Non è la prima volta che mi capita di parlare del periodo del post parto, soprattutto da dopo la nascita di Grace. Diventare mamma mi ha fatto comprendere fino in fondo le emozioni, le situazioni e anche i problemi che una donna deve affrontare nel periodo del post parto che potrei paragonare a una montagna russa: un attimo prima ci si può sentire piene di gioia e quello dopo invece stanche e demoralizzate.

Nell’immaginario comune si dà spesso per scontato che una neomamma debba essere felice in ogni istante, ma questo purtroppo non è sempre così. Bisogna ricordarsi infatti che ci vuole del tempo per adattarsi alla maternità, genitori non si nasce, si diventa.

Per questo oggi bellezze ho pensato di affrontare un tema delicato, ma importante che non va sottovalutato e di cui si dovrebbe parlare di più, ovvero la depressione post parto. Cercherò di spiegare nei migliori dei modi che cos’è, quali sono i sintomi e come riconoscerla per poterla superare. Partiamo subito con il post!

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-1-copertina

LE DONNE SONO PIÙ A RISCHIO DI DEPRESSIONE RISPETTO AGLI UOMINI

La Dottoressa Cristina Colombo, responsabile del centro dei disturbi dell’umore dell’ospedale San Raffaele di Milano, ha spiegato sul sito della Fondazione Veronesi che le donne sono molto più a rischio di depressione rispetto agli uomini.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-2-jennifer-aniston

Questa predisposizione è dovuta in parte a fattori ambientali: la modalità di reazione delle donne agli eventi esterni è molto spesso depressiva, mentre gli uomini tendono a reagire in maniera differente. In secondo luogo invece la depressione è dovuta a fattori di tipo ormonale: proprio queste alterazioni e cambiamenti ormonali delle donne rendono il periodo del post partum particolarmente difficile.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-3-christina-ricci

DOPO QUANTO SI MANIFESTA LA DEPRESSIONE POST PARTO E QUANTE DONNE COLPISCE?

Il Ministero della Salute dichiara che la depressione post parto (DPP), detta anche depressione puerperale, colpisce, con diversi livelli di gravità, dal 7 al 12% delle neomamme.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-4-nashville

Solitamente questo disturbo si manifesta tra la sesta e la dodicesima settimana dopo la nascita del bambino: le neomamme si sentono tristi senza un motivo apparente, sono irritabili, ansiose, facili al pianto e non si sentono all’altezza nei confronti degli impegni che le attendono.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-5-statistiche

Credits: @edition.cnn.com

Uno dei sentimenti più ricorrenti tra le donne che si trovano a dover affrontare questo problema è la vergogna mista a senso di colpa. La società infatti dà molto spesso per scontato che una neomamma debba essere sempre felice: questo falso mito, alimentato da aspettative poco realistiche, insieme ad altri fattori, può portare le donne a sentirsi colpevoli e ad essere poco inclini a cercare aiuto dimenticando che ci vuole del tempo per imparare a essere un buon genitore.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-6-sorriso-falso

Via Giphy

LA DEPRESSIONE POST PARTO VA DISTINTA DA UNA REAZIONE PIUTTOSTO COMUNE CHIAMATA “BABY BLUES”

È importante non confondere la DPP con una reazione denominata “baby blues” o anche “maternity blues”, caratterizzata da una indefinibile sensazione di tristezza mista a malinconia, inquietudine e irritabilità che raggiunge il picco circa 3-4 giorni dopo il parto e che tende a svanire nel giro di poco tempo, generalmente entro i 10-15 giorni.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-7-baby-blues

Credits: @nmbreakthroughs.org

oltre il 70% delle neomamme manifesta i sintomi della baby blues

La sua comparsa è principalmente dovuta al drastico cambiamento ormonale che si manifesta nelle ore successive al parto e alla stanchezza fisica e mentale dovuta al travaglio e al parto stesso. La depressione post partum invece presenta sintomi molto più intensi e duraturi.

QUALI SONO I SINTOMI PIÙ COMUNI DELLA DPP?

Non è sempre facile accorgersi che qualcosa non va perchè spesso le donne colpite dalla DPP tendono a sottovalutare, minimizzare o addirittura nascondere i sintomi, appunto per paura del giudizio dei familiari e delle persone che le circondano.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-8-donna-non-ascolta

Credits: @foxnews.com

I sintomi sono quelli tipici della depressione: ansia, preoccupazione, umore pessimo la maggior parte del tempo quasi ogni giorno e anche perdita di interesse nei confronti di attività che prima si svolgevano con piacere. Ci possono essere dei cambiamenti nell’appetito e anche disturbi del sonno, oltre che perdita di energia e facile stanchezza.

cliomakeup-tendenze-pigiami-autunno-2018-9-disturbi-sonno

Credits: @harringtonhospital.org

Inoltre ci sono manifestazioni legate in modo specifico alla maternità, come il senso di inadeguatezza rispetto al fatto di prendersi cura del bambino, una preoccupazione costante nei suoi confronti anche in assenza di problemi effettivi o, addirittura, disinteresse nei confronti del figlio.

Ragazze, non è finita qui! A pagina 2 scopriremo quali sono le possibili cause e i fattori di rischio che causano la DPP, vi parlerò dell’importanza della comunicazione da parte delle neomamme che accusano i sintomi e delle celebrities cha hanno condiviso le loro esperienze. Continuate a leggere!