I capelli biondi hanno conquistato, almeno una volta nella vita, la maggior parte di tutte noi, grazie anche alle loro molteplici declinazioni, che vanno da quelle più algide e lunari, fino a quelle più calde e avvolgenti, come quelle del colore del miele e del grano! Tuttavia, sui capelli biondi ci sono molti miti da sfatare a cui ancora in tanti credono nonostante l’apprezzamento generale, che vanno dal loro trattamento fino agli abbinamenti cromatici che più stanno meglio a chi li ha.

Nel post di oggi vogliamo aiutarvi a fare chiarezza a riguardo, parlandovi anche di alcune curiosità sui capelli biondi relative anche alle false credenze che aleggiano attorno anche alla loro natura! Siete curiose, ragazze, di scoprire di che cosa si tratta? Allora non vi resta che continuare a leggere il post, in cui speriamo potrete trovare delle informazioni interessanti e piacevoli anche se avete i capelli mori o rossi eheh! 3, 2, 1…si comincia!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (19)

#1 CAPELLI BIONDI, MITI DA SFATARE: DAL BIONDO È FACILE PASSARE A TUTTI GLI ALTRI COLORI

Questo falso mito nasce soprattutto dalla constatazione delle difficoltà che spesso bisogna affrontare quando, da un colore scuro, si decide di passare ad un biondo molto chiaro. Ciò porta a pensare erroneamente che il processo inverso sia molto, molto più semplice ma le cose, però, non stanno sempre così!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (17)

Se si desidera, infatti, passare da un colore biondo ad un colore più scuro di diversi toni, in base ad eventuali alterazioni della struttura del capello i risultati potrebbero non essere quelli sperati.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (20)

Credits: annasaccone.com

Non è sempre semplice farsi scure se si è bionde!

Soprattutto se i capelli sono stati trattati e hanno subito delle decolorazioni, la tinta scura potrebbe impregnarsi male, lasciando il colore di base tendente al verdognolo, o facendo affiorare solo in alcune ciocche delle tonalità calde che possono creare un colore tendente all’arancione.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (18)

La cosa migliore da fare è, dunque, procedere per gradi e con cautela, e rivolgersi ad un professionista anche quando, da bionde, si vuole diventare more!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare-1

#2 SUI BIONDI NATURALI SI POSSONO USARE IN TRANQUILLITÀ LE LOZIONI SCHIARENTI

Le lozioni schiarenti, come la famosissima Lozione Schultz che in un modo o nell’altro quasi tutte, durante l’adolescenza, abbiamo provato, sono sì adatte ad enfatizzare i riflessi dei capelli biondi naturali, a patto però che siano utilizzate con cognizione di causa.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (2)

Schultz, Lozione schiarente per capelli. Prezzo: 11,10€ su Amazon.it

L’azione delle lozioni schiarenti è continuativa

Innanzitutto questi prodotti, sebbene privi di ammoniaca, contengono delle piccole percentuali di acqua ossigenata, ragion per cui vanno spruzzati sulla chioma circa una volta alla settimana, e non dopo ogni lavaggio o come se fossero una hair mist! Questo perché la loro azione continuativa, il che vuol dire che il loro effetto non è immediato, ma si enfatizza gradualmente con il tempo.

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare (16)

Esagerare, dunque, può far correre il rischio non solo di trovarsi con una colorazione fosforescente sulla testa, ma anche di rovinare i capelli, seccandoli e dando loro il temutissimo “effetto stoppa”. Inoltre, se avete i capelli biondi ma con una punta di rosso, fate un test su una ciocca poco visibile per vedere quale sarà il risultato. A volte infatti, gli esiti di questi prodotti sono a dir poco imprevedibili!

cliomakeup-capelli-biondi-miti-da-sfatare

No, dai, non così tanto imprevedibili eheh!

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva vi parleremo di altri miti da sfatare sui capelli biondi, alcuni dei quali riguardano gli abbinamenti cromatici più indicati a chi ha una chioma di questo tipo, e i fraintendimenti che alcune sfumature di biondo subiscono continuamente! Andate a pagina 2 per scoprire di che cosa si tratta!