Ciao bellezze!

Recentemente abbiamo discusso del video virale di Nikki Tutorials sul potere del make-up e oggi in un certo senso mi ricollegherò ad un discorso simile toccando però un caso un po’ più delicato. Em Ford, una blogger londinese che, a partire dai vent’anni, ha iniziato a soffrire di acne, ha da poco condiviso un bellissimo video che ha fatto il giro del mondo. Il suo si è trattato di un involontario esperimento sociale sulla reazione del web rispetto alle foto che lei ha condiviso con e senza make-up. L’esito, vi assicuro, vi stupirà.

yld_titleHD
all photo credits: @mypaleskin

La storia di Em sembra un po’ particolare, ma sono certa che sia tutt’altro che la sola a vivere una situazione del genere. Ha passato l’adolescenza tranquilla, senza soffrire mai di acne: è vero che si tratta un’età fragile, che i ragazzini spesso sono maligni e che è orribile voler nascondere la propria pelle e il proprio volto, ma è “socialmente più accettato” avere l’acne a 14 anni rispetto a quando la si ha a 30 o 40. O almeno, quando si hanno 14 anni, il pensiero che si tratti solo di una fase transitoria, è sicuramente una delle cose più rincuoranti.

11094506_476770012480154_1636926655_n

A Em è capitato l’opposto e solo con i suoi 20 anni è arrivata anche l’acne. In gioventù, scrive sul suo profilo Instagram, ha cercato in ogni modo di diventare una modella e di lavorare nell’industria della moda. Ha cercato di fare di tutto per poter appartenere alla categoria delle “belle”, rispetto ai canoni di quel mondo e – guarda un po’ – non si è mai sentita così brutta. Tutti i suoi sforzi, tutti i suoi tentativi per diventare quell’ideale che lei non era (pur trattandosi di una bellissima ragazza) non erano mai sufficienti, sentendosi dire che era sempre o troppo bassa o troppo brutta o troppo grassa.


yld_

Non sono nè una dermatologa nè una psicologa e quindi non posso trarre conclusioni, ma fatto sta che, con questo periodo di stress inizia a comparirle questa forte acne in età ormai adulta. Scrive di aver passato quattro anni tremendi, volendosi nascondere e pensando che non sarebbe mai migliorata.

11189517_1651469628418891_784853741_n

Dalla mia posso dire che io stessa, che non soffro certo di acne, quando mi capita di avere qualche brufoletto vado letteralmente in paranoia, soprattutto se ho in programma qualche evento o incontro di lavoro (dove immagino di essere giudicata anche e soprattutto per la mia immagine).

Penso che davvero si tratti di un inestetismo particolarmente pesante a livello psicologico. E se io mi preoccupo di qualche brufoletto, immagino bene lo stato emotivo di una ragazza che passa da una pelle normale a una fortemente acneica!! Si tratta della nostra faccia ed è pur sempre ciò che sentiamo ci rappresenti di più: più delle nostre gambe, del nostro sedere e di tutto il resto.

11358198_486329304857372_1129264855_n

Beh, la storia, almeno dal punto di vista emotivo, di questa blogger, il cui blog e canale youtube si chiamano MyPaleSkin, ha un lieto fine: la sua acne sta, poco alla volta, migliorando e, soprattutto, ha trovato nel makeup un alleato con il quale non solo ha ritrovato la forza e la sicurezza di sé, ma ha avuto voglia di condividere con gli altri i suoi consigli, le sue tecniche e i suoi prodotti, per ottenere soprattutto una bella base, con la quale mostrarsi al mondo.

yld_concl

Trovare il coraggio per condividere le sue foto senza make-up, però, non è stato un gesto che il web ha accolto solo con ammirazione. Pubblicare le sue immagini pre-e-post trucco, ha fatto sì che Em si trovasse di fonte ad una vera e propria mole di materiale per poter fare una (triste) analisi sociale, da cui trarre un messaggio (positivo).

Nella prossima pagina vi mostro e racconto il suo video!

156 COMMENTI

  1. Avevo già visto dei suoi video, sul web fortunatamente ci sono molte ragazze che non si fanno nessun problema a mostrarsi prima e dopo. Anche io da adolescente avevo una bella pelle e dopo i venti ho cominciato a soffrire di acne, e sono migliorata solo 10 anni dopo, con la cura a base di vitamina A. Quindi la capisco benissimo, so cosa significa. Ed informandomi e durando diversi dermatologi, non è una cosa rara, anzi negli ultimi decenni è diventato piuttosto comune

  2. Io ho sofferto di acne da giovanissima, purtroppo mi sono sviluppata molto presto (9 anni) e ho avuto una botta di ormoni pazzesca… a 13 anni ero un mostro!!! Non volevo più uscire da casa perché tutti mi catalogavano

  3. Io non ho mai capito, fra tutti gli insulti che uno può dare nella sua stupidità e piccolezza, quelli riguardo l’acne. Come fai a dire che una persona “fa schifo” per una condizione temporanea e non vera? Dico “non vera” perché ovviamente la pelle a condizioni normali non può essere cosi, quindi neanche la persona è veramente come si vede (quando ha acne o sfoghi), io credo che il makeup in questo caso, paradossalmente, aiuti a tirar fuori ciò che saremmo senza quella condizione, cioè ciò che saremmo a condizioni normali.
    Devo dire che il video mi ha commosso, e vorrei far notare anche un’altra cosa: sotto i video di italiane commenti del genere sono molto sporadici, sembra che un minimo sappiamo ragionare di più, mentre sotto i video di molte americane che seguo è pieno di polemiche sul fatto che si mettano “cacca di piccione” (ah si, flash news, secondo molti l’ingrediente principale di un fondo è quello) in faccia. Sotto i video della stessa Nikkie tutorials è pieno. Mah…

  4. Non posso dire che ci siano stati granfi cambiamenti nella mia pelle, grassa era e grassa rimane ma più cresco io, più ci sono stress, più brufoli escono.
    Trovo che Em abbia avuto coraggio ma fino ad un certo punto.
    Per rendere più efficace il messaggio avrei lasciato lì le imperfezioni ed avrei truccato solo occhi e labbra.
    Queste foto le trovo fuorvianti per le tante ragazzine che le vedono; il messaggio che passa è “se ti adegui vieni accettata” concetto opposto a tutte le campagne fatte fin’ora.
    Ultima cosa: il fatto che risponda alle critiche in modo “intelligente” e abbia un’acne da stress non è assolutamente un modello da proporre per le ragazzine.Io mi ricordo che da adolescente è stato fondamentale ispirarmi a donne forti (su tutte mia madre). Scusate il tono brusco ma se il messaggio che deve passare è che bisogna fare forza sui punti deboli questo caso non ci rientra affatto!
    Buona giornata bellezze

  5. Ho “conosciuto” su you tube questa ragazza qualche mese fa casualmente proprio perché ho aperto un video senza volere. Cosí ho guardato tutti i suoi video con piacere proprio perché dimostrano come semplici cose nella vita (in questo caso il makeup ) possono fare la differenza. Le persone sono cattive e criticano sempre e comunque semplicemente perché é piú facile guardare gli altri che se stessi. Credo poi che il web possa fare tante cose buone ma anche tante cattive come permettere ai cotardi di nascondersi dietro ad un nome falso e offendere le persone. Quando guardo i video di Clio su youtube a volte mi cade l occhio su qualche commento e rimango totalmente scioccata. Per non parlare poi di facebook e simili che per me sono il male e qui chiudo tanto avete capito il mio pensiero e evito di degenerale.

  6. ….. mi catalogavano come “quella con i brufoli”. Così mia mamma mi ha portata da un dermatologo. Ho fatto anni di cure, ho provato di tutto, passando da pulizie del viso a maschere fatte in casa. Poi ho scovato un prodotto fatto in casa dai miei farmacisti ( di cui non mi hanno mai rivelato la ricetta) che me li ha notevolmente ridotti… la mia pelle stava molto meglio! ! Il tocco magico però l’ho avuto grazie alla pillola!! Ora a 23 anni go cmq una pelle grassa, che tende a lucidare, con punti neri e pori dilatati ma ho imparato a curarla moltissimo e la situazione è migliorata tantissimo. I brufoli mi escono cmq soprattutto se sono sotto stress oppure se mi deve venire il ciclo ma ormai ci ho fatto l’abitudine e so esattamente come farli andare via subito e come nasconderli. Unica mia paura è che appena smetterò di prendere la pillola, torneranno all’assalto… è pazzesco come dei puntini possano compromettere la tua vita.

  7. Che forza questa ragazza! Sinceramente fin ora nn ho mai avuto problemi di acne ne altri problemi di questo tipo. .xo penso che una realtà senza cyberbullismo nn sia possibile, la gente è cattiva e quando può insultare gratuitamente nascondendosi dietro un PC il “gioco” è fatto! Il web è un mondo interessante ma anche (scusatemi) disgustoso, chi nn ti conosce si permette di giudicarti e soprattutto criticarti..x anni ho subito bullismo e cyberbullismo il motivo? Sono stata adottata..e questo ha dato libero sfogo a critiche, giudizi e insulti (che riguardavano anche i miei genitori naturali che neanche io conosco). Purtroppo io nn ho avuto la stessa diplomazia e forza di Em e dopo tanto tempo sono esplosa, l’ultima persona che mi ha insultata x la mia adozione ha il setto nasale deviato..quindi ancora di più mi complimento con questa ragazza! !

  8. É una storia veramente toccante…e Em é stata molto coraggiosa! Purtroppo penso che ormai viviamo in un mondo troppo maligno e insensibile dove la cattiveria gratuita la fà da padrone…internet ormai è un’arma a doppio taglio… Se vuoi imparare o avere qualsiasi informazione e sei una persona curiosa hai accesso a tutto…se invece si è un viscido verme pronto a sparare a zero sù tutto e tutti é un luogo perfetto che ti da “voce e ti nasconde la faccia!”…. Mi chiedo sempre se queste persone avrebbero il coraggio di dirle in faccia queste cose…a quattr’occhi senza nascondersi…. Na scarica di scazzotti non gli è la levava nessuno

  9. io rimango sempre un po’ perplessa davanti a queste storie…non capisco se la gente non si renda conto del male che provoca o se invece lo sappia benissimo e si senta più forte schiacciando gli altri. io non ho mai sofferto di acne, solo qualche brufoletto vicino al ciclo, però ho sempre sofferto di dermatite, fin da quando ero molto piccola, e ho trovato un cura (che comunque non è definitiva)solo molto recentemente. io non potevo nemmeno nasconderla con il trucco però, perchè qualsiasi cosa mi provocava ancora più secchezza, fastidio, prurito. essendo poi localizzata soprattutto attorno alle labbra, è sempre stato difficile per me parlare con la gente, mi sentivo sempre gli occhi di tutti fissi li! non potevo sorridere troppo perchè sennò le labbra mi si tagliavano e nelle foto mettevo sempre una mano davanti alla bocca. e questo, perchè anche io mi sentivo dire le stesse (o quasi) cose della ragazza del video. ora che sono cresciuta le cose sono un pochino cambiate, ma la mia autostima ha risentito moltissimo di quel lungo periodo. quindi, tanta solidarietà a questa ragazza che ha avuto il coraggio di fare tutto ciò!

  10. La sapete una cosa? Tutti questi commenti che la criticano sia in un modo che nell’altro, vengono da persone frustrate, brutte, invidiose, annoiate, tristi e patetiche.
    E questi sono gli insulti peggiori che una persona può sentirsi dire.
    Loro sono disgustosi, loro sono vergognosi, sono marci e devono avere una vita veramente povera per arrivare a gettare odio sotto a foto di persone che nemmeno conoscono.
    Seguivo già Em, avevo pensato che si truccasse troppo gli occhi e che sarebbe stata meglio con un makeup naturale. Avevo già visto questo video, e ho pianto perché anche io a 14 anni avevo una forma di acne leggera ma dolorosa dal punto di vista psicologico.
    Un giorno decisi di smettere di truccarmi, e la mia pelle migliorò, come la mia confidenza.
    Soffro per Em, che si deve sentir criticata qualsiasi cosa faccia! Rendiamoci conto di quanta malignità esiste al mondo.

  11. No, il messaggio non credo tu l’abbia capito.
    Non è un messaggio di accettarsi come si è, ma di migliorarsi come si può.
    E in tutto ciò si ha la critica alla violenza gratuita, e alle critiche che arrivano in ogni caso.

  12. io ho sempre avuto il terrore dell’acne ed ora che ho scoperto che può venire anche in età avanzata ne sono ancora più terrorizzato!ad ogni modo certamente la colpa non è del poveretto/a che ne soffre!! penso che il makeup aiuti molto e nessuno dovrebbe giudicare una ragazza come “bitch” perchè si sente più a suo agio nascondendo qualche imperfezione! tra l’altro Em makeup o no è bellissima, mi piace molto!! ai miei tempi il bullismo era un fenomeno diverso, avevo un paio di bulle a scuola che dettavano legge e non si facevano scrupoli a suonarle di santa ragione a ragazzine e ragazzini, ma pensandoci ora forse le loro sberle erano meno dolorose di questo spietato terrorismo psicologico!

  13. Probabilmente non capiremo mai il suo pensiero esatto ma credo che prima di rimediare ai difetti sia necessario prima accettarli. Per cui sono d’accordo con BeaG. E comunque il web non è il mondo per cui basta spegnere il computer e fregarsene di quello che scrive la gente. Per fortuna gli amici e la famiglia sono altro: ti amano con o senza brufoli, con o senza trucco.

  14. quanta cattiveria che hanno queste persone… mi chiedo davvero da dove provenga. Probabilmente si tratta di gente talmente ignorante e che non sa cosa sia un vero problema che trova divertente insultare una ragazza tramite il web. Ormai è diventato un passatempo criticare gli altri… ma perchè non pensano un po’ a loro stessi prima di sputare sentenze che nessuno gli ha chiesto e oltretutto infondate? Ammiro molto la forza di questa ragazza, molto brava anche come makeup artist da quello che vedo. Non deve essere facile passare la sua situazione, ma ha dimostrato grande forza e intelligenza.

  15. Ciao Clio ! Te lo avevo linkato pure io qst video xke mi ha toccato moltissimo, anch’io ho passato un periodo infinito(dai 10 anni ai 20, ora ne ho 24 e mezzo) con i problemi dell’acne, ma per fortuna sono riuscita a curarlo prima del boom dei social, per cui non mi sono mai confrontata tramite facebook, YT e altri(e mai avrei avuto il coraggio di farlo) , ma internet comunque mi è stato di aiuto per le mie ricerche fino ad oggi.
    Fare video di questo genere secondo me è utile per sensibilizzare tutte le persone verso questo problema del bullismo , perchè nessuno realmente sa cosa significa avere l’acne, io stessa mi sento di far ancora parte di questo mondo nonostante sono guarita…..fisicamente.
    Si penso che il make up sia di grandissimo aiuto in questo, è come un amico 🙂 E nel mio caso mi ha aiutata nel mio processo di cura e guarigione, non a nascondermi ma a farmi vedere piu’ bella(mi riferisco ai fondo e correttori!) !

  16. ho avuto l’acne durante l’adolescenza e l’ho vissuta veramente malissimo,anche perché nessun prodotto funzionava abbastanza…ogni volta che dopo un periodo di “tregua” ricompariva,mi sentivo davvero disperata..mi sono fatta così tutti gli anni delle medie,dove se non sei la “fighetta” della situazione stai tranquilla che te lo fanno capire bene che non sei gradita…per cui immagino benissimo il dolore di questa ragazza,ma traspare anche dai suoi occhi..purtroppo se esistesse una forma di giustizia immediata,a quelle persone che la offendono in quel modo dovrebbe capitare di avere uno di quegli sfoghi che ti fa vergognare a uscire di casa..magari solo per una settimana,ma almeno proverebbero la stessa cosa!!

  17. Ho sofferto di acne da quando avevo 10 anni, e ancora adesso, a quasi 25, ho ancora molti brufoli in giro per la faccia. Da adolescente ne ho sofferto abbastanza, ma ormai mi sono talmente abituata alla mia pelle da non farci più caso… Vado in giro struccata o truccandomi solo gli occhi quasi sempre, e in realtà penso che le persone che mi conoscono non ci facciano più caso neanche loro… L’unica cosa che vorrei sapere è come cavolo fa a coprire i brufoli così bene!!! quando ci provo io il correttore si accumula nelle crosticine e i brufoli si vedono ancora di più, per cui la maggior parte delle volte lascio perdere…

  18. Trovo che gli insulti peggiori siano quelli che si attaccano alle cose che le persone non possono cambiare. Che poi Em è una bella ragazza, avrebbe potuto tranquillamente fare la modella. Ma come si fa ad insultare qualcuno perchè ha l’acne o il naso grosso? Non mi permetterei mai di criticare qualcuno per il suo aspetto fisico, io stessa ritengo più utile, e costruttiva, una critica su miei determinati comportamenti piuttosto che sul fatto che ho il culo grosso o il nasone.

  19. Anche a me è uscita un’ acne devastante dopo i 20 quando già lavoravo e studiavo oltre a vivere da sola e avere una vita sociale molto attiva, la cosa che mi faceva sentire più a disagio era la durata, non erano brufoli normali ma grosse bolle sotto pelle che rimanevano a lungo lasciando macchie rosse visibili una volta scomparse, senza base coprente e correttore non uscivo di casa, mi sentivo nuda e anche ora che non ne ho più dopo anni di cure ancora lotto con i segni che mi ha lasciato ma sono più serena e sicura di me e non me ne vergogno più!

  20. Soffro di acne da 8-9 anni (e cioè dalle elementari)….. Solo negli ultimi mesi sono riuscita a migliorare. Credetemi, è un grandissimo disagio psichico. Io mi ricordo che non riuscivo più a guardare le persone negli occhi e a volte non volevo nemmeno uscire di casa a causa della mia faccia

  21. Il video è stupendo ed educativo. Grazie Clio per questo post.
    Il bullismo, cyber e reale, è una piaga sociale e non è solo tipico degli adolescenti, ma di tutti gli ignoranti che popolano il mondo. Anche i commenti sotto il video denotano la pochezza mentale e l’ignoranza della gente…

  22. Anche io ho sofferto di acne, per fortuna per poco tempo. Ed è vero, è devastante a livello psicologico. E la mia situazione non era neanche gravissima, pensate!
    Ora che ne sono uscita mi sento molto fortunata.
    Si possono dare pareri sulle persone che scelgono d essere popolari. Chiaramente ogni cosa che fanno, essendo sotto ai riflettori, è vuoi o non vuoi esposta ai giudizi.
    Ma nel caso di questa ragazza che mette a nudo sé stessa con tutto il coraggio che un’azione del genere comporta, trovo che sia infimo e schifoso attaccarla in questo modo. Ma la gente, come czz di permette??? E’ da ammirare e c’è solo da imparare da una persona del genere!

    Ma tanto tutto indietro… Spero, anche solo se serve a far crescere un po’ questa gente! Perché non è giusto che siano sempre i più “deboli” o fragili a pagare!

  23. Ragazze, che dire? Indirettamente, vi voglio bene! Io mi identifico molto in questa ragazza, perché è dai 14 anni che convivo con l’acne e ora ne ho 27. Purtroppo nel mondo non esistono persone buone come voi, e lo sguardo di chi mi guarda perché sono troppo truccata o troppo poco, a volte mi ha fatto male. Grazie a clio sono migliorata a truccarmi, e ora mi riesco a sentire bella. Purtroppo da ragazzina non mi sono presa molto cura, soprattutto’ perché mia mamma aveva paura dei farmaci. Adesso che sono un medico (sembra un controsenso ahahah) so bene quello che avrei potuto e non potuto fare. In ogni modo, la vita è bella anche con i nostri difetti, e freghiamocene quando qualcuno vuole farci credere il contrario! Baciiii a tutte

  24. Si ma come puoi fare dell’acne un punto di forza! Con tutta la buona volontà é impossibile e io lo so bene… Il problema non é coprirli perché chiunque lo fa e lo farebbe,ma non rinunciare a vivere la propria vita perché la pelle non è perfetta !

  25. Però io non credo che accettare i proprio difetti (nel senso di non lasciare che ci creino un persistente disagio psicologico) e migliorare il proprio aspetto fisico camuffandoli siano due cose mutualmente esclusive. Non so se riesco a spiegarmi; ad es. io sono parecchio baffuta, la cosa oggi psicologicamente non mi turba, anzi ci scherzo sopra (qualche battuta/situazione di disagio durante l’adolescenza cmq l’ho vissuta anch’io, non sempre si è fresche di estetista) però mi faccio la ceretta, proprio non mi riesce di guardarmi allo specchio pensando “come mi stanno bene questi baffi!”. E non credo per nulla al fatto che sia un condizionamento sociale: barba e baffi sono tipicamente un tratto maschile e credo che per questo motivo istintivamente non ci piacciano su una donna.

  26. Scusami se intervengo,gli psicologi e la psicoterapia non sono una religione,un mito greco o gli ufo in cui si crede o non si crede. Gli psicologi sono persone che lavorano e la psicologia è una scienza … Non c’è da crederci o no…cioè é come dire,io negli avvocati e nel diritto civile non credo….ma cosa?????

  27. Stessa storia, ti capisco benissimo. Io l’ho smessa da un paio di mesi e ti posso dire che per ora nulla di tragico. Peggiorano con lo stress e il sudore, ma quello è abbastanza normale.

  28. Io mi chiedo come faccia la gente a pensare e scrivere certe cose!!!Partendo dal fatto che i suoi trucchi non sono nemmeno tanto esagerati,credo che sia molto carina anche con l’acne.Posso capire che possa essere un problema per lei ma davvero non riesco a comprendere il perchè le persone si accaniscano così su qualcuno che nemmeno conoscono.Quando ho letto gli insulti ho subito pensato ”poverina ma come fa a sopportare?” poi però riflettendoci ho capito che i poverini sono quelli che la insultano,devono essere davvero frustrate per fare quello che fanno.

  29. Non capisco… Io ormai ho accettato di avere l’acne, ma non per questo rinuncio a truccarmi e a migliorarmi. Intendiamoci, se devo uscire a comprare il pane o se viene un’amica a trovarmi me ne frego, ma per il lavoro, per la sera mi piace migliorarmi un po’, e non ci trovo una non accettazione, ma la voglia di vedermi bella e in ordine. Mi piace, altrimenti mi sento sciatta. E in ogni modo bisogna passarci da questi problemi per capirli…

  30. Anche io sono diversi mesi che convivo con un brutto sfogo di acne che, nonostante stia migliorando, mi ha costretto ad andare in giro con parecchie crosticine e macchie. Le reazioni della gente sono quasi sempre “ma che hai fatto in faccia?” “che t’è successo?” “come mai hai tutte queste bolle?” Ma che domande sono? Mi pare abbastanza palese che non dipendano da me, il fatto che tu me lo faccia notare non aiuta certo la situazione e il mio stato d’animo (già parecchio triste per l’imbarazzo di dover andare in giro, a quasi 30 anni, con il viso segnato). Non è il mio caso quello di essere insultata, ma mi associo con la ragazza: non esistono correttori che cancellino la brutta persona che sei.

  31. Un Post molto bello, trovo che giá solo il fatto di parlare di questa storia ti faccia onore.
    Odio la gente che critica per criticare e che sempre trova qualcosa che non va negli altri o in quello che fanno.
    Internet é diventato davvero un mezzo portentoso e pericoloso e ormai si sentono e vedono spesso questo tipo di storie.
    Grazie per parlarne e per aprire questo dibattito cosí interessante.
    un abbraccio

  32. Sono estremamente sensibile all’argomento, perché ho sofferto di acne, piú e meno grave, a fasi alterne, per dieci anni. E l’ultima volta che l’acne é riesplosa io sono caduta DAVVERO in depressione. Me lo sogno ancora la notte. Il trucco é stato la mia ancora di salvezza, il fondotinta e tutte le coraggiose ragazze che caricano su youtube le loro facce “disgustose” e ti fanno vedere come si rendono presentabili. Le guardavo e dicevo accidenti, guarda come é ridotta, se lei non si nasconde nemmeno io devo nascondermi!
    L’acne tra tutti i difetti fisici é tra i meno accettati socialmente, perché porta con sé una serie di pregiudizi (hai l’acne perché non ti lavi/mangi male/non curi la pelle/bevi e fumi/non fai sesso, giuro, io me lo sono sentita dire!) E tutti chissá perché si sentono in diritto di giudicarti, quando per qualsiasi altra malattia, perché l’acne é una malattia, le persone non vengono giudicate.
    Insomma, se nella vita di tutti i giorni é facile incorrere in questi giudizi, figurati su youtube, dove tanta gente non aspetta altro che di demolirti! Per questo io stimo tanto le ragazze come lei.

  33. Mamma mia che rabbia! A me non verrebbe mai in mente di dire “ma che hai fatto ai capelli” oppure “ma perché sei ingrassata” o anche “ma questa cellulite”. Un bel vaff e ciao!!!

  34. Io fortunatamente zero acne ma denti molto problematici…il problema è che quando la gente non conosce la tua storia (nel mio caso, una caduta a tre anni per la quale ho finito ora che ne ho 26 le cure), si prende troppa libertà…anzi neanche questo direi che può giustificare tanta cattiveria…ci sono passata ed ero per questo una bambina triste e scorbutica…non sapete quanto male possono fare le parole, quanto facilmente si insinuano nell’animo tanto da inficiare la propria personalità…. connettiamo il cervello prima di aprire bocca (o in questo caso, battere i tasti)

  35. Avevo visto il video qualche giorno fa e mi aveva fatto pensare a una vecchia canzone che dice “Se sei brutto, ti tirano le pietre / Se sei bello, ti tirano le pietre”: qualunque cosa facciamo, ci sarà sempre qualcuno pronto a giudicare e criticare senza conoscerci. Credo che avesse ragione Umberto Eco quando ha detto che Internet ha dato il diritto di parola a chiunque, idioti compresi. La soluzione più semplice sarebbe non dare peso ai commenti distruttivi, ma non è semplice. https://m.youtube.com/watch?v=u2B1IrYxjfA

  36. Invece di ammirare la sua bravura tecnica e il grande aiuto che ha dato a tante ragazze che soffrono di acne (che siano giovanissime o no) si ci appoggia a ogni appiglio per criticarla con critiche assurde come gli occhi distanti o i denti non perfetti, quando alcune delle più belle modelle del mondo hanno gli stessi “difetti” e sono proprio questi ad aver garantito la loro carriera. È una cosa triste. E ciò rende la risposta di Em ancora più bella perché è vero: noi siamo belle anche con i nostri difetti e non dobbiamo permettere a nessuno, neppure a noi stessi, di dirci il contrario.

  37. A me l’acne è comparsa a 25 anni, ed è peggiorata dopo i 30. Adesso ne ho 36 e ci combatto strenuamente. Purtroppo soffro di insulino-resistenza e uno dei sintomi più evidenti è l’acne. Non solo comincia a perdere la gravità il viso ma ci si mettono pure le cicatrici dell’acne.
    I commenti maligni sono sicuramente stati scritti da ragazzini/e, con latte materno ancora in bocca (come si suol dire), perché fortunatamente quando si cresce si smette di guardare le persone per il loro aspetto (forse non è per tutti così) e si va oltre, oppure si impara a guardare l’insieme di un volto, la sua armonia. Un volto può essere bello anche con l’acne, come lo è quello di questa ragazza, dai lineamenti fini e delicati. Allora l’acne passa in secondo piano, grazie soprattutto al make up. L’ho imparato sulla mia pelle. Mio marito non mi ama di meno se un giorno mi sveglio con un mega bubbone.

  38. Ho meditato molto su cosa scrivere perchè lo trovo un argomento importante. E faccio riferimento anche all’articolo dell’altro giorno ” Donne normali VS Angeli di VS.
    Ora, tralasciando i commenti orribili delle persone ( purtroppo la cattiveria e la malignità è dilagante) volevo soffermarmi su di una frase che ha scritto questa ragazza ovvero :” E’ sempre meglio cercare di puntare alla miglior versione di se stessi”. Questo secondo me è il vero insegnamento. Amarsi ed accettarsi non vuol dire accettare ed amare il proprio sovrappeso o non fare nulla per curare la propria acne! Io per esempio sono una grande amante delle modelle di VS, le trovo divine , ma non sono così scema da pensare che possano essere un modello raggiungibile per tutti ( ragazze la genetica è genetica c’è poco da fare XD ) Il mio modello invece è proprio ” la miglior versione di me stessa” sia da un punto di vista fisico che, sopratutto, “spirituale”. Ben venga tutto ciò che ci aiuta a raggiungere il nostro obiettivo (make up, cure ,come nel caso di questa ragazza, palestra, dieta sana e quant’altro).

  39. Non mi sono spiegata lei fa benissimo a coprirsi se si sente di farlo ma credo che possa esser fuorviante per le ragazzine… sembra quasi che l’accettazione passi attraverso strati di correttore e sia una cosa totalmente distante dai vari messaggi che si mandano ora per accettarsi come si è.

  40. Non mi sono spiegata lei fa benissimo a coprirsi se si sente di farlo ma credo che possa esser fuorviante per le ragazzine… sembra quasi che l’accettazione passi attraverso strati di correttore e sia una cosa totalmente distante dai vari messaggi che si mandano ora per accettarsi come si è.

  41. Mi hai tolto le parole di bocca, avrei risposto la stessa identica cosa! La gente confonde lo psicologo con gli indovini o i santoni!

  42. Capisco… Ma una ragazzina non riuscirà mai ad accettare di avere l’acne, passeranno un po’ di anni prima di viverlo con serenità, e questo a prescindere da tutti i video che può guardare. vedere una ragazza che con un po’ di trucco riesce subito sentirsi bella può essere una grande iniezione di fiducia!

  43. Ciao Clio! Soffro di acne dall’età di 12 anni (ora ne ho 21) e col tempo e con le cure sono migliorata; ci sono periodi in cui la pelle sta meglio e altri in cui purtroppo è di nuovo piena di brufoli (soprattutto sul collo e sulla mandibola). Purtroppo io soffro di una lieve forma di ovaio micropolicistico e le cure in questo campo sono poche e non definitive. Io, tutto sommato convivo bene con i miei brufoli, sono diventati miei amici ahah XD scherzi a parte, ci sono alcuni giorni in cui mi scoraggio, in cui non sopporto il mio viso e mi viene voglia di non uscire di casa, ma poi mi ripeto che non sono sola, che ci sono persone che hanno i miei stessi problemi e soprattutto che non posso farmi scoraggiare dai miei brufoli, le persone che mi amano vanno oltre il mio aspetto quindi va bene così! Poi penso ai veri problemi della vita, al TG gli immigrati che scappano dalle guerre, persone che non arrivano a fine mese e il mio viso passa, naturalmente, in secondo piano! Nonostante questo è ovvio che continuo a curarmi e spero che un giorno il mio problema possa risolversi definitivamente!!! A tutte le ragazze che sono nella mia stessa condizione voglio dire CORAGGIO!!! È proprio vero che le persone cattive ti criticheranno comunque, con o senza brufoli, quindi un grandissimo FANC**O a tutti questi criticoni senza cuore! Un bacio a tutte/i!

  44. L’avvento di internet e dei social ha portato tantissima gente a nascondersi dietro uno schermo e sfogare la sua cattiveria su chiunque, su blogger, youtubber, artisti in genere, musicisti, attori e chi più ne ha più ne metta. Si dimenticano che sono persone come loro, con sentimenti, con un passato, con una vita. Io davvero non riesco a capire come mai tutta questa cattiveria gratuita stia dilagando, anzi, un’idea ce l’ho, più che la cattiveria è l’ignoranza da cui ne deriva. L’ignoranza non è tanto rivolto ad un errore grammaticale o ad una “e” senza accento quando la richiede, l’ignoranza è molto di più, è la mancanza di rispetto, è il non essere empatici, è il seppellire la propria sensibilità per far emergere frustazioni e insulti da riversare sul primo che capita, meglio se non lo si conosce di persona così tutte le cattiverie sembrano essere giustificabili (sempre secondo la logica assurda di certa gente). Io credo che il mondo non cambierà mai se noi per primi non cambiamo il nostro mondo, quello legato alla vita quotidiana, quello che dovrebbe lasciar spazio agli affetti, all’amore e rispetto verso il prossimo. Il genere umano non si evolverà mai, resterà sempre permeato da malignità gratuite e questo ci farà regredire a società incivile. Io nel mio piccolo cerco sempre di rispettare chi mi è difronte, ancor di più chi non conosco, tanti non fanno lo stesso nè con me nè con altri. L’ignoranza rende ciechi ma l’odio ti trasforma in un mostro.

  45. Io avevo già visto questo video ed ho ammirato molto questa ragazza, credo che sia difficilissimo mostrarsi struccate e vulnerabili ad un mondo di persone tra la quali molte non hanno la sensibilità di accogliere lo stato psicologico che ci passa addosso…Io ho sofferto di uno sfogo acneico per delle creme, fortunatamente poco ma non è stato piacevole, mentre adesso per il caldo ho uno sfogo di bollicine in faccia noioso e non bellissimo, sono piccole, ma si vedono e naturalmente le persone non mancano nel fartelo notare. Io sono una persona molto sensibile e poco sicura del mio aspetto fisico, quindi le minime osservazioni tendono a farmi crollare, specialmente da quando prendo la pillola e sono un pochino più gonfia, ho un fisico normale, una normale 42, ma tutti dico tutti mi fanno notare quanto sono più rotonda. E’ giusto??

  46. Sono proprio d’accordo con te! L’obiettivo di tutti dovrebbe essere puntare al meglio, che non è raggiungere la perfezione, ma riuscire a diventare “la migliore versione di noi stessi” è proprio un punto di vista che dimostra grande saggezza e intelligenza!

  47. A volte mi chiedo: ma tutte le persone che le hanno fatto tutte quelle critiche maligne e ingiuste non hanno niente altro da fare che criticare la gente così per divertimento?!se magari non sono interessati ai video di Em perchè li guardano poi?!solo per farla soffrire scrivendole commenti cattivi?!vorrei vedere loro come come di comporterebbero se fossero al posto di Em!a trovarsi non solo ad affrontare un problema come il suo,ma anche le critiche di persone poco intelligenti!

  48. Stessa storia mia…in adolescenza pelle perfetta a 21 anni il mio ovaio multifollicolare ha iperfunzionato e ho avuto un’acne cistica dolorosa e orrenda…inizialmente non me ne preoccupavo e a parte il dolore al viso non è che avessi grossi complessi…ce li aveva di più mia madre,ossessionata dal mio aspetto e dalla mia.pelle…mi sono sottoposta a terapia con isotretinoina o come diamine si chiama associata a pillola… É stato un incubo ma dopo 8 mesi ho risolto…smessa la cura…tempo due mesi hanno ricominciato a uscire le microcisti al viso…cosi ho ripreso solo la pillola e il problema é sotto controllo…. Con una attenta skincare mi aiuto molto e finalmente posso dire di esserne uscita,quindi fin quando non avrò intenzione di fare un bambino non credo abbandonerò la pillola che a mio parere è troppo demonizzata! Ora devo camuffare i segni lasciati dalle cisti,quindi inutile dirvi che un fondo lo metto sempre,leggero ma c’è!

  49. Purtroppo negli anni internet è diventato la copertina di Linus di molti repressi, idioti, senzapalle e con una vita triste (sempre che ce l’abbiano) che col fatto di non avere la persona diretta interessata davanti agli occhi si sentono leoni e credono di avere il diritto inalienabile grazie al libero arbitrio di dispensare cattiveria gratuita attaccandosi a piccolezze giusto per insultare e far male di proposito dove, nel mondo reale, non avrebbero nemmeno le palle per contrastare le angherie che ricevono.
    In questo caso si tratta dell’acne (che piccolezza non è) e di questa ragazza meravigliosa che dopo anni ha finalmente capito come curare il problema. Comunque è vero: ogni cosa che si fa, c’è sempre gente che ha da ridire (insultando o meno) sulle scelte fatte. Il messaggio di Em, quello di avere come modello “la versione migliore di noi stessi”, è veramente bello. Non significa adeguarsi alla massa. E’ l’arrivare ad amarsi così da migliorare noi stesse. Vuoi perdere qualche chilo perché sai che ti accetteresti di più? Fallo. Vuoi truccarti un po’ di più perché ti senti meglio con te stessa perché non ti senti a tuo agio ad uscire di casa con l’acne in bella vista? Fallo. Fallo e fregatene di ciò che dice la gente, perché in ogni caso riceverai sempre commenti cattivi e ci saranno sempre persone che vorranno farti del male, soprattutto su piattaforme come i social network, dove cose simili sono amplificate all’ennesima potenza se si è così popolari.
    Alle medie (sono oramai passati 12) ho avuto problemi con compagni di classe che mi avevano preso di mira. (questo era reale, fortunatamente il cyber allora non esisteva). Ero “quella debole”, quindi ero un bersaglio perfetto. Me ne fregavo della moda, non uscivo perché non volevo avere a che fare con loro anche dopo la scuola, non mi truccavo. Me ne fregavo e andava bene così. Ero la sfigata, il cesso. Ricordo che una volta ero in bagno (le turche) e che prima di fare la 1 era uscita un po’ d’aria. E’ una funzione fisiologica. Capita. E poi ero in bagno. Però a quell’età anche se sai che sei in bagno e ne hai tutto il diritto, se c’è gente fuori ti vergogni come una ladra. E infatti uscita una mia compagna ha cominciato a prendermi in giro perché avevo fatto una cosa simile. E da lì ovviamente hanno sparso la voce in classe quindi ora ero anche quella che le faceva. (lo so, TMI, ma è per spiegare la situazione). Se vogliono farti male si attaccano a tutto per fartelo. Per colpa loro la mia autostima e il mio amor proprio sono scesi a livelli minimi, non esistevano proprio, mi sentivo brutta. Orrenda.
    Ci sono voluti anni per riprendermi, amiche fantastiche che mi amavano per ciò che ero e anni terapia da una psicologa meravigliosa. Sto lavorando sempre su me stessa, ma negli anni ho imparato a guardarmi allo specchio e a pensare che, forse, non sono poi così male.
    (scusate, ho scritto come al solito un papiro!! Queste cose mi prendono troppo!)

  50. Il fatto che i commenti siano stati scritti da ragazzine, secondo me è ancora più grave. Perchè se sono capaci di partorire simili cattiverie a quell’età, non immagino da adulte cosa possano dire. Il bambino di oggi sarà l’adulto di domani, quindi belle adulte.

  51. Certo è grave. Ma fa parte della vita incontrare persone che non ti accettano, cattive nei tuoi confronti, insomma gli emeriti stronzi. Quelli si incontrano a tutte le età in svariati campi della vita. E bisogna imparare a contrastarli. E per come la vedo io, meglio imparare da subito.

  52. Ciao ultimamente pure io problemi di pelle a go, go, quindi ti capisco. Il bello è che queste domande indiscrete te le fanno le persone che meno dovrebbero permettersi: gli estranei! Che non conoscono motivazioni, problematiche e cause. Io rispondo male sinceramente, passati i tempi in cui ero buona, buona e zitta e non replicavo a qualsiasi cosa mi si dicesse, ora sparo a zero su tutto se mi provocano.

  53. Purtroppo in questo mondo virtuale, quando ci metti letteralmente la faccia e metti in piazza le tue debolezze puoi suscitare molte reazioni: chi ti apprezza per il tuo coraggio e per come sei perché sente una grande affinità, oppure la solita persona sfigata che dietro lo schermo del suo computer pigia i tasti scaricando la sua rabbia e la sua frustrazione, tanto nessuno lo vede. Bisogna aspettarsi di tutto e anche difendersi, anche se io userei l’arma dell’indifferenza.

  54. Non ci sono parole per descrivere quanto può essere cattiva la gente! Il messaggio finale è bellissimo e mi ricorda la canzone di Christina Aguilera “you are beautiful, no matter what they say…”!!!
    Bacione a Em e a chi soffre per motivi simili! Io so cosa vuol dire perché da ragazzina avevo una bella acne e mi sentivo chiamare “faccia da pizza” spesso e volentieri!

  55. Bel post Clio, fa molto riflettere. Si, anche io come te ho trovato qualcosa in più nel suo messaggio rispetto alla solita critica al bullismo. Bisogna abbattere l’idea che per essere “belle” bisogna essere truccate e sempre in ordine, la persona non cambia, truccata o struccata che sia. E poi si, purtroppo credo che il web abbia un lato oscuro, ed è ingiusto sprecare il potere del web per nascondersi dietro un computer e scrivere cattiverie gratuite. Essere coraggiose ad “esporsi” su internet non vuol dire essere costrette a sopportare queste cattiverie gratuite..

  56. Allora io non ho mai avuto problemi di acne, sino a tre mesi fa alla veneranda età di 35 anni. Per me è stato un trauma, visto che ho sempre avuto una pelle che sembrava truccata col miglior fondotinta….non so a cosa sia dovuta e siccome è sopraggiunta l’estate devo rimandare anche gli accertamenti e le eventuali cure del caso. Diciamo che è stat l’ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso visto che i problemi di salute di certo nn mi mancavano e non mi mancheranno mai purtroppo. E le persone purtroppo continueranno a punzecchiare sui tuoi difetti e poi se capiscono che sono anche punti deboli, è la fine…come un branco di lupi che individua l’elemento debole e lo attacca. MI hanno presa in giro perchè ero cicciotta senza sapere che ho grossi problemi alla tiroide, al metabolismo e sono insulinoreistente e predisposta al diabete. ma parlo di persone adulte oltre che di ragazzini. Una aveva detto a mia madre , davanti alla sottoscritta,: “beh di certo non è denutrita questa ragazza”…..che pena certe persone

  57. io ho 17 anni e soffro molto d’acne da quando ne avevo 14/15.
    la cosa più dolorosa dell’avere i brufoli è il fatto che quando mi guardo allo specchio e sono senza trucco, mi vedo davvero disgustosa anche senza che me lo dicano gli altri. ci sono persone poi che mi dicono di non mettere il fondotinta/correttore per lasciar respirare la pelle, ma io davvero non ce la faccio ad uscire e a mostrarmi con le mie imperfezioni.
    per questo penso che lei sia una ragazza DAVVERO coraggiosa e a coloro che la insultano auguro tanta, tanta, TANTA acne.

  58. come la capisco…. ho quasi 22 anni e ho sempre sofferto di acne, molto leggera ma il problema è che mi rimangono delle macchie sulla pelle che fanno paura e da struccata non riesco ad apprezzarmi… non pensavo, più che altro non volevo credere, che al mondo ci fosse ancora gente ignorante che non sa che l’acne è una malattia della pelle e che sopra i vent’anni può essere una disfunzione dell’organismo, non solo a livello ormonale… mi spiace per quello che ha passato questa ragazza… mi sento molto molto vicina a lei… 🙂

  59. Infatti. Per questo dico che una volta imparato a convivere con i difetti diventa anche più semplice camuffarli. E se camuffarli ti aiuta a conviverci meglio, benvenga!

  60. Ragazze, io non ho detto che chi va dallo psicologo butta i suoi soldi o ho insultato la categoria o detto che la psicologia/psicoterapia non serve a niente. Ho semplicemente detto che io non ci credo (o se preferite “non ripongo le mie speranze nel suo valore terapeutico”. Vi piace di più????) perchè per l’esperienza che ho avuto non ha funzionato. Lavoro in un istituto neurologico e lavoro a fianco degli psicologi tutti i santi giorni: ci sono persone adulte e bambini che effettivamente ne traggono giovamento, altre no. E se proprio vogliamo mettere i puntini sulle i, gli psicologi sono persone che lavorano e anche bene, ma NON sono medici e la psicologia non è una scienza esatta. A volte fa molto meglio parlare con un amico che ti dice le cose come stanno o col quale ti puoi sfogare che 10 anni di analisi a 80 euro l’ora.

  61. non fare agli altri quello che non vuoi venga fatto a te…. indipindentemente dal credo religioso è un principio di vita molto saggio che dovremmo seguire tutti! e cmq le cattiverie gratuite sono proprio una vigliaccata! è da un pò che riflettevo anche grazie al post di clio delle blogger che hanno posato come le modelle di vs, siamo sicuri che ci danniamo per assomigliare alle modelle delle riviste? o forse perche continuamente c’è qualcuno ( madre sorelle amiche) che ti dice sei grassa sei magra sei così sei colì? dal mio punto di vista nelle pubblicità mi piace vedere le modelle (quelle belle e sane), non sarei obbiettivamente attratta da un costume indossato su un fisico normale, come me per dire… detto questo da ragazza mi sentivo timida ed inadeguata non perchè le riviste mi ci facevano sentire ma le mie amiche, mia mamma…ancora oggi prima mi criticavano perchè ingrassata dopo le due gravidanze, ora che sono dimagrita: ma mangi? senza neppure vedere che cmq mangio e faccio una vita normale, così tanto per dire…. iniziamo da noi stessi a pensare prima di parlare o scrivere e il mondo andrà meglio!

  62. ci si mette un po’ ad arrivarci , quando ero piccola mi vedevo solo brutta e senza speranza XD però è l’unico modo per volersi bene davvero.

  63. questa ragazza è bellissima!
    comunque ho notato che a me escono quando mangio troppi zuccheri…
    per farli scomparire semplicemente non li tocco e scompaiono quasi subito

  64. effettivamente non è un belvedere, ma la gente perchè pensa solo all’apparire e alla bellezza, magari sta ragazza è un angelo!!!!! è incredibile

  65. Non capisco proprio cosa porti la gente ad avere il coraggio di digitare cose cosi cattive come “disgustosa”.
    Ho sofferto di acne fino a pochi anni fa, le mie eruzioni cutanee erano pazzesche, poi non so come sono andate via; probabilmente per un assestamento ormonale.
    Alle medie oltre ad avere brufoli sul viso li avevo anche sulle spalle e la schiena e ricordo che non mi mettevo mai le canottiere per la vergogna, nonostante il caldo!
    Questa gente oltre ad avere il cervello e il cuore su Off testimonia solo quanto non sappia MINIMAMENTE cosa vuol dire sentirsi a disagio con se stessi per X motivi.
    Stima profonda per Em!

  66. Ho poche parole, ma le voglio dire…..secondo me chi scrive cattiverie simili non ha provato sulla propria pelle (è proprio il caso di dirlo) e non ha amici/che che soffrono di questa malattia, ma l’unica patologia di cui soffrono è IGNORANZA CRONICA RECIDIVA. Ciao Clio e ciao a tutte

  67. I commenti del web possono ferire, ma secondo me i peggiori, quelli che ti fanno davvero male, sono quelli che provengono da persone che ci sono vicine. Anche io combatto con un’acne da adulta, da ragazzina mai sofferto, poi a 25 anni, a causa di alcuni episodi negativi, sono comparsi i primi sfoghi. I commenti peggiori sono arrivati da madre e fratelli e cognate… mi davano la colpa di essermi procurata gli sfoghi da sola, mangiando male (secondo loro) o toccandomi troppo il viso. Sono arrivata al punto di evitari! Ora perfortuna di brufoli non ne ho, ma appena arriva un periodo di stress ecco che rispuntano. Purtroppo ho alcuni segni e mi capita spesso di “dover spiegare” che sono macchie che restano e su quelli non posso farci nulla. Già si ha l’autostima a terra quando ci si guarda allo specchio con una pelle così mal ridotta e non per causa nostra ma per motivi di altro tipo, non serve che qualcuno ci metta pure i piedi sopra e finisca di atterrarla dandoci pure la colpa di tutto!
    Comunque, se può essere d’aiuto a qualcuna, io ho ritrovato la felicità con la crema Norma Acn Mousse Sebonormalizzante di Lichtena, ne ho provate tante di creme ma questa è stata l’unica ad avermi davvero cambiato la vita e ora guardarmi allo specchio non è più un supplizio.

  68. Seguo il canale di questa ragazza da un po’, mi piace perchè è pallida come me!
    Il video l’ho visto proprio ieri e quasi mi sono commossa…
    Fino a un anno fa ho sofferto di acne, anche peggiore di quella quindi capisco benissimo cosa sigifica.
    Avevo sempre l’umore altalentante, a volte mi vedevo così messa male da non voler uscire di casa, nemmeno truccata; e ho sempre cercato di nascondere tutto per paura delle critiche. A scuola però non riuscivo a tenere per molte ore il trucco così pesante (che faceva diventare la pelle ancora più grassa) così andavo struccata e mi ricordo quando una professoressa mi chiese cosa avessi fatto alla faccia…come se l’acne ce l’hai perchè te la procuri!
    I commenti, anche da persone adulte che quindi dovrebbero avere un po’ più di tatto, si sprecavano…
    La cosa brutta poi è che le ho provate tutte, arrivando fino alla cura più pesante (cura con Roaccutan, un farmaco che si prende per via orale per diversi mesi con molti effetti controindicativi), che comunque ha funzionato per un periodo limitato, ergo mi sono sottoposta ad un secondo ciclo di questa cura l’anno scorso; per il momento sono guarita (ma non mi azzardo a dire per sempre, anche se lo spero!) e la vita ora è mooolto più facile!

  69. Io seguo Em e niki da un po, ho sempre ammirato il loro coraggio soprattutto quello di Em che si mostrava con coraggio e disinvoltura con un viso non proprio perfetto, non capisco benissimo l’inglese ma mi è sembrato di capire che sia su youtube che su instagram la gente le vuole un gran bene , poi ci sono le critiche… Ma quando scoppia un boom di critiche on line mi ILLUDOsempre che sia una trovata di marketing un modo per far parlare di se… Ma sono sicura che non sia così , soprattutto per chi, come Clio Em ecc , ci mette la faccia

  70. Ammetto di essere rimasta un po’ shockata dalla sua foto “al naturale”, perché ha davvero una brutta acne e, il mio primo pensiero è stato: “spero faccia qualcosa per curarla”, perché comunque non so chi sia, non so cosa faccia nella vita e purtroppo conosco persone che con un “problema” simile aspettano e sperano che passi da solo (magari lamentandosene nel frattempo)
    Tuttavia la cosa che mi ha lasciata più perplessa, al di là dei prevedibili commenti maligni sul suo viso struccato (insomma, se ne leggono di pesanti anche per cose anche meno evidenti), sono quelli sul suo viso truccato! Insomma, giustamente per coprire una simile acne è necessario impegnarsi con la base ma non mi sembra che il risultato finale sia peggiore di molti che si vedono in giro, anzi! Cerca di ottenere un effetto il più naturale possibile!
    Ma perché se la Kardashian mette quintali di prodotto per essere perfetta (pur non avendo né problemi di pelle né brutti lineamenti dal quel che ho visto nelle rare foto in cui è struccata) è la celebrità del momento, mentre questa ragazza, che lo fa per essere “socialmente accettata” (insomma, non so come dirlo, per fare il modo che la gente non la guardi disgustata, non la critichi perché non si cura o che diavolo) è una sgualdrina?

  71. Io soffro di acne da quando ho 14 anni ora ne ho 21 e con cure e farmaci pian piano sta migliorando malgrado i segni siano ben presenti sulla mia pelle, ma ho sempre la paura che ritorni. La fase peggiore è iniziata dopo il compimento del 18 anno, non potevo uscire di casa per quanto mi facesse male non solo il viso ma anche il vedermi allo specchio, vedere la mia immagine riflessa. Stavo malissimo. Non andavo a scuola per giorni e evitavo di vedere anche gli amici. Inoltre non ero affatto brava nel trucco e questo rendeva il mio viso ancora peggiore. Crisi di pianto e depressioni erano quasi giornaliere, ero veramente a terra. Ogni volta che uscivo avevo l’incubo di farmi una foto, perchè si vedevano i brufoli, le macchie ecc, per non parlare delle domande e delle occhiatacce ecc. Un incubo. Da allora è migliorata tanto che oggi posso permettermi di usare un fondotinta normale, un sogno (miracolo dei dermatologi e della pillola per regolare gli ormoni) ma purtroppo i segni ci sono e non spariranno. Il vedere questo video e la forza di questa ragazza mi fa sentire meno sola e mi da la forza di andare avanti. Se avessi avuto la sua forza probabilmente sarei stata meglio.
    Chiunque l’abbia insultata non capisce quanto possa essere frustrante andare in giro con un viso che non senti tuo, con un viso distrutto.
    Em sei grande, grazie per quello che fai.

  72. Clio dopo una adolescenza senza nemmeno un brufolo m sn ritrovata con una pelle non mia con la gravidanza a 23anni. La mia pelle all’improvviso s era riempita di tanti puntini rossi e dopo un po era diventata tutta rossa e squamosa. M c sn voluti ben 2anni x capire k s trattava d un problema serio e non d un cambiamento passeggero. C sn stati giorni in cui il prurito, il rossore e soprattutto l’aspetto della mia pelle m facevano rimanere in casa senza uscire. Sn passata dalla pelle d porcellana ad avere una pelle da incubo. Ogni tentativo d coprire i rossori scatenava delle reazioni terribili, m riempivo d ppustole e brufoli ovunque. Dopo la visita dal dermatologo arriva la diagnosi:rosacea e dermatite seboroica. 2Malattie autoimmuni scatenate dai cambiamenti ormonali. 2Malattie k avrò x il resto della mia vita. Ora sto imparando a conviverci e ad accettare la cosa nel miglior modo possibile. Faccio tutti i trattamenti k m da il dermatologo ed esco d casa a testa alta anche nei giorni peggiori x la mia pelle, xche non sn stata io a scegliere d avere qst malattie d pelle ma io scelgo d capire k la mia bellezza è oltre e quindi vado avanti x la mia strada e m accetto x quello k sn. Le critiche degli altri non hanno più mlt peso x me ))))))

  73. Ciao Clio e ciao ragazze! Credo che Em sia stata molto coraggiosa e che abbia trasmesso un bellissimo messaggio. Purtroppo il cyberbullismo è un problema concreto ed è sconcertante pensare che ci siano persone sempre pronte a giudicare e criticare gli altri senza minimamente curarsi delle conseguenze che questo può comportare.. io dico brava Em e brava te, Clio, che tratti sempre questi temi così importanti! Un bacione!

  74. Non ho mai sofferto di acne ma voglio dire a tutte le ragazze che leggono questo commento che siamo qualcosa di più della nostra pelle.. Da due anni soffro di una dermatite causata da stress intorno alle labbra e a un occhio, difficile da nascondere perchè il make-up peggiora la situazione e rende la pelle molto secca e arrossata. Ho dovuto conviverci per un anno intero prima di scoprire una crema che migliorasse la situazione e so come ci si sente a non voler uscire di casa per paura dei guidizi della gente

  75. Le persone sanno essere orribili nei giudizi, io ho 30 anni e ho problemi di acne (come lei avuti però tardi) che oltretutto non posso curare per problemi con i farmaci.. si, vado in paranoia, mi sento brutta anche quando mi trucco perchè non riesco a nasconderli del tutto non volendo nemmeno esagerare e apparire effetto “mascherone” ….nonostante lei abbia in viso più acne di me la trovo comunque bella perchè credo che la differenza sia il fatto che si sente bene con se stessa.
    se una con se stessa non sta bene allora è la fine..

  76. Il consiglio di lasciare respirare la pelle è ottimo per tutte le pelli e ancora di più per quelle acneiche. Capisco però che sia difficile mostrarsi se ci si trova “disgustosi” (anche se è una parola bruttissima per definirti!)… non so che tipi di correttori o fondotinta tu usi, però magari potresti provare cosmetici con ingredienti naturali, così da non andare ad aggravare la situazione occludendo i pori con siliconi etc.

  77. Coraggiosa lei.. non tutte possiamo dire di avere le palle di fare una cosa del genere.. non ho mai avuto acne e se l’avessi sarei felice dell’esistenza del make-up.. il trucco ha davvero una funzione psicologica e benefica.. è facile criticare e sputare veleno.. aldilà del makeup, queste persone dovrebbero riflettere sul fatto che la vera “bellezza” viene da dentro, dall’animo umano.. purtropp molta gente di umano ha solo le sembianze..

  78. Ciao Clio…ti seguo spesso anche se non ti ho mai scritto,credo… 😉 ..è un tema difficile da affrontare questo…l’unica cosa che mi sento di dire è che se vivessimo in un mondo in cui nessuno ha nemmeno un brufolo, la prima volta che a chiunque ne spuntasse anche solo uno piccolissimo sarebbe vessato e deriso perchè “diverso”…nessuno prende più di tanto in giro “noi normali” che abbiamo un brufolo ogni tanto quando mangiamo il salame, semplicemente perchè anche a loro succede…mentre in questo caso, naturalmente, non riescono a capire che potrebbero benissimo essere loro ad avere lo stesso problema!
    Grazie, Clara.

  79. Ciao Clio, bel post!
    Io ho iniziato ad avere i brufoli a 17 anni (se ben ricordo).
    Em è fantastica, è bellissima la sua risposta!

  80. io ho passato l’inferno con la mia acne! iniziata a 9 anni e praticamente mai finita, mi ha portata a vergorgnarmi di me stessa tanto da non voler uscire di casa o andare a scuola.
    Purtroppo non esiste solo il cyber bullismo, ma esiste quello reale, di persone che ti guardano in faccia e si permettono di esprimere pareri ed essere cattivi senza capire che stiamo già affrontando una lotta contro noi stessi. Nel mondo virtuale riesci anche a passare sopra a certi commenti perchè pensi che in fondo queste persone non ti conoscono, ma nella realtà di tutti giorni no!
    Se una persona ha bisogno di coprire la propria pelle martoriata con il make up, noi non siamo nessuno per dirle che sta sbagliando e che in realtà è brutta, anzi il trucco è lo strumento per essere apprezzati,perchè è vero che se hai difetti e non sei perfetta vieni esclusa!

  81. Ciao Clio, purtroppo come Em, all’età di 20 anni ho avuto una forte acne, al punto da avere la faccia rossa come un pomodoro x le infiammazioni e non avere più i lineamenti del viso riconoscibili. Ho avuto la fortuna di avere accanto un ragazzo che guardava oltre il mio viso, anche perché durante la cura, all’inizio peggiori, per poi arrivare ad avere una pelle stupenda. È stato un periodo difficilissimo della mia vita, anche perché 20 anni fa non c’eri tu con il tuo blog, ad insegnare come truccarsi e nascondere gli inestetismi, non esisteva internet dove poter seguire delle indicazioni, anzi allora ti dicevano di truccarti solo con i prodotti specifici x l’acne che ti lascio immaginare come potessero essere poco professionali. Fortunatamente non ho più avuto un’acne a quei livelli, ma ogni qual volta smetto la pillola ti confesso che ancora mi si ripresenta il problema e il terrore allo stesso tempo. Ora ho quasi 40 anni e se fino a qualche anno fa la mia pelle, pur segnata da quel bruttissimo periodo, risultava luminosa, ora man mano che vado avanti i segni tornano a farsi evidenti pur dimostrando 5/6 anni in meno. Sono onesta, quando dico che non mi trucco regolarmente x mancanza di tempo, ma nelle occasioni speciali e nelle uscite serali o importanti, il trucco è diventato il mio migliore alleato.
    Spero un giorno di poterti incontrare così da avere qualche suggerimento, amo il tuo lavoro e mi piacerebbe tantissimo poter diventare brava almeno la metà di te. Credo che le ragazze di oggi dovrebbero ritenersi molto fortunate ad avere persone come te ed Em che possano aiutarle. Un bacione Elena

  82. Grazie Clio, per questa riflessione. Mesi fa hai scelto di pubblicare il nostro video “The Ballad of Beauty” in un tuo articolo “TRUCCO SUPER CARICO ED ESAGERATO: SI O NO?” e non posso non associarlo anche a quest’ultimo. La semplicità si trova anche nella scelta di mostrarsi come si appare veramente, senza paura di farlo, con naturalezza. Durante la realizzazione del video, poter filmare le modelle mentre si struccavano e lasciavano intravedere le imperfezioni prima nascoste dal trucco proprio come ha fatto Em, ci ha resi orgogliosi e coraggiosi. Anche io soffro di acne e solo da poco sono riuscita ad accettare di uscire di casa struccata. Continua così, e spero che molto presto i canoni estetici inizieranno ad imporci di accettare le ‘imperfezioni’, se così vogliamo chiamarle, e di non nasconderle più.

    https://www.youtube.com/watch?v=feLtlQ9HYnw

  83. non sono medici..e perchè per un complesso di inferiorità serve un medico? bah…poi dire che non è una scienza esatta non è corretto….è una scienza poichè dal 1879 è stata studiata in laboratorio e sul campo, ma non è una scienza empirica, questo è vero,semplicemente perchè alcuni costrutti non sono tangibili come un organo. poi se pensi che alcune problematiche possano essere risolte parlando con un amico, che è sicuramente utile,ma che ti dirà opinioni personali in base alla PROPRIA storia ed alle PROPRIE esperienze e non in base a teorie comprovate e ad anni di studio…ok, ti auguro di non aver mai bisogno di qualcosa di più professionale che il supporto di un amico (o di un prete magari). per gli 80 € l’ora che dirti….una seduta dal dentista costa moooolto di più, eppure la mia laurea è COME la sua!

  84. Questa ragazza è bellissima, l’acne passerà, chi la critica per un motivo o per l’altro non ha capito niente della vita. A me l’acne è venuta dopo i trent’anni tanto per dire e si può migliorare e curare.

  85. Tanta stima per questa ragazza che ci mette la faccia, e tanto apprezzamento anche per quelle ragazze che dicono di capire e comprendere, però sinceramente deve cambiare tutto uno stato mentale. Se veramente capiamo il problema allora non torniamo domani a parlare di chili in più, cellulite o smagliature.
    Sarà che è un argomento che mi tocca da vicino ma non sopporto chi si lamenta, per esempio, per delle gambe non proprio perfette dicendomi almeno tu sei magra, quando io ogni giorno devo truccarmi volente o nolente e anche così ormai risolvo l’1% dei problemi, perché le cicatrici non si truccano nè camuffano, lì sono e lì rimangono (dall’acne non si guarisce mai, almeno per chi, come me, pur avendo fatto TUTTO il possibile si porta dietro i segni).
    Non basta essere comprensive e sensibili sull’argomento, bisogna anche imparare a non lamentarsi sempre per ogni minima cosa, perché magari chi ci sta accanto è sull’orlo di un crollo nervoso e sente la strafiga di turno che si lamenta per un minisculo brufolo da ciclo. Ecco fin quando ci sarà gente così, le persone che hanno quella che, alla fine, è una malattia come l’acne non si sentiranno mai accettate. E non venitemi a dire che non c’è bisogno dell’accettazione altrui bla bla bla, perché è vero che il maggior lavoro lo si fa su se stessi e sulla propria autostima ecc, ma il parere altrui, le critiche, ogni occhiata anche silenziosa fa crollare ogni minima sicurezza che puoi aver costruito con tanta fatica. Inutile fare troppe parole, solo chi lo vive in prima persona può capire.

  86. Il fatto che provenga da una ragazza “qualsiasi”, non mi fa dire che è il solito messaggio contro il bullismo. Anzi lo trovo molto autentico.
    Appena ho visto questa ragazza, ho subito pensato ad una bella fatina, cui una strega cattiva aveva lanciato un maleficio.
    Il video, centra un concetto fondamentale, il problema non è l’acne, nè il make up. Il problema è che le critiche gratuite e cattive sono fisiologiche, endemiche nell’animo umano, e più si è insoddisfatti di se stessi, più si vuole spalare M____A sugli altri. È un “gusto” perverso quello della critica.

    Per chi dice che Em non è un buon modello per le ragazzine, perché risulta fuorviante, anzitutto, non mi pare che si sia proclamata modello di nessuno.
    Basta co sti modelli. Non è nella televisione o su internet, che vanno cercati modelli. Sono mezzi per l’intrattenimento, e le youtubers non sono delle formatrici.
    I primi modelli sono i genitori.

    Poi, accettarsi non vuol dire mostrare i nostri difetti, o ignorarli. Significa dargli il giusto peso e non ossessionarsi.
    Io ho le occhiaie. Le accetto tranquillamente, perché non sono un pensiero, visto che è risolvibile col correttore! Devo uscire di casa senza?
    A volte lo faccio, se devo comprare qualcosa al volo prima che chiuda tutto, e non è una tragedia. Ma in genere le correggo, perché tra una versione più bella di se stessi e quella meno bella, il senso estetico, ci suggerisce di preferire la prima. È questo non è nè fuorviante nè da ipocriti, nè poco coraggioso.

  87. la gente critica sempre e per sempre, nel bene, nel male, sarebbe meglio guardare prima dentro se stessi, e basta!

  88. Clio, io ti ringrazio per questi post perchè sono un’occasione per dare dei messaggi importanti, degli spunti su cui RAGIONARE! cosa ormai rara perchè in questa era dei social sputare sentenze in 140 caratteri senza soffermarsi sulle cose neanche 5 minuti è una cosa quotidiana e assai diffusa. Ti ringrazio perchèp questo blog lascia sempre come un sussurro IN OGNI SINGOLO POST che ti dice: accettati per come sei, prova anche con i tuoi difetti a sentirti a tuo agio perchè nessuna di noi deve nascondersi o vergognarsi per quello che è.
    E ci pensavo stamattina: io adoro tutte le ciccione (detto in senso buono, io stessa non sono un fuscellino) con gli shorts, le signore di una certa età che si mettono kg di trucco addosso o si vestono molto appariscenti. Adoro la mia faccia che non ha mai visto il fondotinta, che proprio non sopporto sulla pelle, in cui si vedono tutti i miei rossori, le mie amiche con delle borse giganti che non sanno neanche cosa voglia dire mettere il correttore, adoro le ragazze che si curano e sono perfette, adoro le ragazze acqua e sapone. Insomma, adoro chiunque si senta libero/libera, viva la diversità, basta criticare la gente per strada perchè ha uno shorts che mette in vista un po’ di cellulite.
    Grazie per questi post, davvero

  89. Buondi fanciulle,
    una cosa che ho sempre odiato anche negli anni della scuola è il bullismo… la mia mamma mi chiama la paladina degli indifesi…perchè a costo di diventarne vittima anche io ho sempre parteggiato contro i bulli… qualsiasi fosse la causa… ma quando ero ragazzina io non c’erano i social e internet era poco usato, i nostri cari bulli dovevano metterci la faccia…non erano nascosti dietro un monitor, e metterci la faccia è più difficile ed è più facile contrattaccarli e resistergli,una volta chiusa la porta di casa si era al “sicuro”. Stare dietro uno schermo e giudicare gli altri senza rivelare la propria identità è facile e tutti si sentono in diritto di dire cose spiacevoli senza sentirsene nemmeno in colpa e da questo bullismo non scappi,chiudere la porta è molto più difficile e il bullo gode di poterti perseguitare h 24…
    il bullo o i bulli sono persone piccole come coriandoli (cit Caparezza) e si meritano di essere trattati come tali….lanciati nel cestino della spazzatura.
    La pochezza del genere umano si rivela in queste persone in tutto il suo splendore…. una parola ho per i bulli:SCHIFO!
    Dice bene Em non c’è correttore alcuno per le brutte personalità!

  90. Cara Clio, penso davvero che dovresti studiare un programma di pari opportunità da proporre nelle scuole e in università! Anche tu sei un po’ come Em: trasformi le brutture (l’altrui maleducazione, ignoranza e frustrazione) in energia creativa che poi rimandi al mondo. Avanti così!
    PS: spero che prima o poi qualche psichiatra ragioni su questo fenomeno degli haters e dei troll e ci dia qualche spiegazione illuminata

  91. quoto!!! tutti noi abbiamo dei difetti…nessuno è perfetto e nessuno dovrebbe scagliare la pietra del disgusto verso nessun altro! Le Miss e i Mister perfettini che criticano Em li vorrei proprio vedere….

  92. Ciao cara,
    la psicologia pullula di studi sul bullismo e sul cyberbullismo… è il branco o uno schermo che li rende “forti”, l’infangare le persone diverse o famose che invidiano gli fa scattare la molla della violenza.
    è purtroppo il solito vecchio discorso del diverso che spaventa e viene stigamtizzato… uno schifo!

  93. Davvero dopo questo video non so che dire. É il coraggio fatto a persona. Lanciare un messaggio così grande e di impatto mi ha fatta commuovere, davvero.

  94. Ho cominciato a sviluppare l’acne negli ultimi anni delle elementari. I primi commenti, i primi insulti ho incominciato ad incassarli da subito, ero una bambina ed avevo già avuto dei problemi di autostima per colpa di una piccola cicatrice che avevo sul naso a causa del morso di un cane, ed ora si andavano a sommare quelli per le impurità del viso. Però, nonostante tutto, come ho già detto, ero ancora una bambina. Avevo voglia di giocare e divertirmi, quindi il pensiero altrui ancora non mi toccava troppo. Il mio mondo si è ribaltato quando sono entrata alle medie. Nel giro di poco tempo la quantità di insulti era tale da predominare su tutto il resto. “Che schifo hai sulla faccia?” “Hai la fronte così unta che ci si frigge le patatine” “Esci con un sacchetto in testa” “Dovresti recitare in un film horror”. Cominciai a lasciare che i capelli mi coprissero la maggior parte del viso, avevo voglia di nascondermi e non essere vista. Se avessi potuto, non avrei esitato a strapparmi la pelle di faccia con le mie stesse mani.
    Iniziai ad usare la cipria, e mi sentii un po’ meglio. Qualcuno smise di farci caso, gli altri invece cominciarono ad insultarmi perchè mi truccavo. Preferivo essere insultata per il trucco, piuttosto che per le bolle. La poca sicurezza che ero riuscita a recuperare crollò quando una mattina mi cadde in terra la cipria e mi si ruppe. Andai a scuola e mi sentii nuda. Passai tutta la mattinata a cercare di nascondere le guance fra le mani, fingendo che stessi prestando ascolto alla lezione, mentre cacciavo indietro le lacrime. In terza media usavo pure il fondotinta, nonostante la situazione fosse notevolmente migliorata. Le bolle erano migliorate molto, ma la mia autostima era distrutta. Anche perchè quando si incomincia ad insultare una persona per il viso, si passa molto velocemente ad insultarla anche per altro: il corpo, i capelli, il carattere. Non c’era più assolutamente niente in me che mi facesse sentire minimamente carina, minimamente “abbastanza”. Non sò esattamente cosa è stato a farmi cambiare, ma a metà anno della terza media ho dato una svolta a tutto. Mi sono tagliata tutti i capelli, facendomi un carrè asimmetrico corto, che mi scoprisse il viso. Oltre al fondotinta mi truccai pure gli occhi con matita e mascara: volevo che si notasse la rabbia nel mio sguardo. Stavo ricostruendo una nuova me.
    Ora ho 17 anni, la mia pelle non ha particolari problemi, qualche brufolo durante il ciclo, alcuni punti neri, come tutti. Tutti i giorni mi trucco perchè fa parte della mia personalità ed è diventata una passione, ancora oggi mi aiuta a darmi un po’ di sicurezza quando questa viene a mancare. Riguardo le foto di quegli anni e mi rendo conto che no, non facevo schifo, non avevo un viso disgustoso, non ero una balena con due piedi, non ero ciò che mi dicevano, ciò che io stessa credevo di essere. Più credi in qualcosa e più lo diventi anche agli occhi degli altri. Io mi prendevo cura del mio viso, non era lo sporco o la pigrizia che causava le bolle. Solo ora mi rendo conto. Non lasciate mai che qualcuno vi dica ciò che siete. Siete voi gli unici a poterlo decidere. E quando avrete convinto voi stessi, saranno gli altri a notarlo. Vi assicuro che se una persona sorride felice e sicura di se stessa, nessuno gli andrà mai a contare quante bolle ha sul viso, e, anche se lo faranno, saranno cortesemente invitati a baciarvi il posteriore 😉

  95. Ovunque, su qualsiasi social, mi capita di leggere commenti agghiaccianti, soggetti frustrati, che seguono qualcuno non perchè curiosi o ammirati, ma perchè non vedono l’ora di piazzare un bell’insulto . Non lo so cosa scatti nella loro testolina, sono talmente insicuri, che offendere gratuitamente qualcuno per l’aspetto fisico o per lo stile di vita(ben nascosti dalla loro tastiera) li fa sentire onnipotenti?.
    Brava lei per il coraggio!

  96. Em e’ la sua stessa forza, quella che la fa andare avanti in tutto questo. Bisogna imparare da lei che soffrire di un problema ed affrontarlo a fronte e a faccia alta e difronte a milioni di persone significa avere una grande dignita’. La sua frase e’ bellissima e vera. Tante persone criticano ed inveiscono contro altre, ma loro non sanno che chi fa una critica e’ soggetto ad una peggiore. Perche’ bisogna prima fare i conti con se stessi e con quello che si e’, e poi semmai si puo’ esprimere un giudizio sugli altri, restando obiettivi, possibilmente. Critica costruttiva e non distruttiva.

  97. Purtroppo la critica rimane nella società una vera e propria forma di ignoranza, le persone criticano non sapendo la sofferenza che si nasconde dietro una ragazza con l’acne. Io poco meno di un anno fa all’età di diciassette anni ho sofferto di acne nodulo-cistica grave e mi vergognavo ad uscire di casa, non riuscivo più nemmeno ad andare a scuola. Questa patologia cutanea era diventata per me una patologia psicologica, le critiche e le frasi poco carine dette da ragazze della mia età non direttamente a me rivolte contribuivano al mio malessere. Ammiro la forza e la tenacia di Em e auguro qualcosa di brutto alle persone che la criticano. Un bacio a tutte

  98. macchie e imperfezioni si coprono.. come il grasso può essere smaltito, capelli tinti e acconciati.. la maggior parte di ciò che è fisico può essere corretto e rimodellato. Come se non ci si potesse curare nel vestiario o in altri modi poi… invece la sgradevolezza e l’ignoranza delle persone non se ne vanno con un colpo di spugnetta..

  99. Esatto… Il fatto è che in giro c’è un sacco di gente invidiosa di chi ha successo, e invece di applicarsi per fare cose costruttive per se stessi tentano di distruggere gli altri. Ci sono sempre state queste persone ma internet gli da la marcia in più: possono criticare senza avere la vittima davanti, il che è ancora peggio.

  100. Sarà, ma a me l’unica cosa disgustosa sembrano i commenti di chi l’ha insultata, senza conoscerla e per di più PER NIENTE! Ma come può venire in mente ad una persona di dire ad un’altra che si deve lavare solo perché ha i brufoli (che tra l’altro spesso peggiorano se ci si lava il viso TROPPO spesso o con prodotti troppo aggressivi)? E poi come diamine si permettono? Il rispetto per le persone non esiste più? Il fatto che un personaggio abbia un account su youtube e/o non sia totalmente sconosciuta implica che si possa smettere di rispettarlo in quanto essere umano? Quando siamo diventati così maleducati e irrispettosi? Ma soprattutto.. se proprio non ti piace una persona non guardarne i video, no? Perché coprirla di insulti quando non ha fatto niente di male a nessuno? Bah…

    Ps hai fatto bene a condividere la storia di questa ragazza.. se lei è così forte, forse posso imparare ad esserlo anche io e smettere di sentirmi così a disagio per il mio aspetto, che tutto sommato è piuttosto nella norma! 🙂

  101. Io soffro di acne da quando ero alle elementari, avevo tipo dieci anni… Mi ricordo un giorno una bimbetta sul pulmino mi si piazzò davanti e mi chiese se avevo le bole sul viso perchè mangiavo tanta cioccolata. Volevo piangere. Poi mia mamma mi aveva portata dal dermatologo, ai tempi poteva solo farmi fare una dieta con pochi grassi ( inutile) e soffrivo tantissimo perchè non potevo nemmeno mangiare quello che mangiavano gli altri bambini. Inoltre ogni volta che qualcuno a scuola parlava di acne o robe così avevo la sensazione che tutti mi guardassero. Tanto che volevo saltare le ore di biologia in cui si parlava della pelle! A casa non era certo meglio, mia mamma era fissata, aveva sempre gli occhi puntati! “Sei tutta piena di brufoli” me lo diceva un giorno sì e l’altro pure! Poi a 18 anni cura con Roaccutan o come si chiama, mi fece poco o nulla. La pillola nemmeno. Poi quando ormai me ne ero fatta una ragione, ho fatto una dieta per perdere qualche chiletto, nel giro di un mese avevo il viso pulito! Di tanto in tanto mi ritornano eh, soprattutto prima del ciclo o se mangio cose pesanti (troppi latticini o salame), ma ci posso stare, ormai non mi interessa!

  102. Ho 23 anni e ho sofferto di acne per più di 10 anni, ora ho più che altro parecchie cicatrici… Oltre il fatto dei commenti inopportuni di cui hai parlato, ho notato che sia con l’acne che con le cicatrici la gente in generale ti tratta in modo diverso, ti vede forse piu piccola di quanto tu non sia… Non so di preciso come spiegarlo. Mi sembra quasi di essere trattata come se valessi di meno rispetto a una bella ragazza ecco. Non accade sempre per fortuna, ma quando accade é una sensazione proprio strana, perché penso che quando capita nella vita di tutti i giorni e non solo nei commenti di youtube sia ancora peggio.

  103. Il video è davvero ben fatto, molto ad effetto! Devo dire che lei è davvero molto brava ad usare il trucco, è proprio vero che con un buon make up chiunque può sembrare una diva!! detto questo, riguardo agli insulti, la gente parla solo perchè ha la bocca, è facile criticare dietro all’anonimato di internet. Io mi chiedo cosa ci trovi la gente ad essere così cattiva, chissà che soddisfazione insultare una povera ragazza colpevole solo di aver postato alcune foto…. poverini , sono da compatire!

  104. Anche io sto combattendo con l’acne. Amerei andare in giro struccata, ma la base son sempre costretta a farmela e mai mi sognerei di uscire di casa senza almeno il correttore. Direi che i rossori si coprono benissimo, il problema è quando ci sono le crosticine che più le trucchi, più sono messe in evidenza.
    Il problema era quando facevo il liceo, che non avevo ancora scoperto i trucchi per la base x_x, qualche volta a scuola son volate parole poco carine, soprattutto da parte di una professoressa, ma ci son sempre passata sopra.

    Non voglio però essere ipocrita, conosco bene il problema, e conosco la schiavitù di andare in giro sempre truccate, ma proprio l’altro giorno sono andata a fare la spesa e c’era una ragazza con tantissime bollicine rosse e ho pensato che magari almeno un correttore avrebbe potuto metterselo. MAI e poi MAI però insulterei o farei domande poco opportune nella realtà o sui social perchè uno ha l’acne.

  105. Per tutto c’è una cura tranne che per la stupidità delle persone. Insultare una persona e rivolgerle commenti offensivi ormai sembra essere di moda, per chi ha un minimo di notorietà tutto questo si moltiplica a dismisura.
    Mi ricordo sempre un commento scritto sulla tua pagina facebook, Clio, nella quale un povero decerebrato ti consigliava in maniera non tanto educata di andare in palestra e di dimagrire…. ora io dico ma cosa ci troveranno certe persone a commentare in quel modo qualsiasi cosa, perchè probabilmente quelle stesse persone esprimono commenti del genere per tutto. Ma chi ve lo fa fare? Non ti piace non guardarlo! Per carità! Stiamo arrivando al punto che più si è arroganti, superficiali e stupidi meglio è! Io per mia fortuna non ho mai avuto l’acne ma ho ricevuto critiche su critiche da chiunque per il mio peso. Per questo non mi permetto mai di criticare o giudicare una persona perchè è fatta in quel modo o perchè ha quel problema! Mai! Il rispetto prima di tutto! So quanto può far male! A volte leggo anche qui commenti al limite dell’offensivo e mi dico che senso ha! Io sono del parere che se non si ha nulla di carino o di costruttivo da dire, sarebbe meglio tacere!
    E dopo aver scritto un commento chilometrico vi mando un bacio dalla Sardegna! ps. scusate lo sfogo ma certe cose mi mandano in bestia!
    Un bacione Clio!

  106. ciao Clio!questa ragazza è bellissima anche senza trucco.se una è bella non cè acne ne trucco che tenga.io non vedo il problema…..io soffrivo di acne a 14 anni ed ero piena mi sono rimasti anche i segni poi se ne andata.lei a 20 anni ,io penso che gli sparirà devono solo capire cosa gli provoca questa acne.il problema è che non bisogna ascoltare la gente cattiva,.bisogna avere più autostima di noi.io tutti giorni cè a lavoro uno che mi dice sempre che sono brutta.ma non l ascolto neanche,ci sarà sempre qualcuno a qui non piaci,che a voglia di sfotterti.Fregarsene e andare avanti. l importante è piacere alle persone che ci amano e ci vogliono bene.dico a tutte le ragazze che hanno l acne di non farsi problemi,è una cosa che poi passa ,nel frattempo per sentirvi più a vostro agio truccatevi.un bacione!!!!!

  107. L’acne (per fortuna non grave) è un problema che mi ha toccato e che molti sottovalutano.
    Come vi sentireste se la vostra pelle fosse irrimediabilmente rovinata? Se le persone vi chiedessero ogni volta cosa è successo alla vostra faccia? Ovvio che copro i miei brufoli, perché a 23 non è “normale” averli.
    Em è molto carina, soprattutto è brava e a me piace molto seguirla! Vorrei facesse più video 🙂
    Questo video non è da sottovalutare: rispecchia una grossa parte di utenti di YouTube, quelli che criticano aspramente solo perché dietro un pc.
    Penso che a nessuno pacerebbe essere chiamata slut i bitch, ma in che mondo viviamo?!

  108. Bellissimo post!!!
    Anche io ho sofferto di acne,seppure in forma leggera.
    Il mio problema è concentrato particolarmente sul dorso e ogni anno con l’arrivo del caldo mi faccio mille complessi…..non posso usare abiti scollati e neanche maglie a giromaniche xk’ nonostante i capelli medio-lunghi mi dà terribilmente fastidio se si vede qualcosa. Il peggio è qnd vado a mare e devo stare in costume con la schiena scoperta….la tintarella attenua l’inestetismo e per fortuna mi abbronzo facilmente,ma non nascondo che se devo andare qualche volta a mare con gli amici mi sento a disagio e cerco mille scuse x disertare!!!
    Se poi è interessato il volto il problema è moltiplicato x mille!!!
    La mia situazione non è grave,ma il mio viso non è mai senza un brufoletto e soprattutto mai senza le odiosissime macchie….qnt invidio chi va in giro senza fondotinta!!!
    L’acne è una vera e propria malattia e purtroppo la stupidità della gente è infinita!!!

  109. Condivido in pieno il tuo commento! Anche io combatto con le cicatrici, dall’acne non si guarisce mai…

  110. Penso che il consiglio di lasciare respirare la pelle sia un po’ fine a se stesso…facile parlare quando non si è direttamente coinvolti 😉
    Io ti consiglierei di struccarti a fondo e provare prodotti che non ti ostruiscano i pori 🙂

  111. Io prendo la pillola. Da più di dieci anni, con una breve pausa l’anno passato per un intervento chirurgico Ne ho quarantuno di anni, cisti ovariche e problemi di eccesso di ormoni maschili nel sangue. Ho trovato l’equilibrio con la Sybilla che per me potrei prendere anche fino al ricovero alla casa di riposo

  112. Pieno appoggio, ma qui non approfondirei molto il settore laboratorio se non voi che si scatenino “gli amici del cane di Pavlov”

  113. é bellisiima la risposta che ha dato a quelli che la criticano. è prorpio vero. per l’acne c’è la possibilità di corpirla con un correttore ma la stronzaggine(scusate la volgarità, non è da me parlare in modo così scurrile)no.

  114. prima di lei un’altra blogger che seguo ha fatto un video simile a proposito del proprio corpo: si tratta di una ragzza diventata famosa per i suoi video di esercizi pilates, le critiche vanno dal “sei troppo grassa per essere una istruttrice” a ” sono meglio di te anche se mangio il doppio” ecc.. il concetto è che chi vuole criticare troverà sempre qualcosa a cui appigliarsi. Si tratta di pesrone frustrate che sputano veleno protette dalle loro tastiere e dietro i loro schermi. che tristezza

    https://www.youtube.com/watch?v=PsL7W-GHhJA

  115. Io ho sempre avuto una bella pelle. Adesso che ho 45 anni sono diventata intollerante a un sacco di alimenti che mi provocano uno sfogo sul viso…e tutti a farmi notare lo sfogo come se non lo vedessi anche da sola 🙁
    Quando la gente imparerà a farsi i ca**i propri sarà sempre troppo tardi!

  116. Vorrei solo dire una cosa ad Em … e cioè che è bellissima e forte e che l’acne piano piano se ne andrà via ma la stupidità di certe persone rimarrà sempre, dalla stupidità non si guarisce.

  117. Ho sofferto di una lieve forma di acne e mi è durata per almeno un paio di anni,fino a quando la mia dottoressa(e non la dermatologa che ha fallito la cura)mi prescrisse una crema antibiotica a dir poco miracolosa per la mia situazione,e nell’arco di un mese mi migliorò tantissimo la situazione,infatti adesso ho la pelle che è rinata.Comunque tolta questa parentesi capisco molto bene i disagi che si possono provare a livello psicologico.Chi non ci è mai passato,difficilmente potrà capire il senso di disagio e di imbarazzo e la gente che critica e si diverte a prendere in giro,se ne deve solo andare a quel paese.Em si è dimostrata una ragazza matura e ha reagito in modo molto intelligente nell’affrontare i commenti idioti delle persone che l’hanno pesantemente criticata .Dobbiamo tutte prendere esempio da questa ragazza in gamba.

  118. Che tristezza e che rabbia, quando si leggono certi commenti!!! Gente che solo perchè è dietro un monitor, lontano chissà dove, magari protetto pure dall’anonimato, pensa di poter scrivere tutto quello che gli passa per la testa. Che poi, già solo pensarle, certe cose, è disgustoso! Come si può insultare qualcuno per il suo aspetto fisico, per un difetto o una particolarità???!!! Siamo tutti diversi, tutti con i nostri pregi e difetti, ed è questo il bello! E poi c’è la personalità, che senza dubbio è la cosa più importante. E questa ragazza ne ha da vendere.

  119. concordo in toto.. a leggere certi commenti sembra di risentire le compagne pettegole delle medie che, solo per sentirsi migliori, prendevano in giro le altre ragazze per cose da nulla… chi perchè soffriva di acne, chi perchè in sovrappeso, chi troppo magra, chi bassa, chi con l’apparecchio ai denti, chi con gli occhiali… e basta!!!!

  120. Ammiro la tua forza d’animo. Ci sono tante persone insensibili e cattive, che pensano di poter essere i giudici degli altri. A 33 anni per fortuna non mi ritrovo più circondata da persone che con la lente d’ingrandimento cercano ogni minimo difetto fisico per poterne fare un’arma.. ora si è passati a quelli che, con finta leggerezza, ti chiedono “ma a far figli non ci pensi?” quando non hanno la minima idea di quello che hai o stai passando. E così, memore dei tempi delle medie, butti tutto sul ridere, con una battuta, e ce la metti tutta per ricacciare dentro le lacrime e non dar loro la soddisfazione di vederti crollare. Le persone, di qualsiasi età, prima di fare domande o dare giudizi, dovrebbe pensarci mille volte. E condivido in pieno: l’arma migliore è sempre un bel sorriso, che nasconde una forza interiore non indifferente!!! Un bacio

  121. Questo video mi ha fatto piangere.. penso che ognuna di noi sia stata criticata almeno una volta nella vita e che, anche per “stupidate”, sia stata male e si sia fatta complessi..
    Ma pensare a tutto il male che questa ragazza ha ricevuto e riceve, mi fa stare malissimo

  122. Una piccola lacrima riga il mio viso perché so cosa vuol dire…. mi ritrovo all’ età di 28 anni con un viso perso che a me stessa fa a volte impressione (so che esistono problemi molto più gravi e visi più deturpati del mio). Detto ciò ringrazio Dio per avermi donato un CARATTERE, perché nonostante mi sia sentita chiamare “mortadella”, aver ricevuto in regalo una mortadella durante la festa del mio 18° compleanno, sono ancora qui più forte che mai ed ancora di più nel dover uscire completamente struccata ormai da 8 mesi a causa di una cura e quando mi accorgo che mi fissano perché ho l’ acne cistica io li guardo e dico : ” ho qualcosa tra i denti?!” oppure ” dai non fissarmi più….. lo so sono bellissima!”. Un bacio grande a tutte le ragazze e a Clio e tutto il team!

  123. partendo dal fatto che il mondo del web sarà sempre un pò così, e che i commenti rivolti a EM sono fin troppo esagerati e cattivi soprattutto perchè lei è una bellissima ragazza e insomma molti soffrono di acne , è un problema comune tra i giovani e capisco bene come possa sentirsi perchè anche ho l’acne da anni ormai, però ho conosciuto (o visto sul web) persone con una situazione acneica molto peggiore…ma non è solo questo il motivo, registrando questo video mi sembra voglia solo accentuare il fatto di essere una vittima, insomma a che è servito? così tutti avranno pena di lei sapendo che al mondo milioni di persone soffrono di acne? quante persone ricevono critiche sull’aspetto fisico? avrebbe dovuto andare avanti a testa alta a mio parere…almeno..è quello che avrei fatto io.

  124. Bel messaggio positivo che incoraggia a non essere frustrate ma a trovare una soluzione, in questo caso per l’acne ma è esteso a tutti i difetti che vediamo in noi stessi.
    Non soffro proprio di acne ma ho avuto un periodo in cui avevo brufoli sulle guance e non andavano mai via, sembra che la situazione stia migliorando per fortuna.
    Se siamo esposti a critiche nella vita di tutti i giorni, faccia a faccia con le persone, figuriamoci sul web!!! Non penso sia una cosa che possa mai cambiare.

  125. Come cambia la percezione delle cose cose! A me la sua acne sembra media, tra l’altro sono macchie in maggioranza 😀

  126. Anche a me viene male pensare che dovrò smettere la pillola…ora sto andando ad abitar all’estero e dovrò trovare una soluzione con i medicinali…
    Che fatica vivere con l’acne (per non parlare delle orrende cicatrici…)!
    Un saluto Sonya petarda 🙂

  127. Io voglio solo ringraziarti per questo articolo, perché mi da spunti di riflessione.. Nel mio piccolo smontò sempre queste critiche chiedendo quale sia la conoscenza che le porta a d’arte certe affermazioni, ma per certi caratteri ottusi non c’è rimedio!

  128. Mi viene in mente Beautiful di Christina Aguilera….I am beautiful no matter what they say…words can’t bring me down…I am beautiful in every single way…
    Ricordiamocelo!
    ilmondodiary1.blogspot.it

  129. Ciao Rossella: ti auguro che la cura che hai intrapreso dia al più presto i risultati che attendi!!! Forza!!!

  130. Io ho avuto l’acne a 20 anni in forma ben più grave (ero piena di cisti su tutta la faccia) e uscivo lo stesso a testa alta. Non mi sono mai truccata e il mio fidanzato mi supportava, avendo avuto anche lui lo stesso problema in età adolescenziale. Penso che trucco o non trucco, in queste situazioni sia il carattere e l’autostima a fare la differenza; quando la gente per strada mi guardava inorridita, io rispondevo con un sorriso spiazzandoli. E piano piano ne sono uscita!!!

  131. La gente fa la scema (per non usare altri termini) perche rimane in anonimato, nascosta, protetta, al calduccio nella sua cattiveria.
    Sono odiosissimi – sempre per non usare altri termini.
    Mi piacerebbe troppo poter consigliare a te Clio, e a tutti gli altri che hanno il coraggio di esporsi, di fregarsene: la critica è una cosa buona, solo se costruttiva, ma di quella, purtroppo, non ne vedo tanta.
    E pure io, per quanto le mie di critiche non sono su Instagram ma nella vita reale, non ce la faccio a non pensarci. Ci penso e come.
    E sempre sarà così. Così come qualche scemo incapace senza fantasia e senza un minimo di cervello che distribuisce le cattiverie gratuitamente.
    Ci vuole tanta tanta pazienza.

  132. io faccio psicologia all’università e praticamente in ogni manuale si fa riferimento al bullismo nelle sue varie forme soprattutto nelle materie che hanno a che fare con la sociologia o la psicologia sociale e la psicologia dell’età evolutiva… non so però quali testi specifici solo su quell’argomento ci siano… mi informo 🙂

  133. Non commento mai ma in questo caso devo essendoci passata anch’io dalle medie e non avendo ancora superato al 100% la fase a causa di macchie e cicatrici dopo circa 10 anni..avere l’acne è orribile, ma le critiche ti abbattono ancora di più.
    La leggerezza con cui ti insultano è allucinante..ed è quasi inevitabile che perdi sicurezza in te. Ovviamente la gente ne ha sempre da dire una su di te, sia che sei al naturale che truccata e gode nel vederti buttare giù per sentirsi forti. Non si risparmiano mai. Tutti questi insulti provengono vuote e patetiche. Perché è solo questo che sono anche se l’ho capita solo con gli anni. E come dice la ragazza del blog: non c’è nessun correttore per le brutte personalità.
    Poi con gli anni ri acquisisci l’autostima, in parte grazie al trucco, in parte grazie al miglioramento della pelle grazie a cure mediche, e in parte perchè ti rendi conto che non devi farti influenzare su ciò che ti dicono gli altri, che è la cosa più difficile da capire e seguire. Ma per me infondo non la ri acquisisci fino in fondo se ti ha segnato nel profondo per anni..

  134. che bello questo video…mi è piaciuto moltissimo e ammetto che ho anche pianto un pò. Ho sofferto di acne abbastanza grave durante tutta l’adolescenza, e devo dire che l’ho sempre vissuta in modo molto pesante. La cosa che ricordo mi faceva più soffrire era andare al mare: certi giorni i brufoli erano talmente tanto rossi e visibili al sole che rimanevo chiusa in casa, a volte anche per giorni interi..e poi avevo sempre questa paura di uscire di giorno, per cui preferivo sempre uscire quando calava il buio per evitare che la gente si accorgesse della mia acne!! Se ci ripenso è stata una situazione veramente brutta, e se avrò mai una figlia non le farò mai passare un inferno del genere, la porterò subito dal dermatologo!

  135. ‘Se avessi potuto, non avrei esitato a strapparmi la pelle di faccia con le mie stesse mani’: questa frase rispecchia perfettamente come mi sentivo alle superiori. Infatti ho sviluppato una specie di compulsione nel grattare la pelle, tant’è che anche ora a 26 anni con il minimo brufolino inizio a torturarmi la faccia, mi viene automatico

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here