I prodotti per lo styling dei capelli propongono una possibilità di scelta veramente ampia, andando incontro a moltissime esigenze e diverse tipologie di chiome! Ultimamente, inoltre, ne stanno tornando in auge alcuni che, fino a qualche anno fa, erano dei veri e propri classici ma che, temporaneamente, si sono persi un po’ di vista. Uno di questi è la cera per capelli, che si è rimodernata e che, sul mercato, oggi come oggi è presente in declinazioni veramente interessanti!

Il focus di questo post, allora, sarà sulle cere per capelli, sulle loro ultime uscite e su come utilizzarle al meglio senza combinare pasticci! Siete curiose, ragazze, di scoprire di che si tratta e di come usare questo prodotto al top sia sui capelli lunghi che su quelli corti e quali sono le accortezze che fanno la differenza? Allora non vi resta che continuare a leggere!

cliomakeup-cere-per-capelli

CERE PER CAPELLI: CHE COSA SONO?

La cera per styling si presenta come una pasta dalla consistenza abbastanza corposa e densa, mirata a dare definizione e struttura ai capelli. Da applicare sulla chioma asciutta e non umida né bagnata, bisogna, però, scaldarla prima, modellandola tra le mani per renderla malleabile e adatta all’utilizzo.

cliomakeup-cere-per-capelli-2

La cosa bella della cera è la sua versatilità: non essendo un gel, infatti, non ha alcun potere fissante, e non indurisce i capelli, dando loro dunque un aspetto naturale ma più luminoso e modellato.

cliomakeup-cere-per-capelli-11Questo look di Jennifer Lawrence è un’ottima dimostrazione!

La cera per capelli è ottima da usare anche su sopracciglia, baffi e baby hair!

Può essere usata, dunque, sia sui capelli corti che su quelli lunghi, ed è perfetta per eliminare l’elettricità statica dai capelli. È ottima anche per far risaltare ricci, boccoli, tagli scalati, e per domare le sopracciglia, i baby hair, i baffi, le barbe e via dicendo, risultando un ottimo prodotto unisex!

cliomakeup-cere-per-capelli-5La Pure-Formance Pomade di Aveda Men è ottima per lo styling dei capelli corti e di barba e baffi. Prezzo: 22,95€ su Lookfantastic.it

COME SI USA LA CERA PER CAPELLI?

Per usare al meglio la cera per capelli, la prima cosa a cui si deve fare attenzione è la quantità! Usarne troppa, infatti, potrebbe dare un effetto non solo poco gradevole esteticamente formando grumi sui capelli, ma anche poco pratico, rendendoli stopposi e appiccicosi!

cliomakeup-cere-per-capelli-9Insomma, il rischio di ottenere questo effetto è dietro l’angolo!

Il modo migliore per procedere alla sua applicazione è, dunque, quello di prenderne un po’ servendosi di indice, anulare e medio e riscaldarla tra i palmi delle mani, per poi applicarla in modo uniforme, evitando di mettere troppo prodotto solo su una determinata sezione di capelli.

cliomakeup-cere-per-capelli-12Credits: a beautifulmess.com

Potete anche inumidire le mani prima per prendere in modo più agevole il prodotto! Bisogna, inoltre, ricordare che la quantità e la tipologia di cera variano notevolmente anche in base al tipo di capelli che si ha.

cliomakeup-cere-per-capelli-6

CERA E CUOIO CAPELLUTO: OCCHIO!

Applicare la cera solo sulle punte senza farle toccare il cuoio capelluto è fondamentale

Avere una chioma folta e spessa ne richiederà di più, ma i capelli sottili e fini rischiano di essere appesantiti con una quantità di cera troppo grande. Bisogna fare attenzione anche alla frequenza con cui si usano le cere per capelli soprattutto se li si hanno corti: si deve, infatti, applicarla e lavorarla sulle punte e senza farla arrivare al cuoio capelluto, che potrebbe, alla lunga, esserne soffocato.

cliomakeup-cere-per-capelli-7

Inoltre, è consigliabile mettere la cera sui capelli dopo essersi già vestiti: fare altrimenti, infatti, non solo può farvi correre il rischio di rovinare la vostra opera di styling, ma anche di sporcare i vostri abiti e dover, così, rifare tutto daccapo!

Ragazze, non abbiamo ancora terminato: tra le cere per capelli presenti sul mercato, quale scegliere in base alle proprie esigenze? E a cosa si deve fare più attenzione? Scoprite questo e altro a pagina 2!