Ciao ragazze!

Nel campo beauty quasi ogni giorno vediamo uscire nuovi prodotti e soprattutto nuove tipologie o varianti di prodotto… E viene spontaneo chiedersi se, una volta acquistate, le utilizzeremmo davvero. La risposta può essere sì, no o forse: In quest’ultimo caso, spesso si sceglie di provare la versione super economica di un prodotto che ci incuriosisce ma su cui in fondo non riponiamo grandi aspettative.

Lo portiamo a casa, ci pentiamo immediatamente di averlo acquistato, ci diciamo che non lo usereremo mai e poi mai, lo buttiamo nell’ultimo cassetto del bagno e poi… accade il miracolo! Giorno dopo giorno il prodottino su cui abbiamo scommesso pochi euro diventa il nostro compagno inseparabile, ci ruba il cuore e decidiamo così di investire nel suo “parente ricco” che abbia la stessa funzione ma una migliore qualità.

È il caso tipico di chi ha comprato una spazzola viso manuale per poi passare al Clarisonic: è successo tante volte anche a me e alle ragazze del Team, così abbiamo pensato di raccontarvi le nostre esperienze in questo post. Ecco tutte le volte in cui un dupe ci ha aperto un mondo!

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-1

Certo, può succedere anche il caso contrario, ovvero di partire da un prodotto di lusso e passare poi alla versione low cost che si rivela altrettanto performante… O ancora partire dal prodotto medio o economico e non passare mai al livello successivo in quanto un prezzo basso, come sappiamo, nel make-up non è sempre sinonimo di cattiva qualità. Ma quando invece prendiamo atto della bontà della nostra scoperta e della piccola rivoluzione che ha introdotto nella nostra beauty routine, scontrarci con la cattiva qualità o con i limiti del prodotto in questione diventa inaccettabile!

Partiamo quindi con le ragazze del mio Team a cui è capitato di perdere la testa per alcune tipologie di prodotto dopo averne provato svogliatamente una versione economica, convinte che non la avrebbero quasi mai utilizzata!

COSTANZA

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-3-rossetti

Tra i miei dupe che mi hanno aperto un mondo ci sono due rossetti di colori che non avevo mai usato (o pensato di usare) prima! Anni fa avevo provato un rossetto arancione di Wycon (quando si chiamava ancora Wjcon :-)), appartenente a una linea che ora non esiste più: l’effetto mi piaceva moltissimo ma la qualità era tremenda.
Quindi poi ho acquistato Artifice di Dior della linea Fluid Lipstick e lo adoro! Non è fluo, nel tubetto sembra rosso ma è arancio. Soprattutto in primavera, quando vesto spesso di blu, l’abbinamento mi fa impazzire.

Ancora più clamoroso, avevo acquistato per due euro un rossetto di Shaka, pescato più o meno a caso in un cestone dato stavano chiudendo la linea: si trattava di un MLBB, un beige rosato malva; il pack era carino e il rossetto non era male, ma non durava. È stato quello che mi ha “dato il la” per acquistare La Raffinee dei Velvet Allure di Chanel che è probabilmente uno dei miei top assoluti – nonchè il primo che ho consumato oltre la scritta Chanel :-)!! Mi piace molto più dei nude classici: mi sono fatta comprare in America Penelope Pink di Charlotte Thilbury, ma per me non c’è paragone, probabilmente perché sono scura e ho le labbra molto pigmentate.

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-4-rossetti-swatch

Capitolo shampoo a secco: come tutti ho iniziato al liceo usando il Borotalco secondo i suggerimenti di una mia amica, e poi sono passata al Siamo a secco di Lush, che è fantastico e pulisce i capelli come nessuno, ma affinché il risultato sia ottimale (soprattutto sui miei capelli quasi neri) bisogna seguire bene le istruzioni e toglierlo con un asciugamano e non con la spazzola: insomma, rispetto ai normali spray porta via più tempo. Nel frattempo per me è diventato un prodotto così indispensabile che ne ho cercati altri: forse il Batiste è il mio preferito, ma è difficile da trovare in Italia, dunque il mio attuale TOP è quello di Rene Furterer, che a Parigi era super blasonato. L’effetto è meraviglioso, non lascia tracce e trovo che secchi i capelli molto meno di altri!

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-5-shampoo-seccoRene Furterer Naturia Shampoo Secco Spray. Su Amazon.it a 15,29€

Infine, mi è capitata la situazione opposta con un mascara sopracciglia di Diego dalla Palma che mi era stato regalato: quando è finito ho comprato quello di Kiko che ho trovato altrettanto valido, e quindi penso che continuerò con questo!

Eyebrow Fibers coloured mascara 06Kiko Eyebrow Fibers Coloured Mascara. Prezzo: 7,20€

 

ELENA

Ultimamente mi succede sempre di più il contrario, perché trovo che soprattutto per alcune tipologie di prodotto ci siano versioni economiche valide quanto quelle care – e il portafogli ringrazia!

Una delle poche eccezioni è il primer ciglia Dior Maximizer: avevo provato tanti anni fa il mascara doppio L’Oréal Double Extended e mi ricordavo bene l’effetto “cigliozze” che questi prodotti regalano se stesi prima del mascara… quindi diciamo che sono andata sul sicuro!

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-6-primer-ciglia-diorDior Diorshow Maximizer, Siero Base Mascara. Prezzo: circa 30€

ANGELICA

Mi è successo di passare dalla versione economica a quella cara per due tipi di prodotti, e il primo caso è quando ho comprato la Naked Palette dopo aver provato la Naked Chocolate di Makeup Revolution!

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-17-nakedUrban Decay Naked Palette. Su Sephora.it a 49,90€

Il secondo caso riguarda invece i rossetti: quando ho capito di amarli alla follia e che mi sentivo a mio agio anche con quelli più strong, ho iniziato a comprare i MAC (che reputo i migliori sul mercato soprattutto per ciò che riguarda la selezione colori) e non ho più smesso 🙂 !!

LAURA

Essendo una persona iper-prudente di natura :-), mi capita relativamente spesso di voler provare un prodotto ma non essere convinta al 100%, e quindi iniziare dalla sua versione economica. In alcuni casi questo atteggiamento è controproducente: ad esempio avevo provato un olio per capelli preso a caso al supermercato (scegliendo quello che costava meno) e mi ero convinta che non facesse per me… Solo anni dopo mi è stato regalato l’olio Orofluido che mi ha conquistato!

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-7-olio-capelliRevlon Orofluido Elisir per i Capelli. Su Amazon.it a 17,59€

Un prodotto su cui non avrei puntato molto è il mascara per sopracciglia, ma presa dalla moda ho provato cautamente quello di Essence; trascorsa qualche settimana mi sono accorta che lo usavo quasi tutti i giorni nonostante i suoi difettucci e così sono passata a versioni di fascia leggermente superiore come il Kiko citato da Costanza.

La stessa cosa mi è successa con le salviettine assorbisebo: nonostante abbia una pelle mista che tende a lucidarsi nella zona del naso, pensavo che fossero poco pratiche e che avrei finito per non utilizzarle. Beh, in brevissimo tempo mi sono dovuta ricredere: ho comprato in promozione quelle di Kiko e ho fatto fuori la prima confezione in pochi mesi! Dopo due o tre pack delle Kiko (che uso non solo fuori, ma talvolta anche quando mi trucco in casa al posto della cipria) sono passata a quelle di Shiseido.

cliomakeup-dupe-economici-trucchi-8-salviette-shiseidoShiseido Pureness Oil Control Blotting Paper. Su Sephora.it a 20€

Rieccomi ragazze! Nella prossima pagina trovate i miei personali dupe che mi hanno aperto un mondo!