Avere la pelle grassa è un vero dilemma. Se da una parte abbiamo bisogno di un prodotto che regoli la produzione di sebo, dall’altra è necessario mantenere una buona idratazione. Oggi vorrei vedere con voi qualche crema specifica per la pelle grassa. Vi sono quelle dalla consistenza gelatinosa che già dalla prima applicazione fanno la differenza, oppure ci sono i trattamenti che necessitano un pochino più di costanza e pazienza.

Per chi è amante del fai da te, ho pensato anche a una ricettina a prova di ciompa ma dal risultato assicurato! Insomma, se siete curiose di sapere come fare ad avere una pelle meno oleosa e più luminosa, continuate a leggere il post!

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-1Tutte le gif sono prese da giphy.com

CHE PELLE HO? È NECESSARIO CAPIRLO PRIMA DI AGIRE!

Capire la nostra pelle e le sue vere necessità ci può aiutare a scegliere i prodotti giusti. Una corretta skin care aiuta a rallentarne l’invecchiamento, ad avere una pelle più sana, morbida e luminosa. 

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-3-trucco-luminoso.jpg

Credits: deskgram.net


Capita di utilizzare dei prodotti, anche costosi e rinomati e di trovarci male. Spesso alla base non c’è la cattiva qualità del prodotto ma semplicemente un’analisi sbagliata.

UNA CORRETTA ANALISI CI AIUTERÀ AD OCCUPARCI AL MEGLIO DELLA NOSTRA PELLE

Il fatto di avere una pelle brufolosa o che secerne sebo, non determina per forza la sua natura grassa. Esistono sostanzialmente tre macro famiglie. Vi è la pelle secca, ovvero una superficie cutanea che manca di parte grassa, ovvero lipidi.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-4-pelle-secca.jpg

Spesso la pelle secca è poco elastica, incline a rossori, rughe precoci e colorito spento. Abbiamo poi l’opposto, ovvero la pelle grassa. In questo caso tenderemo ad avere su tutta la superficie del viso un’abbondante secrezione di sebo.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-5-oily

La conseguenza è un aspetto unto e lucido, con un colorito non particolarmente luminoso. Infine la pelle mista, che spesso erroneamente scambiamo per pelle grassa. In quest’ultimo caso, il viso è caratterizzato dalla presenza di lucidità della così detta zona a T. Avremo dunque la fronte, il naso e il mento particolarmente lucidi, mentre il resto del viso spesso tenderà ad avere le caratteristiche della pelle secca. 

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-6-zona-t.jpg

Come fare dunque per essere sicuri di utilizzare i cosmetici coretti? Oltre a degli esami dermatologici specifici, potremmo ricorrere alla prova della velina.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-7-salviettine-assorbi-sebo.jpg

Prendiamo delle salviettine assorbi sebo, o un fazzoletto morbido e appoggiamoli delicatamente sulla superficie del nostro viso.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-8-asian-girl-assorbi-sebo.jpg

Se al momento della rimozione il foglietto presenterà la superficie unta potremo prendere in considerazione l’idea che si tratti di pelle grassa. In caso contrario molto probabilmente saremo di fronte a una pelle di tipo misto.

GARNIER IDRATANTE PRODIGIOSA: LA CREMA PER PELLI GRASSE CHE FA PRODIGI 

La crema di Garnier, Idratante Prodigiosa è formulata appositamente per chi ha la pelle grassa o mista. Al suo interno troviamo il tè verde, un elemento naturale, noto per essere un grande purificatore.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-9-green-tea.gif

Aiuta quindi a opacizzare la pelle, svolgendo un’azione sebo regolatrice e dona idratazione. La crema ha una texture sorbetto, ovvero leggera fresca, molto simile a un gel. Dopo aver purificato bene il viso, la si applica su tutto il volto. La crema assorbirà quindi tutto il sebo, opacizzando così la pelle.

ClioMakeUp-creme-pelle-grassa-10-garnier.jpgGarnier, Idratante Prodigiosa Opacizzante, Crema Sorbetto per Pelli Miste o Grasse. Prezzo: 5,32€ su amazon.it ( più spese di spedizione)

Il volto rimarrà opaco e idratato per circa 24 ore. È ottima anche come base trucco e il profumo è molto buono. Applicandola giorno dopo giorno vedrete dei cambiamenti tangibili. Il colorito sarà più fresco, sano e uniforme e la pelle sarà più luminosa ed equilibrata.

Bellezze! Eccoci a metà del post! Nella prossima pagina vi parlerò della ricettina a prova di ciompa e di altri due prodotti interessanti per combattere la pelle grassa del viso! Se siete interessate continuate a leggere il post!!

20 COMMENTI

  1. Io mi sono resa conto poco tempo fa di avere la pelle sensibilissima, la quale si lucidava un sacco perchè usavo prodotti non idonei in quanto aggressivi e soprattutto contenti profumo, che mi infiammava un sacco la pelle.
    Ora alla mattina uso un siero super idratante di bionike e alla sera una crema Anti rossori sempre di bionike: la mia pelle è rinata.
    Non si unge più e sono anche diminuiti i brufoletti che uscivano nei giorni intorno all’ovulazione.

  2. Io ho sempre pensato di avere la pelle grassa, però casualmente quando comprai la prima volta l’acqua micellare di Garnier mi trovai benissimo con quella con il tappo rosa (che infatti continuo a ricomprare), poi una volta comprai quella con il tappo verde per pelli miste e mi arrossò la pelle lasciandola unta quindi da lì ho dedotto di avere probabilmente la pelle sensibile però a prescindere da qualsiasi prodotto io utilizzi è comunque lucida. Insomma, non ho capito niente!

  3. Io devo ancora ben capire che tipo di pelle ho… Perché mi lucido molto soprattutto sulla zona T però non è che nel resto del viso sono particolarmente secca, anzi col passare delle ore mi lucido anche sulle guance. Questo in estate e nelle mezze stagioni però. Perché quando arriva il freddo inizio a seccarmi notevolmente anche sulla zona T, ma il bello è che nonostante sia secca (lo capisco dalle pellicine che si alzano e che si notano tanto quando mi trucco) mi lucido lo stesso!!! Che devo fare??? Cioè la mia pelle nonostante sia secca produce sebo? Perché?? Il problema è che per combattere la lucidità metto la cipria però con la cipria si vedono le pellicine da pelle secca… In quei periodi non so veramente come comportarmi… Comunque ne ho provate tantissime di creme per pelli miste/grasse e sono una peggio dell’altra, l’unica che funzionava abbastanza era la crema agli agrumi di Nature’s…

  4. Ho provato tantissime creme, con alcune (Yves Rocher, Ducray) mi sono trovata abbastanza bene ma nessuna riesce a bloccare la lucidità della zona t, il loro effetto dura solo 2/3 ore… In estate invece delle classiche creme ho usato dei sieri (come quello di Delidea) e mi sono sembrati più leggeri, ma ho paura che non idratino a dovere. Clio secondo te posso usare solo il siero? Grazie

  5. Ho una pelle mista. La zona T si opacizza e le altre zone tendono al normale/secco.
    Quest’estate mi è andata benissimo la crema di Clinique, la moisture surge, che ho finito praticamente e anche l’anno prossimo quando tornerà a fare caldo la riprenderò di sicuro perché davvero è la crema perfetta in estate per la mia pelle mista.
    Ora ho la crema all’acqua di rose, che non è male perché è leggera e idrata bene.
    mentre dato che ultimamente ho avuto problemi di texture (nel senso che il mio naso e la mia fronte sono tornate ad essere grattugge), ho riprovato ad usare il siero alla bava di lumaca… solo che non ha fatto molto. Anzi, non ha fatto nulla. Avendo il 20% di sconto da Sephora ho preso il kit Balance di Oleheriksen e lo scrub effetto sauna della stessa linea. Lo sto provando da martedì e oggettivamente non mi sembra affatto male. Il gel detergente lo uso alla sera dopo essermi struccata, poi passo un tonico idratante e poi metto la crema idratante o faccio la maschera che tengo su per un po’ o tutta notte (sempre idratante) e poi la mattina passo il tonico e la crema gel del kit. Lo scrub dicono di farlo 2/3 volte a settimana. Per il momento l’ho fatto una volta e mi è piaciuto tantissimo! Vedremo se finirà tra i preferiti del mese XD

  6. Laura, il kit Balance di Oleheriksen l’ho appena comprato anche io ma non ho ancora avuto modo di provarlo (se non la sola crema sulla mano), ti è quindi piaciuto?
    sono curiosissima di testare tutti e tre i prodotti! *_*

  7. Non ci posso credere! Anche a me la pelle si secca soprattutto tra le sopracciglia e nella zona delle guance vicino al naso xD Anche io noto che l’unica è truccarmi il meno possibile in modo tale che non si vedano le pellicine! Quindi di conseguenza vado di creme per pelli secche che però mi fanno ungere… Boh che sia allora per il freddo umido? Perché io abito in Veneto e qui l’umidità c’è che è un piacere… la mia cara nebbiolina…

  8. Credo proprio che il mio prossimo acquisto sarà un siero, voglio vedere se mi troverò bene ad usarlo anche d’inverno. Hai qualche suggerimento?

  9. Dopo 3 giorni di prova ti posso dare una piccola prima impressione.
    prodotti del kit:
    – gel detergente non sembra male, deterge la pelle e non mi lascia la sensazione di pelle ipersecca che mi da quello della Effeclark (che uso solo in caso la mia pelle sia conciata male con i brufoli)
    – il tonico lo uso prima della crema e vedo che prepara la pelle bene per la crema.
    – la crema in gel è il prodotto che forse mi mette in dubbio di più. Per me è importante che sia leggera ma abbastanza idratante e forse per le mie zone un pochino più secche (come gli zigomi che è dove sento che la pelle tira di più quando non è abbastanza idratata) non lo è abbastanza. Quindi immagino che tra tutte le cose del kit questa sarà la cosa che non mi convincerà al 100%
    … ma sono ancora solo a pochi giorni di utilizzo ^_^”
    – lo scrub è buonissimo. Era qualcosa che mi serviva dato che l’avevo finito, costa mezzo rene ma comunque ha fatto il suo lavoro senza essere troppo aggressivo. La sensazione di caldo sulla pelle è inaspettata perché non avevo mai provato un prodotto del genere XD ma la commessa da sephora mi ha detto che serve per i pori perché poi col fatto che dopo il risciacquo ti da una sensazione di fresco i pori tendono a chiudersi.

  10. Anche io non mi trovo bene con quelle di Garnier, mi fanno le briciole quando le massaggio… Magari quando finirò quella della Cien che sto usando adesso provo a prendere quella che hai detto tu di Sephora!

  11. Ho letto il post!! 😀 infatti mi ha convinto a provare prodotti di quella marca! ero indecisa tra la balance e la bright, ma mi è stata sconsigliata perché se già parto con una base leggermente oleosa poteva non essere perfetta per me. Per il momento mi sta piacendo tantissimo questa linea di prodotto (tranne la crema che mi sembra un filo troppo poco idratante per me… e non fa ancora freddo D:)

  12. grazie mille per le dritte, ora sono ancora più curiosa di provare tutto il kit eheh 😉
    la crema mi ispira, dalla miniprova fatta mi sembrava ottima, ma chiaro che provarla sulla mano è diverso che provarla sul viso.. ecco perché mi ero buttata sul set di 3 prodotti anziché su uno unico, almeno provo e se non mi piacciono quantomeno non sono taglie “maxi”.
    lo scrub della stessa linea deve essere ottimo, il discorso del senso di caldo non lo sapevo proprio! e ho sentito parlare anche della maschera verde come ottima.
    Insomma: il portafoglio certo non ringrazierà, ma prima o poi vorrei provare tutto XD

  13. io con quelle di Garnier invece avevo perennemente un senso di crema “in superficie”, che non veniva assorbita e che quindi non si asciugava mai, ed erano sempre creme per pelli miste, per cui teoricamente non troppo pesanti.. boh!
    quella di Sephora non è assolutamente male, tra l’altro essendo un gel si asciuga in pochissimo tempo ed opacizza anche un po’; però te la consiglierei in questi giorni, già nel periodo freddo la trovo troppo poco idratante.. comunque, l’unica è provarla 😉

  14. Ho visto che c’era la maschera effetto freddo!! Ma per il momento per le mie finanze è stato abbastanza quello XD

  15. Non ho una pelle problematica, anzi, ma ho provato il gel aloe vera di Equilibra e la pelle si è arrossata tremendamente e prudeva.
    Vi è mai capitato?

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here