In Italia, borghi e città d’arte non mancano di certo. Il nostro Paese è pieno di meraviglie da visitare, alle volte a portata di mano e vicinissime a dove abitiamo ma non sufficientemente pubblicizzate e conosciute.

Abbiamo pensato di raccogliere in questo post alcuni dei borghi medievali, rinascimentali e sul mare più belli e affascinanti di Italia. Ci sono anche città d’arte spesso sottovalutate o che, comunque, non hanno la fama che meritano. Fare una selezione è impossibile: l’Italia è favolosa nella sua interezza, tra paesaggi mozzafiato e storia. Tuttavia, esistono dei piccoli “tesori nascosti” che sono mete perfette per la Primavera 2021 se avete in mente di viaggiare nella nostra Italia.

Scopriamo insieme, a questo punto, 9+1 borghi e città d’arte da vedere (o rivedere) in questa stagione. Siete pronte? Via con il post!

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-cover.001

Credits: @buranocolors, @visit_orvieto, @scopri.cisternino Via Instagram

#1 BURANO (VENETO): L’ISOLA DELLE CASE COLORATE E DEI MERLETTI

Iniziamo dal Veneto e, in particolare, da Burano. Vicinissima a Venezia, questa isola è famosa per le case colorate dei pescatori che, in tempi antichi, la abitavano e nondimeno per la lavorazione di raffinati e pregiati merletti.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamlcio-burano

Credits: @buranocolors Via Instagram


Da non confondere con Murano (nota, invece, per la lavorazione del vetro), Burano è una delle città più colorate al mondo ed è stata dimora di grandissimi artisti, come Baldassare Galuppi e Remigio Barbaro.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-burano-2

Credits: @buranocolors Via Instagram

I TRE PONTI PER AMMIRARE UNA VISTA INCREDIBILE SU BURANO

Una volta arrivati (rigorosamente via vaporetto!) a Piazza Galuppi, è possibile trovare tantissimi ristorantini di pesce, il Museo del Merletto e addentrarsi nelle mille viuzze che conducono ai Tre Ponti, ponte in legno che congiunge tre rive da cui è possibile ammirare una splendida vista sui colori della città.

#2 MANTOVA (LOMBARDIA), UNA CITTÀ D’ARTE RINASCIMENTALE SPESSO SOTTOVALUTATA

Mantova è una città d’arte lombarda squisitamente rinascimentale, circondata da tre laghi artificiali e ricca di storia. La sua architettura rinascimentale, infatti, include tantissimi edifici di grande importanza, costruiti dai Gonzaga.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-mantova

Credits: @igmantova Via Instagram

Basti pensare al Palazzo Ducale, che ospita la splendida Camera degli Sposi decorata interamente da affreschi dell’artista Andrea Mantegna. Da visitare assolutamente anche il Palazzo Te e la Torre dell’Orologio, sulla cui cima svetta ancora oggi un enorme orologio (perfettamente funzionante!) che indica i segni zodiacali, le posizioni degli astri e della Luna.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-mantova-2

Credits: @igmantova Via Instagram

Vi consigliamo di sostare proprio alla sua ombra, a Piazza delle Erbe, dove potrete sorseggiare un aperitivo o consumare un buon pasto in uno dei tanti ristoranti e trattorie che preparano piatti tipici della cucina mantovana.

#3 SAN GIMIGNANO (TOSCANA), UNO DEI BORGHI MEDIEVALI ITALIANI DA VISITARE ASSOLUTAMENTE

Tra borghi e città d’arte che meritano una visita, è d’obbligo citare San Gimignano in Toscana. Si trova in provincia di Siena e, per la sua architettura medievale, il centro storico è stato addirittura dichiarato patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-san-gimignano

Credits: @sangimignano.pics Via Instagram

San Gimignano, fatta eccezione per alcuni interventi, conserva intatto il suo aspetto di borgo medievale. Il tempo sembra essersi fermato al XIII-XIV secolo, tra la Torre Grossa in pietra che rende inconfondibile lo skyline di questo posto straordinario e il Duomo di San Gimignano.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-san-gimignano-2

Credits: @italiadasogno Via Instagram

Il borgo è noto anche per la sua produzione vinicola e, in particolare, per il Vernaccia di San Gimignano, un vino bianco che pare fosse molto apprezzato perfino da Dante e Boccaccio!

#4 ORVIETO (UMBRIA): UNA PICCOLA PERLA DI ORIGINI ETRUSCHE

Se avete in programma un viaggio in Umbria, dovete necessariamente fare tappa a Orvieto. Questo piccolo borgo, risalente all’epoca etrusca, si erge su una rupe di tufo ed è ricco di cose da vedere.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-orvieto

Credits: @visit_orvieto Via Instagram

Il Duomo di Orvieto, per esempio, risale al 1290 e ha una splendida facciata a mosaico. Racchiude, inoltre, la scultura della Pietà di Ippolito Scalza. La Piazza, ariosa e ampia, accoglie questa maestosa struttura che la sovrasta in tutta la sua bellezza. Un altro monumento da vedere è il Pozzo di San Patrizio, ancora oggi un vero e proprio capolavoro di energia idraulica.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-orvieto-2

Credits: @visit_orvieto Via Instagram

A Orvieto sono famose anche le grotte sotterranee, perfette da visitare se amate un tipo di vacanza più avventuroso. Per oltre 2.000 anni, infatti, gli abitanti di Orvieto hanno scavato nel tufo e costruito una città sotterranea, venuta alla luce solo in tempi più recenti: sono presenti oltre 1.200 grotte e cunicoli!

#5 GRADARA (MARCHE) E IL CASTELLO DI PAOLO E FRANCESCA

Le Marche offrono un’ampia scelta quando si tratta di borghi e città d’arte. Tra i tanti borghi ne abbiamo scelto uno che trasuda storia, ma anche romanticismo. Si tratta di Gradara, nella provincia di Pesaro e Urbino.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-gradara

Credits: @borghitalia Via Instagram

Con poco più di 4.000 abitanti, il borgo di Gradara è conosciuto principalmente per il suo Castello. Secondo la leggenda, questo castello-fortezza, costruito intorno al 1150, ha fatto da sfondo al tragico amore di Paolo e Francesca, raccontato da Dante Alighieri nella sua Divina Commedia.

cliomakeup-borghi-citta-d-arte-teamclio-gradara-2

Credits: @roccadigradara Via Instagram

Vi suggeriamo di percorrere i cosiddetti “camminamenti di ronda” – lungo le cinte murarie del Castello – e di seguire il percorso soprannominato Monte delle Bugie, da cui potrete godere di una splendida vista panoramica da Gabicce a Cesenatico.

Ragazze, non abbiamo ancora concluso! Girate pagina e continuate a leggere per scoprire altri borghi e città d’arte imperdibili in questa stagione!