Ciao ragazze!

Mi sono resa conto di parlarvi spesso della mia dipendenza da shampoo a secco, ma di aver dedicato a questo prodotto solo un post ormai ben due anni fa! Ma siamo davvero sicure che tutte sappiate di cosa stiamo parlando? Ma pulisce i capelli? Ma è igienico? Ma non lascia tracce bianche? Ma a cosa serve davvero? Sicuramente ci sono ancora tante domande in sospeso e vorrei cercare di fare un po’ di chiarezza e vedere insieme quali sono quelli che ho provato, quali sono i miei preferiti, i flop e soprattutto… qualche tips&tricks sui mille usi di questo prodotto!

shampo a secco

L’idea di usare della polvere per assorbire il sebo dei capelli probabilmente è indatabile, ma la prima volta che un giornale ne parlò spiegandone gli utilizzi e vantandone i vantaggi era il 1918. I primi shampoo a secco sono stati commercalizzati negli anni ’40 e piano piano hanno continuato a diffondersi, creando un vero e proprio mercato. Per la vera fama però bisogna aspettare gli anni ’60: Twiggy ne è la prima testimonial e il prodotto diventa subito famoso!

7f3f8ebd8f98587ac66e69db32b6ec65

Tra i primi realizzati in spray ed ancora oggi in vendita ci sono sicuramente Kloraine che, nel 1972, realizza un prodotto pensato soprattutto per chi, per esempio, è in ospedale e non ha la possibilità di lavarsi facilmente i capelli con l’acqua (con un occhio di riguardo alle donne in maternità), e Batiste, produttori di shampoo a secco da 40 anni.


drysh

 

shampooing_sec_1280

E’ però in questi ultimi anni che si sta vivendo un vero e proprio boom, una vera rinascita di questo prodotto – e io non posso non essere d’accordo visto che non solo è molto pratico nei momenti del bisogno, ma è davvero versatile e utile per tantissime esigenze che tutte noi abbiamo!!

Fino a pochi anni fa, infatti, era ancora visto come un prodotto per chi non si lavava, una scusa per posticipare la doccia. Insomma qualcosa di palliativo e non proprio igienico. In realtà non è proprio così e la crescita esponenziale della richiesta di questo prodotto lo dimostra.

giphy
Il concetto, infatti, è molto più simile a quello di una cipria che a quello di un sapone. Il fatto è che lo shampoo a secco non lava i capelli ma, proprio come quando mettiamo le polveri sul viso, la sua composizione riesce ad assorbire il sebo in eccesso, mostrando i capelli come meno unticci e flosci. Quindi, proprio come per il trucco e per il fondotinta minerale su una pelle grassa, l’effetto è puramente cosmetico e non igienico. Però non capisco come si possa considerare normale asciugare il sebo sul naso con una sana incipriata, ma non il sebo in testa con uno spruzzo di shampoo a secco!!

OILY

E’ ovvio che quando poi i capelli diventano davvero sporchi è necessario lavarli, ma per chi ha bisogno di usare poco spesso i prodotti aggressivi, per chi banalmente ha fretta o quando i capelli non sono davvero sporchi ma semplicemente meno freschi di quando si è usciti dalla doccia (perchè si ha un po’ sudato, si è stati in un ambiente molto inquinato, si ha viaggiato a lungo ecco), lo shampoo a secco si rivela un grandissimo alleato!

Un esempio di prima-e-dopo. credits: @myprettylittlereviews.fr
Un esempio di prima-e-dopo. credits: @myprettylittlereviews.fr

Ma non solo: ci sono tanti altri modi per usare lo shampoo a secco!! Prima però una ripassata su come si usa (in generale leggete sempre le istruzioni): si vaporizza a 30cm circa dai capelli (tendete bene il braccio!), lo si massaggia un po’, lo si lascia agire qualche minuto e poi ci si pettina con una spazzola per portare via il prodotto. Per quelli che lasciano più residui si può passare un asciugamano asciutto sulla testa e/o darsi un colpetto di phon!

DARE VOLUME

Lo shampoo a secco è un prodotto immancabile anche nel backstage delle sfilate. Tutte amiamo i capelli voluminosi e a volte non è necessario comprare un prodotto o una polvere specifica: se volete aumentare il volume dell’acconciatura, un po’ di shampoo a secco vaporizzato sulle radici e massaggiato con le dita può davvero fare al caso vostro.

Batiste+Dry+Shampoo+Charlotte+Ronson+2014+3owcrREYVWGl

In questo modo si può a volte evitare di cotonare: la tecnica che prevede di spazzolare “contropelo” i capelli alla radice è sicuramente la più efficace, ma non è certo delicata con i nostri capelli!

Cotonare-i-capelli-ricci-620x350
credits: @pinkblog.it

PREPARARE LA TEXTURE PER ACCONCIATURE

Altro trucchetto da backstage: se vi siete appena lavate i capelli, sapete bene che saranno scivolosi e difficili da acconciare (chi di voi ha fatto danza si sarà sentita dire questa frase molte volte)! Per evitare di avere sempre “i capelli del giorno dopo” quando si vuole fare un raccolto o un’acconciatura particolare, lo shampoo a secco è un’ottima soluzione!

large-21169363

Proprio come per il sebo, le polveri contenute nello shampoo a secco assorbiranno gli olii contenuti nei prodotti che abbiamo usato (balsami, creme ecc) e che rendono i capelli scivolosi. Immaginatevi quanto sia indispensabile durante le sfilate, quando ogni modella passa rapidamente da un’acconciatura a un’altra, sempre aggiungendo prodotti per lo styling! Ovviamente basta vaporizzarlo dove serve, togliere l’eccesso con la spazzola o con l’asciugamano, e si avrà il risultato perfetto, senza dover opacizzare troppo i capelli che abbiamo tanto cercato di avere belli lucenti!

ELIMINARE GLI ODORI

Vi è mai capitato di essere in un ambiente in cui ci sono odori di cucina per esempio (fritti&co) o di fumatori e tornare a casa e sentire quell’odore persistere sui capelli? E’ abbastanza insopportabile già sui vestiti, figuriamoci sui capelli (che non possiamo toglierci una volta arrivati a casa)! Beh anche questa volta lo shampoo a secco non è una cattiva idea: ci sono brand che offrono diverse profumazioni e in generali hanno quasi tutti una piacevole nota di limone. Una bella rinfrescata appena arrivate a casa farà sì che non passiate l’odore anche al cuscino su cui vi stendete!

bed

Ma passiamo a dire due parole su quelli che ho provato io!

Li trovate tutti nella prossima pagina!

113 COMMENTI

  1. Con i capelli sporchi faccio la coda e via! L’ho usato una volta lo shampoo a secco ed erano più sporchi di prima… bocciatissimo

  2. Ho provato il Batiste e non era male come effetto, l’unico problema è che al super c’era solo ‘bianco” e un po’ sbiancava… Se ne è lamentato anche mio papà che è più bianco che grigio :p

  3. Da piccola mi è capitato di usare il borotalco, che poi impiegavo un sacco di tempo per toglierlo e la paura di essere bianca non mi piaceva! Gli shampoo a secco mai provati ma ci sto facendo un pensierino perchè mi capita che il giorno prima del lavaggio i miei capelli siano impresentabili!!!!

  4. Io ho il Batiste, ma cerco di usarlo il meno possibile: mi dà l’idea che “sia qalcosa di sintetico e che quindi faccia male ai capelli”

  5. Allora qui mi sento tirata in causa avenso i capelli che il giorno dopo sono proprio sporchi! Io so di non poter pretendere miracoli perché i miei capelli sono molto unti e questo è un dato di fatto però speravo che lo shampo secco mi desse qualcosina in più! (che poi Clii molte lo aborriscono perché secondo me non dovrebbe chiamarsi shampoo dato che appunto non lava)
    Ho appena finito quello della garnier e io non ho visto nessun cambiamento nei capelli! Non erano meno lucidi non erano meno piatti e non erano più gestibili.
    Mi trovo bene col semplice borotalco perché oltre ad avere un odore più gradevole del garnier opacizza molto di più! Ieri sono uscita di casa con i capelli semi sciolti ed era il secondo giorno che non li lavavo ( credetemi non è mai successo)

  6. Anchebio faccio sempre la coda il problema è che si vede comunque che sono sporchi perché io ho dei capelli di cacca! col borotalco ho trovato la soluzione non definitiva ma accettabile 😉

  7. Io dopo aver usato il borotalco passo velocemente il phon così do anche più volume ai miei piatti capelli 🙂

  8. Io uso il Tony and Guy nei casi strettamente necessari e più lo uso più non mi piace – ma stupidamente è l’unico che riesco a trovare facilmente – più che altro perché non è eccezionale; alla fine è accettabile per donare un po’ di volume e texture a code o mezze code (soprattutto per quelle “delgiornodazozzone” 🙂 ), ma se dovessi pensare di passarlo e lasciare i capelli lunghi e sciolti…ciaone! La sensazione di sporco rimane e la voglia di passare la testa sotto il getto d’acqua è irresistibile!

    **Volevo provare il Colab, ma se “secchi e stopposi” è il risultato finale non mi sforzo neanche di fare ordini a destra e a manca per uno shampoo! 🙂

    Post interessantissimo!

    Alice

    http://almostinsiders.wordpress.com

  9. batiste fresh tutta la vita!! quello fructis mi impesta da matti, anche se lo metto fuori poi mi viene sempre una crisi d’asma, che gli costa non mettere tutto quel profumo?! (che poi è lo stesso della loro lacca, che non riesco ad usare per lo stesso motivo)

  10. Da anni uso l’amido di riso sui capelli, per assorbire il grasso. Ovviamente non sostituisce il lavaggio, ma solo lo posticipa di mezza giornata. Se devo andare in palestra e avrei dovuto lavare i capelli, uso l’amido…o il borotalco.
    Sono mechata, il bianco nn si vede molto. Comunque lo applico ( il minimo), lo massaggio e prima di pettinare metto un asciugamano pulito. Però sempre per il problema palestra, sudore, ambienti chiusi ecc…ho degli shampoo secchi. In passato erano terrificanti…Ora almeno poco visibili. Avevo uno shampoo secco americano di De Cesare. Niente di che…
    Il Batiste non lo trovo, se mi dite dove si trova on line sarei felicissima …
    Quando finirò il mio, proverò il Klorane. Non ho mai visto quello colorato …
    Da me trovo solo Tony e Guy…e sono tentata di provarlo, solo perché il brand, fa sempre lacche o gel con profumazioni gradevoli….

  11. Io ho provato quello di Garnier, il problema è che ho i capelli mossi e se li pettino li ammazzo… Quindi non posso usarlo a meno di non averlo lisciati (e io non li liscio mai) ☹ !

  12. ho scoperto grazie al blog l’uso del borotalco per assorbire l’untuosità dei capelli, e mi salva quando sono di corsa! 😀

    una piccola nota però, si scrive palliativo non pagliativo 🙂

  13. Avete mai provato quello della Klorane? Sto osando il Batiste ma sbianca troppo, cerco qualcosa di altrettanto efficace ma più leggero!

  14. qualche giorno fa ho usato per la prima volta lo shampoo a secco della garnier. i capelli sicuramente non erano più unticci ma erano anche pesanti e “duri”… una sensazione poco piacevole, molto meglio svegliarsi mezz’ora prima e lavare i capelli

  15. il mio shampoo a secco è…il borotalco! perchè lo uso da sempre, c’è sempre una confezione nel mio bagno insomma è un must have per me. Mi incuriosiva anche quello della Garnier e voglio provarlo prima o poi per quando son in viaggio, certo che per me 6€ per uno shampoo secco son cmq tanti, tanto vale lavarsi i capelli e bon!

  16. Io sto usando quello della garnier perché nell’ultimo periodo i capelli si stavano sporcando molto in fretta e tutte sappiamo il circolo vizioso del “più lavi e più ne hai bisogno”, e come metodo sta funzionando. Però sebbene all’occhio i capelli sembrino belli io sento il prodotto in testa anche dopo tante spazzolate, come se non andasse via, e questo mi da un po ‘ fastidio. Inoltre devo sempre cambiarmi dopo sennò restano tracce bianche sui vestiti.

  17. Prova con il phon! Prima spruzzi il prodotti e cerca di massaggiare la cute con i polpastrelli lasxia agire e poi usa il phon!

  18. Io per ora ho provato e promosso solo quello Batist nella confezione verde che mi piace anche se, non essendo colorato, un pò di bianchino rimane sempre anche se si toglie abbastanza facilmente con la spazzola. Ho anche quello Garnier che però odio e non riesco a finire! Più che opacizzante mi fa un effetto appiccicaticcio sui capelli ed è molto più difficile da spazzolare via, ma la cosa peggiore è l’odore fortissimo, secondo me di liquerizia, che non riesco a reggere!

  19. Da poco ho iniziato ad usare gli shampoo a secco x le situazioni di emergenza…ho provato due confezioni di fructis,è quello più facilmente reperibile ed io lo trovo al supermercato a 4-5 euro…..il risultato non è male,mi piace anche l’effetto anti-odore,il profumo di menta-limone che ha è ottimo dopo una giornata in cucina o dopo una serata circondata da fumatori!!!
    In un weekend romano da mia sorella ho trovato il batiste da acqua e sapone,ho preso quello con la confezione verde,credo sia il classico….l’ho usato 3-4 volte ma nn mi piace…..lo spruzzo è davvero potentissimo e rilascia un sacco di prodotto quindi il rischio è di ritrovarsi super invecchiata nel giro di 30 secondi e poi a me non pulisce ma sporca ancora di più i capelli!!! Forse sono io che non lo so usare,forse x il getto così forte andrebbe spruzzato da molto lontano….fatto sta che ce l’ho da più di 3 mesi e non riesco a finirlo!
    Mi attira molto quello della klorane x capelli castani xk’ diciamocelo,l’effetto vecchiarda è proprio brutto,ma il prezzo è troppo alto x un prodotto che almeno io uso occasionalmente!!!

  20. Io uso quello della Klorane classico e mi trovo molto molto bene. Non lo uso proprio spessissimo quindi mi dura qualche mese e, anche se è un po’ caro, secondo me vale la pena. E poi io faccio scorta quando c’ è qualche sconto 😉

  21. Questi prodotti mi hanno salvato la vita!
    Ho i capelli grassi e mi si sporcano 2 giorni dopo aver fatto lo shampoo. Dato che però non sempre ho il tempo di rifarlo, uso quello a secco e in 3 minuti sono pronta! Il primo che ho provato è stato quello della Kloraine all’ortica… Però una confezione costa circa 12 euro e dura poco perché bisogna spruzzarne un bel po’ perché pulisca davvero! Da qualche mese ho scoperto quelli Batiste e non li lascio più! Costano molto di meno, durano di più e sono efficaci! Il mio preferito per il profumo è il ‘wild’, ma per l’effetto è il ‘volume xxl’ (dà taaanto volume e mi rende i capelli boccolosi) 😀

  22. adoravo le salviette assorbi sebo della the body shop, in un punto vendita mi hanno detto che non le fanno più.
    ….ps no centra un tubo, l’altro giorno ho swatchato in un negozio le nuove pallette nude della l’oreal (quelle stile naked) ho provato un paio di colori medi opachi sull mano, non si vedevano minimamente, la palette meno pigmentata mai vista.

  23. Ciao scusa mi potresti dire dove si possono trovare quelli di Batiste? io non li ho mai visti in giro!

  24. prova a dosarlo diversamente, concentrati sulle radici e massaggia bene con le punta delle dita , é vero che mettendone troppo e troppo diffuso fa un effetto un po’ stopposo….

  25. Mai provato per ne sento tanto parlare qua che ci faccio un pensierino! Solo una cosa va bene per i capelli ricci???? 🙂

  26. Fan dello shampoo secco dal primo post di Clio due anni fa….grazie per la scoperta!
    Uso prevalentemente il Batiste nelle varie versioni e mi trovo benissimo. Lo uso sopratutto al mattino nei giorni in cui non lavo i capelli per ridare volume e freschezza alle radici. Con il tempo ho imparato a dosarlo bene, ce ne vuole pochissimo e ci si deve concentrare sulle radici, almeno per l’effetto che cerco io

  27. Non posso dare un giudizio scientifico sui “rischi” dello shampoo secco perché non mi sono mai interessata ai vari ingredienti però posso dirti per esperienza personale che da quando lavo meno i capelli e uso lo shampoo secco i miei capelli sono migliorati, si sporcano meno facilmente e sono più forti e voluminosi.

  28. Buongiorno belle!!:) io l’ho scoperto qui sul blog (stranooo XD) e non ne posso piu’ fare a meno! Soprattutto quando avevo la frangia, che si sporca solo guardandola, mi è stato molto di aiuto e in generale lo trovo un prodotto fantastico! A volte, ad esempio quando ho il ciclo, i miei capelli si sporcano ancor prima e soprattutto sono poco vaporosi quindi una bella spruzzata di shampoo a secco salva eccome la situazione! Una volta l’ho usato anche sul mio ragazzo perchè era stato tutto il giorno a torturarsi i capelli e, arrivato il momento di uscire, erano un po’ unti. All’inizio quando mi ha visto arrivare con lo spray mi guarda e dice “ma cosa stai facendo?” ahahah rido ancora a pensarci, poi è rimasto piacevolmente stupito ahahah 🙂

  29. io con quello della garnier mi sono trovata male…ho i capelli che si afflosciano subito e ho provato a usarlo 2 o 3 volte per ridargli un po’ di volume, ma dopo averli rispazzolati erano più flosci di prima!!! oltretutto lascia strisce bianche!! orrore!!!

  30. sii provalo perchè è davvero un buon prodotto! Specie per riuscire a guadagnare un giorno senza lavarli. Io li devo lavare spesso perchè purtroppo si sporcano facimente e, soprattutto d’inverno, mi scoccia stressarli tanto con il phon quindi si è rivelato un ottimo alleato! In più ho notato che, la volta che li lavo dopo aver usato lo shampoo a secco, mi restano più puliti più a lungo!

  31. Io ho quello Garnier e in effetti non lo uso granché per opacizzare i capelli un po’ unti (l’effetto iniziale è buono,ma su di me dopo 2 ore svanisce..!)quanto piuttosto per dare volume!in questo modo mi piace molto,io che non sono brava (e non ho pazienza) con l’asciugatura, grazie a questo prodotto ottengo dei capelli fantastici!rimangono vaporosi e setosi, proprio belli 🙂

  32. anche io ho sempre usato quello della Klorane ed è molto buono! Purtroppo non sono ancora riuscita a trovare quello colorato ma devo dire che quello classico non lascia i capelli particolarmente grigi, va un po’ dosato. io preferisco passarlo due voolte in quantità minore in modo da distribuirlo meglio ed effettivamente funziona!:)

  33. io ho provato sia batiste che quello della garnier e sia io che mia sorella preferiamo decisamente il primo, funziona meglio e dura più dell’altro, oltre al fatto che costa un po meno!

  34. Non l’ho mai usato ma credo che lo proverò molto presto,avendo i capelli grassi che tendono a sporcarsi presto e non avendo voglia di lavarli tutti i giorni credo sia un’ottima alternativa!

  35. Da quanto ho capito Batist e Batiste sono due cose diverse! Il primo, quello che ho io, lo trovo alla Coop, da tigotà e mi pare anche da Conad. Batiste penso sia reperibile, purtroppo, solo online da siti inglesi perchè in Italia non c’è.

  36. Per me il batiste classico rimane il migliore, ottimi ingredienti, economico e funziona alla grande!

  37. per chi come ma ha capelli lisci lisci, grassi e piatti consiglio Baptiste XXL volume. Spesso lo uso anche sui capelli dopo qualche ora dallo shampoo solo per dare corpo alle radici superpiatte che mi ritrovo.

    Bisogna stare solo molto attenti a spruzzarlo da lontano, le prime volte l’ho spruzzato a circa 15 cm e mi sono ritrovata i capelli bianchi e la forfora qualche giorno dopo.

    Io l’ho acquistato da maquilalia scontato, un vero affare 🙂

  38. io ho avuto problemi solo le prime volte, ma se si spruzza da lontano l’effetto “gesso” non si nota più

  39. Stavo per comprare il klorane due giorni fa…poi ho letto che è pieno di alluminio e finendo per inalarne una parte ho lasciato perdere…meglio capelli unti, che altri problemi più seri…

  40. “Pagliativo” però proprio non si può leggere! Detto ciò, io sono affezionata al batist versione bomboletta verde! Ciao!

  41. Io uso quello di Sephora. Costa 7€. Gli altri non li ho mai visti. Chiederò in farmacia quello di Klorane.

  42. No sono la stessa ditta! In Italia a quanto so per problemi di deposito del marchio hanno dovuto usare il nome Batist. E hanno solo due varietà perché non è un prodotto molto richiesto

  43. Qualcuno conosce la marca Girlz Only Dry Shampoo?
    I loro shampoo a secco sono in offerta su Maquillalia!

  44. Vorrei provarlo, magari la Klorane; il borotalco sembra una buona idea ma avendo i capelli scuri temo potrebbe essere controproducente! 🙁

  45. Ciao Clio, avendo provato solo uno della batist (non batiste) che non mi è piaciuto (è impossibile togliere i residui bianchi ) voglio provare il tuo della Klorane ma ancora non ho avuto il tempo per andare nella farmacia che lo vende, non vedo l’ora di provarlo! (In realtà ero andata a cercare una delle farmacie che lo vende ma alla fine era chiusa, cioè non c’era più quella farmacia, però sul sito non c’era scritto).

  46. verissimo, il Tony&Guy bocciatissimo! l’avevo preso con grandi speranze (anche per il prezzo) e invece è difficilissimo da togliere, lascia un sacco di residuo! Il mio preferito è quello di testanera, anche se devo dire che l’odore è un po’ forte e ovviamente è bianco, quindi si eve lavorare bene…però fa il suo dovere! In UK avevo provato il Batiste (che a quanto apre in Italia si chiama Batist senza la e haha) e non mi aveva entusiasmato, anzi, non avevo notato proprio nessun cambaimento, e io non ho i capelli grassi, li lavo 1 volta a settimana, per fortuna!
    Sono scioccata invece dal CoLab! si sentono recensioni fantatiche! e invece…
    Io invece non sono riuscita ancora a trovarne uno scuro per capelli scuri, in Italia non so se ce ne siano, in realtà…magari ora che vado a Melbourne ne troverò di migliori 😀
    bacio Clio :*

  47. Santo shampoo secco! Altrimenti starei a lavarmi i capelli tutti i giorni, soprattutto d’estate. Uso quello della Garnier e non è malaccio. Ma non escludo di provarne altri, se finalmente si decidono ad arrivare anche in Italia (non mi piace troppo ordinare on-line).

  48. Ebbeh’ i prodotti salvatutto per noi donne moderne sono estremamente importanti e vitali !!!!!!! ;-D

  49. Ne avevo provato uno ma devo aver preso proprio una marca sbagliata …unita ad un utilizzo sbagliato.. insomma ho un pessimo ricordo e non so se le riproverò. . Tanto più che non so se avrebbe senso coi capelli corti..

  50. Avendo i capelli grassissimi, io ne ho provati diversi negli anni, per far durare i capelli quella mezza giornata in più, o in situazioni di emergenza in cui proprio non riuscivo a lavarli. I peggiori, che sono tra l’altro identici tra loro, sono quella della fructis e un’altro della garnier (erba verde? boh, un nome così): hanno un odore nauseabondo e in più mi lasciano i capelli sporchi, pesanti, come se ci restasse su della polvere. Batiste è molto buono, mi piace sia il classico verde, che quello con la confezione rosa, ha un profumo fantastico. A volte ho usato anche il borotalco!
    Però…..poi ho capito che a parte eventi eccezionali, una lavata veloce, anche magari con una piega rapida fatta malissimo, non ha prezzo. Lo shampo a secco va bene per qualche ora, ma se per esempio il clima è umido, i miei capelli diventano ancora più pesanti, sporchi, opachi…che quasi quasi preferirei averli unti!

  51. Io non li ho mai provati ma sinceramente mi ispirano un sacco!
    Lavoro in una pizzeria e…il profumo della pizza è favoloso ma poi quando te lo ritrovi sui capelli non è il massimo!

  52. Mmm non sarebbe male provarlo. Ma Clio, non ho capito quale è il TUO PREFERITO, quale usi sempre o più spesso? Batiste si trova anche in Italia?

  53. Se rileggi, nella parte dedicata al Kloraine shampoo a secco al latte d’avena per capelli castani (il primo della lista nella seconda pagina), ha scritto proprio “è il mio preferito!” 😀

  54. Batist lo trovi un po’ ovunque…acqua e sapone, cad, tigota’…ma anche al supermercato! Io lo acquisto da tigota’ perché è dove costa meno (5€). Ha una bomboletta spray verde, quando lo spruzzi è bianco, ma va via facilmente con un colpo di spazzola. Batiste…non saprei cosa dirti… da quello che ho letto tra i commenti mi sa che si trova solo on line… ciao!

  55. Ciao Clio! E ciao ragazze !!allora… Io ho una DOMANDONA da inesperta…. Non ho mai usato lo shampoo a secco e se dovessi provare con uno andrei con quello della klorane … Però vedo sempre che di solito lo usano le ragazze coi capelli lisci…. Che poi lo spazzolano via… Io cosa dovrei fare? Cosa consigliate? Si può usare pur avendo i ricci?? Se si…come consigliereste si usarlo? Un bacio a te Clio… Sai che ti seguo sempre….E alle ragazze del team …E qui sul blog 🙂

  56. io ho quello di Kloraine, classico. E’ stato usato una sola volta, ma dovrei provarlo di più per vedere se esiste davvero qualche beneficio.

  57. Circa una settimana fa ho comprato quello della Garnier, forse hanno cambiato la formulazione perché l’odore non è forte… Ma non vedo risultati strabilianti.

  58. Con il Tony e Guy mi sono trovata male anche io. Capelli pesanti, molto opachi e non “puliti” come dovrebbero.
    Non amo particolarmente questo tipo di prodotti ma averne a portata di mano uno a volte è utile

  59. Ciao ragazze! Una domanda per tutte le bellissime portartici di ricci: ma voi come vi trovate ad usare questi prodotti? Io ho i capelli ricci li pettino solo quando faccio la doccia dopo il balsamo, per non rompere la conformazione naturale del riccio.. Sono molto incuriosita da questi prodotti ma ho l’idea che dovendo pettinare i capelli per eliminare il prodotto in eccesso alla fine otterrei dei capelli “puliti” ma in uno stato a metà tra liscio e riccio che proprio non mi piace.. Voi come fate? Come sono i vostri capelli oltre a puliti?

  60. Ciao Clio e ragazze! Com’è strano lo shampoo a secco Coolab ha buonissime recensioni su i siti dove lo vendono!

  61. Pure io ho i boccoli e se uso lo shampoo a secco e poi le devo spazzoalre rischio di diventare caparezza…..il boccolo non va pettinato/spazzoato da asciutto altrimenti si apre e perde tutta la sua definizione. Come fare?

  62. lo compro al supermercato ma vivo in Francia quindi non credo di esserti utile….cmq qui lo trovo al carrefour e al monoprix

  63. Ciao, Io l’ho visto in una parafarmacia di un supermercato xò non l’ho preso xKe purtroppo non costa poco..

  64. Io non ho mai usato lo shampoo secco,ma vorrei tanto provare..ma sono tanto indecisa su cosa comprare…
    x ora ogni tanto uso il borotalco,xò non è Ke mi faccia impazzire l’effetto..

  65. Quello di batiste verde l’ho usato nei giorni passati in ospedale dopo il parto, è successo prima del termine e i miei capelli non erano proprio pulitissimi eheheh e figuriamoci se avevo il tempo di lavarmi i capelli in ospedale!

  66. Io uso da sempre Tony&Guy e mi ci trovo bene..tra l’altro adoro il profumo che lascia sui capelli e che dura a lungo!! È vero che non ho mai avuto capelli eccessivamente grassi, potrei stare anche una settimana senza lavarli e non sembrerebbero quasi mai sporchi, ma ovviamente ogni tanto tendono a lucidarsi un po, e in questo caso utilizzo lo shampoo secco di Tony&Guy e mi ci trovo bene… Magari come dicono le ragazze del team non è efficacissimo, ma nel mio caso non avendo particolari necessità va più che bene e fa il suo lavoro… Magari non è adatto a chi ha il problema di capelli che si lucidano tanto e in poco tempo.. Per me è ok!!!

  67. Sono curiosa di provare quello di Fructis (che è i più accessibile) per dare volume.
    ilmondodiary1.blogspot.it

  68. Ciao:) io uso quello classico di klorane perché non ho mai trovato quello colorato per capelli scuri, ma comunque dosandolo bene riesco ad avere comunque un bel risultato!

  69. Ho usato solo Klorane, ma lo riservo per le emergenze perché i miei capelli accusano… Lo sentono e mi cascano più di un normale giorno. Quindi lo uso quando sto crepando dal sonno per lavare i capelli o quando hanno preso un cattivo odore (barbecue..) e non posso ri-lavarli subito.

  70. ce l’ho ma non lo uso tanto, però è vero che tante cose non le sapevo: grazie Clio!!
    io ho il bumble bumble e di klorane ho una crema per capelli, ottima. Ciao

  71. Non LO soooooo??!!! Sarei davvero curiosa di sapere se ci fosse un metodo anche per noi. … donne boccolose 🙂

  72. Quello della garnier mai più! Ha un odore fortissimo e a mio parere non funziona neanche tanto bene. Batiste sta tutta la vita

  73. Ciao Clio e ciao a tutte! Io ho smesso di usare questi prodotti ormai. Dopo aver provato quello della Garnier dall’odore forte e che bagnava i capelli ho deciso di fare da sola.. Avevo sentito dire del borotalco e funziona!!! Opacizza un minimo, però avendo i capelli non scuri va benissimo. Lo metto sulla riga e vicino alla cute la sera prima di andare a letto. La mattina tolgo le rimanenze strofinando con un asciugamano. PROVATELOOOO!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here