Ciao a tutte!

I capelli color arcobaleno vanno e vengono di moda ciclicamente, e in tantissime, almeno una volta, abbiamo ceduto (o abbiamo pensato di farlo) ad una chioma sgargiante o a qualche ciocca di colore insolito! Sappiamo bene, però, che colorare i capelli con tinte pazze può essere impegnativo: spesso infatti bisogna ricorrere alla decolorazione, e i capelli, in questo modo, possono rovinarsi e indebolirsi.

Sulla rete, dunque, sono spuntati tantissimi tutorial e idee per realizzare tinte temporanee fatte in casa, atossiche, reversibili e decisamente particolari! Volete scoprire quali sono quelle più simpatiche ed interessanti che abbiamo scovato in rete? Continuate a leggere il post per scoprirlo ;-)!

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-23

Uno dei trend che spopola in rete ultimamente, consiste nel realizzare una tinta per capelli fai da te con…I pennarelli lavabili! I requisiti principali per questa tecnica sono avere capelli chiarissimi o decolorati, e che i pennarelli siano totalmente atossici. Si è cimentata in questo esperimento la youtuber Nicole Skyes che, dopo aver tagliato con un paio di forbici la parte superiore di un pennarello e aver preventivamente svitato quella posteriore, ne ha tirato fuori il serbatoio di inchiostro.

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-1Via Youtube @Nicole Skyes

Una volta fatto ciò, Nicole ha immerso un’estremità del serbatoio dell’inchiostro del pennarello dentro mezzo bicchiere d’acqua, fino a che non è diventata bianca. Una volta ottenuto questo effetto, Nicole ha preso un altro bicchiere e ha cominciato a soffiare nel serbatoio dal lato della parte bianca, e a raccogliere, nel bicchiere vuoto, tutto l’inchiostro che ne è uscito.

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-3Via Youtube @Nicole Skyes

Poi Nicole ha mescolato il colore con un po’ di balsamo per capelli privo di colorazione, ripetendo l’operazione con altri due pennarelli di diversi colori. Successivamente ha applicato su tre ciocche questa tinta fai da te, proteggendole con un po’ di carta stagnola e lasciando il tutto in posa per venti minuti.

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-4Via Youtube @Nicole Skyes

Dopo il risciacquo e l’asciugatura, l’unico colore che ha resistito è stato il rosa che, a detta di Nicole, è durato altri due lavaggi. Insomma, genialata? Ci sa proprio di no!

ClioMakeUp-Tinte-LavabiliVia Youtube @Nicole Skyes

Nicole, allora, ha provato un altro metodo, a base di coloranti alimentari! Nel tentativo di ottenere l’effetto Rainbow Hair, Nicole, ciocca dopo ciocca, ha applicato i coloranti sui capelli, asciugandoli poi con il phon e risciacquando tutto dopo venti minuti.

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-5Via Youtube @Nicole Skyes

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-6Via Youtube @Nicole Skyes

Il risultato è stato un mix di nuance molto delicato e dalle tonalità pastello: considerata la maggiore sicurezza e praticità dei coloranti alimentari rispetto ai pennarelli, e la maggiore intensità del colore, sì, possiamo dire che questa è una genialata!

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-7Via Youtube @Nicole Skyes

Un’alternativa ai coloranti alimentari provata da Nicole è stato anche il mix in polvere per la bevanda americana Kool-Aid, nel gusto (o vogliamo dire tonalità :-D?) Mix Berry.

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-9Via Youtube @Nicole Skyes

Dopo averne sciolto qualche bustina con un paio di cucchiaini d’acqua, e averla mescolata con il balsamo, Nicole ha tenuto il composto in posa per mezz’ora e…Ha funzionato eccome!

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-10Via Youtube @Nicole Skyes

Che dire? Genialata per i capelli, ma la quantità di colorante presente in questo mix per bevande è un po’ follia :-D!

ClioMakeUp-Tinte-Lavabili-11Via Youtube @Nicole Skyes

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva infatti ci dedicheremo alle tinte lavabili DIY e temporanee adatte anche a chi ha i capelli scuri! Non perdetevi pagina 2 per scoprire quali sono!

15 COMMENTI

  1. Io ovviamente non ho potuto provare la tecnica con la bibita in polvere, ma ne ho provate altre!sono anche andata dalla parrucchiera a farmi fare un paio di ciocche colorate..il risultato?sia con i gessetti che con la colorazione della parrucchiera i capelli rimangono secchi e stoppacciosi..una schifezza

  2. Ricordo che diversi anni fa esistevano i mascara per capelli…parlo di almeno 15 anni…però funzionavano..chissà che fine hanno fatto

  3. Mah… che senso ha perdere tempo ed energie per fare una cosa usando degli strumenti che non servono a quello quando esistono degli strumenti appositi che servono proprio a quello! E non ditemi che i coloranti alimentari costano meno dei gessetti per capelli….

  4. Infatti, fino a dieci anni fa qualcosa si trovava, li avevo presi per mia figlia, faceva le superiori…..risultati modesti, ma per Halloween o Capodanno andavano bene!

  5. Non voglio essere critica nei confronti di nessuna voglia usare tecniche professionali o fai-da-te, però le ragazze delle foto del post hanno infatti dei capelli orribili…

  6. Esatto… Non capisco proprio… inoltre se una cosa non è fatta per quello ci saranno dei motivi.. mah -.-“

  7. Non capisco perché non usare tinte a colorazione diretta già fatte, semplicemente… costano anche poco!

    Gli hair chalks comunque rovinano i capelli (così come i gessetti normali): li seccano tantissimo! Ho visto che è uscita anche una versione spray (non ricordo la marca), ho visto un video di una ragazza che li usava su capelli afro e l’effetto era bellissimo, sembrava davvero avesse decolorato e tinto!

    Comunque ho letto in giro sul web che molte usano piante/verdure/cibo per (tentare di) tingere in questo modo i capelli… Ovviamente anche qua mi chiedo: non si fa prima a comprare una colorazione diretta semipermanente? 🙂 Colorano davvero, sono sicure e in genere quasi tutte hanno anche un buon inci.

  8. io li ho ritrovati in qualche negozio! Proprio quelli che usavo per carnevale/halloween da bambina 😀

    Comunque si può usare tranquillamente un mascara occhi colorato (uno di quelli che colorano ovviamente, non una ciofeca)… Unico svantaggio, come del resto i “mascara per capelli”, che è un po’ stopposo e tende ad appiccicare, quindi i capelli vanno poi pettinati bene (meglio quindi su capelli lisci, sul riccio si impiastra tutto). Io ho provato col viola Kiko -che tra parentesi è il mascara viola della vita <3- e l'effetto non era male… Di sicuro meglio di questi del post! 😉

  9. Io sono bionda e ho IMMEDIATAMENTE comprato la sfera a gessetto Hei Shadow di Kiko,i Color Shatush di Debby, i ColorBug di Kevin Murphy e devo dire che l’effetto è bellissimo ma essendo il gessetto fatto di gesso (ehehheheeh) al tatto il capello non mi piaceva molto quindi ho comprato il COLOR REBEL PUNKED UP PINK di REDKEN!!! Non l’ho ancora provato perchè a differenza dei gessetti che mi faccio anche solo il week end perchè con una lavata vanno via, il Rebel Punked, a differenza di quello che c’è scritto, rimane di più…
    Prima di provare un prodotto “rischioso” in genere guardo le recensioni di chi lo ha già provato e questa tinta non permanente va via con più difficoltà e per lavoro non posso mica permettermi di andare in giro con i capelli rosa anche se sono solo le punte …. quindi aspetto di andare verso Natale quando avrò le ferie 😉
    https://uploads.disquscdn.com/images/9dcd53632dad60fe0de77f03a520457207c58e5920d80efbea7d120190a38d29.jpg
    Devo dire un’altra cosa però… essendo bionda il risultato è bello davvero e si vede bene ma ad esempio su un capello scuro l’effetto fai da te non è un granchè; ad esempio su mia sorella, che è mora, non erano bellissimi

LASCIA UNA RISPOSTA