Indietro
Prossimo

INTRODUZIONE & INCI

L’avete richiesta ed eccola qui: nella recensione di oggi parliamo della nuovissima palette di Kiko Green Me Eyeshadow palette. Tra le novità proposte questa primavera Kiko non poteva farsi scappare l’opportunità di lanciare una palette dal concept rivoluzionario, eco-friendly e composta da nove colori e diversi finish.

Ombretti pescati, crema, marroni e bronzi ramati: secondo il brand hanno una texture scorrevole, cremosa e facile da sfumare. Disponibili in due versioni, noi abbiamo provato quella dalle tonalità calde, particolarmente di tendenza in questo periodo, grazie al lancio della Naked Petite Heat di Urban Decay. Avremo trovato un dupe valido ed economico? Per scoprirlo, non fermatevi qui!

cliomakeup-recensione-green-me-eyeshadow-palette-Kiko-Milano-1

KIKO GREEN ME EYESHADOW PALETTE

cliomakeup-recensione-green-me-eyeshadow-palette-Kiko-Milano-2Ciascun ombretto contiene 1g di prodotto mentre, dalla data di apertura, la palette dura 18 mesi. Il prezzo è di 12.95€ e, come scritto precedentemente, è disponibile in due varianti: 01 Natural Credential e 02 Feisty Saffron. Per questa recensione abbiamo testato la palette 02 Feisty Saffron.

cliomakeup-recensione-green-me-eyeshadow-palette-Kiko-Milano-3


INCI

Talc, Mica, Oryza Sativa Starch (Oryza Sativa (Rice) Starch), Octyldodecyl Stearoyl Stearate, Canola Oil (Huile De Colza), Magnesium Myristate, Argania Spinosa Kernel Oil, Gossypium Herbaceum Seed Oil (Gossypium Herbaceum (Cotton) Seed Oil), Olus Oil (Vegetable Oil / Huile Végétable), Phenoxyethanol, Lauroyl Lysine, Passiflora Incarnata Seed Oil, Sodium Dehydroacetate, Sorbic Ccid, Tocopheryl Acetate, Undecylenic Acid. May Contain (+/-): CI 77491, CI 77492, CI 77499 (Iron Oxides), CI 77891 (Titanium Dioxide), CI 77742 (Manganese Violet), CI 77007 (Ultramarines).

Siete impazienti di vedere gli swatches? Allora girate subito alla prossima pagina dove potrete vederli sia con luce naturale che con luce artificiale!

Indietro
Prossimo

15 COMMENTI

  1. Io ci sono caduta 🙁 volevo una palettina dai colori pescati economica, stavo guardandone un’altra sempre di KiKo che ho sul verde (buona) ma mi sono lasciata intortare dalla commessa. Almeno non è troppo cara…

  2. Io ce l’ho e mi ci trovo bene: al mattino non posso perdere le ore a sfumare, per cui gli ombretti pigmentati li riservo al tempo libero (cfr.: la Peachy Mattes di Too Faced). Con questa palette realizzo dei trucchi leggeri e sobri, da ufficio, per dare luce allo sguardo senza esagerare.
    Per ovviare alla scarsa durata basta applicare prima un buon primer, ed il trucco regge fino a sera.

  3. Kiko da un po’ non ne azzecca una! P.s.: l’occhio credo sia di Cristina del Team……di nuovo benvenuta!

  4. Vallo a chiedere alle rompi@@@@oni di Facebook, che criticavano il fatto che le recensioni le facesse Silvia.

  5. ma chi è che criticava le recensioni di Silvia??? è bravissima e realizza dei makeup bellissimi, a me piaceva tantissimo lei! (nulla togliere a – credo – Cristina, che ha degli occhi molto belli)

  6. ho visto questa palettina in negozio ma sinceramente mi ispirava più l’altra, quella con i toni nudes.
    Non ho avuto però modo di swatcharla, complice il fatto che ho decisamente troppe palettes di ombretti in questo periodo 🙁
    a me ad occhio comunque ricordava tanto una Hudina..

  7. Purtroppo a differenza del blog dove di solito si riesce a discutere in toni civili e costruttivi, nella pagina di Clio su Facebook abbondano le utenti cafone, che criticano pressoché ogni cosa del blog di Clio, spesso pure in toni offensivi, che di costruttivo non hanno un piffero.
    Praticamente avevano da ridire sul fatto che a fare le recensioni fosse solo Silvia, e che questo non andasse bene perché: 1) Silvia ha la pelle chiara e non rappresenta chi ce l’ha più scura; 2) Silvia ha poche occhiaie e quindi quando le camuffa non è di aiuto per chi le ha più evidenti.
    Quando ho voglia di fare un po’ di nervi, mi basta dare un’occhiata su FB, e sono subito accontentata.
    Io dico: piuttosto che offendere e criticare, perché non se lo aprono loro un blog? così la finiscono di rosicare.
    Hanno proprio rotto.

  8. non ho veramente parole.
    non è la prima volta che vedo roba simile, anche ai tempi di una recensione di un fondo particolarmente coprente (non ricordo se il Dermablend o un altro), lessi dei commenti veramente sgradevoli – per non dire cafonazzi – all’indirizzo di Silvia che aveva fatto da tester per quel fondo, rea di avere una qualche imperfezione sul viso.
    ci rimasi veramente male all’epoca, al punto da arrivare a segnalare i commenti più atroci.
    a certi soggettoni andrebbe veramente tolto l’uso di internet, che purtroppo permette anche a ignorantoni e cafonazzi di cui sopra, di esprimere le proprie opinioni mai assolutamente richieste.

  9. Sono insopportabili. Il cervello non lo hanno avuto in dotazione alla nascita. Se poi sbirci nei loro profili puoi solo vedere quanto siano bimbeminkia.

  10. il problema è che parecchie volte a fare ‘ste figure barbine e a scrivere min*iate colossali sono pure tizie di una certa età, non solo ragazze o ragazzine.
    ovviamente però, con un cervello (qualora l’avessero) fermo all’età anagrafica di 1 anno e mezzo -_-

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here