Ciao a tutte!

Ogni anno attendiamo con ansia l’arrivo, in primavera, del festival cinematografico di Cannes. Per due settimane la Croisette ospita molte tra le più note stelle dello show business, costituendo un vero e proprio fenomeno mediatico – oltre che un immancabile appuntamento con lo stile. Ciò è dovuto non solo alle creazioni cinematografiche che vi vengono mostrate e premiate, ma anche alle strategie promozionali attuate dagli organizzatori del festival e dai suoi protagonisti.

Quest’anno, per celebrare il 70esimo anniversario del festival, si è scelto di dare un tributo ad una delle più grandi protagoniste del cinema italiano dello scorso secolo. Un bell’orgoglio per il nostro paese e per la sua tradizione cinematografica non vi pare? Peccato che, a ragione, questo omaggio non è stato apprezzato all’unanimità e, soprattutto, non è stato privo di polemiche e di discussioni! Il motivo? Il poster rappresenta una giovane Claudia Cardinale… con qualche chilo in meno rispetto alla realtà. Era proprio necessario l’uso snellente di Photoshop anche in questo caso? Scoprite tutto nel post!

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (3)

C’ERA UNA VOLTA CLAUDIA CARDINALE…

Era il 1959, e una bellissima Claudia Cardinale, all’epoca ventunenne, veniva immortalata da un fotografo sconosciuto mentre danzava, spensierata e a piedi scalzi, su un tetto di Roma.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (7)

Molto probabilmente, all’epoca dello scatto, la ragazza non poteva nemmeno immaginare il successo che, da pochi anni a quella parte, l’avrebbe travolta, tanto meno che quella foto sarebbe diventata uno dei simboli del fiducioso ottimismo che permeava l’Italia negli anni ’60.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (4)Claudia Cardinale agli esordi

Se negli anni ’50 Sophia Loren e Gina Lollobrigida hanno dominato il panorama cinematografico italiano, nel decennio successivo è stata Claudia Cardinale ad emergere e distinguersi, non solo in Italia, ma anche in tutto il resto del mondo. Affermandosi non solo come attrice, ma anche come una delle donne più belle del mondo, lavorando per registi iconici quali Federico Fellini, Luchino Visconti e Sergio Leone.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (6)Luchino Visconti, Claudia Cardinale e Jean Sorel alla première di “Vaghe stelle dell’orsa”, nel 1965

…E LA PROMOZIONE DEL FESTIVAL DI CANNES 2017

Non deve meravigliare dunque che, per festeggiare la 70esima edizione del festival di Cannes, sia stata scelta proprio quella celebre foto, di per sé estremamente adatta nel comunicare sensazioni quali la spensieratezza, la leggerezza e, soprattutto, l’allegria trasmessa dalla sua protagonista.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (8)Non è la prima volta che il festival francese omaggia il cinema italiano: nel 2014, infatti, è stato scelto come volto promozionale Marcello Mastroianni

In molti, però, hanno trovato sin da subito qualcosa di strano in questo tributo: la fotografia, infatti, a sfondo completamente rosso, ha sì come protagonista indiscussa la Cardinale, ma c’è qualcosa che non torna. Le gambe appaiono molto più snelle, la caviglia allungata e affusolata e una la vita è magicamente estremamente sottile. La domanda sorge spontanea: era proprio necessario?!

ClioMakeUp-poster-cannes-claudia-cardinale-2017-photoshop-scandalo-polemica-prima-e-dopo-gif

L’INSURREZIONE DEL WEB

Questo lavoro di post produzione ha scatenato immediatamente molte critiche sul web. Stravolgere quella fisionomia che tanto ha contribuito a rendere Claudia Cardinale celebre e apprezzata, ha aiutato davvero a rendere migliore il manifesto del festival di Cannes 2017? Non ci siamo ancora liberati dei fasulli canoni estetici contemporanei imposti dalle pagine patinate?

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (12)

La rete si è scatenata, accusando di sessismo e bodyshaming l’industria cinematografica rappresentata dal festival di Cannes, in quanto l’episodio è stato visto come una distorsione e, in un certo senso, anche violazione del corpo femminile.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (15)

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (18)

Altri ancora, invece, hanno visto nel manifesto un goffo (e non necessario) tentativo di riadattamento estetico di un’immagine. Ma, a conti fatti, altro non ha fatto che snaturarla.

Cliomakeup-claudia-cardinale-photoshop-cannes (14)

Ma, secondo voi, Claudia Cardinale, come l’ha presa?

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva, la risposta di Claudia Cardinale alle modifiche della locandina del festival di Cannes 2017 sarà il tema centrale, e vi diremo anche che cosa ne pensiamo a riguardo! Scoprite cos’è successo a pagina 2!