Alzi la mano chi non si è persa, almeno una volta, tra le pagine di un libro! Negli ultimi tempi, alcuni dei titoli più recenti e famosi, ma anche classici intramontabili, hanno cominciato ad essere trasposti sia sul grande che sul piccolo schermo, dando la possibilità ad un pubblico sempre più ampio di conoscerne le vicende ed i protagonisti.

A volte, però, durante i casting sono stati scelti degli attori che non somigliano ai personaggi letterari che hanno dovuto interpretare, presentando fattezze fisiche molto differenti! Quali sono i casi più eclatanti? Beh, se volete scoprirlo ragazze, non vi resta che continuare a leggere il post!

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-16

EMMA WATSON ED HERMIONE GRANGER – HARRY POTTER

Hermione, streghetta nata dalla penna di J.K. Rowling, ha contribuito molto a lanciare Emma Watson e sul grande schermo. Tuttavia, anche se caratterialmente possono avere delle affinità, fisicamente sono molto diverse! Hermione nei libri ha capelli bruni, gonfi e crespi, incisivi piuttosto grandi (che però sistemerà in seguito con la magia) e non è particolarmente bella.

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-10

Via Deviantart

Nei film, Emma Watson è bionda, con capelli ondulati ed è molto carina, oltre ad avere le lentiggini, caratteristica non presente nella Hermione letteraria.

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi

COLIN O’ DONOGHUE E CAPITAN UNCINO – ONCE UPON A TIME

Praticamente tutti conoscono Peter Pan, o il ragazzo che non voleva crescere, l’opera più famosa di J. M. Barrie! Il principale antagonista di Peter Pan, il Capitan Uncino, vi è descritto come un uomo dall’aspetto cadaverico, con gli occhi blu, capelli ricci lunghi e scuri e sempre vestito in modo molto elegante.

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-13Il look di Dustin Hoffmann nel film Hook si avvicinava molto all’originale!

Nella serie Once Upon a Time Colin O’ Donoghue, suo interprete, ha invece capelli corti e castani, occhi bistrati, e sfoggia un abbigliamento decisamente più punk e anche dei tatuaggi!

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-4

ANSEL ELGORT E AUGUSTUS WATERS – COLPA DELLE STELLE

Colpa delle stelle è un libro che ha avuto un enorme successo sia tra gli adolescenti che gli adulti, tuttavia Ansel Elgort, che ha interpretato il co-protagonista Augustus Waters, fisicamente c’entra poco con lui! Nel libro, Augustus è descritto come un ragazzo dalla postura scorretta, ben piazzato e muscoloso, e con capelli color mogano e occhi blu.

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-11

Via Deviantart

Ansel Elgort però nel film ha capelli biondo scuro, occhi castani, un fisico longilineo e una postura che non ha nulla che non va!

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-3

LAURA PREPON E ALEX VAUSE– ORANGE IS THE NEW BLACK

La serie televisiva Orange is the New Black è basata sull’omonimo romanzo di Piper Kerman, in cui la scrittrice narra come ha trascorso un anno in una prigione femminile. Il personaggio di Alex Vause è una trasposizione di Catherine Cleary Wolters, con cui Piper ha avuto una relazione. Le differenze sono ben visibili poiché Catherine, all’epoca, era una donna robusta, dai corti capelli ricci e biondi e sempre struccata.

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-12

Catherine Cleary Wolters nel periodo del romanzo. Credits: pride.com

L’interprete di Alex, Laura Prepon, oltre ad essere longilinea, è coperta di tatuaggi colorati, indossa sempre l’eye-liner e ha lunghi capelli lisci castani!

Cliomakeup-attori-che-non-somigliano-ai-personaggi-5

Ragazze, non è tutto! Nella pagina successiva infatti vedrete come differiscono dai personaggi originali attori famosissimi per saghe amate da tantissime persone! Qualche nome? The Vampire Diaries e Game of Thrones! Andate a pagina 2 per saperne di più!

20 COMMENTI

  1. Un’altra differenza potrebbe essere quella del commissario Montalbano e Zingaretti. Nei primi romanzi infatti il commissario è descritto come più anziano, più appesantito…poi lo stesso Camilleri ha ammesso che, dopo la trasposizione televisiva, non riesce più ad immaginare tutti i personaggi se non che con le facce degli attori che li interpretano.

  2. Ciao, da lettrice avidissima mi permetto di aggiungere alla vostra bella lista un’altra attrice che non assomiglia per niente alla protagonista letteraria: nella saga Divergent (non l’avete letta?? Mia figlia 14enne l’ha adorata) la protagonista Beatrice (poi abbreviata in Tris in tutti i romanzi) è minuta, descritta come una ragazza insignificante (ha 16 anni), mentre l’attrice Shailene Woodley francamente non assomiglia in nulla al personaggio descritto. Sono d’accordo su Jennifer Lawrence, avendo letto prima i libri di Katniss mi ero fatta tutta un’altra idea ma lei è stata così convincente nel ruolo che mi è molto piaciuta!

  3. E’ vero! Io leggo un sacco quindi anche i libri di Camilleri su Montalbano (quelli dell’inizio, parliamo di ormai 20 anni fa e più) descrivevano un cinquantino (così lo appella l’autore) mentre Zingaretti nei primissimi episodi era un trentino… ora gli anni sono passati, e Zingaretti (che anche fisicamente non ha nulla a che fare con la descrizione che del commissario troviamo nei romanzi) si è avvicinato all’età del personaggio ma anch’io ho notato che da anni nei libri l’autore non fa più riferimenti all’età dei personaggi. Tra l’altro io trovo Zingaretti un figo pazzesco! Sono strana io che mi piacciono gli uomini anche senza capelli? Mi da l’idea di un maschio vero, ovviamente parlo del personaggio non dell’uomo che non conosco! Comunque bel post ragazze, pieno di spunti per le lettrici accanite come me!

  4. Sugli adattamenti di Game of thrones non commento, che è meglio… grrr! In compenso anche Twilight mi ha lasciata molto delusa! Ho trovato Rosalie poco azzeccata: la Steward è molto più carina di Nikki Reed, quando in realtà Rosalie dovrebbe essere tipo la donna più bella del mondo. Io me la immaginavo tipo Katherine Stevens, per dire. Invece Alice è stata resa benissimo! Anche Anastasia Steel non mi convince, Dakota Johnson sembra tutto tranne che una 19enne e pure Grey lo avrei voluto più figo di Jamie Dornan… mai una gioia proprio!
    Aggiungo anche Cordelia Malcomess, la sorella di Arthur Malcomess tratta dalla serie l’allieva di Alessia Gazzola, mi sembra più una ragazza simpatica e carina che la super bella descritta nel libro. Poi si sa, ciò che ci si immagina leggendo non corrisponde mai alla realtà!

  5. Scrivo un commento che poco c’entra con il post…ma a ne aveva personalmente sconvolto la storia della Lawrence e delle pressioni che le sono state fatte sul dimagrire!!non avrà la tartaruga scolpita…e quindi?è una ragazza in salute che anzi, fa sentire meglio anche tutte le donne normali perché è un bel esempio che non bisogna avere il fisico di Adriana Lima per sfondare (e comunque la Lawrence ha un bel fisico tonico).
    Fanno tanto i perbenisti e poi tentano di soffocare gli esempi positivi che invece dovrebbero valorizzare

  6. Io credo che per scegliere gli attori i casting directors seguano prima di tutto i criteri attore/attrice del momento-sex symbol-giovane promessa in odore di successo, e in un secondo momento valutano la trasformazione in una versione fashion del personaggio. Fare audience è la priorità.
    Approfitto, al contrario, per citare un caso di romanzo adattato in film dove gli attori sembrano letteralmente usciti dalle pagine del libro: L’eleganza del riccio. Troppo bello 🙂

  7. concordo sulla Dakota Johnson… io non ci trovo nulla di bello in quella ragazza, la trovo insignificante, non le sta mai bene nulla di trucco o vestito :-/

  8. Ciao! Io di Divergent ho visto solo i film, non sapevo che rispetto ai libri Tris era diversa. Invece di Hunger Games, come te ho letto prima i libri e poi visto i film e oltre alle a Katniss (che comunque ho apprezzato lo stesso col volto di Jennifer Lawrence) sono rimasta sconvolta da Prim che mi immaginavo molto più bambina, ma soprattutto da Peeta. Sono passati un bel po’ di anni da quando ho letto i libri e non vorrei sbagliarmi, ma mi sembrava dovesse avere dei lineamenti più dolci, e i capelli più mossi/ricci, anche se non dimenticherò mai la parte in cui Katniss si sofferma a guardargli le lunghe ciglia bionde ahahah. Comunque dai, alla fine anche Josh Hutcherson non mi è dispiaciuto, è migliorato molto di film in film secondo me

  9. Secondo me in Twilight non ne hanno azzeccato uno!! Forse l’unica che si salva è Alice. Ma gli altri soprattutto Edward e Rosalie che dovevano essere così belli ma così belli da togliere il fiato nei film invece sono orrendi. Che poi la Reed (mi pare sia lei non vorrei sbagliarmi) non è così male eh, ma non così superficasplendimeravigliosa come uno se l’aspetta. Edward invece è proprio brutto e quella per me è stata una grossa grossissima delusione!!

  10. Io ci sono rimasta un po’ male per la scelta di Keira Knightley per Orgoglio e pregiudizio. Di sicuro è una brava attrice eccetera, ma nel libro si dice esplicitamente che non dovrebbe essere tutta questa bellezza, a parte gli occhi… e invece è Keira Knightley. Invece hanno reso Jane – secondo me – piuttosto scialba. Poi, in ogni singola trasposizione cinematografica del Grande Gatsby, lui e Daisy sono biondi, mentre dovrebbero avere i capelli scuri. E aggiungiamoci anche Harry Potter che nel libro ha gli occhi verdi (e viene ripetuto di continuo) mentre nei film li ha azzurri, perché Daniel Radcliffe non riusciva a usare le lenti a contatto (penso fosse allergico o qualcosa del genere). Non è un gran problema e capisco sia dovuto a quali attori sono disponibili, vabbè, però la fan che è in me si ribella 😉

  11. La mia più grande delusione è stata la trasposizione cinematografica di Eragon. Al cinema ho pianto da piccola, per la frustrazione. Persino il doppiaggio di Saphira faceva schifo… grazie a Dio ha fatto flop e tutti possiamo allegramente dimenticarcene.

  12. Anche le protagoniste di Pretty Little Liars sono diverse. Ad esempio Hanna doveva essere mora e se non erro, Emily bionda, ecc

  13. Avete dimenticato Dorian Grey: la sua principale caratteristica, nel libro, sono i suoi riccioli biondo oro e gli occhi celesti…e il tizio che l’ha interpretato nell’ultima rappresentazione cinematografica era moro, con i capelli lisci e gli occhi scuri!!! >_<

  14. Ciao Leah! No, se non hai letto i libri di Divergent e seguenti mettili nella tua lista dei desideri di Natale, del compleanno o di quando vuoi! Sono avvincenti, certo aver visto i film condizionerà un po’ la tua immaginazione ma sono davvero ben scritti! A casa mia li hanno letti tutte e tre le generazioni (mia figlia, poi io, poi mia mamma che va per gli 80!). Anch’io come te mi sono piuttosto ‘affezionata’ agli attori di Hunger Games, davvero bravi, ma avendo ben vivide le descrizioni del romanzo Peeta non mi convinceva proprio… mentre quel bel figaccione che interpreta Gale (Liam Hemsworth, fratello dell’altro bonazzo che invece ha interpretato Thor nell’omonimo film, insomma una bella famiglia!) già mi sembrava più rispondente…

  15. Wow davvero? Non me l’aspettavo. Cioè, la storia di Divergent mi è piaciuta molto, anche se almeno nel primo film ho riscontrato alcune somiglianze con Hunger Games, ma poi ha preso una piega completamente diversa, quindi… Poi se non ho capito male, se voglio sapere come va a finire la saga devo leggerli per forza perché non hanno intenzione di fare l’ultimo film, peccato! Sì in effetti Gale assomigliava di più a come era descritto nei libri, però avendoli letti prima di vedere i film sono rimasta “immune” al suo fascino perché il mio personaggio preferito era Peeta XD

  16. Non sapevo che oitnb fosse tratto da un libro! Mmh… È da str dire che è meglio la Alex televisiva? Beh, lo dicono i stesso. Devo leggere invece i got!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here