La scorsa estate ho riscoperto i fanghi anticellulite, e devo dire di essere rimasta decisamente soddisfatta! Mi sono resa conto, però, di aver parlato soprattutto di prodotti già pronti e facilmente reperibili in commercio e, per questo, oggi dopo aver fatto un po’ di ricerche e di esperimenti, vi voglio parlare di come preparare i fanghi anticellulite fai da te in casa!

Al contrario di quanto si possa pensare, infatti, non tutte le argille sono uguali, e anche il tipo di acqua in cui vengono sciolte può fare la differenza! E che dire dei tempi di posa delle alternative DIY ai fanghi confezionati? Insomma bellezze, oggi voglio fare chiarezza eheh! Continuate a leggere per scoprire come fare i fanghi in casa al meglio e con risultati soddisfacenti!

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-17

STEP 1: SCEGLIERE IL GIUSTO TIPO DI ARGILLA

I fanghi, per quanto siano efficaci, sono un alleato beauty la cui essenza è veramente semplice, dato che altro non sono che terra mescolata ad acqua! Ma è proprio la tipologia di queste componenti che fa la differenza, e che conferisce ai fanghi proprietà drenanti e anticellulite! La terra è sostanzialmente argilla che, in base alla sua origine, permette di classificare i fanghi in base alle proprietà e benefici che conferisce loro.

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-4

I fanghi possono essere vulcanici, sulfurei, marini o termali, e hanno diverse proprietà

Tendenzialmente i principali sono quelli vulcanici, come quelli sulfurei, che risultano essere tra i più indicati per migliorare la situazione cellulite, ma ci sono anche quelli marini, ricchi di minerali e dalle forti proprietà antistress, quelli di sorgente, ottimi per purificare e tonificare la pelle, e quelli termali, molto indicati anche per alleviare i dolori di disturbi come l’artrosi.


cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-6

Per questo, ancora prima di cominciare a spignattare per preparare i vostri fanghi anticellulite fai da te, la scelta dell’argilla per preparare degli ottimi fanghi fatti in casa è molto importante, soprattutto in base al tipo di risultato che volete ottenere!

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-5

STEP 2: L’ACQUA

Sciogliere nell’acqua per i fanghi del sale marino integrale riprodurrà gli effetti dell’acqua marina

L’acqua che si trova più frequentemente nei fanghi confezionati più celebri è di mare, di lago salato o minerale. Per riprodurre questo tipo di acqua potete semplicemente mescolare e far sciogliere in mezzo litro d’acqua un cucchiaio di sale marino integrale, per creare una versione DIY dell’acqua di mare eheh!

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te

Molte ricette per fare a casa i fanghi propongono anche di utilizzare, al posto dell’acqua, dell’infuso di tè verde e di fucus, dal forte potere drenante!

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-1

Entrambi sono molto validi per potenziare l’azione dei fanghi e, se mescolati ad altri elementi efficaci per contrastare la cellulite, come le alghe in polvere o i fondi di caffè, aiutano a rendere la pelle più liscia e luminosa.

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-2

L’azione dei fanghi, infatti, si basa fondamentalmente su due cose, ovvero come e quanto calore ritengono, e sul loro potere di scambio e di assorbimento ionico. Quest’ultimo consiste nella compenetrazione degli ioni minerali che si possono trovare nell’acqua e nell’argilla, la cui combinazione ha effetti benefici sulla pelle.

cliomakeup-fanghi-anticellulite-fai-da-te-10

Bellezze, ora viene il bello! Vi ho parlato di come scegliere l’argilla e l’acqua e degli elementi aggiuntivi che possono rendere i fanghi più efficaci. I più importanti all’appello però devono ancora arrivare e, soprattutto, vi descriverò la procedura esatta per come preparare i fanghi anticellulite a casa! Andate a pagina 2 per scoprirlo!

7 COMMENTI

  1. Ciao Clio e grazie…per questo post mooooolto utile, penso che andrò alla ricerca della giusta argilla…..impacchettata sei fantastica!! Baci a tutta la famiglia, ma quello speciale è per Grace ;***

  2. Ciao Vero! Nella maggior parte delle ricette in effetti viene scelto un solo olio essenziale – a seconda della funzione desiderata. Lo spessore dello strato dipende in larga parte dalla consistenza del fango stesso. Infine sì, si può conservare qualche giorno ma chiudendo accuratamente il contenitore, per evitare che il fango si secchi. All’utilizzo successivo bisogna poi rimescolarlo bene.

  3. Questo articolo lo adoro perché avendo problemi alla tiroide non posso comprare i fanghi già pronti, contengono tutti sostanze che non vanno bene. Poi ringrazia anche il mio portafoglio: 1kg di argilla verde 7€, olio essenziale di rosmarino 6,50€, olio essenziale di limone 6,50€ . I due oli poi ne aggiungo due gocce alla mia crema corpo ( poche se no bruciano) e ho anche la crema corpo x la cellulite. Una sola domanda, la depilazione a quanta distanza di tempo è meglio farla per non rischiare irritazioni? E prima o dopo? Grazie mille. Bacio

  4. Clio un paio di consigli… Non riesco a trovare su internet l’argilla in base alle denominazioni che le hai dato tu, vulcanica sulfurea ecc. Ho trovato argilla verde finissima 3kg 15€. Va bene? Inoltre io abito di fronte al mare, se prendo l’acqua e la scaldo farà il suo effetto o è meglio aggiungere sale all’acqua normale?
    Grazie in anticipo se mi risponderai!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here