Quando vi parlo di prodotti make-up ogni giorno, fare nuove scoperte è sempre bello, ma come ci si comporta invece con i prodotti che abbiamo in casa a cui tanto siamo affezionate e che non vorremo mai buttare? In questi casi ci sono una serie di accortezze da tenere sempre in mente. In primo luogo vi devo dare una brutta notizia: “i prodotti make-up non sono eterni”! Ahimè, sapete tutti che ogni prodotto ha una data di scadenza e che dopo un po’ vanno purtroppo buttati specialmente per questioni di igiene.

Spesso e volentieri però noi beauty addicted tendiamo a non rispettare mai del tutto la data di scadenza riportata sulle confezioni, e questo in alcuni casi può anche andar bene, ma ci sono alcuni segnali che i nostri prodotti ci danno da non sottovalutare.
Un esempio? I liquidi che magicamente si separano oppure le beauty blender che pian piano emanano cattivi odori! Ebbene, oggi approfondiremo l’argomento e vi dirò quali sono i prodotti make-up da buttare SUBITO!
Volete scoprirli? Alcuni potrebbero davvero sorprendervi! Continuate a leggere il post!

ClioMakeUp-prodotti-da-buttare-scaduti-subito-tinte-fondotinta-primer-ombretti-rossetti-12

Via Giphy

LA DATA DI SCADENZA È IMPORTANTE

Ogni prodotto ha una data di scadenza che va tendenzialmente dai 6 mesi in giù per creme e mascara e invece dai 6 mesi ai 24 mesi per i prodotti che hanno maggiore “durata”, come ad esempio ombretti, terre e i prodotti in polvere in generale.

ClioMakeUp-prodotti-da-buttare-scaduti-subito-tinte-fondotinta-primer-ombretti-rossetti-14

i prodotti che scadono prima sono quelli in crema o liquidi

Tendenzialmente bisogna tenere a mente che i prodotti che scadono prima sono quelli in crema o liquidi, ovviamente questo non significa che gli altri siano eterni ma che potete sicuramente sfruttarli un po’ di più.ClioMakeUp-prodotti-da-buttare-scaduti-subito-tinte-fondotinta-primer-ombretti-rossetti-10

Un mascara quando è secco, si vede!

Quando acquistate un prodotto quindi controllate sempre la data di scadenza che è di solito indicata sotto al flaconcino con un numerino e una “M” accanto. La M ovviamente sta per mesi.

IL FONDOTINTA QUANDO LA TEXTURE DIVENTA “STRANA”

Chi magari utilizza il fondotinta soltanto nelle occasioni speciali e non quotidianamente avrà notato, almeno una volta, che dopo un po’ la texture diventa “strana”. Il prodotto non è più liquido e denso come quando lo avete appena acquistato, ma risulta quasi “separato” formando uno strato oleoso sulla parte superiore del flacone.

ClioMakeUp-prodotti-da-buttare-scaduti-subito-tinte-fondotinta-primer-ombretti-rossetti-11

Fare decluttering con i trucchi è importantissimo!!

In questo caso la sola e unica cosa da fare è buttarlo immediatamente. Questo significa che il fondotinta è di sicuro stato aperto per troppo tempo ed è arrivato il momento di dirgli addio.

GLI SMALTI SECCHI O DAI LIQUIDI SEPARATI

Una cosa molto simile si verifica anche con gli smalti un po’ vecchiotti. Quando vedete che si forma in superficie uno strato di un colore diverso o quando la consistenza della texture al contrario è grumosa, allora lo smalto non fungerà mai come un tempo.

ClioMakeUp-prodotti-da-buttare-scaduti-subito-tinte-fondotinta-primer-ombretti-rossetti-6

Motivo per cui sulle unghie finirà per non essere performante e potrebbe inoltre anche emanare qualche sostanza tossica. Dunque, attenzione, ragazze!

Bellezze, siamo solo a metà dell’opera! A pagina due trovare beauty blender puzzolenti e tanto altro! Ehehe siete pronte a scoprire quali sono i prodotti che devono andare direttamente in pattumiera? Correte a pagina due per scoprirli!

37 COMMENTI

  1. Fortunatamente per ora non mi è mai capitata una situazione del genere! Ragazze che ne dite di un post con i tips and tricks per il decluttering? È un argomento che mi interessa molto!

  2. Faccio un repulisti circa una volta all’anno. Da qualche mese ogni acquisto viene marcato con un pennarellino indelebile con mese e anno di apertura, perché troppe volte quando vado a prendere qualcosa non ricordo quando ho iniziato a usarlo. E sto comprando pochissimo cercando di fare decluttering anche se certe cose sono eterne accidenti. In linea di massima rispetto rigidamente la regola dei mesi per mascara e creme perché ho troppa paura di reazione, mentre per il resto valuto la situazione periodicamente, ma non ho quasi mai buttato nulla alla scadenza perché era tutto perfetto infatti la naked 1 mi è durata tipo 8 anni ahahha

  3. Io mi sono ritrovata a buttare un rossetto dopo circa 5 anni perché aveva un cattivo odore… Bleah! Per fortuna quelli che mi piacciono durano meno!

  4. Invece se si fa scorta di prodotti perché magari sono in offerta, finché non vengono aperti al primo utilizzo, possono essere usati anche a distanza di anni? O comunque dopo un po’ di tempo sono inutilizzabili?

  5. Ciao!il periodo di scadenza fa riferimento al prodotto aperto 🙂 quindi da quando lo apri hai (ad esempio) 6 mesi per consumarlo, dopo i quali l’azienda non ne garantisce più la performance e la sicurezza.
    Se tieni i prodotti di cui fai scorta in un posto fresco, asciutto e riparato dalla luce non dovrebbero esserci problemi anche se rimane lì impacchettato un bel po’ 🙂

  6. Se non si accumulano prodotti, in linea di massima si riesce ad usare tutto e quindi ad evitare sprechi. Non ho mai dovuto buttare niente, ho finito tanti prodotti che avevo. ora sto comprando solo le cose che uso giornalmente, matite per sopracciglia, correttore e tanta cipria.

  7. Per legge, dovrebbe essere cinque anni dalla produzione, anche se chiusi. Lo si capisce dal numero di lotto (almeno in farmacia, se non è esplicitamente indicata la scadenza si fa così). Il problema è che non sempre si riesce a leggere bene o a estrapolare il dato. Tendenzialmente se chiusi e conservati bene (luogo fresco, asciutto, al buio..) durano di più. Credo farei così: quando li apro, se vedo cose strane, li butto.

  8. Con i fondi o i prodotti in crema o in gel in generale non mi è mai capitato di buttare niente, perché apro un prodotto in crema/gel/mousse e lo uso fino alla fine. I mascara li butto inesorabilmente (anche a malincuore se sono limited édition) dopo massimo 5/6 mesi, ma spesso anche prima (infatti del Dark love ne ho presi subito due! ❤️)….. diverso il discorso per rossetti e prodotti in polvere, ho buttato rossetti perché avevano una patina bruttina, oppure perché puzzavano (mi è capitato anni fa con un YSL liquido….). Discorso simile per Terre, ciprie e ombretti, mi è capitato eccome che si ossidassero, soprattutto ciprie, Terre e blush, perché nell’applicazIone magari trasciniamo dal viso al prodotto un po’ di oli della crema viso o anche solo un po’ di sudore nei ritocchi…..e allora ho buttato il prodotto!

  9. Io il fondotinta lo uso poco e inevitabilmente si “separa” ma non puzza o ha consistenzastrane. Quindi io lo continuo ad usare perché ci ho speso un sacco di soldi..! Detto ciò hanno comunque un paio di 2 anni in genere e se proprio sono obbligata, dopo la scadenza lo butto ma altrimenti cerco di consumarlo.

  10. Lo faccio periodicamente e ogni volta imparo qualcosa: mai comprare prodotti che ci piacciono ma che usiamo poco: ho una 15 ina di matite occhi che non uso. Poi essendo bio scadono pure presto. Insomma cretina 2 volte!
    Credo che tra poco toccherà a loro…

  11. Quanto rode pure a me. Anche io uso poco il fondo e molto di più i correttori… purtroppo anche se non ha avuto strani effetti la bare minerals, la crema, le ultime volte mi faceva dei brufoletti… che non mi aveva mai fatto. Non l’avevo nemmeno da tanto, ha superato qualche mese dalla scadenza. Credo che dovrò buttarla. Che palle.

  12. Lo faccio continuamente; non avendo millemila prodotti (ho imparato a non accumulare troppo), più o meno ricordo a quando risalgono, e sono abbastanza spietata con i prodotti per gli occhi: non appena individuo una caratteristica che non mi piace, butto via, anche prima della scadenza. In passato ho avuto problemi di allergie, per cui non mi pongo proprio il problema di “sprecare” un prodotto. La salute dei miei occhi non posso sprecarla, il prodotto chi se ne frega. È vero che proprio per questo, non compro mascara costosi, vado sui medi, ma in ogni caso dopo tre quattro mesi lo cestino.

  13. In effetti ho sempre evitato spugnette e panni perché temevo che fossero poco igienici e non avevo torto. Ogni tanto faccio un controllo e se c’è qualcosa di non più utilizzabile lo butto. Uno stratagemma che mi aiuta a usare di più i trucchi e a non lasciarli nel cassetto, copiato da una youtuber americana, è mettere in un cestino i cosmetici che voglio usare durante il mese corrente. Lo tengo in vista e poi il mese dopo cambio i prodotti, mi aiuta a utilizzare un po’ tutto a rotazione.

  14. Breve storia triste: beauty blender comprata 2 annetti fa circa, non l’ho usata tutti i giorni e veniva lavata periodicamente con sapone di Marsiglia. un mesetto fa mi viene il dubbio che dentro ci potesse essere muffa così l’ho tagliata e… era ancora perfetta!! Mi sta ancora piangendo il cuore!!
    comunque ogni sei mesi do una controllata ai miei cosmetici per vedere la loro situazione e se sono secchi o hanno un cattivo odore li cestino senza pietà…

  15. Mamma mia che nervoso! Dire che mi piange il cuore è poco.. comunque sulla pelle a me non da problemi, anche per quello mi scoccia buttarlo.

  16. Io a sto giro ho comprato il bourjois. Ero all’estero e ne ho approfittato. Costa 11 euro. Anche se non lo finirò, mi dispiacerà un pò meno. Essendo leggero poi lo metto più spesso. Vediamo.

  17. Premetto che da due anni circa forse ho sviluppato un’allergia a qualche ingrediente contenuto nei cosmetici/ prodotti di skincare, struccaggio ecc. Perchè dico “forse” e non so quale ingrediente sia? Semplicemente perchè l’anno scorso, ai primi di agosto, ho prenotato una visita per effettuare i test allergologici per quanto riguarda cosmetici & co. appunto e la visita mi è stata fissata per il 1 dicembre. Risultato? Quando ho spiegato al medico i miei sintomi, mi ha trattata come se fossi una pezzente che era andata li solo per farle perdere tempo dicendomi che era impossibile che avessi un’allergia a qualche ingrediente e mi ha praticamente mandata via a malo modo senza fare uno straccio di visita. Per la cronaca ho dovuto pagare comunque 68 euro di ticket… sono andata per la mutua.
    Dopo mesi a sentirmi gli occhi bruciare come il fuoco e a sentire la pelle del viso e del corpo bruciare e pizzicare, sono andata in farmacia dove lavora una mia conoscente e parlando del più e del meno, le ho spiegato i miei sintomi. E lei mi ha detto che, per quanto riguarda gli occhi, le era successo due anni prima e la colpa era di uno struccante.
    Infatti mi è venuto in mente che gli occhi mi bruciavano maggiormente alla sera e da quando avevo comprato lo struccante bifasico della Nivea, che avevo ricomprato due volte (quindi sempre usato nuovo). Vado a casa, butto via lo struccante e lo sostituisco con uno che mi ha venduto la farmacista e per una settimana vai di Imidazyl: i miei occhi sono rinati.
    Poi il prurito e il pizzicore alla pelle del corpo mi è passato ma quello al viso mi viene spesso e mi sono accorta che mi viene quando metto il fondotinta… probabilmente morirò senza sapere a cosa sono allergica di preciso (ci sarà modo di effettuare test allergologici privatamente? Perchè prima della gentilisssssssssssima dottoressa di cui ho parlato prima, ero andata da un’altra, sempre della mutua, che mi aveva trattata pure peggio).
    Chiuso OT, in genere ho notato che se utilizzo qualche prodotto che non mi fa nessuna reazione di quelle descritte sopra, appena arriva la data di scadenza lo devo buttare anche se non ha cambiato colore, consistenza o odore perchè, al contrario di quando è buono, mi fa reazione.

  18. Anche a me gli struccanti bifasici fanno malissimo agli occhi, ne ho provati tre o quattro e mi fanno venire congiuntiviti pazzesche, non solo quello Nivea.

  19. Ho una domanda mia mamma mi ha regalto 2 trousse di ombretti in polvere ad Agosto, non le ho usate ancora, devo prima finire la mia, come mi regolo con quelle?

  20. Hai trucchi creme no, ma tramite prelievo del sangue ( e farlo indicare al tuo medico di famiglia) ad alcune sostanze chimiche e no che normalmente fanno allergia e anche agli alimenti ti consiglio. Io ad esempio sono allergica al Gentalinbeta( no all’equval che è sempre cortisone) oki, tapazole e ai prodotti della Geomar ma su questi prodotti è difficile capire cosa può dar fastidio se hai dei sospetti comunque portali all’allergologa.

  21. Anch’io accumulo stile “sepolti in casa” non butto niente o per
    affetto, tipo l’ombrettino viola di nai oleari che comprai all’epoca dei
    paninari, che non uso perchè è ufficialmente defunto, però è lì …
    Oppure perchè è stato un acquisto modaiolo di un colore particolare o di
    un prodotto cult che uso una volta o due all’anno e, oltre a piacermi
    un sacco, ci ho speso un capitale tipo il rossetto di Tom Ford in
    Violette Fatale che comprai a Londra almeno 5 anni fa a ben 35GBP,
    includo la palette Modern Renaissance che ha già un anno e da quel che
    leggo almeno un piede nella fossa. Anche alcuni prodotti che uso tutti i
    giorni o quasi tipo i les beiges a me dura 2 anni a 50 euro a botta lo
    finisco eccome. Sarà fortuna ma in quasi 40 anni di uso follemente
    incauto di creme e prodotti makeup non mi è mai capitato nulla.

  22. A me è capitato solo che nel primer occhi si separasse una fase più liquidità del resto. Cestinato subito. E un eyeliner che dopo molto tempo si è seccato. Per il resto, so che non faccio benissimo, ma tengo trucchi (principalmente ombretti in polvere e rossetto in stick eatite occhi) anche parecchio tempo dopo la scadenza. Sto attenta a sistemare tutto con cura e finora non è successo nulla…

  23. Se non le hai ancora aperte puoi stare tranquilla: la data di scadenza è a partire dall’apertura. Ciao!

  24. Gli unici prodotti che riesco a finire (e quindi a non cestinare) sono creme idratanti, fondotinta, mascara, matite nere (che uso solo nei formati mini spesso regalati insieme ai mascara) e prodotti per le sopracciglia. Tutto il resto (rossetti – tanti, troppi – e ombretti) si accumula inesorabilmente. Un paio di mesi fa mi sono quindi ritrovata a buttare con grande mestizia un gruppetto di rossetti storici fantastici ora fuori produzione (un YSL fuxia stupendo, un dior rosso lacca, etc) che, nonostante fossero diventati dei compagni quotidiani non sono mai riuscita a finire, ma ricordavo vagamente l’era geologica in cui erano stati comprati e quindi sono andati silenziosamente incontro al loro destino.

  25. Ne ho tanto sentito parlare e volevo provarlo ma non si trova più in Italia e non mi fido a comprarlo su internet, devo vedere la colorazione..

  26. Io, ad esempio, dopo ho provato quello di L’Oreal e non mi aveva fatto nulla tant’è che l’ho ricomprato, ma in ogni caso lo uso raramente, quando carico maggiormente il trucco.

  27. Finalmente qualcuna che mi capisce!
    Io da quando ho avuto questa reazione cerco il più possibile di comprare prodotti con un buon inci ed evito di comprare prodotti consigliati da altre persone anche se vengono descritti come miracolosi.
    E ti dirò di più, dal momento che mi sono trovata molto bene con i prodotti Bionike, stavo pensando di fare un bell’ordine dal sito internet, visto che in farmacia la scelta è molto ridotta.

  28. Ultimamente sono dimagrita 34 chili e ho deciso di curarmi un po’ di più. Ho preso il mio borsettino dei trucchi e mi sono resa conto che il tutto aveva almeno 20 anni se non di più! Ho buttato tutto, mi è dispiaciuto perchè erano tutti di marca ma non potevo rischiare. Ho ricomprato tutto.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here