I capelli biondi hanno conquistato, almeno una volta nella vita, la maggior parte di tutte noi, grazie anche alle loro molteplici declinazioni, che vanno da quelle più algide e lunari, fino a quelle più calde e avvolgenti, come quelle del colore del miele e del grano! Tuttavia, sui capelli biondi ci sono molti miti da sfatare a cui ancora in tanti credono nonostante l’apprezzamento generale, che vanno dal loro trattamento fino agli abbinamenti cromatici che più stanno meglio a chi li ha.

Nel post di oggi vogliamo aiutarvi a fare chiarezza a riguardo, parlandovi anche di alcune curiosità sui capelli biondi relative anche alle false credenze che aleggiano attorno anche alla loro natura! Siete curiose, ragazze, di scoprire di che cosa si tratta? Allora non vi resta che continuare a leggere il post, in cui speriamo potrete trovare delle informazioni interessanti e piacevoli anche se avete i capelli mori o rossi eheh! 3, 2, 1…si comincia!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (19)

#1 CAPELLI BIONDI, MITI DA SFATARE: DAL BIONDO È FACILE PASSARE A TUTTI GLI ALTRI COLORI

Questo falso mito nasce soprattutto dalla constatazione delle difficoltà che spesso bisogna affrontare quando, da un colore scuro, si decide di passare ad un biondo molto chiaro. Ciò porta a pensare erroneamente che il processo inverso sia molto, molto più semplice ma le cose, però, non stanno sempre così!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (17)

Se si desidera, infatti, passare da un colore biondo ad un colore più scuro di diversi toni, in base ad eventuali alterazioni della struttura del capello i risultati potrebbero non essere quelli sperati.


cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (20)

Credits: annasaccone.com

Non è sempre semplice farsi scure se si è bionde!

Soprattutto se i capelli sono stati trattati e hanno subito delle decolorazioni, la tinta scura potrebbe impregnarsi male, lasciando il colore di base tendente al verdognolo, o facendo affiorare solo in alcune ciocche delle tonalità calde che possono creare un colore tendente all’arancione.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (18)

La cosa migliore da fare è, dunque, procedere per gradi e con cautela, e rivolgersi ad un professionista anche quando, da bionde, si vuole diventare more!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare-1

#2 SUI BIONDI NATURALI SI POSSONO USARE IN TRANQUILLITÀ LE LOZIONI SCHIARENTI

Le lozioni schiarenti, come la famosissima Lozione Schultz che in un modo o nell’altro quasi tutte, durante l’adolescenza, abbiamo provato, sono sì adatte ad enfatizzare i riflessi dei capelli biondi naturali, a patto però che siano utilizzate con cognizione di causa.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (2)

Schultz, Lozione schiarente per capelli. Prezzo: 11,10€ su Amazon.it

L’azione delle lozioni schiarenti è continuativa

Innanzitutto questi prodotti, sebbene privi di ammoniaca, contengono delle piccole percentuali di acqua ossigenata, ragion per cui vanno spruzzati sulla chioma circa una volta alla settimana, e non dopo ogni lavaggio o come se fossero una hair mist! Questo perché la loro azione continuativa, il che vuol dire che il loro effetto non è immediato, ma si enfatizza gradualmente con il tempo.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (16)

Esagerare, dunque, può far correre il rischio non solo di trovarsi con una colorazione fosforescente sulla testa, ma anche di rovinare i capelli, seccandoli e dando loro il temutissimo “effetto stoppa”. Inoltre, se avete i capelli biondi ma con una punta di rosso, fate un test su una ciocca poco visibile per vedere quale sarà il risultato. A volte infatti, gli esiti di questi prodotti sono a dir poco imprevedibili!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare

No, dai, non così tanto imprevedibili eheh!

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva vi parleremo di altri miti da sfatare sui capelli biondi, alcuni dei quali riguardano gli abbinamenti cromatici più indicati a chi ha una chioma di questo tipo, e i fraintendimenti che alcune sfumature di biondo subiscono continuamente! Andate a pagina 2 per scoprire di che cosa si tratta!

24 COMMENTI

  1. Ho i capelli biondo scuro, ma li ho sempre considerati castani ☺️☺️☺️… Solo i parrucchieri, li considerano biondo scuro. Faccio le meches da molti anni x schiarirli un po’. Ho gli occhi nocciola. Il biondo cenere, mi é sempre piaciuto molto, ma mi sbatte parecchio. Sto meglio con i biondi dorati ☺️

  2. Ciao,io ho i capelli lunghi biondo naturali,quel biondo dorato tipo Blake Lively e nelle parti più scure se mi trovo sotto una luce diretta ho notato dei riflessi ramati. ……..per me il giallo su una bionda è un no,secondo me non è un colore che dona particolarmente alle bionde……ciao bacioni a tutte

  3. Io non centro niente perché sono castana ahah
    anche se in realtà quando vai dal parrucchiere che ha un librone con ciocche finte di tutti i colori possibili, secondo lui sono un biondo scuro dorato! D:
    Ero sconvolta al momento perché io mi vedo assolutamente castana come tutto il resto delle persone che mi conosce! Mi sa che loro hanno altri parametri, perché bionda non lo sono proprio xD Comunque ho fatto varie volte una specie di balayage biondo sulle lunghezze però.
    A novembre però ho fatto un bob quindi ho perso molta parte chiara. Adesso finalmente li ho dalle spalle e non credo che farò altro, li lascio del mio colore naturale, potrei ricorrere solo a qualche riflessante per ravvivare i miei riflessi dorati naturali.

  4. secondo me il giallo dona solo alle carnagioni molto scure, a me sbatte e fa sembrare malata pure lo smalto giallo 🙁

  5. io sono un biondo scuro naturale e il giallo lo adoro! Lo indosso spesso sopratutto d’estate con i capelli schiariti dal sole e la pelle leggermente abbronzata

  6. Capelli biondi con meches naturali… per un periodo, da ragazzetta, li ho fatti biondi chiarissimi poi li ho lasciati crescere normalmente. Ora, per gioco, ho fatto la lunghezza rosa ma con il Washout di L’Oreal che va via in qualche giorno. Al mare quando prendo il sole li copro altrimenti diventano biondo platino. Devo dire che amo molto il mio colore, l’unica cosa che cambierei è il fatto di averli fini, li preferirei grossi ma vabbè…va bene così. Amo il mio colore anche se una cosa che il biondo non riesce ad avere, mentre il castano/nero sì, è la lucentezza… non so come spiegare, forse il fatto di essere già chiari fa sì che si noti meno non so, ma nemmeno fatti dal parrucchiere. Adesso proverò il risciacquo con l’aceto di mele…vediamo

  7. Io sono bionda scura naturale (da piccola ero chiarissima, ma col tempo si sono scuriti) occhi scuri. Per ravvivare il colore utilizzo di tutto: shultz, riflessante dal parucchiere, erbe naturali come rabarbarbarro e camomilla, birra, shampii coloranti etc.. Il giallo è assolutamente da sfatare! Io l’adoro i, sopratutto d’estate con una leggera abbronzatura 🙂 E poi dire che le bionde non stanno bene con il giallo è un pò come dire che le castane non stanno bene con il marrone…

  8. effettivamente il biondo cenere l’ho sempre scambiato per un castano (neanche tanto chiaro, a dir la verità), mea culpa XD
    confesso anche di aver sempre pensato che sia molto più facile il passaggio bionda – mora rispetto a quello mora – bionda, non tanto per una questione di capello quanto per un fattore di lineamenti e fisionomia, avendo sempre creduto che (come nel mio caso) le more avessero dei tratti forse più “marcati” delle bionde.

  9. Te lo dico io cosa succede ad una mora che decide di farsi bionda, si deve rasare praticamente a zero. Affascinata in maniera malsana dalla moda del capello grigio o biondo platino ho deciso di decolorare i capelli per non doverli più colorare ogni 2-3 settimane. Ora non so se il mio parrucchiere che sto ancora maledicendo a distanza di un anno mi ha fatto delle decolorazioni troppo aggressive, ma dopo l’ultima decolorazione – quando poi ho deciso di mandarlo a quel paese e rivolgermi ad un altro – mi sono ritrovata con 3 colori e i capelli che mi rimanevano letteralmente in mano e si “polverizzavano” sui vestiti. Insomma unica soluzione taglio cortissimo. Inoltre ho imparato il biondo tinto è uno dei colori più difficili da mantenere perchè tende ad ingiallire e a cambiare tono molto velocemente.

  10. Si guarda io ho insultato il parrucchiere, ma la verità di fondo resta che la scelta è stata mia … la sua colpa è che mi ha detto che i capelli avrebbero sopportato bene con iprodotti che intendeva usare invece si sono praticamente disintegrati, se mi avesse detto non farla perchè rimani pelata, avrei sicuramente fatto altre considerazioni.

  11. Ragazze l’eggendo questo articolo mi è venuta in mente una riflessione e ho pensato di condividerla con voi sperando che sia interessante. Leggo che molte si credevano castane quando in realtà sono bionde perché biondo è considerato solo quello d’orato, platino o slavato. A me è capitato lo stesso sia con i capelli che con gli occhi, ho gli occhi verde spento e l’ho sempre saputo, ma tutti mi hanno sempre detto che erano marroni perché gli occhi verdi sono solo o quelli smeraldo, muschio, mela. Da piccola mi faceva male, tutti a fare i complimenti per i capelli biondi, rossi, neri alle altre bambine mentre io (che mi sono scurita dopo il nido) niente, quando tornavo dal mare con i colpi di sole mi chiedevano se mi tingevo. Anche gli occhi: “che belli gli occhietti azzurri, verdi,eccc…” a me nulla.
    E’ una stupidada ma da piccola mi faceva male e mi fa ragionare su quanto possano essere dannosi i canoni di bellezza imposti. OK che bisogna insegnare che la bellezza ha tanti coloro, forme, caratteristiche …. ma così non è voler imporre ancora dei paletti che fanno sentire gli altri inadeguati? Specialmente se piccoli? Voi cosa ne pensate?

  12. Si è vero che c’è questa “predisposizione” a notare o apprezzare di più quelli con gli occhi magnetici o i capelli biondi sorprattutto tra i bambini. Secondo me è una gran stupidata a cui non ho dato mai molto peso, purtroppo certi stereotipi sono duri a morire soprattutto quando l’ignoranza abbonda.

  13. Da piccola avevo i capelli chiarissimi, sembravo quasi albina… poi crescendo si sono scuriti. Adesso sono di un biondo scuro un po’ indefinito…

  14. Mi piacciono molto i capelli biondi, apprezzo chi li ha naturali.
    Su di me, però, non ce li vedo proprio, non sono mai stata tentata di tingermi di biondo (e sì che dal castano ramato il passo non è lunghissimo…).

  15. Ex bambina bionda chiara ora biondo medio-scuro (caldo) . Mi sta malissimo il giallo ma anche beige, cammello etc. Non scherzano.
    I miei capelli sono abbinati a pelle e occhi chiari pertanto credo sia importante lA definizione… Tightlightning, mascara. E l’abbronzatura purtroppo me la sogno

  16. Io sono sono una bionda cenere chiara di natura, dato che questo colore non mi piace per niente su di me ho tentato di schiarirlo o scurirlo in tutti i modi. Qualche anno fa ho provato anche la soluzione schulz ma spruzzandomelo solo un paio di volte in dieci giorni sono diventata rossa!!! Mai più utilizzato! Adesso uso la maschera solida di lush Marilyn due volte al mese, un balsamo riflessante di jhon master organics e un paio di volte l’anno il casting sunkiss sulle lunghezze 🙂

  17. I miei capelli sonodi un bel biondo dorato luminoso, molto caldo, non credo sia ai livelli del citato biondo veneziano perché sono inequivocabilmente biondi. Purtroppo ho sempre desiderato un colore più ramato (che mi starebbe molto bene perché ho gli occhi castani e la pelle con sottotono pesca) e, mio malgrado, nessun colore riesce a tingere i miei capelli! Nella migliore delle ipotesi scarica completamente in pochi lavaggi, nella peggiore rimango a macchie!! Credevo fosse un problema solo mio, e invece scopro da questo articolo di non essere sola! (Ps: la maschera Marylin e shampoo e balsamo daddy’o di lush fanno miracoli per i biondi che si spengono un pochino…)

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here