Ciao ragazze!

Alzi la mano ora chi di voi non ha mai inveito contro quelle orride bestie che infestano le nostre estati: le zanzare. Sono poche le ragazze che possono vantare la fortuna di non aver dovuto litigare con questi odiosi esserini, e molte di più quelle che conoscono il fastidio che si prova dopo essere state punte.

E che mi dite dell’irrefrenabile voglia di grattare la puntura in continuazione, al punto di graffiarsi e non fare altro che peggiorare la situazione ritrovandosi con terribili croste e, dopo l’abbronzatura, magari anche con una bella cicatrice?

Tuttavia non è impossibile avere un po’ di sollievo, e alcuni nostri alleati a questo proposito si possono trovare direttamente oltre che in farmacia…Nella nostra cucina!

Volete sapere allora come combattere le punture di zanzara facilmente, in modo rapido ed efficace? Allora non dovete perdervi assolutamente il post ;-)!

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (10)

Insomma ragazze, che siano un tormento, le punture di zanzara, lo sappiamo. Ma vi siete mai chieste perché e come facciano ad essere così fastidiose?

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (1)

La risposta sta proprio nella saliva della zanzara, che è anticoagulante  e dunque impedisce al sangue di “seccarsi”, affinché le zanzaracce possano ciucciarlo meglio eheh!



Ciò fa produrre al nostro corpo una sostanza chiamata istamina che, come sapranno bene le ragazze che soffrono di allergie, è la responsabile di una reazione allergica.

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (7)

Nel caso della puntura di zanzara questa reazione ovviamente è lieve, tuttavia è la responsabile del fastidioso prurito per cui queste punture sono famose.

Inoltre, chi ha la pelle delicata, così come anche i bimbi, può avere delle reazioni più forti e dei tempi di ripresa più lunghi, ragion per cui è bene non essere mai colti impreparati.

Dunque donzelle, che cosa fare con le punture di zanzara?

KEEP CALM AND…AGITE SUBITO!

Mantenere la calma e agire subito è fondamentale: trattare immediatamente la puntura di zanzara è un’ottima strategia per evitare che la situazione peggiori.

Ovviamente non tutti hanno la “fortuna” di essere punti comodamente a casa propria, con magari una pomata o una crema antistaminica a portata di mano.

Allora cosa fare se si è state punte in giro, magari durante una passeggiata con i propri amici?

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (2)Che fastidio!

In caso di emergenza, pulire la zona della puntura con dell’acqua e del sapone o delle salviette igienizzanti può aiutare. In alternativa, un’altra soluzione sta nel pulire la puntura con un detergente antisettico, come la classica Amuchina in gel. Io ce l’ho sempre in borsa 🙂

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (21)

L’Amuchina, amica fedele per chi non ha la possibilità di lavarsi le mani quando è in giro!

All’inizio brucerà un po’, ma è ottima anche per alleviare il fastidio iniziale e per eliminare i residui rimasti della saliva della zanzara.

E soprattutto, non cedete alla tentazione di grattarvi!!! 😛

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (12)

Ehi, guardate che vi ho viste! Giù le unghie! ;-D

VIA IL BRUCIORE CON IL SUCCO DI LIMONE

Il limone è ricchissimo di acido citrico, sostanza che aiuta veramente tanto nel combattere il prurito delle punture di zanzara.

Basterà prendere un limone (o in alternativa un lime), tagliarlo a metà e strofinarlo sulla puntura, oppure in alternativa potreste spremerlo, raccoglierne il succo e tamponare la puntura di zanzara con un batuffolo di cotone.

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (5)

Il succo di limone inoltre è anche un alleato per la nostra bellezza, perché è anche un tonico naturale, perfetto per combattere brufoli, punti neri e impurità della pelle. Ma non solo: avete provato queste maschere per mani e unghie DIY? 😉

ACETO DI MELE, UN OTTIMO ALLEATO…ANCHE CON LA FARINA

Anche l’aceto di mele, oltre ad essere un alleato per il nostro aspetto (è formidabile ad esempio per avere i capelli più lucidi), è ottimo per alleviare il prurito delle punture di zanzara.

Basterà bagnare la zona interessata con un batuffolo di cotone (o anche un cotton fioc) intinto di aceto di mele, per poter avere un sollievo immediato.

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (13)

Un’altra alternativa per le punture di zanzara e rimedio facile per il prurito consiste nel realizzare una pasta con aceto di mele e farina, spalmarla sulla puntura e farla asciugare.

In questo modo l’azione antibatterica dell’aceto si unirà con quella lenitiva della farina, per un trattamento d’urto grandioso!

COSA ACCOMUNA IL TALCO E IL DENTIFRICIO? IL MENTOLO!

Il mentolo è una sostanza capace di aiutarvi a combattere il fastidioso prurito della puntura di zanzara, e lo si può trovare sia nel classico talco mentolato, must-have di ogni mamma che ha avuto dei figli con la varicella, che nel…Dentifricio!

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (16)

Ebbene sì, la sensazione di freschezza che proviamo dopo esserci lavate i denti deriva proprio dal mentolo, e usare il dentifricio come rimedio dell’ultimo minuto può aiutarci a lenire i fastidi delle punture.

ClioMakeUp-Punture-di-zanzara-rimedi-e-consigli (15)

Basterà tamponare del dentifricio sulla parte interessata e lasciarlo agire per un po’, meglio se per tutta una notte: in questo modo il mattino successivo, dopo aver lavato la puntura di zanzara, la zona risulterà meno gonfia e pruderà molto di meno. E pensare che Gigi Hadid lo usava per i brufoli… 😛

Ragazze, siamo a metà! Se siete interessate a saperne di più sulle punture di zanzara e i rimedi facili ed economici per il prurito, o quali sono le migliori creme e pomate da prendere in farmacia per avere sollievo, a pagina 2 troverete tanti altri interessanti suggerimenti!

91 COMMENTI

  1. Clio ma a NY ci sono le zanzare? Comunque io abito in campagna quindi con le zanzare ci vado a nozze. Altri rimedi sono la pietra pomice, l’ammoniaca (che funziona anche per api/ vespe), creme a base di calendula o tea tree.

  2. Scusate se mi permetto….su alcune cose non sono d’accordo.
    Perché dovrei mettere del miele “antibiotico” su una reazione infiammatoria?
    La propoli ha effetto antiinfiammatorio!
    Il polaramin mi sembra un po’ esagerato…almeno che non mi venga un ponfo gigante (e mi è successo quando ero piccola).
    Comunque va benissimo il da te sempre citato come deodorante allume, perché è vasocostrittore.

  3. Buongiorno dalla Slovacchia amiche!
    A me una volta al lavoro il collega ha passato sulla puntura di zanza – la patata. Cosa più stupida del mondo. Infatti non ci credevo mica.
    Invece (sarà per l’amido?) fa, fa. Non mi sono grattata più.
    E chi è che non si porta in borsetta sempre almeno una patata?

  4. Abito nella bassa mantovana in piena campagna circondata da Mincio, Po e svariati fossi perciò se si che dovrò passare del tempo all’aperto (anche solo mezz’ora) mi faccio il bagno nell’Autan. Questo perché se c’è anche una sola zanzara e 100 persone state certe che quella viene a pungere me, oltre a metterlo ne ho pure una bomboletta sempre in borsa per le emergenze. Secondo la mia lunga esperienza i più efficaci sono quelli che più puzzano di chimico mentre quelli più naturali sono su di me inutili. Recentemente ne ho trovato uno della Vape che oltre ad esser secco è pure inodore (o comunque puzza molto meno dei soliti) ed è una rivelazione dal momento che non copre il profumo. E nella borsa sempre e comunque la Fargan, l’unica che mi evita di scorticarmi la pelle dal prurito.

  5. Purtroppo ho mia figlia che è allergica alle punture di qualsiasi insetto: diventa gonfissima, il pomfo pulsa e fa pus giallo… quindi, se mi accorgo subito che una zanzara l’ha punta, le applico quegli stick che hanno all’interno ammoniaca. Ma se peggiora, devo per forza metterci il Gentalyn Beta…
    Comunque in pianura padana le zanzare sono un vero flagello, a qualunque ora del giorno e della notte!
    Quindi io in genere le metto preventivamente uno spray naturale che tenga lontano le zanzare, sia prima che vada al nido, sia prima del riposino pomeridiano, sia di sera se usciamo in giardino o per una passeggiata, sia prima della nanna. Solo che ovviamente questi spray fanno effetto solo per qualche ora… infatti, nonostante queste precauzioni, una mattina le ho contato sul corpo 9 punture, fatte da un’unica zanzara tigre durante la notte!
    Di usare quegli aggeggi elettrici, tipo Vape (sebbene devo dire sia efficacissimo) non se ne parla: sento la gola che gratta e gli occhi che bruciano, anche se regolato al minimo e con le finestre aperte!
    Paradossalmente va meglio in piena estate che non a settembre, perchè tenendo i condizionatori accesi vita natural durante in casa come in questo periodo (abito in mansarda e saremmo già cremati sennò!) le zanzare non entrano e durante il giorno si riesce a “tenerle d’occhio” meglio… invece a settembre clima spenti, la sera si arieggia, in casa ho le travi in legno (quindi vai a scovarle quelle stronze mimetiche) e loro si avventano su qualunque, e dico qualunque, parte del corpo scoperta!
    Maledette!

  6. E’ vero, funziona tantissimo! Ecco appunto, non molto comodo però 😉
    Buona vacanza Zuzana!

  7. Ragazze io abusavo del Polaramin, sono “allergica” alle punture di zanzara, roba che quando mi pungono mi vengono dei ponfi (si può dire “ponfi”??) grandi anche come una moneta da due euro… Ovviamente abito al nord in una zona ricca di laghi e fiumi -.-‘
    Ma il rimedio N. 1 è il GEL D’ALOE! Come avete fatto a dimenticarlo?? Appena mi esce il bubbone lo metto e nel giro di 10 min sparisce tutto… Dà anche una sensazione rinfrescante e allevia il prurito… Mai più usato il Polaramin!

  8. Io ho i miei metodi stra collaudati e sto d’incanto… prevengo tutto! Prima di andare a una mia bellissima festa della birra mi spruzzo o l’Autan o l’Off assolutamente CONTRO LE ZANZARE TIGRI e deve essere ben specificato sullo spray altrimenti ti pungono le maledette e in borsetta ho comunque sempre il fantastico After Bite! Ed ecco qui.. basta solo essere organizzati

  9. Mi sento molto fortunata visto che faccio parte di quella cerchia di persone a cui non pizzicano mai le zanzare! Pero proporró questi rimedi al mio ragazzo che al contrario di me poverino viene punto spessissimo. Grazie Clio!

  10. Io sono costantemente pizzicata dalle zanzare! La mia fortuna è che ho studiato a Pavia per la magistrale: lì non ci sono zanzare, ma elicotteri con il pungiglione! Mi hanno massacrato, ma ora sono immune a tutti gli effetti negativi post puntura ✌

  11. Ciao Clio!!! Grazie per questi consigli! Proprio qualche giorno fa mi sono svegliata (abito al mare!) con le mani piene di punture di zanzara!! Naturalmente mi sono grattata e ora sono piena di crosticine! La prossima volta (che di sicuro arriverà presto visto che ogni week end vado in campagna) seguirò alla lettera i tuoi consigli!!! Un bacione!!!!!!

  12. A me le zanzare pungono moltissimo ma non mi viene mai il “ponfo” rosso ma bianco/trasparente. Nel senso che mi si gonfia la zona e poi quando rientra la”bolla trasparente” non rimane niente. Comunque in casa viviamo con le piastrine accese giorno e notte, in ogni stanza ho un fornellino e cambio spesso la piastrina ( ho trovato quelle inodore della Vape e sono buone). Se esco vado di Autan quello che riporta la scritta ” zanzare comuni e TIGRI” perchè le strxxxze sono loro ! Saranno tutte cose chimiche, nocive, inquinanti …. ma me ne frego , non voglio essere mangiata viva!

  13. Io aggiungerei il gel d’aloe e quelli stick dopo puntura che ho sempre con me perché essendo allergica (mi escono macchie anche di 5 cm di diametro.. sigh..) mi alleviano tanto! Ma una cosa cje veramente tutti abbiamo in casa e che sento di consigliare, perché funziona anche su di me, é l’AGLIO!! Puzza a parte! XD si prende uno spicchio, lo si taglia a metà e si sfrega sulla puntura il prima possibile!

  14. Beata te! Ma com’è possibile? Mangi sanissimo? Perchè mi hanno detto che le zanzare mi amano perchè io mangio cioccolata.

  15. Quando compri l’antizanzare devi controllare che sulla confezione ci sia scritto presidio medico chirurgico e la quantità della sostanza repellente che contiene altrimenti si tratta di un semplice cosmetico, ecco perchè alcuni spray sembrano non avere effetto.

  16. Io utilizzo il gel d’aloe vera della Zuccari, si asciuga in fretta e appena lo metto non sento più prurito. Sulla confezione stessa viene indicato per la puntura di insetti e per molto altro, infatti a me piace molto anche dopo la depilazione alle ascelle, è l’unico che non me le fa bruciare!
    In alternativa se ho davvero molte punture sparse e sono in procinto di fare una bella doccia, la faccio e uso anche il bicarbonato di sodio, che è rinfrescante.

  17. Ma noooo 😀 dipende da tanti fattori diversi, dalla quantità di anidride prodotta dal tuo respiro, che attira un sacco le zanzare anche a distanze elevate, dal sudore che contiene diverse sostanze in quantità variabili, si dice addirittura dai livelli di colesterolo nel sangue, e dipende anche e soprattutto dal gruppo sanguigno! Le zanzare amano il gruppo 0! E captano tutto in modo precisissimo 🙂 maledette!!!! Io mi colloco nella media, ma tempo fa ero curiosa di scoprire come mai qualcuno fosse sempre più colpito di me la sera!

  18. Il vero rimedio per me è il basilico: La nonna mi strofinava sulla puntura una foglia e nel giro di mezz’ora gonfiore e prurito erano passati. Provare per credere! 😉

  19. A me avevano regalato un tubetto di gel di aloe, ho provato ad usarlo su due punturone e … wow! 🙂

  20. Io sono sempre stata la più colpita, persino se ero l’unica ad aver usato l’autan. Il mio gruppo sanguigno non lo so. :O

  21. Questo post mi riguarda da vicino purtroppo… Io sono allergica alle punture di zanzara… Da sempre!..

  22. Il gel d’aloe vera è il massimo secondo me.Da qualche giorno la mia bambina e diventata piena di brufolini in tutto il corpo soprattutto nella zona del pannolino e a forza di grattarsi li sono venute le crosticine. Ieri per la prima volta sono andata in farmacia e ho comprato il gel decisa a provarlielo e devo dire che funziona. Dopo un bagnetto con l’amido di riso e olio di cocco,asciugata per bene gli ho messo il gel d’aloe e il prurito è sparito.adesso ha di nuovo la pelle bianca (un po ruvida al tatto ma niente che non si può risolvere con un buon olio idratante )Se lo sapessi prima :ho investito tanto in quelle creme e polveri e chi ne ha più ne metta per mio figlio che soffriva di una dermatite atopica abbastanza aggressivo, che alla fine non li hanno fatto niente.Adesso faccio di testa mia

  23. Il polaramin!!!!! Mamma mia quanti tubetti che ho svuotato quando ero piccola. XDXDXD
    Adesso normalmente mi porto dietro la prep, oppure quando sono in giro, e non ho creme con me, un rimedio “della nonna” che ha sempre funzionato è usare la punta di una chiave e premere sulla puntura facendo una crocetta. Non so se è una cosa psicologica o abbia un fondamento “scientifico” ma a me il prurito passa quasi subito. XDXD

  24. Ah, sì? Non lo sapevo grazie! So solo che quelli ecobio o simili alla citronella sono come acqua fresca su di me!

  25. Da me sono tante, cattive e Bastarde. Al lavoro sempre piastrine e cape liquidi. A casa zanzariere sperando che mentre chiudo l anta non entrino. Se c è né una che gira la notte non dormo più finché non pongo fine alla sua vita. Altrimenti una sola mi fa 5/6 morsi…..stron….zissime!

  26. Cavolo, che storiaccia! Io soffro di una disregolazione dell’istamina quindi quando mi pungono mi vengono dei pomfi giganteschi e molto pruriginosi 🙁

  27. stavo per scriverlo! da quando l’ho scoperto lo utilizzo per tutto ed è veramente efficace..e soprattutto naturale!

  28. Super allergica a rapporto! E che Dio benedica il polaramin! Quando non ho la pomata uso il bicarbonato, faccio una “pappetta” con acqua e bicarbonato di sodio e lo lascio sulla puntura finché non si secca.. Aiuta a togliere l’ingiammazione e allevia il prurito

  29. ahahah!
    andresti d’accordo col mio lui, se per caso una notte ne sente una ingaggia una lotta all’ultimo sangue, la apostrofa con epiteti che non ti sto a ripetere, e quando la uccide fa una specie di festa come se avesse sconfitto la peste! risultato: due ore in meno di sonno e la bastarda aveva colpito prima di morire

  30. Ho provato il gel di aloe, perchè ce l’ho sempre in casa, le pomate all’ossido di zinco, ma non le trovo efficaci. Appena mi pungono le zanzare, o appena posso, passo l’acqua ossigenata con dischetto di cotone (in genere me ne porto sempre un pò dietro) e poi vedo… Provo il gel di aloe e paste bimbi all’ossido di zinco. Se continua a prudere, per anni ho usato il Polaramin crema e lo adoravo, poi l’anno scorso il farmacista mi ha dato un gel simil Polaramin, ma a gel ed è ancora più efficace, perchè non sporca, si fissa e fa tipo una barriera. In genere la notte, mi riprende il prurito e metto di nuovo acqua ossigenata e Fenistil….Una volta, mi hanno punto in una gamba 6 o7 volte e x la disperazione, ho preso una compressa di antistaminico, che ho in casa xè a volte ho bisogno di prenderlo e ho risolto. Per uscire generalmente mi spruzzo Off spray e mi sono trovata sempre bene. Altri spray, non sono stati efficaci. le punture le ho quando non spruzzo OFF…. Vorrei provare i braccialetti antizanzare, ma non so se sono efficaci

  31. Da farmacista ci tengo a sottolineare che la Polaramin è assolutamente da evitare se ci si espone al sole perchè fotosensibilizza la pelle! attente ragazze 🙂

  32. Io mi trovo molto bene con la pennina dopopuntura della vape…appena vedi il pizzico due goccine e in 5 minuti sparisce sia il prurito che il pizzico..funziona davvero bene!
    Ha avuTo un ottimo effetto anche su mia sorella a cui basta una puntura e si gonfia manco avesse un panetto da pizza sul braccio!

  33. qualche precisazione:
    – L’ossido di zinco NON è antinfiammatorio ma lenitivo e disarrossante.
    – Polaramin non è “leggermente” antiistaminico, è SOLO antiistaminico.
    – MAI ripeto MAI (ho detto mai) usare una pomata all’arnica sulla cute lesa, semmai è ok la calendula.
    – L’uso del talco mentolato nella varicella è superato: pare peggiori la guarigione delle croste. Meglio usare un olio secco alla vitamina E.

    A parte ciò, buona impomatata!

  34. Grazie del post !!! Per me che ogni anno sono mitragliata dalle zanzare è utilissimo, per non parlare del fatto che mi scatenano un prurito a cui non resisto

  35. uguale al mio! ci credi che a volte prima di dormire si mette a scandagliare tutta la casa per fare la caccia alla zanzara? per fortuna è piccola!

  36. Dipende dalle reazioni, anch’io cerco di non utilizzare farmaci il più possibile, però ci sono delle volte che dopo pizzichi ripetuti mi vengono dei ponfi giganti che prudono x giorni, e lì bisogna intervenire purtroppo..

  37. Quindi meglio non usare arnica? Io ne ho ancora avanzata dopo che i medici me l’hanno fatta acquistare x i vaccini di mio figlio. Sta li e non so proprio che farci. .cmq grazie delle precisazioni!

  38. Ciao io ho provato i braccialetti e praticamente ne dovresti mettere una tonnellata x non farle avvicinare! A me pizzicavano in tutte le parti del corpo, compresi i vestiti, tranne che sul braccio dove avevo appunto il braccialetto!

  39. Non so se ci sia un nesso ma quando ero single non mi pungevano mai, fa quando ho conosciuto quello che ora è mio marito invece

  40. tienila per gli ematomi del piccolo o i piccoli dolori (torcicollo, dolore a polsi, caviglie o ginocchia), ma non va mai messa su tagli o simili.
    🙂

  41. Io ci spalmo su un po di Cleanance di Avene…meglio di qualunque antinfiammatorio, trenta secondi e passa tutto

  42. Certo, non demonizzo i farmaci (non per niente studio farmacia). Però se ho una puntura di zanzara normale per la quale basta aspettare, personalmente non userei l’antistaminico.

  43. Si in casi così leggeri certo che si! Sai meglio di me che non bisogna abusare dei farmaci! Non posso che essere d’accordo con te!

  44. La mitica Prep! Nostalgia…credo che l’inci sia pessimo ma fa nulla la confezione fa tenerezza……

  45. Noooo cosa mi hai fatto venire in mente. …..il talco mentolato…..che ricordi. Mia nonna ne lo metteva su ogni irritazione. Lo sopportavo solo perché non avevo ancora imparato le parolacce…bruciava da morire. Lo odiavo! ☺

  46. Ciao! Ma dal tuo nick…sarai mica una collega farmacista?! Comunque sono le stesse cose che ho pensato io leggendo il post!

  47. Ciao! Hai mai provato ad assumere un rimedio omeopatico, il Ledum palustre, nel periodo in cui ci sono le zanzare? In molte persone è davvero efficace nel ridurre le possibilità di essere punti e in parte anche la reazione allergica.

  48. Ciao Francy, no questo non l’ho ancora provato.. È una specie di “rosmarino d’acqua” o sbaglio?.. Va preso tipo pastiglie?

  49. Io non so se sia una cosa molto saggia da fare ma l’altra notte mi sono svegliata con 5 punture che mi prudevano da morire e non avevo nessuna penna after-bite in casa (mannaggia a me) e non avendo la lucidità di pensare ad altro sono andata in bagno e la prima cosa che ho visto era l’acetone per le unghie, l’ho provato con un cotton fioc sulle punture e ha funzionato…

  50. Sono degli ottimi rimedi da prendere in considerazione,ma ne è stato dimenticato uno puzzolente ma molto efficace:lo stick all’ammoniaca.Puzza da morire eh,ma è una bomba XD

  51. Grazie… quindi funziona solo sulla parte del braccialetto 🙂 Dovrei mettermi due braccialetti/cavigliere, quindi :-(… Torno allo spray.

  52. Io ti giuro che se guardi dentro la mia borsa una patata non la noteresti neanche. O perlomeno tra le altre cose non ti sembrerebbe poi così strano.

  53. e chi non ha subito un attacco al talco! ^__^
    ad essere onesta io lo uso ancora adesso nella forma talco liquido mentolato dopo la doccia nelle afose giornate estive, dona un frescolino…..

  54. Hey! Che carina. È vero, scrivo un po’ meno ultimamente, ma vi leggo sempre!
    Passa una buona giornata cara!

  55. Si! Io ho concluso che è più efficace lo spray! Mi spiace.. e si che l’ho testato per bene:lavorando tutto il giorno nelle viti!! Ciao

  56. Ciao Gabry! Sto benissimo! Vacanza un po’ forzata (infatti i miei piani erano mooooolto diversi) però sono A CASA. Ci sono i miei amici, tutte le cose che amo da mangiare (ma in Italia non si trovano), ieri ho fatto una passeggiata in centro: tutto era molto famigliare e allo stesso tempo nuovo. Una sensazione stranissima. Però bella.
    Ripartiamo il 31, di ritorno una mezza giornata a Roma (ho bisogno psicofisico di visitare quella città almeno 2 volte all’anno) e poi il giorno dopo comincia l’avventura al wine shop :))))

  57. Oddiooooooo, il talco mentolato…ho avuto la varicella da piccola, ma l’avevo totalmente dimenticato.
    Mia nonna mi aveva insegnato a fare una croce sopra la puntura con l’unghia…non è che fosse il miglior rimedio del mondo…ehehe

  58. Sono contenta perchè ti sento molto positiva , prima di andare in vacanza eri un po’ così così … piano piano si sistema tutto , un grande abbraccio e un bacio a Emilia , ciao tesoro

  59. Sulla carta è così, ma empiricamente è quello che consigliano i dermatologi. Stessa cosa per le creme al cortisone per le reazioni più violente alle punture degli insetti.

  60. Oddio come sia la pianta esattamente non lo so, quello a cui facevo riferimento io è il rimedio omeopatico, sono granuli da sciogliere sotto la lingua, se chiedi in farmacia comunque ti sapranno consigliare al meglio!

  61. a proposito di cicatriciii.. ho aspettato tutto l’anno di abbronzarmi la schiena x mimetizzare segni e imperfezioni e invece mi sono ritrovata con una miriade di segni bianchi sul corpo cosa cavolo è successo? :((

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here