Avete mai pensato come potrebbe essere la vostra vita se poteste delegare ogni minima scocciatura a qualcun altro? Noi sì, quando ci siamo imbattute in alcuni articoli che parlano dei mestieri più folli per cui le celebrity hanno assunto dipendenti. Sempre che si possa definire un mestiere fare da orologio umano o occuparsi delle batterie di ricambio dei videogiochi, per citare solo due delle incombenze più ridicole per cui le star hanno impiegato i loro assistenti.

Insomma, l’idea che ci siamo fatte noi è che, se ci sono VIP che vivono la loro vita nel modo più normale possibile, ce ne sono altri che in qualche modo si sono lasciati “prendere la mano” :-D! Anche perché non abbiamo potuto fare a meno di notare che ad ogni articolo in cui parliamo di vizi e follie delle star, i nomi che ricorrono sono spesso gli stessi.

Se i nostri articoli sulle pazzie dei VIP vi rilassano e vi divertono, quindi, non potete perdervi questo capitolo! Ne leggerete delle belle!

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-1

P!NK E L’ADDETTO AI CAPEZZOLI

Che la moda dei “capezzoli in vista” stia spopolando è indubbio, prova ne è il boom di copricapezzoli e orpelli vari che ci fanno apparire come se avessimo molto, molto freddo :-D! Ma a quanto pare P!nk preferisce l’effetto naturale. Un membro del suo Team è incaricato di farle inturgidire i capezzoli prima che salga sul palco. Come si dice, un duro lavoro, ma qualcuno dovrà pur farlo! Ahahaha!

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-3-j-lo

E non è nemmeno l’unica! Anche J.Lo ama questo effetto 😉

RUSSELL CROWE E IL DOPPIO CHEF

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-4-russell-crowe

Non è così strano che una star del calibro di Russell Crowe abbia uno chef personale, ma a un certo punto il protagonista de Il Gladiatore ne ha assunto un secondo… solo per preparare il cibo del suo bambino! La domanda è: per quale motivo non poteva provvedere il cuoco già presente? Ci voleva una specializzazione in crema di riso e brodo vegetale :-)? Mistero!

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-5-russell-crowe

PUFF DADDY E IL REGGI OMBRELLO

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-6-puff-daddy

Un assistente di Puff Daddy era incaricato di reggergli l’ombrello in caso di maltempo o viceversa di sole. Diciamo “era” perché l’uomo in questione, tale Fonzworth Bentley, ha conquistato anche una piccola popolarità apparendo in alcuni video musicali e su MTV. Chissà se ora anche lui avrà un reggi ombrello personale!

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-7-puff-daddy

 

L’OROLOGIO UMANO DI MARK WAHLBERG

LA SVEGLIA CHE NON SUONA NON È PIÙ UN PROBLEMA!

Mark Wahlberg è noto per le sue interpretazioni in film di grande successo, come The Departed, Shooter e The Fighter. È anche considerato uno degli attori più sexy e nel 2014 secondo Forbes era al decimo posto degli attori più pagati del mondo. Insomma, una carriera sfolgorante da cui derivano grandi responsabilità.

Mark è noto per la sua professionalità che si esprime anche nell’alzarsi sempre prestissimo per essere puntuale ad ogni impegno. Proprio per questo l’attore non vuole affidarsi ad una semplice sveglia: ha un assistente in carne e ossa incaricato di svegliarlo ogni mattina!

cliomakeup-mestieri-folli-celebrity-20-the-fighter

Niente male vero ;-)? Ma abbiamo riservato il meglio per la prossima parte del post, dove troverete, tra gli altri, due personaggi ben noti per le loro pretese piuttosti particolari: Justin Bieber e Lady Gaga! Girate pagina!

14 COMMENTI

  1. Dal momento che li pagano (e non penso proprio pochissimo) sono anche affari loro. Certo lo trovo un bello spreco di denaro, ma sono soldi loro e li spendano come meglio credano.

  2. Lo stavo pensando anch’io … se qualcuno mi offrisse il lavoro di infilargli la gomma in bocca, probabilmente gli direi di mettersela in quel posto la gomma e di camminare sculettando per masticarla… però ho riflettuto anche che se mi pagassero adeguatamente non è il lavoro più impegnativo del mondo e da personal assistant aziendale pagata sicuramente non come il minion di Cee-Lo mi hanno pur chiesto cose peggiori, quindi non so …

  3. Allora viaggiamo un po’ con la fantasia…
    Se avessi una montagna di soldi, vivessi in un mega villone eccecc… oltre alle cose più ovvie che si possano pensare ovvero avere del personale che fa pulizie, giardinieri, personal shopper, parrucchiera che mi sistema i capelli allo schiocco delle dita eccecc… avrei una persona che si occupa esclusivamente di controllare che non ci siano api nei dintorni dei luoghi in cui abito 😀 Dentro le stanze ecco, fuori potrei tollerarle, sempre se stanno a debita distanza. E fanno nidi piccoli, non troppo grossi. Altrimenti.. raussss!!!
    E’ abbastanza assurdo come lavoro no? Vista la mia assurda fobia nei confronti di questi insetti….
    😀

  4. Secondo me la maggior parte di queste “stranezze da vip” altro non sono che le mansioni che tutti gli assistenti compiono. La differenza sta nel dargli un nome pittoresco per scrivere un articolo (non mi sto riferendo la Team ma agli americani che inventano castronerie e/o fantastorie pur di avere 5 minuti di gloria per i loro tabloid).
    Le assurdità tipo l’addetto a rendere turgidi i capezzoli di Pink secondo me è appunto una assurdità che non vale il tempo impiegato a leggere la frase.

  5. Immagino un colloquio di lavoro del tipo della gomme : Signor tipo, mi dica, che lavoro ha svolto negli ultimi due anni?La sua formazione come ne ha giovato?

  6. Dopo aver perso il vecchio lavoro per un licenziamento economico una mia cara amica é stata assistente di una donna d’affari tra le più ricche al mondo ed é scappata a gambe levate non appena ha trovato altro. Le altre due assistenti dell’amata signora che resistevano da un pò più di tempo me le ha descritte come totalmente succubi e tendenzialmente in burn out. E ho anche conosciuto uno degli assistenti di una nota rock star italiana e posso dire che ne ho sentite di ogni…
    Non metto in dubbio che ci siano persone che riescono ad affrontare quel tipo di mestiere con dignità e professionnalismo, ma queste due testimonianze mi confermano che la cerchia degli assistenti dei VIP sia un mondo abbastanza ambiguo e patologico dove non mi piacerebbe per nulla lavorare.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here