Ciao ragazze!

L’umidità è un beauty-problema democratico: colpisce tutte, dalle lisce alle ricce, e sono davvero pochissime quelle che possono vantare una chioma morbida e setosa in queste situazioni. Chi di noi non si è mai ritrovata nella tremenda situazione di passare 20 minuti allo specchio, piastrando i capelli senza pietà prima di una serata importante, e poi dover constatare che dopo una mezz’oretta erano già impresentabili?

Per fortuna l’esperienza insegna e ormai anch’io, che come sapete mi reputo una ciompetta per quanto riguarda l’hairstyling, ho capito che quello NON è il modo giusto per avere “la testa a posto” nei giorni più umidi. In questo post vorrei quindi condividere con voi quello che ho imparato nella mia esperienza, un po’ di cose interessanti che ho letto online e quali sono le acconciature più furbe nelle giornate umide! Seguitemi nel post!

cliomakeup-capelli-umidita-1


Per capire come comportarmi quando l’umidità rende i capelli impresentabili, mi è stato utile documentarmi sul modo in cui esattamente avviene questo fenomeno; ho trovato la risposta che cercavo in un’intervista a Eric Spengler, SVP of Research and Development presso Living Proof, pubblicata su stylecaster.com. Il professore chiarisce innanzitutto che l’umidità influisce su tutti i tipi di capelli, rendendoli gonfi e crespi o viceversa piatti e privi di texture. Agisce sullo strato più esterno del capello, ovvero la cuticola, che più è rovinata più sarà permeabile alla penetrazione dell’umidità che crea l’effetto crespo. Se l’umidità in sé, quindi, non rovina i capelli (si limita a renderli orribili ehehehe!) ovvio che, un po’ come quando sono bagnati dopo la doccia, se proviamo a pettinarli e spazzolarli in questi frangenti c’è il rischio che si spezzino.

cliomakeup-capelli-umidita-2-punte

Ma veniamo alla cura dei capelli e quindi cosa si può fare in via preventiva: innanzitutto è bene limitare gli shampoo, evitando di farli tutti i giorni, e optare per prodotti delicati e con una bassa percentuale di solfati o altre componenti che potrebbero aggredire, appunto, lo strato esterno del capello. Non bisogna inoltre mai dimenticare di usare un balsamo o una maschera.

cliomakeup-capelli-umidita-3-shampooBionike Defense Hair Pro Shampoo Dermolenitivo. Su Amazon.it a 9,83€ la confezione da 400 ml

cliomakeup-capelli-umidita-4-mascheraLa Kiehl’s Superbly Smoothing Argan Hair Pak è una delle mie maschere per capelli preferite ormai da tempo. È molto nutriente e ha anche un effetto lisciante, quindi la sconsiglio a chi vuole enfatizzare il mosso. Prezzo: 33€

E i famigerati sieri anticrespo, invece, come funzionano? Spengler chiarisce che, essendo generalmente a base di siliconi, formano sì uno strato protettivo contro l’umidità, ma di contro appesantiscono i capelli, costringendoci a lavarli più spesso ed entrando così in un circolo vizioso. Spengler consiglia quindi di optare per sieri capelli senza siliconi.

cliomakeup-capelli-umidita-5-sieroBiofficina Toscana, lozione anticrespo senza siliconi. Prezzo: 9,60€

Insomma, la routine per prevenire i disastrosi effetti dell’umidità sui capelli parte dalla doccia. Durante l’asciugatura, poi, un altro trucchetto è usare sempre una bocchetta ultra-sottile e precisa (ovviamente, a meno che non li abbiate ricci) con una spazzola a setole di cinghiale, e terminare con un colpo d’aria fredda per sigillare le cuticole ed eliminare tutta l’umidità.

cliomakeup-capelli-umidita-6-spazzolaGHD Oval Dressing Brush. Prezzo: 27€

Prima di uscire, poi, bisogna assicurarsi che i capelli siano asciutti al 100%, e la stessa regola vale se avete intenzione di fare una piega con una piastra o un ferro – in questo caso, prima spruzzate un termoprotettore e lasciatelo asciugare. Per domare i baby hair e i ciuffi ribelli (che sono sempre i primi a risentire dell’umidità), si può sempre usare una lacca.

cliomakeup-capelli-umidita-7-babyhairVia Pinterest

cliomakeup-capelli-umidita-8.-laccaGarner Fructis lacca volumizzante anti umidità. Prezzo: circa 4€

Le più precisine possono spruzzare la lacca su uno spazzolino da denti inutilizzato e passarlo sui capelli, così da disciplinare i capelli ribelli, senza perdere la piega o il volume desiderato.

ClioMakeUp-capelli-umidita-crespi-gonfi-rimedi-come-gestire-come-fare-laca-spazzolinoCredits: Jess Beauty Tumblr

Ragazze, a questo punto ci sono due scuole di pensiero: c’è chi, quando è umido, dedica più tempo allo styling dividendo accuratamente i capelli in sezioni e piastrandoli, e chi invece preferisce optare per un’acconciatura, perché con certi climi qualsiasi sforzo di tenerli sciolti diventa inutile! Se siete curiose di sapere quali sono le acconciature più furbe per tenere a bada i capelli con l’umidità, girate pagina!