Ciao a tutte!
Avere gambe robuste non è, ovviamente, un difetto, ma una caratteristica che a volte ci rende la vita difficile se vogliamo acquistare capi alla moda, come jeans skinny, stivali stretti sul polpaccio o gonne a ruota.

Dato che è un problema comune a molte, nel post di oggi abbiamo raccolto tantissime idee di outfit per chi ha le gambe grosse o robuste di costituzione, e/o toniche e muscolose per l’allenamento; inoltre abbiamo cercato di trovare soluzioni ai problemi più comuni (stivali con la cerniera che non si chiude, stiamo parlando di voi:-)) prendendo anche come esempio personaggi famosi che hanno questo tipo di fisico. Pronte? Via :-)!!!

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-1A chi apparterranno queste bellissime gambe tornite? Ve lo sveliamo alla fine del post 😉

GAMBE ROBUSTE E JEANS SKINNY

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-2-jeans

I jeans skinny sono pratici, versatili e spesso economici; è un peccato rinunciare ad indossarli dato che a loro volta stanno bene con capi comodi e alla moda come maxi maglioni, maglie e camicie lunghe o cardigan. Se il vostro problema sono le gambe grosse dovrete naturalmente orientarvi su un modello morbido ed elasticizzato; a questo punto probabilmente vi saranno larghi nel punto vita, occorre quindi stringerli con una cintura e mettere sopra qualcosa di lungo, se non volete rivolgervi ad una sarta.


cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-3-jeans

Se il vostro intento è riequilibrare le proporzioni, potete indossarli con un paio di stivali con tacco, che insieme agli skinny stessi faranno sembrare le gambe più slanciate e avranno un effetto “dimagrante”

STIVALI ADATTI ALLE GAMBE ROBUSTE

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-4-jeans

E veniamo quindi alla questione degli stivali. Purtroppo spesso chi ha il polpaccio grande e il piede piccolo si ritrova nella classica situazione della cerniera che non si chiude di 2 cm buoni, oppure che si chiude a malapena con un terribile effetto “cotechino” :-D! Ovviamente ci sono anche gli stivali su misura per gambe robuste, ma di solito sono pensati per persone anziane, e quindi hanno una linea demodè. La soluzione per voi possono essere in primis gli stivali elasticizzati: se fino all’anno scorso questi modelli erano generalmente “inguardabili”, ora, col la moda dei cuissard, ce ne sono anche di molto carini.

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-5-stivaliZara, stivale tacco con gambale elasticizzato. Prezzo: 59,95€

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-6-stivali

Una seconda alternativa sono poi gli stivali in stile “equitazione” o i camperos, che sono più larghi ma di solito arrivano proprio dove il polpaccio è più grande, e per questo motivo l’effetto sulla gamba potrebbe non essere dei migliori.

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-7-stivali

Piuttosto, potete provare ad acquistare lo stivale dei vostri sogni di mezzo numero in più, indossandolo poi con un paio di calze spesse o facendo mettere una soletta dal calzolaio.

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-8-stivali

Anche il tacco ha la sua importanza al fine di rendere la figura più armonica: sia che si tratta di stivali, sia di scarpe, un tacco troppo sottile potrebbe far sembrare le gambe più grosse; meglio optare per tacco di diametro medio o per le zeppe.

cliomakeup-gambe-robuste-come-vestirsi-25-stivali

Ciò posto, come si fa se invece il vostro intento è proprio quello di snellire e slanciare otticamente le gambe? E quali gonne e abiti è meglio scegliere se si hanno le gambe robuste? E per quanto riguarda gli altri tipi di scarpe? Trovate tutte le risposte a pagina 2!

66 COMMENTI

  1. Presente! Ho le gambe abbastanza muscolose, sicuramente non esili, l’altro giorno due miei colleghi si sono messi ad osservarmi le gambe e hanno detto che ho più polpaccio di loro! A volte questo stona con alcuni outfit! Gli skinny secondo me stanno meglio a chi ha le gambe muscolose, le esaltano, invece ho qualche problema in più con gonne aderenti e shorts, infatti li cerco sempre che stiano un po’ morbidi e magari a vita alta così mi slanciano ulteriormente.

  2. Io mi sono innamorata follemente della borsa che ha Beyonce nella foto!
    Comunque ho le gambe (ahimè) muscolose e mi piacciono poco, non porto praticamente mai gli shorts! Nella stagione calda preferisco vestitini e gonne. Gli skinny invece mi stanno bene ma in questo caso il problema, come con tutti i pantaloni e la differenza di taglie tra la vita sottile e il lato B più abbondante! Comunque anche a me succede che alcuni stivali mi vadano stretti sul polpaccio…la soluzione? Non li compro.

  3. Secondo me c’è una bella differenza tra avere le gambe grosse, intese con ossatura grossa, e gambe un po’ più atletiche come la foto di copertina..dove la caviglia comunque è sottile. Nel primo caso infatti trovo che gli stivali attozziscano sempre, nel secondo caso invece di possono trovare i modelli più adatti.

  4. eccomi. Io ho un fisico alla JLO (dei poracci però ahahahah) e meno di 1/4 del suo coraggio nel vestire. Il mio problema sono i fianchi larghi e aimé dei polpacci ciccioni (ho pure una smagliatura li) che mi crea seri problemi nel comprare stivali e jeans skinny (in generale per i pantaloni ho qualche problema perché ho polpacci e fianchi larghi ma un punto vita strettissimo anche dopo la gravidanza)

  5. uguale a te. Anche se “diventando grande” inizio a sbattermene e quindi mi metto lo stesso i pantaloncini (cosi almeno evito lo sfregamento da cosciona hahah) purtroppo anche io ho rinunciato agli stivali e ai tacchi a spillo e mi dispiace parecchio. Ma mio marito mi ama cury e quindi me ne sbatto 🙂

  6. per anni mi sono vergognata delle mie gambe.indossavo pantaloni lunghi anche in estate. le vedevo sproporzionate anche perchè di fatto sono magra, le cosce sono toniche ma non muscolose come i polpacci (questione di genetica ma anche di tanto sport praticato sin da bambina… ma alla fine la genetica fa tanto, mio padre sembra hulk di polpacci!). poi non so perchè da qualche anno (ne ho fatto 33 ieri!) ho iniziato a fregarmene. e ora in estate vivo in shorts e vestitini. più sono corti e meglio è, anche perchè non indosso mai i tacchi e ho un’ altezza media. però l’ effetto non è così male, proprio perchè comunque l’ insieme delle gambe è tonico. ahhhh maledette paturnie!

  7. vedi commenti così mi hanno sempre ferita in passato… però è vero, ci sono ragazzi che hanno i polpacci più fini dei miei: ma anche loro non hanno belle gambe infatti! per fortuna il mio ragazzo avendo giocato sempre a calcio ha le gambe muscolosissime! 😀

  8. Ahah infatti io non mi sono offesa, gli ho risposto: beh ma ci vuol poco ad avere i polpacci più grossi dei vostri!

  9. Portatrice di gambe muscolose a rapporto ahah
    Ho sempre fatto sport ed essendo io molto magra, il muscolo sulla gamba risalta tantissimo!me ne sono vergognata nell’adolescenza ma ora me ne frego e mi metto ogni tipo di vestito, anche quelli aderenti che non mi stanno malaccio perché comunque anche il sedere essendo muscoloso sporge e mi fa femminile ahah l’unica cosa che evito come il fuoco sono gli shorts troppo aderenti, generalmente opto per una gonna o shorts stile tuta

  10. Ma in realtà gli shorts non li metto perché non mi piace proprio come mi stanno, mi mettono in risalto la parte alta della coscia che proprio non mi piace. Quindi opto sempre per le gonne, alla fine non avendo problemi di sfregamento mi ci trovo bene. Il mio problema è che ho una constituzione tendenzialmente muscolosa, e facendo tanto sport da sempre di conseguenza ho i polpaccioni e le cosce non di certo magre

  11. Da portatrice di gambe grosse consiglio anche gli abiti lunghi per l’estate, specialmente quelli che segnano la vita e scendono molto ampi sulle gambe. Io li adoro e sono le uniche gonne che porto, però avendo la vita stretta vedo che in qualche modo la valorizzano 🙂
    Per il resto io vado leggings/jeggings sempre, estate e inverno, sono la cosa più comoda di questo mondo e mi evitano il problema dei pantaloni giusti sulla gambe ed enormi in vita. Ovvio che non li uso come pantaloni, tranne quelli proprio in jeans o velluto per l’inverno, quelli sono praticamente dei pantaloni solo più elasticizzati.

  12. Aspetto estetico a parte, il vero problema per chi come me ha gambe più robuste per costituzione (pera, quindi con più muscolo ma anche tendenza a accumulare più liquidi nella parte inferiore del corpo) è la sensazione fisica di fastido e costrizione, a volte quasi dolore, che ti provocano alcuni modelli e materiali troppo rigidi e aderenti soprattutto se fa caldo o ti tocca portarli tutti il giorno. Ormai vivo in gonna e abitini a ruota o svasati, su di me sono mille volte più comodi e pratici dei jeans, specie di quelli skinny, l’importante è trovare le calze o i leggings del materiale giusto. Top gli stivali da equitazione, le zeppine e i tacchi grossi. Non sono d’accordo sul fatto che il cinturino alla caviglia assottigli, anzi, il rischio dell’effetto cotechino è dietro l’angolo, slancia molto di più lasciare il collo del piede libero come insegnano le ballerine di danza classica 😉

  13. E’ vero! “AH, quanto vorrei avere i tuoi addominali”, detto da un uomo non e’ il massimo 😀 Anche io ne ero ferita prima..poi si cresce..

  14. No.. ma infatti.. ho riletto due volte la frase perché credevo di aver letto male… io ho sempre saputo e mi hanno sempre detto (chi vende nei negozi) che se si ha una caviglia “importante” MAI sottolinearla con un cinturino.. primo perché potrebbe fare l’effetto “cotechino” secondo perché per chi nel complesso ha una gamba (intesa come caviglia,polpaccio,coscia) robusta.. quel laccetto “tronca” la figura e non solo non la slancia ma rende la gamba più corta e tozza.. purtroppo è così!

  15. sono proprio tua coetanea..33 tra meno di due mesi. io sono convinta che l’età ci faccia cambiare la percezione di noi stesse. Anch’io dai circa 30 me ne strasbatto di (quasi) tutto! Chi per esempio sottolinea la mia non abbronzatura estiva..neanche viene ascoltato e lo dimentico pure ecc.

  16. Io purtroppo ho delle caviglie molto tozze e l’unica soluzione per mettere una gonna sono gli stivali

  17. Polpacciona presente all’appello :/ Non ne ho mai fatto un problema, per carità, però se fossero stati un po’ più piccoli sarebbe stato meglio.
    Comunque, io di solito risolvo con: vestiti al ginocchio, sandali con zeppa rigorosamente senza cinturino e shorts larghi d’estate, pantaloni a zampa o skinny, ankle boots o stivali larghi nelle altre stagioni. Con queste tattiche mi trovo bene 🙂 Secondo me quando si hanno le gambe grosse la caviglia non deve essere strozzata, o la si copre con uno stivaletto largo o la si lascia completamente scoperta, ma il cinturino no, altrimenti l’effetto salame è assicurato.

  18. La seconda ragazza nella foto della categoria skinny è Mimi, di Mimi G style, ha un canale su YouTube dove fa tutorial per confezionare abiti. Non ho polpacci grossi per fortuna, solo le cosce le ho un po’ grosse grosse. Detesto i camperos, sono sempre brutti secondo me, rozzi. Dubito un po’ però che chi ha le gambe grosse si metterebbe i cuissardes.

  19. Sono l’unica ad essersi stupita (negativamente) del post e delle foto incluse?
    Quelle gambe in copertina, come quelle di altre celebrità postate, non sono affatto “robuste”, ma soprattutto non sono nessun SOS da cui correre ai ripari con stratagemmi .
    Questo post mi ha fatto sentire a disagio con le mie gambe, che sono proprio come quelle in copertina. E mi piacciono.

  20. No mi spiace, io continuerò a usare pantaloni lunghi in estate… purtroppo da circa due anni inzio ad avere caviglie gonfie piene di capillari spaccati e cellulite che si vede anche attraverso i tessuti più leggeri 🙁

  21. Mah io ho trovato che le gambe in copertina siano proprio belle gambe, ma l’ho visto come un esempio di gamba muscolosa in positivo, non in negativo!

  22. Infatti il post suggerisce in gran parte outfit atti a VALORIZZARE le gambe robuste, che come più volte ripetuto non sono un difetto, difatti le hanno molte delle donne considerate tra le più belle del mondo e di cui abbiamo pubblicato le immagini. L’SOS si riferisce ai problemi più comuni che si possono incontrare, come i jeans che sono larghi in vita o gli stivali che non si chiudono.

  23. L’accezione negativa non c’è, anzi, alla fine del post c’è proprio scritto “Quasi dimenticavamo: la proprietaria delle bellissime gambe nella foto di copertina è…

  24. L’ho pensato subito anch’io! Il cinturino alla caviglia ammazza un polpaccio o una gamba di suo già grossa!

  25. Anche per me è un grosso NO al cinturino alla caviglia che rischia di far sembrare la gamba ancora più grossa! Per quanto riguarda gli stivali ci sono altre soluzioni: 1) comprare modelli con un’allacciatura che si possa regolare 2) farseli mettere in forma dal calzolaio, li mettono in una specie di gambale che allargano e si possono guadagnare fino a 2-3 cm, vi dico entrambi i trucchi per esperienza personale!

  26. ben fatto! 🙂 anhe io ora ribatto tranquillamente senza prendermela più di tanto… ma un tempo… le gambe sono sempre state il mio unico cruccio. poi i ragazzi con cui sono stata mi hanno fatto capire che andavo bene così,

  27. alla fine capisci che vai bene così altrimenti non saresti tu… sai cosa dico sempre? se proprio faccio schifo che si girino dall altra parte e non mi guardino! 🙂

  28. Ciao TeamClio, boh io uso i jeans slim o altri modelli che non siano skinny oppure i pantaloni neri. Sì mi è capitato che lo stivale mi stesse a malapena (tante volte anni fa) e facesse un brutto effetto infatti non l’avevo comprato. Ormai non ci ho manco provato nei negozi a provare degli stivali lunghi. Boh vado in giro con stivaletti (quelli corti) che poi essendo 37 (il 36 e mezzo non lo vende nessuno) mi sta un po’ grande di piede quindi sarà per quello che nella gamba mi sta.
    Con la gonna o i pantaloncini non mi ci vedo.

  29. Ciao a tutte. Questo post è interessante perché propone tagli e proporzioni corrette di gonne, pantaloni, shorts ed abiti adatti a chi ha le cosce un po’ importanti! Come per qualsiasi altro tipo di caratteristica, occorre conoscere il proprio corpo ed esaltarlo con i capi che più fanno al nostro caso!
    Errore in cui scadono in molte… è di tendenza una cosa e bisogna averla. Come quest’estate, dove miriadi di ragazzine sfoggiavano shorts inguinali senza curarsi delle gambotte pachidermiche che annullavano tutto il resto, solo perché erano in voga! Ora, quel tipo di gambe, possono essere bellissime e piacere a molti…ma vanno valorizzate, non penalizzate! Perché va ricordato sempre che VA DI MODA, NON SIGNIFICA MI STA BENE!!! E capito questo, si è capito tutto!

  30. Scusami ma chi te lo fa fare di sentirti a disagio con le tue gambe!? Questo post, oltre a esemplificare inconvenienti che purtroppo si presentano davvero, voleva semplicemente venire incontro a chi ha le gambe robuste esattamente con lo stesso spirito con cui in passato Clio ha dato consigli su come valorizzare col trucco gli occhi chiari e scuri, le bionde e le more ecc. La cosa che mi piace di più di questo blog è proprio che Clio e il suo team hanno suggerimenti pronti ogni giorno per tutte le esigenze, e quindi riconoscono per prime la varietà dell’universo che legge questi post. E fidati, io sono la persona più permalosa, antisocial e distaccata di questo mondo, i complimenti non li regalo mai.
    E poi, se le tue gambe sono come quelle in copertina, ti senti a disagio??? E’ il colmo. Certe ragazze qui sono più suscettibili di un’adolescente innamorata per la prima volta e si offendono per un nonnulla.

  31. sai, alla fine capisci che non puoi farci più di tanto, è la mia conformazione fisica. posso solo cercare di tenermi tonica e fare stretching in modo da avere i muscoli sempre ben allungati e combattere eventuale gonfiore e cattiva circolazione. comunque posso consigliarti un giro sul blog moda per principianti? se l’ avessi conosciuto prima probabilmente avrei iniziato a fregarmene moooolto tempo fa! 😉 però è comunque molto carino e piacevole da leggere

  32. beh soprattutto j.lo non è che abbia proprio due fuscelli! infatti nella foto con i cuissards non mi piace proprio, anche perchè oggettivamente sono corte…

  33. anche io ho le gambe come la hudgens diciamo, con i polpacci abbastanza muscolosi. eh si, sinceramente ci ho messo del tempo ad accettarle. cosa c’è di male in questo?!se a te piacciono siamo a cavallo! io come ho scritto nel mio post per anni in estate continuavo ad usare pantaloni lunghi perchè non mi sentivo a mio agio a scoprirle. ora in estate vivo in vestitini e shorts e chi se ne frega! 🙂 se tu non hai mai avuto paturnie per le tue gambe non vedo come puoi essere così insicura dafartele venire per questo post, francamente 😉

  34. anche io come te, gambe nel complesso magre ma polpaccio muscoloso… e come te per anni me ne vergognavo. ora vivo in shorts e vestitini in estate

  35. Non ha dei rfuscelli ha infatti gambe normali,toniche e muscolose non mi sembrano robuste altrimenti non sarebbe una sex symbol secondo me

  36. bada bene non sto dicendo assolutamente che abbia un brutto fisico eh. ma comunque non ha un fisico così comune e “normale” (nel senso di comune appunto). è un sex simbol anche perchè ha un bellissimo viso e il suo corpo nell’ insieme risulta sicuramente armonioso e proporzionato e soprattutto ci crede un sacco! 😀 l’ atteggiamento fa tanto. però non si può certamente definire “magra” in senso stretto ecco, così come ad esempio Beyonce, altra gnoccolona dello star system non filiforme. ma vanno bene così, sono bellissime

  37. Esatto!Questo è l’ABC delle caviglie importanti. Il cinturino alla caviglia può permetterselo solo chi ha le caviglie fini e sottili. Chi ha le caviglie robuste deve scegliere il cinturino che si poggia sul collo del piede, il tal modo, non ci si focalizzerà su una caviglia importante! O addirittura, nessun cinturino.

  38. carina l’ idea delle scarpe color carne, cmq io preferisco la scelta di j.lo e beyonce ke mettono in risalto le loro gambe invece di nasconderle o coprirle.
    Michelle Obama sempre bellissima!! mi mankerà come first lady!! 🙁

  39. Ciao ragazze!
    Pagherei per avere gambe “grosse” come Vanessa Hudgens nell’ultima foto!
    bando alle ciance, io quoto pant.skinny con maxi maglie sopra e tacco!! Per quanto le gonne possano nascondere la coscia grossa temo davvero tanto le “gambe fuori”, che me le vedano, che notino i difetti, la cellulite…tutto!! 🙁
    è più forte di me!!

  40. io ho le gambe muscolose, faccio palestra e pratico sport, il karate ha modellato la mia costituzione. Porto una 42 di pantaloni a livello coscia (mentre ho una 36/8 di vita…stendiamo un velo pietoso su questa cosa ahahah) ma detesto i jeans skinny perché non mi valorizzano, preferisco quelli più morbidi magari a vita alta…che fanno parlare ancora di più il mio culo!

    (poi scusate, non voglio offendere nessuno… ma a me robusto sa di sinonimo di grosso… potevate semplicemente scrivere gambe muscolose per jlo, beyoncé, la hudgens e le altre donne che si vede chiaramente che hanno un bel muscolo tonico)

  41. miiii ho appena scritto la stessa cosaaa! Sono nella tua stessa situazione… come ho precedentemente scritto, ho un bel corpo, plasmato dallo sport, non sono una che si fa pare di fisico però….36 di vita e 42 di culo… ma vaffa…XD
    alla fine compro la taglia giusta per far passare il sedere e stringo la vita… però di skinny non se ne parla, non per me.
    Inutile dire idem con patate per gli shorts

  42. infatti ho scritto che dovevano fare una differenza, a parer mio…lasciare robusto come sinonimo di grosso e precisare chi è semplicemente tonico e muscoloso.
    Dare a Cesare quel che è di Cesare, insomma!

  43. La mia sarta si è pagata le vacanze con tutti i soldi che le ho lasciato per fare stringere i pantaloni in vita!

  44. Capisco la sensazione :-)Io ho dei seri problemi con i pantaloni perché sul ginocchio ho una 46 ma di ossa mentre il resto una 40 quindi se prendo una taglia non mi passano dal ginocchio ma se prendo la 46 rischio di rimanere in mutande, infatti ho eliminato gli Skinny e piuttosto i leggings. Poi mi è difficile trovare una 40 che mi stia di lunghezza. Ho sempre avuto questo cruccio quando vedevo quelle belle caviglie sottili, peró giustamente mi hanno fatto ragionare, essendo lunghe 1,10 m non potró mai vederle esili con caviglie e cosce sottilissime a meno di non ridurmi pelle ed ossa ( non è il caso) quindi sto cercando di allenarle in modo di mantenerle belle sode ed evito gonne troppo corte . Baci

  45. Guarda la cellulite ce l’abbiamo tutte, anche le modelle ( me l’ha detto un medico che ne vede) basta curarle un po’ e mantenere un certo buon gusto, se hai dei prosciutti non è il caso di andare con gonne inguinali o con pantaloni con fantasie assurde se ci si mantiene sul soft non si è mai ridicole. 🙂

  46. A me fanno più impressione quelle gambe talmente magre, con le ginocchia spigolose da sembrare di una vecchia, meglio quelle morbide , bacio

  47. Ciao a tutte. Anche io tutti i giorni apro l’armadio e chiedo a me stessa: e ora, cosa mi metto per nascondere la mia taglia 46?

    Per far finta che qualcosa mi stia così bene addosso da poter uscire fiera senza nascondermi quando passo dai vetri dei negozi? Non riesco neanche più a ricordarmi come sono arrivata a questo peso, da adolescente sono stata, incredibile anche a pronunciarlo, magra! Poi all’Università è iniziato tutto a lievitare. Indossavo strati su strati, cose orrende come la canottiera a vista sotto maglioncini biancastri (che non ho buttato, li tengo sempre lì, nel fondo dell’armadio) tutti a pallini. I mega-cardigan erano la mia seconda pelle, praticamente ci affondavo dentro perché volevo nascondere il seno importante. Ma poi chissà perché si dice così: importante. Naso importante, seno importante, mento importante. Per me non era importante era solo brutto, scomodo, la ciliegina su una torta ammuffita.

    Insomma, forse vi aspetterete che vi dica che poi c’è stata la svolta e grazie a un’illuminazione divina sono dimagrita tantissimo, che ora mostro fiera la mia 40 e mi potrete ammirare prossimamente in passerella. Invece non è così. Niente passerella, niente taglia 40. Ma qualcosa è cambiato, sì. Ho imparato a scegliere quello che mi fa sentire meglio e non è il cardigan oversize, o il maglioncione con trecce a quattordici strati. Anche io ho le gambe non filiformi, ma invece di fasciarle in improbabili leggins o deformi jeans xxl, ho capito che gli abiti con una scarpa leggera e una calza coprente sono l’ideale. Non è facile trovare però vestiti per noi curvy, in giro nella mia città, c’è qualche boutique per taglie non a sottiletta, ma i modelli sembrano quelli di mia nonna. Certi accostamenti da far sembrare giovane anche Stephanie Forrester.

    Allora mi sono gettata sull’online. E ho trovate un sacco di modelli per le taglie morbide, colorati, comodi e alla moda. Anche perché ci sono un mucchio di modelle curvy che sono diventate dei modelli da seguire e che sono stupende.

    Quindi ragazze vi consiglio: vestiti al ginocchio o poco sopra il ginocchio, colori colori e ancora colori e cercate online, ci sono e-commerce che hanno ottimi prezzi e capi moderni, molto stilosi; quello da cui praticamente faccio la spesa ogni due settimane, ha solo made in Italy e consegna in un lampo; per il momento non mi ha deluso e visto che mi fa felice lo consiglio sempre. Mi ha passato il link di Capitano shop una mia compagna di Università, e adesso sono praticamente cliente fissa, hanno proprio la sezione “Il bello delle curvy”. Intanto mi sono messa a dieta, naturalmente ogni lunedì comincio, ma almeno quando apro l’armadio non è più una macchia grigiastra, e questo fa bene all’umore, a tutto. Bacio a tutte 😉

  48. Io purtroppo ho avuto da sempre gambe robuste rispetto al resto del mio corpo, poco femminili, diciamo proprio sgraziate, e anche se sopra mi si contano le costole e le ossa del bacino, quelle non ne vogliono sapere di assottigliarsi. Come hanno detto in molte, crescendo me ne sono fatta una ragione, certo non mi vedo bene con alcuni vestiti, so che non fanno per me, ma alla fine chi se ne frega, l’importante è che sto comoda, a me gli abiti stretti danno fastidio specie se mi stringono in vita, perché sono sempre gonfia soffrendo di colite, quindi alla fine compenso il tutto prendendo una o anche due taglie più della mia, e via andare! Tanto anche se sono alla moda e poi mi contorco per il mal di pancia o casco dai tacchi mentre cammino, non credo di fare un figurone. Io credo che l’importante sia indossare qualcosa che ci faccia sentire bene con noi stesse, se piaccio o non piaccio a chi mi guarda sono problemi loro, non miei, e poi mica posso morire di anoressia per avere gambe sottili. Tengo a sottolineare che a questo grado di menefreghismo sono arrivata a quasi 40 anni, da ragazzina mi vergognavo moltissimo delle mie gambe, ma si sa che il tempo cambia tutto, anche le idee!

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here