una 36 e quindi smetto di mangiare” ….

    Non dico che dobbiamo tutti vivere perennemente a dieta e farci passare la voglia di vivere ma credo che curare noi stessi sia d’obbligo. Anche io ho passato momenti dove mettevo su chiletti di più però poi mi fermavo e dicevo “adesso basta” e facendo attenzione a cosa mangiavo + palestra mi sentivo benissimo, carica e mi piacevo ancora di più!
    Ho persone a cui voglio bene intorno in sovrappeso e non stanno bene… esami su esami, problemi alle caviglie, problemi con il sangue, pericolo di diabete…. e non sono enormi però hanno problemi su problemi e più si va avanti e più ne avranno. Quindi credo che l’esempio da dare è che si riesce benissimo a stare in forma anche essendo golosi e mangioni (come sono io) con un pò di attenzione e facendo ginnastica… la nostra forza di volontà è più grande di qualsiasi altra cosa e dobbiamo credere in noi ogni giorno, amarci e rispettarci

  32. Brava Ki, la penso come te, dato che possiedo jeans dalla 42 alla 46. Tutto sta in quel senso del limite che capisci non va bene superare. Non vivo perennemente a dieta, anzi sono una buona forchetta, ma se a pranzo ho mangiato tanto, la sera mi freno. Il senso del limite poi, è soggettivo.

  33. quello che volevo dire io è che HO PAURA che sia troppo diffusa l’idea che chi ha la 50 mangia unto e bisunto e non si muove….e all’opposto chi ha la 36 sia anoressica/o. Questo succede in alcuni casi, ma non è sempre così. Ci sono ragazze che mangiano tantissimo, magari anche male, non fanno movimento, ma per costituzione sono magre come un chiodo, E anche uomini, vedi mio papà che ancora oggi alla bellezza di 65 anni è magrissimo,ha esami perfetti, ma non mangia di certo bene e non fa un passo a piedi.
    Poi ci sono le donne grasse, diciamo dalla 48 in su che (non tutte, ma molte), sono attentissime all’alimentazione, non sanno cosa voglia dire fritto, cocacola o nutella, si muovono, ma nonostante ciò non si schiodano dalla 48…….e sono quelle che se mangiassero male diventerebbero obese. Questo volevo dire. Lo so che molto spesso se siamo grasse è perchè lo vogliamo, ma non è sempre così. Io sono stanca di sentirmi offendere e considerare quella che mangia patatine, o che si alza alle tre di notte per farsi la pasta (mia madre mi ha anche detto questo!). Io mangio in modo controllatissimo, quasi mai grassi, fritti non mi ricordo neanche il tempo, faccio km a piedi ogni giorno, e tutto questo per mantenere la 46……altrimenti avrei forse una 50, o anche di più.

  34. Ragazze il discorso qui è molto complicato… Questa attrice ha fatto sicuramente una cosa molto bella, sì ci sono negozi che fanno cose over carine tipo h&m ma sono pochi. Vi assicuro che so di cosa parlo, la sorella del mio ragazzo è seriamente obesa e per trovare un vestito decente è costretta a spendere moltissimo e purtroppo alcuni capi non esistono proprio in versione over. Detto questo credo che il punto sia che bisogna accettarsi ma che l’attrice qui sopra è obesa ed essere obesi non è sano, questa cosa l’avevo già detta riguardo al post sulla censura di instagram. Ok accettarsi ma non va bene dire che essere obesi è normale e sano! In ogni caso so per esperienza diretta che la strada per stare meglio è davvero difficile subentrano problemi psicologici serie vergogna nel fare sport e problemi di saluti insormontabili purtroppo fin da giovani. Concordo poi sul fatto che essere obesi non significa purtroppo per forza mangiare a dismisura anzi, la ragazza che conosco spesso mangia meno di me che porto una s da sempre… E’ una questione di metabolismo che si somma allo stile di vita non sano, al non fare sport e alla depressione.

  35. Esatto Simonetta! O meno male che ho spiegato bene cosa intendevo… E’ importante a mio parere che non passi il messaggio che c’è un rimedio a tutto, in questo caso, perchè è vero possono anche fare dei vestiti enormi ma non è tanto con cosa ti copri ma come ti senti…. W IL GIUSTO EQUILIBRIO!

  36. Sono d’accordo. Ma è anche vero che gli obesi ci sono e in qualche modo devono pur vestirsi. Certo, sarebbe bello non arrivare a certi problemi, ma se per una serie di ragioni ci si arriva, perché condannarsi solo ai camicioni?

  37. scusa una cosa….sei la seconda che lo dice….ma davvero H&M ha una linea over? da me ci sono due negozi, ma non l’ho mai vista. L’unica cosa che vedo è che a volte certe camicette taglia 42 (del loro negozio!) sono larghe a me che ho la 46.

  38. per la taglie forti c’è anche bonprix….ok sei condannato ad acquistare on line e la qualità non è il massimo, ma ti assicuro che le loro taglie sono davvero larghe! ho preso un vestito 46 della linea “normale” e mi era perfetto, quasi abbondante, mentre una blusa della linea per taglie forti l’ho dovuta scartare perchè mi era enorme!

  39. Si guarda io vivi a Roma e l’ho vista solo in un negozio, quello su via Tuscolana però non interessandomi la cosa non l’ho mai cercata in altri negozi. Comunqe era proprio una sezione a parte vicino le cose da bambino. Il link al sito è questo http://www2.hm.com/it_it/donna/acquista-per-prodotto/taglie-forti.html però non specifica dove si trovano anche al negozio. Comunque sono d’accordo con te sul fatto che per essere over non bisogna necessariamente mangiare 😉

  40. Fermati CrisTina … ho letto un pochino lo scambio che hai avuto qui nel post e non mi riferivo in alcun modo a nessuno… poi ho smesso di leggere però perchè non mi piacciono alcune risposte ma ti dico quello che penso volentieri. Ho espresso una mia idea e assolutamente non voglio che tu ti senta offesa ne triste da quel che ho scritto quindi nel caso scusami perchè non era mia intenzione.
    Vedo amiche/amici che dicono che non mangiano nulla e non sanno come ingrassano e poi scopro che il poco cibo che ingeriscono è spazzatura quindi lì non è la qualità ma la quantità e poi vedo invece persone che stanno attentissime come te e non si schiodano dalla 48. Quest’anno mi sono messa a dieta prima dell’estate e ho viso che facevo fatica rispetto a gli altri anni allora ho chiesto consiglio a un esperto che mi ha fatto capire che non basta saper mangiare bene ma bisogna anche, in casi come il mio che tendo ad ingrassare, stare attenti alla combinazione dei cibi. Quindi se mangi del pane lascia perdere la frutta ecc ecc e mi ha fatto una dieta apposita per rimettere in moto il metabolismo e fare in modo di bruciare i miei grassi. Beh una sensazione mai provata! Sentivo come se il mio stomaco bruciasse i grassi dall’interno… non so come spiegarti. Ora io non so se anche questo è il tuo caso ma magari, se non lo hai già fatto ovviamente, potresti chiedere un consiglio anche tu. Forse il tuo metabolismo si è piantato…purtroppo accade

  41. No no assolutamente hai ragione ma bisogna fare in modo che non si arrivi a certi livelli…
    Quando guadiamo quelle trasmissioni che arrivano dall’America sul problemi di peso purtroppo spesso e volentieri sono ragazzi/e giovani che stanno per andare al college… La cosa che amo di quella trasmissione è che in un’estate un coach gli insegna come prendersi cura di se e amarsi oltre che a mangiare bene. E’ molto educativo perchè fa vedere che si combatte il problema e lo si vince. C’è poi quell’altra trasmissione dove le persone sono molto più che obese, si parla di 250 kg anche si su e vanno a Huston per un bypass gastrico… anche lì tentano di insegnargli a mangiare bene ma il livello di obesità raggiunto è tale che è tutto difficile. Queste persone non possono fare nulla da sole, nemmeno lavarsi da sole. Io capisco che ci possano essere dei problemi nella vita di tutti, chi non li ha, ma credo che bisognerebbe combattere prima questo problema affinchè una persona non arrivi mai a pesare così tanto. Come? E’, mica è facile lo so… primo noi stessi, poi le persone che ci stanno accanto e poi dovrebbero esserci centri di sostegno ma il mondo non è perfetto e lo sappiamo…

  42. Ha fatto bene a creare questa linea, dovrebbero seguire il suo esempio anche in Italia! Perché ragazze si può essere più o meno d’accordo ma è un dato di fatto che molte persone sono in sovrappeso. Non voglio entrare nel merito e giusto o sbagliato che sia dovrebbe essere scontato trovare vestiti buoni e stilosi over size! Invece non è mai così… Perché è vero che H&M ha questa linea per taglie forti, ma secondo me i vestiti sono orrendi! Spenti e troppo da signora! Quando magari vorrebbero comprare anche tante ragazze giovani.
    Non si sa mai nella vita e anche chi non ha mai avuto problemi di peso potrebbe trovarsi ad averne: una gravidanza, un problema di salute, un brutto periodo etc.
    E quindi non ci vestiamo più o dobbiamo vestirci come mia nonna?

    Stessa cosa per gli abiti premaman! Le linee economiche sono bruttine e monocolore e quelle più belle sono carissime! Ma insomma non è giusto!
    A questo proposito Clio propongo un post dedicato alla gravidanza: magari qualche consiglio di skincare, qualcosa sull’attività fisica o sull’alimentazione e sull’abbigliamento.
    Secondo me sarebbe utile a molte ragazze! E dato che questo blog spesso spazia anche ad altri argomenti perché no? bacioni!

  43. Sante parole! E per quanto riguarda la nutrizione, anche in gravidanza, consiglio un canale youtube: “domande al nutrizionista”. Dateci un’occhiata, ha anche fatto una serie di video sull’alimentazione in gravidanza e durante l’allattamento, inoltre spiega le cose in maniera semplice e comprensibile!

  44. Capisco perfettamente la tua posizione CrisTina ,ed è vero che ci sono persone che pur essendo in sovrappeso mangiano anche meglio di quelle normopeso e vuoi per problemi di tiroide vuoi per altro non riescono a perdere peso! Si tratta però di casi isolati, mentre in generale , soprattutto negli ultimi anni, il numero di obesi (anche tra i bambini) è cresciuto (e sta crescendo) con una velocità preoccupante ed il problema è strettamente legato a ciò che mangiamo e alla quantità in cui lo mangiamo . Per questa ragione, credo, altre ragazze hanno sottolineato l’importanza di mangiare correttamente e fare un po’ di moto, proprio perché (in generale) bisogna cercare di mantenere un peso che sia buono prima di tutto da un punto di vista medico, ed evidentemente come dice l’attrice stessa qualche sforzo in questo senso potrebbe ancora farlo , poi ognuno è diverso e fa le sue scelte! Non si tratta di un’accusa alle donne obese o in sovrappeso! Quello che conta è sia sentirsi bene con se stesse, sia essere consapevoli della situazione in cui si è ed agire di conseguenza (nei limiti che ciascuno di noi ha!) 🙂

  45. Si è vero. Però non tutti i negozi H&M tengono le taglie plus size, in quello dove andavo via ad esempio le hanno tolte, chissà poi perché!?!?..

  46. tranquilla, non mi riferivo a te, non sei tu che mi hai offeso, ma i commenti di tante persone che si incontrano in giro. Anch’io sono andata da un nutrizionista per imparare a mangiare bene. Certo, non dico di essere una santa, ogni tanto sgarro anch’io….però gli sgarri li pago! se mangiassi veramente come “psicologicamente” mi sentirei di mangiare, sarei il doppio di quello che sono!

  47. In gravidanza ho acquistato un paio di capi bellini perché lavoravo, ottimi jeans hm e ho riciclato quache maglia abbondante. Proprio perché comunque sono pochi mesi non mi andava di prendere tante cose. Il problema è venuto dopo, durante il graduale smaltimento dei chili di troppo e il fatto che allatto: anche online i vestiti aperti per allattare costano un botto e quelli economici non li riassortiscono una volta esaurita la taglia. Ho preso 3 magliette e sfrutto qualche gonna e pantaloni larghi che per fortuna non ho buttato. Insomma, sulla gravidanza e il post ci marciano parecchio.

  48. e’ vero!
    vuoi la prova? jeans vecchi, taglia 31 (credo) li metto ancora. Se vado in negozio e mi provo una 31 non riesco nemmeno a farci entrare una coscia!
    parlo della linea normale, i jeans classici di h&m, che a voler andare per il sottile costano anche tanto rispetto alla qualità, dopo pochi mesi sono da buttare perchè completamente sformati!

  49. Non so la qualità, ma ho visto anche sul sito Asos una sezione plus size! Con la linea base mi sono sempre trovata bene!

  50. Ah ok meno male… Posso capire ma ti dico di non mollare… di provare magari altri nutrizionisti per trovare quello che davvero fa al caso tuo. Con questo non voglio assolutamente dire che il nutrizionista che hai consultato non andava bene per carità ma magari provarne un altro non guasta 😉

  51. Cristina per restare sul mio peso forma mi devo trattenere un pochino. Ho un paio di amiche con cui ho condiviso le vacanze che sono un pozzo senza fondo e sono più magre di me. Una ha una bambina di 7 anni in carne, non obesa, che si muove parecchio ma mette su peso con niente e fa fatica a tenerla su quel peso.
    Capisco cosa vuoi dire. Se poi sei una buongustaia è dura.
    Comunque adesso che sono in vacanza vedo che masticare a lungo e mangiare piano (banalità) è molto importante.

  52. ma io non voglio diventare una 42. L’alimentazione che faccio mi consente di non andare oltre un certo peso. Per scendere dovrei fare enormi sacrifici, mangiare in modo iper controllato e fare ancora più movimento, che mi darebbe problemi di altro tipo.L’ho fatto, sono dimagrita parecchio, ma era uno stile di vita troppo drastico per me, e pian piano sono tornata a quello che sono adesso. Ora mi mantengo così, e cerco di accettarmi ed adattarmi a questa realtà. L’importante è che non ingrassi ancora di più!

  53. “quella della presunta mancanza di salute non deve diventare una scusa per discriminare gli altri.” Questa frase mi ha colpita davvero tanto! Ogni volta che viene mostrata una donna con qualche taglia in più leggo nei commenti molte ‘cattiverie’, di persone che dicono che oltre un certo peso non si possa essere in salute.. questo a me fa male, conosco ragazze che sono riuscite a perdere tanti kg e ad arrivare ad una 46-48(che per me sono taglie normalissime, avendo portando anch’io la 46) e stare davvero bene, e altre che, alte 1,80m e con 50kg scarsi, entrano certamente in una 40 ma non vogliono accettare di avere problemi di circolazione e si giustificano parlando di ‘costituzione’. Si parla sempre di qualche chilo in più e mai di quelli in meno. Non dico che la Sookie della mia infanzia sia in perfetta forma e salute, come lei stessa ha detto potrebbe fare davvero tanto altro per se stessa, ma ammiro l’aver trovato una stabilità mentale che tante altre, all’interno di una 42, non troveranno forse mai.

  54. Uuuuuuuuuuuuuuuuuuuuh allora scusa non avevo capito bene. Allora se hai trovato la tua dieta e ti mantieni così va benissimo. Io in effetti in inverno mangio cose che non dovrei… schifezze proprio però ho deciso che non voglio più farlo

  55. Grande !!! Hai proprio ragione . Io sono una di quelle . Avendo problemi di metabolismo dovuto ad una tiroide lenta , se mangio 1 piatto di pasta in più ingrasso di 1 kg. Non stò scherzando. In ferie non potendo/volendo seguire la mia solita alimentazione iper controllata ( no frumento, no latticini , no carne rossa , no dolci ) sono passata dai 65 kg che avevo guadagnato con tanti sacrifici a 71 kg in 10 giorni !!! E mangiavo solo la mattina e la sera !!!

  56. Mi dispiace molto leggere commenti in cui si sostiene che le taglie 46-48 non siano taglie normali..sono stata una 46 (forse finta,dato che portavo vestiti più larghi rispetto a quello che effettivamente ero) e iniziata l’università sono arrivata a perdere peso fino a portare adesso una 42…certo non condivido il voler far passare il sovrappeso eccessivo come un modello,ma non per questo penso sia giusto offendere chi ha qualche chilo in più dato che se andiamo a vedere anche una 46/48 può rientrare nel normopeso…secondo me il punto è che si dà spesso spazio a chi va quasi “fiera”,in maniera secondo me sbagliata,della propria obesità,dimenticandosi invece che la maggior parte delle donne che ha chili di troppo non vive poi così bene il rapporto col proprio corpo anche senza manifestarlo per cui siamo indotte a pensare che,alla fin fine, chi non è in forma secondo i canoni generalmente riconosciuti se ne sbatte altamente della propria forma fisica. Penso che ogni donna dovrebbe prendersi cura del proprio corpo,però è anche vero che per alcune è più facile di altre e se a volte faccio fatica io (e mi è bastato solo cominciare a camminare molto di più rispetto a prima per perdere quasi 10 chili) capisco la forza e la determinazione costante che ci vuole per chi invece non è così fortunata. Un bacio a tutte ps: questa attrice è simpaticissima!!!

  57. Non sto dicendo che sia il tuo caso, ma so per certO che c’è molta disinformazione sul discorso “alimentazione sana”. Conosco persone che dicono di mangiare poco e di stare sempre attente e poi in realtà il loro poco è abbondante per i miei standard. Allo stesso tempo ci sono persone che sì, mangiano solo cose “sane” (ancora non mi è chiaro il concetto, ma va beh) però non hanno una dieta EQUILIBRATA, nella quale rientra tutto ma nelle giuste quantità (esempio: mangiano poche proteine e si sfondano di frutta).

  58. Ha avuto un’ottima idea….è vero che in tutti i negozi con taglie ”forti” non hanno capi alla moda e questa è un’opportunità per tutte le donne con qualche chilo in più.
    Ho letto dei commenti allucinanti in questo post,gente che pensa che una 46 o una 48 siano taglie da obese,difendete le magrissime ma quando vedete una persona con qualche chilo di troppo la giudicate.Io credo che magari una donna come Melissa o come tante donne con dei chili in più siano molto più belle di molte di voi che magari portano una 40!!!

  59. immagino! le vacanze in albergo, o in casa di parenti per noi sono micidiali. Ormai io so che se devo uscire a cena, mi devo limitare al massimo a pranzo. Non dovrei mai e poi mai mangiare carboidrati pranzo e cena…..e non ti dico i chili che ho preso l’estate che sono andata a vivere da sola. Avevo spesso gente che veniva a trovarmi, quindi compravo succhi e bibite, poi mi rimanevano mezzi aperti e li bevevo io. Ho fatto due mesi a bere quasi sempre queste cose…..e mi è bastato ad ingrassare!

  60. ti capisco benissimo! anch’io soffro di ipotiroidismo, porto la 46 di pantaloni ma ad esempio ho una vita molto stretta, da 42. Ho fatto diete e palestra per anni e anni, ho perso quasi 20 kg fino ad ora e ho raggiunto questo peso che ora è stabile, ma so solo io la sofferenza psicologica e la fatica fisica che ho sopportato per arrivare ad ora. Se sgarro un paio di giorni metto ancora su quel kiletto e dopo a buttarlo giù ci vogliono 2 settimane minimo. dimenticavo, non ho solo tiroide che non funziona ma anche un problema di iperinsulinemia (produco troppa insulina) che mi porta ad ingrassare come niente fosse. Devo essere additata i recriminata per questo? non credo proprio, ci sono nata, mica me li sono scelta questi problemi. Se tutte le mancate dottoresse qui dentro la piantassero di giudicare una donna come questa solo in base al suo peso e guardassero invece la grande opera che ha fatto per tutte le donne come lei e noi, mi ci includo anch’io, capirebbero che FORSE, nella vita esiste altro oltre alla taglia e che non siamo tutte delle Barbie perfette, scusateci tanto se non lo siamo, ma esistiamo anche noi.

  61. a parte che questo post non lo ha scritto Clio, ma poi se anche così fosse quale sarebbe il problema? Una può avere la sua personale opinione su un qualsiasi argomento o è fuori legge? viviamo sempre e solo di perbenismi stupidi ed inutili, io apprezzo invece chi esprima la propria opinione su un tema, che sia il fisico, la moda, la politica o qualunque altra cosa. Mica siamo obbligate a darle ragione se non condividiamo, è una persona come noi, non Dio. Non capisco questi giudizi senza motivo. Non ti sta bene? non seguirla, punto.

  62. Io ADORO Melissa, mi piaceva in Una mamma per amica…l’ho adorata in Una notte da leoni ed in tutti i suoi film, bravissima!
    Passando oltre..e mettendo da parte la mia stima artistica per lei….credo abbia avuto una grande idea..non so se assolutamente nuova..ma certamente una bella idea, gli abiti per chi ha i chilotti in più sono informi..e mi ricordano Homer Simpson in una puntata dedicata al peso…credo che poter scegliere il proprio stile debba essere un diritto, non riservato alle signorine taglia 40/42…
    Io la trovo splendida, che prima fosse evidentemente obesa non ci sono dubbi..ma che ora sta benissimo è comunque indubbio, potrebbe perdere ancora peso? certo…ma perché?perché vivere perennemente a dieta, limitandosi su tutto..quando lei sta bene così..?beve? alla salute! mangia e se la gode? beata lei che sa fregarsene!!! la ammiro, che devo dire….accetta i propri limiti e vive, punto. Considerando che vivere sempre a dieta abbassa il livello dell’umore ed alza quello dello stress…e lo stress è la causa di tanti mali…..lei pareggia i conti e se la vive come vuole.
    Io faccio come lei, sono una 44 abbondante, mangio parecchio..e con gli anni il metabolismo è cambiato..a 20 portavo una 42 scarsa..e come tante..mi vedevo 1000 difetti…ma mangiavo comunque come 3 maialini…oggi a 35 mi piaccio di più, accetto la morbidezza..i chili accumulati..e mio marito..che mi conosce da quando di anni ne avevo 16…mi dice che sono più sexy e bella adesso..che allora. Piacermi..non so, forse manco se fossi Megane Fox..mi troverei comunque difetti…..godermela a prescindere, si! la vita è breve per non gustarsela..

  63. Adesso non esageriamo. Perché bisogna ridurre il tutto a “non sei una vera donna”? Io sono una taglia 40, porto una seconda e sono fiera di come sono e mi sento una donna come le altre, non valgo meno o sono meno bella perché non ho le tette grandi.
    Forse si dovrebbe avere più rispetto da entrambe le parti, offendere in modo così acritico è proprio rancoroso.

  64. Beh scusami, sono anche d’accordo, chiunque ha il diritto di scegliere il proprio stile a prescindere dalla taglia, però logicamente dobbiamo sempre batterci contro l’obesità che non è mai un bene, e quindi mettere da parte anche il buonismo. Come si fa a dire ”è indubbio che ora lei stia benissimo”??? Io apprezzo tantissimo questa donna ma ragazze, non facciamoci accecare dalla benevolenza, lei è ancora sovrappeso e di tanto! Impostato così il tuo discorso, pare che il cibo senza limite sia l’unica goduria della vita!
    La ”dieta” non è continua limitazione, come la vedi tu, non è una privazione, è semplicemente un regime alimentare e uno stile di vita sano che GRATIFICA il corpo e la persona, è cura di se. Al contrario dell’abbuffo continuo che è una mortificazione per la testa e il corpo! E tranquilla, non porta stress vivere in modo equilibrato e stare bene con se stessi, stare bene con qualsiasi cosa addosso, non vergognarsi, fare attività fisica che ti fa sentire forte e viva! Io non voglio poi entrare nel merito di chi comunque mangia sano ma è abbondante lo stesso, è vero non per tutti è così facile, ma ammiro molto chi comunque non si lascia andare, tutto questo a prescindere dalla forma del proprio corpo! Certo, ripeto, superati certi limiti bisogna sempre prendere la situazione in mano e lasciar da parte le belle parole! Io ammiro l’iniziativa, ma non per questo mi sogno di dire che ora questa donna è sana e in forma.. No, questo è un altro paio di maniche!! Poi ovviamente siamo tutti liberi per fortuna, e sarà lei, saremo noi, a decidere cosa fare e come vogliamo essere

  65. Per me lei è bella, sta benissimo…senza buonismo. È parecchio in carne? ovvio…ma ciò non toglie che sta benissimo, per me. La dieta porta tristezza, se si ha un metabolismo che ti rema contro..diventa una lotta impari..una privazione continua…dici che non porta tristezza? mhhh che goduria la fettina di pollo scondita con la lattughina!!! eh no…buonismo nemmeno qui, la parmigiana di melenzane va con le melenzane fritte e non grigliate…che sarà pure buona…ma perché? per quanto?per sempre?la salute prima di ogni cosa…ma se si è in carne e chissenefrega degli occhi degli altri….ma va bene così, è bella…direi smagliante!
    È in forma? dipende da che forma…la sua sarà tondeggiante, ma se è in salute..la sua forma non è meno bella della forma standard……a me piace.

  66. Ti capisco benissimo!! Ipotiroidea con tiroidismo autoimmune di Hashimoto presente. se a ciò aggiungi un metabolismo completamente assente, insulinoresistenza e intolleranza ai carboidrati….! eppure sono molto più in forma e allenata di chi pesa 50 kg, perchè mi muovo, faccio palestra e per mia natura sono sempre impegnata a afre qualcosa. Il peso non è fine a sè stesso, bisogna guardare la qualità del peso: se costituito da massa magra o grassa.

  67. Io sono veramente basita dai commenti letti e dalle critiche velenose da ambo le parti…..Ma perchè invece di ammirare una donna per quello che fa: attrice di successo, spirito imprenditoriale e sensibilità verso gli altri, parliamo solo del suo peso e della sua taglia? ma farsi ognuno una vagonata di fatti propri? Quando noi donne per prime , finiremo di farci la guerra tra noi, riusciremo a fare davvero squadra.

  68. E’ nel post che si parla della sua taglia, se avessero parlato dei suoi meriti come attrice i commenti avrebbero seguito quel filone.

  69. Se piace sono gusti personali, io la trovo bella ma non certo in forma, è in sovrappeso comunque… Il discorso ”dieta” dipende da come si vive il rapporto con l’alimentazione. Secondo me la dieta quotidiana non è mangiare pesato, e non è mangiare scondito, perché a mangiare pesato ci si arriva in casi in cui è necessario correre ai ripari, rivolgendosi a un medico, quando non si hanno più quei 5 chili che non vorremmo ma bensì 30! E personalmente credo che nel 2015, bene o male tutti sappiamo cosa ci fa bene e cosa no, tutti sappiamo che dobbiamo privilegiare cereali frutta verdura e carni più magre. Arrivare al punto di dover pesare il cibo perché magari in passato abbiamo sbagliato tutto, secondo me non è mai un bene. È un qualcosa di estremo.. È privazione si! Ma Imparare ad alimentarci in modo corretto giorno per giorno, è ciò che possiamo fare… A prescindere dal fatto che la nostra taglia sia la 38-40 o la 44! Io se parlo di dieta intendo questa seconda cosa e non la fettina scondita ogni giorno per tutta la vita.. E ti dirò che secondo me il bello di uno stile di vita sano, è che quando vuoi sgarrare, in giro o con gli amici, lo puoi fare con tutta la tranquillità! Aver imparato questo permette di vivere in equilibrio e senza eventuali senso di colpa secondo me. Se mi voglio mangiare un gelato, un fritto o una pizza non Rinuncio di certo. Perché mangiare sano non è rinuncia! Sarebbe diverso se ogni mattina mangiassi due bombe fritte a colazione! Ecco questo non possiamo dire che è bene!

  70. “Quando il sole sorgerà a occidente e tramonterà ad oriente, quando i mari si seccheranno e le montagne voleranno via nel vento come foglie morte.” Cit.

  71. Infatti non ho detto che se una non ha le tette non è una vera donna,per me una donna è bella sia con una prima che con una quarta,quello che intendo dire è che chi dice, come ho letto nei commenti, che una che porta una 46 o una 48 è obesa si sbaglia di grosso!Ci sono a mio parere dei limiti (da una parta e dall’altra) che non dovrebbero essere superati,che sia l’eccessiva magrezza o l’obesità.Non penso di aver offeso nessuno!

  72. Non mi sembra che abbia detto che non le sta bene. Come dici tu ha espresso anche lei una idea.
    clio o chiunque scriva questi post deve accettate tutte le risposte. Non credi ?

  73. Boh, io sto bene, lei dice di stare bene, spero che anche voi stiate bene… (Ed è assolutamente vero che alcune collezioni plus-size non sono…. Bellissime….)
    Buona giornata a tutti 🙂

  74. Siamo daccordo…ma ciò che può valere per te, o me, non vale per tutti..se mantenendo una “dieta” sana..uno comunque prende peso…perché ci sono metabolismi che davvero remano contro e prendi 1 kg solo respirando…allora il discorso è diverso, bisogna pesare..non sgarrare mai perché su un mese di stecchetto vince una fetta di torta..capisci? allora c’è chi molla un pò la presa…si guarda con quei chili in più e finisce per piacersi…e piuttosto che passare la vita con la bilancina in mano…vive e guarda oltre.
    Non siamo tutti uguali, per fortuna.

  75. Ma certamente!!! Io dico che di fronte a un metabolismo che non ce la fa, non si può vivere non mangiando!! Io parlo di alimentazione sana a prescindere poi dalla taglia che si porta, apprezzo chi comunque non si lascia andare e chi non pensa che il cibo sia buono solo se è fritto (per esempio)!! La taglia è un elemento che arriva dopo! Su questo siamo d’accordo 🙂 purtroppo il più delle volte le persone sono in sovrappeso perché abusano del cibo, perché hanno dei preconcetti, e infatti tante volte poi riescono benissimo a recuperare e cambiare!

  76. io ho il metabolismo rallentato per colpa di farmaci che devo prendere per curare altri problemi. Già non ero un fuscello, già tendo ad ingrassare di mio, poi i farmaci mi hanno dato il colpo di grazia. Potrei essere magra? si certo, ma sarei malata. Quindi meglio grassa, ma sana!

  77. forse perchè l’argomento del post era la sua taglia, e di conseguenza la linea di abiti che ha creato?

  78. Eh scusa, va bene avere la personale opinione come tu dici, ma Danielle ha parlato di odio verso le magre, e tu dici ”se anche fosse dove sta il problema”? Ma scusa è un ragionamento? È normale ODIARE una categoria? Da parte di chi inneggia l’accettazione di qualsiasi forma poi! Mah… Danielle ha espresso un idea, non è il caso di attaccare…

  79. Brava!! Ti ammiro davvero per questo!! E come ho detto ammiro chi non si lascia andare, a prescindere dalla taglia.. Le persone dovrebbero vivere con meno preconcetti sia da una parte che dall’altra, perché ogni donna è a se. Il problema è che i casi come il tuo, sono in numero nettamente inferiore rispetto a chi è diventato sovrappeso o obeso mangiando senza un ritegno! E questo è un problema, va bene l’accettazione di se, ma non può essere difeso quel
    modello! (Vedi i casi americani…)

  80. mi dispiace che si creino litigi, ma sembra quasi inevitabile quando si parla di questi argomenti.
    Sono assolutamente d’accordo nel dire che non bisogna inneggiare al grasso. Ma, con questo non voglio dire che i grassi sono pigri, mangioni o quant’altro.
    Purtroppo ci sono tante cause, al di là di un’alimentazione sbagliata e vita sedentaria che portano ad avere un tipo di fisico, scompensi ormonali, farmaci che li causano e non ci scordiamo a quanto può essere frustrante cercare di contenere le conseguenze con sacrifici e costante controllo.

    Se mi devo esprimere sull’aspetto beauty, dico che è giusto che Melissa abbia creato una linea trendy e fashion, per chi è stanco di non trovar nulla di carino oltre una certa taglia nei negozi. E parlo per esperienza diretta.

    Il mio fidanzato è in sovrappeso. Nonostante debba calare un pò di kg, la sua taglia rimarrebbe quasi la stessa. Perché è grosso, alto e con una certa muscolatura acquisita in anni di sport. E rosico quando la taglia più grossa di alcune linee, concepiscono la taglia più larga solo sul ventre. E le spalle???? Senza considerare i maglioni come quelli Lacoste la cui taglia più grande è solo su capi più basici; di certe collezioni proprio non la concepiscono. Come se certi fisici non debbano/possano “seguire la moda”…
    Non è giusto discriminare.

  81. Concordo in toto con questo post è vero, io per l’altezza a volte sconfino in reparti abbigliamento plus size e ogni volta mi dico…..”….che tristezza da sciura in lutto!!!!…” è assurdo. Ed è proprio come dite voi ragazze nn c’ è colore, taglio o caratteristica che facciano sembrare quei capi portabili anche da ragazze giovani. Io spero proprio che qualcuno nel settore tenga d’occhio anche quello che pensano le donne normali che, anche in salute, nn entrano in una 44, come me ad esempio. Grazie team e come sempre aspetto le vostre foto a firma del post…..baci Ele.

  82. La nutrizionista con cui ho parlato in età post adolescenziale mi ha detto che ero in ottima forma, quando andai da lei disperata per il mio fisico che vedevo troppo grosso. Il rapporto in base alla tabella che mi mostrò era: 175 cm/ 70 kg….e io rientravo perfettamente in quel parametro e la mia taglia era ed è una 48 e sono sana!!

  83. La nutrizionista con cui ho parlato in età post adolescenziale mi ha detto che ero in ottima forma, quando andai da lei disperata per il mio fisico che vedevo troppo grosso. Il rapporto in base alla tabella che mi mostrò era: 175 cm/ 70 kg….e io rientravo perfettamente in quel parametro e la mia taglia era ed è una 48 e sono sana!!

  84. Voglio dire che dopo la 44 non siamo obese…e vogliamo parlare del fatto che proviamo la nostra taglia e comunque diventa sempre più piccola? Che stufa che sono adesso ovunque si possono vestire solo le sardine e se vuoi qualcosa di carino bisogna sempre andare in marchi medio alto tipo oltre che diciamo non è proprio economico

  85. Una mamma per amica….mi piaceva tantissimo quel telefilm e quando mi capita lo riguardo…Sookie era simpaticissima!!
    ilmondodiary1.blogspot.it

  86. Va bhe ma 46’48 non vuol dire essere obesi chi la ha stabilito che la taglia giusta sia la 44? Solo perché le case di moda decidono che debba essere così? E soprattutto la 44 di adesso era la 42 do qualche anno fa…continuano a rimpicciolire tutto

  87. Beh mia madre portava la 48 ed era obesa. Quindi in un certo senso si, è più facile trovare persone obese dentro una tg 48 che dentro una 40. Poi ovviamente la patologia si diagnostica con esami, non guardando un etichetta.

  88. Mia madre invece pur portando una 48 era tutto tranne che obesa.Ci sono alcune donne che portano una 48 e sono obese mentre altre non lo sono,così come altre che portano la 40 possono essere anoressiche oppure no.Dipende da tanti fattori come metabolismo,altezza e altro.Non bisogna mai generalizzare o estremizzare.

  89. Mi dispiace per la signora, ma 110 chili (nemmeno 100, nemmeno 90, nemmeno 80) non è in perfetta forma ne in salute, anzi. E non c’è linea/collezione/filosfia “plus size” che tenga, è obesa e basta. E non c’è metabolismo, non ci sono fantomatiche disfunzioni ormonali, non ci sono farmaci o quali altre scuse ridicole ci inventiamo noi ciccioni per giustificare le abbuffate di pagnotte e pastasciutte. Se ci mettiamo a dieta e adiamo a correre (i due grandi segreti GRATIS), dimagriamo. Punto.

  90. Scusami tanto ma il concetto di maggior massa sanguigna dove l’hai appreso? Sono infermiera e in 5 anni di studio non mi sono mai imbattuta in tale concetto. Prima di dire certe castronerie informati!

  91. giusto il ragionamento, ma sbagliata la pratica. Non puoi prendere un pantaloni skinny taglia 40, aggiungere un po’ di stoffa e farlo andare bene ad una 52. Snatura le forme e ne evidenzia di altre che invece andrebbero addolcite.

  92. Condivido a pieno . La gente pensa che basti fare attività fisica e mangiare sano per essere magri ma non è assolutamente vero !! Io mangio poco ma peso comunque 71 kg e in 1 anno di palestra non ho perso 1 etto !! La 46 portavo e la 46 porto . Mò me ne frego e mi vado bene così anche se ho la panza che sembro incinta di 5 mesi e quando vado in spiaggia con le mie amiche fighe e magrissime gli uomini non guardano certo me ma sempre meglio che una vita di insalata !!

  93. Contentissima che l’attrice in questione stia bene con se stessa. Ma ciò non significa che sia in perfetta forma o salute. Ed è verissimo che ogni metabolismo è diverso dall’ altro, ogni persona ha caratteristiche fisiche proprie..ma evitiamoci di prenderci in giro dicendo che è tutta colpa del metabolismo lento o di madre natura che non ci ha permesso di avere un corpo da top model. L’attrice in questione o qualsiasi altra donna in sovrappeso (me compresa) lo è perche non si regola con il cibo, fa grandi abbuffate, non mangia in maniera sana, non fa sport o per qualche carenza sentimentale. Per dimagrire è necessaria e indispensabile forza di volontà (e ve lo dice una che in 4mesi aveva perso 20kg). Quindi le ipocrisie e le falsità, solo per pararsi le spalle ogni volta che ci si sente prese in causa o colpite, lasciatele sulla bilancia alla mattina quando vi pesate e cominciate ad aprire gli occhi sulle cause che vi hanno portato ad una certa forma fisica. Non tirate sempre in ballo la fortuna che hanno gli altri per enfatizzare le vostre finte disgrazie.

  94. Ti capisco! ! Che vita triste non poter mangiare quello che si vuole !! Io quando ho iniziato la dieta per le intolleranze potevo mangiare solo pesce , riso e verdure quindi ho dovuto rinunciare a un sacco di inviti a cena per poi vanificare il tutto con 10 gg di ferie !! A sto punto mi tengo volentieri i miei 71kg e mangio quello che voglio senza esagerare !

  95. ho aperto il link solo per vedere i litigi tra magre e grasse 😀

    Comunque,escludendo problemi di salute, chi porta la 46 di certo non mangia sano o poco..
    E’ carino che lei abbia fatto questa linea di vestiti plus size perché da una parte è vero che non c’è molta scelta per le taglie più grosse e poi certe mode proposte dai stilisti stanno male anche ad una taglia 42 -_-
    Detto ciò, ecco un bel esempio di un vestito che sta meglio ad un corpo formoso che alla modella 🙂

  96. scusami espansione del volume plastico ti piace di più??forse è meglio se tu ti informi oppure studi la fisiopatologia dell’ipertensione nell’obesità: espansione del volume plastico (massa sanguigna come ho volgarmente scritto), aumento del tono simpatico, insultino-resistenza..
    vuoi che ti dia anche gli articoli di pubmed da cui studiare?
    buona giornata

  97. Scusa io sono una taglia 50 i miei organi ,a parere dei medici ,sono perfetti , i miei esami pure, tutto questo non fa di me una persona in salute …. ? Forse bisogna rivedere il tuo concetto

  98. ma chi sta parlando di te o di taglie??io ho parlato di LEI di cui vedo le foto e vedo che è in sovrappeso, si vede ad occhio
    il sovrappeso è un fattore di rischio cardiovascolare indipendente indi non posso dire che Melissa sia in PERFETTA salute..ho anche aggiunto che si può dire sia in perfetta salute psicologica dato che lei dice di sentirsi benissimo con se stessa, cos’altro bisogna aggiungere?
    sinceramente lo dico davvero con il cuore mi dispiace per voi che vi sentite punte nel vivo, forse qualche problema con la taglia lo avete voi..perchè partite in quarta ad attaccare un commento che non parla di nessuno se non dell’attrice giusto perché vi sentite punte nel vivo..mi dispiace davvero

  99. la 12 non e’ una taglia 44!!!! la 12 e’ hia’ una taglia conformata, siamo alla 50!! la 8 e’ una taglia 44!!

  100. Ciao TeamClio, io sono ancora adesso fan delle Gilmore! 😀 Ho riguardato il finale su La5 per la millesima volta, e vorrei tanto che continuasserò Una mamma per amica… Devono assolutamente farci vedere il matrimonio!
    Ha fatto benissimo Melissa McCharty a creare una linea di moda! 😀
    Comunque io una volta sono entrata in un negozio con vestiti bellissimi e c’erano solo taglie grandi, forse dalla 44 in su (non ricordo, ricordo solo che non c’era la mia taglia, ci ero rimasta male, erano vestiti bellissimi).

  101. Ma poi la taglia dipende anche dalla dimensione delle ossa e dal metabolismo, la gente non lo capisce?!

  102. Scusa , tanto per sapere che studi hai? Nulla di personale ma mi sembra che in generale si parla un pochinopochino senza.o cognizione di causa…

  103. Per l’esattezza nell’intervista Melissa afferma che potrebbe mangiare in modo ANCORA più sano e bere ANCORA meno alcolici e questo significa che attualmente mangia in modo sano e beve pochi alcolici e non come riporti tu “sa che dovrebbe mangiare più sano e bere meno alcolici”. Perchè con i termini che usi tu sembrerebbe che, pur essendo consapevole di condurre uno stile di vita non sano, non le interessi fare nulla per la sua salute. Invece io credo che sia esattamente il contrario: ha adottato uno stile di vita sano, è dimagrita di 25 kg e ora è in salute (tra l’altro l’OMS definisce la salute come lo stato di completo benessere fisico, mentale e psicologico e non la sola assenza di malattia). Ora senza dati alla mano (peso, indice di massa corporea, pressione, trigliceridi, colesterolo, ecc..) non si può affermare con certezza che sia in perfetta salute come tu non puoi affermare con certezza il contrario. Sicuramente lei e il suo medico conosceranno nel dettaglio il suo stato di salute ed evidentemente se lei non ritiene che sia necessario mangiare in modo ancora più sano o bere ancora meno alcolici è perchè nel suo stato attuale ha trovato la salute sia fisica che mentale. Quindi perchè mortificarsi con una dieta perenne per raggiungere la taglia 44 (che non si desidera perchè si piace come è -SANA MA NON UNA 44) quando potrebbe impiegare tempo ed energia per fare qualcosa di gratificante come imparare una nuova lingua o scegliere un nuovo hobby?? Comunque per ricollegarmi alle risposte al tuo commento sull’obesità e il rischio cardiovascolare: ovviamente
    l’obesità si associa a rischio cardiovascolare aumentato perché l’obesità va a braccetto con l’aterosclerosi e l’ipertensione ma il rischio è tanto più alto quanto più l’obesità e grave e comunque in caso di sovrappeso e obesità lieve il rischio aumenta sì ma piano piano mentre sale alle stelle in caso di obesità severa (perché il rischio aumenta in maniera esponenziale e non lineare per usare termini precisi). Ora con questo non intendo assolutamente invitare ad uno stile di vita poco salutare “perchè tanto anche se ingrasso non mi succede niente” perché non è assolutamente vero (ad esempio anche chi inizia a fumare nell’immediato non sembra riportare gravi danni, la prima sigaretta non condanna a tumore polmonare ma certamente se si fuma -anche da poco tempo- è bene smettere di fumare perchè il rischio di cancro aumenta!) ma il tuo gridare al lupo al lupo il rischio cardiovascolare è
    elevato, anche così ha la pressione alta, deve continuare, mi sembra un po’ pressapochista! Mettiamo pure che non sia normopeso ma sia in leggero sovrappeso, se ha deciso che è arrivato il momento di interrompere una dieta dimagrante (sicuramente ne farà una di mantenimento e vivrà in modo sano) evidentemente non ha ne le
    arterie che scoppiano di colesterolo e ne la sua pressione non sarà 150 come invece sembri sostenere tu. Se fosse così avrebbe continuato no?

  104. Io credo che sia stato giustoda parte sua creare una linea come questa.. a prescindere dalla sua salute, che credo sia un argomento che lei tratterà col suo medico, ha avuto la frande intuizione di creare qualkosa di carino per chi ha una taglia over. Che una ragazza sia magra, grassa, o più o meno in salute, è giusto che abbia comunque la possibilità di vestirsi in modo sexy e carino. Bravissima a lei!!!! E cmq si: grande fan delle Gilmore’s !!!!!! 🙂

  105. Ciao a tutte! Ho letto diversi vostri commenti e ho pensato di raccontare la mia esperienza. Da quando ho iniziato le scuole elementari ho cominciato ad ingrassare. Verso i 16 anni avevo raggiunto il massimo di 84 kg. Sono andata da una specialista e in circa 2 anni persi 22 kg. Purtroppo xó le cose non rimasero mai stabili. Da allora ho fatto il classico percorso a “fisarmonica” ingrassando e mettendomi a dieta x recuperare. Una lotta continua contro tutto e tutti. Due anni fa xó le cose sono un po’ cambiate. Ho avuto una grave crisi depressiva. Questa, tra le tante cose mi ha portato al peso max di 95 kg.un po’ x le medicine , un po’ Xké avevo quella che è chiamata “fame nervosa”. Da allora xó ho capito che il mio grasso, la mia fame, il cibo in generale erano un rifugio da un malessere interiore. Da allora ho dovuto fare un grandissimo lavoro su me stessa, iniziare ad amarmi, capire che non ero io a essere sbagliata ma i miei pensieri. Questo mi ha portato ad avere una nuova considerazione di me, ora mi amo e questo mi ha portato a tentare ancora di dimagrire. E ci sono riuscita nonostante il metabolismo bloccato non Xké ho tolto tutto dalla mia dieta o Xké sono in continuo movimento, ma Xké è cambiato il mio rapporto con il cibo. Non è più un mezzo veloce x compensare delle carenze ma è un piacere che aiuta a vivere meglio se usato nel modo giusto. Ora non sono una sifilide ho ancora molti chili da eliminare soprattutto x la mia salute fisica. Xó ora ho una forza maggiore: l’amor proprio! La discriminazione da parte di chi mi diceva che non dimagrivo xké non volevo è stata tanta e difficile da sopportare. Ora xó non me ne importa più nulla di quello che dicono gli altri. Io so benissimo gli sforzi e i cambiamenti che ho fatto e ne vado fiera.
    Questo lungo discorso è x dire che, si grasso non è bello, lo sappiamo noi “pienotte” x prime. Non è xó sempre sinonimo di cattiva salute (i miei valori erano e sono tutt’ora perfetti) ma non è nemmeno giusto dare giudizi senza sapere cosa c’è dietro a tutto questo. E il discorso vale sia x chi è grassottella che x chi non lo è.
    Spero di non aver offeso nessuno. Non era mia intenzione. Buona serata a tutte

  106. A me sembra che questa Sookie non abbia detto ‘bevo e mi ubriaco, mangio al Mc tutti i giorni e ‘sto cavoli’.
    Mi sembra che abbia detto ‘Potrei sì, mangiare solo cose sane e non toccare mai un pasticcino; potrei non bere mai più qualsiasi cosa al di fuori dell’acqua, starei meglio ma il gioco non vale la candela’. Perché accanirsi quando più di un tot non si riesce a fare? Smettere di mangiare cose sfiziose perché troppo caloriche o smettere di bere un bicchiere di vino in compagnia per paura di ingrassare?
    Le persone magre, con un buon metabolismo, non si fanno di questo problemi. Io sono molto magra, in forma e abbraccio la vita sana ma se mi capita un goccetto me lo faccio, se mi capita me la prendo una bomba alla crema a l’1 di notte. Lei dovrebbe negarselo solo per perdere ulteriore peso? Se è felice così, chissene.
    Questo discorso è strettamente legato ai tuoi commenti, dato che da come parli sembri aver dato un interpretazione al suo commento che mi sembra sbagliata.
    Concordo invece sul fatto che sia sbagliato santificare il grasso, la persona grassa non è in salute ergo non è felice.

  107. Non capisco tutta questa discussione che si è creata. Che melissa sia
    dimagrita e
    sia molto carina nessuno lo mette in dubbio. Ma ginny ha ragione, non è
    in salute. La sua spiegazione scientifica è più che esauriente, ho
    studiato anch’io materie scientifico-sanitarie e mi trovo perfettamente
    d’accordo, Melissa non è solamente in sovrappeso. [Scusami Clio ma basta

    con sta storia che l’importante è solo essere in sintonia con se stesse.
    L’obesità è una malattia esattamente come l’anoressia! Mi piace tanto il messaggio che vuoi trasmettere, sul fatto che non dobbiamo sentirci ossessionate dal modello che ci propone la nostra società, ma quando dici “in salute” riferito a persone evidentemente obese mi girano! ;-)] Nessuno parla di
    taglia, anche perchè non ne capisco niente. Ma di
    certo melissa non porta solo una 48 o 50, quindi donne un pochino e
    piacevolmente rotondette non sentitevi chiamate in causa 😉
    .

  108. Quello che penso io è semplicemente questo: è inutile accanirsi sull’argomento tanto la penseremo sempre, tutti, in modo diverso. La “salute” non dipende dalla taglia, la “bellezza” non dipende dalla taglia, le nostre vite non DEVONO dipendere dalla taglia.

  109. È una donna bellissima ma non credo sia in perfetta forma. E di certo non si parla nè di 46 nè di 48 ma molto oltre. Le donne curvy possono essere belle se proporzionate ma essere obese è altra cosa, alla stregua dell’essere in grave sottopeso. Anch’io ho un metabolismo un po’ rinco e faccio molta fatica a perdere peso però , per me e per la mia autostima, credo valga la pena dire qualche no a tavola e tenersi in forma.

  110. mmhh….sinceramente?abbiamo detto la stessa identica cosa. ma proprio uguale, parole diverse ma quello è il concetto

  111. secondo me clio pubblica o fa pubblicare questi post perchè lei stessa non è magra, ed inoltre è uno di quei post che attirano click e commenti a non finire. e io sono una di quelle stupide che ha aperto il post e commenta pure, avrei altro da aggiungere ma meglio che mi fermo qui :-/

  112. io il tuo discorso lo appoggio in pieno e lo condivido..
    io non ho gridato al lupo al lupo anzi il mio primo commento era un semplice attacco a chi ha scritto l’articolo non a lei ne alla taglia ne a nessuno
    poi se mi si viene a rispondere che siccome no si mangiano grassi allora non c’è rischio CV allora scusami ma mi permetto di dire (in parole povere prossima volta scriverò un articolo scientifico no problem) che non è proprio così perché il rischio c’e e basta
    Qua ci si attacca troppo al pelo nell’uovo per dimostrarsi tutti professori oppure paladini di qualcosa: io non sono paladina di nulla ne mi interessa dire cosa faccio o non faccio nella vita, io penso solo che il messaggio dell’articolo sia SBAGLIATO e troppo spesso in questo blog ho visto messaggi sbagliati..sicuramente Melissa fa quello che le pare e se è dimagrita 25 kg ha fatto la sua dieta, per me rimane indubbio che sia ancora sovrappeso e quindi non mi sento ne ora ne mai di definirla in perfetta salute..che poi non abbia ipercolesterolemia non sia ipertesa etc..va bene..ma il rischio per il futuro rimane e non posso condividerla come modello..per il resto di nuovo abbiamo detto la stessa cosa perché sicuramente può essere un bel modello di benessere psicologico..
    io comunque me ne tiro fuori

  113. Io ho una 42 piena e in America quando compro prendo una 6 … Siti come yoox danno la stessa conversione Poi dipende dalla vestibilità del singolo capo o marca. Sicuramente dire 44 fa più clamore che non 48 o 46 😉

  114. Secondo me è scorretto associare ad una taglia l’ideale di bellezza, è, però, importante che non passi il messaggio che essere grassi, seppure in pace con il proprio aspetto, faccia bene. Assolutamente no. Esiste un peso forma per ognuno, ed è giusto che ognuno conduca un giusto stile di vita. Volersi bene vuol dire, sì piacersi sempre -che tu sia rotonda o piatta- ma soprattutto aver a cuore la salute del proprio corpo!

  115. Ah perché il suo non è un attacco… Finiamola con i perbenismi per piacere. Vuoi dirmi che tu in tutta la
    Vita non hai mai lontanamente avuto un’antipatia per qualcuno? Io dico solo che se lei sul SUO blog vuole esprimere un concetto con una motivazione per lei seria deve essere libera di farlo senza essere giudicata se affronta un tema 1 volta in più. Se poi voi vi divertite a criticare chiunque allora buon per voi, io la
    Vedo diversamente.

  116. Non è il suo blog personale, ma è il lavoro suo e di suo marito che hanno fondato un’impresa che ha 4 collaboratrici. È sotto questa ottica che alcune critiche sorgono ( mia opinione personale)

  117. No il suo non era un attacco, era un opinione, una frase che a me peraltro suonava ironica. Il tuo si che era un attacco.. E non mi sembrava il caso. È inutile fare l’avvocato di Clio ad ogni minima mezza critica! Chi la segue e commenta comunque la ammira. Scusa ma che ragionamento è? Tutti noi abbiamo avuto delle antipatie ma che c’entra questo? Se sono un personaggio pubblico di certo non lo devo andare ad esternare verso un categoria intera, questo probabilmente intendeva la ragazza con quella frase. Mi sembra una gran bella differenza!

  118. ho una madre obesa e diabetica di tipo 2 quindi so bene i rischi per la salute legati all’obesità ed è vero anche che un magro che fuma e mangia schifezze sta peggio di un ciccottello che cerca di fare una vita sana. Ma le forti obesità non sono solo metabolismo più lento, a questo si accompagna anche uno stile di vita errato. Chi è obeso può dimagrire in maniera sana e compatibile con la sua costituzione ma in ogni caso non va insultato e ha il diritto di vestirsi bene

  119. Beh il rischio cardiovascolare si può avere anche se pesi 45 kg, magari questa attrice ha smesso di fumare, mangia sano, corre ogni mattina o sicuramente fa movimento una volta il giorno, ciò ti porta ad abbassare il rischio cardiovascolare notevolmente Sfatiamo il mito che non bisogna ingrassare perché sennò ci viene un infarto non è così… Se il colesterolo è buono e non so fuma e si mangia sano il rischio é basso a prescindere dal peso.

  120. Pensa che il mio ragazzo ha il problema opposto: è magrissimo e non riesce a trovare panataloni che gli vadano bene, tutte le taglie partono da almeno due in più della sua!

  121. Ciao ! Io anche sono alta 1,72 e peso circa 72-73 kg e porto la 46 di pantalone e la large di maglia perché ho un seno prosperoso … e sono in formissima ! Questo per dire che è sempre sbagliato generalizzare soprattutto sul peso/altezza che sono così soggettivi

  122. mi ero ripromessa di non rispondere più
    comunque mi piacerebbe sapere dove ho insultato chi è obeso o dove ho scritto che debbano andare in giro nudi..no sul serio mi piacerebbe proprio così potrei scusarmi dato che pare vi abbia insultate tutte, l’attrice e chiunque mi abbia letto..mah

  123. invece l’obesità è un fattore di rischio cardiovascolare indipendente, ciò significa che non dipende da altri fattori ma solo quello lo aumenta..non serve sfatare miti basta leggere la letteratura
    ciò non significa che chi ne pesa 45 non abbia fattori di rischio, mai dalla mia bocca è uscito ciò, di certo chi è sovrappeso ha anche quel rischio o magari solo quello ma ce l’ha

  124. Questo non mi sembra proprio visto che io, pur pesando sempre uguale e avendo sempre lo stesso fisico mi trovo a dover acquistare taglie sempre più piccole o addirittura cercare i vestiti nel reparto bambini. La S di adesso è la M di qualche anno fa.

  125. Sotto i post che ritraggono donne sovrappeso o obese c’è SEMPRE il commento del solito Nobel di turno che sottolinea quanto non si possa essere in salute se si è sovrappeso o obese. Strano però che sotto le foto di ragazze alte 1.75/1.80 ( perche questa è l’altezza media di una modella) che pesa 45/50 kg non si dica mai ” OMMMMMIODIOèSOTTOPESO NON è POSSIBILE CHE SIA SANAAA!!!!!1111!!! “

  126. Ovviamente, e sottolineo ovviamente, non sei obesa se porti la 46-48, però non sei neanche “normale”, a meno che tu non sia alta 180 cm. Scusate ma io mi baso sulle donne e ragazze conosciute nella mia vita e su quello che vedo in giro nella mia zona, su mia madre e parenti varie. Molte parenti sono sul grasso andante e infatti sicuramente arrivano a taglie molto più alte. Mia madre è una donna di 55 anni e ha la 46, sta bene per avere 55 anni, e sicuramente non le può importare di meno di dimagrire come è giusto che sia, ma non posso dire che è al massimo che potrebbe essere.

  127. Ma infatti. Io sono totalmente a favore di qualsiasi campagna per l’accettazione di tutti i tipi di corpo femminile; proprio per questo pero’ non e’ carino sentir dire continuamente dalle altre donne che le magre sono meno sane, tutte ossi, anoressiche che non sanno mangiare ecc. Non potremmo essere tutte piu’ serene e non pensare necessariamente che le ragazze che corrispondono a un tipo fisico o all’altro abbiano qualcosa di sbagliato? Gli estremi sono da evitare in un senso e nell’altro, ma detto questo, penso che il messaggio di Clio e delle campagne di cui parla spesso sia quello di accettarsi, migliorarsi per motivi di salute e soprattutto non giudicare gli altri 🙂

  128. Al dì la di tutte le questioni sollevate (giustamente) vorrei sapere da Melissa perché sul catalogo le modelle che indossano la sua collezione a me sembrano tutt’ altro che “cicciottelle”….tante buone intenzioni ma a mio avviso sarebbe stato coerente utilizzare modelle taglia 50….

  129. Beata te allora…nei negozi che frequento io e che ci sono dove abito io è tutto il contrario

  130. Probabilmente ti stai chiedendo perchè quasi tutte si sono scagliate contro il tuo commento, nonostante tu sia sicura di quello che scrivi, probabilmente perché sei un medico o comunque sai quello che dici. Il motivo è che hai un tono polemico e altezzoso, e l’istinto normale é quello di risponderti allo stesso modo. Questo solo se ti stai chiedendo il perchè… E comunque è solo un mio modestissimo parere, non supportato da alcuno studio scientifico. Quando si comunica bisogna essere gentili ed evitare l’aggressività, altrimenti il messaggio passa in modo sbagliato. Ho molte amiche medico, e chiedo sempre loro come mai non ci sia un esame specifico in cui insegnano ai medici a comunicare…. È un problema comune. Poi magari sto sbagliando e fai tutt’altro lavoro, ma mi sembra proprio di sentire quel tono di superioritá che mi è tanto familiare….

  131. Da buona taglia 46 faccio un applauso a Melissa!!!!!! Finalmente qualcuno che ha avuto il coraggio di pensare a tutte le altre donne che non possono permettersi uno stilista privato per vestirsi e si devono accontentare dei tendoni da circo che propone la moda in generale per chi non rientra nei canoni classici di peso e forme. Ho visto la collezione e mi è piaciuta tanto….ancora complimenti! E se dovesse decidere di aprire negozi in giro per il mondo sono sicura che tantissime donne lo apprezzerebbero e sarebbero felici di poter fare shopping comprando dei capi veramente belli e sentendosi a proprio agio indossandoli. La prima cliente sarei io! Quindi l’aspetto in sicilia.

  132. Guarda che questi non sono concetti sconosciuti cosi come pensi… che sia un fattore di rischio é vero ma “espansione del volume plasmatico” credo non sia il primo fattore rilevante nel rcv dell’obesità… non so da dove riporti questo concetto,anzi se hai il riferimento bibliografico pubmed x favore passamelo… perché mi è ancora sconosciuto. Cmq in questo frangente mi sembra si stia parlando di vestiti e moda piú ke di rischioo cv dell’obesità mi pare… stiampo andando un po’ off-topic mi pare.

  133. Hai perfettamente ragione, condivido in pieno. E lo dico da taglia 40, ma assolutamente consapevole di condurre una vita tutt’altro che perfettamente salutare. Nel senso che mangio sano e con attenzione, ma purtroppo faccio poco movimento. Questo proprio per il discorso che si faceva su, mi vedo magra e quindi mi sento “a posto”, perché l’idea sociale è che lo sport serva a dimagrire. So che sbaglio 🙁 . In compenso cammino molto, ma conosco comunque persone con diverse taglie in più di me, molto molto più attive. Io stessa, sono stata una 46 (ed ero comunque normopeso, per le dietologhe qui sopra che sostengono che una 46 sia non-sana) ed ero molto più attiva e sportiva…anzi, molto del girovita e giro-cosce che ho perso erano massa muscolare…quindi, per favore, apprezziamo il messaggio e lo sforzo di questa bella e brava attrice e finiamola di dare pareri medici non richiesti e senza neanche mezzo dato in mano.

  134. ma qual è il tuo concetto di normalità, esattamente? Il problema è che le donne non sono tutte uguali, bisogna assolutamente tenere conto della struttura fisica di ognuna. C’è la donna che con una taglia 48 è sovrappeso, e c’è quella che invece ha un fisico apparentemente in linea.

  135. non ho capito come per molti il discorso “anche le persone grasse vogliono potersi vestire eleganti” si traduca in un discorso come “grasso è bello”. Melissa per me è una donna bella, ma come donna non viene definita solo dalla quantità di grasso che si porta in giro, ma è molto di più.
    Poi se la finiste di fare i dottori di sta ceppa senza alcuna laurea che sputano diagnosi senza avere in mano alcuna cartella clinica fareste un favore al mondo intero. Si può essere in sovrappeso e perfettamente in salute, non date per scontato che le due cose si annullino a vicenda.

  136. E che palle però! Tutte le volte che la persona in oggetto non è normopeso sia in un senso che nell’altro, la maggior parte dei commenti su i social sono giudizi su peso e salute! Scusate lo sfogo!
    Melissa secondo me ha fatto bene, le linee di abiti di taglie comode solitamente e fino a poco tempo fa erano ‘da zia’, a volte vedendosi meglio e pensando ‘beh non sono così male o irrecuperabile’ arriva quella spinta in più per provarci!

  137. Una 46-48 che rientra nel range del normopeso è normale.
    Il nocciolo della questione starebbe nel “Non fare generalizzazioni” e purtroppo dire che una 46-48 non è “normale” lo è eccome.

  138. io sono una taglia “nella media” ma per come sta andndo la moda adesso ho molt difficoltà a trovare qualcosa che mi piace davvero e che cmq mi sti bene! detto ciò grande sookie!!!

  139. Non so dove clickare “rispondi” ma vedo che urge una risposta a tutte quante perchè qui stiamo delirando, spero che leggiate non mi sembra il caso di ripostare la solita risposta sotto ogni commento. Ragaaaaazze io non so come dirvelo che NON penso che una taglia 46-48 sia obesa, ripeto quello che ho detto all’inizio, dall’essere un po’ cicciotte all’obesità ci sono quei 20-30 kg di differenza che non si traducono in 2-3 taglie in più. Ma questo discorso non toglie che quelle taglie siano, appunto, in più, e che la gente si nasconda troppo dietro il “metabolismo” (tra l’altro beffandosi anche di chi ha veramente problemi di tiroide e altro). Poi che uno stia bene lo stesso, che si garbi lo stesso, che sia di bell’aspetto lo stesso, tutto ciò è un altro discorso! E’ anche questione di proporzioni!
    Riguardo al generalizzare, dovevo davvero specificare che ci sono le eccezioni? Mi sembra una cosa così ovvia che neanche mi è venuta in mente di scriverla. Il mio discorso è fatto pensando a un’altezza media italiana che è dal metro e 60 al metro e 70. E ripeto che io mi baso sulla gente che ho intorno, forse siamo una cittadina piuttosto in forma, che vi devo dire?! Ah comunque io ho 20 anni, forse per questo sono più, come dire, “esigente” e non vedo tante persone formose in giro. Spero che si sia chiarito di più il mio pensiero, comunque ci sarebbe da parlarne ore e ore, fatto sta che non sono una odia formose ANZI, per me una delle donne più perfette in the world è Beyoncè, mica Chiara Biasi.

  140. io ho 128 di circonferenza bacino. se raggiungessi il peso forma resterei una 52-54 perchè ho le ossa grandi. e sono alta 1,78.

  141. Una linea direi paragonabile a questa è Persona, di Marina Rinaldi, una fascia di prezzo non bassisima ma abbordabile. Fanno collezioni allegre e anche eleganti e sono presenti in varie città italiane, purtroppo a Padova hanno chiuso da poco. Portando una 50/52 spesso fatico a trovare vestiti non “da vecchia” se voglio qualcosa di elegante o che possa usare per incontri di lavoro, e con Persona mi sono trovata benissimo.
    Non so se qualcuna lo aveva già scritto,non ho letto tutti i precedenti post 😛

  142. appunto, la tua esperienza personale non ha valore per tutte le donne di sto mondo, non usarla per generalizzare. La taglia 46 è perfettamente normale, checchè tu ne dica.

  143. va bene le eccezioni, ma il tuo generalizzare continua ad essere sbagliato. Che ne sai tu delle donne in carne, del perché sono in carne, del loro metabolismo? Che ne vuoi sapere, tu che dici che i problemi di tiroide sono un’eccezione (che poi fosse l’unico problema) e che la gente si nasconde dietro il metabolismo?
    Poi parli di altezza media e spari numeri a caso. Da che l’hai tirata fuori sta altezza media? Dalla tua esperienza personale? Hai misurato tutto il popolo italiano e fatto una statistica reale? Non credo proprio.
    La tua esperienza personale non ha valore statistico, è inutile che ti basi su tua cugina, sulla tua vicina di casa, la compagna di università e cazzi e mazzi.
    Poi che a te piacciano le forme non vedo cosa c’entri all’interno del discorso. Suona più come “non sono razzista, ma” che altro.

  144. La linea è molto carino e spero che presto ci sarà la possibilità dell’acquisto on line. Sono pienamente d’accordo con la linea dell’articolo, si può essere sani anche essendo una taglia 50 e non per questo essere relegati in abiti senza forme

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here