Ciao a tutte!

Non vi aspettereste mai quanti vantaggi possono derivare dal massaggio al cuoio capelluto

Se vi sembra una stupidaggine e un’inutile perdita di tempo questo post vi farà ricredere! Ci vogliono davvero pochi minuti e il massaggio è davvero semplicissimo! 😉

Basta praticarlo regolarmente e soprattutto usare i prodotti giusti. Un massaggio di qualità offre solo benefici: rivitalizza i capelli, stimola la circolazione e aiuta a rimuovere la pelle morta.

Ogni volta che lavate i capelli, involontariamente eseguite sempre un massaggio al cuoio capelluto per insaponare e distribuire bene lo shampoo. E allora perché non approfittarne per rendere questo momento ancora più piacevole e soprattutto utile ed efficace?! Il massaggio diventerà una coccola di relax per voi stesse e inoltre è molto indicato in caso di cuoio capelluto irritato o per stimolare la crescita dei capelli.

Per scoprire tutti i benefici del massaggio, come realizzarlo e quali sono i prodotti migliori, leggete il post!

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-benefici

I BENEFICI DEL MASSAGGIO AL CUOIO CAPELLUTO

Il cuoio capelluto è lo strato epiteliale su cui sono impiantati i capelli; massaggiarlo permette di ossigenarli. Dunque il massaggio al cuoio capelluto rende i capelli più belli, brillanti e sani. Ma non solo! Ha anche tanti altri benefici.

FAVORISCE LA CRESCITA DEI CAPELLI

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-crescita-capelli

Il massaggio al cuoio capelluto favorisce la crescita. Può essere molto utile quindi in caso di perdita dei capelli o anche a seguito di un taglio disastroso!

La perdita dei capelli è spesso fonte di molta ansia. È importante però sapere che è normale perderne un po’, soprattutto nei cambi di stagione e durante i periodi di stress o di cambiamenti ormonali.

Per ottimizzare i benefici del massaggio è consigliabile scegliere un olio che aiuti la crescita (che in realtà, significa che rafforzi e renda i capelli più corposi e spessi, evitando che si spezzino), come l’olio di ricino e di cocco. Questi due oli sono molto utili anche per prevenire la perdita dei capelli, talvolta dovuta ad una cute troppo secca o troppo grassa, i cui pori sono occlusi.

AIUTA A RILASSARSI

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-relax

Come tutti i massaggi, anche quello al cuoio capelluto è una grande fonte di relax che aiuta a rilasciare la tensione e lo stress accumulato.

È inutile negarlo: si tratta di un momento molto rilassante dato che agisce sul sistema nervoso alleviando la tensione. Dite la verità, anche voi vi sentite super rilassate quando il parrucchiere vi lava la testa 😉 Infatti, spesso impiega qualche minuto a massaggiare il cuoio capelluto, anche per assicurarci una sensazione di benessere.

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-parrucchiere

In particolare, massaggiare la parte superiore della testa offre relax e benessere, mentre stimolare le aree dietro le orecchie permette di scaricare la tensione.

Evitate invece di concentrarvi sulla zona delle tempie, ricca di terminazioni nervose, il cui massaggio va riservato ad esperti e professionisti.

ALLEVIA IL CUOIO CAPELLUTO IRRITATO

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-benefici-shampoo

Questo massaggio è indicato anche se avete il cuoio capelluto irritato. L’importante è usare l’olio e lo shampoo giusti e non aggressivi (vi consigliamo di scegliere shampoo senza solfati).

Se il cuoio capelluto è irritato, eseguite un massaggio molto delicato, per non aggredire troppo la pelle sensibile e senza, ovviamente, usare mai le unghie, anche se avvertite una sensazione di prurito.

L’olio d’oliva ha proprietà nutrienti e può per questo essere l’ideale in caso di cuoio capelluto irritato.

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-rilassante

COME ESEGUIRE IL MASSAGGIO AL CUOIO CAPELLUTO?

Potete scegliere se eseguire il massaggio con i capelli asciutti — senza utilizzare nessun prodotto, ma avendo cura di avere le mani pulitissime —, oppure con un olio, o mentre state lavando i capelli. In ogni caso, al termine del massaggio è sempre necessario un bello shampoo.

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-shampoo

I gesti da compiere sono molto semplici: basta fare dei piccoli movimenti circolari con la punta delle dita, dalla nuca verso la fronte. Anche quando lavate i capelli, infatti, sarebbe meglio iniziare dalla parte più bassa e poi risalire verso l’alto e non il contrario.

Ogni tanto potete anche fare dei leggeri “pizzicotti” al cuoio capelluto per stimolare la microcircolazione. Gli sfregamenti devono però essere sempre leggerissimi per non irritare la cute e,al termine del massaggio, è bene far scivolare il palmo delle mani sui capelli come per pettinarli, per scaricare la tensione verso le spalle.

È importante essere delicati perché troppo attrito potrebbe avere l’effetto contrario, causando la rottura di capelli fragili e l’irritazione della cute, oltre che sollevare molta forfora.

Per quanto riguarda i tempi, non c’è bisogno di massaggiare a lungo: sono sufficienti 3 minuti! Se siete solite ascoltare musica (o canticchiare, ehehe!) sotto la doccia, potreste usare una canzone come “timer”: con alcune eccezioni, il tempo medio di un pezzo musicale è tra i 3 e i 3 minuti e mezzo!

Per ottenere dei vantaggi è però importante essere costanti ed eseguire il massaggio abbastanza di frequente. Vi ruberà pochissimi minuti, ma i benefici sono molti!

ClioMakeUp-massaggio-cuoio-capelluto-bambinoCredits: makeupmaniachepassione.com

Non fatevi prendere dal panico se durante o dopo il massaggio notate di aver perso un po’ di capelli. Se siete state delicate, sono semplicemente “capelli morti” che verranno sostituiti: fa parte del naturale ricambio che avviene periodicamente!

Ragazze, ora che avete capito quanti benefici si nascondono dietro un semplice gesto, se volete scoprire quali sono i prodotti migliori per fare un massaggio al cuoio capelluto correte a pagina 2!