I carboidrati sono uno dei tre macronutrienti insieme a proteine e grassi. Spesso vengono demonizzati e considerati nemici della dieta. Infatti, molte persone li evitano quando desiderano perdere peso.

Ma cosa sono e a cosa servono? Perchè la nostra alimentazione è basata su pane, pasta e cereali? In questo articolo la nostra dietista, la dott.ssa Anna Gerbaldo risponderà a queste e a tante altre domande che tutte ci siamo fatte almeno una volta nella vita 😉!

cliomakeup-carboidrati-fonti-1Credits: @dilei.it

COSA SONO I CARBOIDRATI?

Esistono principalmente due tipi di carboidrati: semplici e complessi.

cliomakeup-carboidrati-semplici-complessi-2Via @Pinterest

I carboidrati complessi sono costituiti essenzialmente da amido (un composto costituito dall’unione di moltissime molecole di glucosio) e fibre e si trovano soprattutto nei cereali, nei legumi secchi e nelle patate.
I carboidrati semplici sono costituiti da uno o due molecole e sono per lo più dotati di sapore dolce, da cui il termine comune di zuccheri.

cliomakeup-carboidrati-composizione-3

Credits: @medicinaonline.co

I più importanti sono il saccarosio (il comune zucchero da tavola), il glucosio e il fruttosio contenuti nella frutta e nel miele e il lattosio contenuto nel latte.
I carboidrati complessi richiedono un certo lavoro digestivo per essere trasformati in glucosio, e per questo motivo vengono assorbiti più lentamente rispetto agli zuccheri semplici.
Anche la fibra alimentare fa parte dei carboidrati, ed è la componente non digeribile delle piante.

cliomakeup-carboidrati-fibra-4

Credits: @imaginediet.co.za

QUALI SONO LE FUNZIONI DEI CARBOIDRATI?

Hanno diverse funzioni:
energetica, che è quella principale;

cliomakeup-carboidrati-jogging-5

I carboidrati forniscono l’energia per fare tutte le azioni da compiere ogni giorno.

– di riserva energetica, andando a costituire il glicogeno, ovvero la scorta di glucosio contenuto nei muscoli e nel fegato;
– di struttura, infatti in piccola parte costituiscono le membrane cellulari;
prebiotica, in particolare alcuni tipi di fibra alimentare aiutano la crescita della flora intestinale.

cliomakeup-carboidrati-prebiotico-6

Numerosi studi hanno dimostrato che un’alimentazione mediterranea ricca in cereali, legumi, ortaggi e frutta protegge dalla comparsa di numerose malattie molto diffuse nei paesi sviluppati, in particolare diverse forme di tumore e malattie cardiovascolari, malattie dell’apparato respiratorio e malattie dell’apparato digerente.

È GIUSTO ELIMINARE I CARBOIDRATI DALLA DIETA PER DIMAGRIRE?

La completa eliminazione dei carboidrati non è quindi consigliabile in situazioni di normalità e benessere.

cliomakeup-carboidrati-lowarbdiet-7Di certo bisogna assumerne la giusta quantità: questa varia se un soggetto è sano, malato o si trova in condizioni speciali (per esempio l’atleta).
Il glucosio è la fonte di energia elettiva della gran parte delle cellule umane, nonostante siano previste delle “vie alternative” (come la gluconeogenesi, la chetosi e l’utilizzo di grassi).

cliomakeup-carboidrati-cervello-8Il glucosio è la fonte di energia preferita dal cervello!

In condizioni di richieste energetiche normali, l’esclusione dei carboidrati non permette di soddisfare tali esigenze energetiche senza che si consumino livelli non raccomandabili di proteine o grassi.

ESCLUDERE I CARBOIDRATI NON PERMETTE DI SODDISFARE LE ESIGENZE ENERGETICHE DELL’ORGANISMO SENZA COMPROMETTERE LO STATO NUTRIZIONALE

Quando si parla di restrizione dei carboidrati, spesso non si specifica se di carboidrati totali, di complessi/semplici o di alto/basso indice glicemico.

La recente letteratura scientifica sul ruolo dei carboidrati sull’aumento o sulla perdita di peso rimane controversa.

cliomakeup-carboidrati-effetto-yo-yo9

Le diete low carb spesso sono quelle che portano all’odiatissimo effetto yo-yo!

In generale l’introito calorico complessivo è quello che ha un maggior impatto sull’aumento di peso, rispetto al solo contenuto di zuccheri.
D’altra parte, una dieta a basso contenuto o priva di carboidrati generalmente non aiuta a perdere peso in modo duraturo.

QUANTI CONSUMARNE?

La quantità di carboidrati raccomandata dai Livelli di Assunzione Raccomandata di Nutrienti ed Energia per la popolazione è di almeno 45% dell’energia giornaliera.
Questa quota riesce a coprire le necessità metaboliche di glucosio dei tessuti e permette di contenere l’introito di grassi totali entro il 35% e quello delle proteine entro il 20%.

cliomakeup-carboidrati-ripartizione-nutrienti-10La porzione di alimenti contenenti carboidrati varia in base alle esigenze, alle abitudini e alle caratteristiche di ogni persona.

Ragazze, a pagina due troverete tante altre informazioni riguardo ai carboidrati e soprattutto la risposta alle 4 domande più “famose” sui carboidrati. Curiose? Allora andate avanti a leggere!