Con l’andare avanti degli anni, anche i capelli invecchiano: in molti casi diventano più secchi e stopposi, e aver “bisogno” di fare regolarmente tinte per coprire i fili bianchi di certo non aiuta. Tuttavia, generalmente ne vale la pena: se l’intento è quello di sembrare un po’ più giovani, il colore giusto può fare un’enorme differenza.

Ma bisogna fare attenzione a sceglierlo bene e a rivolgersi ad hair stylist capaci e aggiornati. Infatti, il rimedio può essere anche, come si suol dire, peggiore del male: con la tinta sbagliata si rischia di dimostrare molti, ma molti anni in più… anche se si è giovani! Quali sono quindi le tinte per capelli che invecchiano? Scopriamolo insieme nel post!

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-1-emily-blunt

#1 AVERE UN COLORE PIATTO E MONOCROMATICO

Un colore piatto e privo di tridimensionalità spegne il viso invece che dare luce: insomma, tutto il contrario di quello che dovrebbe fare una buona tinta.

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-3-rihanna

Rihanna è una dea, ma un colore così piatto decisamente non le dona


È facile cadere in questo errore utilizzando una sola tinta fai da te, e ancora più facile se si sceglie un colore parecchio più scuro di quello di partenza.

I RIFLESSANTI SONO UN BUON COMPROMESSO SE NON AVETE TROPPI CAPELLI BIANCHI

Se non volete andare dal parrucchiere e non avete moltissimi capelli bianchi da coprire, un buon compromesso è costituito dai riflessanti: danno un bellissimo effetto tridimensionale, appunto, e generalmente sono molto rispettosi della salute del capello.

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-2-riflessi

Via Pinterest @ Jonny Ramirez

#2 FARE I COLPI DI SOLE OLD STYLE

Il famigerato colore di capelli “a strisce” non va evitato solo perchè è fuori moda, ma anche perché… invecchia moltissimo il look.

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-18-colpi-sole

Credits: @poposugar.com

Oggi a volte anche qui sul blog prendiamo bonariamente in giro le tendenze capelli che ci sembrano un po’ tutte uguali dai tempi del balayage… ma va detto che hanno tutte il merito di puntare su un colore multi sfaccettato e ricco di riflessi naturali, che illuminano il viso e che quasi ci fanno sembrare truccate anche quando non lo siamo. Ovviamente sono tinte molto difficili da replicare in casa, ma se il vostro intento è togliervi qualche anno, ne vale la pena!

#3 FARE IL COLORE CHE AVEVAMO DA BAMBINE

Il colore di capelli ideale dovrebbe essere in perfetta armonia con quello della pelle e degli occhi, valorizzandoli al massimo. Per questo è sempre consigliabile rivolgerci, almeno le prime volte, ad un abile colorista. Restare ancorate al nostro colore naturale è spesso una scelta che si fa per “stare sul sicuro”, ma può essere un’arma a doppio taglio. Infatti, con il tempo il colore della pelle può cambiare leggermente, diventare più pallido e spento e quindi aver bisogno di più luce.

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-5-scarlett-johansson

Credits: @http://mutually.com

Per questo motivo, il biondo cenere che avevamo da bambine potrebbe non donarci più come un tempo, e anzi, regalarci anni in più, mentre virare leggermente al caramello potrebbe lasciarci estasiate! Insomma, ben venga usare il nostro colore naturale come guida, ma senza fissarci troppo.

cliomakeup-tinte-capelli-invecchiano-6-emma-watson

Ragazze, non siamo nemmeno a metà degli errori nella tinta per capelli che ci regalano un bel po’ di anni. Nella prossima pagina troverete anche alcuni scivoloni da cui non sono state immuni nemmeno le star: girate per scoprire tutto!

24 COMMENTI

  1. Bel post.
    Infatti, Emily Blunt secondo me non sta bene bionda, l’ho vista cosi’agli Oscar e mi son detta
    “No.”
    Concordo su tutto, ma devo dire che io sono un’eccezione: ho la pelle chiarissima e i capelli nerissimi tinti. I miei capelli al naturale sono castano chiaro.
    Penso di stare meglio cosi’ e mi sento meglio. Tutti mi fanno i complimenti perche’ la pelle chiara e’ valorizzata dal tono scuro dei capelli. Dipende da persona a persona. Non si puo’ proprio generalizzare sempre ovviamente.

  2. Buongiorno ! Io ho i capelli biondo cenere (da piccola quasi platino), gli occhi castani con i contorni dell’iride quasi verdi e sottotono freddo . Quindi i colpi di sole mi invecchiano e i biondi più caldi stonano col mio incarnato. Se mi scurisco sembro inevitabilmente pallida…. Che colore dovrei essere ? Eternamente grata a chi risolverà questo problema.

  3. Onestamente io tutti questi errori non li vedo. Sono della teoria che puoi fare quello che vuoi, l’importante è averne cura. Non fosse così non mi spiego i vari celeste/rosa/viola/verde/unicorno.

  4. Decisamente dovresti provare il rosso magari cercando insieme al tuo parrucchiere la tonalità che più ti si addice

  5. Grazie mille Satori88! Ed è vero, come sempre non si può generalizzare e la cosa più importante è stare sempre bene con noi stesse.

  6. Post molto interessante !!
    Io ho 36 anni e finora ho sempre scelto tinte di colori simili al mio naturale …. non amo stravolgere i doni di Madre Natura . Quello che dite è vero: per un periodo ho portato un colore troppo scuro e piatto, non tridimensionale …. e guardando le foto ora sembravo molto più ‘ vecchia ‘ e ‘ appesantita ‘ ….

  7. Post molto utile team. Permettetemi solo di dissentire un po’ dal punto #6, come per i vestiti ed il make-up, anche per i capelli rientrano concetti come il sottotono, croma e contrasto! In poche parole, il consiglio di usare tinte calde potrebbe invecchiare chi ha un sottotono marcatamente freddo! Mentre ció che rende il biondo platino particolarmente difficile da portare non è tanto il sottotono freddo, quando il fatto di essere molto chiaro e espento di avere un contasto basso, che il che non dona neanche ad una ragazza di partenza mora dal sottotono freddo (una combinazione abbastanza frequente in giro). Peró sulla suddetta ragazza mora, una tinta calda avrebbe effetto parimenti invecchiate (vedi un sacco di ragazze in giro involgarite da tinte rosse, mogano e quant’altro)

  8. Ciao Clio!Avrei bisogno di un tuo consiglio.Dovrei farmi la tinta e pensavo dei riflessi appunto xche ho la pelle chiara il mio colore naturale schuro e pochi capelli bianchi,quale colore e riflessi mi consigli x dare un po di luce al mio viso e sembrare piu giovane xche il mio colore naturale mi fa più spenta e vecchia,

  9. Hai ragione sulla cura ma parliamoci chiaro, i vari celeste, rosa, unicorno eccetera sono solo di moda ma sostanzialmente ridicoli e grotteschi.

  10. Il post è interessante e mi è piaciuto ma sostanzialmente inutile perché troppo vario: ogni persona è diversa per colore di occhi, pelle, sottotono e compagnia quindi non si può davvero generalizzare o elargire regole che valgano per tutti, purtroppo. :/

  11. Secondo me sono principi che valgono con una certa età, a 20 anni stai bene un po’ con tutto (tranne Rumer Willis con quella chioma gialla e crespa sono rimasta basita) a 48 come me devi curare un filino di più i particolari e vale sicuramente la regola del colore più naturale possibile – fatte le debite eccezioni, a me Helen Mirren piaceva molto con il capello rosa mentre la Westwood sta meglio ora bianca che con quell’arancio o giallo banana che si è sempre fatta. Detto ciò i vari colori improbabili necessitano nella maggior parte dei casi di decolorazioni aggressive, quindi dubito che ci siano molte ragazze con dei capelli stupendi e sanissimi e color unicorno.

  12. beh un altro esempio è Rumer Willis che di solito ha i capelli scurissimi ed è diafana, con quel biondo sembra che le abbiano risucchiato tutti i colori, il trucco non esistente e il maglione beige non aiutano di sicuro, ma cavolo mi ricorda la mia Barbie quando le bruciai i capelli per sbaglio (o vendetta hahhah!!!) Io avrei gambizzato il parrucchiere, lo stilista e il truccatore se mi fossi vista una foto del genere sul web.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here