Lo yoga per bambini è sempre più diffuso e richiesto. È ormai stato provato da tempo che la pratica yogica fa bene a livello fisico e mentale a tutte le età, e quindi anche ai più piccoli. I benefici che ne possono trarre sono davvero tanti: lo yoga li aiuta ad avere una postura corretta, a rinforzare la muscolatura, ad avere consapevolezza del proprio corpo nello spazio, ad avere rispetto per se stessi e per gli altri, a capire quando sono nervosi e hanno bisogno di un po’ di tranquillità. Inoltre, per i bambini, lo yoga è anche molto divertente!

Vediamo insieme più nel dettaglio i benefici che la pratica yogica ha sui bambini e anche 6 esercizi facili, divertenti ed efficaci da fare con loro, per divertirsi insieme e stare bene. Continuate a leggere il post!

yoga per bambini: 5+1 esercizi facili da fare insieme

Credits:@yogaclicks via Instagram
Dove non diversamente specificato, le immagini sono tratte da Instagram

YOGA PER BAMBINI: UN AIUTO FISICO E MENTALE PER TUTTE LE ETÀ

Lo yoga per bambini, negli ultimi anni, è diventato molto diffuso ed è sempre più richiesto. Sul web spopolano tantissimi video e molti esperti hanno realizzato anche libri, ebook e guide utili per aiutare i genitori a praticare a casa lo yoga con i più piccoli. Si tratta infatti di un’attività che fa benissimo a corpo e mente a qualsiasi età. Medici e pediatri consigliano lo yoga per bimbi perché aiuta a stabilizzare le condizioni psicofisiche, supportando anche lo sviluppo delle capacità cognitive e sociali.

Credits:@emma_and.olivia


Grazie agli esercizi, riadattati ovviamente per i bambini, lo yoga li aiuta ad avere una postura corretta, ad avere un atteggiamento consapevole nei confronti del proprio corpo e dello spazio attorno a sé. Inoltre aiuta i bimbi ad avere rispetto di se stessi, degli altri e a capire quando hanno bisogno di rilassarsi un po’. Risulta infatti di grande aiuto anche per i bimbi iperattivi, ansiosi o che manifestano disturbi dell’attenzione e dell’apprendimento.

Credits:@amandarileyyoga

LO YOGA È VISTO DAI BIMBI COME UN PASSATEMPO DIVERTENTE

I bimbi non percepiscono le asana, ossia le posizioni e le posture di alcune forme di yoga, come un’attività fisica pesante. Quando infatti si ha la possibilità di far seguire i bambini da insegnanti preparati in materia, la lezione non è mai standardizzata, ma viene sempre strutturata in base alle capacità e alle necessità dei bambini, rendendola una forma di gioco.

Via Pinterest

PER I BAMBINI LO YOGA NON è UNA PRATICA PESANTE, MA UN’ATTIVITà DIVERTENTE

Proprio per questo motivo consiglio di chiedere il supporto di un insegnante che abbia esperienza con i bambini. In momenti però in cui non è possibile uscire di casa, si possono trovare tante risorse e tanti corsi online molto divertenti. Così come sono disponibili molti libri e carte con attività pensate proprio per introdurre i piccoli allo yoga.

L’ABC dello yoga per bambini. 48 carte con posizioni divertenti e fantasiose. Prezzo: 18,90€ su amazon.it

Infine, un ultimo consiglio, è quello di fare gli esercizi insieme ai bimbi: è un modo per trascorrere un po’ di tempo insieme, divertendosi e godendo tutti dei benefici dello yoga. Ma quali posizioni di yoga fare insieme ai bambini? Vediamone alcune.

#1 YOGA PER BAMBINI: LA POSIZIONE DEL CAGNOLINO A TESTA IN GIÙ

Iniziamo con la posizione del “cane a testa in giù” che risulta essere sempre molto divertente per i più piccoli. Si tratta di una delle posizioni più note dello yoga e ricorda proprio la posizione assunta da un cagnolino che si sgranchisce e si stira dopo essersi svegliato.

yoga per bambini: la posizione del cane a testa in giù

Credits:@istockphoto.com

Ecco perché, per aiutare i bambini a mettersi nella posizione corretta, è consigliato suggerire loro di provare a imitare un cagnolino che si stiracchia tutto. Grazie a questa posizione, i bimbi faranno un esercizio che li aiuterà a stirare il retro delle cosce, a rinforzare le braccia e ad allungare la spina dorsale. Per aiutarli a eseguirla correttamente, mettetevi sopra di loro o accanto a loro, in modo che possano eseguire la posizione seguendo la volta del vostro corpo.

Via Pinterest

yoga per bambini: il cane a testa in giù

Credits:@buddhabellykidsyoga

#2 LA POSIZIONE DEL GATTO NON PUÒ MANCARE NELLO YOGA PER BAMBINI

Dopo la posizione del cane a testa in giù, un’altra posizione facile, divertente e che non può mancare nello yoga per bambini, è la posizione del gatto, chiamata così proprio perché ricorda una postura assunta da questi adorabili animali, che sapete io adoro!

Qui potete vedere Grace intenta a fare la posizione di “abbraccia il gatto Mimì” 😂😍

Per aiutare i bimbi ad assumere questa posizione, basta suggerire loro di imitare un dolce gattino che si sgranchisce la schiena. I bimbi dovranno inarcare la schiena e guardare verso l’alto quando inspirano, mentre dovranno curvare la schiena e guardare verso l’ombelico quando espirano. Si divertiranno molto e rilasseranno la colonna vertebrale.

Via Pinterest

Credits:@magicyoguikids

#3 LA POSIZIONE DELLA TIGRE, PER UN GATTO PIÙ FEROCE E IMPEGNATIVO

La posizione della tigre è simile a quella del gatto, che abbiamo visto poco fa, ma un po’ più impegnativa. I bimbi dovranno mettersi sempre a carponi, con braccia e cosce perpendicolari al pavimento e le ginocchia separate. Espirando dovranno curvare la schiena, abbassare il mento verso il petto e alzare il ginocchio destro, portandolo verso la fronte.

Credits:@yogamomma_1124

Inspirando, invece, dovranno inarcare la schiena, sollevare la testa e guardare in avanti. Contemporaneamente dovranno portare indietro la gamba destra, sollevandola da terra con il tallone rivolto verso l’alto. È un po’ più complessa, ma l’idea di essere una forte tigre che si sgranchisce e ruggisce forte quando allunga la gamba all’indietro, li farà divertire tanto. Inoltre, con questa posizione, tonificheranno la schiena, aumenteranno la flessibilità delle anche e rinforzeranno la muscolatura di cosce e glutei.

Credits:@Gfycat.com

Bellezze, non ho ancora finito! Girate a pagina 2 per leggere le ultime 3 posizioni di yoga per bambini che ho raccolto per voi in questo post. Continuate a leggere!