Ciao a tutte!

Siamo certe che, molto spesso, vi siete imbattute in prodotti contenenti il burro di Karité (Shea Butter in inglese): dagli shampoo, alle creme mani fino ad arrivare alle maschere viso! Non è certo una nuova scoperta, sia chiaro, ma dopo almeno due anni in cui sembrava che nel mondo beauty esistesse e potesse esister solo l’olio di cocco, è tornato in auge questo burro, ben più nutriente e dalla texture più strutturata.

Ma quali sono i suoi benefici? Vale davvero la pena mettere in un cassetto la crema corpo comprata al supermercato e godersi i risultati stupefacenti che si possono ottenere con un semplice, solo, naturale ingrediente come il burro di Karité puro? E che effetti ha su capelli, viso, labbra… ecc? Se vi abbiamo incuriosito almeno un pochino… Allora leggete il post!

ClioMakeUp-burro-di-karite-2

L’ABC DEL BURRO DI KARITÉ

Il burro di karité (indicato nelle etichette dei cosmetici con il nome Butyrospermum Parkii), viene estratto da una pianta legnosa appartenente al gruppo delle Sapotacee, la Vitellaria Paradoxa, che cresce spontaneamente nell’Africa Occidentale (speriamo che abbiate sentito la sigla di SuperQuark in sottofondo ;-P ).

Quando i frutti di questa pianta sono maturi, se ne estraggono le noci di karité, ossia semi dal guscio marroncino e internamente costituiti quasi esclusivamente da lipidi (ovvero da grassi)!

Il burro di karité viene successivamente ottenuto tramite una spremitura a freddo, e ha l’aspetto di una pasta dal colore chiaro, caratterizzata da un sapore dolce e spesso usata dalle donne africane, specialmente nel Mali, nei rituali quotidiani per rendere la pelle dei loro figli più lucente, elastica. È anche utilizzato in cucina, come olio da massaggio e ha proprietà cicatrizzanti!

Il burro di karité puro (e ci raccomandiamo che sia tale, perché solamente in questa forma non presenta alterazioni alle sue proprietà), può apportare tanti benefici che possono essere sfruttati per la preparazione di cosmetici economici e fatti in casa.

ClioMakeUp-burro-di-karite-19

Il burro di karité ha un odore particolare che può ricordare vagamente quello del cioccolato (anche se può non piacere a tutti: infatti Clio ci ha rivelato che Claudio, proprio perché non ne ama la profumazione, lo chiama “burro per karitè” eheh), ed è eccezionalmente usato e amato dall’industria cosmetica grazie alla sua alta percentuale di sostanze “insaponificabili” (dal 2,5 al 15%), ovvero che non perdono le loro proprietà anche quando reagiscono con altre sostanze. Vediamo allora come sfruttarlo al meglio per un uso a 360°!

ClioMakeUp-burro-di-karite-7

UN TUTTOFARE PER IL VISO

Il burro di karité puro è un’eccezionale crema viso, se la vostra pelle risulta molto arida e secca: la sua consistenza ricca e burrosa, infatti ben si confà alla pelle a corto di idratazione e nutrimento.

ClioMakeUp-burro-di-kariteMystic Moments, Burro di karité puro 500g. Prezzo: 9,95€ su Amazon.it

Mescolandolo con un po’ di olio di mandorle o d’oliva, si ottiene una texture più scivolosa e liquida, l’ideale per rendere la pelle più elastica e nutrita, senza rinunciare al confort. Per le sue proprietà nutrienti e nutritive è, per esempio, un doposole fantastico!

ClioMakeUp-burro-di-karite-3

Si può, alternativamente, utilizzare il burro di karité puro per realizzare uno scrub fai da te, mescolandone un cucchiaio fatto ammorbidire precedentemente a bagnomaria con un cucchiaino di zucchero, meglio se di canna. Lo scrub realizzato non solo sarà molto delicato, ma oltre ad esfoliare la pelle, la renderà più vellutata e morbida.

ClioMakeUp-burro-di-karite-11

Il burro di karitè inoltre, avendo anche proprietà cicatrizzanti, favorisce la rigenerazione cutanea, ragion per cui è ottimo anche da usare (in piccole quantità per via della texture) nella zona contorno occhi, sui graffi e i brufoletti, che guariranno più velocemente.

ClioMakeUp-burro-di-karite-16

Non è tutto: applicarne un abbondante strato su tutto il viso lasciandolo in posa per un quarto d’ora come se fosse una maschera, renderà la pelle morbida, più elastica, e lenita laddove irritata!

ClioMakeUp-burro-di-karite-14

LABBRA DA BACIARE

Questo burro vegetale è fantastico anche per realizzare un balsamo labbra fatto in casa: basterà avere uno stick labbra vuoto (si possono comprare su internet, oppure semplicemente si può riciclare quello di un burro cacao che avete finito), un cucchiaio di burro di karitè e un paio di gocce dell’essenza naturale che preferite.

ClioMakeUp-burro-di-karite-12Sodial, Contenitori vuoti per balsamo labbra. Prezzo: 14,53 € su Amazon.it

Dopo aver amalgamato il burro e le essenze, sarà sufficiente versare il tutto nel contenitore, conservandolo ben chiuso in un luogo fresco e asciutto: la pelle delle labbra sarà molto protetta ed idratata, traendo molto sollievo specialmente in questi mesi freddi!

ClioMakeUp-burro-di-karite-10

Ragazze, non è tutto: nella pagina successiva vi parleremo di come usare il burro di karitè puro per la bellezza di mani e piedi, per i capelli e per i massaggi! Non perdetevi pagina 2!