Ciao ragazze!

L’idea per il post di oggi mi è venuta leggendo il commento di una di voi che mi ha scritto di aver comprato il tonico della SK-II e non essere mai riuscita ad usarlo perché sapeva di piedi :-D!!

Questa osservazione mi ha fatto inizialmente ridere a crepapelle, ma poi mi ha spinto a riflettere sulla diversa percezione che abbiamo degli odori cosmetici: con mio sommo stupore, parlando con le mie amiche ho scoperto che ad alcune una crema che puzza dà l’idea di essere più efficace!

Ma è solo una nostra percezione o ha un fondo di verità? Nel post indaghiamo insieme sulla questione!

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-1-maschera.jpg

Potremmo dividere i prodotti di cosmetica bianca in tre gruppi: quelli inodori, perfetti per chi è allergico alle fragranze o ha la pelle particolarmente sensibile; quelli profumati, che ci invogliano ad indossarli trasformando l’applicazione della crema in un momento di coccole e benessere a 360 gradi; e infine quelli che puzzano, di solito perché sono naturali e hanno pochi ingredienti all’interno.

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-4-cattivi-odoriChi bella vuol comparire… 😉 Da Twitter

Nel caso del tonico SK-II il cattivo odore è determinato dal “mitologico” ingrediente alla base di tutti i prodotti della linea: si tratta del Pitera, sostanza scoperta da alcuni scienziati che hanno notato le mani morbidissime delle operaie in una fabbrica di sakè. Addirittura l’aspetto incredibilmente giovane delle mani contrastava con il volto rugoso delle donne più anziane: quindi gli scienziati SK-II hanno ipotizzato che la sostanza miracolosa avesse a che fare con il processo di fermentazione del riso.

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-2-polvere-riso

Dopo una ricerca su oltre 350 ceppi di lievito, sono riusciti ad isolare quello che oggi è conosciuto come Pitera e che ha rappresentato una piccola rivoluzione nel campo della bellezza.

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-3-tonico-skIIEcco l’incriminato :-): SK-II Facial Tratment Essence. Prezzo: 99 $ per la confezione più piccola, da 75 ml.

Quindi, in questo caso la convinzione che un cosmetico puzzolente sia più strong di un suo “parente” profumato può avere una sua logica.

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-17-tea-tree-oilAnche il Tea Tree Oil è un cosmetico efficace ma spesso snobbato a causa del suo cattivo odore!

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-14-crema-depilatoriaUn grande classico è la puzza delle creme depilatorie

Parlando invece di make-up, sappiamo bene che le case cosmetiche tendono a mettere delle fragranze all’interno dei rossetti perché li applichiamo proprio sotto il nostro naso.

Anche i fondotinta sono spesso profumati, ma non sempre: ad esempio uno dei miei preferiti dell’ultimo periodo, il Perfectionist di Estee Lauder, ha un cattivo odore, che però va via dopo pochi secondi.

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-5-perfectionist-estee-lauderEstée Lauder, Perfectionist. Su Sephora.it a 47,90 €.

La percezione che abbiamo quindi del fondotinta e del rossetto è molto diversa: se nel primo caso siamo disposte a tollerare un odore non gradevolissimo che però svanisce subito, nel secondo siamo più sensibili anche al sapore, tanto che spesso le case cosmetiche aggiungono un po’ di zucchero o dei suoi derivati… Ma ciò non vuol dire che abbiamo tutte gli stessi gusti!

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-18-film-pirati

cliomakeup-profumi-puzze-trucchi-creme-6-rossettiTra i rossetti più apprezzati (anche) come odore ci sono quelli di Mac con il loro caratteristico profumo vanigliato, ma anche quelli di Chanel e Lancome hanno delle buonissime fragranze!

In generale quasi tutti i rossetti hanno note di vaniglia o di menta, ma naturalmente l’apprezzamento per una determinata fragranza è sempre soggettivo.

Come avrete capito, per me il fatto che un prodotto abbia un buon profumo è più un plus che un minus! Nella prossima pagina vi parlo dei cosmetici che ultimamente mi hanno stregato con il loro profumo!