Con l’autunno ormai arrivato è giunto il momento di rispolverare Netflix con le serie tv da guardare durante una domenica piovosa o una serata pigra davanti al camino. 

Sebbene “estate” ormai non significhi più chiusura dei palinsesti, Netflix ha in serbo diverse serie tv interessanti per intrattenerci: tra novità assolute, produzioni originali e grandi e attesissimi ritorni, i titoli da non lasciarsi scappare sono tantissimi.

Dalle strade dei Parioli fino a vite da supereroi, su Netflix le serie tv soddisferanno tutti i gusti con storie nuove ed emozionanti e qualche titolo che potreste esservi perse e dovete assolutamente recuperare. 

Allora ragazze, siete pronte a scoprire i nostri suggerimenti per non perdervi le migliori serie tv su Netflix dell’autunno 2019? Continuate a leggere il post!

cliomakeup-netflix-serie-tv-1-copertina

#1 LA PRIMA DELLE SERIE TV NETFLIX DA NON PERDERE È THE POLITICIAN

The Politician, è una serie tv fuori dagli schemi e inaspettata persino per Netflix grazie alla narrazione quasi ansiosa delle vicende di Payton (Ben Platt), che vuole diventare Presidente degli Stati Uniti e vive la sua vita al liceo come una continua campagna elettorale: sta, infatti, correndo per diventare il rappresentante degli studenti della sua scuola. 

cliomakeup-netflix-serie-tv-2-the-politician

Credits: @the_politician


Frutto della mente di Ryan Murphy – autore, tra le altre cose, di Glee, 911, American Horror Story e Pose – ha un cast decisamente d’eccezione in cui spiccano i nomi di Gwyneth Paltrow, Jessica Lange e Lucy Boynton. 

cliomakeup-netflix-serie-tv-3-gwyneth-paltrow

Credits: @the_politicia

Non il solito teen drama, The Politician è una costruzione barocca fatta di personaggi al limite del credibile e per questo geniali. Basti pensare alla finta (forse) malata di cancro Infinity Jackson, interpretata da Zoey Deutch, o alla first lady liceale Alice (Julia Schlaepfer), quasi robotica nei comportamenti.

cliomakeup-netflix-serie-tv-4-lucy-boynton

Credits: @the_politician

#2 RAISING DION

Sbarcato su Netflix tra le serie tv lo scorso 4 ottobre, Raising Dion ha tutti gli ingredienti per essere una storia davvero interessante. Le premesse non sono, forse, delle più originali: una madre vedova con un figlio piccolo, che deve affrontare bullismo e razzismo a scuola.

cliomakeup-netflix-serie-tv-5-raising-dion

Credits: @raisingdion

Raising Dion divide il pubblico

Niente di straordinario, se non fosse che Dion ha dei poteri paranormali, che collocano immediatamente la serie nell’ambito dei supereroi. Non si tratta, però, di una serie tv fatta di azione e combattimenti, ma anzi costruita con un ritmo pacato e una forte attenzione all’ambito familiare e affettivo.

cliomakeup-netflix-serie-tv-6-dion

Credits: @raisingdion

È proprio questo risvolto inaspettato che rende Raising Dion una serie tv Neflix originale e che divide drasticamente il pubblico. Ma come non dare almeno una chance a un adorabile bambino capace di far fluttuare i propri cereali e con tanti segreti da scoprire?

cliomakeup-netflix-serie-tv-7-supereroi

Via Giphy

#3 UNBELIEVABLE

Unbelievable, tra le serie tv Netflix, ha fatto parlare di sé a causa della storia dura, e sopratutto vera, delle vittime di uno stupratore seriale realmente attivo tra il 2008 e il 2011 tra Washington e il Colorado. 

cliomakeup-netflix-serie-tv-8-unbelievable

Via Pinterest

Una vicenda cruda distribuita in otto episodi come il più classico dei polizieschi, che riesce a sviscerare una tematica delicata come la violenza sulle donne senza fronzoli, ma anzi con grande lucidità. 

cliomakeup-netflix-serie-tv-9-cast

Credits: @unbelievable_netflix

Protagonista della serie tv targata Netflix è un cast tutto al femminile, in cui spiccano i personaggi di Marie Adler – la prima vittima, non creduta dalla polizia – e le detective Karen Duvall e Grace Rasmussen, che conducono indagini per lo stesso crimine nel 2011, portando luce sulla verità della storia di Marie. 

cliomakeup-netflix-serie-tv-10-detective

Credits: @unbelievable_netflix

Lo scopo della sceneggiatrice Susannah Grant, come da lei stessa dichiarato, era mostrare tutti i problemi culturali e sociali legati a un tema delicato come la violenza sessuale e lo fa senza ambiguità, centrando l’obbiettivo come un pugno nello stomaco e lasciando la narrazione nelle mani di protagoniste forti.

Ragazze, non abbiamo ancora finito! Nella prossima pagina vedremo due attesissimi ritorni per l’autunno e una serie da rivedere assolutamente. Continuate a leggere il post!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here