Si dice che i capelli siano l’ornamento più ricco delle donne. I capelli ricci in particolare, sono una corona meravigliosa, che spesso però tendiamo a tener nascosta in una coda o a rovinare, perché commettiamo errori beauty o perché li reputiamo troppo impegnativi.

Oggi vorremmo parlarvi proprio dei sei errori più comuni nei quali è facile incappare durante la nostra hair care routine e vedere insieme come poterli evitare per avere dei ricci perfetti! Se anche voi quindi volete avere dei capelli sempre on fleek, continuate a leggere il post!

cliomakeup-capelli-ricci-errori-1

Credits: DiLei.it

ERRORE NUMERO 1 : VIETATO PETTINARE I CAPELLI RICCI ASCIUTTI 

I capelli ricci, hanno una texture particolarmente incline ai nodi. Non sciogliendoli adeguatamente, il passo da una chioma riccia ad una chioma rasta è breve. cliomakeup-capelli-ricci-errori-2-nodi.jpg

Credits: dolcementecomplicate.it


Pettinando i capelli ricci asciutti con un pettine a denti stretti, o peggio ancora spazzolandoli, si va a rompere il riccio, con un conseguente increspamento della chioma. cliomakeup-capelli-ricci-errori-3-spazzolare-bagnati

Credits: cattivipensierirecensioni.it

L’unico momento in cui è corretto pettinare i nostri ricci è quando sono bagnati. Possiamo quindi inizialmente passare le dita tra i capelli ed in seguito pettinarli con un pettine a denti larghi evitando cosi l’effetto funghetto.

ERRORE NUMERO 2: I RICCI NON VANNO SFREGATI

Una volta uscite dalla doccia, dobbiamo giustamente, soprattutto se fuori fa freddo, asciugare i nostri capelli. Per togliere l’acqua in eccesso, prima di passare il phon, spesso scuotiamo i capelli e li sfreghiamo con l’asciugamano. Naaa.. Errore!cliomakeup-capelli-ricci-errori-4-tamponare-asciugamano

Credits: thefujifiles.com

Dopo aver lavato i capelli, il modo migliore è quello di tamponarli delicatamente con l’asciugamano. Dopo di che, prima di phonarli, prendiamo i capelli, chiudiamoli tra le mani e portiamoli dolcemente alla radice, in modo tale da coadiuvare la chiusura del riccio. cliomakeup-capelli-ricci-errori-5-tamponare

Credits: @refinery29

ERRORE NUMERO 3 : ARIA A TUTTA INTENSITÀ

Prese dalla fretta, è molto facile mettere l’aria calda del phon alla massima intensità, sperando di poter ottenere il massimo dei risultati in poco tempo. Purtroppo però non è così: avremo ovviamente dei ricci asciutti ma non belli. Il momento dell’asciugatura è importante e richiede pazienza e cura.cliomakeup-capelli-ricci-errori-6-diffusore

È fondamentale quindi, utilizzare l’aria calda, ad una bassa intensità. Inoltre il phon deve essere sempre munito di un diffusore d’aria, che aiuterà a conferire al riccio la giusta definizione. Mentre asciugate, portate dolcemente i capelli alla cute. cliomakeup-capelli-ricci-errori-7-diffusore

Diffusore per phon in silicone . Prezzo: 8,16€ su Amazon.it 

MAI PETTINARE I CAPELLI DOPO L’ASCIUGATURA 

Asciugate bene la radice, in modo da evitare mal di testa, poco le lunghezze, per evitare che si increspino e lasciate le punte umide. Si asciugheranno poi da sole al contatto con l’aria e saranno molto più belle!cliomakeup-capelli-ricci-errori-9-asiatica

Via: @Pinterest 

Non è finita qua ragazze! Ci sono almeno altri tre errori che siamo solite commettere nella nostra hair care! Siete curiose di scoprirli per potergli finalmente dire addio? Se la risposta è si, continuate a leggere il post nella pagina successiva!

14 COMMENTI

  1. Per me, riccia, sfoltire o scalare i capelli significa assomigliare a un carciofo. Per me è un no, mai.

  2. Boh io ho i capelli tagliati pari e secondo me sono molto più belli che negli altri modi, anche perché essendo corti sennò mi ritroverei con solo due capelli sotto

  3. Grazie per questo post!
    Ho avuto sempre i capelli iper secchi, oltre che ricci, e da quando faccio la tinta ho notato proprio un netto peggioramento, ma purtroppo é inevitabile.
    Da un paio di lavaggi uso la crema di Adorn, non é per niente male e soprattutto nettamente migliore rispetto alla classica schiuma. Di sicuro ne farò scorta non appena ritorno in Italia!
    Unico vero neo, l’asciugatura. È praticamente impossibile conciliare l’asciugatura delle sole radici, come suggerito nel post, con l’uso del diffusore, che deve necessariamente buttare l’aria da sotto al fine di dare forma al riccio. Non appena arrivano i primi caldi infatti mi lavo i capelli la mattina dopo un bell’impacco notturno nutriente e li lascio asciugare all’aria, d’inverno pace.

  4. Si probabilmente dipende dal riccio! Io li ho lunghi fino a sopra alle spalle davanti e si accorciano sempre di più andando dietro la nuca, riga sempre o a destra o a sinistra (con quella centrale sono orrenda) e devo dire che dopo anni che li avevo lunghissimi adesso sono proprio contenta di questo taglio!

  5. La cosa sconvolgente è che moltissimi parrucchieri non conoscono queste regole base, non sanno cioè come trattare i capelli ricci …
    E spesso la donna riccia di natura ha imparato da sola con il tempo come gestirli meglio di loro …

  6. Forse l’errore più grave che ho fatto e che a volte faccio ancora è quello di agitare il phon mentre asciugo i capelli. Niente di più sbagliato: il phon va mosso molto piano, e nel frattempo bisogna chiudere le ciocche nel pugno. Facendo così mi sono venuti dei ricci che sembravano quasi fatti col ferro.

  7. Avessi mai incontrato un parrucchiere che non me li sfregasse a tutta birra, con le salviette di spugna che per noi ricce sono pestifere.

    I miei consigli:
    – Idratarli allo sfinimento. Un riccio disidratato non potrà mai essere elastico e ben modellato.
    – Se i ricci sono perfettamente idratati, sani e li sa gestire con i giusti strumenti, prodotti di styling – anche un po’ superati – come la spuma, non servono nemmeno più. A me i boccoli ormai vengono direttamente con il balsamo leave-in senza l’aggiunta di altro.
    – Dormite con una cuffietta di seta o, per non terrorizzare il partner, su una federa di seta, eviterete lo sfregamento che favorisce il crespume e l’aridità dei capelli
    – Bandite le salviette di spugna, meglio vecchie t-shirt o asciugamani appositi in microfibra.
    – Stendente i prodotti per lo styling quando i capelli sono ancora zuppi d’acqua, verranno boccoli stupendi.
    – Phon con aria al minimo, fredda se possibile. Diffusore sempre. All’aria aperta non appena si può.
    – Il Plopping potrebbe diventare presto il vostro migliore amico, come l’acconciatura ad ananas per la sera.
    – Gli elastici Invisiboble mi hanno cambiato la vita <3

  8. Ottimo appunto quello dell’asciugatura di punte e radici con diffusore. Io cerco di lasciarle penzolare fuori dalla “conchetta” il più possibile ma tanto finisco sempre e comunque con le radici bagnate e le punte asciutte da un pezzo

  9. faccio tutto tranne idratarli tanto (qui sbaglio lo so), cuffietta? hahahaaaa, mio marito mi spedirebbe sulla luna, ma in compenso ogni sera acconciatura ad ananas. Noi ricce non abbiamo vita facile ma quanto sono belli……

  10. Nono sono mossi perché li ho lavati già da un po’ e avendo perso la piega li ho passati col ferro! Ti rifaccio la foto da ricci

  11. Aaaaaaah ho capito! Anche io diffusore e stop, a volte manco li asciugo. Però dopo 2/3 giorni passo il ferro se sono crespi…

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here