Ciao ragazze!

Una delle domande che mi fate più spesso è come coprire i maledetti brufoli con il makeup: ho deciso quindi di riunire in un post tutti i migliori prodotti e tecniche per un risultato ottimale!

Se infatti in quanto a “tridimensionalità” si può fare poco – ovvero la “gobbetta” formata dal brufolo si vedrà sempre in controluce –, con il makeup si può però agire efficacemente sulla discromia, grazie a prodotti che siano coprenti ma anche in grado di uniformarsi al resto del viso e, soprattutto, di resistere tutto il giorno.

In questo senso ha ovviamente molta importanza la qualità del prodotto, ma anche la tecnica gioca un ruolo fondamentale. Come vedete abbiamo molto di cui parlare, quindi parto subito con il post!

cliomakeup-makeup-brufoli-1Credits: YT @MyPaleSkin

TRUCCO COLOR-CORRECTING

La teoria, molte di voi la sapranno già: il colore usato per annullare i rossori, compresi quelli provocati dai brufoli, è il verde: quindi, per coprire l’acne, in molti si avvalgono di una base composta da un correttore di questo colore.

cliomakeup-makeup-brufoli-2-correttore-verdeLa Roche Posay Toleriane Pinceau Correcteur. Prezzo: 12€.

Per quanto mi riguarda, uso questo tipo di correttori piuttosto di rado e soprattutto se devo correggere le macchie rossastre lasciate da “ex brufoli” ;-); su quelli freschi preferisco di gran lunga utilizzare… la prossima tipologia di prodotto!


MIGLIORI CORRETTORI PER COPRIRE I BRUFOLI

Tra i prodotti più utili a nascondere i brufoli freschi (che, essendo caldi, tendono a sciogliere il make-up) ci sono i correttori dalla texture “secca” e dal pigmento concentrato, come il mitico Secret Camouflage di Laura Mercier.

cliomakeup-makeup-brufoli-3-correttore-seccoLaura Mercier Secret Camouflage. Prezzo: 36€

Per fortuna, oggi ci sono anche alternative più economiche a questo prodotto piuttosto costoso e anche difficile da reperire in Italia. Uno per tutti, il nuovo correttore di Wycon, che ho avuto modo di provare durare le vacanze di Natale in Italia e che mi ha conquistato!

cliomakeup-makeup-brufoli-4-correttore-seccoWycon Extreme Cover Concealer. Prezzo: 8,90€

Ma per quanto mi riguarda, i prodotti TOP sui brufoli freschi o appena schiacciati sono i correttori in polvere, come quelli minerali. Eventualmente, potete pensare di usare una combinazione tra la crema “secca” (applicata per prima ovviamente) e la polvere (che copre ulteriormente e fissa).

cliomakeup-makeup-brufoli-5-correttore-mineraleNeve Cosmetics correttore minerale. Prezzo: 12,90€

Se invece avete la pelle mista, e quindi secca in alcune aree, o se dovete coprire la crosticina del “fu brufolo” :-D, vi occorrerà anche un correttore più cremoso. Tra i più famosi ci sono quelli di Bobbi Brown, il Double Wear di Estée Lauder e il Lock-it di Kat Von D.

cliomakeup-makeup-brufoli-6-correttore-bobbi-brownBobbi Brown Corrector. Prezzo: 27,90€

I CORRETTORI CHE SONO ANCHE TRATTAMENTO

Alcuni brand di fascia media e spesso venduti in farmacia, come Neutrogena e Eucerin, producono dei correttori che hanno all’interno acido salicilico o altri ingredienti “anti-brufolo” in modo da unire il make-up al trattamento.
Io ho provato solo la famosa penna Normaderm di Vichy, ma ho trovato che non faccia miracoli, in quanto la coprenza è media; inoltre sono prodotti adatti a chi ha spesso brufoli e li usa ogni giorno, non solo saltuariamente come me. Per questo, se la presenza costante di piccoli brufoli non particolarmente rossi o scuri sono il vostro cruccio, un prodotto del genere potrebbe essere l’ideale.

cliomakeup-makeup-brufoli-7-correttore-trattamentoVichy NORMADERM Stick Anti-Imperfezioni trattante e coprente. Prezzo: 12€

Altri brand che producono correttori con anche principi attivi contro i brufoli sono Clinique e Maybelline, nella linea Better Skin.

cliomakeup-makeup-brufoli-8-correttore-trattamentoMaybelline New York SuperStay Better Skin Perfecting Concealer. Su Amazon.it a 7€

Ragazze, siamo in alto mare ;-): devo ancora parlarvi dei fondotinta e di altre tipologie di prodotto che forse non vi aspettate, ma che possono fare la differenza nel coprire gli odiosissimi brufoli! Correte subito a pagina 2!

163 COMMENTI

  1. Ci sarebbe anche il classico Dermablend per i casi più gravi. Per curiosità avevo provato il tester in farmacia e mi sa che se non lo metti bene fa l’effetto mascherone…

  2. Partendo dal presupposto che non ho mai sofferto di acne, ma di altre dermatiti fastidiose ed evidenti in faccia si, volevo fare una considerazione. È vero che alcune cose sono antiestetiche, soprattutto in certe giornate in cui sono più accentuate. Però io sono arrivata alla conclusione che farci un mascherone sopra non migliorerà la situazione dal punto di vista del notarsi, e in più rallenterà il precesso di guarigione. Io ho smesso di coprire la mia dermatite, tanto sotto si vede, il rilievo di vede, il trucco non aderisce come a una pelle “sana” e in più fa fatica a passare…

  3. Anch’io la dermatite non la coprivo, perché la pelle sotto era tutta desquamata e il trucco peggiorava la situazione. Però tieni conto che il trucco comunque è fatto per funzionare bene “a distanza”, gli altri non vedono quello che vediamo noi a 3 cm dallo specchio.

  4. Il mio rituale copri brufoli è a prova di pelle secchissima e bianca come la neve quale è la mia.
    Uso l’unico fondotinta che non mi evidenzia le pellicine, il Lumene Long Lasting Blur, copro i brufoli con l’High Coverage Concealer di Kiko, poi fisso quelle zone lì con il fondotinta in polvere di Neve cosmetics, che copre le ultime ombre e sigilla tutto, solo sui brufoli.

  5. È vero che io sono sempre molto pignola, però ieri in università c’era una ragazza con acne e pelle rovinata da acne passata. Lei era truccata molto bene, fondotinta giusto, tutto sfumato ecc, però io per tutto il tempo ho pensato che attirasse molto di più l’attenzione sul problema. Perché il sotto inevitabilmente si vedeva.

  6. Guarda, ti assicuro che chi ha la pelle con acne severa, per quanto possa continuare a vedersi qualcosa sotto al trucco, migliora comunque la sua situazione del 300%. Purtroppo non è come per la dermatite che spesso sotto al trucco si vede ancora di più, l’ acne ti cambia proprio la faccia. Senza contare che magari uno ha voglia comunque di truccarsi, e fare uno bel trucco occhi su una pelle devastata non ha alcun senso.
    Poi io cerco sempre di concentrarmi con i correttori e lasciare la parte “sana” il più naturale possibile.

  7. Io non mi truccavo affatto quando soffrivo di acne. Non so se è per questo o per altro ma adesso ho una pelle più che discreta e brufoli solo raramente (quando esagero col cibo o prima del ciclo). Io ricordo bene quanto mi dispiacesse avere una pelle problematica ma allora tante tecniche non si conoscevano e i prodotti erano molti meno di adesso. Il rischio mascherone c’è sempre, anche perché di giorno ogni camuffamento si vede io triplo, ma ben venga se fa sentire una ragazza a proprio agio.

  8. Per quanto mi riguarda, io ho 20 anni e la pelle tendente a lucidarsi.. anche se sembra un controsenso, faccio la mia base, la fisso con una cipria leggerissima traslucida, metto blush, terra e quant’altro e POI, se non ho coperto tutto così, prendo un pennellino a penna con una piccola quantità di correttore e copro solo dove necessario; fisso con altra cipria. Non si crea un pastone appunto perché le quantità di prodotti sono minime, ma vi assicuro che funziona. Premetto che non ho l’acne, ma solo qualche brufolo ogni tanto. Funziona questo metodo anche perché, a meno che non si usi solo ed esclusivamente il fondotinta, tutti i prodotti che mettiamo dopo con il pennello vanno a muovere la base in ogni caso (anche se non ce ne accorgiamo, ma se si hanno brufoli alla fine ci si troverà comunque con macchie non coperte al 100% perché il correttore si è spostato). Inoltre, non si crea nemmeno lo stacco di colore, perché ne uso uno più chiaro dove ho solo fondotinta e uno più scuro dove ho la terra. Sicuramente non va bene per chi ha la pelle secchissima, ma da normale a grassa penso che possa essere una buona soluzione!

  9. Io non mi sono mai trovata bene con il correttore sul fondo, resiste un battito di ciglia e fa spessore e attira ancora di più l’attenzione. Se sfumi troppo poi è come se non lo avessi messo. Preferisco un fondo più coprente, sfumato maggiormente nelle parti dove non serve. È importantissimo a livello psicologico coprire, anche a rischio un po’ innaturale. Lo vedi che tutti ti guardano il viso. Fortunatamente in questo periodo la mia pelle sta meglio, ma essendo molto sottile anche il più piccolo foruncoletto mi lascia una macchia eterna, così ho ancora (è sempre per ogni evenienza) un fondo coprente nel mio beauty, e comunque non esci senza almeno una bb.

  10. Durante l’adolescenza ho sofferto di acne e stranamente la cosa non mi dava problemi psicologici. Il massimo che facevo era usare il correttore e stop anche perché i medicinali che usavo portavano la pelle a irritarsi e desquamarsi, di conseguenza truccarsi era difficile e a quei tempi non ero neanche molto informata. Ora che ne ho ancora qualcuno cerco sempre di rimanere il più soft possibile, evitando di insistere se un brufolo continua a vedersi perché più si stratifica e peggio è, quindi il mio consiglio è semplicemente quello di rendere la base più omogenea possibile e fregarsene. A volte pensare di essere brutte e stressarsi porta ad un peggioramento della situazione (anche il fattore psicologico è importante) ma pensate positivo, prima o poi passerà.

  11. Buongiorno ragazze! Per un attimo ho avuto paura di trovarmi di fronte alla solita storia dei cosmetici comedogeni, che non esistono

  12. Soffro di acne severa e il dermatologo mi ha detto che il make-up può aiutare a non peggiorarla. Purtroppo la tendenza di chi soffre di acne grave è toccarsi in continuazione, mentre invece quando sono truccata non mi tocco per non rovinarlo. Inoltre con dei buoni prodotti la pelle respira e l’acne non può peggiorare.

  13. Io ho sofferto di acne in età adulta (dai 24 anni in poi) e ancora adesso qualche brufolo mi viene! Quando soffrivo di acne forte il trucco è stato fondamentale per riuscire a sentirmi un minimo a mio agio con me stessa…non so come avrei fatto senza perché quando mi guardavo struccata mi mettevo a piangere e non sarei mai riuscita ad uscire di casa senza trucco (neanche per buttare la spazzatura. Anche ora non esco mai struccata perché non ho oggettivamente una bella pelle e senza trucco non mi sento bene, ma in quel periodo il trucco è stato davvero uno strumento di “sopravvivenza psicologica”). In quel periodo ho cercato un compromesso tra coprire l’acne e non peggiorare la situazione con prodotti pieni zeppi di siliconi e troppo pesanti/occlusivi sulla pelle…quindi applicavo un fondotinta minerale compatto, “stratificandolo” molto per coprire bene…al massimo sui brufoli particolarmente grandi o rossi mettevo un correttore. Non ho mai ottenuto i risultati di perfezione di certi tutorial che vedo su internet (e che comunque non so se sarei mai stata in grado di riprodurre), però almeno riuscivo a rendermi presentabile (più per me stessa che per gli altri) e a non avere un “super mascherone” in faccia.

  14. Io per esempio mi tocco di più quando sono truccata che quando non lo sono, perché mi dà fastidio sentirmi roba in faccia 🙂 comunque io non volevo dire che chi ha l’acne non deve truccarsi, facevo solo una considerazione sulla mia pelle e su quello che vedo in giro! Poi ognuno si trucca veste pettina ecc come meglio pensa 🙂

  15. Sisi ma infatti se uno ha voglia di truccarsi è liberissimo di farlo, non volevo mettere dei paletti! Poi dipende da viso a viso, da acne ad acne, la mia era una considerazione generale… secondo me alcune volte una base più leggera lascerebbe forse più macchie, ma non catturerebbe l’attenzione come certi fondi iper coprenti, tutto qui

  16. Più che altro ricordo che a me i brufoli facevano malissimo e allo stesso tempo prudevano quindi il pensiero di dover mettere tanta roba su mi faceva venire ancora di più l’orticaria ahah

  17. Beh non tutti però riescono a lasciar scorrere, mi complimento con te, peró l’acne è una cosa ancora diversa. È un infezione che crea imbarazzo e disagio, le sue ripercussioni psicologiche purtroppo son ben note e assodate, quindi ben venga il trucco per aiutare le persone ad uscire di casa senza odiare ulteriormente il proprio viso, fortuna che esiste, non siamo tutti uguali e questa patologia devasta l’autostima! Il trucco è una vera e propria cura psicologica, perché mai convincersi a fare diversamente? Nessuno affetto da acne vuole far pensare di avere una pelle stupenda sotto, ma almeno cammuffare e uniformare il volto si! Ci è data questa possibilità, usiamola! Aiutiamo la nostra autostima! E allora ben venga il make up che in questi casi mostra la sua potenza e la sua più grande funzione! Poi se qualcuno riesce a fregarsene totalmente (ma io credo molte poche persone) allora chapeau!

  18. Buongiorno a tutte! Questo post sembra scritto apposta per me! Soffro di acne moderata da 10 anni (a fasi alterne)…adesso ho 29 anni e non ho ancora risolto il problema. Sono in cura da una dermatologa che ultimamente mi ha prescritto una cura che ha migliorato la situazione ma ho sempre voluto evitare cure drastiche con effetti collaterali di non poco rilievo. La mia pelle è abbastanza pulita adesso, a parte le macchioline rosse e qualche brufolo sotto pelle nella zona del mento… la mia routine prevede dapprima la copertura delle imperfezioni con correttore (sto utilizzando il correttore studio finisco di Mac NC15), successivamente applico il fondo (Naked Skin UD) rigorosamente con la beauty blender per evitare di spostare il correttore e poi fisso i punti critici con lo Studio fix di mac! Questa base dura tutta la giornata, ma tendo comunque a lucidarmi nella zona T, che tampono, nel corso della giornata, con delle salviettine assorbi sebo!
    Buona giornata a tutte!

  19. Io ho sofferto di acne in adolescenza, curata con le famose pastiglie che fecero strage di adolescenti e con il sapone Lubexyil.
    Quando smisi la pillola un annetto prima di rimanere incinta, dopo un assunzione di 9 anni la mia pelle ebbe una “ricaduta”. Ovviamente va assolutamente curata la skincare e qui mi sento solo di consigliare un dermatologo. Se la situazione non è grave, personalmente, sconsiglio i prodotti troppo naturali perché potrebbero insorgere problemi di sensibilità, a una pelle già sensibile in quel momento. Io mi sono trovata molto bene usando Effaclar duo, effaclar mat, uno di quei gel trasparenti da mettere sul brufolo per seccarlo e le maschere Eminence Clear skin e Mario Badescu White mask (consigliate anche da clio). Il mio consiglio è di non aggredire troppo la pelle, ma pensare anche a idratarla e lenirla. Io spesso usavo la connettivina come crema notte, per idratare e lenire la pelle e funzionava molto bene.
    A livello make up usavo il double wear di Estee lauder steso con un pennello sephora il nr 56, successivamente correttore nars radiant creamy. Sul brufolo invece usavo un correttore che curava anche la pelle messo ovviamente sotto il fondo. Sfumavo con beauty blender per evitare mascherone e tamponavo con poca cipria. Ovviamente la sera la detersione va fatta con molta accuratezza. Sconsiglio i device perché infiammano la pelle brufolosa e portano in giro i batteri. Io usavo il take the day off e mi preoccupavo di eliminarlo per bene dal viso per non tappare la pelle con sapone a risciaquo e panno in microfibra (bollito ogni sera per via dei batteri). Molta attenzione all’igiene. Delle mani, dei pennelli e di tutto quello che entra in contatto con la pelle.
    Ecco poi valgono i consigli “classici”…dermatologo, curare l’alimentazione, verificare eventuali problemi ormonali o alimentari o carenze, non esagerare con prodotti aggressivi.
    Io capisco bene il disagio di avere una pelle brutta…ma mi sento di dirvi con il cuore di avere pazienza e un po di tolleranza e dolcezza verso di voi. Siete belle in qualunque “stato” 🙂

  20. ciao, ah tu pensi che il problema delle macchie eterne (le mie durano anche 6 mesi mannaggia alla miseria) sia dovuto a una pelle sottile? ma allora in questo senso non è controproducente utilizzare device, scrub e acidi che assottigliano ancora di più la pelle? Interessante argomento, mi devo informare….

  21. No ma aspetta, forse mi sono spiegata male. Innanzitutto vorrei dire che tutte le patologie che devastano la pelle del viso hanno una ripercussione psicologica, perché tutte vanno a incidere sull’autostima. E io per prima quando ero più piccola cercavo di coprire la mia dermatite col trucco. Solo che, appunto, peggioravo la situazione. Perché la pelle si seccava sotto al trucco, se ci mettevo le creme si lucidava troppo, in rilievo si vedevano i segni coperti, quando ridevo le labbra e il contorno labbra si rompevano e il trucco si crepava, insomma la gente mi fissava comunque, non mi sentivo a posto. Poi un giorno ero di fretta, mi sono data la crema viso e sono uscita. Mi sono accorta che mi sentivo molto più “libera” a non dovere nascondere una cosa che tanto usciva comunque. Poi ripeto, se una di sente meglio fa ovviamente benissimo a truccarsi, ci mancherebbe. La mia era una considerazione personale. Ho amiche con pelli non perfette, che spesso peggiorano la situazione per l’ansia di dover coprire! Tutto qui

  22. ah e io ancora oggi lotto con macchie post brufolo ETERNE. Anche settimana scorsa, dopo mesi, mi sono fatta una pulizia viso (evitando di proposito lo specchio ingrandente) e mi sono spremuta qualche punto nero. Non l’avessi mai fatto, ho una guancia massacrata. Delle macchie rosse che manco la varicella. E so che mi terranno compagnia fino all’estate nonostante ci metta sopra un filo di glicolico. Chi mi spiega perché le macchie post brufolo durano mesi e mesi e mesi?

  23. Ottimi consigli Jennifer! Aggiungo, se posso, di non dare peso a quello che possono dire o pensare le persone. Sono problemi loro e non vostri

  24. Ahahahahaha anche io li battezzo e cerco di convincerli almeno a pagare l’affitto, ma nulla, non vedo mai un soldo!

  25. Secondo me dipende da persona a persona. Evidentemente hai una pelle molto delicata oppure sei stata molto aggressiva nello spremere.. Comunque tranquilla, anche io ho macchie eterne, alcune volte (molto raramente a dire il vero) non ho brufoli ma sembra che li abbia lo stesso a causa loro. Io cerco di ovviare al problema con scrub con a volte aggiunta di qualche goccia di limone e usando una crema della bionike all’acido azelaico, utile sia per i brufoli che per le macchie. E niente poi ci convivo e le guardo con affetto pensando che almeno il brufolo lì non c’è più

  26. Ti capisco, anche io pelle sottilissima tipo carta velina! Mi ha lasciato macchie prima, adesso vere e proprie cicatrici, nonostante non abbia mai avuto un’acne forte…

  27. mah penso che la pelle sia delicata e che io abbia spremuto di brutto ahahah
    grazie per la segnalazione della crema, vado a informarmi!

  28. Colgo l’occasione per descrivere quali prodotti sto usando in questo periodo.. E sottolineo che ho una pelle mista/grassa con tendenza ad avere imperfezioni. Per quanto riguarda la skincare faccio 2 maschere a settimana, una di clinique, la city block di color ceruleo che ha delle micro sfere all’interno e nel momento in cui si asciuga e si risciacqua fa anche un piccolo scrub; l’altra è la maschera alle resine tropicali di Sisley decisamente più cara, ma è la mia preferita di sempre! Per quanto riguarda il tonico uso l’antiblemish di clinique ed invece come crema uso la porerefining di clinique. Come fondo ho usato l’antiblemish di clinique, ora sto usando lo stay matte che metto o con pennello o con beautyblender e come cipria utilizzo o la loose powder di purobio (ho provato la cipria compatta di purobio ma su di me fa effetto palta) oppure la cipria di la roche posay con cui mi trovo benissimo. Spero che queste info possano essere di aiuto a qualcuna. Bacioni :*

    ah! dimenticavo! come correttore uso il mio amatissimo Duo perfezionatore di Sephora.

  29. Soffro di acne che sto curando e per ciò qualcuno saprebbe consigliarmi un fondotinta minerale (bio se è possibile) che sia coprente ma naturale? Ah, dimenticavo, facilmente reperibile eheh… Troppe richieste

  30. Ah ho letto che anche le maschere khadi sono ottime, soprattutto quella al sandalo, per i segni. Io non l’ho ancora provata ma sono molto tentata di acquistarla insieme a quella vetiver

  31. Ahaha non sei l’unica! Anche a me le macchie da brufolo non durano settimane, ma ere geologiche

  32. Nel post ho indicato quello di neve cosmetics, altrimenti c’è quello di Bareminerals e il mio preferito, quello di Youngblood, Un bacione!

  33. mi avete letto nel pensiero, ieri mi è spuntato un brufolo odioso sul mento XD cmq ke differenza la ragazza nella foto prima e dopo il make up!! O_O

  34. vabbè se ti manca arrivo io :-))
    io sì penso ci siano creme e fondi comedogeni e in molte ragazze hanno risolto o migliorato la loro acne usando creme adeguate bio .. parte la battaglia :-)))) però io faccio test su me stessa, da quando evito siliconi e petrolati non ho più punti neri e brufoli sotto pelle, pelle luminosa e più compatta, risolto il problema di sebo in eccesso .. sarà un caso? penso di no

  35. Guarda io penso scatti un meccanismo psicologico diverso, tra acne e dermatite. Molto probabilmente sbaglio, però ti dico che le persone da me conosciute con la dermatite sul viso, il più delle volte data da allergie, se ne sbattevano quasi e la gestivano molto tranquillamente. Non le ho mai viste provare a farsi una palta di trucco per coprirsi, o vergognarsi a morte della loro faccia. Ma tutte le persone con acne che ho conosciuto ci soffrivano come bestie, le provavano tutte, non si facevano più vedere con la pelle nuda, autostima sotto terra, io stessa vado in tilt e mi vedo al peggio anche solo per tre brufoli, come quasi tutte d’altronde! Non ti so dire cosa scatta, ma mi son fatta l’idea che le due cose vengono percepite e forse accettate diversamente

  36. Ovvio, però considera che la pelle acneica non è una pelle normale e le reazioni sono un po’ differenti rispetto alle altre!

  37. Io ho avuto una pelle perfetta fino ai 25 anni, poi sfoghi di brufoli a periodi alterni per cause ormonali che ancora mi tormentano… ora ho 35 anni.
    Non avere la pelle a posto è una cosa che mi mette molto a disagio e non mi fa sentire “bella”…
    Ora per esempio saranno 20 giorni che ho una continua eruzione di brufoli sul mento e sulla zona mandibolare che non mi da tregua.
    Ho scoperto, in questi anni, dopo varie prove, che almeno per me conta moltissimo l’alimentazione, il bere tanta acqua e il discorso stagionale: in estate la mia pelle sta molto meglio rispetto all’inverno e posso permettermi di uscire solo con un po’ di terra sul viso.
    Conta moltissimo la skincare: ultimamente ho finito vari prodotti, e ho provato a buttarmi su altri che ho ordinato on line e che mi sembrano validi, ma li sto usando da poco… vi saprò dire prossimamente…ho seguito anche il consiglio di una ragazza qui sul blog di prendere la linea viso anti age per pelli problematiche di Domus Olea Toscana, mi arriverà la prossima settimana, vi saprò dire anche per quella!
    Io tra l’altro ho un difetto orribile, e cioè so che dovrei lasciare in pace i brufoli, ma io li tormento, col risultato di trovarmi rossa, con macchie e desquamata… un disastro insomma!
    Per fortuna noto sempre un miglioramento della mia pelle quando trovo il tempo di fare maschere…
    Per quanto riguarda il fondotinta da utilizzare, da qualche mese a questa parte ho trovato la pace dei sensi 🙂 sì, il fondotinta che non mollerò più: il Burberry Cashmere Foundation! E’ veramente fantastico, dura tutto il giorno, non si sposta, non mi lucida la pelle e l’ho trovato nella tonalità perfetta per la mia carnagione. Inoltre, se dopo averlo applicato su tutto il viso ne prendo un po’, lo applico sul brufolo, lo lascio asciugare, lo sfumo e poi ci applico un po’ di cipria mi va benissimo anche come correttore!

  38. Eh sì Jennifer la pillola è una mano santa e anch’io quando la prendevo avevo la pelle perfetta! Poi l’ho smessa per cercare una gravidanza, e poi non l’ho più ripresa per alcuni problemini di salute per cui è controindicata… e la mia pelle ne risente!
    L’importante comunque è cercare e trovare dei prodotti adatti e, come dici tu, cercare di accettarsi per come si è! Chiaro che se il trucco mi aiuta a farmi sentire più a mio agio con me stessa e con gli altri, ben venga!

  39. In questo brutto periodo in cui soffro di acne cistica, il trucco è di fondamentale importanza! Senza non so come fare, non mi sento io..Spero passi presto.. comunque il mio modo di truccarmi in questo momento è coprire i brufoli con il correttore catricein pot e poi dermablend fluido. Così sono a posto tutto il giorno e..vado avanti..

    Concludo il mio commento dando mie notizie a tutte le meravigliose ragazze che mi hanno dato sostegno prima dell’ultima visita.Non ho nulla di grave per fortuna tranne l’ovaio policistico e un valore che riguarda la tiroide da tenere sotto controllo. Quindi pillola un po pesantina per sei mesi poi una più leggera..speriamo non mi porti altri problemi. .
    Ringrazio ancora una volta tutte coloro che mi sono state vicine, che mi hanno consigliato e che mi hanno raccontato le loro esperienze per non farmi sentire sola! Grazie a tutte

  40. Le macchie rosse dei brufoli infiammati e tutti vicini dai retta a me che si vedono a un km di distanza. Eccome se serve il trucco…

  41. Come ti capisco!la settimana scorsa in un momento di nervosismo ho schiacciato due punti neri sul mento e….4/5 brufoli spuntati!il dermatologo me lo ha detto di non toccare ma ogni tanto ci ricasco:-(dopo questa però devo essere brava, non voglio trovarmi di nuovo con acne, soprattutto nelle zone dove prima non c’era…e le macchiette rimarranno per un po’ mi sa.

  42. Benissimo Ross , non potevi darci notizia più bella , felicissima per te … E ora devo dire a tutte le ragazze del blog che ho visto Ross con un trucco molto speciale , a parte che i brufoli che dice lei io non li ho visti , aveva un rossetto blu che le stava divinamente … Pareva una star

  43. Ultimamente soffro di acne (di cui non ho mai sofferto fino a 30 anni) e devo dire che mi si è aperto un mondo con Dermacol..supercoprente e se utilizzato con una cipria trasparente per opacizzare è perfetto praticamente tutto il giorno (anche in piscina)

  44. Su questo sono d’accordo. Anch’io a volte preferisco non coprire al 100% piuttosto che sembrare un mascherone, però senza niente è molto peggio 🙂

  45. Le ho avute entrambe, e concordo! La dermatite è una gran rottura, ma non ha lo stesso aspetto infetto e deturpante dell’acne, così come trovo che gli angiomi non tolgano niente alla bellezza di una persona.

  46. Ecco niente di meglio del parere di chi le ha vissute entrambe! Son contenta di non essere l’unica a vederla in questo modo, l’ho sempre pensato e percepito dai diretti interessati ma non volevo infastidire nessuno ”sminuendo” una patologia rispetto a un’altra. Concordo, l’acne è una brutta bestia e deturpante è il termine adatto 🙁

  47. Eleonora sai come ti capisco…io per evitare il brufolone post schiacciamento del punto nero sai che faccio? prendo un cotton fiocc e lo imbevo di alcol e lo passo sull’ex punto nero cosi disinfetto e limito parecchio il rischio. Se poi vedo che inizia comunque a venire fuori un brufolo ci metto quel gel che secca il brufolo e via! hihi
    Per eliminare le macchie io ADORO la White mask di mario Badescu con acido cogico che oltretutto non secca la pelle, cosa rara per una maschera schiarente, che avevo preso online ma ora temo che possa darmi qualche problema visto che sono ipersensibile per via degli ormoni della gravidanza, ma conto di ricomprarla a breve. te la consiglio di cuore! Se preferisci qualcosa in tessuto invece mi era piaciuta, anche se la trovo un po meno performante, la maschera di Nuxe, ora mi sfugge il nome ma se ti interessa lo cerco

  48. Capisco bene, io ho avuto questo sfogo acneico per più di 6 mesi e ho lottato con le macchie quasi un anno. Per assurdo sia in gravidanza (a parte qualcosina i primi mesi) che post parto non ho avuto mezzo brufolo!
    Tanti auguri per i problemini e per la ricerca!!!!

  49. Clio wow che emozione la tua prima risposta 🙂 Tu che prodotti stai usando ora per questo problema? Adoravo la White mask di mario Badescu e non so se riprenderla. Mi mancano i tuoi post con le routine skincare 🙂

  50. Idem, ho sofferto d’acne durante pre e piena adolescenza e non ho mai messo nulla, qualche volta mi limitavo ad un correttore (che usavo anche per le occhiaie, quello è il mio cruccio peggiore e tutt’ora ci soffro haha) ma non mi sono mai truccata, a differenza delle mie coetanee che mettevano già strati di fondotinta per coprire il tutto. Non me ne sono fatta un problema, poi mi bruciavano ed erano durissimi oltre a farmi male, non volevo nemmeno stare lì a toccarli ogni mattina. Adesso finalmente da un annetto circa mi è scomparso tutto anche se me ne spunta sempre qualcuno prima del ciclo ma ci rido sopra pensando a com’ero prima.

  51. Interessante, ma se non ricordo male te le devi creare tu miscelando la polvere all’acqua vero? Mi scoccia perché faccio sempre casino -.- Già con la maschera al peeling enzimatico che ho preso ogni volta che ci aggiungo l’acqua o me ne viene troppa o troppo poca o troppo liquida uffa che barba che noia! E poi onestamente sandalo e vetiver non mi piacciono come odore e non voglio mettermi la maschera e tapparmi il naso :):):)

  52. Ciao, scusa se mi permetto: spesso i brufoli nella zona mandibola e mento sono per causa ormonale, magari prova a fare un controllino 🙂
    Interessante il fondo, quando vado da sephora lo provo grazie

  53. Ciao! Io una volta avevo parlato con una dermatologa delle macchie post acneiche (io ne ho purtroppo) e mi aveva spiegato che queste macchie sono provocate dai radicali liberi che causano una iperpigmentazione (un accumulo di melanina) come reazione post infiammatoria. Quindi di per sè non credo dipenda dal fatto che la pelle sia sottile (anzi, per esempio chi ha la pelle grassa e con tendenza acneica ha una pelle inspessita, però le macchie gli vengono comunque…e spesso i trattamenti per eliminarle vanno proprio ad esfoliare la pelle e ad assottigliarla). Questa dottoressa mi aveva detto che per eliminare queste macchie è utile – a parte i preparati/trattamenti a base di acidi e anti ROS (anti radicali liberi) – applicare un buon siero a base di vitamina C…io adesso ne sto usando uno di ALCHIMIA NATURA e mi sembra buono. 🙂 Comunque con le macchie ci vuole molta pazienza perché vanno via molto ma molto lentamente (io ogni volta che mi va via un brufolo mi porto dietro la macchia anche per interi mesi).

  54. ahahah ciao cara! Nessuna battaglia, solo un confronto costruttivo. Qui non ne faccio una questione di creme bio o meno, ma non esiste nessuno studio che dimostra che una crema che ha all’interno un ingrediente “comedogeno” renda la crema finale comedogena. Nell’articolo ho allegato il link di una pubblicazione scientifica che parla proprio di questo. Inoltre sai qual è il metodo con cui gli ingredienti sono stati definiti comedogeni o meno? Prova a leggere qualcosa in merito

  55. Beh dai belle notizie! Vedrai che la pillola non ti porterà altri problemi, soprattutto con queste di ultima generazione, anzi, la pelle migliorerà!
    Un abbraccio!

  56. Non ho dei gran brufoli ma ho la pelle chiarissima, quindi le macchie rosse si vedono tantissimo; di solito uso solo poco correttore Catrice dove serve, nel colore più chiaro; se invece devo coprire un brufolo bello grande e in rilievo, la mia routine è: cipria verde correttiva anche una mezz’ora prima, solo sul brufolo, così si asciuga e si uniforma un po’ (in pratica è una specie di baking molto mirato); togliere l’eccesso; correttore Catrice, il meno possibile; cipria trasparente per fissare. In generale, più è in rilievo più la cipria è utile, perché aiuta a far sì che il brufolo si mimetizzi meglio, essendo opaco (grazie, Lisa Eldridge), altrimenti il rilievo bello lucido spicca molto di più. Poi, forse sono l’unica, non uso mai i pennelli per il correttore, ma avendo le unghie mediamente lunghe uso il bordo di quella dell’indice (ovviamente pulitissima) come una specie di spatolina per prelevare il correttore dalla confezione e depositarlo in loco, poi lo sfumo col polpastrello. Questo permette di prenderne davvero poco, dà ovviamente più controllo rispetto all’usare solo il polpastrello, e fa sprecare molto meno prodotto, secondo me.
    OT: mio papà è a fare spesa e mi ha appena telefonato per chiedermi se “balsamo labbra idratante” è la stessa cosa del “burro cacao” che gli avevo chiesto di prendere. Dovevo pensarci… 😉

  57. siamo felici per te! leggo solo ora della tua visita e mi fa piacere che si tratta di un problema risolvibile!

  58. ho letto il tuo articolo ed altri a sostegno della tesi “non comedogenica” sì posso essere d’accordo in parte, che non esistano componenti che si infilano dentro i pori in maniera tale da occluderli, però di sicuro esistono materiali molto più vischiosi di altri (anche oli bio ovviamente) che tendono a fare pellicola sulla cute e perlomeno a riverstirla e limitarne la traspirazione e questo non può far altro che peggiorare la situazione (come quando metti un cerotto bello grande su una ferita, ci metterà il doppio a guarire) inoltre penso a microparticelle chimiche che restano a residuo sulla pelle e che non possono essere eliminate con una normale pulizia serale 😉

  59. Ho sofferto di acne da adulta e la prima cosa che il mio dermatologo mi ha imposto è stata di buttare i fondotinta e le ciprie comedogene. L’unica marca che uso da oltre 15 anni per creme e trucco della pelle è Avene. Come pulizia serale il latte detergente Zaic20. dopo anni di cure la mia pelle è tornata bella e liscia.

  60. davvero senza polemica ma solo allo scopo di far capire che ognuna deve provare per trovare il prodotto più adatto alla propria pelle, a me i fondotinta bio mi peggiorano la pelle. sarà che essendo a base di oli penetrano di più nella pelle. ne ho provati parecchi, anche purobio, borlan, ecc ma niente. mi fanno uscire i brufoli

  61. è molto facile se hai una pelle grassa! di solito sono ricchi di oli per renderli fluidi e sostituire i siliconi, infatti nel caso di acne sarebbe meglio usare fondi minerali che in caso ti aiutano ad assorbire la lucidità … io mai usati fondi liquidi bio o non (anche se non soffro di acne) perchè li sento “pesanti” come se avessi una patina in faccia

  62. Io lo stendo con le mani e non sembra così male. Certo una piccola quantità altrimenti si ottiene un brutto effetto. Ma ne basta veramente poco per tutto il viso e poi lo metto solo dove ne ho bisogno a mo’ di correttore e lo tiro verso l’esterno.

  63. Mah, non è questione di sminuire. Semplicemente, l’ acne la conoscono tutti e se vai in giro senza niente la gente vede benissimo che cosa c’è che non va, in più diciamo che cisti e pus non è che facciano proprio venir voglia di fare una carezza, ecco. La dermatite è una chiazza rilevata che fa un prurito della Madonna, ce l’avevo sotto gli occhi e non riuscivo neanche a dormire di notte, però la gente che ti vede pensa che hai qualche problema, non “che schifo”. Tutto lì.

  64. Non lo so, io ho sempre avuto una forte dermatite atopica tutta attorno alla bocca e agli occhi. Per gli occhi ci posso fare poco, mi si gonfiano e diventano minuscoli nascosti da centimetri di edema. Per la bocca, tutta rossa e a bolle attorno, da piccola uscivo estate e inverno con una sciarpa per coprirmi fino al naso. Io ripeto non ho mai avuto l’acne, ma per questa cosa ho sofferto tantissimo. Tra l’altro la gente mi ha sempre guardata come se avessi chissà quale strano male. Ora ho semplicemente capito che ce l’ho, me la tengo, se provo a coprirla faccio dei disastri, e quindi bona, sta lì e pace. Ogni tanto vorrei uscire di casa con il burqua, mi vedo orribile, ripugnante. Mi faccio un pianto, non risolvo nulla, mi faccio un altro pianto perché il primo pianto mi ha gonfiato gli occhi, e poi bona, mia mamma mi dà un calcio nel sedere e io esco e mi faccio la mia vita

  65. No, ti assicuro che io ce l’ho anche nelle mani/polsi oltre che in faccia e più volte nei luoghi pubblici (autobus/piscina/palestra ecc) mi sono sentita dire “che schifo, io dovrei toccare le cose che ha toccato lei con quelle mani? Chissà poi cosa mi attacca”

  66. In questo periodo nulla di specifico ma mi era piaciuta moltissimo la linea Clean Corrective White Regimen della Kiehl’s. Non preoccuparti continuerò sempre ad aggiornarvi sulla mia skincare ehehe

  67. Non metterei mai e poi mai in dubbio il disagio e la sofferenza data dal tuo problema, il percorso di accettazione che dura anni, e il morale a terra a volte, perché alla fine ogni disturbo della nostra pelle è davvero pesante da portare addosso, qualsiasi esso sia. Aggiungiamo le persone con poco tatto che rivolgono sguardi e domande indiscrete! Il ”plus” dell’acne è che è ben conosciuta socialmente ed è un infezione vera e propria, ritenuta anche schifosetta, se è infetta più che mai! Non è carino da dire lo so.. ma a parte questo ogni patologia è dura da accettare, specie quando sai che ci dovrai convivere. Ognuno sa il suo diciamo! Peró mi hai fatto sorridere!!! Sei proprio forte, in bocca al lupo per questa pelle difficile, speriamo che con il tempo possa solo migliorare dandoti un po’ di pace in più 🙂

  68. Questo post capita al momento giusto! Telepatia? 🙂
    E’ da un parecchi mesi che ho praticamente risolto il problema dei brufoli, evitando prodotti con pessimi INCI e dando alla mia pelle una tregua dai mascheroni di fondo e cipria. Negli ultimi giorni però mi sono ricomparsi alcuni fiorellini, piccoli, ma sono ricomparsi; e visto che mi ero abituata alla pelle pulita, ora questi puntini equivalgono a un pugno nell’occhio e devo mascherarli in qualche modo. Non voglio tornare al fondotinta, e il mio buon correttore Bionike sta finendo; quindi stavo pensando di prendere un correttore bio in erboristeria e, in seguito, provare il correttore minerale di Neve. Sulla mia pelle mista il trucco minerale dovrebbe starci.

  69. Ciao Rossella, mi fa piacere leggere che non hai niente di preoccupante 🙂 L’importante è conoscere i propri problemi e tenerli sempre sotto controllo. Spero vivamente che la terapia medica che inizierai ti dia solo benefici! 😉 Io soffro di endometriosi, ho tolto un nodulo dal sigma lo scorso ottobre e tra non molto (non so ancora quando di preciso) mi riopero per togliermi la ileostomia; non sono guarita dall’endo che è cronica, quindi penso che anch’io, come te, dovrò andare di farmaci. L’idea non mi fa impazzire, ma non penso di avere molta scelta. Un abbraccio 🙂

  70. Purtroppo le mani sono un’altra storia. Io soffro di iperidrosi (giusto per non farmi mandar niente :D) e le ho sempre sudate, non ti dico la faccia della gente quando devo stringere la mano…

  71. Non avrei saputo dirlo meglio…. ho sofferto di acne e ne soffro tutt’ora, tenuta sempre a bada ma ogni tanto tenta di sbucare, soprattutto se sono stanca o stressata o curo poco l’alimentazione… x me uscire senza trucco in quei periodi è impensabile, non mi sento a mio agio (tralasciando che non mi ci sento mai lo stesso

  72. Tuo stesso problema…ho preso la Diane per qualche anno dopo i 20 e ha tenuto sotto controllo i brufoli. Poi ho dovuto cambiare pillola e la pelle ne ha sofferto. Ora, a 43 anni, dopo 2 gravidanze, le mie ovaie sono migliorate…

  73. Ci sono passata già un’altra volta sei anni fa..uff il mio timore più grande con la Diane sono i kg che spero di non prendere. Se sono uno o due chissenefrega! Ma di più mi butterebbe giù. .tu hai avuto problemi di questo tipo? Scusa se chiedo ..

  74. Davvero? Che io sappia si dà a scopo curativo per il suo contenuto di ormoni. Infatti tra sei mesi ha detto che me ne darà una molto più leggera. Io che volevo un’altra gravidanza adesso dovrò aspettare almeno un anno. Uffa

  75. Mi spiace che tu abbia questi problemi e ti auguro di stare bene al più presto! Noi donne abbiamo sempre un mucchio di problemi di questo tipo..e purtroppo ci dobbiamo convivere. Se ti fa piacere (a me si ), fammi sapere. Se non vuoi qui ti lascio la mail. Ci tengo.Grazie dell’appoggio

  76. no non ho la pelle grassa. e i fondi minerali sono anche peggio per me. mi “sento” le polveri finire dentro i pori :-). c’è da dire che anche per i fondotinta con siliconi dipende dalla marca. quelli dell’oreal brufolo assicurato con quelli di chanel mai avuto problemi. se ben ricordo avevo letto o sentito che i siliconi non sono tutti uguali alcuni sono più raffinati di altri

  77. Limitare la traspirazione è uno dei metodi cosmetici utilizzati per aumentare l’idratazione della pelle, quindi non è così negativa. Quello che intendevo dire è che la connessione occlusione-acne non è così semplice. L’acne ha tantissime cause e non basta eliminare l’occlusione per far sparire il problema ;). Ma su questo mi è parso di capire che la pensiamo allo stesso modo 😉

  78. Sì, hai assolutamente ragione. Esisto siliconi di varie tipologie, più o meno raffinati, volatili o meno, quindi ci sta che qualcosa possa darti fastidio e qualcosa no 😉

  79. Mi piacciono i tuoi pareri, perché sei sempre diretta! Anch’io nella vita sono così. Fai come ti va e spero tu possa averne sempre meno. .se non zero

  80. Che carina grazie 🙂 pensa che solitamente alla gente sto antipatica perché sono troppo diretta… io sono molto onesta perché mi piace che la gente lo sia con me. Che onestà non vuole dire maleducazione o poco tatto, si può dire qualunque cosa con un bel modo. Poi sono sempre opinioni, mica le voglio imporre

  81. Beh, io l’ho presa più di vent’anni fa, e si prescriveva come contraccettivo anche se comincivano ad affacciarsi anche pillole con dosaggi più leggeri, o trifasiche, se non ricordo male (può darsi che dica una cavolata, ormai la pillola per me è un lontano ricordo!). Infatti dopo la seconda gravidanza ne presi una diversa, ma per poco perché non mi riusciva di rispettare l’orario, è più forte di me, manco con gli antibiotici ai ragazzi ci riuscivo, fortuna che ne hanno presi pochissimi!

  82. Per la gravidanza ti capisco, ma è più importante che ti curi, il tuo bimbo e quello o quella che verrà si meritano una mamma in salute, ma soprattutto te lo meriti tu.

  83. Mi viene in mente di consigliarti di provare con l’olio essenziale di lavanda….lo uso da anni per cicatrizzare i brufoli, che per fortuna ho solo sporadicamente, e non mi rimane nessuna macchia né cicatrice, nonostante abbia una pelle che per natura cicatrizza male. È delicato rispetto ad altri oli essenziali come ad es la tea tree, quindi puoi usarlo puro direttamente sulla lesione se ne hai poche oppure aggiungerne 2-3 gocce nella crema abituale se la situazione è più estesa.

  84. Interessante l’idea del “baking mirato” per pre-asciugare !!! In effetti il problema dei brufoli freshi è proprio la difficoltà di fare aderire il prodotto in crema sulla superficie calda da infiammazione. Proverò

  85. Sì infatti <3 è tanto tenero quando cerca di interessarsi a questi "misteriosi oggetti femminili", lui non è proprio il tipo ma ogni tanto per me e mia mamma si sforza 😉

  86. Assolutamente! ! Sono stanca delle donne false, saresti sicuramente una mia amica se vivessi nella mia zona. Viva l’onestà

  87. Ciao CLIO, scusa ma perché consigli i fondotinta in polvere???daiiii non coprono una cippa, ce l’hai insegnato tu, e parla una che ha moooolto da coprire. Poi perché consigli il Revlon Colorstay, ha una coprenza media, buona ma non totale..c’è comunque bisogno del correttore, io l’ho provato in negozio, e c’è di meglio… Perché non nomini tanti altri fondotinta come il kat Von D (fondotinta), il Mac studio fix fluid (non ti piacerà, ma se parliamo di coprenza è giusto menzionarlo), Mac full coverage fondo compatto in crema (solo nei mac pro store), Mac prolongwear, All nighter Urban Decay (THE BEST), poi altri stranieri più difficili da reperire: Hard candy glamouflage foundation e concealer, Illamasqua rich liquid foundation, Remarcable Marc Jacobs, The balm compatto in crema….

  88. In realtà cin la Diane mi ero proprio regolarizzata in generale!!! Probabilmente il mio sustema endocrino ne aveva bisogno…ricordo che ho passato degli anni (2-3) in cui mi sentivo in forma splendida!!! Peso perfetto, pelle fantastica…altre pillole mi hanno fatto aumentare di peso e riempire di cellulite!!! Probabilmente dipende da tanti fattori che si sommano…come per ogni questione che riguarda gli equilibri ormonali!!

  89. Oddio che sollievo! Magari non sarà così per me, perché poi ognuno ha il suo fisico, ma la sola possibilità mi fa fare un sospiro di sollievo! Sai sono anche fortemente stressata e questo mi ha causato anche amenorrea da agosto. Quindi avrei già la mia dose di gonfiore. …Grazie!

  90. Ciao a tutti! io purtroppo ho sofferto in età adulta di acne, l’anno scorso ho deciso di andare dal dermatologo che mi ha diagnosticato un’acne cistica.
    Era una tipologia di acne piuttosto aggressiva e mi è stato proposto il trattamento con isotretinoina. Ero un pò titubante all’idea, ma alla fine ho pensato fosse l’unica soluzione. Il trattamento prevedeva quattro mesi di cura, i quattro mesi peggiori della mia vita in fatto di acne. La pelle è peggiorata, cisti sottopelle, brufoli di ogni genere,labbra secchissime, un mostro insomma. Ma alla fine del quarto mese è sparito tutto. A distanza di un anno non ho un brufolo che sia uno! la decisione migliore mai presa! purtroppo la pelle è segnata da alcune cicatrici ma niente di preoccupante.
    Comunque durante il trattamento utilizzavo il “dermablend” colorazione 15, la più chiara, questo fondotinta è una bomba, niente correttori, niente strati sua strati, un po’ di cipria sopra e via. Per una pelle acneica, detto da una che le ha provate davvero tutte, questo è il fondotinta migliore, certo è pesantino, ma il fine è coprire le imperfezioni. Lo tengo ancora nel cassetto e lo utilizzo come correttore 😉 Lo consiglio vivamente!

  91. Già. ..vengo da un periodo nero…sono convinta, dato che alla fine le analisi sono discrete, che non appena risolvo qualche problema, tornerà il ciclo e passeranno i problemi di pelle. Grazie dell’incoraggiamento

  92. Grazie del consiglio penso sia meglio aspettare visto che ho ancora gli ormoni in subbuglio ma lo proverò sicuramente!

  93. Sopra ho dimenticato di segnalarti che la lavanda, sopratutto la specie latifolia, ha anche proprietà antibatteriche, oltre a quelle cicatrizzanti che ti ho già descritto. Quindi é molto utile anche nella fase attiva dell’acne…perciò non farti problemi a usarla anche quando lo sfogo é ancora in corso, anzi, andrebbe proprio iniziata ad usare il prima possibile per disinfettare !

  94. Ragazze, qualcuna di voi in qualche post passato aveva menzionato il fondotinta fluido Rilastil elevata coprenza…sono stata in 3 farmacie ma non l’ho trovato in nessuna…. 🙁 ?

  95. grazie mille lo comprerò prima o poi, cosi lo uso pure in camera e forse riesco a far dormire mio figlio hihi

  96. io l’ho scoperto per caso mentre stavo acquistando un mascara su http://www.careprostitalia.com e ho voluto provarlo, ma ho visto che c’è anche su amazon. Sembra pesante ma dipende tutto da quanto ne metti in realtà, perchè ne basta veramente poco..(e ovviamente anche dal tipo di pelle) in più, non so te, ma io prima mettevo fondotinta e correttore e l’effetto risultava sicuramente più ‘mascherone’ rispetto ad ora che metto solo uno strato..

  97. si ho visto..ma non lo producono loro, lo rivendono..loro sono esperti di ciglia e mascara, infatti ero finita sul loro sito perchè volevo comprare il mascara, avevo letto su instagram che lo utilizza anche chiara biasi e volevo sperimentare..insomma una serie di coincidenze 😉

  98. Ciao a tutte, mi è capitato ieri di guardare un video su youtube di Lisa Eldridge su come coprire I brufoli, che ho trovato veramente istruttivo. Non soffro di acne fortunatamente, ma come a tutte mi capita il brufoletto occasionale che voglio coprire. Insomma, nel video Lisa consiglia di usare un fondo leggero solo per uniformare l’incarnato e poi di usare un correttore o fondotinta più pesante, come il dermablend per coprire le zone più difficili usando un pennello piccolo e sfumando bene I contorni, lei usa addirittura il MAC 217. Per me è stata una rivelazione perchè la tentazione di andarci pesante dappertutto solo per un brufolo c’è e il risultato è veramente poco naturale. Altre 2 cosine interessanti per molte è che dermablend ha prodotto una linea di fondotinta in collaborazione con Vichy aggiungendo quindi alle proprietà coprenti anche quelle curative e Lisa ha fatto anche un video dedicato a chi, non avendo molti problemi vuole una base naturale coprendo solo le piccole imperfezioni. Utilissimo per me che ho anche rughette dell’età e non voglio un trucco pesante.

  99. Io avevo un po’ di acne, ho provato di tutto solo a seguito di una visita ginecologica ho scoperto che dipendeva dagli ormoni, prendo la pillola da due mesi e sono migliorata ma i segni sono rimasti

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here