Chi è predisposta ad avere punti neri sa bene che l’unico modo per tenerli sotto controllo è la costanza. Non basta avere prodotti efficaci e conoscere le corrette regole di skincare: se detersione e pulizia profonda non sono svolte regolarmente, anche in casa, i “maledetti” rispunteranno in men che non si dica.

Oggi ci concentreremo su uno dei prodotti chiave per debellare i punti neri, in quanto è uno step fondamentale della pulizia del viso: la maschera. Quelle all’argilla sono in grado di assorbire e asciugare il sebo, mentre quelle nere e, in generale, le peel-off riescono a estrarre letteralmente i punti neri o comunque a facilitare molto la loro rimozione. Ci sono poi anche le maschere scrub che alcuni trovano essere il meglio del meglio per pulire bene la pelle prevenendo la comparsa di punti neri.

Negli anni noi ne abbiamo testate tantissime, quindi ecco le migliori maschere per punti neri che abbiamo mai provato!

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-1-prima-dopo

COSTANZA: MASCHERE ALL’ARGILLA E PEELING GLICOLICO

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-3-oreal

Per i punti neri in modo specifico uso ogni tanto i cerottini, ma devo dire che non ho mai visto i miracoli che altre persone hanno riscontrato.


UNA MASCHERA ALL’ARGILLA OGNI SETTIMANA MI È SUFFICIENTE PER PREVENIRE I PUNTI NERI

Fondamentalmente, uso le maschere a base di argilla e vedo che, se utilizzate con regolarità, migliorano la situazione.

Le mie preferite sono quella nera di L’Oréal (che ha anche un profumo che mi piace molto) e quella, sempre nera, di Origins – una delle pochissime, di questo genere, che contiene davvero il carbone – che riesce ad essere efficace senza seccare la pelle e che quindi consiglio a chi ha la pelle sensibile come me o chi soffre di disidratazione o secchezza.

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-2-oreal

L’Oréal Paris Argilla Pura Maschera Viso Detox. Prezzo: 7,90€ su Amazon.it

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-5-origins.jpg

Origins Clear Improvement Active Charcoal Mask to Clear Pores. Prezzo: 29,45€ su lookfantastic.it

Inoltre, utilizzo la classica Mint Julep di Queen’s Helene, applicandola in modo localizzato perché, rispetto alle altre, secca di più.

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-12-queen helene

Queen Helene Mint Julep Masque. Prezzo: 3,58€ su Amazon.it

Facendo una di queste maschere ogni 7/10 giorni noto un miglioramento generale della grana, dei pori e, ovviamente, dei punti neri.

Certo è che per sconfiggerli io penso che niente sia meglio del peeling glicolico (e consiglierei quello di Darphin Peeling Jeunesse Resurfaçant de L’Institut) e della pulizia del viso manuale.

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-4-darphin

Darphin L’Institut Youth Resurfacing Peel. Prezzo: 63,20€

LAURA: UNA MASCHERA-COCCOLA E SUPER EFFICACE

Ho molti punti neri concentrati sul naso e ormai da anni ho capito che l’unico modo per debellarli è essere regolari e costanti con una skincare ad hoc!

CON MOLTI PUNTI NERI SUL NASO, LE MASCHERE SCRUB SONO LE MIE PREFERITE

Quindi su di me le maschere che li “estirpano”, come le black mask o i cerottini, non hanno mai un effetto eccezionale proprio perché la pelle in questa zona è sempre pulita.

Nell’ultimo anno ho riscontrato che le migliori maschere per facilitare la pulizia del viso, detergere bene i pori in profondità e prevenire la comparsa di punti neri siano le maschere scrub.

Ne ho diverse valide (ad esempio quella di L’Oréal all’argilla rossa o la nuova di Vichy) ma la mia preferita è la Caolion, Hot&Cool Pore Foam Cleanser Duo.

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-9-caolion

Caolion, Hot&Cool Pore Foam Cleanser Duo. Prezzo: 22,90€ su Sephora.it

UN TRATTAMENTO A LUNGA DURATA CONTRO I PUNTI NERI

In teoria la parte rossa, ad effetto caldo, andrebbe usata per la pulizia serale, mentre quella blu, fresca e rinvigorente, al mattino.

Invece io le uso insieme: prima quella rossa, che apre bene i pori facendo sì che ogni impurità venga eliminata a fondo grazie allo scrub a base di zucchero di canna. Poi quella azzurra, che restringe i pori e dà una sferzata di energia.

Ovviamente NON è un trattamento veloce (tra tutte e due le maschere bisogna mettere in conto circa un quarto d’ora), ma per quanto mi riguarda è quello che ha l’effetto più duraturo. La pelle infatti rimane liscia, levigata e libera da punti neri per diversi giorni!

cliomakeup-migliori-maschere-punti-neri-10-caolion

Ragazze, volete sapere invece qual è una maschera che letteralmente “succhia fuori” i punti neri? E due maschere fai da te dal costo irrisorio? Allora, girate subito pagina!

20 COMMENTI

  1. Anch’io utilizzo peeling (agli acidi della frutta) e argilla (ora sto utilizzando quella bianca), ma io ho letto sempre (e si raccomandavano) di non farla diventare secca. Sul sito de le erbe di janas dice di inumidirla con un po’ d’acqua e non farla seccare e tenerla per 10/20 min.

  2. Il brand Origins mi ispira tanto tanto, ho preso il detergente viso anti età ma non l’ho ancora provato……per i punti neri su di me, se sono recenti vanno via con qualsiasi maschera specifica, se sono “vecchi” è dura! Mi interessa il prodotto di Kiehl’s…….

  3. Vi consiglio anche quella di Sephora con rame e zinco, molto buona 😉 oppure quella blu nuova dell’Argilla Pura di L’oreal… oppure anche quelle nuova versione di Sephora con l’argilla di ogni colore… 😉

  4. Ho provato la duo di Caolion e una di Sephora, erano in campioncino ma sembravano entrambe molto buone perché la pelle è apparsa subito più fresca e pulita, e le ho trovate anche molto facili da stendere. Uso anche un detergente quotidiano all’argilla, il Glamglow Supercleanse, che è una vera e propria bomba di pulizia del viso, oltre ad avere un delizioso e freschissimo profumo di liquirizia.

  5. Confermo sulla maschera della kiehl’s, è uno dei miei top ormai da un annetto. Su di me secca comunque troppo per usarla sulle guance, ma per il resto è fantastica e lascia la pelle luminosissima ☺

  6. ho provato la maschera di L’oreal ma sinceramente non mi ha fatto un effetto “wow” la mia pelle è stata solo un po’ morbida -tutto.

  7. ciao, ho una domanda sugli acidi: ho comprato la maschera al glicolico di bottega verde, ma non so se usarla in combinazione con l’argilla oppure in un altro momento della settimana, tu come ti regoli? Ho la pelle grassa

  8. è da un po’ che fortunatamente non ho più punti neri, e ne sono felicissima eh, ma la soddisfazione di vederli poppare fuori con maschere e cerottini era estasiante! ahahahahah

  9. Io sto usando da un po’ le 2 “uova” di Tony Moly e mi trovo molto bene: pelle e pori puliti e ristretti che si vedono molto meno! Anche meglio quando le uso in combinazione

  10. al massimo aspetta il black friday e buttati, io avevo fatto così quando non ero sicura che facesse per me 🙂

  11. ragazze ho provato il famoso skin gritting spiegato da voi e devo dire che non è stato male! l’ho fatto con un olio viso/corpo che avevo in casa e la maschera all’argilla nera di sephora (quelle nuove col tappino). Devo rifarlo questa settimana se riesco…

  12. Credo sia un problema della mia pelle ma quando vado a fare le maschera della L’Oréal (sia quella nera che quella rossa) non vedo nessun tipo d’effetto…se non che il giorno successivo ho tutta la zona ai lati della bocca piena di brufoli sotto pelle…

  13. Io tra tutte la maschere commerciali sarei tentata a prendere l’argilla verde pura,mi informo su quella che avete proposto qui 🙂

  14. Concordo, fateci un post sulle maschere idratanti please …. anche perchè secondo me è molto più difficile trovarne una efficace rispetto alle maschere purificanti. Non so se si trova in Italia, ma al momento la mia top è la Voicemail di NIOD. Metto un siero all’acido ialuronico e poi la maschera, che ha la consistenza comunque di un siero e ne basta un velo, si toglie la mattina e mi lascia veramente la pelle rivitalizzata e distesa. Il concetto è che amplifica l’effetto dei vari sieri, quindi si può anche usare dopo una maschera in tessuto per intensificare il risultato. Unica pecca se sei sensibile agli odori forti, questa sa molto di erbe mi ricorda molto una tisana di quelle poco piacevoli, ma scompare in pochi minuti.

  15. Uso poco le maschere purificanti perchè ho la pelle molto secca e per me non sono particolarmente adatte ma uso una maschera di bliss all’argilla e zinco sul mento e naso una volta alla settimana, soprattutto se sono stata pigra nella pulizia serale. La maschera nera peel off non mi ispira per nulla soprattutto usata sull’intero viso. Ne ho una simile coreana e ho fatto appunto l’errore di metterla su tutto il viso … confermo assolutamente che fa molta presa, ma soprattutto sui peli, mi sono fatta barba e baffi … dolore indescrivibile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here