Ciao ragazze!

Come vi avevo anticipato nel Coolspotting Emma Watson, la giovane attrice non fa dei suoi segreti di bellezza… un gran segreto. Proprio come piace a noi, infatti, cita volentieri i prodotti che ama e usa e quando ha pubblicato su Twitter la foto del suo cassetto del beauty (e delle caramelle, evidentemente 😉 )… l’immagine ha subito fatto il giro del web! Io e le ragazze del Team abbiamo provato molti prodotti che lei usa e siamo qui per dirvi come sono veramente!

Bjs4jKwIEAE7zu_

Quando è uscita la foto, è partita subito la caccia al tesoro dei prodotti precisi, usati dalla star. La guida più dettagliata, a riguardo, è stata quella del giornale britannico The Telegraph, che vi condivido qui sotto.

La cosa carina è che lo scopo di Emma, nel pubblicare la foto, era quello di andare controcorrente rispetto al trend delle modelle e dei loro selfie intitolati “I woke up like this” (sono così quando mi sveglio) in cui si mostrano bellissime e riposatissime anche quando hanno ancora sulla guancia le pieghe del cuscino. Emma tiene a riportare tutti sulla terra dicendo che no, lei non si sveglia così, ma una buona routine di skincare e i prodotti di make-up giusti, la rendono raggiante come è.

03ED-EMMA WATSON BAG TAB UP.1

Ora vediamo quali abbiamo provato (io e le ragazze) e come ci siamo trovate!

1. iPhone

Sia io che le ragazze del Team usiamo Macintosh e quasi tutte noi abbiamo un iPhone! Io ho l’iPhone 6 e vengo sempre presa in giro per via delle mie cover decisamente poco glamour e per nulla leggere: sono enormi e anti-urto, perché l’idea di romperlo o rovinarlo mi terrorizza!

3. Caramelle Haribo

Alzi la mano chi non le ha testate, ehehehe! Io per un po’ di tempo, quando vivevo in Germania con i miei… abitavo proprio nel paese della Haribo! A differenza di Emma Watson però, la mia passione non sono gli orsetti gommosi, ma… le rotelle di liquerizia! Le vostre quali sono?

4. Oribe superfine hair spray

oribe_superfine_900x900

Ho provato varie cose della Oribe e la trovo un’ottima marca! Il loro prodotto più particolare è il balsamo a secco: funziona come uno shampoo spray, ma serve per idratare i capelli!

8. Kevyn Aucoin creamy glow blus

noah kevyn aucoin

Non credo si possa dire con certezza che quello nella foto sia il blush in crema, ma se così fosse, probabilmente si tratta del color Patrice, un bel bordeaux carminio: è quello che Emma ha indossato per la première berlinese di Noah.

35-14

Io in generale non amo particolarmente i prodotti di questo brand, non trovandomi troppo bene con la loro qualità. Ho provato la terra, l’illuminate, il correttore e il famosissimo fondotinta, ma non è scattata la scintilla.

10. NARS duo eyeshadow

Se si tratti davvero del duo o di un blush della Nars, non credo lo si possa stabilire dalla foto postata da Emma. Nel dubbio vi parlo di entrambi!

NARS duo eyeshadow

Ho provato quattro o cinque di questi ombretti e devo dire che la loro qualità è come un terno al lotto: ho trovato ombretti eccezionali, ma altri sono stati invece deludenti… dipende dai colori!

Una ragazza del Team ha avuto il duo color Bellissima (quello in foto) e si trovava benissimo… finché non si è disintegrato in mille pezzi durante un viaggio ;-( ! A voi è mai successo nulla di simile?

 

NARS-Final-Cut-Blush

Per quanto riguarda i blush, li trovo davvero ottimi!

12. Batiste Dry Shampoo – blush

batiste-blush_emmawatson-cliomakeup

Una ragazza del Team usa proprio questo shampoo a secco, di questa profumazione. Ritiene che sia il migliore che abbia provato: il perfetto compromesso tra comodità (essendo in spray), efficacia e tracce bianche (lavorando un po’ di spazzola, pare non me ne lasci nessuna, neanche sui capelli scurissimi!). Inoltre, non le ha irritato la cute a differenza della versione XXL e di quella colorata per capelli scuri. Quest’ultima l’ho provata anche io e come lei ne sono rimasta delusa perché macchia un po’, a differenza di quello Kloraine, che preferisco! Anche il Team conferma: se si esagera si trovano tracce anche sulla federa del cuscino!

15. Giorgio Armani fluid sheer illuminator

Giorgio Armani fluid sheer

E’ un top assoluto di un’altra ragazza del Team: dato il prezzo la centellina al milligrammo, ma ne basta davvero poco per ottenere un effetto luminoso e naturale, per lei impareggiabile. Lei lo usa anche nelle zone con imperfezioni per rendere meno opaca la pelle, spenta per via dei finish dei vari correttori che utilizza. Basta usarla come base e sfumarla con la Beauty Blender.

I prossimi prodotti… nella prossima pagina!