Il make-up, soprattutto oggigiorno, può avere numerosi significati e veicolare differenti messaggi, specialmente tenendo conto della sempre più crescente inclusività che lo sta contraddistinguendo. Per questo non vi meraviglierà sapere che, due brand molto noti in questo settore, ultimamente sono finiti nel mirino della critica mediatica per via quelle che sono state percepita dal popolo della rete, a questo proposito, delle gravi mancanze di tatto, anzi, come dei veri e propri scivoloni. Per l’esattezza, si tratta di Tarte e Wycon!

Per quanto riguarda il primo, ciò che ha fatto scattare più e più proteste in rete (e non solo) è stata la presentazione delle tonalità di un nuovo fondotinta, mentre nel secondo si è trattato di una scelta, che si è rivelata decisamente poco felice, di un nome attribuito ad uno smalto. Ma perché un fondotinta e uno smalto sono stati il casus belli di quelle che sembrano essere state interpretate come due forme differenti di grande discriminazione? Per scoprirlo, ragazze, non vi resta che continuare a leggere il post, in cui vi racconteremo come è andata!

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (18)

TARTE E IL FONDOTINTA “RAZZISTA” PER VIA DELLE POCHE TONALITÀ

Come accennavamo, il brand di make-up Tarte ha recentemente presentato un nuovo fondotinta, lo Shape Tape Foundation. Uno dei principali punti di forza di questo prodotto è la sua formula, disponibile in due versioni, idratante e matte.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (7)Via YouTube @Nicol Concilio

I 15 colori del fondotinta di Tarte sono stati percepiti come poco inclusivi

Il prodotto è disponibile in 15 tonalità ma, subito dopo aver mostrato sui social network gli swatch di Shape Tape, la rete ha sollevato una voce di protesta molto forte riguardo la scarsità di nuance proposte dal brand, poco inclusive nei confronti delle persone con pelli di tonalità più scure.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (1)Via Instagram @hotfire.makeup

LE INFLUENCER CHE SI SONO FATTE SENTIRE

Molte influencer e YouTuber, inoltre, non si sono risparmiate dall’esprimere il loro pensiero a riguardo, e hanno condiviso la loro reazione verso le limitate colorazioni del fondotinta Tarte anche celebri beauty guru americane come Alissa Ashley e Jackie Aina.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (5)Alissa Ashley e Jackie Aina. Via YouTube @Jackie Aina

Alissa Ashley ha dunque detto, recensendo il fondotinta sul suo canale YouTube (che vanta quasi un milione di iscritti), di essere molto dispiaciuta di constatare che le tonalità erano così limitate.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (9)

Via YouTube @Alissa Ashley

Nel suo video, Alissa si è proprio rivolta a Tarte affermando: “Il fatto che ci sia una gamma di colori così limitata per le persone nere, le persone con melanina, è così deludente, e sinceramente sono scioccata per il fatto che Tarte si sia comportata in questo modo, considerato il fatto che le persone erano così eccitate per l’uscita di questo fondotinta”.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (10)

Alissa che evidenzia come la colorazione più vicina alla sua pelle riusulti arancione. Via YouTube @Alissa Ashley

Anche la beauty guru Jackie Aina ha dato il suo feedback sul suo canale, sottolineando come non sia riuscita affatto a trovare una tonalità adeguata per il suo incarnato, nemmeno mescolando tre colori differenti nel tentativo di avvicinarsi il più possibile al suo colore. Aina ha detto: “Questo brand incarna l’esatto opposto di ciò per cui mi batto. Non fanno nulla per far sentire le persone incluse. Il lancio di questo fondotinta ha solo ribadito per me questo concetto”.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (8)Alyssa e Jackie con i fondotinta Shape Tape. Via YouTube @Jackie Aina

A Tarte sono poi stati paragonati altri brand che, invece, hanno come punto di forza la grandissima disponibilità di nuance adatte ad un gran numero di colori e tipologie di pelle, come Bobby Brown, NARS o Fenty Beauty.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (6)Le colorazioni di fondotinta proposte da Fenty Beauty

LA RISPOSTA DI TARTE SU INSTAGRAM

Tarte ha specificato che usciranno altre 10 nuance

Tarte, tuttavia, non è rimasto insensibile a tutte le critiche ricevute, e ha dato la sua risposta alla faccenda assicurando che, a breve, verranno lanciate altre 10 nuance per integrare le 15 originarie di Shape Tape Foundation. Il brand ha anche specificato che questa operazione era già in programma, e non è stata frutto di una reazione susseguita alle critiche ricevute.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (2)

Tarte ha fatto anche una dichiarazione sul suo account Instagram in una story, dicendo: “Tutti voi ora sapete che abbiamo presentato con grande anticipo lo Shape Tape Foundation, e la gamma di colori che abbiamo mostrato non era assolutamente una piena rappresentazione di tutti voi. Potrà essere un po’ troppo tardi, ma vi assicuriamo che tutto ciò non è stato inteso in cattiva fede. “

BUONA FEDE DETTATA DALL’IMPAZIENZA PER IL BRAND?

“Siamo solo stati presi da #shapetapefoundation e, vedendo i vostri tweet che lo richiedevano, abbiamo voluto ottenere il prodotto il più velocemente possibile, e abbiamo preso la decisione di andare avanti prima che tutte le tonalità fossero pronte. Sappiamo che non ci sono scuse, e ci prendiamo la piena responsabilità di aver lanciato il prodotto in questo modo.

cliomakeup-tarte-fondotinta-razzismo-smalto-wycon-nome (11)

Alcune richieste da parte della community per lo Shape Tape Foundation

Abbiamo perso la cognizione di ciò che è veramente importante in questa industria, e con coloro che si sono sentiti estraniati nella nostra community, ci vogliamo personalmente scusare. Stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per far uscire le tonalità non ancora concluse il più velocemente possibile, ad ogni costo. Possiamo fare di meglio, e lo faremo”.

Ragazze, non abbiamo ancora terminato! Nella pagina successiva vi parleremo dello scandalo che invece è stato suscitato dal brand italiano Wycon, che riguarda non un fondotinta, ma uno smalto dal nome controverso! Seguiteci a pagina 2 per scoprire di che cosa si tratta!