Ciao a tutte,

Abbiamo affrontato già diverse volte l’argomento dedicato alla scelta (difficile) del reggiseno ma quante di voi hanno passato questo dilemma cercando di scegliere perfetto reggiseno sportivo?? In questo post vi sveleremo diversi errori che commettiamo tutte prima e dopo l’acquisto di quest’indumento, fondamentale per il giusto sostegno del seno durante l’attività fisica.

Yoga, corsa, pilates, ginnastica dolce poco importa: sono diversi gli accorgimenti che dobbiamo prendere se vogliamo fare sport senza pensieri (e dolori)! Secondo voi quali saranno questi fatidici errori?! Scopriteli continuando nella lettura! 😉

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-1Credits: walmart.com

GLI ERRORI DA EVITARE PRIMA DELL’ACQUISTO

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-2Credits: shesposied.com

La scelta del reggiseno ideale non è mai facile, figuriamoci poi sceglierne uno sportivo, cercando il giusto equilibrio tra sostegno, comodità e praticità! Quando facciamo esercizio fisico il nostro seno “rimbalza” in qualsiasi direzione, causando stiramenti dei tessuti della zona circostante: senza un buon supporto il danno potrebbe diventare permanente! Di cosa dobbiamo tenere conto quindi, prima di buttarci nello shopping dedicato a questo indumento? Quali errori bisogna evitare?

 

1) SCEGLIERE REGGISENI SPORTIVI NON REGOLABILI

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-3Credits: shopclues.com

Tutti i reggiseni sportivi dovrebbero avere delle parti regolabili (come accade anche per i reggiseni normali). Dopo diverso tempo dal primo utilizzo il vostro reggiseno inizierà sicuramente a perdere un po’ di elasticità, e il fatto di poterlo regolare lo rende utilizzabile per un periodo più lungo, ma non solo!

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-4Credits: fittyblog.wordpress.com

Se il vostro obiettivo, facendo attività sportiva, è quello di perdere peso, o mettere massa muscolare, non potrete fare a meno di uno sport-bra regolabile (è risaputo infatti che una delle prime parti dove si perde volume è proprio il seno).

2) PRENDERE REGGISENI SPORTIVI SENZA CONSIDERARE IL TIPO DI ATTIVITÀ FISICA

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-5Credits: popsugar.com

A seconda del tipo di attività fisica che fate potreste aver bisogno di più o meno supporto: ad esempio, se andate a correre tutti i giorni, avrete sicuramente bisogno di un reggiseno sportivo molto performante, con diversi tipi di sostegno: in questo caso i vostri compagni ideali saranno tutti quei reggiseni adatti agli sport “ad alto impatto”.

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-6Credits: dhgate.com

Al contrario se le vostre attività hanno un impatto minore potete tranquillamente optare per reggiseni a basso impatto: generalmente si presentano quasi come dei top anche se non manca mai la parte regolabile sul retro ed una bella fascia per sostenere il seno.

3) L’ERRORE PIÙ GRAVE: LA TAGLIA

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-7Credits: huffingtonpost.com

Ok, ok lo sappiamo: trovate la taglia giusta non è mai un’impresa facilissima ma anche qui non dovete farvi ingannare da tutto quello che si trova in commercio. Evitate di acquistare reggiseni i quali mostrano, come dicitura della taglia “small, medium o large” (a meno che non li trovate con dei lacci regolabili, cosa molto rara).

cliomakeup-errori-reggiseni-sportivi-8Credits: store.nike.com

Ricordatevi che il sostegno del seno, durante l’attività sportiva, è estremamente importante per evitare dolori in futuro: meglio investire qualche soldino in più che accontentarsi del primo che capita, a discapito della nostra salute!

Per capire se avete preso la taglia ideale per voi non limitatevi ad indossare il reggiseno per vedere se entra nel modo giusto: provate anche a fare qualche saltello per testare se, effettivamente, mantiene tutto nel posto giusto! 😉

Ragazze non abbiamo ancora finito! Manca ancora un errore che facciamo prima dell’acquisto oltre a tutti gli errori da evitare dopo averlo effettuato! Girate pagina per scoprire se fate tutto nel modo giusto o se avete bisogno di qualche dritta! 😉

28 COMMENTI

  1. Ho il seno piccolo e facendo pilates, od al più pesi, non ho bisogno di un reggiseno performante ma più di un top, il problema è che schiacciano tantissimo e raramente trovo quelli con una coppa preformata. Trovati da decathlon un po’ di tempo fa, non li ho più rivisti.

  2. Faccio palestra con corsi ad alto impatto e ho bisogno di reggiseni sportivi performanti. Tra rebound, corsa e allenamento con bilanciere, mi serve un buon reggiseno. Ne ho parecchi, perché ovviamente devo lavarli tutte le volte che li tolgo. Generalmente li lavo a mano, ma a volte, li metto in lavatrice.
    Comunque é abbastanza difficile trovare reggiseni x sport ad alto impatto che nn costino una sassata. Non ho molto seno, una IV, ma non amo i top, perché nn li trovo troppo confortevoli. Ho imparato che devo prendere una taglia in più della mia solita taglia di reggiseno. Mi piacerebbe trovare qualcosa in cotone, ma é difficile

  3. Articolo completo complimenti:) Io per fortuna l’ho sempre avuto medio, e posso muovermi quanto voglio e rimane lì. Peró tempo fa ho capito quanto sia importante avere un reggiseno sportivo : per genetica abbiamo un seno molto duro e con facilità ad avere cisti ( purtroppo altro, infatti faccio i controlli tutti gli anni, non dimentichiamocelo è importante) io usavo dei reggiseni vecchi con il ferretto e mi sono trovata con una grossa palla dalla base ( per fortuna era una ciste) così per un bel po di tempo ho dovuto usare anche quando non facevo sport reggiseni senza ferretto e senza cuciture. Parlando con il dottore mi ha detto che il ferretto è il nemico n1 quando si fa sport. Da allora uso un reggiseno con il giusto sostegno, niente cuciture, con le spalline regolabili…. forse me lo appiattiste un po’ rispetto a quando ho il sostegno del ferretto nella vita quotidiana ma ho guadagnato in salute….. e la ciste ( che era d’acqua) è praticamente sparita da se 🙂

  4. bellissimo post devo dire! io quando ero incinta usavo solo reggiseni sportivi, non riuscivo a mettere altro…

  5. Io mi trovo bene solo con lo shock absorber, ho provato altre marche ma secondo me non sono assolutamente all’altezza. Sto cercando un reggiseno sportivo allacciato davanti che mi vada bene. Lo SA per sport ad alto impatto ha le spalline regolabili sul didietro e una clip extra al centro della schiena, perfetto quando faccio spinning o pesi non si muove nulla, ma quando faccio pilates tutti questi gancetti sulla schiena mi uccidono. Però quelli che vengono venduti come reggiseni per yoga o pilates sono semplicemente dei crop top che a me con la 34DD non reggono nulla.

  6. Come primo reggiseno sportivo avevo provato uno della nike intero, tipo top. Ragazze, un giorno per toglierlo, visto che ero bella sudaticcia, mi sono quasi slogata una spalla; sono rimasta a riposo una settimana!!! Da quella volta, reggiseni sportivi con il gancetto e regolabili!!
    Ora ci rido su ma quel giorno ero in pieno panico perchè non riuscivo ad uscirne…
    Comunque io li lavo tranquillamente in lavatrice a 30° e soprattutto facendo attività 6 giorni su 7 col cavolo che lo cambio ogni giorno!! 😉

  7. ops, li lavo beatamente in lavatrice O_o
    non so voi ma io trovo scomodi quelli con ganci, gancetti e cuciture quindi scelgo appositamente quelli a pezzo unico, per così dire.

  8. io odio il reggiseno sportivo! intanto fino a qualche anno fa la nike e l’adidas non ne facevano di adeguati … infatti a casa ne ho 2 a fascia senza regolazione che ho dovuto prendere stretti perché sennò non mi sostenevano il seno … quando li tolgo mi slogo la spalla come la ragazza che ha scritto sotto! ma come si fa??? e dire che li ho pagati sui 80 euro, dentro sono anche strutturati ma sono rigidi e quando li metti ti si schiaccia tutto 🙁 purtroppo quando li ho presi non c’era altro e mi secca buttarli sono ancora nuovi … poi ne ho preso un altro dell’arena, questo è fatto bene, si allaccia dietro e ha la regolazione sulle spalline (che sono imbottite per non tagliare) e le coppe divise … almeno uno è decente!

  9. Quando faccio sport il reggiseno sportivo è d’obbligo.
    Faccio fitboxe una volta a settimana e sala due volte, quindi facendo parecchio cardio le tette devono stare per forza ben assicurate nel reggiseno sportivo!!
    Ne ho uno nero pagato pochi € della Domyos, ma è vecchio, non mi piace e ho intenzione di cambiarlo per prenderlo dello stesso tipo del secondo. Sempre della Domyos ma è il breathe. E’ strutturato diversamente, è un tessuto diverso… sarà costato 15€, ma a me piace! Il problema è toglierlo dopo aver fatto sport XD ma piuttosto che avere un gancio preferisco averlo tutto d’un pezzo e fare leggermente più fatica a toglierlo che magari sentire il pezzo di congiunzione che mi sfrega sulla schiena!

  10. Io uso il top a fascia della Domyos, non regolabile, non preformato e a pezzo unico però devo dire che mi trovo bene; ovviamente non ho una taglia enorme (sono 3C) e con la fascia l’impressione è di perdere almeno una taglia ma usandolo per danza moderna tiene tutto al suo posto quando salto o giro e mi dà la stessa sensazione di quando usavo il body per classica.
    Mi è capitato di usarlo anche d’estate durante i miei interminabili giri turistici per le città sotto il sole di mezzogiorno e mi trovo molto più comoda che con i miei soliti reggiseni preformati con ferretto.
    E poi l’effetto riduttivo è utile per quando a teatro devo interpretare un ruolo non esattamente femminile XD

  11. Proprio oggi stavo pensando di comprare un reggiseno sportivo ebbene sì mi avete letto nei pensieri e ora sono qui pronta a seguire questi consigli per un risultato ottimale

  12. Avendo fatto solo nuoto e mai palestra infatti non lo sapevo. Sai quante per fare ‘le fighe’ vengono ad allenarsi con il push up… che stupide

  13. Eh sì, facepalm ogni volta che le vedo! Bhe allora chiedo a te qualche consiglio sul look da nuoto 🙂

  14. più che morbidi a me servivano allugabili sul busto perché ho preso parecchi cm (con il fenomeno dello spostamento organi, oddio detto cosi fa un po senso 🙂 ), ma notavo che sentivo molto meno il peso del seno, sensibilissimo. Credevo di essere l’unica 🙂

  15. Sono d’accordo, anche io preferisco di gran lunga quelli che si infilano senza ganci. Poi ho una taglia media quindi non ho troppi problemi e mi trovo bene con quelli della Domyos.

  16. Premetto che non sono un’esperta, ma un paio di anni fa ho visitato la mostra Real Bodies e ricordo molto bene che la guida ci disse che il seno è uno degli ultimi punti in cui perdiamo grasso, al contrario di quanto detto nel post…

  17. Per le “tettute” sono fantastici i reggiseni di Anita: super comfort, regolazione e stabilità

  18. Recentemente ho dovuto girare un po’ con mia figlia per comprarle dei reggiseni sportivi e confermo il contenuto del post: ne abbiamo presi tre, un buon investimento per i due che sono regolabili e ben fatti, e sono anche più costosi, il terzo comprato perché ha un bel colore (ok a volte l’estetica ci inganna!) non va, infatti non lo mette mai per lo sport ma lo ricicla come top!

  19. Io ho unaprima, e devo dire che a volte vado a correre anche senza reggiseno… per cui non è affatto un mio problema, mi basta un top qualsiasi

  20. Forse il grasso no, ma i liquidi si’, visto l’effetto “busta floscia ” che si e’ creato a me ! Ciao ;-)))

  21. Mi piace il fatto di doverli agganciare sul davanti. Se Fila in Italia costa sui 35 euro allora qui in Germania li trovero’ a 70 euro ! Qui costa tutto il doppio. Senno’, quando scendo in Italia…

  22. Volentieri:) io l’anno scorso ho dovuto ricomprare tutto m, da Decathlon hanno prodotti validi:)

  23. Si’, ma il bello e’ che nessuno mi crede quando dico che qui in Germania costa quasi tutto il doppio ! Siamo abituati a vedere solo le positivita’ dei tedeschi, ma vivendoci, ci sono tante cose che non vanno !! MA quello che mi fa “inc°°°°re e’ che si dice male solo dell’Italia, ma guai a parlare male degli altri ! Ma tornando ai reggiseni, ho notato che qui Fila e’ quotatissima e gli sconti su questo brand sono sempre esigui -non piu’ del 20%-.

  24. Accidenti! Comunque ho una parente che vive in Germania e anche lei mi racconta di come sia carissima…

LASCIA UNA RISPOSTA