Ciao ragazze!

Come promesso, ecco il secondo episodio della mini-serie che dedicherò ai problemi più frequenti in ambito make-up. La settimana scorsa abbiamo parlato di fondotinta, mentre oggi ci dedicheremo agli ombretti, amici-nemici di moltissime donne! Leggete il resto del post se avete ancora qualche dubbio su questi prodotti e volete scoprire tutti i segreti per un’applicazione perfetta!

Schermata 2015-03-04 alle 13.05.18

1. L’ombretto non dura: non mi stancherò mai di ripetere quanto è importante usare un primer, o anche un semplice correttore, prima di applicare l’ombretto! Con una base cremosa, infatti, il prodotto si attacca meglio e dura molto di più; questo vale soprattutto per gli ombretti di bassa qualità, che tendono ad aderire meno o addirittura a sparire appena li sfumiamo con un pennello, ma c’è da dire che io non rinuncio al primer neanche quando utilizzo brand costosi. Se usate già il primer e avete ancora questo problema, i casi sono due. Il primer potrebbe non essere adatto a voi, e allora sarebbe una buona idea andare in profumeria e provarne un paio, uno per palpebra, applicando poi un ombretto e cercando di capire quale resiste di più. In alternativa, potrebbe essere colpa degli ombretti: se possedete solo cialdine della Essence o di Kiko, provate a dare una possibilità ad altri brand e potreste rimanere sorprese. Ricordiamo, poi, che esistono anche ombretti di nuova generazione a lunga tenuta, a metà tra la polvere e la crema, per esempio la nuova formula metallizzata degli Artist Shadow di Make Up For Ever, i Nars Dual Intensity, gli Illusion d’Ombre di Chanel, i Diorshow Fusion Mono, i Kiko Supreme Eyeshadow…

Schermata 2015-03-04 alle 12.54.28

2. Non so come sfumare: sicuramente la sfumatura è tra gli step più importanti quando si parla di ombretti, perché anche il trucco più bello risulta incompleto se non viene rifinito con cura. Per sfumare a regola d’arte sono necessari i pennelli: le dita vanno bene per applicare il prodotto, ma per ammorbidirne i contorni serve qualche tipo di strumento (a meno che non usiate un ombretto in crema, in tal caso se il colore è neutro o chiaro potete affidarvi unicamente ai vostri polpastrelli). Il pennello giusto è quello a setole larghe, da usare rigorosamente PULITO e da passare con mano molto leggera lungo i bordi del trucco, avanti e indietro come se fosse un tergicristallo, oppure con dei piccoli movimenti rotatori. Se l’ombretto è più appiccicoso, invece, servirà un pennello con le setole leggermente più compatte (mi riferisco di nuovo agli ombretti di nuova generazione, che avendo una consistenza quasi cremosa richiedono più pressione). Fondamentale, comunque, è dedicare abbastanza tempo alla sfumatura, anche 30 secondi per occhio: se ci pensate, lo scopo è alleggerire il colore puro, fino a farlo diventare un velo impercettibile, quindi è ovvio che l’operazione richiederà diverse passate per raggiungere un risultato naturale.


eyeshadow

Un pennello per applicare e uno pulito per sfumare! Notate qualcosa di strano in questa foto? Tipo….. le mani del truccatore??

3. Che pennelli usare? Riprendiamo il discorso pennelli, anche se potete trovare informazioni più approfondite nel post che avevo dedicato proprio a questi strumenti. Generalmente per applicare l’ombretto su tutta la palpebra si utilizzano pennelli a setole compatte, per esempio quelli piatti, perfetti per pressare il colore:

Schermata-2013-10-02-alle-21.07.23

I pennelli a penna sono utili per i dettagli, quindi per intensificare la piega dell’occhio con un colore più scuro, oppure per applicare il prodotto lungo la rima inferiore se si vuole un effetto smokey:

penna-800x801

Infine, i pennelli a setole larghe sono ideali per sfumare, come abbiamo visto nella domanda precedente, ma possono anche servire se si vuole applicare in modo più leggero un ombretto particolarmente scuro o pigmentato:

Schermata-2013-10-02-alle-21.02.49

Questo vale per gli ombretti in polvere; per quelli in crema, invece, preferisco usare le dita per stenderli e un pennello abbastanza compatto per sfumare i bordi, invece se la consistenza è più liquida mi affido a un classico pennello da sfumatura a setole larghe (quelli compatti rischiano di trascinare il colore da una parte all’altra creando dei buchi). È interessante ricordare che fino a qualche anno fa si distingueva tra setole naturali e sintetiche: le prime erano per gli ombretti in polvere, le seconde adatte solo a quelli in crema. Ora, invece, esistono pennelli sintetici rivoluzionari, che possono essere usati con qualsiasi tipo di prodotto (per esempio quelli della Real Techniques).

Real Techniques Samantha Chapman Kosmetikpinsel

 

Volete scoprire i prossimi consigli? Cliccate qua!

416 COMMENTI

  1. Ciao clio! Il mio problema principale è che l’ombretto non scrive sulla palpebra.. Quindi dev’esserci qualcosa di errato nella mia applicazione.. Mi sembra che il pennello non prelevi abbastanza prodotto e quindi sulla palpebra ce ne va davvero poco! Baciii

  2. Cara Clio, ci faresti un post simile o un Back to Basics sulle ciglia finte e in particolare su quelle a ciuffetti? 🙂
    Io ho provato a comprarle ma è già la terza volta che quando provo ad applicarle mi si rovesciano all’ ingiù e non c’è verso di raddrizzarle! I’m a ciompettis!

  3. Post fantastico! Comunque molto dipende dalla qualità di prodotti e pennelli. Provare polveri tipo quelle della Lorac rende tutto il resto mooooooltoooooo relativo 🙂

  4. Buongiorno a tutte :)!
    Questo post è utilissimo e l’ultimo trucchetto me lo segno di corsa :D!
    Il fallout mi capita spesso, lo ammetto

  5. Io faccio sempre la base dopo aver truccato gli occhi, trovo che il trucco venga molto bene definito, ed voto di toccarti la facciamola con il fondo e cipria per tirare l’eye-liner ..

  6. Se anche con il primer sotto e applicandolo col pennello bagnato non si vede allora mi viene da pensare che sia poco scrivente l’ombretto…

  7. posso chiederti come fai? non rischi di non passare il fondotinta dove dovresti?
    io non ci provo per questo motivo, temo poi di perdere più tempo ad applicare il fondotinta dopo gli occhi. fortunatamente il fallout mi capita raramente sebbene usi ombretti in polvere libera….

  8. Ciao Clio grazie per questo post, interessantissimo! E sì decisamente rossetti! Magari quali colori vanno meglio con che tipo di trucco/incarnato? Una domanda (per te ma per chiunque): come pulisci i pennelli?
    Grazie
    xx G

  9. Raramente uso il primer invece uno step fondamentale è l’uso dell’ombretto in crema come base e sopra sfumo quelli in polvere, il trucco mi rimane intatto fino a sera e volendo anche di più supera addirittura la prova palestra mentre x il resto del viso è tutt’altro discorso ahimè

  10. Io non ho primer, uso poco gli ombretti e se pure mi vanno leggermente nelle pieghe non è un problema.
    Quando cado sul fallout correggo ma lasciando un quasi impercettibile alone sotto gli occhi che da l’impressione di un trucco già vissuto, non appena fatto, che mi piace di molto.
    Se non si fosse capito il mio make-up ideale è un fané voluto.
    Grazie per questa serie Cliuzza, appena il momento è fertile mi cimento con gli ombretti bagnati e vediamo che ne esce.

  11. ciao tesoro, quanto ti ho pensata.
    per adesso nessun dolore, solo un indolenzimento sul lato sinistro della testa e del viso, ieri sera non potevo nemmeno abbassarmi.
    sto cercando in tutti i modi di non pensarci per non condizionarmi, speriamo bene.
    ti ringrazio infinitamente, sei un tesoro tu, sempre :**

  12. Buongiorno! Il mio problema principale è che ho l’angolo esterno dell’occhio molto delicato e spesso dopo un trucco elaborato inizia a pizzicarmi quel punto e vorrei grattarmi distruggendo tutti il lavoro fatto.
    A parte questo Clio ho imparato tutte queste cose da quando ti seguo e le cose vanno molto meglio (a parte qualche ombretto scrauso!)
    Per il fall out una volta utilizzavo un abbondante strato di cipria in polvere che applicavo sotto l’occhio e poi rimuovevo alla fine con ampie pennellate. Oppure ora spesso metto un po’ di correttore sul dito e ridefinisco i contorni dell’occhio per pulirlo!
    Baci!

  13. Buongiorno ragazze!fino a non molto tempo fa non utilizzavo gli ombretti . . quando temo di sbagliare anziché cimentarmi preferisco evitare (vedi eyeliner). poi però ho scoperto Clio e allora mi sono buttata . . anche se raramente faccio trucchi strong!
    In ogni caso il trucchetto n 7è il prossimo da applicare!
    Grazie Clio!!attendiamo quello sui Rossetti!baci

  14. Ciao Clio, ciao ragazze! Ombretti *-* li adoro, anche se uso sempre tonalità naturali e neutre, i colori sgargianti li lascio per le occasioni speciali. Inizialmente avevo problemi con gli ombretti perché svanivano e non riuscivo a sfumarli, poi ho comprato una palette con colori opachi della MUA… Sul mio occhio resistono tutto il giorno! La sfumatura più scura per esaltare la piega dell’occhio la faccio alla fine, dopo l’eye liner xD solo così riesco a farla all’altezza giusta.
    Un bacione!

  15. Ciao ragazze, ciao Clio 🙂
    che dire? Adoro gli ombretti e tutti i loro colori e vorrei essere bravissima a sfumarli.
    Ogni tanto uso (con il pennello inumidito) gli ombretti della Kiko Water eyeshadow e mi piacciono davvero tanto, hanno una buona tenuta e hanno davvero dei bei colori. Però sempre con il primer sotto (sempre Kiko).
    L’unica occasione in cui non uso il primer è quando ho degli ombretti molto chiri e illuminanti e solo una riga di matita colorata e sfumatissima.
    Baci baci e buona giornata!!

    http://www.lafantasiadiannalia.blogspot.it
    FB: La fantasia di Annalia

  16. Allora non sono io la ciompa che non riesce a sfumare gli ombretti bagnati!! Molto rincuorata, grazie 😉
    Per rimediare al fallout io uso un pennello a ventaglio, che “spazza via” le cadute senza che si appiccichino alla pelle (cosa che invece è garantita se provo a toglierle con le mani o con un fazzoletto).

  17. Ma non ci sono pennelli sbagliati!
    Se ti trovi bene, puoi usare anche un altro pennello… potresti però provare a vedere se con un altro tipo ti riesce meglio 🙂

  18. Proprio non ti vuole lasciare serena questo mal di testa… Spero scompaia del tutto cara… un bacione

  19. Non sarà l’ombretto a non avere una buona pigmentazione? Prova a cambiare marca…
    Oppure il modo con cui lo applichi sulla palpebra. Quando ho smesso di usare i pennellini-spugnetta e sono passata a pennelli decenti, ho impiegato un po’ a imparare il movimento giusto. Tendevo a strisciare/trascinare il pennello, invece scrive meglio tamponando.

  20. Per non far cadere l’ombretto sulla guancia sono arrivata a metterlo con la testa piegata verso il basso.
    eeeeeeh, cosa non si fa pur di non prendere un fazzoletto!

  21. Buongiorno ragazze! 🙂 questi consigli sono sempre utili, servono a rinfrescare la memoria.. il mio unico problema è non aver trovato ancora un buon ombretto cremoso da usare tutti…. speriamo bene nella prossima spedizione 😉

  22. Grazie Clio x questo post…Io per evitare il fall out, scuoto bene il penello prima di applicare il colore sulla palpebra, non mi capita spesso però se uso un ombretto che so che è molto polveroso allora uso il fazzoletto. Potrei truccare gli occhi prima della base ma proprio non ce la faccio!!! Devo avere l’incarnato perfetto prima di vedermi bene con gli ombretti…
    Per il primer, uso quello di Kiko che voglio cambiare al piu presto, non saprei quale comprare…UD, Too Faced???
    Un penello da sfumatura che fa il suo lavoro benissimo x pochi soldi? Io l’ho trovato, quello di ELF blending brush, ne ho due perchè lo adoro e non costa niente!
    Un bacione

  23. non so perché ma per applicare l’ombretto mi tornano male i pennelli piatti,devo sempre prelevare un sacco di prodotto quindi preferisco usare gli sfumini(gli applicatori classici insomma)!!per le sfumature invece sono fondamentali! !comunque grazie Clio perché mi fai sempre compagnia durante le infinite attese alla stazione!!stamattina ero tanto soddisfatta di come mi ero messa l’eyeliner,poi arrivo in stazione e guarda che trovo..:-((( mi sono svegliata alle 5 e un quarto per niente..sono dovuta tornare a casa

  24. Ciao Fia, mi son persa che non stai tanto bene, mi spiace e spero che trattandosi di mal di testa da quel che ho capito, passi presto. Uno dei rimedi che negli anni ho sperimentato, a casa soprattutto, è quello di stendermi al buio completo e usare una copertina di pile tipo turbante e tenendo la testa al caldo e tachipirina (2 pastiglie da 500 mg) mi passa. Spero vada meglio oggi, ti mando un abbraccio, Elena.

  25. Mi sa che devo acquistare qualche pennello in più se voglio iniziare a mettere per bene l’ombretto…

  26. step a cui non rinuncio più: base cremosa (primer o ombretto in stick) piega dell’occhio marroncina (col un dupe del colore caramel di nabla che si trova nella palette dupe a sua volte della chocolate bar) , punto luce nell’angolo interno… purtroppo ho solo un pennello da sfumatura di kiko, quindi utilizzandolo sempre non riesco a lavarlo a tutti gli utilizzi perchè poi non si asciuga….cmq lo trovo troppo grande per il mio occhio! mi consigliate un pennello da sfumatura economico?

  27. Io nella regola del “prima di mettere l’ombretto principale mettine uno neutro nella piega dell’occhio altrimenti lo porti troppo in alto e assomigli a Moira Orfei” non ci credevo, ebbene mi sono ricreduta, ora riesco a fare smokey dalla forma contenuta che piacciono a me, perciò è diventata una regola. Sarò controcorrente ma per me i “pennelli” migliore per applicare l’ombretto sulla palpebra mobile sono…le dita! Eh, sì, io il grosso dell’ombretto continuo a metterlo con le dita perchè con i pennelli non mi ci trovo, mi affido poi a quelli per sfumature e definizioni precise!

  28. Intorno ai 10 € è da non comprare necessariamente on line ci sarebbero quelli di Yves rocher. Quello da sfumatura somiglia molto al 217 di Mac

  29. Ahahahahhaah io propongo le olimpiadi della fase trucco! O la partecipazione allo show dei record! Solo io so quante capriole mortali faccio quando mi trucco ahahah

  30. quando ero ragazzetta e già scema come poche, avevo una trousse con diversi pennelli.
    quello a ventaglio lo usavo per stendere l’ombretto.

    la gallina
    non è un animale
    intelligente
    lo si capisce lo si capisce
    da come
    usa
    il ventaglio

  31. La cosa più brutta è quando hai la finestra alla tua destra (o sinistra).
    opzione finestra a destra. l’occhio sinistro viene benissimo. per l’occhio destro, con la mano a coppino, la posizioni sulla tempia per creare un’ombra e vedere se effettivamente il trucco è venuto bene o fa hahare.

  32. Anche io finestra a destra! 😀 ahahahah e poi roteare il busto di 45° per guardare il tutto alla luce naturale!

  33. Io giuro che mi sta simpatica! Ma sul serio, non è una presa in giro, ahahahah mi fa troppo ridere, è mitica! 😀

  34. Idem,io ne ho due di pennelli,piatti e uso solo quelli,tra un ombretto e un altro li pulisco con la carta igienica!

  35. Lo usavi per… stendere..?? O.o
    Non so il tuo… ma il mio ha 3 peli e pure morbidissimi… non riuscirebbe a stendere nulla… ma nemmeno a mescolare l’acqua con lo zucchero…

  36. Sono davvero ottimi quelli Zoeva e costano meno di 8-9 euro! Oppure quelli della Elf linea studio sono molto buoni, io poi per mettere un ombretto nella piega dell’occhio utilizzo sempre della Elf il “blending brush” della linea classica, che è abbastanza piccolo ed è perfetto per la piega dell’occhio 🙂

  37. ecco! casco dalle nuvole Clio. Io metto sempre il primer della Urban Decay, mi trovo bene…credo, bo? mi hai fatto venire il dubbio adesso, pensavo che un buon primer poteva risolvere la soluzione ombretti in giro p…., ma sembra di no, dovrò fare come dicevi tu, due primer e poi prova ombretto, vediamo.
    Poi, un altra caduta, io dopo aver applicato l’ombretto in crema, tutto finiva li, non pensavo che servisse anche la sfumatura. Ok preso nota!

  38. Il problema? è che abbiamo scelto foto con colori simili e io tra me,te e Lara mi perdo! ahahahha

  39. è il mio bubby! Bubblegum della mia collezione primavera/estate che sta per uscire, lo vuoi anche tu?

  40. Ahahahahahahhaahahahahahahahhahahahaha uddio ahahhahahahahahahahahahaha
    Lancia la nuova moda! Se non sapete come usare il pennello a ventaglio….

  41. ahahahah credevo di esser l’unica ad utilizzare la carta igienica,per fortuna non è così 🙂

  42. infatti non stendeva un beneamato cazzius, ma io ero piccola e scema e pensavo che i pennelli si usassero tutti allo stesso modo.
    il fatto che avessero forme diverse era irrilevante.
    un genio!

  43. wauuuu, quanta palpebra mobile, magari avessi un quarto della tua ;)). Io ho gli occhi incapucciati. ciao

  44. giusto, ho questo problema anch’io. Per fortuna che uso uno specchio girevole così cerco di trovare la giusta luce anche x l’occhio sinistro (luce bagno a destra ;)) ).

  45. ahahahahahahah
    sai quante volte esco con i polpastrelli o il palmo sporco perchè ero di corsa e ho dimenticato di lavare le mani?

  46. Riri non ti offendere ma questa è suonata come una campana ahahahahahahaha
    Gli occhi del gatto sono meravigliosi.

  47. Bel post Clio!
    Ma invece gli ombretti L’Oreal Color Infallible come è meglio stenderli?perché sembrano pigmenti compattati,un po’ si sbriciolano tra pennello e palpebra…e mi piacciono tanto i loro colori….
    Vada per i rossetti!

  48. Il mio problema è a monte. Sono cecata per tanto l.ombretto è un lusso che posso permettermi solo quando indosso le lenti a contatto ma quando le porto puntualmente nel mettere o la matita o il mascara mi si spostano facendomi lacrimare e puntuale si crea il mio tipico pastrocchio-Eye

  49. Ahahahahahahahah ma chi si offende? 😀 ahahahhaah è mitica per questo ahahahahahah i fumi del rossetto bubblegum fanno questo ed altro!

  50. Uuuuh la mia specialità! Poi faccio per dare la mano a qualcuno, me ne accorgo e vedi che strofino la mano in tutti i luoghi e in tutti i laghi!!!

  51. Il mio problema principale con l’ombretto: mettere l’ombretto.
    Mi piace tantissimo guardare tutorial e foto con trucchi occhi particolari e in negozio guardare i colori più disparati ma mi sono arresa, non ce la farò mai e anche per l’occasione più importante mi limiterò al mio fedele marroncino tortora con cui è impossibile sbagliare.

  52. Amo gli ombretti, amo i pennelli, amo sperimentare trucchi diversi per avvenimenti diversi, e personalmente penso di essere diventata anche abbastanza brava a truccarmi… L’unica cosa che posso consigliare a tutte è PROVARE. Magari a casa propria davanti allo specchio con ancora il pigiama addosso, l’importante è fare pratica!

  53. Mi è appena venuto in mente che martedì mi ero truccata e credevano che mi fossi messa dei brillantini in faccia.. Era tutto fallout -.-” erano ovunque… Bisogna dire che ero molto luminosa..

  54. Sto prendendo confidenza con gli ombretti, con le sfumature, ma devo fare ancora molta pratica… ma che dire, grazie dei consigli Clio! son sempre preziosi!!! 😉

  55. ahahha infatti non so mai fin dove arrivare con l’ombretto,mi sembra di metterne veramente tanto..quindi ripiego sempre su colori neutri così non sbaglio 😉

  56. Devo dire che per quanto riguarda il mondo degli ombretti, per mia fortuna, posso dire di non commettere nessuno degli errori citati… Il fall out purtroppo se si usano ombretti polverosetti è inevitabile, quindi meglio usare il metodo di applicare la base dopo! Il primer è diventato il mio migliore amico ormai da diversi anni e non lo mollo più!!!!!!!

  57. Allora, mi sono accorta di avere pochi pennelli occhi… il problema è che quelli con le setole piatte, ma anche quelli a punta, mi danno l’impressione di prendere tutto il prodotto e di non rilasciarlo sulla pelle. Il problema è: o il pennello non è adatto, cioè “funziona” male, ad es. ho notato questo con i pennelli Fraulein, oppure è l’ombretto, specialmente i colori chiari (es. Naked)… vorrei acquistare altri pennelli, almeno uno a punta piccolo per la rima inferiore, che non trucco mai, e qualcuno valido per la palpebra superiore… mi consigliate qualche pennello economico, valido?

  58. seguendo i tuoi consigli definisco sempre la piega dell occhio, ho imparato a usare i pennelli e ad abbinarli ai vari ombretti, uso il primer o comunque una base 🙂 beh seguendo queste accortezze la differenza si nota eccome! !!!

  59. DOVE ABITI? Arrivoooooo ahahhahaahhahaha
    l’intelligenza, troppa per solo due donne, immagino la serata! ahahahahhaha

  60. Io ho quelli Fräulein e mi trovo bene, ma secondo me il set non è completo, mancano alcuni pennelli occhi. Un buon pennello penna economicissimo è quello di Essence, poi per sfumare sono molto buoni quelli di Zoeva (in realtà sono buoni tutti i Zoeva). Anche Elf ha fatto un pennello da sfumatura, oppure MUA o Make up revolution. Se non vuoi comprare online ci sono anche quelli di Royal Beauty, io li ho trovati da acqua e sapone.

  61. Il mio set della Fraulein è da 12, ci sono due pennelli a penna, e un paio piatti… però non rilasciano il colore! Quello di Essence non credo di averlo mai visto, appena passo da OVS dò un’occhiata!

  62. Da quanto ho scoperto te Cliuzza ho scoperto che ESISTE un modo per far durare gli ombretti 😀
    Uso il primer e gli ombretti durano,è una sensazione fantastica!!
    Invece non ho ancora trovato il modo per far durare la matita nera.

  63. Se hai la possibilità di fare un ordine on line ti consiglio i pennelli della Elf linea studio. Economici e davvero ottimi

  64. Riguardo lo step 7: non ho ancora trovato il colore adatto e il modo adatto per mettere l’ombrettino nella piega…
    Mi viene diverso da un occhio all’altro.
    Troppo a punta,troppo tondo.
    Vi giuro,è un terno al lotto O.O

  65. che matita usi??io ho trovato la pace dei sensi con le mie..e vivo di matita nera praticamente
    cmq se la fissi con l’ombretto dovrebbe durare di più

  66. guarda ci sono anche io!pur di non lavarsi uso qualsiasi cosa per dare una parvenza di pulizia!

  67. prova a usare l’eyeliner in gel nella rima interna… fai la prova con pochissimo (per accertarti che non bruci). Ho provato con quello di Essence (ei fu) e dura fino a sera senza muoversi.

  68. Devo confessarlo, sono eyeshadows addicted, comprerei solo ombretti! di solito li uso con il primer soprattutto quando faccio smokey dai colori strong!

  69. vero, a me da fastidio perché spesso mi sporca le lenti a contatto pero se riesco a metterlo bene dura che è una meraviglia
    cmq per me si tratta di matite anche a me sbavano anche quelle costose poi ho trovato le 2-3 che non sbavano e ora sono felice!

  70. Prova a usare prima un ombretto panna opaco (anche poco scrivente) sotto l’arcata sopraccigliare. Dopo sarà più facile sfumare la forma della piega.

  71. Ma che foto hai messo? XD
    Stentavo a riconoscerti.
    Dimmi quali sono le tre che ti durano?
    Anche a me all’interno da fastidio :/

  72. Tina Cipollari!!!
    richiesta a gran voce!!!

    allora la più a prova di bomba è cara..Acqua Eyes Mufe
    però praticamente uguale mi dura anche quella Gel di Essence..non la normale, quella Gel però, l’altra sbava
    poi mi sto trovando bene anche con una Kiko della collezione Luxurious
    queste 3 tengono benissimo anche in palestra
    altre che ho provato ta cui UD, Mac, Lancome, Deborah, Maybelline etc etc.. mi sbavavano o sparivano

  73. cmq continua a cercare perche la matita giusta la trovi si tratta solo del fatto che ancora non l’hai trovata..sepoi il problema è la riga superiore è proprio un problema di matita..perche li ce ne sono tante che durano..mentre il mio problema era la rima interna che è più difficile e ho risolto con quelle 3

  74. eh quindi sei avvantaggiata perché sopra ce ne sono anche altre che durano..
    di solito il problema è la rima interna

    cmq quelle che ti ho detto le uso per tutto
    altrimenti eyeliner in gel è una valida alternativa!facilissimo da mettere

  75. Si! Il nemico numero 1 dei rossetti (soprattutto se opachi e secchi) è quella tremenda linea (che io definisco pappina) tra l’interno e l’esterno delle labbra… che crea tremende figuracce dopo che una parla per un’ora…

  76. Si iooo ho una domanda su i rossetti! Ho un problema con quelli velvet! mi seccano troppo le labbra e mi evidenziano tutte le pellicine….come fare per ovviare al problema?

  77. Ah, sopra l’occhio? Non ti dura? Strano… in tal caso penso sia l’unica soluzione fissarla con l’ombretto nero. Ma davvero lo fa con tutte le matite? Quali hai provato?

  78. A me non sbavano, ma nella rima interna durano poco. Unica eccezione finora: la Kohl Kajal di Sephora. Ho quella nude, ma credo che sperimenterò anche altri colori 😉

  79. Clio, propongo un post (o una miniserie) sul riciclo di prodotti poco azzeccati.
    Il mio esempio più recente: ho comprato per errore una cipria con miliardi di microglitterini (c’era scritto “shimmer” e non so perché ho pensato a “sheer”). Ora che me ne faccio? Io la cipria la uso per opacizzare… 🙁

  80. Ciao ragazze! 🙂 devo dire che non amo molto gli ombretti, o meglio non li uso molto! Infatti sono per il trucco natural… solo mascara! 😉 anche per la mia età! però alcune volte applico un ombretto marroncino chiaro opaco giusto per definire un po’ l’occhio, e quindi non ci faccio neanche molta attenzione! ^-^ per chi interessasse è l’ombretto minerale di Neve il colore Chai Tea! Mentre quando ho qualche occasione speciale e voglio, nel mio piccolo, esagerare, uso un ombretto sempre Neve cosmetics, che esalta moltissimo il mio colore degli occhi, azzurri, è il color Desert. È meraviglioso, un rosso tipo terra bruciata, con qualche glitterino, che però, non da fastidio… lo applico col pennello da sfumatura di essence… che non è male! 😉 e… basta! 🙂 buona giornata a tutte!!! :-******

  81. Io ce l’ho e la uso un sacco! Alcuni colori sono leggermente polverosi ma per il resto io mi ci trovo molto bene:)

  82. Hahahah… io per non sporcarmi la palpebra quando metto il mascara faccio lo stesso!!!! :’D ormai sono diventata una contorsionista…. 😛

  83. Pure io ho una cipria di Neve così! Comprata pensando fosse opaca, una volta aperta ho visto che era piena di brillantini-.-” orribile!

  84. Ragazze HELP!
    Qualcuno mi consiglia un buon pennello a penna, con le setole belle compatte e che non costi tanto? 😀

  85. Ciao Clio, questo post è davvero utile, grazie come sempre..DOMANDA: a quando un concorso??? Mi piacerebbe vedere la fantasie di tutte le ragazze del blog, anche senza premi, così giusto per metterci alla prova su una sfida proposta da te. Bacioooo

  86. Ciao Clio e ciao ragazze!! E’ sempre bello e utile fare un ripasso. Devo dire però che da quando ti seguo mi si è aperto un mondo e con te ho imparato a capire che tipo di occhi ho, come valorizzarli in base al colore e alla forma, a correggere i difetti e ad utilizzare soprattutto gli strumenti giusti e tolti i primi disastri makeupposi ora so truccare i miei occhi e anche il viso in modo accettabile. Ma la cosa che mi piace di più è la soddisfazione di aver fatto un buon lavoro quando mi guardo allo specchio una volta finito il trucco. E’ un pieno di autostima!!!!! Ora però aspetto il prossimo post sui rossetti perché è l’unico argomento su cui proprio non riesco ad osare come colori. Ciao Clio e ciao a tutte solo una cosa in merito al pacco che hai ricevuto di prodotti WYcon io l’ho sempre pronunciato WJcon facendo lo spelling delle prime due lettere: letteralmente vu gei con!!!!! Scusate, ma mi sono guardata poco fa la foto con didascalia!!!

  87. Anche quelli di Neve cosmetics sono ottimi e il costo è sui 9/10 euro, io li uso da tempo e mi ci trovo benissimo ne ho anche di Kiko, Royal Beauty(acqua&sapone), essence e catrice. e come prezzi sono abbordabili.

  88. Sei molto bella!!! Hai una base strepitosa per non parlare del resto…..che dire di più?? BRAVA, BRAVA, BRAVAAAAAAAA!!!!

  89. Oh bene spero si aver fatto il giusto acquisto e di riuscire ad utilizzare anche il colore più scuro…non vedo l’ora mi arrivi il pacco!

  90. Sono stata attenta fino a quando ho visto le mani del truccatore, mille volte migliori delle mie ed è sceso un velo di tristezza

  91. Dev’essere un qualche effetto di prospettiva: tipo il volto del ragazzo entrato nell’inquadratura mentre la truccavano o qualcosa del genere, perchè quelle sono evidentemente mani da donna (non solo per lo smalto)!

  92. Io ne ho una che uso come una sorta di illuminante, l’effetto non è troppo evidente ma come piace a me, giusto per dar un punto di luce

  93. Lo spero dico sempre che le mie sono mani da uomo, ma che addirittura un uomo le ha più belle è troppo!!

  94. grazie!!complice anche l’effetto “bellezza volto” della fotocamera del Samsung 😉 ti ringrazio

  95. Ma non è tanto un problema di applicazione, è che mi lacrima da impazzire l’occhio

  96. Clio e Claudio vorrei chiedere una cosa sul forum: non c’è un modo per evidenziare i post in cui abbiamo già risposto?
    Mi spiego meglio.
    Spesso visito le varie sezioni e non mi ricordo se ho già commentato o no.
    Potreste mettere un puntino o qualcosa per ricordare che abbiamo già risposto?

  97. In teoria da qualche parte nel tuo profilo dovresti trovare la lista delle conversazioni a cui hai partecipato..in teoria..

  98. Sì ho visto..però il problema rimane lo stesso. Se io giro sul forum non vedo dove ho risposto e dove no.

  99. ciao Eryka, non sono nuova, vi leggo sempre, ma non commento mai!! io cmq ti consiglio la automatic liner di wjcon a me dura tantissimo non sbava ed ha la punta sottilissima in pratica la uso come fosse un eyeliner!!! Sfiga delle sfighe, però, ultimamente non riesco a trovarla in negozio, dicono arriverà a breve, speriamo… :/

  100. Ciao Ilary 🙂
    Grazie per la dritta! La prossima volta che vado in negozio do un’occhiata 🙂

  101. Ho provato taaante volte a sfumare un ombretto neutro nella piega, ma l’effetto è stato sempre disastroso. Ci ho rinunciato e punto sempre sulle labbra, I love lipstick.

  102. Ombretti!!! Ho da poco comprato dei pennelli per migliorarmi; eh si ragazze, prima usavo sempre e solo le dita, e avevo raggiunto una tale praticità che riuscivo a sfumare anche bene, cosa che adesso non riesco a fare con i pennelli… Ma ci riuscirò!!!

  103. Anch’io mi piego tutta di lato, oppure guardo in basso come se cercassi qualcosa sotto i miei piedi!

  104. Manco dal blog per poco più di 24 ore e scopro che avete dato una festa, cambiate Avatar e Clio promette manzi belli freschi e genuini!!! 😀

  105. Ciao Clio! Io ho una domanda per i rossetti: quali colori e finish sono più adatti se si hanno le labbra carnose? 🙂

  106. Nel giro di un giorno siete tutte irriconoscibili! Poi il tuo avatar era uno dei pilastri del blog, mi mancherà! Da quando sono qui non l’avevi mai cambiato! Se ora ti metti a modificare nome non ti riconosco più e ti do il benvenuto… 🙁

  107. Prima le affermazioni di qualche settimana fa sulle donne “stecchino” e ora la “stranezza” di un ragazzo che indossa lo smalto. Ma che ti piglia? Non lo sai quante persone LGBT seguono il tuo blog e la tua pagina internet? E quante ragazze “stecchino”? E meno male che ti eri scagliata contro Giovanna Veronesi.

  108. Consigli utilissimi, specialmente quelli sui pennelli… E chi lo sapeva della differenza tra setole naturali e sintetiche? W real techniques 😀 cmq io ho ancora difficoltà a fare la famosa forma a V nell’angolo esterno…. Boh ci ho provato e riprovato ma esce una cosa inguardabile!

    Piuttosto ho una domanda sui rossetti….. Ma bisogna metterli anche negli angoli, sulla congiunzione tra il labbro superiore ed inferiore?? xD

  109. Ti capisco! Ogni volta guardo i tutorial, poi vado a mettere un paio di colori e viene fuori un pastrocchio! 🙁

  110. Ciao anche a te, benvenuta sul blog di Clio! Posso chiederti un refresh della memoria sulla definizione di donne “stecchino”? Perché lo si legge spesso nei commenti, ma non ricordo che Clio ci avesse scherzato sopra. È la prima a fare sempre attenzione ai termini che usa, soprattutto in questi casi! Magari sbaglio. O l’ho letto alla leggera senza prenderlo come un insulto e non dandoci troppo peso.
    Posso darti ragione, la didascalia sulla stranezza delle mani del truccatore si poteva evitare… ma io spero che nessuno se la prenda per una parola del genere! Sono un’illusa, credo sempre che le persone abbiano un minimo di ironia e autoironia. Se fossi un ragazzo e mettessi lo smalto non mi sentirei sicuramente offeso da un commento innocuo come quello. Non c’è niente di male. Poi l’orientamento sessuale è un altro discorso, non credo c’entri veramente in questo contesto.
    Bisogna vivere con più leggerezza e non prendere sempre tutto sul personale! Non credo abbia offeso o insultato nessuno, mi dispiace se lo pensi.

  111. per me non c’è pennello o texture che tenga 🙁 comunque mi trovo bene con gli ombretti nel barattolino di Pupa (quelli opachi che sono usciti in autunno) e l’eyetech di Kiko! Con quelli non faccio disastri 😉

  112. Ciao Clio e Ciao Ragazze ; ))
    Grazie Clio per questo post ; )) prima o poi… ce la faro’ anch’io ad imparare (spero) eheheh : )) Ho pochissimi ombrettini, che mi capita di usare ogni tanto, solo monocolore sulla palpedra mobile usando le dita e ho il primer di Kiko.
    Un bacione Clio e a tutte voi Ragazze :***

  113. E metterla sulle gambe abbronzate d’estate? o sul collo e decoltè? ovviamente se non è troppo coprente e pesante..

  114. No in effetti non lo è… sarebbe un’idea, grazie!! 😉
    Sarebbe una cipria fantastica se non ci fossero i microglitter

  115. grazie Clio, sei un tesoro!
    questa serie di post di ripasso tipo l’ABC sono utilissimi!
    credo che sia le più ciompe che le più esperte abbiano sempre qualcosa da imparare 😀

  116. Ciao a te.

    Per prima cosa eccoti il link sugli “stecchini” e una screen cap molto chiara in allegato http://blog.cliomakeup.com/2014/04/come-mi-vorrei-come-ti-vorrei-la-bellezza-secondo-uomini-e-donne/

    Passo ora alla risposta: un blog è comunicazione, anche se non si parla di massimi sistemi ma di make-up. Quello che vedo qui è carenza di attenzione nel comunicare. E soprattutto un doppio registro: quello della Clio offesa perché bollata come “cicciona” e quello della Clio che, mettendosi al livello dei suoi detrattori, liberamente definisce le ragazze magre con un termine svilente e da bulli quale “stecchini” o le mani smaltate di un uomo “cosa strana”. E poi subito la corsa al rattoppo con articoli sull’autostima, sul non c’è niente di male a essere diversa, su ogni donna ha la sua forma etc etc tirando in ballo modelle come Winnie Harlow. Salvo poi ricadere nel bieco con commenti che polverizzano istantaneamente quello che potrebbe essere un lavoro utile, ma che -alla luce dei fatti- sembrerebbe più un modo capzioso di attirare l’approvazione dei lettori meno attenti. Il discorso non è “prendere tutto sul personale”, bensì che in tempi come questi, di recrudescente intolleranza verso omosessuali, donne, musulmani e di bullismo sempre più alla ribalta delle prime pagine (vedi caso di Genova) la soglia di attenzione su quello che si dice e su come lo si dice deve essere altissima. Sia nel piccolo di un blog come questo, che nel grande di una testata giornalistica di rilievo. Il contributo deve essere di tutti. Altrimenti lasci perdere il blog e vai a fare comizi al bar.

  117. Anche a me sembravano mani di donna, ma se quelle sono le mani di un uomo complimenti per la bellezza (ovviamente il complimento vale anche se appartengono a una donna!)
    !

  118. mi unisco ad anelE nella richiesta sul dove e in che contesto si sia riferita alle donne “stecchino”, perchè il contesto è importante.
    obiettivamente è strano un uomo con lo smalto….e non in senso discriminante, strano in senso stretto nel senso di non usuale o bizzarro, mica in senso negativo! peraltro gli sta benissimo quello smalto 🙂 anche avere i capelli viola o un rossetto blu è strano…se li portassi e me lo facessero notare sarei contenta che la mia originalità venisse notata e per nulla offesa.

    take it easy !

  119. beh….risponderti su ogni pensiero che non condivido di questo tuo intervento mi prenderebbe davvero troppa energia. cumulo con un: non mi pare che tu abbia proprio colto ne lo spirito ne il senso di quanto viene detto.
    continua pure a frequentare questo blog che tanto ti disgusta e continua pure a dire la tua qui anzichè andare a fare comizi al bar….

  120. io ce l’ho e la uso per tutto, non scherzo: trucchi neutri per gli occhi, contouring (quello vero non i paltoni di terra in viso) e sopracciglia 🙂

  121. approccioSperimentale
    forse tu hai un’età o uno spirito che fanno si che tu te ne possa fregare dei commenti. Anche io alla veneranda età di 40 anni e essendo una persona solida me ne frego. Non sto certo dicendo che la Clio sia la causa di tutti i mali del mondo. Comunque permettimi di dire che internet è frequentato da tutti e che molto spesso è il rifugio di molte persone adolescenti, di qualsiasi costituzione fisica o orientamento sessuale, ancora delicate e fragili, stanche dal sentirsi dire tutti i giorni “magra!”, “mangia!” (o chiamare coi termini offensivi che di solito vengono rivolti ai giovani maschi gay), tu non credi che queste persone, davanti a certe sbadataggini, potrebbero subire un ulteriore colpo all’autostima che stanno faticosamente cercando di costruire?

  122. Ti ringrazio per la tua risposta. Ho letto quel post ed effettivamente, ai tempi, non ci avevo fatto caso. Ma ti assicuro che neanche adesso, rileggendolo, mi sarei indignata. Ripeto: non mi sento offesa, nonostante potrei. Io credo che in quel determinato contesto, quel “basta stecchini” fosse più un urlo il cui mittente non era direttamente lei ma uno stereotipo in generale, quello che si sente dire spesso, che piacciono le ragazze magre, che piacciono “gli stecchini”. Come ho scritto sopra, hai ragione. Ogni tanto la scelta delle parole è un po’ infelice, non è la prima volta che succede. Ma Clio è una bravissima persona e non lo fa con cattiveria per ferire qualcuno. Semplicemente, le scappa e non ci fa attenzione. Quindi ti do ragione anche sul fatto che le parole dovrebbero essere misurate e rilette meglio, perché non si sa mai l’impatto che potrebbe avere un semplice aggettivo su una persona che lo legge. Credo che Clio ne sia cosciente. Questo è un blog che parla di make up che dà tanta importanza alle foto e meno ai testi e alle parole (certo, dipende dal tema trattato nel post). Si trattano argomenti leggeri, e come tali si devono prendere. Non sto inneggiando alla superficialità, non fraintendermi.
    Se tu pensi che lei sia falsa e scriva determinate cose solo per guadagnarsi qualche fan in più mi dispiace, perché significa che non la segui e non la conosci bene. Ti stai mettendo a un livello piuttosto basso, perché anche questo è denigrare una persona.
    Se ti fa piacere, ti auguro che Clio legga questo tuo commento e che d’ora in avanti faccia molta più attenzione ad ogni lettera che scrive. Ma io la seguo da anni, come ho detto avrei potuto ritenermi offesa per la definizione di “stecchino”, e ti posso assicurare che è una persona di cuore e trasparente. Non credo proprio sia la tipa da nascondersi dietro ad una didascalia per dirci che per lei l’omosessualità è una stranezza. L’omosessualità non c’entra niente. Se qualcuno si fosse sentito offeso, mi dispiace. Ma vorrei si capisse che lei non è una scrittrice, non ha studiato comunicazione. È una make up artist con la passione per… noi che la seguiamo! Magari scrive di getto, di pancia, ma è proprio la sua naturalezza e la sua spontaneità a rendere grande questo blog. Prima di entrarci bisognerebbe capire questo: è un’oasi di svago. Leggi un post per distrarti, non per trovare la soluzione alla crisi economica. Spero che nessuno sia prevenuto nei confronti di Clio e del suo lavoro solo per una parola sbagliata perché non se lo merita proprio.

  123. penso che tali persone non solo esistano ma siano anche perfettamente capaci di esprimere in prima persona il loro pensiero in caso si sentano offesi.
    sei un uomo che porta lo smalto? la didascalia di Clio ti ha offeso? bene, esprimiti e spiega cosa ti ha offeso di quella didascalia! se l’osservazione verrà considerata sensata credo che sia Clio che tutte noi potremo imparare qualcosa perchè a volte si è poco delicati e insiensibili senza rendersene conto, soprattutto se di mestiere si fa la postina, la MUA o la cameriera e non la sociologa o la giornalista.
    personalmente trovo Clio molto attenta, più della media, ai termini che usa e ai messaggi che manda e non la trovo affatto ipocrita (alla fine hai scritto duemila righe ma il messaggio di fondo era “predichi bene e razzoli male”) ma, e so che rischio di essere impopolare, oltre una certa soglia di attenzione, buon gusto ed educazione l’autocensura genera mostri e non sono affatto per l’eccessiva tutela: un conto è offendere deliberatamente qualcuno e un conto è che qualcuno si senta offeso appena si apre bocca con le migliori intenzioni.

  124. io lo metto anche lì,ma perché altrimenti mi sembra di avere l’effetto “bocca irregolare “..sto attenta col pennellino e cerco di non andare fuori dai bordi

  125. Allora secondo la tua idea Giovanni Veronesi ha fatto bene a non autocensurarsi e Clio doveva incassare il “cicciona” senza aprir bocca e senza scrivere anche lei “duemila righe” su Facebook? Mi sembra giusto.
    Il discorso è sempre il solito: “finché sono gli altri….”. Poi però appena capita di essere l’oggetto delle critiche -volgari- altrui si va su Twitter o su Instagram a postare cose come questa e hashtag del tipo #leparolesonolame
    http://www.blitzquotidiano.it/wp/wp/wp-content/uploads/2015/02/clio-make-up.jpg

    Qua si chiede un minimo di coerenza, di linearità.
    Se no veramente, viva la doppia morale.

  126. me n’è venuta in mente adesso una! la usi per fissare quelle matite scrause (termine sempre più tecnico) che non si fissano e sbavano dappertutto, soprattutto se usate su tutto l’occhio e il colore ti piace ma non lo vuoi lasciare opaco 🙂

  127. tu analizzi i testi ma continui a non capire, o a non voler capire…. clio ha fatto esattamente quello che io ho auspicato! rileggi cortesempente quanto ho scritto sopra, non intendo ne ripetermi ne continuare a discutere con una persona che mistifica, sia in buona che cattiva fede.

  128. anche quelli, giusto: la combo di un paio di cose orribili potrebbe dare insperate piacevoli sorprese.
    e datosi che non disdegni i rossetti intensi potresti usarla per fissarli, sai col trucchetto della velina sulle labbra tamponata con la cipria? se hai culo la cipria passa ma i brillantini restano nella carta 🙂

  129. ahahah m’è venuta in mente una cosa e sto ridendo da sola….pensa se con tutti questi metodi di reciclo che leggo anche sotto finisce per diventarti un prodotto fondamentale che usi con soddisfazione in mille modi….da spararsi 🙂

  130. usa un cucchiaino per fare l’arco uguale in tutti e due gli occhi! no scherzo eh…è che pare che il cucchiaio sia la panacea ad ogni male e non potevo non dirlo 😀

  131. Ok ma è la seconda volta che lo dici, che discutere ti risucchia energia e che non intendi continuare. E allora dacci un taglio, no?

  132. la puoi usare come illuminante per la palpebra fissa sotto il sopracciglio oppure anche sulla palpebra come una specie di base leggermente luminosa! 😉

  133. prendo voracemente nota di tutti i consigli delle ragazze qui sotto, l’affaire “matita nera che dura” dentro o sopra l’occhio m’avvince e ancora non ho una soluzione dignitosa….ho solo 3-4 matite nere farlocche che odiosamente occhieggiano semi-intonse nel cassetto.

  134. usa sempre un burrocacao, e applicalo un po’ di tempo prima di truccarrti e usare il rossetto. Quando dovrai stenderlo, avrai così le labbra già idratate e non sentirai tirare! 😉

  135. meglio opachi o comunque non iper glossy! ;-)) per i colori direi neutri, quindi color carne, magari non troppo accesi come rossi o fucsia! ma in generale, comunque, se ti piace un colore acceso, anche con le labbra carnose… perché no?? ;-)) l’importante è che tu ti senta a tuo agio! ;-))) beso!

  136. stratagemma che uso io che ancora non ho trovato una matita nera che sia dignitosa su di me:
    essendo che ho le palpebre sia cadenti che oleose quasi tutte le matite messe così da sole si sciolgono e si stampano sopra, risolvo usando un primer su tutta la palpebra fissato con un ombretto neutro appena oltre la piega. in questo modo la matita non entra in diretto contatto con la pelle e dura.

  137. qualcuno ha detto che ha qualcosa che non va? non mi pare. splendide mani e splendido smalto (ne ho uno uguale peraltro! 🙂

  138. idem! e con certi trattamenti di strofinatura selvaggia pro pulizia al volo….solo i migliori sopravvivono 🙂

  139. Quel post è di 10 mesi fa ,la scelta della parola “Stecchino” è stata un po’ infelice non lo nego. Ha sbagliato ad esprimersi,di certo non c’era nessuna malizia o cattiveria dietro alle sue parole e una cosa del genere nei successivi dieci mesi non si è più ripetuta…

  140. Ciao Clio! Bellissimo post molto utile! Ti seguo sempre e la sera mi riguardo i tuoi post… la mattina invece provo a metterli in pratica… ma proprio la stesura o meglio la sfumatura dell’ombretto rimane il mio punto deboleeeee! Provo a cambiare pennellooo! O forse più colore… ho fatto una foto… ma non ries o a caricarla …! Un abbraccioooo!

  141. io penso che sia stata una svista in fatto di terminologia, ha scelto la parola “strano” senza pesarla bene. Non è strano. Non è sbagliato. E’ una gran figata.

  142. continuo a pensare che sia stata una svista, davvero. Di base hai pienamente ragione A.K., la tua analisi è lucida e molto accurata, personalmente ti ringrazio per questa occasione di confronto. MA voglio lasciare a Clio il beneficio del dubbio, quello che dai a un’amica che si esprime “di pancia” e a volte può usare una parola debole al posto di quella più adatta alla comunicazione di massa e al contesto. Può capitare.

  143. strano: Difforme dal consueto o dal normale, sì da suscitare perplessità, sorpresa o anche singolare interesse e curiosità.

    se vuoi cincentrarti sulla parte “perplessità” fai pure, io vedo il termine anche per tutti il resto che oscilla tra il neutro e il positivo secondo la mia interpretazione della lungua italiana 🙂

  144. Tranquilla, hai fatto il giusto acquisto! Ha una selezione colori portabilissimi per tutti i giorni e molto sofisticata!

  145. pure io, mi diverto un sacco con gli ombretti e quando riesco a riprodurre un tutorial di clio bello strong gongolo dalla soddisfazione!!
    cippa mi manchi, ci si sente poco qui ultimamente!

  146. Ciao Claudia! Sono a marchio Ipersoap? Altrimenti, come si chiama esattamente la marca? Dalle mie parti ipersoa non c’è. ..

  147. Grazie per rassicurarmi l ho comprata con l idea di utilizzare i colori chiari per gli occhi e gli scuri per sopracciglia…☺

  148. Anche per me la sfumatura è un problema soprattutto se utilizzo colori scuri….sembra sempre che ho due pugni negli occhi!

  149. questo è il senso del dizionario della lingua italiana. nel caso lieta di averti dato spunto di riflessione e più adeguata interpretazione della parola. amen 🙂

  150. rimedio che non rimedia….ma piuttosto che niente è meglio piuttosto (come si dice dalle mie parti 🙂

  151. Tesoro che carina che sei. Ultimamente sto passando un periodo leggermente duro e quindi spesso non riesco a starvi dietro, però appena posso due stupidaggini le scrivo! anche voi mi mancate, ma anche se non commento vi leggo spesso e mi fate spisciare! grazie
    p.s. io andrei in giro con smokey strong h24…dici che non sono normale? :****

  152. io dico di sì…però ehm, forse il fatto che lo dica io non gioca proprio a tuo favore ghgh

  153. Pure io vado sempre sul pesante con gli smokey!!!! Se ci piacciono ci piacciono che possiamo farci!!??

  154. mi spiace tu l’abbia interpretata così la mia frase, non aveva intenti saccenti ma anche io volevo solo essere gentile dandoti una informazione utile!

  155. Cliuzza cara, essendo una ciompetta d’annata conoscevo già qst metodo appreso da te, il problema mi si presenta dopo qlc tempo che ce l’ho su, allora ripasso il rossetto ma il risultato è pessimo….pellicine a gogo!

  156. Credo che al giorno d’oggi si stia esagerando su tutto… è diventato tutto così pesante, non si può dire più niente. ..persino una parola innocente come stecchino, detta in quel modo e in quel contesto diventa offensiva….take it easy!

  157. grazie a te cippina, per esserci 😉
    PS: pure io mi farei sempre lo smokey super strong! adoro il trucco occhi bello carico! mi piacciono anche gli ombretti più naturali, ma giocare con i colori mi diverte ancora di più!

  158. lo stesso per me! mi piacciono gli ombretti naturali, ma gli occhi strong sono il mio debole, forse perchè così nascondo gli occhi di Ranatan che mi ritrovo? potrebbe essere!

  159. Clio per noi fan che ti seguiamo da anni questi consigli li abbiamo già appresi 🙂 però è sempre utile avere un post di riferimento in cui andare a ripescare le varie lezioni di base! Grazie un bacione!!!

  160. Non credo proprio, “strano” non vuol dire “male” vuole dire diverso dalla norma, può essere anche un complimento perché vuol dire spiccare rispetto alla massa. Se ancora non avete capito lo spirito positivo con cui Clio parla evitate di leggere il suo blog e avere sempre la critica pronta sulla punta della lingua.

  161. La marca non me la ricordo perché sui pennelli c’è solo la sigla che è una R e una C speculari l’una all’altra. Sono sicura che la C stia per cosmetic… Se no puoi chiamare un ipersoap a caso e chiedere a loro il nome della marca 🙂

  162. Potresti provare anche a usare come base, invece del primer, un matitone bianco, tipo uno famosissimo della NYX che mi sembra si chiami Jumbo, perchè il bianco fa risaltare i colori, li rende più pop, più intensi. (spero d’aver azzeccato il caso)

  163. Potrebbe essere colpa del pennello? Prova i pennelli essence io mi ci trovo bene 🙂
    Perchè ho notato che i pennelli delle mie naked 1 e 3 (che sono morbidissimi) mi fanno un effetto troppo leggero.
    Comunque può anche essere colpa degli ombretti purtroppo certi ombretti non scrivono (esempio uno vecchio di deborah e uno vecchio di kiko che fin da quando li ho scrivevano poco).

  164. Io ricordo che c’era un vecchio video di Clio in cui mostra con calma come si mettono 😀

  165. Ciao Laura, i primer labbra esistono (io non li ho mai provati), se non sbaglio a Clio piaceva solo uno costoso ma ora non ricordo se era di Chanel o qualche altra marca 🙂

  166. Ciao Clio, non mi vengono in mente problemi con i rossetti per i quali non mi venga la risposta. Ad esempio io ho dei rossetti che seccano molto (miss pupa, preso molto prima che tu lo sconsigliassi, e uno fucsia yves rocher) immagino che la risposta sia che prima dovrei fare lo scrub alle labbra e dopo idratarle bene e dopo applicare il rossetto.
    Per i rossetti che sbavano invece la risposta sarebbe mettere la matita trasparente.
    Per il fatto che magari durano poche ore, la risposta potrebbe essere comprare dei rossetti più costosi.
    Penso che in questi anni mi hai già insegnato un sacco di cose 😀

  167. grazie Diana che carina, è un periodaccio ma passerà.
    grazie tesoro del pensiero, un abbraccio

  168. Ho aspettato agitandole un po’ per far asciugare la colla, forse meno di 30 sec in effetti..potrei provare a contare la prossima volta 🙂 a te si fissano subito così?

  169. Ho cercato prima di scrivere anche nei video, ma nei post e nella maggior parte dei video Clio preferisce quelle ad arco intero..forse ho cercato male! 🙁

  170. Ho provato a cercare anche nei video ma nella mia breve ricerca ho trovato solo quelli in cui si mette le ciglia “ad arco completo”,e non quelle a ciuffetti :/

  171. Sì, prima non mi si fissano perchè la colla non prende..prova, magari è quello 😉

  172. per quanto mi consideri bravina nel trucco, da quando ti conosco (eheheh), la questione della SFUMATURA rimane sempre un gran casotto! altra cosa che non mi riesce benissimo è il marroncino nella piega dell’occhio O_o sono disprassica?

  173. Evvaiiiiii! Sono uscita dal tunnel della macchia di fango! Stamattina trucco argento e blu, piega caramello, il tutto sfumato e leggero, che siamo di giorno mica sul red carpet! Volevo metterci anche una riga di eyeliner grigio cangiante bellissimo di Wycon, ma non mi è sembrato il caso di approfittare della buona sorte! Voglio vedere se anche oggi marito e figli mi diranno che “sembra che m’hanno menato”!!!! Ragazze, con quest’ultima serie di post sugli errori mi si è aperto un mondo! Io che odio il fondotinta perché lo “vedo” anche se è leggero come l’aria ora metto solo il correttore (Maybelline instant anti age sulla faccia che è proprio uguale al mio colore, solo che mi si è cancellata la tonalità e ora non mi ricordo quale sia, porcaccia la miseria, e Laura Mercier sulle occhiaie) dove mi pare che serva e mi vedo l’incarnato bellissimissimo! E grazie Clio per avermi fatto (ri)scoprire il blush in polvere, ho comprato quello di Deborah n. 05 e n. 06 e non ho mai avuto un effetto naturale e una durata simile con nessun altro blush, neanche quelli in crema che erano la mia ossessione. Oggi mi piaccio tanto , anche se può darsi che sia solo una mia impressione dal momento che mi sono dovuta truccare a finestre chiuse perché qui da me il vento ha abbattuto alberi come birilli, ribaltato tir come se fossero modellini e costretto a tenere chiuse la finestre per evitare il peggio! Io ho cinquant’anni ma una roba simile non l’avevo mai vista!

  174. si quelli di neve mi hanno sempre attirato tanto! di essence ho quello a lingua di gatto e quello a punta 🙂

  175. Le parole non vanno mai isolate dal contesto. Hai ragione, riportate nell’ambito dei discorsi originali sia “stecchini” che “strano” perdono qualunque connotazione offensiva.

  176. zoeva ho visto che la vendono su maquillalia, infatti i pennelli sono bellissimi! ma non mi rendo mai conto della dimensione!

  177. Ciao, più che per il fall-out trovo che fare la base dopo permetta sfumature più pulite almeno per me che non sono bravissima. Anche applicando il fondo prima puoi lasciare lo step del correttore dopo, sfumandolo verso l’alto e l’esterno permette di eliminare piccole sbordature di sfumatura e dá un effetto più “liftante” . Prova con il solo correttore, dopotutto ho visto diversi MUA riapplicarlo dopo il trucco occhi, stratificando troppo a mio parere..

  178. Faccio una foto ad alcuni pennelli occhi Zoeva che ho comparandoli con altri pennelli di altre marche, così ti fai un’idea delle dimensioni 🙂 prima ne avevo solo due Zoeva, uno per il fondotinta (davvero ottimo) e uno classico per stendere l’ombretto sulla palpebra..mi sono piaciuti talmente tanto che come regalo di compleanno ho preso il set occhi completo “golden rose” su Maquillalia *_*

  179. Anche se la qualità è pessima, spero si capiscano le dimensioni! Purtroppo le immagini non possono superare i 2 MB -.-

  180. Ciao Clio, prima di tutto grazie mille che ci risolvi sempre tutti i dubbi, per il discorso ombretti volevo chiederti per quanto riguarda quelli in crema, che io adoro per la loro praticità, si può evitare di usare il primer se l’ ombretto non va nelle pieghe o comunque lo consigli per allungare la tenuta? e poi per chi non vuole usare il primer occhi tutti i giorni, per tempo o per i siliconi, lo si può sostituire quindi con il correttore? Grazie e baci

  181. il brutto è che amo anche i rossetti strong e devo sempre scegliere se caricare occhi o labbra, eterno dilemma!
    PS: ranatan?? oddio no so cosa sia!!!

  182. Io su le labbra non uso niente, ho tre rossetti ma li uso davvero
    pochissimo, anche perchè al mio lui non piacciono e quindi oggi volta
    che li metto mi fa venire i dubbi (più di quelli che ho già)! Ranatan e
    le rane dello stagno era un vecchio cartone di quando ero
    bambina…forse sono un po’ vecchiarella 😉

  183. invece al mio lui piacciono i rossetti, però niente baci, sigh! devo prendere dei no transfer!
    PS: non sei molto più grande di me, io ne ho 31 però questo proprio non me lo ricordo 😛

  184. Anche io da quando ho imparato (grazie a te) ad applicare il colore opaco nella piega HO SCOPERTO UN MONDO e tutto il make up occhi viene molto più omogeneo 😉

  185. eheheheheh in effetti no, ma credo che 6/7 anni in ambito cartoni possono fare una bella differenza, cmq non preoccuparti, era abbastanza triste, non ti sei persa nulla!!!!! 😀

  186. anche questo è vero! perchè diciamocelo, i cartoni non sono più quelli di una volta (momento vecchiaia con le mmani dietro la schiena)

  187. è vero! quando eravamo bambine noi erano molto più belli!! ora sono un po’ stupidini, tipo peppa pig o spongebob

  188. yes!!! basta anche un po’ di zucchero e miele… oppure ci sono quelli della Lush che io amo! ;-)) susu fai la brava e fammi sapere ! eheheh besoo!

  189. non lo sapevi? non ti perdi nulla! si chiama fuori dall’acqua ed è pure in 3d mi sa…. tristezzume…

  190. babba bia….brrr
    ma sai che ora che mi ci fai pensare ho visto i cartelloni anche qui? si chiama Svampebob, ahahahahahahhahah

  191. ahahahahaha, no, tra l’altro ho anche fatto un erroraccio…Svamp=spugna
    Svampe= funghi…se mi sentisse la mia insegnante si sparerebbe!!!!!

  192. quindi svampbob! dai stai imparando, sei anche brava a ricordarti la differenza, io con una lingua così sarei strippata

  193. speravo in 10 pagine su questo argomento
    per esempio, perché usi sempre il primer? poi mi piacerebbe vedere dei video dove ci mostri le tecniche per sfumare tutti i vari tipi d’ombretto compresi i polverosi… davvero gli ombretti anche se diversi tra loro si possono utilizzare con la stessa tecnica? sono certa di dimenticare qualcosa, ma questo è il mio argomento preferito… e ne vorrei sempre di più… besos

  194. Le mie difficoltà sono sfumate gli ombretti e il fall out… Grazie per questi consigli

  195. si dai, sono coraggiosa!
    ps: nel salotto ci siamo scambiate le mail, la mia rimane scritta là perchè ho fatto casino con gli account e non riesco a cancellare. però mi sa che dovrai scorrere giu giu giu per trovarla. se vuoi te la scrivo qui

  196. penso che sia fattibile se il correttore è in polvere, no? tipo, sto usando ora correttori e fondotinta della neve cosmetics in polvere libera e riuscirei a fare prima fondo, poi occhi e poi correttore sulle occhiaie, ma non pensi che diventi più complicato se usi le versioni in crema?
    io comunque quando mi capitano dei fall-out passo la cipria che uso per fissare il trucco con movimenti leggerissimi, altrimenti faccio disastri…..

  197. Io uso sempre il correttore in crema sulle occhiaie, altrimenti mi si secca troppo la zona. E quando uso il fondo HD di neve naturalmente lo metto prima, fissandolo con una cipria finissima. E mi aiuto con pennelli o spugnette per sfumarlo bene. Messo dopo il trucco occhi mi permette di levare magari quelle sfumature andate un po’ troppo fuori i bordi 😉

  198. ok se non la trovi fammi un fischio perchè ci sono millemila commenti in cui spulciare. oggi sono qui solo per un salto veloce perchè fra poco devo uscire, quindi al massimo domani te la scrivo qui se non la trovi 🙂

  199. Figurati 🙂 il primo a sinistra è il Blending brush della Elf, è davvero un buon pennello per la piega dell’occhio e costa solo 2 euro e 50, se non mi sbaglio 🙂

  200. Il primer UD è un vero e proprio salvavita!! <3 ne sono follemente innamorata: dura tantissimo (proprio nella confezione), fa durare qualsiasi ombretto h24, ed è comodo da portare a giro 🙂
    Per quanto riguarda la sfumatura col pennello pulito proprio ieri mattina ho fatto un errore clamoroso: per uscire la mattina stavo facendo un trucco nude portabile appunto di mattina, ma quando sono arrivata a sfumare il pennello era ancora carico di blu elettrico dalla sera prima (ahimè mi faceva fatica pulirlo e la mattina mi ero scordata del tutto che fosse sporco!) con un risultato a dir poco disastroso!

  201. Chiedo scusa per il ritardo ma 😀 tra università e connessione con problemi sono stata assente. Grazie mille per la dritta! Un bacio!

  202. fantastica, quindi se ho capito bene metti il fondo di neve aiutandoti con le spugnette, ma è possibile? come fai?
    io utilizzo il pennello kabuki con il fondotinta.
    comunque a Pasqua mi è capitato di “dimenticarmi” di mettere prima il fondotinta e quindi ho finito di truccare gli occhi e poi l’ho applicato( quello fluido di sobioetic) e devo ammettere che il risultato è stato ottimo.
    ed ho risolto il problema del fall out

  203. adesso uso per le occhiaie un correttore in crema come fai tu; addirittura due colori, uno più pesca per le occhiaie ed uno più chiaro per la couperose sulle guance.
    in questo periodo faccio fatica ad utilizzare il correttore in polvere, posso chiederti un consiglio su come rispolverarlo?

  204. Non so quale tu abbia, ma se la grana è fine puoi sempre usarlo come una sorta di cipria fissante solo sulle imperfezioni.

  205. grana fine (della neve cosmetics giallo e verde)….
    quello verde potrebbe essere utile per la couperose ma devo stare attenta perchè rischio di diventare una Hulkina….mentre quello giallo è un pochino più difficile, ma ti ringrazio tantissimo per l’idea….

  206. Il mio problema non compare nell’elenco.
    Non sono più giovanissima e la parte della palpebra non mobile ha cominciato a cedere un pochino, cadendomi in parte sulla parte mobile.
    Per quanto io sfumi, usi primer ecc ecc, a volte il pericolo ” stampo” è dietro l’angolo, un po’ come per molte succede con l’eyeliner.

    E non so se la cosa possa avere una soluzione pratica insomma. Più che controllare di tanto in tanto con lo specchietto e pulire alla svelta 😛

  207. Io, non so perché, non riesco proprio a fare la piega dell’occhio, non ottengo mai un risultato che mi piaccia, sembra facile visto nei video tutorial, ma quando devo farlo io viene una porcheria. E dire che quando devo fare linee grafiche e le codine dell’eyeliner sono precisa, non riesco proprio a spiegarmi questo mistero.
    Alla fine evito di fare quella piega e via, tanto per fortuna non perdo chissà quale tridimensionalità, all’apparenza, però mi dà fastidio il non riuscirci proprio.
    O forse sul mio viso non sta bene, non saprei, magari non è una tecnica universale che sta bene a tutte.

  208. Ecco perché io uso l’ombretto nero wet&dry col pennello bagnato.
    Ho la lacrimazione abbondante, il che è un bene quando uso le lenti a contatto, perché anche se le uso meno di una volta l’anno non sento alcun fastidio, ma diventa un calvario con matita e mascara. Infatti il mascara alle ciglia inferiori non lo metto direttamente.

  209. Secondo me si riferisce al fatto che il colore non è lo stesso su tutte le dita. Sugli indici ha tipo un giallo ocra, sulle altre dita un marrone chiaro.
    So che per un periodo è andato di moda l’avere un dito di colore diverso (solitamente l’anulare), ma in effetti è un look strano.
    Poi vabbé, a me il marrone non piace come colore, specialmente nude, indipendentemente dal sesso. L’unico smalto che vedo bene sugli uomini è il nero, non so perché, sarà che mi piace l’effetto dark.

  210. Secondo me per “strano” intende il fatto che il colore non è lo stesso su tutte le dita. Sugli indici ha tipo un giallo ocra, sulle altre dita un marrone chiaro.
    So che per un periodo è andato di moda l’avere un dito di colore diverso (solitamente l’anulare), ma in effetti è un look strano, siamo abituati alle dita di un unico colore.
    Poi che la maggior parte degli uomini non porta lo smalto è un dato di fatto, io mi sono messa il rossetto verde, se qualcuno dicesse che è strano direbbe solo la verità, dal momento che la maggior parte delle persone non metterebbe un rossetto verde.
    Secondo me si è esagerato il peso dato a una singola parola che di per sé non ha alcun significato negativo.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here