Ciao a tutte!

Sono passati 63 anni da quando Playboy fu pubblicato la prima volta, con in copertina una Marilyn Monroe ancora agli inizi, a cui era poi dedicato il celebre paginone centrale; la rivista ebbe una tiratura limitata e uscì senza data nell’eventualità che non venisse mai pubblicato un seguito. E invece.

Oggi Playboy è una delle riviste più diffuse al mondo, con circa 30 edizioni tra cui quella italiana, pubblicata dal 1972; nel frattempo ne è passata di acqua sotto i ponti, e il fondatore Hugh Hefner con la sua vita nella Playboy Maison sono stati oggetto di tale curiosità che ne è stato tratto anche un reality show.

Sulla copertina di Playboy sono apparse alcune tra le donne più belle del mondo, tra cui la splendida Sarah McDaniel che quest’anno a marzo è stata la prima Playmate a posare vestita… o per meglio dire non-nuda 😉 Ma oggi vogliamo parlare delle conigliette di Playboy più famose del passato; donne scelte scelte dallo stesso Hefner per occupare l’immagine della pagina centrale della rivista. Alcune di loro erano già o (più spesso) sono diventate in seguito delle vere icone di bellezza, fascino e sensualità: se siete curiose di sapere come sono oggi, non vi resta che leggere il post!

cliomakeup-conigliette-di-playboy-1

PAMELA ANDERSON, LA CONIGLIETTA PER ECCELLENZA

cliomakeup-conigliette-di-playboy-2-pamela-anderson

Non potevamo che partire con la Playmate per antonomasia: Pamela Anderson apparve su Playboy nel febbraio del 1990, prima di Baywatch; lo stesso anno si sottopose al famoso intervento di mastoplastica additiva che all’epoca fece scalpore. Riparleremo prestissimo di lei in un altro post (ma non vogliamo svelarvi nulla ;-)), per ora vi basti vedere come è diventata da oggi!


cliomakeup-conigliette-di-playboy-3-pamela-anderson

BETTIE PAGE, LA PIN UP PIÙ FAMOSA

Facciamo un grande salto all’indietro nel tempo con Bettie Page: purtroppo è scomparsa nel 2008, ma abbiamo voluto comunque includerla in questo articolo per la sua importanza come Playmate; pare che Hefner ne fosse letteralmente “ossessionato”, e dopo averla scritturata come Playmate del mese le dedicò anche la foto poster dell’anniversario dei due anni di Playboy.

cliomakeup-conigliette-di-playboy-4-bettie-page

È stata una delle prime e più celebri pin-up e un vero e proprio sex symbol della sua epoca, tanto che le sono state attribuite relazioni omosessuali con Katharine Hepburn e Marilyn Monroe. Eccola nel 2007: aveva 84 anni.

cliomakeup-conigliette-di-playboy-5-bettie-page

CORINNA HARNEY, LA PIÙ GIOVANE

Tra tutte quelle che abbiamo selezionato per il nostro articolo, Corinna Harney è la meno famosa, ma l’abbiamo inserita perché detiene un primato: quello di più giovane Playmate dell’anno, riconoscimento che viene assegnato ogni volta dallo stesso Hefner.

cliomakeup-conigliette-di-playboy-6-corinna-harney

Corinna fu Playmate del mese di Playboy per agosto 1991 e Playmate dell’anno per il 1992, quando aveva esattamente 20 anni. Ed eccola pochi anni fa, nel 2011.

cliomakeup-conigliette-di-playboy-7-corinna-harney.jpeg

THE BODY OVVERO ELLE MACPHERSON

Detta “The Body” per il suo corpo mozzafiato, Elle Macpherson fu una delle super top degli anni 80 e dei primi 90; divenne famosa giovanissima, posando per la copertina di Elle, e in seguito apparirà cinque volte su quella di Sport Illustrated.

cliomakeup-conigliette-di-playboy-8-elle-macpherson
Per Playboy posò nel 1994, supersexy con un paio di collant velatissimi, smokey eyes e gli splendidi capelli che le ricadono morbidi sulle spalle. Ed eccola oggi!

cliomakeup-conigliette-di-playboy-9-elle-macpherson

Ragazze, siamo a metà: nella prossima parte trovate altre quattro Playmate appartenenti a diverse decadi, e che hanno conservato intatti fascino e bellezza con il passare degli anni. Volete sapere chi sono? Allora non vi resta che correre a pagina 2 :-)!!

28 COMMENTI

  1. una carrellata di belle donne, a parte l’ultima che mi è sempre sembrata un oca giuliva e che fà la parte della sciocca … e Pamela Anderson che mi è sempre sembrata trash … la top di sicuro Bettie Page con il suo erotismo innocente è diventata un icona planetaria e poi è diventata famosa postuma e grazie proprio a Huge Hefner … e Dita Von Teese che la classe a lei gli esce da tutti i pori :-)))

  2. insomma già nel 1999 andava lo smalto bianco 😀
    in quest post e su quella rivista c’è più plastica che carta, mamma mia; le uniche due di mio gradimento sono la Crawford e Betty Page.
    il sogno di Dita Von Teese da piccola era di posare su una rivista porno, andiamo bene.

  3. Bettie Page è un’icona, la mia preferita tra le pin up anni 40-50.
    Sono tutte belle, ma le mie preferite sono Cindy Crawford, Dita Von Teese ed Elle MacPherson (non potevano trovarle un soprannome più azzeccato, The Body)

  4. Che bella Kim, senza quel sederone chirurgicamente modificato!
    Strepitosa Goldie Hawn, Kate Moss è un’ottima modella : molto fotogenica, carismatica di fronte all’obbiettivo, proporzionata e dai lineamenti inusuali, molto carina. Non mi ha mai fatto esclamare “che bellezza stratosferica!”, cosa che dico ogni volta che vedo le foto di Adriana Lima

  5. Mi rattrista vedere come alcune di queste donne ora abbiano più plastica addosso che pelle!anche perché le conigliette non rifatte invecchiando naturalmente rimangono comunque bellissime!Pamelona secondo me ora sarebbe stupenda, ma con tutta quella plastica è solo volgare, così come Victoria

  6. Concordo a pieni voti! Kim era mozzafiato..e tutta curvy senza esagerare!
    La linea di rossetti di kate l’adoro…qualche estate fa avevo acquistato un suo tono di rosso aranciato e l’avevo portato fino allo sfinimento

  7. Intendevamo che ne parleremo in un altro post: ci scusiamo se la frase non era chiara, ora l’abbiamo modificata

  8. La Silvstedt non la riesco a soffrire: magari nella vita normale sarà una persona bellissima, ma il suo personaggio (che si è costruita o che le hanno costruito attorno) non lo reggo.
    Le altre sono tutte bellissime donne!! Farei un patto col diavolo per arrivare così in forma a 50 anni… non lo sono nemmeno ora a 26! XD

  9. Si vede la grande differenza rispetto ad oggi: quasi tutte queste copertine non sono “volgari”. Poi penso a quella di kim kardashian avvolta nella plastica nera e mi cadono le braccia!

  10. Pamela Anderson fa paura! Ma la copertina dice 1999, non 1990. Elle McPherson e la Corinna sono ancora belle invece, così come Kim Basinger e Cindy Crawford. Un appunto: sono talmente abituata a leggere Kim Kardashian sul blog, che ho letto il suo di cognome invece di Basinger. Ed eri lì che mi chiedevo perché la foto non le assomigliava.

  11. Se avessi anche solo un opportunità di finire sulla copertina di Playboy, farmi conoscere e fare dei soldini ci proverei

  12. Ahaha i sogni comuni delle bimbe, ceeerto… Tutto nella norma -.- A me Pamela Anderson e Victoria Silvsted sembrano solo delle bamboline di plastica, peraltro ormai un Po’ sciupate… Non vedo bellezza, il volto è tutto gonfio e ritoccato, fosse solo il seno… Sempre viste come volgari e esagerate! Cindy invece è divina tutt’oggi, elegante e di classe!

  13. Gli occhi di Victoria S. sulla copertina fanno impressione! Direi un tantino photoshoppati!! Come il vitino di Dita Von Teese!

  14. La mercificazione della donna in qualsiasi forma a me fa sempre ribrezzo!!! Che un giornale erotico abbia spianato la strada di così tante star è veramente penoso!!!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here