Ciao a tutte!

Oggi vi vogliamo parlare di alcuni prodotti per il viso di cui si sta iniziando a parlare solo negli ultimi anni, complice anche il successo della skincare asiatica e coreana in particolare.

Ma tutto questo proliferare di nuove tipologie di prodotto può creare anche tanta confusione: 5 o 10 anni fa la vita di una beauty addicted era decisamente più semplice :-)! A chi serve veramente un’essenza? Qual è la differenza tra un’emulsione e un booster? Ma soprattutto come scegliere ciò che è meglio per noi?

Nel post di oggi intendiamo fare un po’ di chiarezza sulle funzioni di tutti quei prodotti viso che possono esserci utili quando ci accorgiamo che la crema idratante non è sufficiente per le nostre necessità.

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-1Credits: @fashionisers.com

ESSENZA VISO

Partiamo con l’essenza che forse è il tipo di prodotto un po’ più conosciuto (o forse sarebbe il caso di dire: meno sconosciuto) grazie al successo del  Treatment Essence di SK-II.

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-2-sk-IISK-II Facial Treatment Essence. Su Amazon.it a 85,97€

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-15-cate-blanchett



L’essenza contiene un concentrato di ingredienti per uno scopo specifico, ed è un prodotto leggero e acquoso; è conosciuta anche con nomi diversi, come “treatment water”.

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-3-biothermBiotherm  Life PlanktonTM Essence. Su Sehora.it a 51,90€

SIERO VISO

Rispetto all’essenza la sua consistenza è mediamente più densa, quasi oleosa (alcuni sieri sono proprio a base olio) e contiene una ancor più alta concentrazione di principi attivi fondamentali per affrontare questioni specifiche come la luminosità, macchie, rughe, etc.

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-17-sieroSephora Super siero levigante rughe viso e occhi – Collagene marino. Su Sephora.it a 29,90€

Nella beauty routine coreana, in cui i passaggi vanno dal prodotto più leggero al più idratante, il siero viene applicato dopo l’essenza e talvolta tra i due viene collocato un altro tipo di prodotto, detto ampoule, assimilabile alle nostre fiale.

Ci sono ovviamente molti tipi di fiale e il confezionamento è dovuto al fatto che gli ingredienti altamente reattivi potrebbero ossidarsi con l’aria. Penetrano nella pelle in modo molto rapido e, proprio per questo motivo, i risultati sono visibili in poco tempo. Ma certe volte invece l’ampoule ha più l’aspetto di un siero… Come la mettiamo ;-)?

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-17-ampouleMizon Snail Intensive Repair Ampoule. Su Amazon.it a 19,98€

Forse occorre fermarci un attimo e fare una doverosa parentesi: durante le nostre ricerche ci è capitato spesso di imbatterci in dichiarazioni di dermatologi e cosmetologi asserenti che il confine tra siero, essenza e ampoule sia mooooolto labile! Insomma, le essenze sono tradizionalmente più leggere e meno concentrate, e le ampoule più da “azione urto”, ma la linea di demarcazione tra le tre tipologie di prodotto è sfocata e secondo alcuni si tratterebbe, sostanzialmente, solo di una questione di marketing!

cliomakeup-siero-emulsione-essenza-tonico-5-prodottiLa domanda da un milione di dollari: abbiamo davvero bisogno di tutti questi prodotti solo per il viso? Probabilmente sta a noi capire cosa ci è davvero indispensabile! (Via Pinterest)

Ma andiamo avanti: nella prossima pagina trovate i booster, i toner e prodotti dal nome super accattivante: floral water!

57 COMMENTI

  1. Io vorrei proprio sapere chi va oltre tonico, crema viso e contorno occhi…posso concepire magari un siero o l’olio per chi ha la pelle secca, ma tutti gli altri millemila prodotti?

  2. Grazie alle autrici di questo post, quelli didattici e sulla skincare sono i miei preferiti 🙂

    Forse un giorno cambierò idea e seguirò passo passo la skincare routine coreana, al momento mi accontento di siero, contorno occhi e labbra, crema giorno idratante, crema notte nutriente, maschere varie, scrubs, latte detergente, tonico e struccante occhi… e alla fine della lista quasi mi vergogno di aver scritto “mi accontento” eh eh

  3. Magari sarò l’unica con questo pensiero ma… Secondo me è davvero questione di marketing. La nostra pelle decisamente se ne infischia di tutto ciò e l’effetto è temporaneo. C’era un periodo in cui usavo molta roba e appena smettevo di farlo si ricominciava da capo: ci vuole una buona crema idratante e una maschera viso da fare una volta a settimana. Almeno io faccio così e mi trovo bene: contorno occhi, siero, contro siero, essenza, profumo, opere e virtù dello spirito santo, fanno davvero poco. ATTENZIONE non sto criticando il modo di fare di nessuna, il mio è solo un consiglio. Che usiate un’ottima crema idratante e ( come me) l’argilla una volta a settimana, o che usiate la crema idratante più una lista di altri prodotti, arriveranno lo stesso le rughe, le macchie, i segni del tempo, i brufoli quando sarete stressate, la pelle cadente e segnata ecc.

  4. Il discorso non fa una piega nemmeno per me: malgrado la mia skincare vada oltre una sola crema ed una sola maschera, certe cose vanno troppo oltre. Mi trovo d’accordo soprattutto sulla questione di marketing.

  5. Qualcuno ha provato i nuovi sieri di sephora? Mi sembra ce ne siano di tre tipi, uno purificante, uno illuminante è uno non mi ricordo. Sono dei barattolini cilindrici colorati (verde, pesca, viola)

  6. Infatti, io pure non vado oltre quello che hai scritto. In questo periodo sto usando l’olio di avocado, di notte ,su tutto il viso e il solito burrocacao .. La mia pelle se li beve! Non capisco come mai abbia la pelle più disidratata rispetto all’inverno

  7. Mi piacerebbe provare qlcn di questi prodotti! Ma non condivido l’utilizzo in contemporanea… Un’essenza o un booster da sostituire a siero e crema in estate magari…

  8. Ciao Team Clio!! Grazie per avermi chiarito un po’ le idee, avevo un po’ di confusione sull’argomento!!! 🙂 Visto che però anche voi avete detto che il confine tra essenza, siero, ampoule è sfumato, credo che continuerò con siero e crema.. più maschera una/due volte la settimana! Ovviamente dopo essermi ben struccata (al momento uso olio di cocco e poi acqua micellare bioderma).. con troppi prodotti ho paura di ritrovarmi unta (ed è un effetto che proprio mi da fastidio) e poi di sicuro, sbadata come sono, con troppi prodotti sbaglierei di sicuro l’ordine di applicazione e lo invertirei ogni volta! 🙂 però almeno dopo questo post, non farò più figuracce durante i miei giri di perlustrazione in profumeria! Un bacione! ♡

  9. Si trova nelle erboristerie e nei negozi dove vendono cosmetici senza parabeni (credo si chiamino bio profumerie).
    Costa sugli 8-9 euro, questo è quello che mi ha regalato un’amica

  10. Ma quanta fuffa!!!! Ho provato prodotti più acquosi, altri più oleosi denominati sieri. I prodotti urto al bisogno le ho sempre chiamate maschere, a risciacquo o massaggio profondo. Il toner cosa è? Quale è la differenza con il tonico? Ma quanto tempo si impiega a prepararsi o a struccarsi? Come KK? Questi post li trovo inutili. Parlate di qualche bel prodotto ben formulato ed efficace che avete sperimentato.

  11. Dai 30 in poi il siero diventa ottimo in estate o al posto della crema se la pelle è particolarmente unta. Basta imparare a leggere gli ingredienti. Certo che se sono ben fatti e non sono vuote accozzaglie di silicone e basta li trovo efficaci.

  12. Per me non c’è niente di più sensato che capire la propria pelle in quel periodo. Io il siero lo uso sempre in estate sotto il solare che sono obbligata a mettere per la rosacea perché più concentrato in attivi e più leggero di una crema. E anche nel resto dell’anno quando la pelle è più grassa del solito, per evitare di ingrassarla con prodotti troppo ricchi.

  13. Ricordo quando ero una giovane ragazza ignorante quando la commessa della profumeria mi propose le tre fasi clinique più la crema. Cioè sapone, tonico e la famosa dramatically differ

  14. Sono d’accordo con te, tutte queste cose sono troppe da usare tutte insieme, basta trovare quei pochi prodotti che fanno al caso nostro, io qualche prodottino ce l’ho ma non li uso tutti insieme, li alterno in base alle condizioni della mia pelle, per il resto cerco di andare il più possibile in palestra, mangiare bene, non fumo, non bevo, ecc, ultimamente mi sto rendondo conto dell’importanza dello sport, dopo aver sudato ho una pelle decisamente migliore.

  15. Ahahahah se ti può consolare anche io seguo la tua stessa routine! La cambio in base alle stagioni ma più o meno siamo lì… Mi sembra una routine ragionevole 😉

  16. La cosa mi consola sí! 🙂 La prevenzione sembra non bastare mai (ho 26 anni), la paura di non fare abbastanza o di sbagliare e il timore di buttare troppo soldi al vento sono davvero molte. Quindi mi ritrovo a sacrificare tempo perso per capire se posso far meglio, cercando di mitigare l’ansia con un po’ di ragionevolezza. Ok, detta così sembra un chiodo fisso, ma non lo è, lo assicuro!!! XD Va bene l’essenziale, il resto si chiama MARKETING ; )

  17. E su questo non posso che darti ragione, infatti per alcune è importante integrare la crema con oli o sieri, io stessa ho utilizzato un siero per schiarire le macchioline.
    Ma la domanda è: chi è che usa tutti questi prodotti? Sará davvero miracoloso? Io non credo proprio…

  18. Io sono ferma al siero, gli altri nomi non lo conoscevo prima d’ora..
    Sinceramente credo che siano più o meno tutti uguali e cambi solo la confezione e il nome per una questione di marketing..

  19. D’accordo con te. Totalmente! Secondo me inoltre la parte fondamentale è la genetica e il tempo che passa: due elementi su cui NESSUNO può agire.
    Io uso poche cose, crema viso e contorno occhi/labbra e stop. La maschera so che dovrei farla più spesso, ma la continuità è una cosa a me sconosciuta e pecco di pigrizia: insomma, una volta sì e tre no faccio la maschera.

  20. Anche io il siero lo uso in estate al posto della crema: io amo alla follia quelli di Biofficina Toscana.

  21. Forse sono la sola, ma penso che alla fine molti di questi prodotti siano stati inventati solo per ragioni di marketing. Va bene avere una crema viso, un tonico e magari un siero, ma non credo che la nostra pelle necessiti davvero di tutta questa roba…insomma se ci fate caso sono tutte cose venute fuori negli ultimi anni, in quella che è appunto la società del consumismo, ma pensandoci, fino ad adesso molte donne hanno vissuto solo con crema idratante e latte detergente eppure non è che hanno la pelle di mummie…
    è solo un mio pensiero, magari sbagliato, il post comunque è fatto benissimo, molto chiaro

  22. ah volevo aggiungere anche una semplice domanda rivolta a chi magari ne sa più di me:
    ma mettersi sul viso tutta questa roba (da quello che ho capito certe ragazze mettono tutto quanto) non chiude i pori,impedendo alla pelle di respirare, andando quindi di conseguenza a creare maggiori problemi?

  23. Fra quelli citati ho provato solo i due prodotti della Caudalie (però l’Eau de Beautè era in una confezione piccola che costava meno di quella in foto). Boh, credo che il marketing c’entri molto, non so se sia davvero essenziale usare tutti questi prodotti.

  24. Non sono una dermatologa, quindi non so risponderti, ma ho lo stesso dubbio. Credo che sia anche soggettivo, personalmente con il tempo ho imparato che mi trovo bene usando pochi prodotti mirati, magari altre persone hanno esigenze diverse.

  25. Tutti questi prodotti dubito che servano davvero… poi dipende tutto da esigenze diverse e cosa sopporta la propria pelle!! Per il momento sono ferma alla crema per il giorno, poi la notte uso più prodotti ma perché anche se uso prodotti più nutrienti e idratanti sento il beneficio la mattina senza rischiare che durante la giornata la zona T coli! XD

  26. La settimana scorsa sono andata in un negozio Kiehl’s dove mi hanno fatto l’analisi della pelle: è risultata mista, disidratata, sensibile e in più ho anche parecchi brufoletti!Insomma le ho tutte!! A parte questo, ho comprato un detergente delicato alla calendula per le pelli sensibili e un tonico, in più mi hanno dato vari campionicini. Avrei voluto comprare in sacco di cose ma purtroppo sono abbastanza care per me! 🙁 Beh morale della favola, la mia pelle sembra nettamente migliorata grazie a questi due passaggi in più (prima lavavo l’acqua col viso che me lo seccava un sacco e mettevo solo la crema e basta), ho molti meno brufoletti e sembra anche meno secca! sono proprio contenta!

  27. Lo ammetto, la skincare è la mia droga. Userei una montagna di prodotti, se fosse per me. Ma la mia pelle non gradisce quando esagero, quindi mi “limito” (esclusi detergenti e struccanti vari) a siero+booster+crema+contorno occhi. Trattamenti di emergenza per il brufolo e maschere due volte a settimana. Per me questo è gia più che sufficente, qualcosa in più sarebbe troppo.

  28. Certo che con Kiehl’s caschi in piedi. Sono bravissimi. Ora ci vuole la costanza, vedrai che cambiamento!

  29. secondo me è la primavera. non so, ma la mia pelle nei cambi di stagione fa proprio schifo…

  30. Allora sono proprio come te! La skincare mi rilassa e anche io, se poco poco potessi, farei di tutto di più (sopratutto la maschere), ma mi sono resa conto che a volte era troppo, cioè peggio.
    Ora faccio la brava.
    Tuttavia tra la mattina e la sera uso 8 prodotti. Senza le maschere 🙂

  31. ciao! io ho comprato quello verde purificante spinta dalla curiosità (sono troppo carini). tecnicamente sarebbero dei booster da aggiungere a creme, sieri o fondotinta (!). La mia è solo una prima impressione, ma non mi sembra niente male: è asciutto, profumato, minimizza un attimo i pori.

  32. Sinceramente nonostante sia giovane (ho solo 17 anni) sono una maniaca della pelle e la maggior parte di questi prodotti li uso. La mia skincare è molto simile a quella coreana e la maggior parte dei prodotti che uso sono coreani. Però busogna sottolineare che io ho una pelle secca e molto disidratata e mi faccio le maschere di cotone quasi tutti i giorni, purtroppo però ho anche i brufoli e le macchie che cerco di schiarir con prodotti coreani schiarenti e a volte un po’ aggressivi (meglio perché sono anche ossessionata dalla pelle che più bianca è, meglio è). Anche se è marketing ho notato che la mia pelle è molto migliorata e quando sto via e porto tutto ma solo il stretto necessario nota una differenza notevole, perché la pelle diventa secca, piena di squame e pelliccine e la resa dei trucchi non è uguale.

  33. io basta che uso più di due prodotti e mi rovino la faccia. A volte anche roba da ustione, non so perché 🙁 anche il semplice detergente viso e poi la crema… Crema e fondotinta… Maschera e tonico…

  34. Non ho mai capito il successo delle tre fasi clinique: le provai anni fa: una delle cose più orride mai messe sulla pelle!

  35. Ti sembra che purifichi la pelle? Anche io prenderei quello… Ieri sono andata a rileggere sul sito e dice che gli effetti si dovrebbero vedere dopo 15 giorni circa

  36. bah… dipende cosa devi purificare. Se hai giusto un po’ di lucidità, qualche poro dilatato allora penso che possa fare qualcosa. Se hai punti neri o brufoletti punta su qualcosa di più strong. Te lo dico perchè io ho avuto/ho ogni genere di impurità della pelle e un prodotto come questo credo non serva assolutamente a niente su una pelle con “vere” imperfezioni.

  37. Io trovo che in realtà sia utile combinare vari prodotti, se mi strucco con un latte detergente poi passo l’acqua micellare e una spruzzata di acqua termale la mia pelle è pulita senza essere stressata come invece accade con detergente e acqua del rubinetto; idem per i trattamenti, la sera siero+crema idratante o maschera, e benzac solo sui brufoletti, la mattina peeling acido glicolico+ idratante con spf molto alto; con costanza vedo dei netti miglioramenti, ma se mettessi solo il glicolico per dire la mia pelle sarebbe stra stressata, mentre solo idratante non risolverebbe le mie problematiche (macchie, pori dilatati, brufoletti). Quindi la combo di prodotti è la migliore, poi ecco non ci facciamo influenzare e lasciar credere che l’acqua floreale sia tanto diversa dalla termale ecc, è ovvio che cercando di lanciare nuovi prodotti sul mercato per far nascere l’esigenza di averli, sta a noi l’accortezza di trovare il limite.
    PS: qualcuna sa se l’acido glicolico prima di un trattamento specifico come un siero lo fa penetrare meglio o se invece quest’ultimo annulla l’effetto dell’acido??????

  38. Certo che si e le uso anche.. dipende dal brand che sto utilizzando nel periodo e uso o emultion o lotion o siero o booster.
    Con Sensai uso:
    sia giorno che notte
    Ultimate Lotion
    Ultimate Emulsion
    Crema viso

    Con La Prairie uso:
    sia giorno che notte
    Booster
    Crema viso

    Con Skinceuticals uso:
    notte: Trattamento antiossidante notte
    Crema viso ultra idratante notte
    giorno: Siero antiossidante gel giorno
    Fluido concentrato per idratare la pelle
    Crema viso con spf

    Con La Mer uso:
    siero viso
    crema viso

    Adesso sono concentrata su Skinceuticals sul viso ma ad esempio per il contorno occhi uso a rotazione Sensai/La Mer/La Prairie.
    Praticamente uso dai 2 ai 3 prodotti sul viso e devo dire che la mia pelle ne giova molto! Ovvio è che quando faccio maschere non faccio questi passaggi anche perchè solitamente uso le maschere che posso tenere tutta notte

  39. Allora… mi è piaciuta ma non mi ha fatto impazzire e per il costo che ha mi ha inorridito hahahahahahaahahaha
    Mi piace molto l’ESSENCE OF SKIN CAVIAR EYE COMPLEX WITH CAVIAR EXTRACTS che sarebbe un gel contorno occhi ma non l’ho poi più ricomprato perchè ho preferito altro. Ero sicurissima di vedere miracoli con il WHITE CAVIAR ILLUMINATING SERUM viso e il contorno occhi sempre della stessa linea ma non ho visto nulla…
    Sono molto molto esigente quando si tratta di pelle e spendo anche parecchio ma incredibilmente La Prairie non mi ha fatto impazzire. Ovvio è che magari le mie esigenze sono differenti dalle tue ma quello che consiglio sempre non è di comprare il prodotto ma di fare prima una prova nella tua profumeria di fiducia con una consulente La Prairie e poi decidere se acquistare

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here