#3 LA CLASSICA CAPRESE

La caprese è un grande classico, nonché uno dei simboli dell’Italia.

cliomakeup-dieta-scrivania-caprese-12

Via @Pinterest

Può essere un ottimo pasto unico, anche se bisogna fare attenzione al tipo di mozzarella da utilizzare.

SE PRENDETE UN PRODOTTO LIGHT, CONTROLLATE SEMPRE LA LISTA DEGLI INGREDIENTI

Quella classica vaccina da 100 g apporta 240 kcal (non poche!), quindi meglio optare per la versione light che contiene 80 kcal in meno. Ricordatevi però di leggere sempre l’etichetta e gli ingredienti: la differenza tra i due tipi di mozzarella consiste solo nel fatto che in una viene usato il latte intero, mentre nell’altra quello parzialmente scremato.

cliomakeup-dieta-scrivania-mozzarella-13Per preparare una caprese pratica da portare in ufficio, si possono tagliare i pomodori e la mozzarella a cubetti e condirli con un cucchiaio di olio extravergine di oliva, un pizzico di sale, basilico e/o origano.

cliomakeup-dieta-scrivania-caprese-14Optando per la mozzarella light, la caprese ha 290 kcal. Meglio però aggiungere qualche carboidrato, per esempio un piccolo panino, un pacchetto di cracker o delle gallette di cereali.

#4 INSALATA DI PASTA “ALLA GRECA”

L’insalata di pasta può anche essere preparata la sera prima. Basta cuocere 60 g di pasta (meglio se integrale) al dente.

cliomakeup-dieta-scrivania-pasta-integrale-15La pasta integrale contiene più fibra e sali minerali rispetto a quella di semola bianca.

Per condirla “alla greca”, tagliare delle melanzane e dei pomodori a cubetti e farli cuocere in padella con un filo d’olio, salarli e aggiungervi 4-5 olive nere tagliate a metà. Quando sia la pasta che le verdure sono freddi, unirli e aggiungere 60 g di feta light (anche in questo caso, controllate sempre la lista degli ingredienti) con qualche fogliolina di basilico.

cliomakeup-dieta-scrivania-caprese-feta-16.jpgLa feta è un formaggio tradizionale greco, a pasta semidura ma friabile, tradizionalmente ottenuto con latte di pecora, può contenere anche una percentuale di latte di capra.

Ed ecco pronta la vostra insalata di pasta da 460 kcal!

cliomakeup-dieta-scrivania-insalata-pasta-17

Credits: @melarossa.it

#5 INSALATA DI FINOCCHI, ARANCE E LENTICCHIE

L’insalata di finocchi e arance è un contorno fresco a base di frutta e verdura invernale.

cliomakeup-dieta-scrivania-finocchi-arance-18Credits: @gnambox.com

Aggiungendo le lenticchie si dà al pasto la componente proteica, mentre come carboidrato può essere usato del pane integrale.

cliomakeup-dieta-scrivania-lenticchie-19.jpgL’abbinamento di lenticchie e arancia è perfetto anche dal punto di vista nutrizionale: l’acido citrico infatti aiuta l’assorbimento del ferro contenuto in questo legume.

Per preparare questa insalata basta tagliare a listarelle un finocchio medio-piccolo, pelare un’arancia con il coltello per togliere anche la parte bianca e tagliarla a pezzetti. Scolare e sciacquare 100 g di lenticchie in scatola e aggiungerle alla frutta e alla verdura. Condire il tutto con un cucchiaio di olio extravergine d’oliva, sale e pepe a piacere.

cliomakeup-dieta-scrivania-finocchi-arance-lenticchie-20Via @Pinterest

Queste ricette sono tutte veloci e facili da preparare. Ricordate che è importante fare sempre un pasto completo con proteine, carboidrati e verdura, ma se soffrite del classico “abiocco dopo pranzo”, meglio non esagerare con le quantità (soprattutto dei carboidrati che possono dare sonnolenza).

cliomakeup-dieta-scrivania-eating-office-21Dott.ssa Anna Gerbaldo

DIETISTA

Ragazze, siete alla ricerca di altre idee e altre ricette? Le potete trovare in questi post:

1) 13 SNACK CON MENO DI 100 CHILOCALORIE SANI E GUSTOSI! DIETISTA APPROVED!

2) COMFORT FOOD SENZA SENSI DI COLPA! COME RENDERE LIGHT I PIATTI CONSOLATORI!

3) LUNCH BOX PER LA SCUOLA O L’UFFICIO! TANTE RICETTE SALUTARI PER I VOSTRI PRANZI!

Ragazze, chi di voi passa la pausa pranzo in ufficio? Di solito cosa prevede il vostro pasto? Preferite mangiare qualcosa di semplice e veloce o qualcosa di sostanzioso? Vi aspettiamo nei commenti! Un bacione dal TeamClio!

11 COMMENTI

  1. Io sono anni che mangio alla scrivania, oramai ho un menù collaudato senza portare sempre gli avanzi della sera prima. Oggi ho broccoli e fagiolini con petto di pollo alla griglia. Ho trovato super comode le buste adatte per cuocere la verdura al vapore nel microonde, le compro su Amazon. Praticamente ci metto la verdura che voglio (zucchine, piselli, fagiolini, zucca, broccoli, spinaci, asparagi…) tagliata a tocchetti la butto circa 3 minuti e mezzo nel microonde, ovviamente i tempi di cottura variano a seconda della verdura, e sono cotte. Sono ottime per la dieta e per me che sono fuori di casa dalle 7 alle 19 sono un salvavita, riesco a prepararmi la schiscetta la sera prima o anche alla mattina. Non abbiamo il microonde in ufficio quindi ho anche preso lo scaldavivande da scrivania, sempre su Amazon, lo accendo un oretta prima di pranzo e quando voglio mangiare ho il cibo caldo, non fa odore e la vaschetta si può rimuovere e lavare. Perfetta per portarsi lo spezzatino della domenica … o il passato di verdure.

  2. con alcuni accorgimenti non è male, io cucino alla domenica tipo petti di pollo al forno o alla griglia, filetti di salmone e compro per esempio i gamberetti già cotti o surgelati che sono super convenienti e magari faccio qualche uovo sodo così ho tutto pronto in frigo. Prendo i legumi tipo ceci e lenticchie in lattina e cuocio le verdure nelle buste per microonde (vedi commento sopra) così bene o male posso decidere cosa portarmi al momento e posso variare, altrimenti finisce che mangio avanzi o pane e prosciutto tutti i giorni oppure esco e fa male alla salute e al portafogli!

  3. Ricette interessanti, potrei proporle a mia mamma, visto che io vado a casa a mangiare e la pasta tutti i giorni è parecchio calorica D: poi io mangio anche il secondo e il contorno xD

  4. suggerirei anche la pasta di farina di legumi che tiene molto bene la cottura, specialmente quella di lenticchie. Anche riscaldata nel microonde rimane molto buona

  5. Fatte e rifatte per tanti anni, un’insalata di cereali e legumi (la preferita era farro e lenticchie con erbe aromatiche, capperi e pomodorini secchi, a volte aggiungevo anche qualche noce o manciata di semi se la giornata era molto impegnativa) era sempre la mia prima scelta, purtroppo da quest’estate, dopo una brutta crisi allergica, non posso più mangiare molte cose “sane” (cereali integrali, legumi, verdura cruda, alcuni frutti, ecc) e sta diventando un vero problema capire cosa potermi portare, devo ricominciare da zero

  6. Come ti capisco sorella, sogno un mondo senza Tuppers!!! Che poi, nonostante i soldi spesi per la tenuta più stagna, tutte perdono liquidi in borsa prima o poi!! Mi annoia da morire prepararle, trasportare e lavarle ogni giorno da 10 anni ma se mangiassi in mensa credo che produrrei la metà per la sonnolenza pomeridiana e peserei il doppio!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here