Ciao a tutte!

Quando si parla di Presidente degli Stati Uniti (e, ultimamente, se n’è parlato PARECCHIO), inevitabilmente si parla sempre anche del consorte. Non siamo ancora riusciti ad avere un “First Gentleman” e, fino ad oggi, le First Lady degli Stati Uniti spesso si sono distinte non solo come figure politiche tanto quanto i propri partner, ma anche come maestre d’eleganza, diventando fonte di ispirazione e modello per centinaia di migliaia di donne americane. La domanda che molte si fanno è: sarà ancora così?

Sebbene le first lady maggiormente ricordate, da un punto di vista glamour, siano Jackie Kennedy e Michelle Obama, anche quelle che sono tra loro intercorse hanno avuto qualcosa da dire in fatto di stile, in alcuni casi lanciando delle vere e proprie tendenze! Siete curiose di scoprire quali sono? Allora continuate a leggere per vedere cosa hanno avuto da dire le first lady americane della seconda metà del ventesimo secolo con i loro look!

ClioMakeUp-First-lady-stile-storia-moda-stati-uniti.001.jpeg.001

JACKIE KENNEDY, ICONA DELL’ EFFORTLESS STYLE

Non possiamo non cominciare parlando di Jackie Kennedy, la first lady che più, tra tutte, è passata alla storia come un’icona di buon gusto e simbolo dell’effortless style, lo “stile senza sforzo”, con cui è sempre riuscita ad essere di classe e alla moda senza alcuna fatica. Non vi meraviglierà dunque scoprire che, la moglie del famosissimo presidente JFK, all’età di 21 anni lavorò nella redazione di Vogue, prima a New York e, successivamente, a Parigi.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-3Credits: vogue.com

Il suo stile, unico grazie all’unione di glamour e comodità, insegna ancora oggi: scarpe basse, dettagli importanti per sdrammatizzare un look semplice, il look maschile addolcito da un dettaglio iperfemminile sono tutti, infatti, tips fashion derivati dalla sua eredità. In questo post, potete trovare l’incredibile storia del suo tailleur rosa!

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-2Via Pinterest

CLAUDIA “LADY BIRD” JOHNSON

Appena nata, Claudia Johnson ha ricevuto il soprannome di “lady bird” (“coccinella”), che l’ha identificata durante tutti i suoi anni da first lady. Lady Bird Johnson ha sempre dichiarato di avere altre priorità rispetto alla moda (aveva due lauree, una in arte e una in giornalismo e, prima di conoscere il marito, sognava di diventare reporter), ma si è distinta grazie all’abito disegnato da John Moore nel 1965 per il suo debutto.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-1Credits: gettyimages

Tenendo conto delle tristi circostanze succedute all’assassinio del precedente presidente Kennedy, il suo abito giallo, i guanti bianchi e la collana di perle sono stati un simbolo dell’ottimismo della ripresa politica americana.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-4Credits: whitehousehistory.org

PAT NIXON, RIGORE MADE IN USA

Di origini irlandesi, Thelma Nixon, chiamata “Pat” in quanto nata il giorno di San Patrizio, si è distinta per lo stile molto elegante e sofisticato. Alcuni magazine di moda femminile, però, hanno avuto da ridire sul rigore da lei spesso adottato durante le occasioni ufficiali.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-16Credits: alchetron.com

Pat Nixon infatti si è sempre discostata dalla stravaganza e dagli eccessi promossi negli anni ’70, prediligendo abiti realizzati negli Stati Uniti. Tra gli stilisti a cui ha più fatto affidamento, va menzionato Geoffrey Beene.

BETTY FORD E LE SCIARPE DI SETA

Con un passato da modella, Betty Ford, negli anni ’70, ha saputo dare tantissime ispirazioni fashion alle donne americane, rendendo il suo bob cotonato iconico e lanciando la passione per le sciarpe di seta, che amava indossare quasi sempre.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-15Via Pinterest

Tra i suoi stilisti feticcio, Frankie Welch e Luis Estevez.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-14Betty Ford in Frankie Welch. Credits: americanhistory.si.edu

ROSALYNN CARTER, ELEGANZA ED ECONOMIA

Vincitrice del premio UNICEF e di Donna dell’anno, Rosalynn Carter ha sempre indossato vestiti made in USA e spesso dai costi contenuti. Rosalynn Carter, infatti, non ha mai dimenticato le sue umili origini, rimanendo restia a spendere tanto in vestiario. La first lady, comunque, si è concessa alcuni abiti d’alto livello, come quelli disegnati da Dominic Rompollo.

ClioMakeUp-First-Lady-Stati-Uniti-11In questa foto, Rosalynn Carter indossa un abito disegnato da Mary Matise. Credits: americanhistory.si.edu

Ragazze, non abbiamo ancora finito: first lady stati uniti e moda sono ancora i protagonisti di pagina 2! Non perdetevela per scoprire altre chicche fashion delle Flotus!